Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca
Lombardia: convenzione con i Carabinieri per presidio territorioBolzano: lasciate due pecore sbranate davanti all'assessoratoM5S, Roma "problema cinghiali di competenza regionale"Ministro Costa: “non ho inaugurato il bistecca day”Roma: cinghiali tra i rifiuti, a due passi dalle scuolePapa critica coppie senza figli con cani e gattiDue italiani su tre dicono addio alla dieta veganFondazione Una: premiati alunni per il concorso sulla biodiversità"Più risorse per i Cras". Assessore Mai sollecita Ministro CostaMinistero Salute: tumori infantili in aumento nelle zone inquinateIn Campania finanziato progetto per sterilizzare i cinghialiAnche il Veneto chiede l'abbattimento del lupoTrentino, un disegno di legge per poter abbattere i lupiCras: affidato il servizio per la provincia di ParmaBayer e Monsanto si fondonoGrandi carnivori. Face chiede all'Ue di abbassare livelli di protezioneCagliari: uomo ucciso da cinghiale nel suo terrenoTrento: Giunta vara decreto per la gestione di orsi e lupiToscana: 5 milioni di euro dalla Regione per il Padule di FucecchioM5S: con Costa l'ambiente al primo postoAcque reflue: maxi multa per l'Italia Virginia Raggi, le rondini e le zanzareLo Stato deve al mondo agricolo mezzo miliardo di euroToscana, regolamento per limitare l'uso dei pesticidiYellowstone: riapre la caccia al grizzlyRecupero fauna Pisa: firmata convenzione Regione - LegambienteLiberarono i beagle di Green Hill: condannati animalistiColdiretti: in Lombardia 2 milioni di nutrieParco dello Stelvio, via libera all’abbattimento dei cerviBari, emergenza cinghiali in città. Catturati e trasferitiLa Martani “bullizzata” dai veganiLombardia: danni da fauna superiori a 17 milioni di euro

News Natura

A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?


martedì 13 marzo 2018
    

Nutria Ogni volta che gli animalisti contestano i piani di eradicazione e di contenimento della nutria, che, ricordiamolo, non gode più di alcuna tutela di legge in quanto specie invasiva estremamente dannosa per l'ambiente, lo fanno richiamando l'attenzione sui metodi incruenti. Ovvero sterilizzazioni chirurgiche o chimiche, che, secondo i difensori degli animali, dovrebbero sempre e comunque essere la prima delle opzioni da considerare.

Solitamente è cosa scartata a priori da amministrazioni, Asl e istituti scientifici per la comprovata inefficacia di fronte a costi esageratamente alti per la pubblica amministrazione. Periodicamente però qualche assessore ci casca e attiva qua e là progetti finanziati dal solito ignaro cittadino tartassato.

In questi giorni di proteste animaliste per le operazioni di abbattimento a Riccione, gli animalisti,
dimenticando completamente la definizione della legge 157/92, invocano ancora le sterilizzazioni, portando un esempio in particolare: il Piano attivato lo scorso anno dal Comune di Perugia, con il benestare di Ispra e Regione in una piccola zona verde e nel laghetto di Pian di Massiano.

Ovviamente il piano è stato proposto dagli animalisti, (dall'Ente Protezione Animali, Enpa) e prevede la cattura e la sterilizzazione chirurgica delle nutrie direttamente nel parco. Alle nutrie viene anche applicato un microchip per monitorare il loro comportamento, vengono avvicinate pian piano con il cibo e catturate con estrema gentilezza. Dopo l'operazione sono reinserite nel loro habitat, o per meglio dire, nell'habitat di altre specie autoctone. Il progetto è coordinato dalla Regione, che ha provveduto a individuare e incaricare gli addetti alle operazioni. Il che lascia pensare che al solito a pagare siano le amministrazioni e non l'associazione che ha proposto una simile assurdità.

Se optare per l'approccio gentile sicuramente piace all'opinione pubblica, è doveroso ricordare che le evidenze scientifiche non sono mai arrivate. Anzi, lo stesso Ispra alcuni anni fa di fronte ad un progetto analogo approvato dal comune di Buccinasco (MI), aveva posto in evidenza un rapporto costi-benefici del tutto sfavorevole. Ispra dava anche delle indicazioni generali, affermando che  “tutto ciò  può essere fatto in ambito puramente sperimentale ma appare completamente irrealistico quando collocato nel contesto delle reali disponibilità economiche ed operative su cui possono contare le Pubbliche Amministrazioni Italiane."

Dunque chi paga? Perchè è ovvio che solo gli animalisti, con i loro introiti milionari, possano e debbano accollarsi l'intero costo delle sterilizzazioni, senza far pesare i loro capricci sulle già esigue casse comunali.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

Il problema nutrie (come il problema topi) e come il problema cinghiali non ci deve riguardare come cacciatori e non dobbiamo chiedere di potergli sparare che confermiamo agli occhi della pubblica opinione di essere sanguinari. Facessero loro ....

da Mario 14/03/2018 7.44

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

esiste anche un'altra soluzione al problema nutrie meno costosa per la collettività. Si catturano le nutrie con le trappole e si portano vive a casa dei vari protettori di turno i quali provvederanno a loro spese a mantenerle in cattività nei loro appartamenti o in recinti nei loro giardini assieme a cagnolini, gattini e coniglietti. Che ve ne pare? così sono tutti felici !!

da fausto 14/03/2018 0.19

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

nessuno degli intelligentoni degli animalisti ha pensato che dopo la sterilizzazione le bestiole continuano a provocare danni bucando argini e danneggiando colture agricole finchè campano ????. vi dimenticate sempre di accendere il cervello prima di parlare ed è anche ora che sganciate un po' dei vostri soldini per pagare i danni.

da fausto 14/03/2018 0.03

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

Ah ho capito, MarioP: quindi anche a chi invece propone di fucilarle o di gassarle dobbiamo dirgli di cominciare a far pratica su se stesso???

da Brighella 13/03/2018 19.08

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

Più che un'assurdità la sterilizzazione è un'autentica scemenza, chi la propone DEVE farsene carico in toto, costi ed attuazione. Magari cominciando col fare pratica su se stesso.

da MarioP 13/03/2018 18.09

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

itaglia,,,,,,,che ......vergogna,,,aaaa

da nutria enpa 13/03/2018 17.46

Re:A Perugia si sterilizzano le nutrie. Ma chi paga?

Non é ipotizzabile il danno erariale a carico di quell'assessore ?

da Frank 44 13/03/2018 17.34