Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<settembre 2017>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Mensile
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
giu5


05/06/2017 

In risposta ad una lettera ricevuta da un'animalista, che, con insolita pacatezza ha esposto le proprie ragioni a sostegno di chi difende gli ultimi fra gli ultimi evitando di mangiarli ("ci sentiamo con umiltà persone speciali, umani evoluti, una categoria del futuro possibile" scrive Mariangela Corrieri dell'associazione Gabbie Vuote), Michele Serra (che qualche giorno fa nella sua rubrica Amaca ha evidenziato quanto sia antinaturale essere animalista), scrive:

"La discussione è di vasta portata e di profondo coinvolgimento, perchè tocca vita e morte. Alcuni punti, necessariamente in breve. Il rispetto per ogni forma di vita è indice di sensibilità, e suggerisce una visione olistica, ovvero fortemente interconnessa, della vita sul Pianeta. Cerco di averla, questa visione: ma se non sono vegetariano è anche perchè mangiare ed essere mangiati è uno dei vincoli insormontabili (e impressionanti...) del grande cerchio della vita. La natura ha fauci e stomaci, denti e artigli. Esseri viventi si nutrono di esseri viventi, dentro quel 'nulla si crea, nulla si distrugge' che lega allo stesso filo ogni essere organico. La natura è onnivora. L'uomo è stato preda per molti millenni. La tecnologia lo ha reso dapprima cacciatore e pescatore, poi allevatore e agricoltore, attribuendogli una insormontabile supremazia su tutte le altre specie. Grande merito dell'animalismo è aiutarci a ragionare su questa supremazia. Sulle responsabilità che comporta; sulla tracotanza e la dabbenaggine con la quale esercitiamo questo potere, distruggendo l'ambiente e infliggendo inutili sofferenze agli animali; sul consumo spropositato di carne, dannosissimo per l'ecosistema; sulle distorsioni insane, come la produzione di cibo senz'anima degli allevamenti industriali e delle colture intensive. Ma non può e non deve illuderci, l'animalismo, che esista una natura incruenta, pacifica e benevola, senza il dolore e senza la morte. Le libertà che lei cita, dalla fame e dalla sete, dal disagio e dal dolore, la natura non le ha previste per gli uomini. Perchè mai dovremmo pretenderle per conto delle altre specie?".
 
E poi ancora "La coscienza del dolore e della morte è un carico tutto sulle nostre spalle: penso che l'animalismo proietti sugli animali e sulla natura paure e sentimenti squisitamente umani. Infine. La simbiosi millenaria tra uomo e animali di allevamento ha sì lo scopo utilitaristico di sfamare l'uomo, trasportarlom alleviarne la fatica, coprirne il corpo nudo, fargli da guardiano. Ma ha anche il merito di avere protetto e incrementato un'infinità di specie che vivono, all'ombra dell'uomo, una vita più certa, riproducendosi e prosperando come mai avrebbero potuto allo stato selvatico. I nomadi del Nord e le renne sono simbionti, gli uni e le altre impensabili se separati. Dersu Uzala, l'eroe cacciatore di Kurosawa, ha un rapporto, con la natura e le bestie, davvero olistico; quasi religioso. E il più ammirevole naturalista che io abbia mai conosciuto fu Mario Rigoni Stern, scrittore e cacciatore. La vera spaccatura, secondo me, non è tra vegetariani e carnivori, ma tra chi ha conoscenza e rispetto della natura e della sua magnifica complessità, e chi no. Ci sono già troppe 'guerre tra poveri', in giro per il mondo, per aggiungerci anche quella tra vegetariani e onnivori". 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


54.81.197.127
Aggiungi un commento  Annulla 

8 commenti finora...

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

Egregio signor Serra, chi ha rispetto della natura e del nostro pianeta, EVITA di contribuire al surriscaldamento globale consumando CARNE (che poi sono esseri senzienti come il suo cane/gatto che soffrono e sono tenuti in vita tra le sofferenze più atroci)! Forse dimentica che l'industria della carne è uno dei fattori più rilevanti per la produzione di CO2...ma forse più semplicemente non è disposto a rinunciare a qualcosa che le piace e che soddisfa la sua gola, per il bene di noi tutti! E questo, mi spiace, ma NON è un comportamento di sinistra!

da Francescagr  11/08/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

Una volta tanto devo togliermi tanto di cappello di fronte a Serra, verso il quale ho sempre nutrito viva ostilità politica. Parole bellissime, che faccio totalmente mie.

da Martino, Bologna  12/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

nIENTE NESSUNO E' PIU' CONTRO NATURA DI DUE ORECCHIONI ,DI DUE VEGANI O DI UN ANIMALISTA CONVINTO!!! qUESTE SONO LE cose che mi fanno piu' paura andare contro natura contro il volere di dio e contro cio' che anche un bambino capirebbe!!! Se volete mangiare formaggio pezzi di imbecilli orecchioni che altro non siete un abbacchio dovra' pur soccombere! Dio ha creato il maiale e l'agnello squisiti per il semp0licissimo fatto che vanno mangiati degustati e cotti in forno a legna possibilmente4!!1 massa di rioni depravati a me non la date a bere vendola e' un grandissimissimo depravato!

da uigteponj  09/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

gli animalisti sono una massa di orecchioni.malati e con gravi disturbi del carattere

da Franco sincero  09/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

CE NE VORREBBE QUALCHE MIGLIAIO COME SERRA. E MAGARI AVESSERO ANCHE DIMESTICHEZZA CON LA CACCIA. POTREBBE ESSERE LA STRADA PER RECUPERARE CREDIBILITA' (ALLA FACCIA DI CHI DICE CHE LA CULTURA E' UNA COSA SUPERFLUA) E DARE SENSO AL NOSTRO MODOD ID CONCEPIRE IL RAPPORTO CON IL MONDO NATURALE

da TOM R.  07/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

Come bisogna fare con le nutrie? Io la soluzione la presentero in parlamento,abbattimento e vendita nei supermercati della carne di nutria molto buona e gustosa.

da Filosofo  06/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

L'uomo e' nato carnivoro c'e' poco da ffare!! Sono tutte trovate umane per andare contronatura e contro DIO! Si diventa vegani e si diventa reeccghioni! orecchioni si diventa perche' piace.

da Filosofo  06/06/2017

Re: Michele Serra "La natura è onnivora"

Questi si, che sono dei veri animalisti. Intelligenza, cultura, ragionevolezza, equilibrio, onestà intellettuale. Chissà se mai gente come Berlusconi o la Brambilla riusciranno a colmare quel gap - intellettuale e culturale - che li divide da quella che a ragione si può definire èlite. Grande Serra. Un esempio anche per tanti cacciatori e sostenitori di cacciatori (Salvini & Berla, ma non solo. Se ne trovano anche nelle dirigenze venatorie e in tanti che strimpellano sul PC senza accorgersi di non avere collegato il cervello alle dita ).

da Mario R.  05/06/2017
Cerca nel Blog
Lista dei Blog