Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2021>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ago18


18/08/2017 9.20 

Il Re d Africa
 
Se esiste un calibro che più di ogni altro ha contribuito ad esplorare un intero continente, quello è sicuramente il 375 Holland & Holland Magnum. Questa splendida munizione nasce ufficialmente in casa Holland & Holland verso il 1912, grazie alla collaborazione tra Henry Holland e la nota Ditta produttrice di munizioni Kynoch. Fu progettata in un decennio (i primi studi risalgono addirittura alla fine dell’ottocento), con l’intento di soddisfare la crescente schiera di cacciatori – avventurieri che desideravano un calibro potente e tuttofare, per dirla in termini anglosassoni un vero “all round”, da poter utilizzare prevalentemente per la caccia alle antilopi ma all’occorrenza anche contro la selvaggina di grossa mole e pericolosa. Già a quei tempi il 375 Belted Rimless Magnum Nitro Express, come veniva chiamato allora, caricato con cordite vermicolare, era in grado di lanciare una palla da trecento grani (19,4 grammi) alla fantastica velocità di circa 750–760 metri al secondo, con relativi 5800 Joule di energia!! Era caratterizzato da un bossolo di disegno futuristico cilindrico–conico con fondello cinturato. La sua diffusione seguì di pari passo l’espansione coloniale dell’Impero britannico in Africa e Asia ma fu condizionata dall’eccessivo costo delle armi che lo cameravano. Non erano molti quei cacciatori che potevano permettersi le bellissime carabine dalla famosa casa Londinese e tanto meno potevano permettersi i mitici express visto che della 375 H & H esiste anche la versione con collarino: la 375 Flanged Magnum Nitro Express.
Se agli inglesi riconosciamo l’intraprendenza esplorativa–coloniale, agli americani dobbiamo riconoscere l’iniziativa imprenditoriale. L’industria armigera statunitense, resasi conto della crescente richiesta di attrezzature specifiche per i grandi safari, iniziò la produzione di armi e di munizioni in questo calibro. Nel 1925 la prima ditta che fabbricò e distribuì su larga scala munizioni finite in calibro 375 H & H M. fu la Western Cartridges Company seguita dalla Winchester e dalla Remington, che finalmente produssero in serie anche le prime carabine camerate in questo calibro, con i rispettivi modelli 70 e 725 “Kodiak”. Come spesso accade, il successo commerciale arrivò grazie al contributo pubblicitario dei suoi estimatori.
Fu il mitico cacciatore professionista John “Pandoro” Taylor il “padrino” del 375 Magnum, che con il suo libro: African Rifles and Cartridges, ne decretò il definitivo lancio sul mercato come la migliore munizione “media” africana. Egli racconta di avere abbattuto con il 375 H-H più di cento elefanti, circa quattrocento bufali e un numero imprecisato di rinoceronti, di leoni e di grosse antilopi, definendolo testualmente: “ Un calibro particolarmente equilibrato, in quanto le sue prestazioni di energia cinetica e di penetrazione sono armonicamente completate da un innegabile potere di schoch e da un modesto rinculo”. Oggi più che mai è una munizione molto diffusa ed attuale, non risentendo minimamente della sua età quasi centenaria. Anche se le grandi cacce si sono notevolmente ridimensionate, non esiste casa produttrice di armi rigate che non abbia in catalogo un modello in questo calibro. La 375 H & H Magnum nacque come munizione da carabina, ma ben presto venne impiegata anche in splendidi express e addirittura in funzionali bergstutzen (sovrapposti a doppia canna rigata in due calibri diversi) come i pregiatissimi Koening Zanardini. Dato che in rapporto al calibro e alle prestazioni il rinculo non è certo proibitivo, non sono necessari freni di bocca, ammortizzatori od altro, né tanto meno armi particolarmente robuste e pesanti. Lo usava anche la Baronessa Blixen nella sua Africa e il Conte Paul Pallfy nei Carpazi.
Attualmente la disponibilità di munizioni originali e di componenti per la ricarica del 375 H & H è notevolissima. Se prima il campo di utilizzo si limitava alla caccia della grossa selvaggina a distanze medio brevi, oggi con l’uso di nuovi materiali e di nuove tecnologie se ne ampliano notevolmente le capacità d’impiego. Esistono proiettili in questo calibro che vanno dai 200 grani (della francese Sologne e della Sierra) ai 350 grani (i soliti pesantissimi Barnes). Nel mezzo troviamo gli ottimi Barnes da 210, gli Hornady da 220, i Speer e i Barnes da 235, i Sierra e i Barnes da 250 e un’infinita gamma di palle sia espansive che completamente camiciate da 270 e 300 grani, in grado di soddisfare qualsiasi esigenza. Degni di nota sono i Nosler Partition, i Trophy Bonded Bear Claw, gli Swift A-Frame, i gli RWS TUG, i Sako Powerhead, i Woodleigh, le Speer Grad Slam, i Barnes X-Bullet e la triade A-Square. La munizione originale più tesa è il caricamento Federal con palla Trophy Bonded da 250 grani.; tarando l’arma a 100 metri si ha un calo a duecento di soli 12 centimetri! E’ un calibro esuberante per quasi tutte le cacce europee, nord americane ed asiatiche, fatta eccezione per le gigantesche alci siberiane, per i grossi orsi, per i bufali (d’acqua, banteng e gaur).
Il suo impiego d’elezione rimane la caccia alle grosse antilopi africane come l’elend, la giraffa, l’antilope roana, la sable, il waterbuck e il Kudu in terreno coperto; quella ai bufali cafri, equinoziali e nani, la caccia ai grossi felini e all’occorrenza può ritenersi sufficiente anche per il rinoceronte e per l’elefante. Anche se in qualche Paese africano viene imposto il .400 come calibro minimo per la caccia alle specie pericolose, molti cacciatori professionisti come Tony Sanchez Arino e Mike La Grange lo usano per tutta la selvaggina e di conseguenza lo consigliano ai loro clienti, sostenendo che è meglio una palla calibro 375 che colpisce il bersaglio di una in calibro maggiore che lo fallisce. C’è un vecchio detto tra i sostenitori della creazione di Holland: “che con qualsiasi palla tariamo l’arma, la precisione viene mantenuta anche cambiando tipo e peso del proiettile”.
 
