Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Rolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati


lunedì 13 ottobre 2014
    

Le associazioni provinciali Federcaccia e Libera Caccia dell'Aquila protestano per quanto deciso dalla provincia su indicazione dell’Ispra in merito al prelievo della coturnice, determinando in 10 unità il numero di coturnici da abbattere nell’intera provincia dell’Aquila (per altro solo nel distretto denominato "Le Quartore"). La Provincia ha stabilito che l’Atc aquilano deve provvedere all’assegnazione nominativa dei capi da abbattere e dalle consultazioni avute si è appreso che il numero massimo di cacciatori da indicare è di 10 su circa 170 aventi diritto.
 
Questa interpretazione restrittiva della provincia dell’Aquila per le associazioni venatorie è inconcepibile e assolutamente ingiustificata. "Tutti i cacciatori autorizzati - dicono - hanno pari diritti e devono avere pari possibilità, autorizzare solo 10 cacciatori vuoi dire ledere i diritti di tutti gli altri. Infatti non si capisce quale differenza ci sia se il prelievo di 10 coturnici viene effettuato solo da 10 cacciatori o da cinque, oppure da 20 oppure da 100, sempre 10 coturnici verranno prelevate. Inoltre estrarre a sorte i 10 cacciatori vuoi dire escludere, quasi sicuramente, qualcuno di coloro che si sono impegnati nei censimenti e nella buona gestione della specie privilegiando magari chi si è completamente disinteressato della gestione".

Negli anni scorsi, pur avendo le stesse densità ed autorizzando gli stessi abbattimenti (nell’Atc L’Aquila) non si è provveduto a limitare il numero dei cacciatori autorizzati, per quale motivo questo cambiamento di indirizzo da parte di Ispra e provincia dell’Aquila? Si chiedono Fidc e Anlc. "Come mai si è decisa questa modifica, se i prelievi sono stati inferiori a quanto autorizzato e prova ne è che nel distretto “le Quartore” la consistenza è rimasta immutata (13 abbattimenti autorizzati nel 2013-2014 e 10 nel 2014-2015). Perché autorizzare i prelievi solo nell’Atc L’Aquila, quali sono i dati dei censimenti negli altri atc della provincia?" Fidc e Anlc
si riservano di elaborare efficaci controproposte e di verificare la legittimità di tale provvedimento nelle sedi più opportune.
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati

Se i cacciatori sono sufficientemente disciplinati, cioè ne abbattono 10 e non 100 si possono autorizzare tutti gli abilitati come fanno sulle alpi. Ripopolare vuol dire distruggere la popolazione la caccia non va chiusa ma se il censimento dice 10 l'anno dieci devono essere.

da luca 14/10/2014 9.52

Re:A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati

Le coturnici non si possono ripopolare, ma i censimenti sono sbagliati in quanto non tengono conto delle cotorne che sono nelle zone interdette alla caccia da dove escono continuamente, basta considerare che tutti gli abbattimenti degli anni scorsi non ne hanno intaccato la consistenza che anzi viene definita discreta...

da La spina nel fianco 14/10/2014 8.31

Re:A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati

beh...chiudete la coturnice, fate dei piani di ripopolamento avvantaggiando le cotorni già nel territorio e quando ve ne sono a sufficienza riapritele, ma così è veramente assudo.....

da dardo 14/10/2014 7.35

Re:A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati

E non è finita qui le nomine saranno settimanali ovvero 10 cacciatori a settimana saranno gli eletti che potranno cacciare, tanto vale abbinare un gratta e vinci al tesserino dell'atc

da La spina nel fianco 14/10/2014 7.27

Re:A L'Aquila la beffa della caccia alla coturnice per 10 nominati

In Campania la coturnice è vietata da oltre 30 anni e non si è capaci di farla riprodurre non ostante ho visto impiegarla nelle gare dei cani. Ma che ne parliamo a fare ! Ogni anno nuove restrizioni, giorno verrà.... se non si alzano le chiappe dalla sedia. Cordialit

da jamesin 13/10/2014 18.52