Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Animalisti contro il Palio se la prendono con auto di cacciatoriVertice AEWA sugli uccelli acquatici. Valorizzato ruolo della cacciaMarche, sospesa di nuovo la caccia nelle Aree Natura 2000Costituito il coordinamento degli Atc toscani"In Umbria si abbattono solo 21 mila cinghiali l'anno"Ungulati Piemonte. Coldiretti chiede interventi immediatiSospensione caccia zone Pnalm, la protesta di Arci CacciaSventato tentativo di rendere vincolante parere Ispra sui calendariCCT "attenti al lupo!"In Piemonte Odg M5S e Pd chiede divieto caccia domenicaMassardi riceve minacce di morte per la legge sulla cacciaIn Svizzera respinta proposta di abolire la caccia specialeIn Emilia Romagna possibile divieto caccia in alcuni terreni agricoliSardegna, incontro pubblico sulla caccia con sen. BruzzoneFidc Bergamo "basta con la violenza animalista"Mazzali: "con mio emendamento 200 mila euro per i roccoli"Vicenza: marcia animalista chiede stop cacciaRolfi, solidarietà al cacciatore aggredito. "No a estremismo animalista"Animalisti aggrediscono cacciatore 81enne Belluno, divieto di caccia prorogato su 17 zoneIn Lombardia licenza di caccia anche a 17 anniControllo fauna Abruzzo. Illegittima partecipazione dei cacciatori Impegno congiunto da Roma a Bruxelles per la revisione dei Key ConceptsLega Umbria: "illegittimi controlli Wwf, si rimborsino i cacciatori"Acma e CCT: Continua la ricerca sul beccaccinoLegge caccia Campania, Giunta approva proposta di modifica Conferenza Bruxelles. Migratoria, i cacciatori alzano la voce Emergenza lupo. Da Bruxelles un appello per un piano di gestione europeaCaretta e Berlato assolti per i tesseramenti del 2011SCOTTA': BASTA ESTREMISMI PER LA CACCIA IN ITALIALa caccia in Europa: conferenza a Bruxelles sulle prossime sfideLombardia: ok a modifiche caccia nella legge SemplificazioneCabina regia alla Lipu: "a quando un daspo contro il terrorismo ideologico?"Marche, nuovo ricorso contro la caccia nelle aree Natura 2000Sottosegretario Morrone "la caccia va incentivata tra i giovani"Abruzzo, Giunta delibera nuovo Piano faunistico venatorioPiano faunistico Toscana, la nota della CCTCaramanica, la Lega e la Rivoluzione animalistaLazio, sospesa di nuovo caccia nelle aree esterne al PnalmRoccolo conte Ducco "non è uccellagione"Periccioli "Arci Caccia dica come la pensa"Corona "la caccia è nel mio Dna"Brambilla... Io speriamo che me la cavoAEWA: Oltre il 60% degli uccelli acquatici sono in aumentoLombardia: ok a piano di prevenzione per peste suinaArci Caccia Toscana "anche Fidc per la caccia sociale"Piacenza, chiusura caccia lepre, starna e pernice rossaSky e la caccia. Se questa è informazioneArci Caccia Marche: "No alla rotazione delle squadre"Cecchini, audizione sulle guardie venatorie rimandataRossi dice no alla privatizzazione della caccia toscanaAtc Unico Brescia, chiusa caccia alla lepreCaccia cinghiale Calabria: approvate modifiche al disciplinareCaccia, botta e risposta Stefania Craxi - Brambilla su ChiAgricoltori marchigiani in piazza "autorizzateci a sparare"Vince il sì caccia. E Sky non mostra il sondaggioVigilanza venatoria. Attenzione agli abusiCinghiale: legittimi Piani nei Parchi in assenza di regolamentoBelluno, continua il divieto di cacciaDoma le fiamme in ospedale. Eroica impresa di Nicola Micheloni, cacciatoreBrambilla dove sei?Caretta: "niente animali morti per il maltempo"Dibattito sulla caccia Su SkyTg24 con Sparvoli e PerrottiLA SELVAGGINA E LA GUIDA MICHELIN 2019Controlli illeciti Wwf? Sarà Cecchini a chiarirePolemiche in Lombardia sul contenimento della volpeBrescia, restituzione schede caccia alla lepreColdiretti Molise "la caccia di selezione non basta"Corona alla Brambilla: "perchè il pesce può essere ammazzato?"Intervista Brambilla Mattino 5. Protesta Arci CacciaTar Lazio riapre la caccia nella zona pre parcoLombardia, modifiche alla legge sulla caccia in ConsiglioEmergenza cinghiali Molise. "In primis caccia di selezione"Caccia migratoria. Sui Key Concepts un nulla di fatto?La star di Hollywood Chris Pratt è un fiero cacciatoreStorno, Toscana. Comunicare capi abbattutiMarche: ok a misure straordinarie per il cinghialeBelluno, divieto di caccia prorogato fino al 16 novembreLazio, 8 comuni per riapertura caccia in zona pre parcoLiguria, impugnate nuove norme sulla tassidermia Sanzioni ai cacciatori, la Lega convoca il presidente del WWF Perugia