Il Re d Africa

Anche io mi sono lasciato stregare dal vecchio calibro inglese, tanto che in casa ne ho ben due di carabine in esso camerate. Una splendida Mauser Europa 66 S “Big Game”, dotata di ottica Zeiss Diavari MC 1,25–4 x 20 su attacchi a piede di porco saldati ed una Blaser R 93 Professional con ottica 1.5  6 x 42 montata con attacchi a sgancio rapido. Le ho entrambe tarate con munizione ricaricate con palla Hornady Spire Point da 270 grani e poi ho eseguito anche delle prove utilizzando altri proiettili come gli Hornady FMJ da 300 grani, i Speer GS da 285 grani e i Sierra SP da 250 e da 300 grani. Con tutte le munizioni provate, la rosata a cento metri è stata perfetta e non più grande di 3–4 centimetri di diametro.
Riassumendo possiamo affermare che se il 375 H & H Magnum non fosse esistito bisognava inventarlo. Nella sua categoria non ha rivali, fatta eccezione per il 9,3 x 64 Brenneke, pochissimo usato, e per il 378 Weatherby Magnum. Quest’ultimo impiega le stesse palle spingendole a velocità notevolmente superiori, ma lo scotto da pagare è la scarsezza di caricamenti, un rinculo proibitivo e l’alto costo delle munizioni e delle armi che lo camerano. Non possiamo definire il 375 una munizione cara, ma neanche economica; il prezzo di una singola cartuccia può superare i tre Euro.
Chi possiede un’arma in questo bel calibro e vuole divertirsi sparandoci qualche colpo senza andare fallito, può ricorrere alla ricarica per prepararsi delle munizioni ad Hoc. I dies sono facilmente reperibili; tutti i maggiori costruttori di materiale per la ricarica li hanno in catalogo, lo Shell Holder è il classico n° 4 della RCBS o suo equivalente specifico per tutti i calibri magnum con poche esclusioni. La scelta degli inneschi si limita a quelli di tipo “magnum”, come i Federal 215, i CCI 250, gli RWS 5333, i Winchester e i Remington M. Buone prestazioni si ottengono con le seguenti polveri: le Norma 201, 202 e 204, la VihtaVuori N 140 e N 160, le Hodgdon H 414, H 4895, H 4350 e Varget, le IMR 4064 e 4350 ,la Vectan Tubal 3000 e la Winchester 760. A puro titolo informativo pubblichiamo alcune dosi di ricarica da considerare come MASSIME e chi volesse utilizzarle è bene che parta da dosi inferiori di circa il 5 %.
Polvere Dose (grani) Palla (grani) Vo (m/sec)

