Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Danni cinghiali. Per Patuanelli non serve modificare la leggeCalendario venatorio e Atc, il punto di Arci Caccia Umbria Dreosto: interrogazione in Ue su abbattimenti illegali uccelli migratoriNuovo corso Arci Caccia, con giovani e veteraniUmbria: in Commissione ok al Calendario VenatorioArci Caccia Marche: "chiarimenti sugli appostamenti fissi"Fauna in Costituzione. Fidc: in Senato sventato blitz animalistaFace: Parlamento Ue per commercio sostenibile di specie selvaticheCampania, Calendario Venatorio recepito dal Comitato faunisticoBasilicata. Si parla di filiera delle carniCampania: "passi positivi sul Calendario venatorio ma non basta"Umbria. Su Calendario Venatorio occorre chiarire situazione valichiMarche: ok al nuovo Piano per la caccia di selezione al cinghialeCpa diffida il Tg5 "nuovo attacco alla caccia"I Conservatori Europei e la tutela della biodiversitàChristian Maffei è il nuovo Presidente di Arci CacciaFidc. Marche "pavoncella, il Tar ci dà ragione"Cia Liguria chiede battute straordinarie per gli ungulatiDal CIC Italia una nuova guida per i trofei Molise. Corte Costituzionale boccia estensione periodi cacciaCapitale naturale. Anche la Federcaccia ha dubbiFrancia. Cacciatori contro l'eolicoPadule Fucecchio. Petizione di Arci Caccia Pistoia su divieto caccia vaganteSindaco Binago (Co) vieta ronde animalisteFidc, Anlc, Enalcaccia all'Atc Pg1 "caccia usata solo per pagare i danni"Fidc Lombardia: i cacciatori torneranno a fare controllo faunisticoAtc Perugia 1: "soldi dalle squadre? Lo dice il regolamento regionale"Berlato: Da protezione animali in Costituzione inevitabili aberrazioni giuridicheAumentare controllo predatori per preservare la pavoncellaArci Caccia: il 2 giugno elezione del nuovo PresidenteGrandi carnivori. Lega chiede uso dissuasori direttiCCT incontra gruppo consiliare di Fratelli d'ItaliaToscana. Approvati piani di gestione cinghiale e caprioloVeneto. Prorogata caccia cinghiale nel veroneseAnche la caccia nel film Divin CodinoUmbria. Scontro su bilancio Atc1 tra agricoltori e cacciatoriParte in Toscana l'operazione "Cinghiale solidale"Toscana. Agli agricoltori non solo il controllo degli ungulatiIn Svizzera un film dedicato alla caccia, contro ipotesi restrittiveLiguria, approvato Piano Faunistico regionaleEsternazioni anticaccia durante il Giro d'Italia. La Rai ci ricascaCaretta: "tutelare gli agricoltori dalle devastazioni di cinghiali"Guardie Zoofile. Per il Tribunale discriminatorio escludere cacciatoriFidc: "La caccia strumento per la biodiversità"Richiami vivi. E in Toscana?Fidc. Ambiente e animali in Costituzione. Battuto l’animalismo estremistaFidc. Monitoraggio Nazionale lupo. Conclusa prima faseAbilitazione Venatoria, ripartono gli esami anche in CampaniaCCT: a giugno riprendono esami abilitazione venatoriaPiemonte: aumentano i soggetti autorizzati al controllo del cinghialeIn Senato la vicenda del Don cacciatore vittima dell'odio animalistaLombardia, Massardi (Lega): “Votati importanti provvedimenti a favore della caccia”Mazzali soddisfatta per emendamenti sulla caccia approvatiLiguria: pubblicato Calendario Venatorio 2021 - 2022Referendum caccia, non c'è due senza treArci Caccia: Fassini dimissionario?Lupo, Dreosto interviene su tema bocconi avvelenatiAbruzzo. Gli agricoltori protestanoMarche. Ancora sulle funzioni degli AtcLazio, FederFauna sollecita intervento per servitù venatoriaAbruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"


martedì 27 aprile 2021
    

 
Riceviamo e pubblichiamo:

