Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Coldiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraCampania. Regione perde ricorso su modifiche calendario venatorioFriuli, Piccin (FI): ok spostamenti fuori Comune se prelievo cinghialiFondo per la ricerca UnczaSuper riserva Unesco in AppenninoRegione Lombardia investe nei Centri Lavorazione SelvagginaGallo "Tar Calabria certifica legittimità calendario venatorio"Emilia R.: ok in Commissione a calendario venatorioFidc: soddisfazione per pronunciamento Tar CalabriaAddio al Principe Filippo. Grande cacciatore e ambientalistaSolidarietà ad Ibrahimovic attaccato dagli animalistiReferendum caccia 842. Il commento delle associazioni venatorieCampania. "Al peggio non c'è mai limite"FACE: così i cacciatori tutelano i migratori acquaticiFidc: approvate linee guida sulle carni di selvaggina Umbria. Le squadre avanzano le proprie proposte sul cinghialeBattistoni dalla Tuscia al Governo dei Migliori: "sulla caccia occorrono passi avanti"Francia. Asta di opere di DunchinMondo venatorio unito contro episodi di bracconaggio nel casertanoCCT, tortora: l'importanza dei dati per la preaperturaTortora. Firmato progetto ricerca Fidc - Università di PisaReferendum. Quelli là ci riprovanoUmbria. Nuova ordinanza CovidFirenze: Selezione al cinghiale in aree vocatePartito il viaggio monitorato di 13 beccacceTorcha e Una in un video sfatano i falsi miti sulla cacciaLombardia. Tutte le possibilità di spostamento per la cacciaAcma: partito progetto beccaccinoCct. Castellani ha ragioneEps Campania avanza proposte su Calendario VenatorioArte e caccia: ecco Stephanie Quistini e i suoi meravigliosi ScheibeVal D'Aosta. Nuovo comitato per la gestione venatoriaUmbria. Anche il cinghiale in selezioneFidc Lombardia: le conclusioni del Progetto CesenaLiguria: Ok a Odg su spostamenti per caccia e pescaMolise. Proroga dei termini Francia. Più selvaggina in tavolaUnità mondo venatorio: Fassini risponde a Castellani Cabina regia scrive a Governo e Regioni sulla tortoraCalendario Venatorio Toscano. Ricorso improcedibileCCT: Piano gestione Tortora, non tutto è perdutoCaretta (FDI): i cacciatori non paghino gli errori commessi da altriIntanto a Bruxelles si prova a fare il puntoCaccia Village rimandata al 2022Piano Tortora. Dreosto e Casanova "no allarmismi, partita in mano a Regioni"La Pietra (FdI) "procedere con cautela su tutela costituzionale animali"E Berlato lancia l'allarmeLega contro ddl su tutela costituzionale animalistaEmilia Romagna: slitta a fine giugno la riconsegna dei tesseriniLombardia: Le Associazioni venatorie rispondono agli animalistiCaccia in Lombardia, le Associazioni venatorie scrivono alla RegioneCastellani Anuu. La Cabina di Regia così non basta Ancora su Casadei cacciatoreAbruzzo. Nuova ordinanza per selezione e addestramento caniStrategia Biodiversità, Dreosto chiede attenzione alla CEConfagricoltura Toscana. La Regione si muovaFiocchi: Soddisfazione per dichiarazioni Commissaria UE sui cacciatoriMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”


lunedì 1 marzo 2021
    

 
"La RAI ha dichiarato guerra al mondo venatorio. Purtroppo non assistiamo più a casi isolati, sempre e comunque contrari al mondo della caccia, ma ormai il linciaggio e la diffamazione nei confronti della caccia è una scelta editoriale che non può lasciare indifferenti rispetto al ruolo che dovrebbe esercitare la RAI.” E’ quanto dichiara l'on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d'Italia. “Ultimo caso in ordine di tempo è quello accaduto nel corso della trasmissione «Indovina chi viene a cena», trasmessa su Rai 3, dove sono state condannate le deroghe di movimento al di fuori del proprio Comune concesse ai cacciatori nell'ambito della zona color Arancione. In maniera del tutto pretestuosa è stato evidenziato come la predetta attività venatoria sarebbe stata la causa della diffusione di un'epidemia di influenza aviaria.”

