Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"


mercoledì 5 ottobre 2022
    
 
 
Sul caso dell'abbattimento dei mufloni all'Isola del Giglio, deciso dal Piano regionale della Toscana nell'area non inclusa nei confini del Parco, si stanno moltiplicando le polemiche non solo da parte animalista. Come già Cncn anche Federcaccia ha deciso di rendere nota la propria posizione sul tema attraverso il seguente comunicato stampa:
 
 

FEDERCACCIA CONFIDA CHE LA REGIONE TOSCANA SAPPIA TENERE LA BARRA DIRITTA NELLA MIGLIOR TRADIZIONE DELLA CULTURA DELLA GESTIONE, SUO PECULIARE PATRIMONIO!
 
Il muflone è un mammifero ben presente e normalmente soggetto a prelievo venatorio in tutta l’Europa centrale. Originario del Medio e Vicino Oriente, fu introdotto nelle isole del Mediterraneo (Cipro, Sardegna e Corsica) circa 7.000 anni fa. Da queste isole è stato recentemente introdotto nella penisola e in Europa, ove ha raggiunto una notevole consistenza, prosperando in boschi misti e di latifoglie. È bene ricordare che sul continente la maggioranza delle popolazioni presenti sono frutto di introduzioni recentissime, avvenute dopo il 1970 e provenienti dall'Azienda Faunistico-Venatoria di Miemo, in provincia di Pisa. Anche nel nostro paese la specie viene prelevata in regime di caccia di selezione, ovvero attraverso l’assegnazione di un piano di prelievo suddiviso in classi di sesso ed età. La consistenza e la struttura di popolazione, su cui vengono calibrati i piani di prelievo, si ottengono a seguito di scrupolosi censimenti eseguiti dai cacciatori di selezioni (cacciatori che hanno conseguito una specifica abilitazione con il superamento di un esame) coordinati da tecnici faunistici. Esattamente come il capriolo, il cervo, il daino, il camoscio… Quindi già in questo i mufloni dell’Isola del Giglio, che non sono una rarissima sottospecie da tutelare a ogni costo, sono prelevabili in regime di caccia di selezione come   gli altri ungulati cacciati ogni anno in Italia. Se proprio vogliamo trovare una differenza è che per i mufloni dell’Isola del Giglio esiste un programma di eradicazione, ovvero la popolazione presente sull’isola – poche decine di esemplari – deve essere completamente eliminata.

Ed infatti la Regione Toscana, nel pieno rispetto delle norme vigenti, ne ha autorizzato il prelievo.
 
 
Gli argomenti di cui sopra sono dei cacciatori? No. I proprietari di qualche orto a cui mangiano le zucchine? Nemmeno. Sono di ISPRA, che conferma il parere rilasciato nel 2012 dall’allora INFS, stesso istituto tecnico scientifico, che già allora autorizzava la Regione Toscana ad eradicare i mufloni.

Cosa è l’ISPRA? si chiederanno i meno avvezzi con le questioni venatorie e gestionali che per caso fossero arrivati fino a qua. È l’Istituto che nel nostro paese deve rilasciare pareri per tutto quanto attiene la gestione ambientale e faunistico-venatoria. Quell’Istituto in poche parole che è il Sommo Giudice per i credenti animalisti quando sottrae giorni di caccia e chiude il prelievo alle specie in totale contrasto con le decisioni prese dai suoi istituti omologhi nel resto d’Europa, ma che diviene improvvisamente inaffidabile, partigiano e privo di conoscenze tecnico scientifiche se dice che sì, quei 37 animali da lì vanno proprio tolti.

Ancora una volta ci troviamo infatti di fronte alla consueta posizione confessionale animal-ambientalista, che sacrifica qualsiasi principio scientifico sull’altare della ideologia e della demagogia, proponendo soluzioni inaccettabili dal punto di vista tecnico o inutili e costose, tanto non pagano loro ma la cittadinanza, cavalcando l’onda di un pietismo stucchevole.

Come ricordava il dottor Piero Genovesi responsabile fauna di ISPRA e project manager del Life ASAP progetto europeo per fermare le specie aliene e invasive a tutela della biodiversità in una intervista a Giglionews “Tutte le evidenze scientifiche confermano che i mufloni sono tra le specie aliene invasive che causano impatti rilevanti agli habitat naturali e gli effetti sono particolarmente severi nelle isole, ecosistemi estremamente fragili e vulnerabili. Dalle Hawaii alle Canarie, ovunque questo ungulato è stato introdotto gli effetti sulla biodiversità sono severi, sia per l’attività di alimentazione sia per il calpestio. Almeno 50 specie di piante nel mondo sono minacciate da questa specie e in una recente analisi globale degli impatti degli ungulati alloctoni, il muflone è risultato la specie con i più gravi effetti negativi”.

