Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2021>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
gen12


12/01/2021 10.00 

 
 
Il calibro 5,6 x 57 RWS fu immesso sul mercato nel lontano 1964, sia in versione Rimmles per carabina sia in versione Rimmed con collarino per armi basculanti, come tradizione teutonica vuole. Ovviamente, in qualità di membro della grandissima famiglia dei calibri “x 57” (munizioni derivate dall’ 8 mm Mauser con bossolo da 57 millimetri di cui, oltre al 5,6, fanno parte il 6,5, il 7, l’8 e il 9 mm) deriva dal 6,5 x 57, che a sua volta era un diretto discendente del 7 x 57, da cui differisce soltanto per il solo restringimento del colletto e che fu la base di partenza per due calibri militari famosi come il 6,5 x 55 svedese e il 6,5 x 58 portoghese. Oggi, a distanza di quasi mezzo secolo, balisticamente parlando il calibro 5,6 x 57 RWS potrebbe essere considerato ancora molto valido ed attuale perché ha potenza e radenza da vendere, ma ormai è quasi del tutto scomparso dai cataloghi dei fabbricanti d’armi e di munizioni del mondo, eccetto che per qualche valido artigiano particolarmente nostalgico ed appassionato. La versione Rimmed è quella che ha avuto maggiore diffusione ed è nata per essere impiegata in fucili monocolpo kipplauf o misti combinati e destinata principalmente alla caccia al capriolo e al camoscio a lunga distanza, ma all’occorrenza sarebbe potuta essere sufficiente addirittura per il cervo. Qualcuno potrebbe storcere il naso riguardo a quest’ultima eventualità, sostenendo che è impensabile che un calibro simile potesse andar bene per abbattere un grosso ungulato, ma, credetemi, la potenza che può esprimere una buona palla (anche se di piccolissime dimensioni), spinta ad elevatissima velocità, è sorprendente. E’ mia opinione personale che i tedeschi abbiano sempre avuto la mania del voler abbattere i grossi selvatici con i piccoli calibri. Non a caso sono stati loro quelli che hanno etichettato il 7 x 64 come il miglior calibro per cacciare “tutta” la grande selvaggina europea. Negli anni 60-70 la progettazione tedesca in termini balistici era ferma o al massimo era orientata verso i calibri medi. In quel decennio sono nate delle splendide munizioni come il 6 mm Frerès, il 6,5 x 65 RWS e il 30 R Blaser, ma nella classe dei 5,6 mm (.224 millesimi di pollice) esistevano soltanto il 5,6 x 35 Vierling (praticamente identico e sovrapponibile al 22 Hornet) e il 5,6 x 52 R Savage.
 
 

Il 5,6 x 57 R fu progettato e prodotto per la caccia alla media selvaggina piuttosto che alla piccola, utilizzando palle da 74 grani (insoliti per la categoria) che dovevano essere sparate in canne con dei passi di rigatura (Twist) molto veloci di un giro in 10 pollici, contro i 12-14 pollici dei .22 ad alta intensità americani. Lo scopo era quello di aumentare le normali distanze d’ingaggio e di rendere il proiettile meno sensibile agli agenti atmosferici. Viste le prestazioni in gioco, palla da 74 grani (4,8 grammi) spinta a quasi 1100 m/s, con G.E.E. (taratura consigliata) a 215 metri il calo a 300 è di appena 16 cm, non capisco perchè il 5,6 x 57 (come pure l’8 x 68 S e il 9,3 x 64 Brenneke), non é riuscito a guadagnarsi l’appellativo di “Magnum”.
 

Come già detto, l’impiego d’elezione del nostro 5,6 è sempre stato la caccia al capriolo ed al camoscio anche a distanze elevate, ma nel corso degli anni ha dimostrato un’eccellente micidialità anche su selvatici di media mole come mufloni, daini e capre selvatiche, chiaramente se impiegato entro certi limiti e utilizzando le canoniche palle KS da 74 grani o ricariche con le SPEER SP da 70.
 

