Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Veneto, possibile muoversi per andare a cacciaPeste suina. Berlato "Da Commissione Ue riconoscimento ai cacciatori"Anche in Molise caccia al cinghiale fino a fine gennaioFidc Lazio chiede più libertà di movimento per la cacciaAncora BBPd Veneto prende le distanze da dichiarazioni ZanoniFidc "Ma Zanoni a nome di chi parla?"Borsa di studio del Safari ClubUmbria chiede a Ispra caccia al cinghiale fino al 31 gennaioCampania. Tar conferma sospensioneA caccia anche in SardegnaLife perdix. Incontro onlineCondannato a sei mesi per aver impedito una battuta di controlloMolise. Sì per il cinghialeCCT:ITALIA A COLORI, LA TOSCANA RITORNA GIALLAUmbria: Ok a spostamenti per i cacciatori nel weekendCosì in Alaska la caccia entra nelle scuoleCampania: stop del Tar al nuovo calendario venatorioAnche in Liguria proroga a fine gennaio per la caccia al cinghialeFidc torna a chiedere indicazioni certe per la cacciaToscana: prorogata caccia in braccata al 31 gennaioAbruzzo, approvate proroghe per la caccia Il caso Insinna - caccia arriva in ParlamentoFidc "Insinna ci ricasca sulla caccia"Il Governo si impegna a valutare la proposta CarettaIbrahimovic allarga la sua tenuta di cacciaFidc Umbria. Tar, richieste danni cacciatori e ricorsiLimitazioni attività venatoria. Lega propone taglio tasse concessioneCaretta chiede indennizzi per i cacciatoriRegione Liguria approva emendamento su modifiche alla legge regionaleMazzali: decisione importante dal TarLombardia: per il Tar ammissibile ricorso su limitazioni alla cacciaCaretta: "Conte regala un milione di euro agli animalisti"Fidc: attività venatoria e "decreto Natale"Specie cacciabili Direttiva Uccelli. L'analisi FidcCorni da caccia patrimonio UnescoSicilia. Riapre a coniglio e beccacciaCampania. Cacciatori ancora al paloPuglia. Coldiretti e cinghialiCct: in zona arancione resta valida ordinanza 117Berlato: la caccia dopo l'ultimo decreto ministerialeSu ddl proteggi animali arrivano 5 mila emendamenti della LegaAddio all'ex Presidente Face Gilbert de TurckheimMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Spagna. La FederCaza interviene sulla nuova Pac


mercoledì 28 ottobre 2020
    

 
 
Un equipe di ben quindici tecnici e scienziati ha elaborato in Spagna una proposta per conto della Real Fedracion espanola de Caza, da sottoporre all'attenzione del Governo impegnato ad elaborare un progetto per la nuova PAC, la Politica Agricola Europea, che governerà l'agricoltura dei paesi UE fino al 2027.

E come è giusto che sia, è stato elaborato un articolato organico che non riguarda solo la caccia, ma anche e soprattutto la gestione del territorio in riferrimento ai diversi obiettivi enunciati preliminarmente dalla Commissione UE.

Dal secolo scorso,si legge nel documento,  il territorio spagnolo ha subito una serie di modifiche per aumentare la produzione di cibo e risorse, e nello stesso tempo garantire la redditività delle aziende agricole. La Politica Agricola Comune (PAC) ha segnato il destino dei nostri agricoltori che devono essere molto competitivi di fronte a un mercato sempre più globalizzato. Questa esigenza di produrre di più e a costi inferiori ha fatto sì che le campagne  siano diventate sempre  più inospitali per molte specie di fauna e flora, un tempo molto abbondanti, come trampolieri, pernici, quaglie, tortore e molte altre specie. Ma la cosa più curiosa è che le nostre campagne - prosegue la nota -  sono state svuotate anche di agricoltori e allevatori: attualmente meno del 5% della popolazione spagnola è dedita all'agricoltura, attività che si svolge in circa il 50 % del  territorio.
 
Negli ultimi tempi la PAC ha cercato di promuovere strategie per invertire questa situazione attraverso il secondo pilastro che mira a finanziare lo sviluppo rurale con particolare attenzione alla gestione sostenibile delle risorse naturali e all'azione per il clima, e tuttavia oggi siamo a un punto di "non ritorno". Per questo motivo, proponiamo che nella prossima riforma vengano introdotti alcuni modelli agroambientali, focalizzati su ciascun agrosistema: aree cerealicole, pascoli e aree a colture permanenti (vigneto, oliveto e ciliegio, tra gli altri), per invertire la situazione attuale e migliorare le condizioni delle popolazioni di fauna minore e della biodiversità nella nostra agricoltura.

Un impegno, quello della Federcaccia spagnola, che dovrebbe fungere da monito anche per le associazioni venatorie italiane, almeno una volta unite per modificare la situazione della nostra fauna selvatica.



 

Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Spagna. La FederCaza interviene sulla nuova Pac

SE i dirigenti della Federcaza spagnola,propongono ai propri associati 5 fagiani 100 euro,gli spagnoli gli tagliano le pelotas!!!!

da Fucino Cane 29/10/2020 16.23