N 201 72,2 270 850
N 201 67 300 775
N 202 74,2 270 850
N 202 68,4 300 775
N 204 76,7 300 775
Viht. N 140 76,4 235 880
Viht. N 140 73,3 270 840
Viht. N 140 69,6 300 770
Viht. N 160 86,7 235 885
Viht. N 160 84,1 270 850
Viht N 160 81,8 300 780
H 414 83 235 838
H 414 78 270 780
H 414 78 300 775
H 4895 74 235 880
H 4895 68 270 800
H 4895 65 300 765
H Varget 70 235 860
H Varget 67 270 800
H Varget 62 300 750
H 4350 82 235 825
H 4350 78 270 790
H 4350 77 300 775
IMR 4350 85 235 885
IMR 4350 77,7 270 800
IMR 4350 79,5 300 790
IMR 4064 80 200 970
IMR 4064 74 235 890
IMR 4064 74 250 870
IMR 4064 71,5 270 820
IMR 4064 68 300 760
Tub.3000 71 235 860
Tub.3000 68 285 800
Tub.3000 65 300 760
W 760 86,5 235 865
W 760 84 250 850
W 760 81,5 270 820
W 760 78 300 760
Come già accennato prima, anch’io ho la fortuna di possedere un’arma calibro 375 Holland & Holland Magnum e, prima ancora della Mauser Europa avevo una bella Winchester modello 70 “African” in quel calibro. Me l’ero regalata per festeggiare la nascita di mio figlio Giuliano, perchè dopo aver letto innumerevoli libri sulla caccia grossa e sui grandi safari africani, non avevo saputo resistere al desiderio di possedere quello che non definisco un semplice calibro ma un pezzo di storia. Con il 375 H & H M. ho abbattuto qualche selvatico nella mia amata Maremma, compreso un cinghiale di centosessantotto chili. Chissà se prima che m’invecchi troppo non riesca a portarlo anche in Africa?


Marco Benecchi

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.62.252
Aggiungi un commento  Annulla 

6 commenti finora...

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

Per una braccata a BUFALI ELEFANTI e IPPOPOTAMI lo vedrei davvero molto indicato....
Ottimo potere d'arresto "Stopping Power" ottima precisione e rinculo gestibilissimo...

Ma non dirmi che per "Braccata" intendevi una modestissima Cacciarella ai Cinghiali nostrana???

A parte che c'è chi usa il 9,3 x 62 che poi tanto lontano dal 375 HH non è.......

Saluti
Marco

da Marco B x Franco  31/08/2017 14.18

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

In braccata come la vedi marco?

da Franco  30/08/2017 22.13

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

Nell'ultima foto ci sono le palle che abitualmente uso: BARNES da 300 grani SOLID e SIERRA SPBT stesso peso
E nei fogli sono riportati i due colpi di "verifica" a 100 mt dopo aver sparato circa 100 colpi con una BLASER Professional ottica Swarovski 1,5 - 6 x 42 e Attacchi a sgancio rapido FRATELLI CONTESSA

La taratura si è mantenuta perfetta due dita sopra il punto mirato......

MB

da Marco B x TUTTI  25/08/2017 12.43

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

Credo che in ITALIA io sia uno tra i più assidui "utilizzatore" del calibro 375 HH
Perché lo uso per il contenimento di grosse specie "inselvatichite" e quindi posso dirti che,
con la scelta giusta di palla, ha una radenza eccellente fino a 200 metri...
Poi, per quanto riguarda la letalità e fuori discussione.
Sempre risolutiva!!!

Credo che tra i calibri "africani" tuttofare sia quello con il rinculo più mite e gestibile!
Veramente alla portata di tutti

Salutoni
M

da Marco B x Vecchio Cedro  25/08/2017 12.39

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

mi piacerebbe provarla al cervo, come il mitico Conte Paul Pallfy nei Carpazi.

da vecchio cedro  25/08/2017 8.21

Re: Il calibro 375 Holland & Holland Magnum. Il Re d’Africa

come al solito bell'articolo ben documentato!!! WMH

da vecchio cedro  24/08/2017 9.28
Cerca nel Blog
Lista dei Blog