Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste


mercoledì 7 settembre 2022
    
 
 
Come per i mufloni al Giglio, nel ravennate si è aperta la solita bagarre per la decisione del Parco del Delta del Po di catturare e trasferire in tre anni circa 900 daini dei 1500 che hanno colonizzato l'area, destinandoli ad allevamenti autorizzati, e quindi mandandone alcuni al macello. La specie è infatti ritenuta aliena nella zona che va dalla Pieneta di Classe (un problema irrisolto e da anni aggravato proprio dagli stop imposti dal livore animalista) e quella di Volano, in provincia di Ferrara.

Così il Parco in un comunicato: “Le ragioni dell’intervento, oltre che riconducibili all’inevitabile riequilibrio naturalistico (quando si tratta di contenere lo sviluppo di specie esotiche), sono prioritariamente legate alla necessità di salvaguardare la flora e la vegetazione delle pinete e praterie naturali in cui il nucleo è insediato, che hanno già mostrato gravi segnali di sofferenza dovuti all’eccessivo pascolamento”, viene inoltre sottolineato che la presenza del lupo non basta a garantire l’equilibrio all’interno della biodiversità del Parco.

Le associazioni animaliste hanno chiesto di evitare che i daini finiscano al macello, chiedono che siano interpellate sulla gestione del problema, arrivando a proporsi per l'affidamento in concessione degli animali con tanto di una raccolta firme da presentare alla Regione Emilia-Romagna.

Le polemiche sollevate dagli animalisti si sono fatte sentire fino a Bruxelles, da dove arriva la nota congiunta degli eurodeputati leghisti Marco Dreosto e Massimo Casanova.  “In questi giorni stiamo assistendo all’ennesima insensata polemica animalista che, se mai presa in considerazione, porterá ancora una volta alla mancata risoluzione dei problemi legati all’impatto di popolazioni animali numericamente squilibrate nell’ecosistema in cui esse vivono. Nel lungo periodo inoltre la stessa popolazione di daini finirebbe per soffrire gli effetti limitanti legati alla densitá, finendo probabilmente falcidiata dalle malattie, ma nel frattempo l’impatto su habitat e specie avrá giá fatto sparire quelle piú fragili e meno adattabili.”
 
Un passare dalla padella alla brace a danno della biodiversitá “l’intervento umano é sempre necessario, soprattutto nelle aree protette in cui determinate forme di contenimento, come il prelievo selettivo, sono purtroppo ancora vietate nel nostro paese - dichiara Casanova, ricordando che nell’area in questione vive anche l’unica popolazione di cervo endemico della penisola, quello della Mesola, minacciato proprio dalla competizione interspecifica con il daino. Dreosto ha altresí ricordato il grande impegno che l’UE sta attualmente dedicando nella lotta alle specie alloctone.
 
Resta da vedere se anche questa volta gli animalisti avranno voce in capitolo su decisioni che spettano solo agli amministratori e ai tecnici faunistici.

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

16 commenti finora...

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Infatti. Credo proprio che la previsione dell'amico sotto si avvicini molto alla realtà. Pertanto evitate voti barzelLETTA.

da Hunter74 09/09/2022 12.44

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

TRA POCO LA GENTE ANDRA A CACCIA PER MANGIARE...chiuderanno il 50% delle piccole attività...chi vincerà le elezioni avrà una bella gatta da pelare....

da letta 08/09/2022 14.59

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

A me sembra semplice: dato il problema di individua la soluzione (che non è fare niente, altrimenti vuol dire che il problema non esiste), dettagliando tutti parametri che il proponente è disposto a mettere in campo affinché la soluzione venga adottata (logistici, economici, prestazioni professionali, temporali, aspetti sanitari, smaltimento rifiuti, concessioni, autorizzazioni, ecc.), e si propone alle istituzioni preposte che potranno chiedere integrazioni e/o modifiche. Così si acquista credibilità. Mentre se si prospettano soluzioni che altri dovranno applicare, tutto a carico loro, è solo pubblicità (una volta si diceva “reclame), e si certifica che l’oggetto del problema non interessa più di tanto.

