Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi


mercoledì 26 ottobre 2016
    

Giulia Innocenzi "Facciamo morire gente come lei". Così risponde la vegana all'allevatore sul dibattito proposto alla presentazione del libro "Tritacarne" di Giulia Innocenzi sugli allevamenti intensivi, diffuso in rete dal canale facebook di Servizio Pubblico.

Ancora una volta, come immancabilmente avviene sui social network quando gli animalisti dialogano con il resto del mondo, si è mostrato così chiaramente all'opinione pubblica il lato più inquietante di quell'essere vegani per scelta animalista. Invece di argomentare le proprie posizioni,  questi integralisti del tofu spessissimo perdono le staffe mostrando platealmente - e senza alcuna vergogna - tutto il loro odio per quella parte di genere umano che mangia carne, reo di procurare sofferenze agli animali.

Nell'episodio in questione, pubblicato su Facebook in un video, l'allevatore stava spiegando che non si può lasciar morire una vacca perchè consuma troppa acqua, ma nemmeno rinunciare al suo latte "non so a lei ma a me il latte e il formaggio piacciono", ha detto rivolgendosi all'animalista. Altri video mostrano lo chef Vissani che sbotta contro gli animalisti, ai quali fa notare per esempio che finora si sono mangiati estratti di maiale nei biscotti vegani (la legge sotto una certa soglia, ha detto, non obbliga a scriverlo in etichetta).

Il libro della pupilla di Santoro, pur partendo dal presupposto di mettere in discussione alcuni metodi di allevamento non proprio a norma di legge, passa dalla parte del torto appoggiando e incoraggiando certi blitz reazionari, come fa notare su Il Foglio Camillo Langone. L'obbiettivo sembra non tanto essere quello di equilibrare il mondo della produzione della carne in favore di un utilizzo più sostenibile e rispettoso degli animali, ma piuttosto convincere i cittadini a smettere di nutrirsi di alimenti di origine animale, latte e uova compresi, al di là del modo in cui vengono prodotti (la stessa Innocenzi ha dichiarato di aver intrapreso questo percorso di purificazione, ma che ancora ci sta lavorando).

E questo è solo un assaggio di quanto vedremo nel programma d'inchiesta sugli allevamenti intensivi, a puntate, 'Animali come noi', prossimamente in onda su Rai Due.


7 commenti finora...

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

io sono vegano da 4 anni. Mi piace la carne, ma non la mangio. E stata una mia decisione, mi dispiace sentire che i vegani perdono la stoffa e voglio far vedere a tutti i costo (la maggior parte delle volte sbagliata quello che lui sa). Sembrano dei bambini che per chiamare l'attenzione si mettono a piangere. Il problema continua dopo quando tutti pensano che piange perché è un bambino viziato.

da www.topvegan.it 29/10/2016 16.39

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

Certo però, sono sicuro che qualche pezzo di carne gli piace di sicuro....come è sicuro che è la carne stessa che ti ha partorito, o sei nata sotto un cavolo?

da arturo 28/10/2016 14.25

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

Domenica se Dio vuole ammazzo qualche tordo e me li sparo con la pancetta e funghi alla faccia loro sti imbecilli. ......

da Da incazzato 27/10/2016 22.32

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

Viva la bistecca a vita

da 71 26/10/2016 13.26

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

Ahhh che goduria..stasera me faccio una bella bistecca al sangue, alla faccia vostra!

da Carnivoro Obbligato 26/10/2016 13.03

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

lasciali mangiare le foglie a questi ipocriti senza cervello! il brutto della faccenda è che ci educano anche i loro figli, che crescono senza sostanze nutritive sufficienti..... bahhhhh

da beox 26/10/2016 12.17

Re:Figuracce vegane dal "Tritacarne" della Innocenzi

MA CHE VADA AFFANCULO.

da CARNIVORO. 26/10/2016 11.51