Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Campania: controdeduzioni Fidc Enalcaccia su calendario venatorioFidc: pubblicato nuovo lavoro scientifico sull'alzavolaFidc Ancona dona oltre trentamila euro agli ospedali Coronavirus: basta fake news sulla caccia Orgoglio italiano. L’iniziativa di BigHunter.netUmbria: osservazioni alla proposta di Calendario VenatorioCosenza: mille mascherine all'ospedale dalla Libera CacciaMazzali: con cacciatori Anuu donate mille mascherine all'ospedaleFriuli: 9 mila euro alla protezione civile dall'EnalcacciaLombardia. Un'app per mappare il rischio CoronavirusAnuu Benevento sollecita Atc a donare fondi per l'emergenzaEmilia Romagna: Assessore alla sanità ringrazia i cacciatoriFedercaccia Friuli Venezia Giulia dona 8mila euro all'Anpas di BergamoCites. Non cambia nienteFidc: un vaccino nel mirino, con lo Spallanzani per combattere il virusRegione Toscana approva proroga scadenze venatorieDa Fidc Campania 20 mila euro al Centro ricerche della Fondazione PascaleCoronavirus. Fidc Lombardia: testimonianza di un medico in prima lineaAnuu: "Domenico Grandini non è più tra noi"Emilia Romagna: quasi 100 mila euro anche dai cinghialaiCuneo: donazione dall'Arci Caccia per l'emergenzaFidc raccoglie quasi 800 mila euro per l'emergenza CoronavirusCampania. Proposte sul calendario venatorio 2020 2021Lazio, proroga scadenze per cacciatori e istituti faunisticiRinviata al 2021 Caccia VillageUn ventilatore polmonare al S. Martino di Genova dalle cacciatriciControllo volpe. Lav attacca Regione LombardiaMazzali segnala Mocavero in ProcuraDonazione alla Croce Rossa da Enalcaccia Una: dal mondo venatorio oltre 1 milione di euro per emergenza covid19La Cultura rurale contro il CoronavirusCct: attenzione alle fake news18 mila euro all'Azienda Sanitaria da Fidc FrosinoneFidc Emilia Romagna: donati 108 mila euro per l'emergenzaLombardia, rinviato termine iscrizione ad Atc e CaVietato spostarsi fuori dai comuni di residenzaDai cacciatori toscani altri 35 mila euro per la lotta al Covid 19Bana, il ricordo di Massimo MarracciBana, altri messaggi di cordoglioDa Federcaccia i primi 500 mila euro in beneficienzaBana: il ricordo della FACEI cacciatori veneti rinunciano a 300 mila euro per l'emergenza Covid-19Addio all'Avvocato Giovanni BanaStiamo a casaFidc Piemonte. Sulle specie cacciabili una risposta agli animalistiFidc: dalla Lipu una proposta sconvolgenteEmergenza Covid: altre donazioni dal mondo venatorioToscana: Arci Caccia in campo contro il Corona VirusDonazione alla Croce Rossa Italiana dalla Cabina di RegiaCovid-19. Raccolta fondi di ItalcacciaServe uno sforzo da parte di tuttiCovid-19: anche i Giovani Cacciatori si attivanoDall'Atc Caserta altri 100 mila euro per l'emergenza Eleonora e la storia di Nello. Un pensiero a tutti i cacciatoriCCT: Cacciatori gente concreta e onestaEps Campania propone fondo Emergenza Covid19Mazzali: le associazioni venatorie si autotassano per donare agli ospedaliAssessore Rolfi "il cuore grande dei cacciatori"Dreosto plaude alla solidarietà delle associazioni venatorieCovid-19. Ancora solidarietà dai cacciatoriAnnullata Assemblea Generale CICLombardia, le nuove disposizioni sulla fauna selvatica100 mila euro per emergenza sanitaria anche dai Cacciatori TrentiniRolfi: restituzione tesserini venatori al 20 aprileBerlato: Raccolta fondi dalle attività portatrici della cultura ruralePiemonte, per la Giunta 15 specie devono tornare cacciabiliFidc Sardegna "cacciamo il coronavirus"Veneto: sospesa caccia di selezione e censimentiBergamo: da Enalcaccia 5 mila euro all'OspedaleEmergenza Covid-19. Da Fidc nazionale altri 100 mila euro Covid-19. Da Arci Caccia Marche donazione al servizio sanitarioFidc Marche invita a donare il sangueCovid-19: 5 respiratori anche dall'Atc Unico di BresciaPiani di prelievo ungulati e galliformi. Indicazioni da Ispra CoronaVirus, CCT: "insieme per l'Italia"CoronaVirus: le cacciatrici si organizzano su facebookAnlc: "Tutti insieme contro il CoronaVirus"Da Fidc Bergamo 30 mila euro per l'emergenza CoronaVirusAnuu Lazio: Regione al lavoro per proroga tesseriniSvezia, a caccia fin dai 15 anniFidc Brescia dona 8 respiratori all'OspedaleCovid-19: raccolta fondi Fidc Friuli Venezia GiuliaEmilia R. Pompignoli chiede proroga termini tesserino venatorioNorvegia. 70 mila cacciatriciLombardia, consegna tesserini slitta al 20 aprileCoronaVirus: rimandata operazione Paladini del territorio Caccia di selezione sospesa. Un chiarimento dalla CCTFrancia, assemblea FNC: cacciatori in campo contro l'ecologia da salottoVeneto: Zottis (PD) chiede proroga termini riconsegna tesseriniPAC post-2020. Scienziati chiedono impegno per la biodiversitàRichiami vivi: Commissione Ue risponde a interrogazioneCovid-19. Sospesa caccia di selezioneFidc Umbria, vertici sospesi. Elezioni da rifareLiguria: incostituzionale caccia dopo tramonto. Ok accertamento capiAnuu: un febbraio da ricordareFidc Brescia: poco utili controlli a campione su tesserini venatoriCaccia in cucina. Ecco i ristoranti aderentiAbruzzo: approvato disciplinare caccia di selezione cinghialeAncora catture caprioli nell'area dell'ospedale di PistoiaStudiare la pernice elbana per salvare la specie in Italia

