Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Controllo faunistico. L'Ue scrive al Governo italianoLa Lipu attacca le Regioni sulla cacciaPsa. Emilia Romagna in allerta chiede incontro al MinisteroMozione approvata in Liguria "sui cinghiali intervengano i Prefetti"Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli apre confronto con la cacciaGoverno e calendari venatori: "Ispra si limiti a dare pareri scientifici"Casanova (Lega): "Cacciatori italiani tornino protagonisti nella gestione"Cabina Regia mondo venatorio: confermato trend decremento incidenti e decessiMinistro Lollobrigida "nella gestione faunistica i cacciatori partecipano a pieno titolo"Fiocchi (FdI-Ecr): allineare legge sulla caccia italiana al resto d’EuropaSottosegretario Barbaro "Governo al lavoro su piombo Zone Umide e Calendari Venatori"Conferenza Bruxelles su ruolo positivo dei cacciatoriTortora in buona salute in Grecia, si caccia da agosto ad ottobre La Commissione Ue invita la Francia a vietare le cacce tradizionaliSardegna, su proroga al cinghiale convocato Comitato faunisticoPiano Parco Migliarino Massaciuccoli, manca ancora concertazione con cacciatoriAnuu: Governo alla prova del nove con i calendari venatoriFiocchi (FdI-Ecr): mercoledì 1 febbraio convegno su ruolo positivo cacciatori per biodiversità in UeFidc: "I numeri di Ispra sul cinghiale in Italia. Alcune considerazioni necessarie"Umbria, protocollo con prefettura Terni per emergenza cinghialiBerlato: Giunta Veneto approva delibera per conclusione caccia acquaticiMarche, sinergia tra Atc, cacciatori e Parco per monitoraggio faunaLombardia, partono i lavori sul nuovo calendario venatorioReferendum anticaccia. Alla Camera una conferenza stampa imbarazzanteCabina Regia Toscana: "Tre Atc non riconoscono il coordinamento"Ministero Agricoltura. Al Sottosegretario La Pietra le deleghe sulla cacciaEmilia Romagna: Le associazioni Venatorie in Regione per il calendario venatorioAnuu: "Modifiche 157 controllo faunistico aprono nuovi scenari"Basilicata, da stagione caccia 2023 - 2024 iscrizioni Atc on lineRegionali Lombardia: Carlo Bravo candidato con FdI nel collegio di BresciaPiemonte. Assessore Protopapa "non siano ostacolati gli abbattimenti dei cinghiali"Foti (FdI) minacciato dagli animalisti per legge controllo faunisticoAllevamento turdidi, Anuu "sentenza importante a Udine"Bulbi (PD Emilia Romagna): Regione applichi calendario 21 -22 non oggetto di ricorsiLa Regione Abruzzo intende aprire la caccia a cervo e caprioloVeneto, le associazioni venatorie chiedono nuova deliberaRegionali Lombardia. La cacciatrice Monia Todeschini candidata con FDIA Bruxelles un convegno organizzato da Fiocchi su caccia, piombo e lupoMolise proroga caccia cinghiale fino a 29 gennaioSentenza Tar Veneto blocca caccia acquaticiRegionali Lombardia, Emma Soncini (cacciatrice) con FdI Grazie a due cacciatori ritrovato uomo scomparsoControllo faunistico. Regione Piemonte invita Province a coinvolgere i cacciatoriGenovesi: (Ispra) "sterilizzazione cinghiale ancora impossibile"Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalistiAnimalisti fermati e identificati. Ostacolavano cattureEmilia R.: Confagricoltura "no all'esclusione degli agricoltori dagli abbattimenti"Regione Calabria corregge discrepanze in Calendario VenatorioFACE: pubblicato ottavo rapporto su Manifesto BiodiversitàGrande Cena della Fidc di Lari per beneficienza. Ricavato all'AircFidc Toscana: continua la mobilitazione su Piano Parco San RossoreFidc Lombardia: ecco cosa cambierà sul controllo faunisticoCia: "in Piemonte e Liguria emergenza PSA nel pantano"Beccaccia: nessuna sospensione a gennaio in LombardiaSardegna chiede proroga caccia al cinghiale a febbraioSelvaggina d'autore con Igles Corelli a Caccia Village 2023Confagricoltura: "su cinghiale e fauna selvatica necessario cambio di passo"Ispra: in Italia si abbattono 300 mila cinghiali l'anno, 86% a cacciaCia: bene revisione legge 157/92Caretta (FdI), grazie a governo Meloni finalmente cambio di passo su gestione fauna selvaticaAcma: anche i cacciatori partecipano ai censimenti Cabina Regia Toscana chiede confronto su ampiamento Parco San RossoreAnuu: soddisfazione per la sentenza sul Calendario venatorio lombardoFidc Toscana: da Piano strategico nazionale opportunità per la cacciaUmbria, Morroni commenta sentenza Tar "Calendario venatorio invariato"Calendari Venatori. Sparvoli (Anlc) "La verità alla fine viene a galla"Toscana: 393 i cinghiali abbattuti dagli agricoltori nel 2022Controllo faunistico, ecco il nuovo testo nella 157/92Umbria: sentenza Tar salva chiusure caccia al 30 gennaioFidc Uct: nominato nuovo coordinamento Atc toscaniFrancia. In Piano sicurezza caccia respinto divieto domenicaEmilia Romagna, i cacciatori chiedono incontro urgente in RegioneIl calendario 2023 delle cacciatrici con i disegni dei bambiniDisinformazione su caccia e controllo faunistico. Ci casca anche RaiNewsFidc Toscana Uct "Scolopax Overland, l'importanza della ricerca scientifica"Confagricoltura ed Eps: convegno sulla gestione del cinghialeTre borse di studio per il Master in gestione della fauna selvatica In Friuli assessore Zannier smentisce i 5 Stelle "nessuna caccia nel Parco"Fidc Toscana scrive a Parco San Rossore "Chiarezza sul Piano del Parco"Tar Lombardia respinge ricorso della Lac su Calendario VenatorioFidc: "Pac, cosa cambia per la fauna selvatica e per la caccia"

