Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area


martedì 31 gennaio 2012
    
Confagricoltura: soluzioni per ripristinare il Parco La Mandria Troppi cinghiali nell'area protetta piemontese del Parco La Mandria, lasciata in gran parte all'incuria generale. Gli agricoltori chiedono ora che ci si occupi di valorizzare le loro produzioni, anche riducendo la presenza degli ungulati. Se ne è parlato in questi giorni a Torino in un incontro organizzato da Confagricoltura, che rappresenta diverse aziende agricole all'interno dell'area, con il nuovo commissario dei parchi La Mandria e Stupinigi, Roberto Rosso.

“Il Parco La Mandria – ha detto il direttore provinciale di Confagricoltura,  Ercole Zuccaro - è uno dei gioielli del territorio che è ingiusto lasciare al degrado. Solo una piccola zona del parco è visitabile, ma la maggior parte della struttura è in pessime condizioni. Se non si interviene in fretta, non sarà più possibile recuperarlo”.

Le soluzioni prospettate per il recupero dell'area si rifanno a ciò che è stato messo in campo per l'area di Stupinigi, dove la gestione del territorio è stata garantita da un sistema organizzato che ha permesso di affittare alle aziende agricole i fondi rustici abbandonati di proprietà della Regione. Si pensa anche alla creazione di un marchio che tuteli le produzioni del Parco. 

Rimane da chiedersi come mai non si sia fatto niente per evitare il tracollo ambientale, nonostante – lo rivela Confagricoltura la spesa pubblica dei Parchi piemontesi sia stata tutt'altro che irrisoria: nel 2008 ammontava a 39.277.000 Euro, di cui 22 milioni solo di personale. Il Parco La Mandria, nel 2007, è costato 2.843.000 Euro di personale, 2.273.000 di gestione e 3.585.000 di investimenti.


8 commenti finora...

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

Bugia: la Mandria è circondata da un muro.

da 56urter 01/02/2012 10.34

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

22 milioni di euro per pagare il personale...

da Arrabbiato 60 01/02/2012 9.11

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

I parchi servono per attingere soldi nostri dallo stato e mangiarseli fra quelli che li gestiscono, ecco perchè non vengono aboliti.

da CLAUDIO 31/01/2012 21.15

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

AZZ.....IL 78% PER IL PERSONALE,QUALSIASI DITTA CHE SI CHIAMI TALE A QUEST'ORA ERA FALLITA DA UN PEZZO,MA TANTO CI SONO QUASI 60.000.000 DI S....I CHE PAGANO,HO DETTO QUASI PERCHE SIAMO SEMPRE I SOLITI A PAGARE....LADRI DELINGUENTI...

da max1964 31/01/2012 16.31

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

i parchi non protteggono niente,servono solo per creare questi problemi.togleteli.

da max 60 31/01/2012 16.11

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

Il problema vero che il termine "Gestione" è solo una parola astratta messa in mezzo a un mucchio di [email protected]! Se solo si applicasse veramente il concetto di gestione del territorio .... quanti problemi in meno e non solo in termini di danni all'agricoltura. Ma purtroppo c'è un ma... manca il coraggio politico di affrontare seriamente il problema.

da Marco C 31/01/2012 15.23

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

troppe e solo unicamente parole.

da Lupus 31/01/2012 12.06

Re:Parco La Mandria. Confagricoltura: ridurre cinghiali e ripristinare l'area

.................la solita storia. Periodicamente si sentono leggono queste notizie senza risolvere il problema. Penso che sia il problema di tutte le aree protette in Italia. Protette da chi? da cosa? oggi sono meglio di prima dell'istituzione di queste aree?

da MM 31/01/2012 9.56