News Caccia

Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"


lunedì 21 luglio 2014
    

Anche il Presidente Fidc Bergamo, Lorenzo Bertacchi, scrive ai senatori segnalando che sui richiami vivi gli animalisti e alcuni funzionari ministeriali stanno cercando di fuorviare la discussione dai binari imposti dalla Comunità Europea, che – evidenzia -  semplicemente chiede di precisare nella Legge 157/92 che la cattura dei richiami si possa effettuare soltanto in regime di deroga rispetto alla direttiva uccelli (i richiami allevati sono esenti da ogni critica europea, che anzi ritiene che proprio l’esistenza dei richiami allevati renda non necessarie le catture di richiami selvatici)”.

“Il mondo animalista invece – scrive Bertacchi - sta cercando di convincerVi che per porci al riparo dalla procedura di infrazione si debba vietare in Italia la caccia con i richiami vivi, anche quelli nati ed allevati in cattività e non catturati allo stato selvatico. Per far questo Vi inondano di menzogne in merito al modo in cui i cacciatori trattano i loro richiami: vi dicono che i cacciatori li acciecano. Vi dicono che li mutilano. Vi dicono che li tengono al buio per mesi facendogli vedere la luce solo nel periodo di caccia. Nulla di più falso. In primo luogo l’uso di richiami accecati o mutilati oltre che essere espressamente vietato dalla legge 157/92, è fatto costituente reato venatorio, cui si aggiunge il reato di maltrattamento degli animali. I cacciatori da appostamento sono i più controllati alle guardie provinciali, volontarie e dalla Forestale e pertanto, se fossero vere le asserzioni animaliste, Vi sarebbe un riscontro verificabile che invece non esiste. In secondo luogo non è vero che gli uccelli vengono tenuti al buio per mesi. Anzi: tutti i cacciatori ormai si sono dotati di impianti con lampade che replicano la luce solare ed idoneo timer di regolazione delle ore di luce giornaliere per replicare le condizioni che ci sono in natura. Infine, escluso il breve periodo di utilizzo durante la caccia, i richiami sono tenuti in grandi voliere e non nelle gabbie usate per la funzione di richiamo. Vietare peraltro l’uso dei richiami allevati sarebbe peraltro come vietare la detenzione dei pappagalli o dei canarini o delle galline: i richiami provenienti dagli impianti di cattura, infatti, sono oggi una piccola quantità".

