Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Lombardia. La risposta di FIdC regionale all’impugnazione calendario venatorioUmbria: Mancini e Puletti, richieste sulla caccia rimaste inascoltateCalendario Venatorio Calabria: preapertura dal primo settembreUmbria: addestramento cani dal 15 agostoCalendario Venatorio Calabria: le osservazioni delle Associazioni VenatorieMarche: aumento annuo del 50% su abbattimenti cinghialeRicorso Tar Calendario Venatorio Sicilia. Intervengono Fidc e AnuuPuglia: ecco Calendario Venatorio e preaperturaUmbria. Approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023Berlato: "Regione Veneto abbassa indice densità venatoria"Emilia Romangna: Presidente Arcicaccia Maffei attacca la LAC Legittimità dei controlli sugli uccelli allevati. Bruzzone interroga il MinistroSicilia, lettera al Presidente della Repubblica sulla caccia sicilianaCampania: no a gabelle ingiuste sul rilascio dei tesserini venatoriMarche: calendario venatorio 2022 - 2023. Confermata preaperturaBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023CCT: Regione Toscana aggiorna piani prelievo daino e cinghialeConsiglio Giustizia Sicilia conferma sospensione preaperturaEmilia Romagna adotta Piano interventi urgenti su PSAArci Caccia: in Emilia R. correggere autodifesa agricoltori da cinghialiVeneto, modifica alla legge per la caccia nei vigneti e ulivetiBerlato: Giunta Veneto approva Calendario Venatorio restrittivoTesserino Venatorio Campania. Nuove procedurePsa e Piani cinghiale non attuati. Protestano le ass.venatorie romaneCalabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghialeColdiretti chiede decreto urgentissimo sul cinghialeRiconoscimento dal Ministero per Arci CacciaSicilia, Consigliera Elvira Amata "basta penalizzare i cacciatori"Fidc Sicilia "verso il prelievo venatorio sostenibile della lepre italica"Caputo su Calendario Venatorio: "siccità e mancanza di studi ci inducono ad essere cauti"In Campania un'interrogazione sul Calendario VenatorioSardegna, Ispra invia parere su Calendario VenatorioToscana, in Commissione ok a regolamento attuazione legge cacciaFidc Calabria protesta per le modifiche disciplinare caccia cinghialeLombardia: approvata preapertura a corvidi e caccia in deroga allo storno Campania, chieste dimissioni dell'Assessore CaputoToscana. Approvati piani prelievo daino, cervo e mufloneUmbria: ok a mozione Lega per estendere periodo caccia cinghialePiana: in Liguria nuove azioni straordinarie sul cinghialeStagione 2022 - 2023, App TosCaccia obbligatoria in alcuni casiArci Caccia Marche: Gabriele Sperandio confermato Presidente regionaleSicilia, arriva la sospensione del Calendario VenatorioCastellani (Anuu): obbligati a guardare avantiIncendio sul Carso. Dreosto ringrazia volontari e cacciatori Eps Toscana: Siccità, posticipare immissioni selvagginaPiano cinghiali. Bruzzone si rivolge agli animalistiPSA: Toscana adotta piano interventi urgentiCCT: ecco i contenuti del Calendario Venatorio della ToscanaAcr e Acl uniscono le forzeCampania: Eps, questo il calendario venatorio deliberatoAgrivenatoria Biodiversitalia. Su BigHunter il chiarimento di Zipponi (CNCN) Francia, salva la caccia popolareCampania, approvato Calendario Venatorio con riservaSicilia. Le associazioni venatorie su seduta TarMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

In Senato risoluzione per danni fauna selvatica


giovedì 1 luglio 2021
    

 
 
La Commissione Agricoltura del Senato ha approvato una risoluzione che impegna il Governo ad intervenire per sanare la situazione, sempre più grave, dei troppi danni causati all'agricoltura dalla fauna selvatica.

Commenta a caldo il Senatore Mino Taricco: “Il documento cui ho fattivamente contribuito alla definizione, contiene impegni puntuali per il Governo per fronteggiare quella che sta diventando una vera e propria emergenza in tanti territori. È stato un buon lavoro, culminato nell’approvazione di un documento con 21 impegni al Governo, su 13 dei quali quest’ultimo ha espresso parere favorevole, rimettendosi all’Aula per i restanti, ed approvato senza voti contrari.