Area contigua del Pnalm: trappola giuridica che serve solo ad ampliare il Parco

Zingaretti ha abdicato al grillismo più salottiero e anticaccia la gestione del territorio


Ancora una volta la politica abdica al diritto-dovere di amministrare lo Stato e le sue istituzioni in favore dell’ambientalismo ideologico più sterile e anticaccia che possa esistere. Unico scopo: evidentemente, la tenuta della maggioranza in Regione a guida Zingaretti più Cinque Stelle. Soltanto così si spiega la sbandierata istituzione dell’area contigua sul versante laziale al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm), mastodontica area protetta istituita nel 1923 per regio decreto ma che, ancora oggi, non possiede confini delineati e formalmente stabiliti, con tutte le conseguenze che ciò comporta.

Di fatto, come scrive chiaramente l’Associazione italiana Wilderness (Aiw), “l’area contigua è una trappola giuridica ed è di fatto un ampliamento del Parco Nazionale”. L’associazione denuncia l’ennesima prevaricazione pseudo-ambientalista nei confronti del diritto degli attori della ruralità, a cominciare dagli agricoltori, dai residenti e dai cacciatori. La legge vigente, infatti, prevede che possa istituirsi un’area contigua, vale a dire una zona in cui si estendano i vincoli ricadenti all’interno del Parco Nazionale, con lo stesso ente Parco delegato alla gestione di ambiente e fauna. Ma il Pnalm possiede già una cosiddetta “Zona di Protezione Esterna” storicamente riconosciuta anche se mai istituita legalmente, in quanto priva di legge regionale e del consenso dei Comuni interessati. Insomma, una vera forzatura, per non dire un illecito, che perdura dagli anni Settanta del secolo scorso. E che oggi rischia di ripetersi nei Comuni di Alvito, Campoli Appennino, Pescosolido, Picinisco, San Biagio Saracinisco, San Donato Val di Comino, Settefrati e Vallerotonda. Otto territori dei quali la metà, per fortuna e per buonsenso, ha già approvato la delibera cautelativa Wilderness, nella quale si parla di autonoma volontà di proteggere il proprio patrimonio ambientale senza bisogno di istituire nuove aree protette o di ampliare quelle preesistenti. 

Inoltre la legge prevede che nel caso di Parchi Nazionali che si estendano su più Regioni, l’area contigua vada stabilita “d’intesa con le altre regioni”. Ovvero, prima le tre Regioni Lazio, Abruzzo e Molise devono concordare i confini complessivi che l’area dovrà avere, e solo dopo le singole Regioni possono provvedere a deliberare i settori di loro competenza, cosa che non è accaduta in nessuna delle tre Regioni interessate dal Parco. E ancora: come mai l’area contigua si chiede con ostinazione soltanto per il Parco Nazionale d’Abruzzo, e non anche per gli altri Parchi?

Perché, insomma, a qualcuno preme così tanto ampliare una già immensa area protetta includendo otto nuovi Comuni? Perché limitare ulteriormente l’attività umana quale quella estrattiva, agricola e ittico-venatoria, demandandone la gestione direttamente al Parco?

Anziché chiedersi come mai, a distanza di cento anni dalla sua istituzione, il Parco Nazionale d’Abruzzo abbia ancora “fame” di territorio pur non possedendo ancora dei confini indiscussi, il presidente Zingaretti ha preferito rinunciare alla corretta gestione dell’ambiente nel Lazio, “affidata” – per così dire – alla “pasionaria” grillina Lombardi, ben nota per le sue posizioni intransigenti nei confronti di tutto ciò che non si pieghi al proprio credo anticaccia e antiruralità.

