Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Benevento. Aree vocate caccia cinghiale, nuova documentazioneCaccia: meglio all'agricoltura che all'ambienteRieti. Libera Caccia dona un defibrillatoreTar Liguria respinge ricorso contro Ministero Ambiente e ISPRAAcquatici. Richiami vivi: misure di biosicurezza per influenza aviaria, nuova decisione UEApprovato il calendario provinciale di BellunoLegge sulla caccia. UNCEM Piemonte: Noi andiamo avantiPuglia. Approvato calendario venatorio 2018/2019Lazio. Consentita preapertura nei giorni 1 e 2 settembre 2018Puglia. Modifiche alla legge regionale 59/2017Trento. Obbligo di scelta se caccia in forma vagante o capannoUmbria. Sospensione caccia selezione capriolo e dainoCCT Toscana: importanti novità sui contenimenti in braccata al cinghiale Enalcaccia Arezzo chiede annullamento delibera regionale n. 634Benevento. Approvata cartografia aree vocate caccia cinghialeAssemblea Guardie Venatorie Volontarie Federcaccia MacerataDall'Olio ringrazia il Ministro StefaniLe nuove aree vocate cinghiale Toscana? Un misteroAnlc Toscana avanza richieste sulla preaperturaAllodola: in Toscana chiesti carnieri differenziati per gli specialistiBrescia: preapertura caccia tortora e corvidiImpugnativa legge caccia Piemonte, il commento di FedercacciaBruzzone soddisfatto: "palese l'incostituzionalità della legge piemontese""Consiglio dei Ministri impugna legge caccia PiemonteVignale: ora Regione modifichi legge e calendarioSardegna: nuove regole per le zone di caccia autogestiteCommissariato Atc Unico di BresciaIntegrazione Marche caccia in deroga allo stornoLinda, dalla passione per i setter alla licenza di cacciaLiguria: nuovo testo unico per gli esami di cacciaApprovato Calendario Venatorio CalabriaPescia: prima fiera canora della stagioneDeroghe caccia, intervento Caretta alla Camera dei DeputatiSicilia, approvato Calendario Venatorio 2018 - 2019Presentato ricorso contro Calendario Venatorio LiguriaCentinaio al lavoro su disciplina caccia ungulatiVeneto, Pan su nuovo Piano faunistico venatorio 2019 - 2024Toscana: Piano prelievo cervo aree non vocateLombardia: approvate integrazioni calendario venatorio 2018 - 2019Umbria: confermata regolarità della preperturaPreapertura Umbria, "sospesa solo selezione daino e capriolo"Bruzzone: bene agenda trasparente Ministro CostaRevisione KC: La cabina di regia risponde al Ministero dell'AmbientePuglia, dopo due anni riprendono le abilitazioni venatorieAppostamenti in siti toscani Natura 2000, procedure semplificateOpzioni caccia, Tar Trento solleva questione legittimitàVeneto, Giunta adotta proposta Piano faunisticoFidc, pubblicati atti studio sulla lepre italicaPepe a Ministeri: "ampliare caccia a specie dannose"Piano faunistico Emilia Romagna. Le osservazioniVeneto: approvato riordino competenze cacciaAppostamenti caccia siti Natura 2000. Soluzione in vistaCCT: Consiglio regionale approva perimetrazione aree cinghialeUmbria ricorre al Consiglio di Stato per preapertura cacciaLiguria: ok tesserino gratis per primo anno di cacciaModifica Key Concepts. Anlc pubblica la sua relazione tecnicaSicilia, Calendario Venatorio in arrivo"Guardie Wwf non autorizzate" Libera Caccia chiede verificheMarche: approvazione definitiva del calendario venatorioBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2018 2019Il Giornale e la doppia poltrona di Mamone Capria Fidc: la Lipu e il ballo dei numeriAlla Lipu quasi due milioni dal GovernoDa Aavv sannite un appello agli agricoltoriCecchini, "Regione ricorrerà al Consiglio di Stato"Animalisti, "Zingaretti non autorizzerà alcuna preapertura"Proposta 5 Stelle, "in Molise si cacci solo il cinghiale"Pepe "con tutti gli altri assessori chiesta modifica della 157"Al Gaslini più di 100 mila euro in 15 anni dai cacciatoriUmbria: Fidc pronta ad entrare in giudizioUmbria, Assessore Cecchini convoca consulta su decisione TarSardegna: pubblicato Calendario Venatorio Danni ungulati: diffida di Confagricoltura UmbriaUmbria: Tar sospende disposizioni del calendario venatorioLegge caccia Piemonte: il documento della Libera CacciaToscana caccia cinghiale: ok nuove aree vocateLegge caccia Piemonte al vaglio dei ministeriPuglia, abilitazioni caccia ferme da due anniCorpo giovane disperso trovato grazie a cacciatoreFidc Bergamo: deroghe, 3 passi avantiToscana: revisione aree vocate al cinghiale in ConsiglioAnimalisti anche alla fiera degli Uccelli di PontidaArci Caccia Lazio: "dal calendario sparita preapertura"Chieti: abilitazioni caccia bloccateCaccia storno: Deroga Lombardia sfida Ispra Sardegna: annunciato ricorso su calendario venatorioWwf contro calendario venatorio AbruzzoCaccia cinghiale Sardegna: domande fino al 31 agostoFidc e Acma: sui richiami acquatici uno spiraglio dall'EuropaSardegna, Comitato faunistico approva Calendario 2018 - 2019Mai: contro ungulati servono più cacciatoriAnlc Lazio: Calendario Venatorio da rifareBigHunter Giovani, Ercole Giori “la caccia mi ha insegnato tanto”Atc Brescia bloccatoPiano Nazionale Allodola: ecco il testoLazio, Approvato Calendario Venatorio 2018 - 2019Problema appostamenti, incontro CCT in RegioneFidc Veneto: Regione corregga Calendario VenatorioMarche, Ricorso animalista contro il Piano cinghialiLa grouse favorisce il turismoMondo Venatorio a colloquio con Sottosegretario GavaCaccia Tortora, interrogazione Bruzzone al MinistroVandali a Clusone per la Fiera degli uccelli