Continua il Senatore Taricco: “La crescita negli ultimi anni di fauna selvatica - in particolare il cinghiale su tutto il territorio nazionale ed altri selvatici in modo differenziato in molte zone - ed i conseguenti danni, stanno addirittura pregiudicando la possibilità di attività agricole e zootecniche in molte realtà territoriali. Per questo motivo abbiamo voluto, dopo un amplissimo ciclo di audizioni e di confronti, dare indicazioni forti e puntuali - dalle semplificazioni e uniformazione su tutto il territorio nazionale delle procedure in merito ai rimborsi dei danni, al ripensamento della gestione faunistica nel suo insieme, ed in particolare ai censimenti, dal recepimento su base nazionale dell’ampliamento dei soggetti coinvolgibili nelle azioni di controllo coordinate dal corpo di polizia provinciale, di pubblici ufficiali o dipendenti pubblici incaricati del servizio, e realizzabili in coerenza con la Sentenza 21/2021 della Corte Costituzionale, ed il nuovo ruolo attribuibile in tal senso agli agricoltori sui propri fondi, senza dimenticare la definizione di un vero e proprio modello condiviso di controllo delle specie particolarmente dannose e più pericolose al fine di ridurre i danni e rendere la presenza di fauna selvatica sostenibile anche in territori meno antropizzati e più marginali. Un lavoro importante che speriamo possa portare in tempi brevi ad una nuova gestione faunistica dei selvatici, e ad una migliore sostenibilità e coesistenza con le attività umane, soprattutto nei territori rurali, ma ormai anche in tante periferie urbane” conclude così il Senatore Mino Taricco

Commenta anche il Senatore Patrizio La Pietra, capogruppo di Fratelli di Italia e relatore del testo. “La commissione Agricoltura, nonostante il parere contrario del governo su alcuni punti, per FdI ritenuti qualificanti, ha approvato oggi la risoluzione". Secondo il Senatore, si tratta di un documento che contiene impegni precisi per il governo per fronteggiare un fenomeno sempre più in espansione e che richiede interventi articolati e mirati”.

Per La Pietra, "il fenomeno assume la dimensione di una vera e propria emergenza in alcune aree del nostro Paese, tanto da compromettere la capacità di fare impresa degli agricoltori e degli allevatori coinvolti, con evidenti ripercussioni in termini di redditività". Secondo il capogruppo FdI  la risoluzione "rappresenta un passo importante, soprattutto alla luce del fatto che il via libera è avvenuto contro il parere del governo su alcuni punti qualificanti, quali la semplificazione delle procedure di programmazione faunistica e delle attività venatorie; oppure la definizione di un modello di controllo delle specie dannose e pericolose; oppure, infine, la previsione di un sistema nazionale condiviso con regioni e province per dare ristoro dai danni della fauna selvatica. Ora ci attendiamo l’impegno del governo in linea con il voto espresso dalla Commissione, che essendo senza voti contrari,  non ammette dubbi o dilazioni nel tempo”, conclude il senatore La Pietra.
 
Anche Federcaccia esprime il suo apprezzamento per il documento che, commenta, "impegna il Governo ad assumere provvedimenti precisi a fronte al dilagare di un fenomeno che ha ormai le proporzioni di una vera e propria emergenza, non solo per il mondo agricolo, ma anche per la sicurezza e la salute dei cittadini". Sono temi che Federcaccia - e con lei il mondo venatorio nel suo complesso - ha più volte sollevato, facendosi ripetutamente promotrice della richiesta di una presa di coscienza a livello governativo e di una soluzione a livello nazionale.
 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Per arginare questo fenomeno si deve aprire la caccia la 3 domenica di agosto e la chiusura della stessa deve essere prorogata almeno al 31 di marzo, altrimenti i problemi non si risolvono e la fauna selvatica provoca sempre più danni. W la CACCIA ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 04/07/2021 23.09

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

X Annibale. il pollice verso per questo sito èinevitabile. Degenerato dalle pisquillacchere di basso livello del sig.Luca che da mesi inveisce s3nza logica solo e sempre contro cinghiale ??e cinghialai. UNA VERGONA ASSOLUTA CHE LO SI LASCI FARE QUESTO 3 X QUESYO GIUSTO APPRODARE SU ALTRI SITI VENATORI OVE L'EDUCWZIONE 3 IL RISPETYO ALTRUI VENGONO FATTI RISPETTARE

da SCIPIONE 04/07/2021 16.02

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Un applauso a Veneto. Il nostro moralizzatore che ha scoperto l'acqua calda. Sicuramente tutto il progresso ha portato a degli sconvolgimenti nel regno animale e naturale in genere. Anche la tua vita agiata ha contribuito a far ciò. E quindi? Cosa facciamo? Abbattiamo gli umani che sono in sovranumero e che hanno reso necessarie le colture intensive, i disboscamenti, l'ampliamento delle città? O abbattiamo i cinghiali che scendono a valle? Io mi metto in imbarazzo anche solamente a porla questa domanda.

da Hunter74 03/07/2021 0.11

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Si ora ci lamentiamo per i danni, l'agricoltura intensiva ecc. ecc. Io mi ricordo ancora i tempi in cui ci lamentavamo perchè si conduceva una vita di stenti che ci permetteva solo di mangiare, tra l'altro poco e male. Forse ora vivono meglio gli animali di come,tempo fa, vivevano la maggior parte delle persone.