Il 5,6 x 57 R possiede i non sotto valutabili pregi di avere un modestissimo rinculo, abbinato ad una precisione più che buona. Inoltre, la sua particolare cameratura (ha il colletto molto robusto) permette,dove consentito, anche l’uso di riduttori di calibro in 22 Hornet, 22 Mag o 22 LR. Le sue eccellenti prestazioni balistiche, con pressioni prossime alle 3800 atmosfere, lo collocano nella stessa categoria del 5,6 x 61 Vhon Hofe SE e del 220 Swift, quindi, a tutti gli effetti possiamo ritenere il 5,6 x 57 R uno dei calibri .22 a percussione centrale ad alta intensità più potenti mai progettati. Per esperienza personale posso dirvi che in buone mani e a distanze ragionevoli, il 5,6 x 57 R si è dimostrato validissimo sul terreno di caccia con abbattimenti netti e puliti, tanto da non far rimpiangere calibri superiori. Anzi, in alcuni casi si è rivelato fin troppo devastante. E’ un calibro molto specialistico che può dare grandi soddisfazioni al cacciatore, ma purtroppo non è mai stato in grado di reggere la concorrenza con il più tranquillo e diffuso 5,6 x 50 R Magnum in armi basculanti e con il 22-250 in carabina.
 

In Europa ed in particolare proprio nel suo paese d’origine, il 5,6 x 57 R è stato usato anche per la caccia ai tetraonidi e alla piccola selvaggina come volpi e marmotte, impiegando una provvidenziale palla blindata di tipo Vollmantel originale, molto simile per foggia e peso all’altra sola carica espansiva tuttora in commercio. Purtroppo, le cartucce d’origine tedesca sono spesso disponibili con una scelta di palle molto limitata, la loro diffusione è piuttosto modesta ed il costo proibitivo. Un’altra caratteristica che in passato ha fatto dubitare delle eccellenti doti di molti calibri europei è stata anche la scarsa costanza dei loro caricamenti, forse dovuto al fatto che il produttore ne distribuiva piccoli lotti. Pur se in maniera minore, anche il 5,6 x 57 R non è immune ai difetti che affliggono tutti i calibri .22 iperveloci. Le sue palle temono parecchio il vento trasversale e se dovessero trovare sulla loro traiettoria un ben che minimo ostacolo, non si sa quale strada prenderebbero, o peggio ancora, potrebbero addirittura esplodere all’impatto. Oggigiorno i calibri maggiormente impiegati per la caccia al capriolo hanno delle caratteristiche di potenza e di velocità tali da risultare più idonei per cacciare i selvatici africani e del Nord America piuttosto che gli ungulati nostrani. Ricordatevi che in Europa con un modesto 270 Winchester potresti abbatterci di tutto e con un buon margine di sicurezza.
 

Spesso acquistando una carabina non viene considerato il giusto connubio arma-ottica-munizione. Un grosso calibro è sinonimo d’arma pesante, un calibro magnum necessita di un canna lunga e quindi di un’arma ingombrante e un basculante dovrebbe, ma purtroppo non sempre è così, essere camerato in un calibro Rimmed. Non dimentichiamoci poi dello stile e del fascino che qualche cacciatore romantico ricerca ancora nella propria arma. Un elegante e leggero kipplauf in calibro 5,6 x 57 R, magari inciso con foglie di quercia e soggetti venatori in rilievo, è una scelta per intenditori dal palato fine, per quelli che amano praticare la caccia di selezione al capriolo o in alta montagna al camoscio, con un tocco di classe e di raffinatezza in più. Per fortuna ci sono ancora dei cultori della tradizione mitteleuropea che apprezzano queste cose ed è per loro che pochissimi costruttori d’armi fini di Ferlach, di Shul ed anche di Gardone VT, di Sarezzo e di Nuvolera producono su ordinazione dei veri e propri gioielli in calibro 5,6 x 57 R. Se vi dovesse venire la voglia di prenderne uno, magari fatevelo fare con la canna ottagonale, con i rinforzi a Pipa, con la triplice Greener e con una bella incisione a cesello ben marcata alla tedesca e poi preparatevi a sborsare un piccolo patrimonio. Visto che anche le munizioni commerciali oltre ad essere rare sono anche costose, chi con la sua arma vuole spararci un po’ per prenderci la dovuta confidenza ed ha un minimo d’esperienza nella ricarica casalinga può prepararsi delle ottime cartucce. I dies ricalibratori sono ancora facilmente reperibili. I bossoli nuovi li troviamo ovviamente soltanto della RWS. Come inneschi sono sufficienti i Large Rifle Standard e per la scelta delle polveri dovremo orientarci verso le poche disponibili sul nostro mercato e in funzione ai pochi dati di ricarica che si possono reperire nei comuni manuali in commercio. Elencherò alcune dati estrapolati dai migliori: Hornady, VihtaVuori, Vectan SNPE, RWS. Sono tutti dosi da considerare come MASSIME e devono essere raggiunte per gradi partendo da pesi inferiori di circa il 5%.


