Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Marche, soddisfazione delle associazioni venatorieTar Marche sospende "solo" caccia a moriglione e pavoncellaCia: a censire la fauna non ci siano solo i cacciatoriFedercaccia al convegno Face sui lagomorfiCaccia futura. Cristina Ceschel - Ecco a voi la caccia al femminileAbruzzo: nuove restrizioni in vista Modena, atti vandalici su auto di cacciatori Roccoli. In Lombardia presidio animalista e denuncia all'UeEmilia R. chiede a Ispra riconoscimento braccata per controlloAnche Enalcaccia Marche al Tar per la difesa del calendario Butac svela disinformazione su prima giornata di cacciaMarche: caccia in deroga allo storno in altri tre comuniSergio Berlato Presidente Confavi Roccoli. Fidc Lombardia prepara difesa al TarAbruzzo. Arriva parere Ispra su calendario modificatoLombardia: ricorso al Tar contro riapertura roccoliMinistra Bellanova: "mio padre era cacciatore"Caccia Futura. Michele Merola - Per rinnovare nella tradizioneAssociazioni Lombarde: La realtà contro le bugie sulla cacciaFiocchi: novità per la caccia da BruxellesStagione caccia al via. Partono le strumentalizzazioniFein: catturato primo tordo in migrazioneIl futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioniSicilia: in calendario venatorio la caccia al coniglio selvaticoCalendario Puglia: associazioni venatorie preparano difesa al TarRicorsi al Tar. Buone notizie dalla CalabriaFidc Lazio: urge regolamento richiami viviLombardia, approvate riduzioni al carniere Apertura. Arci Caccia scrive al Comandante Cufa CarabinieriBruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e RuralitàDal Senatore Bruzzone un richiamo all'unità dei cacciatoriCalendario Abruzzo, Fidc incontra la Regione Eps Arci Caccia: Abruzzo, peggio la toppa del bucoCaccia Futura. Emanuela Lello, la gendarme con la penna verdeArci Caccia Toscana chiede costituzione cabina di regia Il Piemonte chiede più autonomia sulla cacciaMarche: parte la difesa del calendario venatorioSuccesso per la "Braccata rosa" delle donne FidcArci Caccia Puglia sul ricorso al Tar Abruzzo, ancora incertezzePuglia: Tar anticipa udienza contro Calendario Venatorio La caccia in Lituania, patria del neo Commissario Ue all'AmbientePasso. Prime avvisaglie?Ad Alessandria convegno sul futuro della caccia piemonteseL'Intergruppo Ue Caccia e biodiversità verso la sua ricostituzioneNominati Commissari Ue. Ecco chi va all'Agricoltura e all'AmbienteSolidarietà di Arci Caccia dopo i vandalismiFidc: attacchi degli estremisti non ci fanno pauraCosta compiace i pescatori: approvata immissione specie alieneDa Regione Abruzzo nuova proposta di Calendario VenatorioNuovi imbrattamenti contro le sedi FidcCinghiali, Rolfi "In Lombardia abbattimenti raddoppiati"Animalisti imbrattano sede Federcaccia UmbriaCaccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchiArci Caccia Treviso. Successo per il seminario dedicato al cervoIncidente di caccia e assicurazione. Un chiarimento da FidcCst, Marche: ennesima paralisi della cacciaUNA: Inaugurato capanno di osservazione Bocca d'OmbroneAnlc Marche: su preapertura decisione incomprensibileSospesa di nuovo la caccia in preapertura nelle Marche70 mila persone alla Sagra degli Osei di SacileZipponi nuovo Presidente Fondazione UnaA Empoli la nuova casa comune dei cacciatoriCaccia Futura - Pietro Iacovone. Sempre in prima lineaA Capannoli incontro sull'aggiornamento dei Key ConceptsConfagricoltura Toscana: serve nuovo patto tra cacciatori e agricoltoriPeste suina Sardegna. Rinnovata la collaborazione dei cacciatoriColli Euganei, abbattimenti cinghiali aumentati grazie a selcontrolloriVeneto: legittima partecipazione cacciatori al controllo faunisticoConte bis. Riconfermato Costa. All'Agricoltura va Teresa BellanovaPubblicato lavoro sulla beccaccia con telemetria satellitarePepe: calendarizzare subito Piano Faunistico AbruzzoSicilia, piccoli ritocchi al calendario venatorioGoverno M5S - Pd al via. Gli accordi sull'AmbienteMacerata: processione di San Giuliano, protettore dei cacciatoriBenevento, incontro su gestione faunisticaCaccia futura. "Eccomi, sono Maua"Cacce tradizionali. Ompo al lavoroNuovo calendario Abruzzo? Wwf diffida la RegioneDonati oltre 100 mila euro al Gaslini dai cacciatoriSiena: fondi ai cinghialai per i miglioramenti ambientaliFidc Marche: "non ci faremo piegare dai ricorsi animalisti"Berlato: Regione applichi legge su mobilità venatoriaAnuu: ancora stallo nella migrazioneAbbattimento accertato. I chiarimenti della Regione ToscanaFidc Emilia Romagna risponde ad attacco Enpa Federcaccia incontra il Presidente del Parlamento EuropeoArci Caccia ringrazia la Regione Marche per la preaperturaMarche, ok alla preapertura a colombaccio e corvidiFidc Umbria "mancato parere Ispra diritto sottratto ai cacciatori"Fassini (Arci Caccia): l’Apertura consacra il nostro amore per la naturaUmbria, niente da fare per la preaperturaA Crespina proclamati i campioni degli uccelli canoriMarche, la Regione: "la preapertura si farà"Inizio stagione venatoria. Il saluto del Presidente Fidc BuconiCalabria: proroga per i cacciatori di cinghialiGame Fair. Federcaccia incontra i cacciatoriCalabria, cinghiali "un problema di sicurezza pubblica"Toscana approva accordi reciprocità cacciaTar Sicilia respinge istanza associazioni venatoriePreapertura Umbria: si attende ancora il parere IspraSpecie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni Preapertura Caccia. CCT: ecco le regole da rispettareFidc: Nasce la settoriale cinghialai dell'Emilia RomagnaAbruzzo. Sospeso Calendario Venatorio 2019 - 2020Arci Caccia Marche: "subito nuovo decreto"Sospesa la preapertura della caccia nelle MarcheIl calendario siciliano piace agli animalistiArci Caccia Toscana: "carniere tortora merito nostro"Toscana: preapertura caccia 1 e 8 settembreUtilizzo richiami caccia. Chiarimenti dalla Regione ToscanaPuglia: modifiche calendario venatorio, colombaccio in preaperturaSardegna: Approvato Calendario Venatorio 2019 - 2020Passo. Il caldo fa la differenzaAssessore Mai all'Enpa: no a reintroduzione cinghialiFucecchio. Fidc Pistoia risponde alle accuse ambientalisteSicilia. La reazione delle Associazioni venatorie Incontro a Fano con i rappresentanti della RegioneLa gestione degli Atc secondo Arci Caccia ToscanaContenimento al Padule di Fucecchio. La Lipu alza la voceSassari: approvati piani controllo cornacchia e cinghialiA Crespina campionato italiano uccelli canoriArosio: catturato primo prispolone in migrazione post nuzialeGuardie venatorie in assemblea a MacerataFiocchi: 5 stelle-Pd e la cacciaArci Caccia e Eps "La caccia, una e indivisibile"Ancora proteste per il calendario venatorio sicilianoDal Friuli una proposta di modifica della 157/92Emergenza cinghiali Roma. Ancora nessun interventoOk definitivo in Molise a Calendario Venatorio 2019 - 2020Sicilia, Bandiera "su calendario venatorio abbiamo fatto il possibile"Umbria: Wwf denuncia consiglieri che hanno votato Piano faunisticoSardegna: mozione Piras per pareri tecnici sulla faunaA San Giovanni Val D'Arno assemblea CCT su calendario venatorioIl calendario venatorio siciliano delude le aspettative

