La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei


venerdì 27 maggio 2011
    
Con l'aggressione di due turisti nel sito archeologico di Pompei da parte di alcuni randagi,  il progetto Cave Canem affidato alla Lav proprio per togliere i randagi dal sito e costato svariate migliaia di euro alla collettività, poteva considerarsi una parentesi da dimenticare. E invece con un nuovo protocollo d'intesa firmato dal Comune  di Pompei, l'Asl Napoli 3 Sud e la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, torna proprio alla Lav la responsabilità di portare avanti un progetto per la prevenzione e la lotta del randagismo, che questa volta si chiamerà I cani di Pompei 2011.

L’accordo, oltre a un monitoraggio del fenomeno sul territorio, da compiere insieme alle istituzioni e ai volontari, prevede una serie di azioni: incontri con le scuole per sensibilizzare e informare bambini e ragazzi dalle scuole primarie alle superiori; campagne di microchip gratuito per i cani di privati; cartellonistiche e manifesti antiabbandono e infine cura e sterilizzazione di cani randagi.
 
Il progetto questa volta sarà finanziato dalla Lav, grazie ad una donazione ricevuta dalla Mitchell Foundation di Dallas. Il Comune di Pompei sostiene il progetto offrendo il suo patrocinio morale e con l’impegno a dotare la Polizia Municipale di lettori di microchip per effettuare regolari controlli sui cani di proprietà, oltre a diffondere il materiale informativo della LAV nei propri uffici.

“L’obiettivo del progetto è gettare solide basi per un’azione di contrasto al randagismo basata sull’educazione e sulla responsabilità dei cittadini, oltre che delle istituzioni - afferma Ilaria Innocenti, responsabile LAV settore Cani e Gatti - Ciò al fine di garantire maggiori condizioni di benessere per gli animali e ridurre il numero dei randagi, limitando così anche gli eventuali disagi per la popolazione. Il randagismo è un fenomeno che riguarda aree vaste e pertanto è da affrontare necessariamente attraverso un’azione ampia e condivisa che coinvolge istituzioni, forze dell’ordine, associazioni, privati cittadini e medici veterinari.”

16 commenti finora...

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

Scusate vado fuori argomento,copio e incollo dal sito del partito caccia ambiente Caccia Ambiente al Game Fair 2011 Domenica 22 Maggio 2011 16:24 Ufficio Stampa Vi aspettiamo numerosi al Game Fair di Tarquinia dal 2 al 5 giugno p.v. dove saremo presenti con il nostro stand e con numerose iniziative. Venite a trovarci e conosciamoci allo Stand n. 35. Saluti a tutti. Partito Caccia Ambiente Allegati: CacciAmbienteIntera (3).pdf 2845 Kb

da valentino88 28/05/2011 16.45

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

sono 20 giorni che giro per strada negli stati uniti e non ho visto un cane se non quelli legati al guinzaglio del propio padrone!!!

da giac.terrier 28/05/2011 15.46

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

ma che siete matti sopprimere un cane!!!! ma quale barbaria sarebbe, certo diamo spazio ad un cane o gatto che sia, invece che un ricovero di anziani maltrattati negli ospizi lager, pensa che zucche abbiamo, e questi dovrebbero essere il nuovo che avanza anche nellla politica!!!!!! ditemelo quando saranno a montecitorio perche faccio le valigia( già sarebbe da farle da ora), poveri noi i media in che situazioni ci hanno portato, quello scatolone dentro ogni casa ci ha portato alla rovina annullandoci anche il pensiero!!!!!! però se agli italiani stà bene così amen!

da gianni 28/05/2011 14.15

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

Sara, li porti a casa sua... io da buon contribuente e con una città a 5 km di 17.000 abitanti che si è vista togliere il pronto soccorso per mancanza di denaro, non sono per nulla favorevole al fatto che vengano spesi soldi inutili quando c'è bisogno di pane e medicine nel mondo.

da Adamo 28/05/2011 12.31

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

caro Giovanni, se alludi al vegetariano (forse per una sua malattia) Adolf Hitler, quello odiava i cacciatori come oggi qualsiasi animalista, e l' odio e' documentato nel libro "conversazioni segrete di adolf hitler".......quanto a Ghandi, era un seguace della religione indu, e parlava da indu, io invece preferisco essere cristiano e mangiare gli animali. Ti invito a leggere la seconda lettera a Timoteo di S. Paolo e ti ricordo che Gesu' non era affatto ne vegetariano ne animalista, e per la gente che lo ascoltava moltiplico' pani e pesci, non pani e cipolle.

da Fabrizio 27/05/2011 20.17

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

Mi pare che nei primi anni40 ci fu un capo di stato che portava estremo rispetto x gli animali........il resto è Storia.