 
 
POLVERE DOSE (Grani) PALLA (grani) VELOCITA’ (m/s)


 
 

Elencare il campionario completo delle palle che “potrebbero” andar bene per la ricarica del 5,6 x 57 R sembrerebbe impossibile, ma purtroppo non è così. Lo splendido calibro in oggetto dà il meglio di se soltanto con palle di un certo peso, quindi è meglio limitare la scelta a pochi tipi soltanto, come le KS RWS originali da 74 grani, le SPEER SP da 70, le Hornady SPBT da 60 e 70 grani, le Sierra SPBT da 65 e le Nosler Partition da 60 grani. Ho avuto la fortuna di poter usare il 5,6 x 57 R camerato in un meraviglioso kipplauf MA.PI.Z. Zanardini modello PRINZ con canna ottogonale da 610 mm e ottica  8 x 50 montata ad incastro a “piede di porco” sia per la caccia al capriolo sia per la selezione alle femmine di daino e di muflone con ottimi risultati!



Marco Benecchi





Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.114.84
Aggiungi un commento  Annulla 

17 commenti finora...

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Buonasera sig. Benecchi,
mi accingo a ricaricare il calibro in questione in un’arma bolt action canna 60 passo 1:10. Ho recuperato palle Partition 60grs, Sierra 65grs e Accubond 70grs e la mia fida 204 Norma. Purtroppo ho notato che sulla carta, dai calcoli fatti, risulta difficile stabilizzare la lunga palla Nosler. Ha qualche consiglio da dare prima che mi cimenti in questo nuovo esperimento? Sa, in queste canne meno ci spariamo, al poligono, meglio è.

da Remo  09/02/2021 22.45

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Buonasera sig. Benecchi,
mi accingo a ricaricare il calibro in questione in un’arma bolt action canna 60 passo 1:10. Ho recuperato palle Partition 60grs, Sierra 65grs e Accubond 70grs e la mia fida 204 Norma. Purtroppo ho notato che sulla carta, dai calcoli fatti, risulta difficile stabilizzare la lunga palla Nosler. Ha qualche consiglio da dare prima che mi cimenti in questo nuovo esperimento? Sa, in queste canne meno ci spariamo, al poligono, meglio è.

da Remo  09/02/2021 22.32

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

MI PIACEREBBE CHE CI FOSSE UN VIDEO TUO COME TUTORIAL SU YUOTUBE IN MATERIA COSì VEDEDENDO SAREBBE MOLTO PIù UTILE
GRAZIE

da GIGI  26/01/2021 7.53

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Dimenticavo...
Nell'indecisione se il tuo armiere-armaiolo abituale non ti dovesse ispirare troppa fiducia (ne ho visti all'opera anche in armerie famose, direttamente sul banco dove vendono la merce, e NON in una officina specializzata!)
Ti consiglierei di procedere autonomamente seguendo i miei modesti consigli...
Non è molto difficile, ci vuole solo un pochino di santa pazienza.....
M

da Marco B x GIGI  25/01/2021 18.12

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Gigi,
Indipendentemente dall'arma, dall'ottica e dagli attacchi che deciderai di acquistare mi raccomando il MONTAGGIO
Pretendilo fatto bene, pretendi di pagarlo e non di fartelo fare gratis,
Per montare bene un cannocchiale ci vuole tempo, maestria, passione e tanta competenza quindi deve essere ricompensata il giusto...