News Caccia

CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani


lunedì 8 ottobre 2018
    

 
Giovedì 11 ottobre la Confederazione dei Cacciatori Toscani (Federcaccia Toscana – ANUU – ARCT – EPS) di Pisa organizza un'assemblea pubblica a S.Giovanni alla Vena, nel Comune di Vicopisano, con i Sindaci dei comuni colpiti dal tragico incendio che ha devastato i monti pisani, i presidenti dei due ATC e con i rappresentanti delle Associazioni confederate. All'iniziativa, inoltre, sono stati invitati i Consiglieri regionali eletti nella provincia di Pisa.

Con questo incontro i cacciatori della CCT dimostrano ancora una volta quanto considerino l'attività venatoria tutt'uno con le tematiche più generali delle comunità coinvolte.

La partecipazione dei Sindaci è la prova di quanto il mondo venatorio - almeno quello che si riconosce nella Confederazione dei Cacciatori Toscani - rifiuti approcci egoistici e settoriali, pienamente consapevole della interdisciplinarità della caccia e del suo connaturato valore sociale.

Nonostante i reiterati tentativi della cultura animalista, che ormai ha fatto breccia anche nell'ambientalismo un tempo maturo e anti ideologico, di infangare una attività sostenibile, legittima e strettamente regolata dalle normative, i fatti dimostrano invece come i cacciatori siano la categoria più interessata e attivamente impegnata nella salvaguardia dell'ambiente, del territorio e nella tutela della biodiversità.
Durante le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha così duramente colpito il Monte Serra sono stati tanti i cacciatori a prestare la loro opera al fianco delle squadre intervenute e a mettere a disposizione la loro conoscenza del territorio nelle mani esperte e preziose del coordinamento di soccorso.

Questo non basta a far cessare in certi ambienti un atteggiamento di contrarietà, di diffidenza e di sfiducia nei nostri confronti. Al contrario, anzi, si fanno dichiarazioni e si diramano comunicati nei quali - chiedendo la chiusura della caccia nelle zone colpite dal fuoco - i cacciatori vengono fatti percepire come spinti dal cieco istinto predatorio, come se non fossero interessati a nient'altro che non sia il richiamo del "sangue".

Una brutta e falsa “caricatura” della figura del cacciatore, ma quanto mai efficace, nell'epoca della semplificazione di massa di ogni concetto, per contrapporre la categoria del "buon ambientalista" a quella del "cacciatore cattivo".
Si chiede la chiusura della caccia motivandola con argomentazioni tecnicamente discutibili e pareri dell’allora Istituto per la fauna selvatica vecchi di diciotto anni, oltretutto - come quelli oggi di ISPRA, che ne ha preso il posto - non vincolanti.

La CCT ha compreso e condiviso – di fronte alla eccezionale gravità dell'evento - l'istituzione della fascia cuscinetto attorno ai terreni colpiti dal rogo, ma se ne sorvola volutamente la bontà pur di continuare a demolire a priori la caccia.

Si sostiene - in modo stravagante - che i cacciatori metterebbero a repentaglio la sicurezza dei cittadini, malgrado la loro attività venga svolta nel rispetto delle distanze di sicurezza dalle strade, dalle case e dai mezzi in movimento.
Non solo i cacciatori non intralcerebbero le operazioni di bonifica e di ripristino delle aree percorse dal fuoco, già per legge precluse alla caccia per un periodo di 5 anni, ma al contrario sarebbero i primi volontari per ripulire e bonificare le zone disastrate.

Il mantenimento della caccia al cinghiale nella fascia di rispetto - contrariamente a quanto si richiede - è una scelta ponderata e opportuna: gli ungulati sfuggiti al fuoco si sono rifugiati nella zona cuscinetto raggiungendo probabilmente una densità per ettaro tale da provocare danni all'agricoltura e all'ecosistema.
 