Per quanto riguarda poi le minacce della LAV di denunciare i cacciatori che procedessero al prelievo dei mufloni sull’Isola del Giglio, possiamo ribadire che sono prive di qualsiasi contenuto e sostanza essendo rivolte a soggetti autorizzati e a una attività prevista dalle norme regionali e statali.

E se tali minacce possano configurare rilievi di natura penale lo lasciamo ai nostri legali, Federcaccia agirà di conseguenza!

Si mettano l’anima in pace i talebani animalisti, e invece di guardare al bene della singola pecora guardino a quello di tutto il gregge!
 


FEDERCACCIA E’  SOLIDALE CON LA REGIONE TOSCANA PER LE PRESSIONI CUI E’ SOTTOPOSTA E   CHIEDE CON FORZA DI NON DEPAUPERARE IL SUO PATRIMONIO  TIPICO DELLA CULTURA DELLA GESTIONE.

PATRIMONIO CHE DOVRA’ INFORMARE TUTTA LA PRODUZIONE NORMATIVA DI TUTTI SE VORREMMO ESSERE UTILI ALL’AMBIENTE! 
LA SOSTENIBILITA’ NON E’ FIGLIA DELLA EMOTIVITA’!


FEDERCACCIA NAZIONALE
FEDERCACCIA REGIONE TOSCANA 

 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.

 

Leggi tutte le news

11 commenti finora...

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Toscano tesserato FIDC 06/10/2022 6.05- sei tu che sei venuto a rompermi i [email protected] Punto Poi uno che scrive certe idizie solo un bischero più essere.Non mangierei mai con un fidc.

da Portalo prima tu il rispetto che pretendi dagli altri 06/10/2022 18.32

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Toscano tesserato FIDC 06/10/2022 6.05- sei tu che sei venuto a rompermi i [email protected] Punto Poi uno che scrive certe idizie solo un bischero più essere.Non mangierei mai con un fidc.

da Portalo prima tu il rispetto che pretendi dagli altri 06/10/2022 18.32

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Bischero dillo a tua sorella o a tua mamma..tanto per capirci ! Non abbiamo mangiato insieme, quindi porta rispetto.

da toscano fidc 06/10/2022 18.20

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Qualcuno può spiegarmi una cosa? Qual'e la motivazione che rende così necessaria l'eradicazione di quei muflone? Per quanto la specie possa essere "pericolosa" per l'ambiente possibile che 37 (!!!!!) animali rappresentino un così "grave" pericolo da accettare l'inevitabile putiferio che tale decisione comporta? Poi magari la scelta è più che giusta e giustificata.....sarei solo curioso di conoscere le motivazioni

da Iacopo 06/10/2022 17.39

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Toscano tesserato FIDC Ne sei proprio sicuro che a te va meglio che a me????????

da A bischero vai vai....... 06/10/2022 14.23

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Senza dubbio meglio la caccia privata

da Roby 06/10/2022 14.00

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Selvaggina al bifolco ? per me non cambia nulla.Io a caccia vado comunque. La peggio sarà per te

da Toscano tesserato FIDC 06/10/2022 9.59

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Perché l’alternativa era : o passa la 157 oppure la selvaggina passa di proprietà al bifolco? Quanto poco conosci la fidc quanto poco capisci e quanti lavaggi ti han fatto al cervello per farti credere a questa e altre stronzate.

da riprova sarai più fortunato 06/10/2022 6.19

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

x questo sotto : hai ragione, sarebbe stato meglio definire selvaggina proprietà del proprietario o conduttore del fondo. A fare da padroni nei terreni altrui era bene finesse già allora.

da Toscano tesserato FIDC 06/10/2022 6.05

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Veramente nel 92 ti ha venduto per molto meno e se sei ancora federcaccia il problema è solo tuo. Prendili come sono.

da Quelli che la conoscono la evitano 05/10/2022 16.36

Re:Mufloni Giglio. Fidc "Regione sappia mantenere propria posizione"

Non condivido Federcaccia. Ci date in pasto all'opinione pubblica per 40 mufloni.

da Toscano tesserato FIDC 05/10/2022 16.00