Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"


mercoledì 13 settembre 2017
    



La Confederazione Cacciatori Toscani ha presentato oggi a Lucca la propria analisi sulle conseguenze per la caccia della riforma delle aree protette in fase di approvazione in Senato. Anzitutto, evidenziano dalla CCT, “contiene aspetti che rischiano di rendere decisamente più difficile la gestione della fauna e di compromettere una situazione già complessa, in alcuni casi drammatica per quanto concerne il controllo delle specie ungulate. I meccanismi che vanno in approvazione, con le procedure introdotte nelle attività di controllo di alcune specie, cinghiali in primis, e l’esautoramento degli Ambiti territoriali di caccia, pongono in discussione anche i meccanismi di prevenzione e risarcimento dei danni a tutto discapito delle attività agricole. Sul fatto che ci fosse bisogno di mettere mano alla legge sulle aree protette c’era da tempo un vasto accordo. Contrari o molto critici, immotivatamente, Wwf, Lipu, Lav Lac di fronte ai timidi tentativi di svecchiamento per rendere i parchi “non solo un presidio di difesa del patrimonio ambientale, ma anche un vero e proprio motore di sviluppo per l'economia locale” come ha dichiarato Silvia Velo, sottosegretario all'ambiente".

"Quello che denunciamo - dice la Confederazione - è il permanere di una antistorica preclusione nei confronti della caccia. Nei parchi di tutto il mondo il prelievo faunistico è consentito; sulla base di regole stringenti, ma consentito. Non siamo per la caccia nei parchi ma siamo perché un’attività venatoria regolamentata e controllata sia assunta come strumento di conservazione e gestione.

Pur prendendo atto degli sforzi compiuti, la Confederazione cacciatori toscani lancia con forza un grido d’allarme e presenta uno studio di dettaglio da cui emerge che un vero e proprio tsunami sta per abbattersi sul territorio toscano, sul mondo venatorio e sulla gestione faunistico – venatoria. Per la caccia si tratta di una immotivata sottrazione di spazi con una perdita secca di territorio a disposizione. Il dispositivo pensato per le aree pre-parco, sin qui regolato in Toscana dal principio di ammissione dei cacciatori iscritti all’Atc nel cui perimetro tali aree sono collocate, riduce l’agibilità ai soli residenti. Non basta neppure la residenza anagrafica nel comune cui le aree contigue ricadono".

Ecco qualche dato tratto dallo studio prodotto dalla CCT: 587 appostamenti ricadenti all’interno delle aree contigue: oltre 2 mila cacciatori interessati. Quanto ai distretti di caccia al cinghiale, questo l’esempio di Lucca: scompaiono i distretti 1, 2, 12, 14 e si riducono il 3, il 4, il 10 e il 16, coinvolgendo 31 squadre e 1424 cacciatori. "Nel 2016-2017 nei distretti interessati - dicono i cacciatori - dalle aree contigue sono stati abbattuti 2019 cinghiali il 46 per cento di abbattimenti dell’intero Atc lucchese: chi se ne occuperà adesso e chi pagherà i danni? La fotografia presentata accende i riflettori anche sulle conseguenze che le modifiche alla 394 comportano per tutte le aree di Rete 2000 e per le Anpil, oltre un cinquantina su cui sino ad ora il divieto gravava su un pugno di unità. Al parlamento ed al governo la Cct chiede un ripensamento ed alla Regione Toscana un deciso intervento per la difesa di ruoli e competenze proprie".
 


8 commenti finora...

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Ma tu guarda un po come sono allegri !?!? Aaaaahahahahahahahaaaaa ! Salutiaaamo

da jamesin 14/09/2017 20.59

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Inutile piangersi addosso ...il provvedimento va in aula il 28/9 se uscirà dalla commissione, il cui Presidente, Calò, in più occasioni ha dimostrato vicinanza al nostro modo...o si riesce a modificare qualcosa adesso o per noi...è finita.Saluti

da Alessandro 14/09/2017 10.05

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

http://www.liberoquotidiano.it/news/scienze---tech/13236035/carlo-rubbia-smonta-ecoballe- clima-catastrofisti-caldo-inquinamento- responsabilit

da documentati ignorante 14/09/2017 2.50

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Chi critica Renzo, ha già dimenticato di aver contribuito al fallimento della riforma costituzionale, che avrebbe mandato in soffitta tutto quel ciarpame che ostacola l'ammodernamento di questo paese. Chi si informa, avrà letto in questi giorni che gli ambientalisti contestano Renzo x non averli ascoltati. Ne dedicò, che indebolire Renzo significa aspettarsi un rigurgito ambientalista che alla caccia farà ancora più male. Per questa trista vicenda dei Parchi, vi consigliere i di dedicarvi un po' di più ai vostri interessi veri, l'ambiente, e un po meno alla cartucciera.

da Barba pap 13/09/2017 19.15

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

viva renzi

da luna 13/09/2017 18.07

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Solo adesso avete fatto la disamina della situazione dopo che sono anni che lo stiamo dicendo sui siti di caccia ?? Mi domando e dico voi associazioni disunite come farete adesso che è troppo tardi a fermare la chiusura della caccia, perchè di questo si tratta. I poteri forti che hanno preso in mano la gestione dei parchi e della fauna vi schiacceranno come noci di burro. Auguri a tutti i cacciatori Italiani ed un, buon pro vi faccia, ai governanti che verranno.

da jamesin 13/09/2017 17.57

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Bravi chiudete il recinto quando gli animali sono scappati.

da ccp 13/09/2017 17.40

Re:Riforma Parchi: CCT "antistorica preclusione nei confronti della caccia"

Avete combinato più danni voi compagni alla nazione compresa le caccia che nemmeno l'uragano Katrina ha osato tanto. Se avessi potere per un giorno la caccia in toscana la chiuderei definitivamente. Questo cari toscani è frutto dei vostri compari di merenda altro che i danni del berlusca e comitiva!!!

da toscana tutto parco 13/09/2017 16.29