"Vietare oggi in Italia la caccia con i richiami vivi significherebbe inoltre dare un’altra mazzata all’economia: il mercato dei mangimi, degli allevamenti, delle gabbie, tutto il settore armiero (dalla produzione di cartucce, alle armi, all’abbigliamento) subirebbe drastiche ripercussioni. Per non parlare del gettito fiscale: diretto e indiretto". Bertacchi porta l'esempio della Provincia di Bergamo, che - dice - perderebbe un introito diretto di 192.500,00 euro, pari alla tassa di concessione che ogni titolare di appostamento fisso paga (senza richiami tutti gli appostamenti verrebbero abbandonati). La Regione Lombardia invece, solo dai cacciatori della Provincia di Bergamo, perderebbe un gettito pari a 320.000,00 euro (tassa di concessione regionale). Dalla sola Provincia di Bergamo lo Stato perderebbe un gettito di 865.000,00 euro (tassa di concessione governativa). Oltre ovviamente alle tasse sull’indotto.

"Ritengo più che mai necessario - conclude - che i Senatori della Repubblica Italiana debbano valutare ogni aspetto della vicenda: una cosa è rispettare le direttive europee, un’altra piegarsi all’ideologia acciecata dal fondamentalismo animalista, il cui unico obiettivo è vietare la caccia, indipendentemente da cosa ci chiede l’Europa e da cosa interessi veramente i cittadini e le casse dello Stato".

Leggi tutte le news

23 commenti finora...

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

La balestra non rientra tra i mezzi utilizzabili per l'attività venatoria.La caccia con l'arco in selezione,non trova controindicazioni,e per essere praticata richiede gli stessi adempimenti(corsi ed abilitazioni,competenze)previsti per chi utilizza armi da fuoco.rispettando la legge ,non incontra nessuna controindicazioni.

da Kugel 29/07/2014 14.00

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

@Paolone QUOTO AL 100%!!!!! BRAVOOOOOOOOOO!!! ORA LA VERITA' COMINCIA A FARE MALE E IL SIG. BERTACCHI; CON TUTTO RISPETTO, NON SA PIU' CHE PESCI PIGLIARE!!! CREDO FERMAMENTE CHE IL SIG. BERTACCHI SIA SINCERO NELLE SUE RISPOSTE E CERCHI DI LOTTARE ONESTAMENTE, PURTROPPO, ORA, E' TROPPO TARDI!!! LEI SIG. BERTACCHI DEVE INSEGNARE AI SUOI ALTI DIRIGENTI fidc CHE E' MEGLIO VIVERE CON I PROPRI POVERI CACCIATORI ANZICHE' SCEGLIERE LA BELLA VITA COME QUALCHE DIRIGENTE QUI IN VENNETO CHE, ATTRAVERSO I LORO, PERMETTETEMI SENZA OFFESA, IGNORANTI=non essere a conoscenza, HANNO CONTINUATO A PAGARE LA TESSERA FELICI(credevano) E CONTENTI ED HANNO PERMESSO A QUESTO LAUTO FENOMENO DI ANDARE A ROMA (ma non per ferie ma per soldi-skej). ANCHE IL SOTTOSCRITTO L'HA PAGATA PER UN PO DI TEMPO. POI, IL QUI PRESENTE IGNORANTE, SI E' ACCORTO CHE NULLA PIU' FUNZIONAVA A FAVORE DELLA CACCIA, cerchi di capire; io sono un povero e ONESTO Cacciatore, E DA QUEL MOMENTO HO MANDATO A FARE IN CULO LA fidc. CORDIALITA'

da EX ARMERIA 2000 23/07/2014 16.25

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Non chiuderanno nessun rubinetto!!

da Lupus 22/07/2014 16.16

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Finalmente un po'di verità'...ho paura che ormai sia un po' tardi purtroppo...bisognava chiudere prima i rubinetti a questi signori...

da Cassador Veneto 22/07/2014 15.42

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

F.D. sei grande. La 157/92 è stata una mediazione al ribasso per ridurre i cacciatori da 1.800.000 a 800.000 come disse il sig. Rosini.E utte le 5 sorelle approvarono in ghrande come la miglir legge invece di battersi a difesa di tutte le forme di caccia, contro il silenzio venatorio del martedì e venerdì (unici in Europa), contro la diminuzione delle specie cacciabili, contro gli ATC. Ora paghiamo questo lassismo queste concessioni per non avere altre richieste del mondo ambientalista ora diventato ossessionante nella richiesta di abolire questo e quello, fino alla fine di ogni forma di caccia. Qualcuno, definito estremista, ha rialzato la testa osteggiato, nonostante la situazione, ancora dalle 5 sorelle (A.V riconosciute)ma ora i cacciatori portati a conoscenza di certe verità chiedono chiariemnti e si fanno sentire (veggasi ANUU brescia). Possiamo e abbiamo margini per lottare, per non lasciare altri "morti"sul campo, assieme a posti di lavoro, ma questo dipemnde solo da noi. Orgogliosi di essere cacciatori

