Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

Riunione di Ieg su ambiente a Belgrado. Prestigiacomo “serve una governance globale forte e condivisa”


lunedì 29 giugno 2009
    
Stefania Prestigiacomo su riunione Ieg Si è svolta sabato scorso a Belgrado la prima riunione dell'Ieg (International Enviromental Governance), la neo organizzazione nata su iniziativa del Programma ambientale delle Nazioni Unite (Unep) con l'obiettivo di creare un governo internazionale pronto a reagire ai problemi ambientali legati ai cambiamenti climatici.
 
Per l'Italia, in veste di co – presidente, c'era il ministro all'Ambiente Stefania Prestigiacomo che all'Ansa ha dichiarato “Questa prima riunione e' stata positiva, sono fiduciosa che nel secondo appuntamento che si terra' a Roma tra fine ottobre e inizio novembre verranno fatti ulteriori passi avanti verso una governance internazionale forte e condivisa sui problemi ambientali''.
 
Il ministro ha inoltre sottolineato come i mezzi a disposizione per la gestione delle emergenze ambientali siano ancora inadeguati e che per questo è indispensabile riformare radicalmente la gestione internazionale.
 
I rappresentanti dei vari governi hanno concordato sulla necessità di rafforzare il rapporto tra elaborazione scientifica e processo politico decisionale, concetti ripresi nel documento finale adottato dall'assemblea secondo cui qualsiasi riforma della governance sull'ambiente deve basarsi sul principio che la forma segue la sostanza, che il dibattito in seno all'International Environmental Governance deve essere indirizzato nel contesto piu' ampio della sostenibilite dello sviluppo sostenibile, e che il lavoro del gruppo consultivo dell' Ieg va condotto a livello politico.
 
(Ansa)
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Riunione di Ieg su ambiente a Belgrado. Prestigiacomo “serve una governance globale forte e condivisa”

x ros mad. sicuramente saranno molto piu' ambientalisti quei "signori" che dietro la bandiera dell'ambientalismo hanno fatto i loro interessi personali con i soldi stanziati da stato italiano ed europa. il mondo gira in senso antiorario, ed e' difficile capire chi e' nel giusto. c'e' gente che muore di fame e qualcuno "sembra" sano di mente difende gli animali infischiandosene del prossimo. vero!!!!!

da da paolo t fano pu 30/06/2009 21.56

Re:Riunione di Ieg su ambiente a Belgrado. Prestigiacomo “serve una governance globale forte e condivisa”

".....che siano veri ambientalisti, animalisti ed ecologisti"......Ovvero, On.le Prestigiacomo, tutti coloro i quali imbracciano una doppietta! Loro si che sono i veri ecologisti! Perchè deve sapere che le leggi dell'ecologia, del resto lo si trova su tutti i trattati, prevedono, dai primordi della Terra, le fucilate per il controllo delle popolazioni faunistiche. La capacità di carico dell'habitat, le limitazioni imposte da crisi epidemiche (del tutto naturali) e quant'altro sono solo invenzioni di quei cattivoni del WWF, della LIPU, ecc....La saluto On.le. Si riguardi e prenda anche Lei la licenza di caccia.

da Ros_Mad 29/06/2009 22.08

Re:Riunione di Ieg su ambiente a Belgrado. Prestigiacomo “serve una governance globale forte e condivisa”

ma non sanno neanche di che cosa parlano, è l'ennesimo gruppo di lavoro per dare cariche e stornare risorse dai veri interventi ambientali sul territorio. Chissà se una volta, per proteggere l'ambiente, non si interviene sulla masnada di ladri e clientele politiche che gestisce i parchi e le aree protette mettendoli in galera e facendo gestire questo patrimonio da chi ha veramente a cuore il territorio e sopratutto non desidera altro che spazi per i selvatici. Richiamo la vostra attenzione sulle Dolomiti appena diventate patrimonio dell'umanità, si è già scatenata la battaglia su dove sarà la Sede e questo preclude a nomine clientelari, battaglie politiche, stanziamenti di fondi e, vero obiettivo dell'iniziativa, convogliare più turisti imbecilli possibili, purchè paganti, a distruggere ciò che nelle intenzioni dovrebbe essere salvaguardato. I cimiteri sono pieni di gente uccisa dalle buone intenzioni di chi li voleva aiutare. meditate! meditate!

da ezio da mathi 29/06/2009 14.12