News Caccia

BigHunter Giovani, Matteo Campostrini: "sono per una caccia più scientifica e collaborativa"


giovedì 21 novembre 2013
    
Matteo Campostrini Non ha ancora il porto d'armi Matteo Campostrini, 28enne di Firenze, ma rimedierà presto (è interessato alla migratoria). E' nato e vissuto in campagna, circondato da caprioli e fagiani, la caccia fa parte della sua famiglia da generazioni e lui non ha dubbi: occuparsi di fauna e della sua gestione è quello che vuole fare nella vita.

“Ho studiato apposta” dice Matteo sognando un futuro da tecnico in qualcuno degli organi di gestione toscani. Non gli sarà difficile visto che si è laureato in Scienze e gestione delle risorse faunistico-ambientali alla facoltà di Agraria del capoluogo toscano. “Attualmente – dice - collaboro nelle catture di caprioli con alcune ATC e sono fortemente interessato all'inanellamento a scopo scientifico: sono in attesa di poter dare l'esame per conseguire il patentino di inanellatore”.

Le idee sulla caccia le ha ben chiare. “Il cacciatore - spiega - è il primo controllore dell'ambiente che ci circonda. Pochi come lui conoscono il bosco, ne sanno vedere l'evoluzione e comprendono i segnali di pericolo per l'ambiente. Peccato che vengano presi poco in considerazione da chi è competente in materia, specialmente per quanto riguarda la raccolta di dati scientifici”, come se il cacciatore debba per forza fare solo i propri interessi. “Questo modo di pensare deve cambiare – dice -”.

Matteo è critico anche con le associazioni venatorie: “a mio parere – spiega – sono troppo segmentate” e un po' troppo settarie, ma vede con favore l'avvio del processo di unificazione. “La soluzione, come si sente dire a giro, della formazione di un'unica associazione a livello nazionale potrebbe risultare logica e portare risultati positivi”. Ma è anche necessaria una maggiore collaborazione con le altre realtà che si occupano di ambiente. “Bisogna smetterla – dice - di alzare muri tra le varie categorie di associazioni (venatorie, ambientaliste, agricole ecc.) a favore di una coordinazione e una collaborazione tra le parti efficace e utile a tutte le categorie”.

L'esperienza di UNIFAUNA

Lui, da aspirante cacciatore e prima ancora da tecnico faunista e ricercatore, fa già la sua parte. “A tal proposito, insieme ad alcuni altri ragazzi laureati (tra cui Veronica Racanelli, di cui abbiamo già parlato in Amiche di BigHunter, ndr) e laureandi del mio stesso corso – spiega - abbiamo deciso di metterci in gioco e di aprire un'associazione scientifico-culturale che si occupa di gestione faunistica, ricerca scientifica e didattica nelle scuole. La nostra sfida è quella di porci come 'anello mancante' tra le varie categorie associative”. Matteo parla di Unifauna, una realtà straordinaria, di cui presto sentiremo parlare (di sicuro su questo portale), che coniuga la ricerca scientifica alla didattica per studenti e adulti, e organizza attività di studio ed escursioni nella natura. “Perchè in tanti altri paesi europei cacciatori, ambientalisti e agricoltori collaborano insieme alla gestione del territorio (e quindi anche della fauna) mentre da noi, come per tante altre problematiche, no? - si chiede Matteo - E' ora di svegliarsi...”.
 

Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:BigHunter Giovani, Matteo Campostrini: "sono per una caccia più scientifica e collaborativa"

UNIFAUNA? buona idea, penso che avrai l'appoggio di tutti noi, BRAVO

da claudio ge 21/11/2013 22.16

Re:BigHunter Giovani, Matteo Campostrini: "sono per una caccia più scientifica e collaborativa"

Bravissimo Matteo! E complimenti!!

da Ezio 21/11/2013 16.55

Re:BigHunter Giovani, Matteo Campostrini: "sono per una caccia più scientifica e collaborativa"

Complimenti, anche e soprattutto per l'iniziativa UNIFAUNA!

da 100%cacciatore 21/11/2013 12.39

Re:BigHunter Giovani, Matteo Campostrini: "sono per una caccia più scientifica e collaborativa"

ciao sono marco un cacciatore ligure di migratoria come sai ci vogliono far sparire ma noi siamo tosti non ci piegheranno io come altri vado a pulire i boschi poto alberi e in caso di neve porto da mangiare a caprioli i nostri anticaccia cosa fanno tu sei di firenze il sig renzi sulla caccia come la pensa

da marco 21/11/2013 12.20