News Caccia

Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori


lunedì 19 febbraio 2018
    

 
La Confederazione Cacciatori Toscani ha pubblicato le dichiarationi ricevute da alcuni candidati: Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana, Andrea Barabotti   Lega Nord Toscana – Nazionale e Luca Mori Liberi e Uguali, tra i primi ad aderire  all'appello della Confederazione Cacciatori Italiani.

Leonardo Marras, capogruppo PD Regione Toscana

"La mia esperienza istituzionale - prima come sindaco, poi come presidente di provincia e da ultimo come consigliere regionale - mi ha permesso di approfondire molte questioni relative alla caccia e alla gestione del territorio. Pur non essendo un cacciatore, ho sempre affrontato con serietà i problemi e le difficoltà inerenti a questo settore, formato da un complesso sistema di elementi di socialità e di tradizione finalizzati alla tutela di un bene comune. Credo che portare in Parlamento una maggiore sensibilità verso gli elementi della gestione del territorio, tra i quali si colloca anche la caccia, sia importante non solo per il mondo venatorio, ma anche - più in generale - per la buona riuscita di un progetto serio di governo del Paese. Il nostro territorio merita una rappresentanza attenta, che punti a svolgere una funzione di raccordo tra l'Istituzione e i singoli territori, ricchi - come è noto - di storia e di tradizioni: e su questo non posso che esprimere la mia piena disponibilità".

