Amico cacciatore, guarda e passa


lunedì 12 settembre 2011
    
Con “animalismo” si definisce la posizione di chi ritiene che vada accresciuta la tutela giuridica ed etica nei confronti delle specie animali differenti dall'uomo. La definizione è abbastanza chiara e,  ai fini della salvaguardia del patrimonio naturalistico, su alcuni punti si potrebbe anche intavolare una discussione.

Quello sul quale è veramente difficile discutere è ben altro, vale  a dire: arrogarsi il diritto di stabilire quale vita vale più di un’altra, annullando così il significato stesso della parola “vita”, arrivando infine al paradosso estremo, ovvero augurare la morte dei propri simili, stracciando quindi il concetto etico  della vita e allo stesso tempo dimenticandosi di quei percorsi evolutivi che  hanno portato la razza umana a distinguersi nel corso dei secoli dalle altre specie animali.

Queste parole non nascono da un mio vaneggiamento post aperitivo, ma dalle sempre più presenti osservazioni a sfondo funebre che leggo nei commenti degli animalisti sui siti di caccia
 o sotto i video messi in rete dai cacciatori.

“ … vorrei che al posto di quel cinghiale ci foste voi o i vostri figli “
“ … sarà una grande soddisfazione quando un cacciatore per sbaglio ucciderà un suo collega”
“ … spero che facciate la fine di quel povero fagiano.. eccetera….eccetera…eccetera.


Non vado avanti perché il senso si è capito. Personalmente non ho mai augurato la morte a nessuno e non ho mai sentito un cacciatore augurare la morte del figlio di un ambientalista/animalista. Questo già ci pone molti gradini più in alto rispetto ai signori animalisti, sia per educazione, sia per senso civico, sia per senso morale. Ma torniamo alla definizione con la quale ho aperto questo mio pensiero,” tutela etica nei confronti delle specie animali”. Come mai – c'è da chiedersi – le attenzioni nei confronti dei pesci sono così sporadiche e così ritardatarie? Ad eccezione delle ultime rivendicazioni dell'Enpa nei confronti della pesca, sono quasi esigue le spinte emotive verso la vita di una spigola o di uno scorfano. Che valgano meno di quella di una lepre? Non ho mai sentito un animalista battersi per loro o andare con fischietti e campanacci a disturbare i pescatori durante una giornata di pesca! 

La colpa di noi cacciatori, ammesso che di colpa si tratti, è quella di non essere ipocriti in un mondo dove tutto o quasi trova nell’ipocrisia i suoi fondamenti. Basti pensare ai ricchi menù di selvaggina presenti anche in ristoranti e trattorie; di certo non sarà solo la nostra categoria a cibarsene, visto che non abbiamo bisogno di andare nelle trattorie per mangiare della selvaggina!! Dunque  a quale categoria appartengono i consumatori di polenta col cinghiale, o delle aristocratiche costate di cervo o di camoscio, o delle altre svariate ricette a base di selvatici? Sono più che sicuro che tra i molti amanti di queste pietanze, si nasconde anche qualche timido animalista.

E allora dove sta la differenza tra chi la selvaggina (o la carne in generale) se la procura direttamente e chi la selvaggina la “ordina” dal macellaio o in trattoria? I mandanti sono tanto colpevoli quanto gli esecutori materiali; e ordinare un’orata al forno, per esempio,  rende il titolare dell’ordinazione un mandante, perché la vita di un pesce ha valore quanto quella di un’allodola e quanto quella di un uomo. Ma  a quanto pare i signori animalisti fanno un po’ di confusione nell’interpretazione di questo concetto.

Lo so,  parlare di caccia in questi termini è riduttivo, poiché  spingerebbe i profani a pensare che lo scopo finale della caccia si racchiude  solo in una piacevole cena con gli amici. La caccia è molto di più,e non basterebbero poche o molte parole a spiegarla. La verità è che la caccia non si può spiegare, nasce insieme a noi e ci accompagna per tutta la vita, e non solo quando siamo in mezzo alla natura, ma anche quando stiamo comodamente trascorrendo un tranquillo fine settimana con la famiglia (di solito a caccia chiusa); di tanto in tanto i nostri occhi involontariamente volgono verso il cielo rapiti dal rapido ed elegante volo di un colombaccio, o semplicemente perché la nostra attenzione è stata attirata da qualcosa che è legata in qualche modo alla caccia. Credo che il fascino di questa nostra passione risiede proprio nell’assenza di una definizione o spiegazione logica che dir si voglia. E cosi deve essere, perché citando un vecchio pensiero filosofico “ ogni cosa definita è una cosa finita”. Per cui va bene definire  l’animalismo, va bene definire l’ambientalismo, ma lasciamo che la caccia rimanga avvolta da questo magico alone di antropologico mistero.