da Frank 44 02/07/2021 19.45

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Beh....accreditare a Luca ,se ti riferisci al Luca NO PORK , il decadimento del blog mi sembra ingeneroso e pretestuoso ,il decadimento anche verbale lo determinano le politiche venatorie che hanno decisamente virato su tipi di Caccia che al netto....FANNO PIU DANNI DELLA GRAGNUOLA....quindi se vuoi,annovera anche me nel Club dei guastatori del vostro sogno riposto nel freezer. Senza giri di parole...AVETE ROVINATO LA CACCIA,...anche quella al cinghiale.

da Annibale 02/07/2021 12.50

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Questo Blog e' diventato il peggio del peggio dei social venatori .Grazieee al sig.Luca.

da X LA REDAZIONE BIGHUNTER 02/07/2021 7.23

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Non smettero' mai e poi mai di ricordare che la causa di tutto cio' è sempre l'uomo, le cui radici degli errori che ha causato negli ultimi cento anni di storia sono molto profonde e che vanno dall'aver stravolto e deturpato e ridotto l'ambiente riservato agli animali selvatici i quali in tempi non sospetti avevano a disposizione cio' che gli bastava per cibarsi senza scendere a valle, non parliamo poi delle guerre che l'uomo ha provocato disorientando gli animali selvatici e facendogli cambiare ambiente forestale ed altro di simile, non parliamo della deforestazione per andare incontro ad una agricoltura intensiva per esportare nel mondoe tanto altro. Ora ci lamentiamo perchè avvengono i danni in agricoltura, le città o i paesi sono invasi dai cinghiali ed altro di simile? Secondo la mia modesta opinione è l'uomo da riformare insegnandoli come deve vivere la propria breve esistenza su questa terra.

da Veneto 01/07/2021 22.26

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

E certo e giù ad applaudire come pecoroni, ...ammesso che poi si faccia davvero, perchè dovremmo grattarla noi questa rogna ???? che il governo si arrangi, che mandino i carabinieri forestali, le polizie ecc.. invece no, mandiamo quei coglioni dei cacciatori, facciamogli credere che sono utili, poi appena finisce l'emergenza continueremo a trattarli come dei terroristi dell'isis...tanto a noi basta che ci fanno sparare e siamo tutti felici poi ci possono fottere pure la moglie che siamo contenti...SVEGLIATELI mandateli dove si meritano

da Bughiu 01/07/2021 18.07

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Solite chiacchiere. Prima che vi permettano di portare le carabine nei parchi sarà finito il mondo. Là dentro ci cacciano solo gli amici degli amici!

da Giaguaro 01/07/2021 16.02

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Faccio prima a m orire, rinascere, crescere e a tempo debito prendere la licenza di caccia, che a vedere realizzato questo progetto. Che comunque, ove mai avesse un futuro anche prossimo, non farà altro che complicare la già complicata situazione. Siamo ormai prigionieri, in italia, di un perbenismo di facciata che non consente di prendere misure efficaci in nessuna delle questioni importanti che stanno affogando il paese. Per i nostri problemi, che sono e saranno sempre di più anche problemi di tutti indistintamente, occorrerebbe ridare dignità alla caccia come strumento di gestione del territorio. Tutto il territorio. Parchi compresi, con gli ATC (o chi per essi) che abbiano giurisdizione su tutto, compreso le riserve (ATV AFV) private. Così come richiederebbe il Senato si andrà a complicare ancora di più la faccenda. Ultima cosa ma importantissima, il recupero delle giovani generazioni. A 18 anni un ragazzo oggi ha già una personalità definita e interessi consolidati. Se si abbassasse la soglia di caccia a sedici anni forse si riuscirebbe a invogliare di nuovo l'adolescente ad appassionarsi alla caccia. Magari anche prevedendo questa attività "sociale" nel servizio civile.

da Tommaso Mori 01/07/2021 15.34

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

da anonimo 01/07/2021 14.49

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Non creda fidc di salvare la caccia agli ungulati è basta. Gli animalari non si fermeranno e i cacciatori saranno sempre di meno

da Arturo 01/07/2021 11.23

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

e cosa ci daranno in cambio per il solito aiuto gratuito che si è sempre dato e che ancora ci chiederanno. qualche insulto in più del solito?

da gino 01/07/2021 10.59

Re:In Senato risoluzione per danni fauna selvatica

Certo che é singolare constatare che chi ha favorito il dilagare della PORCOMANIA....adesso plauda leggi e provvedimenti ad hoc per i danni.Verrebbe da dire,anzi é,oltre il danno la beffa....territorio devastato,immagine di Caccia e Cacciatori devastata,ATC e programmazione devastati......che dire...basta fare 2+2....e un applauso a sti c.....ni.

da Annibale 01/07/2021 10.35