Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Uccelli in declino, nuovo rapporto BirdlifeCabina regia mondo venatorio: Continua l’impegno per un nuovo dialogo con la politicaVigilanza venatoria. Fidc Bs "Veneto un esempio da seguire"Il clima minaccia la pernice bianca, ma Lipu pensa alla cacciaRiforma caccia Piemonte, sintesi del dibattito in aula“Quando Baggio andò a caccia di anatre alle 3 del mattino”Simone Billi (Lega): "la caccia fa bene all'ambiente"Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Piemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRiva

News Caccia

Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo


lunedì 9 gennaio 2017
    

All'inizio di gennaio l'Ufficio territoriale regionale di Brescia ha revocato il permesso ai capanni da caccia acquatici sul lago d'Iseo, situati vicino alla riserva naturale delle Torbiere del Sebino. Il tutto a seguito di una lunga battaglia legale a colpi di ricorsi e di esposti alla magistratura da parte della Lega per l'Abolizione della caccia e dall'associazione Gruppo di Intervento Giuridico.
 
Si tratta di sei appostamenti in tutto, che, occorre ribadirlo, sono preesistenti sia all’istituzione dell’area SIC-ZPS delle Torbiere d’Iseo, sia allo spostamento dei confini della Riserva Naturale, avvenuto nel 2011, e per questo si trovano a meno di 400 metri dal nuovo confine. Nel 2014, a seguito di un dettagliato studio condotto da Federcaccia, che ha analizzato le tendenze decennali degli abbattimenti di anatidi e folaga, gli appostamenti hanno passato la valutazione di incidenza imposta dalla Regione, dimostrando che l'attività venatoria da appostamento in quella zona non ha avuto un effetto negativo sulle presenze di uccelli nella riserva. Ma l'apertura di un caso Eu Pilot, su sollecitazione di alcune associazioni nostrane, ha riaperto la questione.

Gli animalisti cantano vittoria e sulla stampa inviano frecciate
al veleno all'ufficio territoriale bresciano. “Ha fatto ostruzionismo nel rispondere alle richieste di accesso agli atti ambientali che sospendono, revocano o riattivano le autorizzazioni degli appostamenti fissi di caccia e sugli obblighi di pubblicazione e trasparenza" – si legge sul Corriere della Sera. E ancora: "chiudiamo ribadendo che l’assedio venatorio delle Torbiere deve finire del tutto, e ricordando che adesso i capannisti devono immediatamente rimuovere anche le decine di anatre e folaghe che utilizzano come richiami vivi”. Ora infatti l'obbiettivo della Lac è arrivare alla totale rimozione dei capanni attorno alle Torbiere.

 

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Giacomo ma sei pazzo a scrivere queste cose? Ti beccherai una sequela di insulti...dobbiamo continuare come stiamo facendo..è tutto dovuto al nostro mondo venatorio...e il futuro sarà...radioso.Saluti

da Alessandro 10/01/2017 12.39

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Si legge: "... l'apertura di un caso Eu Pilot, su sollecitazione di alcune associazioni nostrane, ha riaperto la questione."... SCANDALOSO. Sarebbe il caso di revocare il finanziamento pubblico art. 6, L. 59/87, alle associazioni ambientaliste nostrane che sobillano e sollecitano l'UE ad aprire casi UE-Pilot al fine di comminare all'Italia sanzioni sulla base di pure POSIZIONI IDEOLOGICHE. Saluti

da ERMES74 10/01/2017 10.56

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Se va di questo passo, cara ACL, non vedo rinascita e - con tutti i vecchietti che siamo - tantomeno revolution. Mettetevelo bene in testa: bisogna ricominciare da capo. Primo approccio: consapevolezza dei delicati meccanismi della natura (che non è quella selvaggia, ma quella figlia della cultura di una civiltà, ormai dimenticata prima di tutto dagli agricoltori, che non sono più contadini ma industriali; sono loro i primi che noi cacciatori ri-formati dovremmo educare, o rimproverare). Secondo approccio: preparare una classe dirigente più sensibile alle istanze della società. Che non vuol dire "ambientalismo" romantico, ma collegamento ai complessi problemi del territorio. Terzo approccio, conseguente: sostegno dei valori prima di tutto culturali e sociali dei cacciatori, che portano vantaggio alla gente. Infine: parlare di caccia con responsabilità, con prudenza, nel rispetto delle altrui sensibilità. Chissà se vi riesce. Sarebbe già un bel successo se cominciaste a rifletterci su, fra una protesta e l'altra.

da Giacomo R. 10/01/2017 10.30

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

A.C.L. : GIU’ LE MANI DALLA CACCIA DA APPOSTAMENTO Ce lo dicano in faccia : “VOGLIAMO ELIMINARE LA CACCIA DA APPOSTAMENTO”, vi sono in atto iniziative e manovre tese allo stesso obiettivo :”far finire la caccia da appostamento. Che abbiano il coraggio di dircelo una volta per tutte, che noi daremo le risposte adeguate. La chiusura anticipata dei Roccoli è stato il primo segnale evidente cui hanno fatto seguito una serie di tentativi di vietare l’uso dei richiami vivi, poi la Banca Dati e gli anellini identificativi, fino ad arrivare al prelievo del DNA a tutti gli uccelli detenuti previsto nel piano I.S.P.R.A. . Segni concreti di una volontà volta a far estinguere la più radicata e diffusa delle Cacce Tradizionali in Lombardia. Ad accentuare i toni, ancora una volta i media, giornali, radio e televisioni che ostinatamente continuano a confondere CACCIA e “BRACCONAGGIO” presentando all’opinione pubblica una realtà diversa da quella che è. Pare si sia costituta una “SANTA ALLEANZA” ostile a questa forma di caccia, con il silenzio di qualche Associazione Venatoria riconosciuta. Noi di A.C.L. siamo per il confronto ed il dialogo, non certo per il “silenzio-assenso”. Di fronte a certe ipotesi siamo pronti a far valere i nostri diritti e ragioni in ogni sede e con ogni modo lecito. Abbiamo assistito negli anni a troppe rinunce, arretramenti e “punti di caduta” in materia venatoria. Che si scoprano le carte e si faccia chiarezza, noi non siamo tra quelli che mollano. GIU’ LE MANI DALLA CACCIA DA APPOSTAMENTO!!!

da ACL 10/01/2017 9.55

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Mica sé chiusa la caccia libera, solo quella privata, che è area Sic e Zps non pregiudica l'attività venatoria, in tutte queste aree si caccia con condizioni diverse dal libero, ma si caccia, cè poco da ridere....bello!

da giusva 10/01/2017 8.20

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Ah ah ah, e tanti cari salutoniiiii

da Tie' 09/01/2017 23.28

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Bella schifezza la revoca dei capanni,

da Fucino Cane 09/01/2017 19.18

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

Vorranno istituire ACQUA CONTI AL PARCO!! CHE SCHIFO, CON I PROblemi CHE ABBIAMO IN ITALIA

da Mino 51 09/01/2017 19.15

Re:Revocata autorizzazione ai capanni sul lago d'Iseo

AH COM'ERA LA CANZONE DI CELENTANO?REVOLUTION!

da mariolino 09/01/2017 18.18