Inoltre, l'impatto della caccia in braccata non mette a repentaglio nessuna specie di fauna selvatica nel periodo in cui questa è prevista dalla Legge, ovvero dal 1 novembre al 31 gennaio.È altresì da respingere con fermezza la tesi secondo la quale le armi usate nella braccata al cinghiale siano di per sé pericolose. È il mancato o insufficiente rispetto delle regole comportamentali – da ambo le parti - la vera causa degli incidenti che talvolta, purtroppo – ma sempre in misura minore alla stragrande maggioranza delle attività svolte all’aria aperta - avvengono durante questa tipologia di caccia sulla quale, peraltro, le Associazioni mantengono costantemente l'attenzione e lo sforzo formativo.

Assolutamente irricevibile - infine - la proposta di trasformare l'ANPIL in Riserva naturale.Si finirebbe solo per imbalsamare un territorio che necessita invece di un'armonica rinascita in cui natura e attività umane vadano a braccetto all'insegna della sostenibilità ambientale.

Per quanto Legambiente, che si è fatta portavoce di questo atteggiamento di chiusura, possa credere il contrario, la caccia e i cacciatori sono importanti per il raggiungimento di questo auspicato traguardo.
 

Confederazione Cacciatori Toscani

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Redazioneeee... Il signor Permalosetti vuole prima la foto della signora Raffy, e concordo: da quando l'avete tolta, là nn vanno quasi più. Io sto sempre aspettando quelle di Roman, anche se ho apprezzato i giovanotti sulla home page :) bon, quello che potevo fare, l'ho fatto, Brother, ma x le risposte si deve un po' arrangiare: se scrivo sui blog femminili, mi sa che mi cancellano a prescindere :(

da Mi ritocco di continuo x i cloni 09/10/2018 19.20

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Ma dove ho letto che sei esperta in seconda, un'altro ritocchino ??? Le domande le ho fatte, andrò di la quando le ripubblicate con le eventuali risposte e rimettete la foto. Pace e bene sorellina.

da jamesin 09/10/2018 19.03

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Signor Jamesin, su, dai, nun faccia accussì :) dimostri di non essere solo pacebenismo a parole, ma pure un po' autoironico nei fatti... Vada di nuovo a fare toc toc di là. A volte le persone hanno giorni impegnativi o problemi o cancellano x sbaglio... Un saluto dalla sua sorellina "alla" seconda

da Toc toc 09/10/2018 17.17

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Cara Esperta in seconda, seconda come la cartuccia della seconda canna della mia doppietta a vole serve a volte no. Purtroppo sono cacciatore con solo peli da pettinare non posso accontentarti ! Noi cacciatori abbiamo bisogno di una esperta in balistica, per cui quando una domanda la ritiene una ca...ta come dici tu può anche dire che non può rispondere perchè la domanda non è pertinente senza offesa per nessuno, ma cancellare le domande senza rispondere non credo sia un atto di cortesia verso chi ha avuto fiducia nella sua preparazione in materia...La sua foto era una goccia di diamante per la pagina del sito e mi piaceva fare il guardone !?!? Mi dispiace che l'abbia tolta. Niente di personale neanche per me ma preferisco essere cacciatore non adorabile. Pace e bene sorella in seconda.

da jamesin 08/10/2018 20.58

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Ahhh, finalmente, erano settimane che aspettavo di pettinare il signor Jamesin... Come va, vecchio guardone? È finalmente uscito dal cespuglio davanti al blog della "Biondona"? Poverina, ha dovuto perfino togliere la sua foto. Lei e il signor Toscano siete stati particolarmente impertinenti con la mia "collega" signora Raffy, e io concordo con lei quando, fin troppo diplomaticamente, vi fa capire che "noi" professioniste abbiamo poco tempo x le vostre ca**ate. Niente di personale, Signor Jamesin, se non fosse un cacciatore la troverei adorabile, ma... Pensa davvero che noi, fra il farci i capelli e il rispondere alle vostre domandone, ci poniamo la scelta??

da Esperta di "ballistica applicata" in seconda 08/10/2018 19.58

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

Troppo comodo approfittare di un incendio per dichiarare l'ambiente disastrato riserva naturale basterebbe andare a icendiare e si produce riserve. Le aree incendiate sono già vietate alla caccia bisognerebbe piuttosto prestare attenzione a vedere se per caso non si va a cementificare, capisci a me ! Pace e bene fratelli e sorelle.

da jamesin 08/10/2018 18.58

Re:CCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani

credo che sia l'occasione per finanziare in quota il rimboschimento da parte degli atc coinvolti. I soldi dei cacciatori devono tornare all'ambiente altrimenti si va verso la chiusura !!!!

da francesco 08/10/2018 17.54