A breve pubblicherò un articolo sul Montaggio Casalingo di un cannocchiale con la speranza che possa tornarti di aiuto
saluti
Marco

da Marco B x GIGI  25/01/2021 18.09

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

monnezza redolfi 1000 euro a kg.

da bennecchia non ce consziglia' piu' redolfi fai il  25/01/2021 14.28

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

redolfi moinnezzari!

da bennecchia non ce consziglia' piu' redolfi fai il  25/01/2021 14.27

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

se facessero un baikal in 6.5x57 o 7x65 per il mio portafoglio sarebbe il massimo .
sempre con collarino non quei calibri da carabina che sono odiosi in basculante.
che ne pensi?' li faranno? grazie mille un carissimo saluto e un abbraccio a Filippo
è un po che non lo sento nel senso di scrittura ciao Marco salute a tutti

da carlko48 x Marco  23/01/2021 13.52

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Che barba che noia

da Raimondo  22/01/2021 8.44

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

GRAZIE PER LE DRITTE BUONA SALUTE CARLO

da GIGI  21/01/2021 16.30

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Tranquilli...
io col mio KITE c'ho abbattuto diversi animali anche in condizioni proibitive come scarsezza di luce..
Ho fatto un daino che era praticamente notte ...
Ottimo il sistema d'illuminazione del reticolo.
M

da Marco B x Gigi e Carlo  21/01/2021 14.20

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

io ho preso un kite optic 2,5.... 15....56 mi sembra ottima.
prima ho chiesto a Marco poi l'ho presa. x motivi di" ARRESTI DOMICILIARI" e salute mal ferma
non l'ho ancora provata sul campo. a sera all'imbrunire, lo provo dalla finestra mi sembra ottima rispetto ai miei kalhes . appena tolto arresti andrò a poligono .. un kalhes decente costa molto di più.
se tanto mi da tanto non ho fatto un brutto affare ciao gigi e salute a tutti

da carlo48 x gigi  21/01/2021 13.20

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

HO VISTO LE CARATTERISTICHE DEL DELTA E DEL KITE PER LA DIFFERENZA DI PREZZO MI SEMBRA CHE KITE SIA DECISAMENTE MIGLIORE TU CHE LI USI ENTRAMBI COME LA PENSI
PER IL MONTAGGIO DELL'OTTICA LLO FAREI FARE ALL'ARMERIA CHE ANDREI ACQUISTARLO SACCHI DI NOVARA MI SEMBRA COMPETENTE ANCHE PERCHè DALLE MIE PARTI ARMAIOLI NON CE NE SONO PERò SE HAI DELLE DRITTE BEN VENGANO

da GIGI  20/01/2021 8.18

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

KITE LA MARCA NON AVEVO CAPITO ORA MI è CHIARO IL PREZZO RISPETTO AI SOLITI NOMI è BUONO SE MI DICI CHE ANCHE LA QUALITà C'è MI LEGGO UN PAIO DI PROVE PER CONOSCERLI MEGLIO

da GIGI  19/01/2021 18.11

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

GRAZIE PER LA RISPOSTA SCUSA LA MIA IGNORANZA 800 EURO+IL KIT 1000 IN CHE CONSISTE IL IL KIT
GRAZIE

da GIGI  19/01/2021 17.08

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

Ottima scelta..Sia per quanto riguarda l'arma sia per il calibro..
Attacchi fissi originali..
Se non dovessi essere in grado di montarteli da solo fallo fare da un ARMAIOLO (non armiere!) competente!
Per l'ottica?
Dipende molto dal tuo Budget...
I grandi nomi li conoscono tutti,
Io posso soltanto dirti che ATTUALMENTE caccio con un DELTA TITANIUM e un KITE ambedue 2,5 - 15 x 56 HD, il delta costa poco più di 800 euro il Kite intorno ai 1000..
Considera che io caccio prevalentemente in scarsissime condizioni di luce a caprioli, daini..cinghiali!

Vedi tu...
In bocca..
Marco

da Marco B x Gigi  19/01/2021 13.11

Re: Munizioni: il calibro 5,6 X 57 R

BINGIORNO MARCO HO INTEZIONE DI COMPRARE UNA SAKO S20 HANTER CHE ACALIBRO CONSIGLI IO CACCIO IN ALTA MONTAGNA MI PIACE IL 270 E CHE OTTICA
GRAZIE

da GIGI  19/01/2021 7.49
Cerca nel Blog
Lista dei Blog