da tiziano57 22/07/2014 15.32

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

qualcuno dice di non criticare ma agire, ma l'unica cosa che si può consigliare alle AA.VV è cacciare a pedate i responsabili della 157/92 e l'80% degli attuali dirigenti che sono peggio degli animalisti, per il Sig. Bertacchi noi cacciatori liguri ringraziamo la federcaccia per lo stato comatoso e indecente della caccia in liguria anche grazie ai vostri dirigenti. Qui stanno bene solo i bracconieri.

da F.D. 22/07/2014 12.53

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Come no Hunt67? pensi che l'art. 16 si sia scritto da solo? oppure come dice il roccolatore è stata una "disattenzione"?

da Livio 22/07/2014 11.32

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Esatto Alessandro, troppo e sempre più lontani, questa è la sconsolante realtà delle cose. Non ho mai letto in questa pessima storia dei richiami vivi il nome del massimo esponente di federcaccia e con questo ho detto tutto

da HUNT 67 22/07/2014 11.28

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Bravo Lorenzo bella lettera.... anche se queste nostre missive (mi permetto di includere anche le mie) andavo fatte dai Presidentissimi delle AAVV purtroppo troppo lontani dalla caccia ed in particolare dalle cacce tradizionali!

da Alessandro Balestra 22/07/2014 10.24

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Sig. Bertacchi a proposito di soldi per fare comunicazione che sembrano mancarvi. Ma non era l'ex presidente Timo che vantava un capitale di 180 milioni di € in beni immobili mai smentito da nessun dirigente della Federcaccia? Su via, non ci vorrà mica far credere che Cristo sia morto dal freddo pur essendo il padrone dei boschi?Lei crede veramente che la gente sia talmente ottusa da credere a queste panzane? La verità vera è che per vostro comodo non VOLETE esporvi riservando e limitando la comunicazione sul vostro giornalino. Nulla di più se non qualche inconsistente comunicato sui portali da caccia che lasciano il tempo che trovano essendo l'Italia ancora sottosviluppata in fatto di cominicazione tematica.

da Paolone 22/07/2014 3.44

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

gli animalari vivono da sempre nella menzogna e nella mistificazione della realtà, nell'arroganza e nell'ignoranza e su questo credo che siamo tutti d'accordo. Però Sig. Bertacchi, mi consenta : anche Lei in quest'articolo ne ha scritte delle belle. Da dove cominciamo? Dalle grandi voliere dove teniamo le "primavere" di tordi e di sasselli ? Dai controlli? Ci può comunicare qualche dato sui controlli nella sua provincia diviso fra vaganti e capannisti ? Ci può spigare quante ore o giorni dura la "chiusa", visto che non dura mesi? La sua lettera, con tutto il rispetto, dice solo che noi siamo bravi buoni belli e tartassati dai controlli e che amiamo i nostri richiami. Pura retorica inutile priva di qualsivoglia aspetto tecnico-giuridico utile alla nostra causa! Il problema vero per noi non sono i 4 emendamenti scemi ed estremisti che vorrebbero eliminare tutti i richiami e che non passeranno mai, questo l'abbiamo già capito tutti. Il problema è aver tolto la parola "di cattura" portando complessivamente i quantitativi detenibili per ogni singola specie a 10 esemplari, il che impedisce di fatto anche la pratica dell'allevamento e che nel tempo ci taglierà le gambe!!! Se da due coppie di tordi mi nascono 12-16 piccoli a fine stagione cosa faccio? gli tiro il collo perché posso tenere solo 10 tordi? E' questa l'assurdità. Mi scusi lo sfogo e mi consenta la critica anche se molto dura: io nella sua lettera non trovo alcun elemento utile alla nostra causa.