Accuse totalmente prive di fondamento e spacciate per verità dalla tv di Stato, fondate semplicemente sulla più totale ignoranza sia delle modalità con cui l'attività venatoria viene svolta, sia delle effettive modalità di diffusione dell'influenza aviaria. Ai tempi della deroga concessa ai cacciatori, infatti, non erano stati individuati focolai di HPAI in Italia, ma unicamente nei Paesi Bassi e nell'Est Europa. Sul punto andrebbe ricordato che l'esercizio dell'attività venatoria è sottoposto a rigorosa disciplina in materia di contenimento dell'influenza aviaria ad alta patogenicità, prevista dall'Unione europea, la quale riconosce ai cacciatori, tramite l'impiego dei richiami vivi per la caccia agli anatidi, un ruolo di preziosa sentinella, poiché costituiscono un primo presidio di controllo della fauna selvatica – prosegue la Caretta”.

“La Commissione europea stessa ha avuto modo di evidenziare a più riprese come proprio i cacciatori svolgano un ruolo di primaria importanza nella precoce individuazione della HPAI nei volatili selvatici. Tale ruolo è riconosciuto e sostenuto dalla normativa comunitaria, in quanto fondamentale per segnalare casi di mortalità anomala o focolai nella fauna selvatica, con particolare riferimento a quella acquatica.
I sedicenti giornalisti, nella realizzazione del servizio, hanno omesso, per ignoranza o malafede, quanto rimarcato dalla Commissione, ossia che le autorità competenti a livello nazionale, possano autorizzare, nel quadro dei programmi di sorveglianza HPAI, l'utilizzo di uccelli da richiamo degli ordini anseriformi e caradiformi anche in zone ad alto rischio, proprio per sostenere l'attività di controllo e prevenzione esercitata dai cacciatori sul territorio.”
Leggi tutte le news

15 commenti finora...

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Perché in lega e fdi hanno il mal di pancia mentre le sinistre hanno la diarrea nel loro interno e non hanno tempo di dedicarsi alla caccia.

da Semplice no!!!! 04/03/2021 3.39

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Sarei grato a chi mi spiegasse perchè solo "fratelli d'Italia e in parte la lega " si dimostrano interessati e a favore della caccia e dei cacciatori, quando sappiamo che la categoria dei cacciatori e dei loro famigliari sono in gran parte politicamente trasversali e ve ne sono in percentuali diverse in quasi tutti i partiti. ??

da bretone 03/03/2021 9.50

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Magari c'è anche qualcuno che si aspetta una nomination all'oscar

da Franco 02/03/2021 20.39

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

'agire legalmente' ma su quale base? Ma lo sapete quante volte , in occasioni simili, i soliti noti hanno scritto roba del tipo "stiamo valutando con i nostri avvocati di adire alle vie legali" quando in qualche programma televisivo avevano detto qualcosa che non vi andava a genio sulla caccia... Sarebbe interessante capire quante volte , dopo tali valutazioni, avete poi davvero fatto ricorso alle procedure legali, e nel caso, quante ne avete vinte. Io ancora rido ricordando quando voi cacciatori avete citato in giudizio la Brambilla... é finita che vi hanno fatto pagare pure le sue spese processuali (oltre che le vostre, naturalmente).

da Ric Orso 02/03/2021 19.34

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Eh, esatto,''da sempre fidc'', me lo sono chiesto anch'io, ....sono sotto la stessa bandiera di fratelli d'italia,eppure....,se il buon bekea mi illumina...grazie(senza offesa,solo x cronaca)

da Mario 02/03/2021 19.05

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

La Caretta è un parlamentare che rappresenta gli italiani e dei tuo orticello caro" Viva la 157 chi si accontenta gode" non ce ne frega un [email protected]@. Se la caccia è ridotta allo stato larvale è per gente come te che non guarda altre realtà dove sia la gestione che la legge 157 ha fallito. Fare fronte unico con gente come te non sarà mai possibile perché siete peggiori degli aguzzini animalisti.

da siete la rovina della caccia 02/03/2021 18.23

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Ma come mai la Caretta e Berly da un po' fanno comunicati separati? Bekea ne sai qualcosa?

