Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Animalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatoriToscana: allarme ColdirettiLombardia. Rolfi chiede le derogheToscana: appostamenti fissiMolise. Il Wwf contesta la riaperturaCovid 19. Nuove iniziative FedercacciaCct chiede risposte urgenti su controllo e selezioneEmilia Romagna. Sì ad addestramento cani e caccia selezioneAddestramento cani anche in ToscanaRolfi: in Lombardia caccia cinghiale tutto l'anno anche con visori notturniAttività cinofile e prelievi selettivi: Dreosto scrive alle RegioniCabina di regia Mondo Venatorio: Facciamo ripartire il settore

News Caccia

Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"


lunedì 2 dicembre 2019
    

 
 
 
In una nota Arci Caccia Toscana, Enalcaccia Toscana, ANLC Toscana e Italcaccia Toscana esprimono perplessita' per quanto ipotizzato dalla Cia durante il convegno tenuto a Firenze il 27 novembre.

"Se concordiamo con i dirigenti dell’associazione quando chiedono a gran voce una revisione della legge 157/92 e un potenziamento della filiera della carne di selvaggina, non possiamo assolutamente condividere qualsiasi idea che vada in direzione di una privatizzazione della caccia e della gestione faunistica. Quindi combatteremo ogni ipotesi che preveda un rapporto di proprietà tra selvaggina e proprietari dei fondi, possibilità di intervento “privatistico” degli agricoltori nei contenimenti e ancor di più la formazione di “gruppi armati” di operatori stipendiati che si sostituiscano alla gestione pubblica dei cacciatori".

"Certo - proseguono le associazioni toscane  -, siamo solidali con gli agricoltori che vengono danneggiati dagli ungulati, infatti, i soldi degli indennizzi vengono dalle nostre tasche, ma ci opporremo con ogni mezzo a qualsiasi tentativo, plateale o mascherato, di andare verso un’abolizione dell’articolo 842, fondamento dell’attività venatoria come la conosciamo. Così come ci siamo opposti all’autorizzazione per emendamento di nuovi istituti privati in spregio della programmazione faunistica. Piuttosto, rivolgiamo un forte appello agli agricoltori per affrontare insieme le problematiche Venatorie, ribadendo la centralità della caccia sociale. Restiamo in attesa della convocazione di quel tavolo di lavoro comune, per cui, anche la Cia Nazionale si era impegnata".


Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

Agricoltori in genere sanno che il mondo venatorio e debole nel suo complesso e strombazzano per avere più denari.Si coalizzassero contro il Governo e l'Europa che da anni li prendono a schiaffi.In Toscana abbiamo il 40% del territorio abbandonato perchè l'agricoltura non produce reddito.VERGOGNATEVI

da MARTUFONI 03/12/2019 18.28

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

L’articolo 842 si basa sul concetto che la fauna selvatica è patrimonio indisponibile dello stato. In linea di massima se diventasse la fauna patrimonio del possessore del suolo, sarebbe possibile la caccia al camoscio d’abruzzo, lupo, orso, rapaci, mustelidi ecc.. prima di chiedere l’abolizione di un articolo bisognerebbe chiedersi se è davvero ciò che si vuole!!

da Zuzzi 03/12/2019 14.29

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

Basta resistere ancora 5/6 anni poi l’eta Media dei cacciatori italiani oggi di 67 anni risolverà ogni problema.

da Resistere resistere resistere 03/12/2019 13.58

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

I comunisti (Arcicaccia), ma anche i populisti (Liber/Enal) non si sono ancora accorti che da anni ormai la CIA, sindacato degli agricoltori di "sinistra"(?), è subalterna a Confagricoltura, il sindacato dei "padroni" del latifondo, che da sempre, da sempre, è dietro a tutte le operazioni politiche (prima referendum, poi proposte di legge, vedi anche "lodo" Berlato, legge Orsi ecc.) inventate dai falsi ambientalisti per abrogare l'art. 842 del Codice Civile. L'emergenza cinghiali, poco più che surrettizia, causa anche l'emergenza cacciatori (stiamo estinguendoci, ve ne siete accorti?), favorisce di sicuro questa tendenza. E noi continuiamo a litigarci per una tessera. Non è colpa della CIA, è colpa nostra, che non abbiamo ancora capito una mazza di come si fa a salvaguardare la nostra attività (passione?).

da Antonio Gr. 03/12/2019 10.06

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

Care associazione venatorie toscane,(compresa la mia)"la grande" è da molto tenpo che lavorano da palombari, d'accordo con la CIA e Legambiente,per l'abolizione dell'art 842!!!!! solo chi è CIECO,o SORDO, oppure finge di esserlo NON ha ancora capito la loro startegia?????

da Fucino Cane 03/12/2019 9.35

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

Anzi visto che paghiamo noi i danni organizziamo dei volontari per controllare se davvero hanno subito i danni che dicono prima di pagare, perché qui i conti non tornano , i produttori di vino si lamentano dei danni e producono sempre di più dati certi alla mano , recintano con reti alte 2 metri che non permettono il libero passaggio , non essendo fondi chiusi , quindi qui si lamentano e fanno sempre i furbi , altro che pagare qui bisogna cotrollare e bene .

da Fiorentino 02/12/2019 15.38

Re:Toscana "Cara Cia, la caccia pubblica non si tocca"

per far soldi certe persone sono disposte a calpestare chiunque anche senza ragionare , o forse è proprio il loro intento per trovare un nuovo sistema per non volerci più tra i piedi.

da hunter67 02/12/2019 13.05