Andrea Barabotti   Lega Nord Toscana - Nazionale

Egregio Segretario,

in merito al tema del riequilibrio faunistico, della tutela della biodiversità e del contenimento dei danni in agricoltura (ma non solo!) c'è un passaggio emblematico a pagina 28 del programma della Lega (programma scaricabile qua) che fuga ogni dubbio sulla nostra posizione.

Riporto testualmente:

"Nell’ambito di una serie più ampia di interventi a favore del mondo venatorio si dovrebbe prevedere un nuovo approccio per le azioni di prevenzione e le conseguenti procedure di rifusione dei danni. Sulla prevenzione serve allargare i piani e le possibilità di abbattimento coinvolgendo gli ambiti territoriali e vigilando sul loro svolgimento sfruttando, previa verifica di compatibilità, gli strumenti e le tecniche più compatibili con il territorio e con gli obbiettivi prefissati. Il meccanismo della rifusione dei danni da fauna selvatica va migliorato e reso semplice, la sua gestione centralizzata in capo alla Regione ne limita la fondamentale funzione; all’attività venatoria – anche al fine di contrastarne il lento declino – serve specializzarsi sempre di più, amplificando il proprio fondamentale ruolo di servizio pubblico rivolto alla gestione del territorio."

Il testo nella sua brevità mette comunque in evidenza almeno 3 impegni fondamentali:

  • Interventi in favore del mondo venatorio per contrastare il declino della pratica venatoria.
  • Miglioramento e semplificazione dei meccanismi per la rifusione dei danni, decentralizzazione di tali meccanismi attraverso il coinvolgimento degli ambiti territoriali.
  • Riconoscimento e coinvolgimento dei cacciatori nelle operazioni necessarie al riequilibrio faunistico e ambientale

Le ideologie pseudo-animaliste/pseudo-ambie ntaliste sono lontane dal mio - e dal nostro - modo d'intendere la politica. Il nostro faro, nell'azione politica e di governo, è il pragmatismo di cui il mondo rurale (e così l'Italia) avrebbe tanto bisogno.

Fin d'ora garantisco il sostegno del nostro gruppo consiliare in Regione - essendo io stesso anche responsabile del gruppo in Regione - per affrontare le questioni che riguardano più da vicino la nostra Toscana. Su questi temi, in più occasioni, abbiamo già avuto modo di esprimerci nelle sedi istituzionali preposte, in linea con quanto voi stessi chiedete nell'appello in oggetto.
 

Luca Mori Liberi e Uguali,

aderisco in pieno, non solo come Candidato alla Camera dei Deputati, ma in particolare come Forestale e Faunista che nell'ambito delle proprie attività di ricerca e applicazione ha sempre avuto l'opportunità di verificare che il raggiungimento del carico ottimale di fauna selvatica, nei diversi ambienti, era imprescindibilmente collegato ad un corretto prelievo venatorio.

La prevenzione e il contenimento dei danni al patrimopnio agricolo-forestale e zootecnico, deve essere compenetrato da azioni di prelievo, tecniche di difesa e scelte agronomiche che nel favorire una produzione di qualità, garantiscano la presenza di popolazioni autoctone di specie selvatiche.

Da giovane dirigente (tanti anni fa) di associazione venatoria, imparai che la collaborazione tra cacciatori, agricoltori e ambientalisti, era da ricerca anche nei momenti di maggiore dialettica. La legge 157/92, diede impulso alla sintesi ed al corretto approccio per il governo del territorio. Oggi non solo va monitorata e ne vanno aggiornati gli strumenti, ma va ribadto quell'obiettivo che innanzi tutto era culturale, in un Paese il nostro, che ha fatto dell'attività cinegetica, sempre una pratica di ricchezza popolare.
Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori

Sorrenti va a nasconderti te ed il tuo ente senza alcun riconoscimento scientifico di cui ti fregi.Nomi roboanti di una strappiate senza uno straccio di riconoscimento..Giusto con la FACE potevate fare comunella ,altro ente senza valore alcuno a livello legislativo politico.

da Nellus secondus 11/03/2018 20.47

Re:Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori

Almeno qualcuno ci mette la faccia. Forza Lega.

da Gelso40 21/02/2018 9.51

Re:Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori

MELONI E SALVINI TUTTI COMPATTI E UNITI

da MATTEO 20/02/2018 9.18

Re:Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori

Ora Siamo alle Solite"CARI AMICI CACCIATORI" dopo il 4 Marzo sarà ancora così???

da Il Nibbio 19/02/2018 22.07

Re:Appello Cct elezioni: aderiscono Marras, Barabotti e Mori

FORZA LEGA!

da mariolino 19/02/2018 16.50