Noi siamo  giudicati solo perché imbracciamo un’arma, e questo ci rende immorali e violenti  a prescindere.
A mio parere, invece, la vera immoralità consiste nel rinnegare se stessi e  il proprio passato. Ma esiste un’altra forma di immoralità,silenziosa e per niente condannata; è  quella che quotidianamente si vede in televisione,con quei programmi che hanno il solo compito di creare generazioni di vagabondi e  che allo stesso tempo offendono l’intelligenza e il decoro. Credo che per i giovani sia molto più educativo passare un’ora a caccia piuttosto che assistere a simili scempi.

Manca davvero poco all’apertura, e sicuramente ne sentiremo di tutti i colori, cosa che puntualmente si verifica ogni anno. Amici cacciatori,come disse quel tale “ non ragionar di lor ma guarda e passa”

In bocca al lupo a tutti


31 commenti finora...

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

gli incidenti succedono in ogni sport...x strada....in casa....al lavoro.....anche passeggiando.....

da gianni 19/09/2011 10.52

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

A me invece le offese fatte a distanza non vanno bene,vengano ad offendermi personalmente e troveranno le risposte giuste secondo il caso,ma sono troppo vigliacchi per farlo;Certo le ass. ven tutte ci stanno difendendo? ogni volta si calano le braghe,alcuni dirigenti quando hanno avuto la possibilita" di poter ribattere in qualche trasmissione sembrava quasi avessero paura di dire che erano cacciatori.Figuratevi da chi siamo rappresentati.

da IL FALCO NERO 15/09/2011 14.05

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Mi possono offendere quanto vogliono....A CACCIA CI VADO UGUALMENTE...non mi abbasserò mai a replicare agli insulti poco intelligenti...

da Marco 74 15/09/2011 12.56

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

C V D!

da pietro 2 14/09/2011 21.36

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Devo concordare, è proprio una perdita di tempo...

da paoladza 14/09/2011 21.09

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

concordo con falco nero, basta siamo stanchi delle offese nei nostri confronti.nessuno ci difende quindi facciamo da noi, fosse x me scenderei in piazza tutti i giorni a combattere contro sti cretini e senza palle di ambientalisti e animalari. w caccia ambiente

da skippy 14/09/2011 20.43

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Sig. paoladza,i suoi interventi sotto la falsa e(purtroppo,aggiungo io)ipocrita immagine del dialogo,fa' chiaramente trasparire l'astio che lei prova nei confronti della nostra categoria( ridicolo affermare che tutti i fine settimana si sveglia al suono di fucilate:quanti giorni e aperta la caccia)!Se però questo suo sfogo serve a farle superare il momento che attraversa o a dimostrare a chi la legge(anche a se stessa)qualcosa,siamo ben felici(almeno io) di aiutarla in questo cammino.Le rispondo qui alla domanda da lei fatta sull'altra news:mai sentito parlare di principi giuridici o di giurisprudenza costante?Mi auguro che sia in posssesso da poco di una abilitazione a patrocinare di fronte alle Corti superiori,perchè se così non fosse,cerchi altre strade per una maggiore esperienza,non quelle di giochini sui blog!Se poi non fosse neanche un legale allora.............non scenda tanto in basso da perdere il suo tempo con una categoria di assassini!

da pietro 2 14/09/2011 19.03

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

per pietro2 perchè vivo in un luogo nel quale la caccia è una presenza quotidiana e gli spari sono la mia sveglia mattutina di ogni fine settimana; perchè tra voi ci sono troppi convinti di poter fare quello che vogliono solo perchè hanno un fucile in mano; perchè vivo in campagna e amo i boschi e la natura, che è patrimonio di tutti. . L'odio e il pregiudizio, che sembrano essere diventati una costante (a tutti i livelli) in questo povero paese, non aiutano nessuno.