News Caccia

Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni


mercoledì 13 giugno 2018
    

 
 
La Regione Toscana, con delibera dell'11 giugno, ha approvato la caccia in deroga allo storno, in conformità agli articoli 37 bis e seguenti della l.r. 3/1994 per prevenire i danni alle coltivazioni (ai sensi della lettera a) dell'articolo 9 comma 1 della Direttiva Uccelli). La delibera precisa che lo scorso anno i danni causati dalla specie ammontano a più di 90 mila euro.

La caccia ad un numero massimo di 25 mila storni, è concessa in appostamento su tutto il territorio regionale in presenza di colture ed attività agricole, nei giorni di apertura anticipata  e nel periodo compreso tra il 16 settembre 2018 e il 16 dicembre 2018. Il prelievo deve essere effettuato con le seguenti modalità: a. nei vigneti, negli uliveti e nei frutteti, nonchè in prossimità degli stessi per un raggio di 100 metri; b. in presenza del frutto pendente e nei terreni in cui sono in atto sistemi dissuasivi incruenti a protezione delle colture;

La deroga potrà essere sospesa anticipatamente grazie alla dovuta comunicazione da parte dei cacciatori entro il 20 novembre 2018 (con le modalità che saranno comunicate sul sito web istituzionale) alla Regione Toscana del numero dei capi di storno abbattuti in deroga alla data del 10 novembre 2018.

La deroga è concessa esclusivamente ai cacciatori residenti in Toscana per un massimo di venti capi complessivi giornalieri e cento capi complessivi per cacciatore per l'intero periodo (1 settembre – 16 dicembre 2018) con l’uso di fucile con canna ad anima liscia fino a due colpi o a ripetizione semiautomatica, con caricatore contenente non più di due cartucce di calibro non superiore al dodici. Non sono consentiti richiami della specie di riferimento. E' vietata la vendita degli esemplari prelevati. Tutti i capi prelevati devono essere segnati subito dopo il recupero nell’apposita sezione dedicata ai prelievi in deroga del tesserino venatorio regionale; i cacciatori dovranno dare comunicazione  (con   le  modalità  che  saranno   comunicate  sul   sito   web   istituzionale)   dei   capi complessivamente abbattuti durante la stagione venatoria, entro il 28 febbraio 2019.  

La Regione procederà   alla   rendicontazione   dei   prelievi   effettuati  nei termini previsti dalla normativa vigente. Nella delibera si precisa che la vigilanza sull'applicazione delle norme  è affidata alle guardie di cui all'articolo 51 della l.r. 3/94.

Leggi tutte le news

20 commenti finora...

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

MA GUARDA QUANTO LAVORO DEVONO FARE ALLA REGIONE PER UNA SPECIE DI UCCELLI CHE CE NE SONO UN INFINITà OLTRETUTTO PIENI DI PIDOCCHI MA IN REGIONE NON HANNO PROBLEMI PIù SERI DA AFFRONTARE?

da GENNY 4 BOTT 16/06/2018 16.21

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Caro Dagospi' magari oggi governano i rozzi forse perché quelli raffinati e sinistri hanno creato gli esodati, hanno abolito l'art 18 hanno massacrato gli insegnati e ci hanno riempito di clandestini. Chi volevi che rivoltasse i raffinati?