da NordHunter 21/07/2014 23.16

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

x Andrea. Se parli di distanze incolmabili alludendo come immagino tra noi (cacciatori) e l'opposta fazione francamente sono tali e totali su tutto per loro partito preso al punto che non esistendo spazio di dialogo non mi pongo neppure più un limite su cosa sia giusto pretendere o concedere. Non amo gli estremismi ma obiettivamente credo che parlare di rinunciare ulteriormente a qualcosa sia anacronistico vista la situazione. Ogni anno si è continuato a cedere per poi sperare di vivere tranquillamente gli anni successivi di rendita, ma sappiamo bene che così non è mai stato. In Liguria abbiamo fatto una stagione di caccia aperta a singhiozzo causa ricorsi pretestuosi e nonostante tutti gli stop ad intermittenza ricevuti i TAR alla fine ci hanno dato ragione poco importa se durante il periodo migliore di migrazione dei colombacci eravamo a casa per caccia chiusa. Quest'anno nuovo ricorso, nonostante il calendario sia esattamente identico a quello promosso dai tar anzi lievemente riduttivo. Con rispetto per la tua opinione, Andrea, io non vedo spazio di ragionevolezza da parte di queste persone e tantomeno a questo punto sono disposto ancora a concedere quel poco che mi è rimasto, richiami inclusi

da HUNT 67 21/07/2014 22.49

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Lorenzo la ringrazio per la risposta. Certo non è facile uscire da una situazione che è conseguenza di anni di lento e inesorabile lavoro ai nostri fianchi ma come concorda anche lei i vertici nazionali dell'associazionismo devono cambiare rotta adesso perché non esistono supplementari o rigori in questa partita. Se così è sono le sezioni locali a doversi far portavoce verso i vertici (qualora non fosse ancora chiaro) di quello che chiediamo da tempo e che su questo sito avrò letto decine anzi centinaia di volte. Azione e non remissione, questo serviva ieri e ancor più serve oggi e servirà domani. Con tutto il rispetto per la persona da lei indicata bersagliata e ghettizzata mediaticamente, esistono sicuramente modi e sensibilità differenti per esprimere uno stesso concetto rendendolo magari più fruibile per la platea alla quale si sta parlando. Confido esistano rappresentati nazionali di aavv preparati capaci di ottemperare a questo nel migliore dei modi. Lei mi parla di denari, e la comprendo bene, tuttavia esistono ad esempio molte iniziative lodevoli anche rivolte verso la salvaguardia dell'ambiente attuate da gruppi di cacciatori (che spesso si leggono quasi esclusivamente sui periodici che ci inviate a casa) che forse a costo zero potrebbero trovare i loro minuti e il loro spazio sulle testate tele-giornalistiche ad esempio regionali e locali. Per esempio ho letto di una con-partecipazione di associazioni venatorie toscane al progetto di salvaguardia dell ibis eremita in Orbetello. Poca cosa, ok, ma perché devo avere questa notizia leggendo bighunter e non perché sto ascoltando il tg regionale toscano? Idee e metodi per tentare di controvertire la situazione ne esistono e molti auguriamoci siano accompagnati da concrete iniziative

da HUNT 67 21/07/2014 22.31

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

buconi!!!!! ahhh buono quello.

da gianni 21/07/2014 20.10

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Bertacchi ha parlato con Buconi? Eppure a Roma c'era anche lui.....

da Gino 21/07/2014 19.49

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Il problema è l'accesso ai Massmedia: a Bergamo siamo riusciti a d ottenere una pagina fissa tutti i martedì sul nostro quotidiano locale l'Eco di Bergamo, che è il quotidiano locale con la maggior tiratura in Italia. Cerchiamo in queste pagine di non parlare solo ai cacciatori ma a tutti i lettori, cercando di presentare la caccia (e i cacciatori) a chi non la conosce. A livello nazionale si possono acquistare le pagine ma il grosso problema è che mentre noi usciremmo con pagine presentate come pubblicità, i nostri detrattori hanno spazi gratis, in cronaca e presentati dai giornali come "notizia", quindi con ben altro peso. E con costi enormi, vota che servirebbe una campagna continuativa. Qualcosa bisogna fare in ogni caso. Ma ritengo più importante formare cacciatori preparati per avviare progetti divulgativi nelle scuole primarie. L'onda animalista infatti viene da lontano: da un lavaggio del cervello sulle nuove generazioni partito vent'anni fa... I vertici nazionali devono però essere più incisivi a livello mediatico, questo è un dato di fatto incontestabile: le idee ci sono, tuttavia il calo continuo dei cacciatori fa diminuire drasticamente le risorse economiche per attuarle... Senza dimenticare che chi si espone parlando bene della caccia in TV viene bersagliato e ghettizzato (come è capitato a Beppe Bigazzi.