da paoladza 14/09/2011 17.03

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Non auguro la morte di nessuno,dico solo che se dovesse succedere un incidente vorrei che l'incidentato fosse il tizio che a fatto tutti quei bei auguri a noi.

da IL FALCO NERO 14/09/2011 13.56

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

hai ragione, ma non auguriamo la morte a nessuno.

da Nato cacciatore 14/09/2011 13.28

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

PER NATO cacciatore.La pazienza ha un limite,a forza di prendere schiaffi e mostrare l'altra guancia ci hanno gonfiato il viso e il fegato,sarebbe ora di cominciare a restituirglieli con gli interessi. VIVA CACCIA AMBIENTE che è l'unica che ha dimostrato di fare qualcosa.

da IL FALCO NERO 14/09/2011 13.05

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Grazie Falco nero Il motivo per essere tutti compatti sotto un unica bandiera,per la difesa della nostra cultura il nostro territorio la nostra magnifica passione.

da claudio De Paoli 14/09/2011 7.47

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

IL commento di CLAUDIO DE PAOLI la dice lunga sui sentimenti dei cosi detti animalisti.A quel paolo che ha augurato a noi tutte quelle cose dico che le mamme degli idioti sono sempre in cinta e spero vovamente che il prossimo incidente di caccia tocchi a lui,cosa che mi sembra pero" improbabile perchè lui come tanti della sua specie il bosco lo vedono in cartolina .Certi deficenti si dovrebbero prendere letteralmente a calci in culo con gli scarponi da caccia.

da IL FALCO NERO 14/09/2011 7.31

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Una sola domanda:perchè,paoladza,lei visita un sito di cacciatori?

da pietro 2 13/09/2011 21.53

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Personalmente ritengo (e non scherzo)che gli animalisti siano la peggior "razza"esistente sulla faccia della terra:ignoranti,arroganti,falsamente buonisti,cattivi e stupidi.Dico cio' perche' purtroppo ne ho conosciuti piu' di uno e sono tutti uguali:"buoni" con gli animali e cattivi verso gli uomini.

da Max63 13/09/2011 20.33

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Siamo alle solite: animalisti fuori di testa, ambientalisti ipocriti, mangiatori di carne a tradimento ecc. Ideologia a prescindere da tutto e da tutti. Non viene il sospetto che ad alimentare questa spirale di intolleranza tra le categorie non si arrivi da nessuna parte? Le vignette apparse in toscana a sostegno della caccia, cito testualmente: "e se sparo a un verde? prova a dire che sei daltonico".... dovrebbero essere una prova dell'integrità morale della vostra categoria? Personalmente non mi sono mai permessa di insultare nessuno né tantomeno di augurare la morte di qualcuno, fatto sta che a me un cacciatore ha ucciso un amico (guardacaso un ambientalista) perchè lo ha scambiato per un cinghiale. A quanto ne so, trattandosi di "incidente di caccia" non ha fatto un solo giorno di galera.

da paoladza 13/09/2011 17.46

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

QUANTI ANIMALI MUOIONO PER STRADA PER COLPA DELLE AUTO? TANTISSIMI TANTISSIMI. PERCHE' NESSUNO PENSA DI BLOCCARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? MA NON FACCIAMO RIDERE LA CACCIA E' SEMPRE ESISTITA E SEMPRE CI SARA'.

da NANNI 13/09/2011 13.54

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

... non battere, ma ribattere...

da Fromboliere 12/09/2011 21.51

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Esiste l'indirizzo IP su ogni blog,se anzichè le nostre associazioni continuare a litigare e dividersi per delle sporche tessere,cominciassero davvero a difenderci facendo chiudere questi blog violenti,denunciando e chiedendo risarcimenti,sicuramente questi sciacalli del dolore avrebbero meno interesse a proporre i loro deliranti proclami.La dignità è anche sapersi difendere,nella giusta maniera a nelle deputate sedi.