Tutto questo Federcaccia Lazio non può tollerarlo e, pertanto, rinnova il proprio appello ai residenti dei Comun interessati affinché esercitino pressioni sui rispettivi amministratori locali. Non è certo la sottocultura salottiera metropolitana che può insegnare la salvaguardia del territorio, della fauna e della biodiversità a chi la natura la vive e la rispetta da sempre.

Roma, 27 Aprile 2021
Ufficio Stampa Federcaccia Lazio

Leggi tutte le news

17 commenti finora...

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Non vedo l'ora di andare a votare (se ce lo permetteranno ) in modo di adoperare la matita anziché il fucile e fare finalmente i conti con questa gente e capire finalmente chi sono i cacciatori Italiani , Ma temo che ogni popolo ha il governo che si merita !! Dopo quel giorno vedrò se devo smettere di avere fiducia nella intelligenza del popolo ITALIA O NO !!

da Mauro Roma . 29/04/2021 19.24

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

collusione Accordo fraudolento che una parte stabilisce con la parte avversa per ottenere vantaggi

da w 28/04/2021 16.24

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Ma guarda che se esiste una sentenza e qualcuno non la applica non c’è bisogno di spendere nulla: basta sporgere denuncia alla autorità giudiziaria. MI SA CHE QUALCUNO NON TE LA RACCONTI GIUSTA!€

da x Jamesin 28/04/2021 14.23

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Ma come si può fare vedere che si vince un ricorso al TAR sui parchi da parte del SVI e non prendere provvedimenti immediati anche da parte delle aavv per far rispettare la legge per tutte le altre regioni. Sono o non sono cacciatori i vari presidenti delle associazioni per cui anche a loro tolgono territorio quando istituiscono un parco o lo portano al di fuori del 30% che se così fosse costituisce una illegalità ?? Abbiate pazienza ma se non sbaglio a me sembra proprio strafottenza. Salutiaaamo

da jamesin 28/04/2021 13.11

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Buongiorno,ma se le ns associazioni sono i ns rappresentanti di categoria allora devono intervenire e visto ormai che con questi parchi fanno come vogliono,anche contro le leggi ,a questo punto si deve andare per vie legali e se non vogliono farlo allora ognuno si prenda le proprie responsabilità e si faccia delle domande.

da Ettore1158 28/04/2021 11.59

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Credo sia giunto il momento di prendere l'iniziativa noi cacciatori, se le AA.VV. ci seguono bene, altrimenti ci tassiamo e facciamo ricorso al TAR.

da Marco 28/04/2021 8.34

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

L'ennesima vergogna che continua a rapinare territorio venabile. Mettete mano ai ricorsi. Come fanno quelle quattro checche ambientaliste. E BASTA ADESSO. Poi se beccano qualcuno che spara due tordi dietro casa erchè è l'unico spazio rimasto disponibile, lo denunciano pure perchè non c'è la distanza di sicurezza.Siamo un branco di coglioni a pagare ancora. Tutti a caccia senza pagare.

da Hunter74 28/04/2021 0.22

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Perfettamente d'accordo con Jameson,oltre a coinvolgere i comuni confinanti si deve finalmente agire in via giudiziale contro l'abuso di aree considerate protette .Ma in tutti questi anni cosa si è fatto per contrastare questa specifica strategia dei quattro ambientalisti? I parchi oltre il 30per cento vanno annullati e tolti , addirittura in Abruzzo siamo al 60 per cento e tutti zitti.

da Ettore1158 27/04/2021 18.02

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Cosa speravate succedesse dopo il matrimonio PD.5STALLE ? Minimo è ampliamento pArchi e parchetti . Ben sta a chi li ha votati ! Sempre poco

da Italia Viva Renzi 27/04/2021 17.38

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Che paese di @erda !!!

da A.le 27/04/2021 14.12

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

FEDERCACCIA SI APPELLA AI RESIDENTI DEI COMUNI??? APPELLATEVI AL TAR E FATE RISPETTARE LA LEGGE 157 E IL 30% MAX DI TERRITORIO PROTETTO!!!

