Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Campania: associazioni venatorie criticano il calendarioConferenza delle Regioni affronta questione tortoraLombardia: pubblicata sentenza calendario venatorio 20 - 21Caretta "I cacciatori italiani non sono più disponibili a sopportare deliri e diffamazioni"Basilicata: procedure più facili per la caccia al cinghialeBuconi: bene precisazioni di Letta sulle armiPadule Fucecchio. Arci Caccia scrive agli assessoriTortora: le indicazioni della Cabina di Regia alle RegioniSelvaggina in beneficenza. CCT propone maggior coinvolgimento dei cacciatoriCampania: pubblicato calendario venatorioAnlc Massa Carrara sceglie una donna come presidente: Emanuela LelloEmilia R.: approvata risoluzione su cinghialiCCT su dichiarazioni Letta: "armi private, sbagliato generalizzare"Al 10% Iva per cessione fauna selvatica allevataBasilicata: approvato Calendario Venatorio 2021 - 2022In aula si parla di diritti. Bruzzone interviene a difesa dei cacciatoriFirenze: consegnato primo lotto selvaggina cacciata a Banco AlimentareLipu: proposte referendum caccia inutili e dannoseVeneto: stretta su specie invasive, piccioni e corvidiLazio, in Commissione ok a modifiche a legge sulla cacciaLav critica proposte referendum anticaccia "nessuna possibilità di successo"Raccolta firme anticaccia contestata a LecceEnpa contraria al referendum sulla cacciaFidc "per gli anticaccia l'Europa conta solo a piacimento"Beccaccia. Rilevante il ruolo dei cacciatori dice il friulano ZannierPiano faunistico Veneto. Ok in Commissione nuova prorogaPiemonte: approvato Calendario Venatorio 2021 - 2022Andrea Cionci su Libero elogia la caccia La Sardegna chiede modifica della 157 sul cinghialeVeneto: approvato calendario venatorio 2021 - 2022Fidc Lombardia commenta parere Ispra su calendario venatorioPatuanelli: le Regioni si attivino su gestione della fauna selvatica Il futuro della Tortora in Europa: Prospettive su caccia e conservazioneUmbria: Regione stanzia fondi per ristoro danni faunaCpa Lombardia: prelievo piccione e storno lontani dalla realtàFrancia. Cacciatori e agricoltori boicotteranno iniziative ministra AmbienteI cacciatori recuperano il moriglioneAssemblea Federcaccia per guidare il futuro della cacciaArci Caccia: sui cinghiali basta chiacchiere, dare seguito a risoluzione SenatoCinghiali: 8 italiani su 10 chiedono abbattimentiRolfi: "Stop al parere preventivo Ispra sui piani di contenimento"Tar Umbria sospende in parte regolamento cinghialiLe Regioni chiedono revisione della 157/92 Gli animalisti e quel bisogno folle di esagerareCinghiali. Gallinella (M5S): affrontare problema con piani regionali e poliziaCasanova, Dreosto: "dall'Ue nuovo attacco alla fauna selvatica"Caputo commenta Calendario Venatorio della CampaniaSul cinghiale politica e Istituzioni con gli agricoltoriColdiretti, cinghiali aumentati del 15%, sono 2,3 milioniFidc in piazza a fianco degli agricoltoriLa Pietra (FdI): maggioranza impedisce discussione su mozione danni faunaCampania: approvato Calendario Venatorio 21 - 22Veneto. In Consiglio Regionale approda proposta Piano faunisticoFidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"Liguria: Illegittima norma silenzio assenso sugli appostamenti e giornate ZpsFace partner di Own: "la più grande mostra naturalistica al mondo"Lombardia approva controllo piccioniCia: subito riforma della legge 157/92Marche. Deroga per storno, piccione e tortora dal collareUe. La tortora si può fareToscana. Approvato Calendario VenatorioCuneo. 90 nuovi cacciatoriCabina di regia del mondo venatorio: referendum contro la caccia rappresenta la vera minaccia alla faunaTortora. Le precisazioni della FACE "Manifesto Biodiversità Face dimostra legame tra caccia e conservazione"Abruzzo. Pronto l'emendamento che permetterà l'intervento dei cacciatoriIn Senato risoluzione per danni fauna selvaticaBrigitte Bardot condannata per i suoi insulti ai cacciatoriArci Caccia: la parola agli AtcAnlc Toscana: bene regolamento su partecipanti alle battuteCalabria: al via stesura Piano faunistico regionaleTortora. In Francia hanno un progettoTortora. L'intergruppo caccia si muove in EuropaI beccacciai di Francia studiano la croulePiano tortora. Bruzzone interroga il MinistroMale la starna anche in FranciaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Veneto. Prorogata caccia cinghiale nel veronese


mercoledì 26 maggio 2021
    

 
 
La Giunta della Regione Veneto, dopo il parere favorevole espresso dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), ha approvato, su proposta dell’Assessore regionale alla Caccia e alla Pesca Cristiano Corazzari, la delibera che proroga il regime venatorio sperimentale per l’Unità gestione “Lessinia” e l’Unità gestionale “Monte Baldo”, per la stagione venatoria 2021/2022. 

Il provvedimento autorizza il prelievo venatorio sulla specie cinghiale (Sus scrofa), in provincia di Verona, dove è sempre più presente e diffuso questo animale selvatico che crea danni sia all’ambiente, in generale, che all’agricoltura; motivo per cui è necessario e imperativo il controllo del suo popolamento. 

“Stiamo parlando di un animale selvatico – ha spiegato l’Assessore Corazzari – che si moltiplica a dismisura. In questo caso, ad esempio, a differenza di altre specie animali, che necessitano assolutamente di protezione per evitare l’estinzione, al contrario, risulta fondamentale e urgente monitorarne il popolamento che, in alcuni territori come quello scaligero, provoca danni importanti all’ambiente e all’agricoltura. E’ importante, quindi, rinnovare il provvedimento proprio per garantire e tutelare un equilibrio di sostenibilità e salvaguardia del territorio e della sua vocazione agricola”.   
 
L’area da monitorare, nello specifico, riguarda la zona alpina e pedemontana della provincia di Verona che è stata suddivisa in due distinte Unità di gestione, una definita “Lessinia”, l’altra “Baldo”: Entrambe appartenenti per la quasi totalità alla zona faunistica delle Alpi, fatto salvo che per una fascia collinare, per lo più appartenente alla Lessinia, che comprende parte del territorio dell’ambito territoriale di caccia del Garda e dei Colli. 

Nell’Unità gestione “Lessinia”, complessivamente nella precedente stagione venatoria sono stati abbattuti n. 100 maschi (56,2%) e n. 78 femmine (46,0%). Nell’Unità gestione “Monte Baldo”, d’altra parte, in tutto sono stati abbattuti n. 110 maschi (60,4%) e n. 72 femmine (39,6%). 

Per entrambe le aree si prevede, per la prossima stagione 2021-2022, un prelievo nell'ordine del 40% della consistenza stimata, da attuarsi sia da appostamento (punto di sparo) che in girata. Rimane invece vietato il prelievo alla cerca (se non in controllo da parte della Polizia provinciale), in battuta e in braccata.

Nel rimanente territorio regionale è tuttora vigente il piano per il controllo alla specie cinghiale, le cui azioni sono gestite dalle competenti Polizie Provinciali.
(Regione Veneto)
Leggi tutte le news

0 commenti finora...