da vittorio cavaliere-bari. 12/09/2011 16.51

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

L'ultimo animalista che ho avuto il dispiacere di incontrare stava bastonando il suo cane perchè correva dietro ad un colombo, e menomale che vogliono bene agli animali, una signora l'altro giorno mi ha dato del delinquente, ma suo figlio ubriaco e drogato all'uscita della discoteca ha investito una persona, io a quell'ora ero beato e tranquillo dietro ai cani e non ho mai fatto uso di sostanze e non ho mai investito nessuno al contrario del figlio animalista convinto, disadattato stile centri sociali di sinistra.

da W la caccia 12/09/2011 16.00

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Alcune linee neurologiche sono talmente sottiliche vengono facilmente superate nella piena consapevolezza di esserne ancora al di qua.Ma secondo voi( e qui mi rivolgo anche a chi ci legge senza avere nessuna posizione oltranzista),uno che parla di Karma o che si chiede se le vongole,come animali,siano o meno anche loro esseri senzienti,rientra nella struttura media cerebrale umana?

da pietro 2 12/09/2011 15.08

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

RAGAZZI IL 18 APRE LA CACCIA E SAPETE QUAL'E' IL SOGNO DI TUTTI GLI ANIMALISTI???????? SENTIRE NEI TG UN CACCIATORE E' MORTO! UN CACCIATORE HA UCCISO UN SUO COLLEGA! MI RACCOMANDO NON DIAMOGLI QUESTO PIACERE, BASTA UN PIZZICO DI SALE IN ZUCCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA - NON DIAMOGLI IL PIACERE A QUESTI SCIACALLI DI ANDARE A DIRE NEI TG: I CACCIA E' PERICOLOSA I CACCIATORI SONO PERICOLOSI........

da ferdinando1980 12/09/2011 14.36

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Ribadisco che le gite in montagna e le scalate in arrampicata sono molto piu' pericolese e ogni anno fanno centinaia di vittime, visto che quella è una loro passione per stare a contatto con la natura, perchè non vietiamo questa attività pericolosa che mette a repentaglio anche la vita di chi poi li deve anche andare a soccorrere sti Koglioni?

da nicola la spezia 12/09/2011 14.33

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

sante parole. unica vendetta!!!!il 18 apre la caccia(evvivaaaaaaaaaaaa)la prima rossa che abbatto la detico alla carota è godo, via via a tutti sti animalari unica grande sodisfazione.saluti

da francuzzo la spezia 12/09/2011 14.28

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

sto guardando una trasmissione dove si parla che a Stoccolma,in signore Italiano è stato rrestato per aver strattonato il figlio.ora in questo paese "incivile"perchè permette la caccia a specie che da noi ci sogniamo,insito come quello di animalisti 100% lo avrebbero fatto chiudere,e i responsabili di quelle minacce arrestati.A ragione Claudio solamente in Italia succedono queste cose,anzi ,permettono queste cose.

da max 60 12/09/2011 14.22

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

E' giunta l'ora di finirla con queste cose,non è possibile che certa gente si permetta di minacciare di augurare di tutto di più,a dei cittadini di serie A con la fedina penale perfettamente pulita. Ci sono cose che non condivido,ma non mi sognerei mai di andare a minacciare di morte,o augurare del male a un essere umano. E' giunta l'ora di farsi su le maniche e far si che la giustizia compia il suo corso,tutti compatti lo possiamo fare,sono stanco di farmi pestare i piedi,e ricevere ingiurie gratuite da personaggi che sicuramente non hanno la fedina penale come la nostra. Tutti uniti sotto un unica bandiera cacciatori pescatori,allevatori,agricoltori,tutto ciò che gravita attorno alla nostra passione,siamo tanti tutti uniti cè la possiamo fare,diamoci una mano a cambiare, le cose VOLERE E'POTERE

