Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Conferenza caccia Toscana. Wwf e Legambiente si defilanoAl via domani gli Stati Generali della caccia toscanaArci Caccia Marche chiede un calendario "più prudente"Respinto ricorso Rizzi. Diffamò il cacciatore MoltrerFidc Piemonte. Primo incontro con l'Assessore ProtopapaViezzi rieletto alla guida di Fidc FriuliE se non ci fossero i cacciatori?Parlamento Ue. Berlato in codaLa Libera Caccia compie 60 anniCoordinamento Campania commenta ultime novitàFidc, prosegue raccolta dati con i diari di cacciaBrescia, aperta la caccia di selezione al cinghialeSardegna. Ok dal Comitato faunistico al Calendario venatorioPiemonte: in approvazione piani ungulatiPolemiche in Puglia sulla mobilità venatoriaVeneto sollecita riforma 157 "stop alla crescita delle specie nocive"Droni in soccorso dei caprioliFidc: dall'Ue richiesta divieto caccia moriglione e pavoncellaToscana approva caccia in deroga allo stornoBruzzone "La legge ligure sui Parchi rimarrà in vigore"Puglia: ok legge caccia 20 giornate migratoria in mobilitàGoverno impugna legge Liguria su riperimetrazione ParchiFidc Veneto sull'incontro con l'assessore PanA Macerata ripartono i corsi per nuove guardie venatorieAbruzzo. Presentata proposta calendario venatorio Tar Campania ordina ricalcolo del territorio cacciabileCaccia Veneto. Le richieste di Berlato alla RegioneBrescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Roccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleBerlato alla guida di ACRAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in Sardegna

News Caccia

Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio


giovedì 26 febbraio 2015
    

Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato la nuova legge contro i danni della fauna selvatica. Il voto è arrivato nel pomeriggio di mercoledì 25 febbraio: 31 voti favorevoli e 6 contrari (Movimento Cinque stelle). Una serie di modifiche introdotte dall'aula su iniziativa dell'assessore all'Agricoltura, Sonia Ricci, ha provocato la decadenza di numerosi degli emendamenti presentati (in tutto 532, di cui 480 di M5s).

Cosa cambia: definito un complesso sistema di interventi, tra i quali figura - oltre a studi, ricerche e monitoraggi - la "ricomposizione degli squilibri ecologici all'interno delle aree naturali protette regionali". Indirizzi e direttive sono previsti per piani di abbattimento selettivo degli "ungulati cacciabili". Prevista la vendita delle carni degli animali uccisi. La Regione promuoverà il controllo delle specie che, per presenza e densità eccessive, danneggino boschi, sistemi ecologici, agricoltura e assetto idrogeologico. Al fine di una corretta regolamentazione dell'attività faunistico-venatoria, viene istituita una struttura organizzativa della direzione regionale Agricoltura, con il compito di attuare e coordinare il sistema degli interventi disposti dalla legge.

Questa struttura, entro il 30 aprile di ciascun anno, predispone e trasmette alla giunta e alla commissione consiliare competente in materia una relazione sull'attuazione del sistema degli interventi e sui risultati conseguiti nell'anno precedente, evidenziando eventuali difficoltà operative e criticità riferite ai singoli interventi. Scompare, invece, l'Osservatorio faunistico regionale, i cui compiti passeranno alla neonata struttura, che sarà affiancata dal Comitato scientifico per la fauna selvatica, composto dal dg dell'Arsial, da un esperto di ornitologia, un esperto in gestione faunistica, un esperto in tecniche agricole e perizie estimative, un esperto in forestazione e gestione ambientale, un esperto in legislazione venatoria e ambientale e da un esperto in rilevamento, analisi, elaborazione, gestione, diffusione e archiviazione dati.

Saranno sostenute economicamente misure di prevenzione come le recinzioni, le coltivazioni a perdere e il foraggiamento dissuasivo. Aiuti anche per chi si assicura. Potranno essere oggetto di indennizzo le colture, gli animali da reddito,gli impianti di irrigazione, le serre, le opere di protezione dei terreni coltivati e degli allevamenti. Previsto l'indennizzo sia dei danni causati dalla fauna selvatica che di quelli - su proposta di Cristiana Avenali (Per il Lazio) - prodotti dall'attività venatoria.