da Lorenzo Bertacchi 21/07/2014 19.44

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

per Hunt 67: è vero quello che dici, ma se pretendi di farlo difendendo i richiami vivi, è tutto inutile. Su certe cose le distanze sono proprio incolmabili. Bisogna scegliere: o una caccia più conosciuta e forse anche compresa, ma che rinuncia a qualcosa, oppure una caccia che avrà sempre più problemi e difficoltà. Chi non ha capito questo, con rispetto parlando, è un illuso

da andrea 21/07/2014 19.31

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Condivido pienamente per contenuti la lettera ai Senatori e il successivo commento di Lorenzo Bertacchi. Nel sapere che lui stesso forse sta leggendo provo a porre una domanda volendo essere costruttivo e sicuramente poco avvezzo per indole a farmi coinvolgere in sterili battibecchi. La domanda semplice è questa. Non crede Lorenzo che giunti a questa situazione sia necessario proporre alla massa di italiani, che poi sono quelli che ci giudicano basando il loro pensiero su ciò che qualcuno in modo totalmente distorto fa loro credere, la figura del cacciatore per come noi tutti sappiamo essere e come peraltro bene ha lei descritto con quelle righe? E' davvero impossibile intraprendere un percorso mediatico che possa davvero raccontare come siamo, chi siamo e cosa facciamo come da tempo noi tesserati stiamo chiedendo? Non credo si possa continuare a procedere come è sempre stato in passato, i tempi sono radicalmente mutati e ad essi anche le nostre strategie devono adeguarsi pena l'agonia. La sensazione è che il "nemico" sfrutti qualunque elemento che ha a disposizione mentre noi accerchiati come le carovane dei vecchi film continuiamo a difenderci mentre le pallottole stanno finendo. Esiste in tal senso un proposito di iniziative finalizzate a dare alla caccia vera una visibilità mediatica oppure non è nel programma delle associazioni? Grazie anticipato se vorrà rispondere

da HUNT 67 21/07/2014 19.19

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Fuorilegge tutti gli uccelli che vivono in gabbia??? Le nostre Associazioni sollevino il mondo degli ornitologi per scardinare il potere di quattro animalisti bugiardi e senza scrupoli! Informino i cittadini che molti di loro sono bugiardi ed inaffidabili. Carichi d'odio e di false interpretazioni!

da Mario Bartoccini 21/07/2014 18.45

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Bene lo scritto, ora piu che mai dobbiamo incrementare i nostri sforzi su mezzi di informazione nazionali dove gli indecisi, ichi non ci conosce possa sentire anche l'altra campana. Altrimenti siamo finiti.

da carlo 21/07/2014 18.27

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Hunter: non caccio in riserva ma caccio su territorio libero in Provincia di Bergamo. Caccio la beccaccia e la stanziale con il cane da ferma, il cinghiale in squadra, gli ungulati in selezione e, grazie alla Legge Lombarda, caccio con mio padre da capanno. Da quest'anno caccerò la tipica alpina in Valdossola. Tu che caccia vera fai? Purtroppo, proprio perchè i senatori non sanno di cosa parliamo, bisogna fargli capire in maniera diretta e semplice che un richiamo allevato è ben diverso da un richiamo catturato: detenere un tordo allevato equivale a detenere un qualsiasi altro animale acquistato in negozio e porre limiti alla sua detenzione è cosa a mio avviso anche illegittima. L'animalismo sta facendo una battaglia cercando di convincerli che tutti i richiami sono catturati con le reti e imprigionati e per questo sia da vietare la caccia con i richiami vivi. In ogni caso Ti ringrazio a nome dei cacciatori Bergamaschi per l'impegno che tu starai certamente profondendo a piene mani per difendere la nostra passione.

da Lorenzo Bertacchi 21/07/2014 17.27

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Visto che i senatori della repubblica non capiscono un cavolo di caccia e di ambiente, sarebbe meglio che evitassero di fare danni anche li, poi anche nella FIDC c'è molta confusione perchè cosa centra un richiamo con una gallina? Almeno le argomentazioni portatele valide non cavolate, capisco che Voi cacciate in riserva e di caccia vera non capite nulla ma informatevi prima di fare una figura barbina.

da Hunter 21/07/2014 17.12

Re:Bertacchi ai Senatori: "falsi gli allarmi sui richiami vivi dagli animalisti"

Il potere è della stampa! dobbiamo uscire sui quotidiani nazionali! comunque lodevole il fatto di scrivere ai senatori (chiunque l'abbia fatto)!

da PaoloP 21/07/2014 17.09