da Claudio De Paoli 12/09/2011 13.46

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

CLAUDIO HAI PIENAMENTE RAGIONE! SOLO IN ITALIA SUCCEDONO CERTE COSE

da LEONE 12/09/2011 13.42

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Un cacciatore di 35 anni di Casteltermini da qualche giorno è ricoverato in Rianimazione al Civico di Palermo e rischia di perdere l’occhio sinistro. Ha detto ai sanitari di essersi ferito per un colpo di fucile partito accidentalmente dalla sua stessa arma durante una battuta di caccia. E’ stato colpito ha colpito all’addome, al petto, al collo e al volto in particolare a un occhio. L’uomo è in Rianimazione ma è stato sottoposto ad intervento di tracheotomia per contrastare un’edema. poteva andare meglio Inviato: Ven Set 09, 2011 12:36 pm Oggetto: Re: CACCIATORE IN RIANIMAZIONE.... Paolo ha scritto: Primo incidente di caccia in provincia di Agrigento Speriamo che non sia neppure l'ultimo. AVANTI IL PROSSIMO No, beh, non è male, comunque se ne ricorderà finchè campa Com'è, stronzo, brucia? Incidente notevole, lo vorrei proprio vedere con la tracheostomia!!! Poi se perde l'occhio, meglio ancora Prendi la mira ora se ci riesci, testa di cazzo!!! Inviato: Ven Set 09, 2011 1:51 pm Oggetto: ------------ Ma ce la fanno ste teste di cazzo??? Miratevi meglio in mezzo alla fronte, basta errori!!! Comunque godo, starà soffrendo come una merda secca! _________________ Che sia straziato dal dolore inferto alle sue vittime Che tutti i suoi familiari siano straziati dallo stesso dolore patito dai familiari delle vittime. Maledetto infame che tutta la rabbia del Karma ti investa e ti faccia pentire di essere nato fino al tuo prossimo ultimo fiato! _________________ PER LA CRONACA,TUTTO QUANTO SCRITTO SOPRA,HO FATTO COPIA INCOLLA DAL SITO 100% ANIMALISTI NON CAPISCO COME CERTI PERSONAGGI POSSANO CONTINUARE A SCRIVERE E MINACCIARE SENZA CHE NESSUNO INTERVENGA,TUTTO CIO' E' VERGOGNOSO SOLO IN ITALIA SUCCEDONO CERTE COSE.

da Claudio De Paoli 12/09/2011 13.24

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Io li ignorerei volentieri ed anzi lungi da me il voler impedire a chiunque di essere religioso animalista fondamentalista. Ci mancherebbe pure!!! Peccato che loro invece, con a capo fior fior di ministri e "vip" di ogni genere, cerchino in OGNI MODO di stravolgere la mia di vita.

da Ezio 12/09/2011 11.54

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

In realtà, la citazione dantesca è: "non ragioniam di lor ma guarda e passa". Io credo tuttavia che, sì, questi anticaccia nostrani sono da ignorare, perchè più si fanno conoscere e più mettono in evidenza le loro palesi insulsità, ormai fatte proprie anche da almeno un paio delle grandi organizzazioni ambientaliste. Il che però vuol dire che certe posizioni fanno presa immediata sulla massa distratta e purtroppo restano a lungo. Sarebbe perciò pericoloso da parte della nostra dirigenza ignorare il fenomeno. Anche perchè, nell'era della comunicazione, questa deriva animalista è a carattere planetario, come da tempo ci segnalano i guru massmediologici. Quindi, se vogliamo, ignoriamo gli untorelli ma cerchiamo di acquisire gli strumenti adeguati per evidenziare i nostri valori sul fronte della lotta al dissesto ambientale, all'impoverimento della biodiversità, alle reali cause degli scempi del territorio. E noi, forse più di qualsiasi altra categoria, possiamo ancora dire molto. Quuando la gente capirà che senza di noi sarebbe una tragedia, allora potranno capire anche che un fringuello in più ce lo saremo meritato. Prima è una battaglia persa.

da emberiza 12/09/2011 9.42

Re:Amico cacciatore, guarda e passa

Vincenzo, ritengo davvero tutto molto condivisibile,contestualmente aggiungo anche io un punto di criticità,non riesco ad assolvere le associazioni venatorie dal fatto che ormai veniamo visti come beceri assassini mentre chi si autodefinisce animalista è sempre un eroe,per troppo tempo le nostre associazioni sono rimaste supine,e in una improbabile ricerca di dialogo hanno mostrato il fianco sino ad apparire codardi ed incapaci,chiunque in Italia ha potuto attaccarci nessuno ha tentato di difenderci,meglio,di ristabilire la realtà.

da vittorio cavaliere-bari. 12/09/2011 9.36