Soddisfatta l'assessore Ricci per una normativa che va in aiuto degli agricoltori, secondo una direzione di semplificazione amministrativa e snellimento burocratico.  "Il testo finale - ha sottolineato Ricci - è stato il frutto di un lavoro di ascolto e di sintesi delle diverse esigenze di agricoltori, ambientalisti, cittadini e imprese, delle organizzazioni agricole e venatorie, degli enti di gestione delle aree naturali e protette, degli amministratori locali". Di una legge che rafforza il comparto agricolo, un passo in avanti e una pagina importante per l'economia regionale hanno parlato i consiglieri intervenuti a favore del testo (Abbruzzese, Righini, Vincenzi e Sabatini). Secondo Silvia Blasi (M5s) si tratta invece di una normativa che non affronta in maniera organica e sistematica la materia, né individua strumenti adeguati per affrontare una "presunta emergenza". Tra le preoccupazioni sollevate dalla consigliera la mancata restrizione delle attività alla fauna di interesse faunistico-venatorio e la commistione di ruoli tra competenze degli uffici che si occupano di agricoltura e di ambiente.

Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Mmmm..sicuri che abbiamo superato finalmente il vincolo paesaggistico??e la montagna di soldi che bisognava metterci??e il geometra?il perito? il limite di 90 GG.per poi dopo rismontare tutto??Se così fosse sarebbe davvero una grande notizia...Qualcuno ha notizie piu'dettagliate?Ringrazio anticipatamente...

da Cassador Veneto 09/03/2015 18.55

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Colosseo lo sai cosa sono le lobby? le aziende sono presenti e siedono in Parlamento e nei consigli Rgionali?Ovviamente no ma influenzano le decisioni della politica in maniera determinante.Le associazioni ambientaliste lo hanno fatto da trent'ann ad oggi,il tuo post dimostra che i cacciatori e le loro associazioni non hanno ancora capito cosa debbono fare

da a.p. 27/02/2015 0.10

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Anvedi ogni tanto fanno pure quarche cosa però quando devono decidere un calendario che inizia e finisce regolarmente no che stai a scherza' basta che prima paghi!!!

da Ciociaro 26/02/2015 18.20

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Hai ragione colosseo ma di fatto non si sono mai sbilanciate a chiedere un incontro con l'assessore alle poltiche agricole di turno, tanto meno con la signora ass. Ricci che mi pare una persona garbata almeno prodiga al dialogo delle parti e del mondo rurale.

da pico 69 26/02/2015 17.11

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

A.P le ass venatorie ,non operano in ambito politico,ne votano,ne siedono in consiglio regionale...come avrebbero potuto essere presenti????Mi rimane un forte dubbio sul capitolo vendita delle carni.Essendo la caccia attività ludica,il commercio non è possibile,quindi prevedo un intervento del consiglio di stato a brebe,con una impugnativa.

da colosseo 26/02/2015 14.50

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Che schifo le nostre associazioni! altro che mafia capitale...

da assicurazione privata e fanc###o le av 26/02/2015 14.30

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Nessuno che rappresentava in maniera concreta il mondo venatorio quali le AAVV, e allora di cosa stiamo parlando o contro chi ci battiamo se il "nemico" l'habbiamo seduto intorno a noi. Solo bravi come ho sempre detto a fare cassa per il resto abbandonati al nostro destino.

da pico 69 26/02/2015 13.24

Re:Fauna selvatica e caccia: approvata nuova legge in Lazio

Non c'è il centro regionale per la fauna selvatica che era stato concepito come una agenzia regionale indipendente e che avrebbe potuto essere per la caccia un prezioso punto di riferimento tecnico scientifico per l'esatta gestione tecnica della materia.Al suo posto solo una commissione scientifica nell'assessorato agricoltura dove comanda il noto anticaccia Amedeo Fadda.Il dirigente dell'ufficio legislativo che aveva predisposto il testo mi ha detto:"non ho visto nessuno delle associazioni venatorie l'unico cacciatore con cui ho parlato sei tu"....... "Approvato un emenendamento 5 stelle in cui la regione pagherà anche i DANNI PROVOCATI DALL'ATTIVITA VENATORIA Voi che dovreste rappresentare la caccia Andatevene tutti a casa,incompetenti ed ignavi

da A.P. 26/02/2015 12.40