da Spendere, per vincere bisogna spendere!! 27/04/2021 13.28

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Caro BRUZZONE E COLLEGHI LEGA a favore della caccia, se ci leggi prendi spunto per cercare di risolvere l'errore che esiste sulla legge 394 sui parchi per quanto riguarda le aree contigue dove non esiste quanto territorio si può prendere per costituire un'are contigua per cui hanno preso e stanno prendendo interi comuni portando così l'area costituente il parco a raddoppiarla. Inoltre danno possibilità in queste aree che prendono il miglior territorio di caccia di far cacciare solo i residenti parco e aree contigue. Nel complimentarmi per il tuo interesse verso i cacciatori, un cordiale saluto.

da jamesin 27/04/2021 13.13

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

COPIO E INCOLLO : Tutto questo Federcaccia Lazio non può tollerarlo e, pertanto, rinnova il proprio appello ai residenti dei Comun interessati affinché esercitino pressioni sui rispettivi amministratori locali. -------------------------------------------------------------------------------------------------- Questo è tutto quello che sapete fare ? Allora faccio bene io a essere iscritto al Sindacato Venatorio Italiano SVI, con 10 euro all'anno che gli ho dato fino ad ora hanno fatto ricorso al TAR sui parchi in Camoania vincendolo e tra poco dovranno stringere siamo addirittura da quanto si dice oltre il 50%. Salutiaaamo

da jamesin 27/04/2021 12.53

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

I voti dei cacciatori hanno avuto sempre un certo peso nella Regione Lazio. Improvvisamente ed inspiegabilmente da ultimo, sono state fatte scelte poco accorte nei confronti della caccia. Sul tema, ci sono stati interventi da parte di esponenti politici e soprattutto, molto interessante e fondata, è stata anche la presa di posizione del dott. Zunino, esperto conoscitore di tali realtà. Di tutto ciò, si terrà nel dovuto conto, allorché sarà indispensabile contarsi.

da Da Federcacciatore 27/04/2021 12.46

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Ma il Pnalm possiede già una cosiddetta “Zona di Protezione Esterna” storicamente riconosciuta anche se mai istituita legalmente, in quanto priva di legge regionale e del consenso dei Comuni interessati. Insomma, una vera forzatura, per non dire un illecito, che perdura dagli anni Settanta del secolo scorso. E già per non disturbare il manovratore(altrimenti rischio chiusura caccia Ha Ha Ha pruuuuuuuu) meglio tenere il piede su due scarpe. VERO?????????? Ma non esiste reato per chi non denuncia un illecito di cui è venuto a conoscenza?

da io 27/04/2021 11.16

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

Ovviamente le percentuali di territorio precluse alla caccia, nel Lazio come in tante altre regioni, che sono nella 157 ormai sono "tappezzeria" di una legge scaruffata quanto utilizzata unicamente come strumento di talebana conservazione per animalisti e grillini. Zingaretti a braccetto con Grillo che urla e strepita per l'innocenza del suo figliolo. PD che flirta con un "movimento" che urla contro la Costituzione e la giurisprudenza. Un PD sempre più arroccato a temi di facile consenso che vengono messi in faccia al pubblico per celare interessi importanti....e un ministro della transizione ecologica che in due mesi di attività è riuscito solamente a sollevare i problemi del prelievo della tortora e dell'allodola. Cari Zinga e Cingo, mi pare davvero pochino per risolvere problemi strutturali dell'ambiente ma purtroppo parecchi, ancora, vi credono.

da Flavio romano 27/04/2021 10.36

Re:Fidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"

E' ora che iniziamo a ricorrere al TAR, il territorio protetto della regione Lazio e' abbondantemente oltre la quota prevista dalla legge 157/92. Basta lagnarsi.

da Marco 27/04/2021 9.43