Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Toscana: approvata braccata cinghiale in area non vocata


venerdì 30 settembre 2022
    
 
 
La Regione Toscana, con la Delibera 1058/22 ha approvato il Calendario della caccia al cinghiale in Braccata in area non vocata:

DELIBERA
1) di autorizzare gli ATC, sul territorio di propria competenza ricadente in area non vocata al cinghiale, alla organizzazione ed esecuzione di interventi di prelievo venatorio della specie cinghiale con la forma della braccata, nell’arco temporale 1 ottobre -31 dicembre o 1 novembre -31 gennaio, secondo i periodi indicati nell’allegato A alla presente Delibera e di questa facente parte integrante, nel rispetto dei criteri sotto elencati:
•gli interventi dovranno essere condotti esclusivamente per due giorni alla settimana, con l’esclusione del martedì e venerdì, con inizio dopo le ore 10.00. Per il territorio ricadente in area non vocata al cinghiale di competenza dell’ATC 10 Arcipelago Toscano le giornate alla settimana autorizzabili sono nel numero massimo di tre;
•le attività si svolgeranno secondo un calendario deciso dall’ATC, che dovrà essere comunicato con almeno 48 di anticipo alla Polizia Provinciale, e in aree individuate dal medesimo;
•le attività potranno essere effettuate dalle squadre iscritte all’ATC, da questo di volta in volta individuate;
•l’ATC dovrà assicurare una turnazione delle squadre partecipanti per ciascuna area di intervento, escludendo qualsiasi forma di assegnazione;
•le aree di intervento saranno prioritariamente quelle colpite da danni all’agricoltura da parte del cinghiale nel corso del 2022;
•le attività di cui al presente atto dovranno essere rese note da parte dell’ATC sul proprio sito istituzionale con almeno 48 di anticipo;
•è facoltà dell’ATC di escludere dalle attività le squadre che adotteranno comportamenti difformi alle direttive impartite o che non collaboreranno alla efficace realizzazione dei prelievi;
•le attività di cui al presente atto dovranno comunque rispettare lo svolgimento delle altre forme di caccia attuate in tali territori;
•spetta all’ATC di informare e sensibilizzare i partecipanti sul rispetto delle principali norme di sicurezza, in relazione al luogo di attività; tutti i partecipanti dovranno indossare indumenti ad alta visibilità;
•durante la caccia in braccata nelle ANV valgono, in particolare, le norme di cui all’art. 73, comma 10, 12, 13 del 48/R.
2) di disporre che i prelievi effettuati vengano rendicontati dagli ATC all’interno del portale faunistico regionale, suddivisi per Unità di gestione dell’area non vocata.

(Fonte Arcicaccia)
 
Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Toscana: approvata braccata cinghiale in area non vocata

Perche la caccia "a singolo" (che poi spesso sono tanti singoli..) non porta problemi alle altre forme di caccia? Anzi almeno così chi fa altre caccia sa in anticipo dove verranno svolte le braccate.

da springer 03/10/2022 12.01

Re:Toscana: approvata braccata cinghiale in area non vocata

Per me è una cosa da non farsi....nelle aree non vocate insiste gia la caccia "a singolo" o in "girata"...inoltre si va a creare conflitto inevitabile con le altre forme di caccia, vedasi appostamenti fissi, caccia vagante a beccaccia e stanziale, palchi ai colombacci, etc....se continuiamo di sto passo, la caccia per chi non ama il porco peloso rimarra solo un ricordo...AMEN !!!

da Lore 30/09/2022 14.42