da Andrea, operatore faunistico. 08/09/2022 13.47

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

A me sembra semplice: dato il problema di individua la soluzione (che non è fare niente, altrimenti vuol dire che il problema non esiste), dettagliando tutti parametri che il proponente è disposto a mettere in campo affinché la soluzione venga adottata (logistici, economici, prestazioni professionali, temporali, aspetti sanitari, smaltimento rifiuti, concessioni, autorizzazioni, ecc.), e si propone alle istituzioni preposte che potranno chiedere integrazioni e/o modifiche. Così si acquista credibilità. Mentre se si prospettano soluzioni che altri dovranno applicare, tutto a carico loro, è solo pubblicità (una volta si diceva “reclame), e si certifica che l’oggetto del problema non interessa più di tanto.

da Andrea, operatore faunistico. 08/09/2022 13.47

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Chiedete all ccr di Ispra di ritirare loro un po' visto che hanno un area immensa basterebbe solo sterilizzare i maschi durante le catture

da Amico dei daini 08/09/2022 13.32

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Comprendo la complessità della questione so che é possibile sterilizzare questi animali ed eventualmente trasferirli in un parco a loro adatto sarebbe una soluzione.anche se il trasporto sono certa non sia facile. Ma fattibile?

da Lucia 08/09/2022 12.39

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

per colpa degli ambientalisti ci troviamo in questa situazione ad energia zero e loro continuano a sparlare ieri sera erano incazzati con i Jet privati che inquinano ???? ah ah ah basta che vadano a vedere le sponde di un fiume eppure loro se la prendono con tutti GENTAGLIA PERICOLOSA da esportare in nord corea subito

da sinistra ridicola 08/09/2022 10.27

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

È ora di dire basta !! E di mettere una bella croce su tutto questo !!

da Ugo 08/09/2022 9.41

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Trasferire gli animalisti. A Birkenau.

da Martino, Bologna 08/09/2022 6.53

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Portateli all'isola del Giglio, così ci pensa il parco a levarli di mezzo.

da Tonino 07/09/2022 20.49

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Questi animalisti non meritano alcun riguardo !! Non sono protettori della natura ma distruttori di un equilibrio che và mantenuto se si vogliono salvaguardare specie animali e interessi della collettività.

da bretone 07/09/2022 18.31

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

La ghigliottina!

da Mariolino 07/09/2022 13.26

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

Ma se i fallimenti delle politiche animaliste sono sotto gli occhi di tutti, perchè si da ancora ascolto a cotanta stupidità? Lasciateli sbraitare. Lasciategliela cantare e suonare e si vada avanti con ciò che è giusto fare. Se necessitano gli abbattimenti, che si proceda con gli abbattimenti. Questi scellerati chiedono l'affidamento dei daini, però allo stesso tempo chiederanno che gli vengano assegnate e rese idonee aree sterminate da gestire con soldi pubblici, non con quelli loro. Ma lasciateli urlare in arcaico antico e si vada avanti per ciò che è giusto fare.

da Hunter74 07/09/2022 11.06

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

begli anni abbiammo assistito a pagliacciate televisive ( le iene) con un maipolo di deliquenti che minacciavano cacciatori e pescatori anche bambino sti vigliacchi che girano in gruppo per fare queste porcherie-

da iene 07/09/2022 9.38

Re:Daini del Parco del Po, ancora proteste animaliste

siamo comandati da un manipolo di incapaci poi a Ravenna sono tutti rossi come il fuoco ( io sono di Ravenna) tutti con il rolex , casa di proprietà, macchine di lusso ma ovviamente KOMPAGNI se poi vogliamo parlare della valle della canna come è stata ridotta da questa amministrazione di incapaci

da Ravenna 07/09/2022 9.30

Re:Animalisti sul piede di guerra sui daini del Parco del Po

Quindi invece di recuperare denaro facendoli cacciare a pagamento (magari facendo arrivare anche cacciatori europei che potrebbero soggiornare in zona) si spendono soldi per catturarli e poi macellarli. Scemi.

da Duccio 07/09/2022 9.02