da Giovanni59 27/05/2011 19.22

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

a Pompei ci sono stato 2 anni fa,questi questi cani che li anno la sua dimora ho pensato che facevano parte integrante di quel sito archeologico per fare da contorno si intende,bene io ho pensato che fossero cani che ci sono stati tramandati così come sono dagli antichi abitanti di quel sito,ora scopro che sono cani randagi,ma che aspettano a levarli di torno? che facciano come anno fatto con quella turista in Sicilia? o che riducano in fin di vita qualche bambino o addirittura sbranarlo? non sarà che a qualcuno gli torna conto a lasciare in piedi questa situazione? o no.

da martino 42 valtellina 27/05/2011 18.22

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

ha ha ha ha povera Sara,se il tuo Gandhi dovesse trovare una frase per ritenere l'italia di ora un paese civile stai tranquilla che gli animali sarebbero l'ultima cosa a cui penserebbe.....o sbaglio..........e poi di cosa ti lamenti sono le tue associazioni similonlus che fino ad ora hanno fatto credere di pensarci loro e con lauti guadagni....

da max1964 27/05/2011 17.44

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

Bene Sara, allora questi esseri senzienti tienili a casa tua e mantienili con il tuo stipendio e quando morsicano qualcuno (visto che c'è una legge) fatti carico delle responsabilità civili e penali. La LAV prima anno defraudato una cifra esorbitante, adesso ha addirittura trovato uno sponsor americano. Non è ora di finirla ed applicare una volta per tutte le leggi (visto che ci sono)... vengano accalapiati e portati in strutture sanitarie.

da albo 27/05/2011 17.36

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

A Pompei non è il canile che manca, ma lo Stato

da 30_06 27/05/2011 17.31

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

@Sara.gli altri paesi,vedi per esempio Austria,Germania etc,secondo te sono civili ho no?ho solo noi abbiamo questa prerogativa.bene in questi paesi "incivili"dopo un tot periodo se il cane non viene richiesto lo eliminano.seconda cosa.se un randagio mozzica a tua figlia mentre fai una passaggiata e la riduce in fin di vita cosa fai?porti il cane dal psicologo?.....il problema tuo e di tanti altri ,è il non aver capito perchè vogliono che i cani non si abbattino,te lo dico io ,sono gli 86,000 euro,stanziati,più questi che queste assiciazioni(lav)prendono.a buon intenditor......

da max 60 27/05/2011 17.20

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

Mahatma Gandhi diceva che la civiltà di un popolo si riconosce dal modo in cui vengono trattati gli animali. "Eliminare e basta" i cani randagi, come leggo nei due commenti qui sopra, è una frase che mi fa pensare a tutto tranne che a civiltà, ancor più se pensiamo al fatto che si sta parlando di esseri senzienti, non di rifiuti indifferenziati.

da Sara 27/05/2011 15.00

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

come avevo anticipato arrivano altri soldi da pappare per la lav.quello che mi fa ridere ,è che pensano di risolvere il problema con queste iniziative,incontri per informare i bambini,cartellonistiche,sterilizzazioni....ma che stronzate sono,i cani vanno ,leggono il cartellone e ti mozzicano ugualmente,così se vengono sterilizzati,la bocca rimane ugualmente.per fare i modo che i cani non addentino più le persone,bisogna fare come negli altri paesi(civili),vanno eliminati e basta.

da max 60 27/05/2011 14.04

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

nei paesi civili i cani randagi vengono eliminati, e non usati come alibi legale per un assurdo sperpero di soldi pubblici, che un legislatore insipiente ha sottratto alle necessita' (vere) di cittadini nel bisogno, agli invalidi, alla scuola, alla sanita', alla ricerca scientifica, e via dicendo !!! chi vuole mantenere i cani randagi lo faccia sulla sua pelle e coi suoi soldi, non sulla pelle dei cittadini e coi soldi degli altri !!!

da Fabrizio 27/05/2011 12.45

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

C/I, "Il randagismo è un fenomeno che riguarda aree vaste e pertanto è da affrontare necessariamente attraverso un’azione ampia e condivisa che coinvolge istituzioni, forze dell’ordine, associazioni, privati cittadini e medici veterinari.”SE TUTTE QUESTE CATEGORIE IMMAGINASSERO MINIMAMENTE QUANTO DANARO SFILA LA LAV DALLE LORO TASCHE, LI MENEREBBEROOOO!!!!

da Gimessin 27/05/2011 11.42

Re:La Lav torna ad occuparsi dei cani di Pompei

POMPEI = TURISMO..... ma la rossa dove [email protected]@o è andata?...

da POLLO 27/05/2011 11.32