da Luca 14/06/2018 18.45

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Giusva, oggi prevale il senso pratico. Altrimenti non si spiegherebbe questo governo. Etica, buonsenso, buongusto, dignità, orgoglio sono categorie che tutti noi, come popolo, abbiamo permesso che venissero smantellati. E il fenomeno non è di oggi. Sono decenni che autorizziamo questa deriva. E siamo arrivati al governo dei ROZZI. Qualcuno l'avrà deciso se hanno ottenuto così tanti consensi.

da Dagospì 14/06/2018 16.34

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Io invece dico che e' un piccolo passo in avanti che dobbiamo considerare, hanno anticipato l'apertura allo storno. NoN.dobbiamo mollare.

da Emanuela Lello 14/06/2018 10.17

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Non sono consentiti richiami della specie di riferimento.... Infatti molti usano gli stampi di merlo al posto di quelli di storno, se non è una presa in giro questa? mi piacerebbe sapere il motivo di questa ennesima stupidaggine per rendere il cacciatore ridicolo. RIDICOLO!

da giusva 14/06/2018 9.20

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Secondo il mio modesto parere da Toscano, non andrebbero cacciati, basta con queste farse, il cacciatore non deve essere ''usato'' solo per comodo di altri

da arturo 14/06/2018 8.36

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Deh, Rinaldo c'è chi tira le cartucce costose ad un piattello, e con quello non ci si fa neanche il brodo. Saluti

da sa63 14/06/2018 8.34

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Ma chi va à sprecare cartucce costose per i storni

da Rinaldo 14/06/2018 5.57

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Non si tratta di controllo art. 19 ma di caccia (in deroga)!!!

da augusto sveglia 13/06/2018 22.29

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Non so x che ma la Toscana x la caccia a sempre una marcia in più a parte ora lo storno ma è stata sempre una regione compatta nel difendere i diritti sulla caccia

da Inorebla 13/06/2018 22.04

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Gli storni devono essere cacciabili come tutta Europa e piantiamola tutti anni stessa storia

da Un cacciatore 13/06/2018 22.00

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Io non li caccerei troppi vincoli che facciano i danni

da Arezzo 13/06/2018 20.52

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Augusto non diciamo fesserie: lo storno in Toscana si caccia secondo la lettera A della Direttiva. Il dottor Banti dell'Amministrazione regionale Toscana ha fatto una delibera perfetta.

da Tiberio 13/06/2018 20.45

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Non si tratta ne di caccia ne di deroga ,ma di CONTROLLO che ricade sotto l'art 19 della 157 .Tutte cose che in Toscana rispetto alla legge nazionale e sue competenze sono ampiamente fuorilegge.Ma presto la pagheranno tutta insieme.

da Augusto 13/06/2018 20.33

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Centinaio scan-sati stai facendo propaganda politica per il Partito BOLLITO. La JUNTA TOSKANA sta facendo abbattere (non cacciare!!) gli storni SENZA RICHIAMI, a 100 metri dagli oliveti, in presenza di dissuasori. Questo significa UMILIARE CHI SI PRESTA A QUESTA PRATICA. Quindi per me gli storni moriranno di vecchiaia.

da Forza Storni 13/06/2018 18.27

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

In effetti il fringuello fa grossi danni alle colture

da MegaFringuello 13/06/2018 18.13

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Intanto la Toscana comunista queste cose, nei limiti consentiti dalla legge, le fa. Altri urlano al vento. Mi ricordo anche che il precedente assessore, comunista ovviamente, aveva rilanciato anche sul fringuello. Sempre in deroga. E attaccò l'Ispra incapace di definire le piccole quantità. Perchè allora, l'Ispra, sullo storno dà l'autorizzazione? Di quelli riesce a calcolarla la piccola quantità? Che differenza c'è da un fringuello a uno storno? Sempre stime sono. Basta contarli a campione, valutare le denunce per danni e dare i numeri. Non quelli di Pecoraro Scanio, che si sta riaffacciando al fianco di Leghisti e Grillini. Mi ricordo che per lo storno, quando lui era ministro, ritirò la lettera che il suo predecessore aveva inviato alla UE per inserirlo nelle specie cacciabili. Occhio ai corsi e ricorsi della storia. Centinaio mandaci un segno.

da Centinaio Scan-sati 13/06/2018 17.55

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Per me crepano di vecchiaia sperando che mangino anche i tralci delle viti.

da Forza Storni 13/06/2018 16.59

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

Una volta per tutte perché non si possono utilizzare richiami della audetua specie?

da Mario 13/06/2018 16.37

Re:Toscana: ok a deroga per la caccia a 25 mila storni

..E si precisa che per ogni storno abbattuto sia fatta la foto col cellulare, indicando eventuali particolari rilevati su animali uccisi.

da arturo 13/06/2018 16.18