da SempreFidc 02/03/2021 15.39

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

GENTILE ONOREVOLE LA GIORNALISTA E' STATA SUPPORTATA IN TRASMISSIONE DA UN FUZIONARIO DELL'ISPRA ...QUINDI PIU' CHE DI BATTAGLIE LEGALI QUI BISOGNA CONFUTARE CON DATI SCIENTIFICI DA FORMALIZZARE PRESSO I MINISTERI PREPOSTI ! PRIMO PUNTO FONDAMENTALE....... E POI NEL VENETO C'E' SICURAMENTE UN PROBLEMINO CHE FA SEMPRE SCATENARE CHI E' CONTRO LA CACCIA E QUESTO PROBLEMINO VA RISOLTO CON UN UNICA ASSOCIAZIONE VENATORIA IN TUTTA ITALIA CHE CI SI ACCONTENTI DELLA ATTUALE 157 E DEL MIRACOLO CHE ANCORA SOLO IN ITALIA BENEFICIAMO OVVERO L'ART. 842 DEL CODICE CIVILE. SE SAPPIAMO MANTENERE E VALORIZZARE QUESTI DUE ELEMENTI BENE ALTRIMENTI A CONTINUARE A SCASSARE LE SCATOLE VUOL DIRE SUICIDARSI........CHI PENSA DI ELIMINARE GLI AMBITI E DI CACCIARE LIBERAMENTE IN OGNI DOVE NON PENSO CHE ABBIA BEN CHIARO COSA SIGNIFICHI GESTIONE VENATORIA ED I RISULTATI CHE SI OTTENGONO....... VERAMENTE QUALCUNO PENSA CHE I VOLONTARI LOCALI CHE PERMETTONO I RISULTATI DEGLI ATC MEGLIO GESTITI CON INTERVENTI GIORNALIERI CONTINUERANNO A FARLO QUANDO NON CI SARANNO PIU' GLI ATC E ARRIVERANNO I PULMINI DI BRESCIANI, BERGAMASCHI E VICENTINI I PRIMI GIORNI DI CACCIA ????????? GIA' NELLA PROVINCIA DI MANTOVA QUESTO ACCADE CON BRESCIANI E BERGAMASCHI ADDIRITTURA IN QUESTE ORE C'E' STATO IL PASSAPAROLA """FACCIAMO TUTTI LA DOMANDA NEGLI ATC MANTOVANI PERCHE L'ANNO PROSSIMO MANTOVA AVRA' UN SOLO ATC E COSI' NON POTRANNO PIU' BUTTARCI FUORI E POTREMMO SPOSTARCI NELLA PROVINCIA DOVE VOGLIAMO""" LIBERI DI FARLO LA LEGGE LO CONSENTE MA SE QUESTI SONO I PRESUPPOSTI ED I PRINCIPI DI UN FUTURO DELLLA CACCIA SIAMO MESSI MALE .......

da Viva la 157 chi si accontenta gode 02/03/2021 10.00

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Credo che quella giornalista sia un caso patologico. C'è da chiedersi come fa il direttore di rete, Franco di Mare, a far passare simili contenuti, che aldilà delle gravità sulla caccia trattano argomenti con superficialità, improvvisazione, gusto del trucido. E con un punto di prospettiva da gabbia di matti. E in prima serata, poi.

da Massimo Nava 02/03/2021 8.34

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Niente di strano. Di che ci meravigliamo. Stanno solo re-investendo quei soldi che hanno "miserevolmente e spudoratamente" chiesto in elemosina in tempi di pandemia e l'ultimo lascito di 1 mln del pappagallo Ministro (prima di fare le valige). Il paradosso è che sono anche soldi nostri.!!! Porc..............

da bullo 02/03/2021 7.44

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Quando la diffamazione gratuita colpisce una intera categoria, le nostre associazioni hannoil dovere di impegnarsi in azioni legali. La querela agli autori del servizio e una richiesta formale di un ulteriore servizio che ria dia il legittimo "diritto di replica" sono le azioni minime da intraprendere.

da Bluwarrior 02/03/2021 5.45

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Ecco questa che fa il controcanto di quell'altro! State solo raccogliendo quel che avete seminato.

da Chi semina raccoglie 01/03/2021 23.08

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Poi oggi su Rai 3 Leonardo fanno vedere che foraggiano corvi acquile e probabilmente lupi con carcasse di cinghiale in regione Piemonte.x aumentarne il numero.

da No2 01/03/2021 21.51

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Mi è capitato di guardare la puntata del “programma” in questione. Non ho parole, solo conati di vomito per la RAI. L’incalcolabile quantità di idiozie dette e i modi pietosi di esporre i pochi e confusi contenuti mettono i brividi. Sarebbe ora che qualcuno fermi questo scempio che perdura già da troppo tempo.

da Fabe 01/03/2021 20.26

Re:Caretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”

Care associazioni spendete qualche soldino per denunciare pagate qualche avvocato di quelli buoni cominciate a picchiare duro smentite comprando pagine su quotidiani nazionali qua ci stanno massacrando.... sveglia.

da Incazzato nero 01/03/2021 20.25