Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<novembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Mensile
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
nov12


12/11/2008 

Gestione della naturaChi pensa, in buona o cattiva fede, che accanendosi verso tutto ciò che può essere definito "rapporto uomo-territorio", di far cosa giusta e utile alla conservazione ambientale, sbaglia, in quanto mai come in questo momento l'uomo ha il dovere di gestire, monitorare e conservare le risorse naturali.

La natura è oggigiorno come un grande albero che, perché possa dare buoni frutti, necessita di stagionali potature e nutrienti.

Basso Dott. Roberto

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


173.245.52.209
Aggiungi un commento  Annulla 

6 commenti finora...

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

Credo che un'altro colpevole non da poco sia la cementificazione, ci vogliono regole severe per le nuove concessioni edilizie. Un saluto a tutti.

da Alfio  16/11/2008

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

E vero Sergio oggi nelle campagne si vedono solo rettili, cani randagi, corvidi. Il problema però non è da attribuire alla caccia! Se i terreni sono tutti ipersfrutati e come dice Alfredo non c'è incolto, non potrai vedere mai ne migratori ne stanziali ne erratici ma solo opportunisti alimentari. Da come scrivi a quanto pare non ne sai molto di natura(senza offese). I tagli sono da intendere come gestione più intelligente anche perchè degli sbagli in questo senso sono stati commessi palesemente anche dal nostro caro mondo venatorio ( immissioni alloctone). Il problema quindi resta quello di salvaguardare la biodiversità cooperando tra uomini, a prescindere che siano ambientalisti, cacciatori o agricoltori. La natura è un bene di tutti e credimi i cacciatori ci tengono più di tutti a difenderla.

da Minos  14/11/2008

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

Che la natura abbia le sue regole ne sono convinto anch'io. Non sono però daccordo con quanto scrive Sergio sul fatto che da sola si regoli. Non è cosi, o almeno non lo è a causa proprio dell'uomo che così pensa. Ho cinquantacinque anni, vivo in campagna da sempre, so bene cosa significa razionalizzare per raccogliere nel rispetto di tutto e di tutti. L'interventi dell'uomo possono essere giusti o no, certo è che in una società in cui domina come unica regola comportamentale, anzi direi esistenziale, il profitto, il giustificare chi taglia per far ricrescere senza averne immediiato beneficio diventa un poeta anacronistico. Le lezioni bisogna avere il buon senso di recepirle, lo stravolgimento del territorio con l'inurbarmento, l'alveo di fiumi e torrenti costretti in percorsi a dir poco rocamboleschi, il mancato rispetto di fasce incolte in questa agricoltura necessariamente intensiva, i cambiamenti climatici, questi sono i colpevoli veri, ma più facile, molto più facile è sparare sui cacciatori, anche su chi come me non è mai stato in una riserva di caccia. Coltivare, tagliare, uccidere, vivere, sono verbi legati alla catena alimentare, non solo ai cacciatori. L'uomo questo fà da sempre, ora è il momento di continuare a farlo, caccia compresa, con necessità più impellenti perchè la natura caro Sergio non ha coscenza di se, mentre noi dovremmo.

da Alfredo F.  13/11/2008

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

La natura ha le sue regole e si regola da sola. Dai sostenitori della teoria oggetto di questi commenti sarebbe interessante sapere se essi stessi sarebbero disposti ad essere oggetto dei tagli.
Infatti la regolazione (si fa per dire) fin'ora pretestualmente effettuata ha fatto si che nelle campagne gli unici animali che si trovano, e nemmeno in abbondanza , sono i rettili. I cacciatori ( o meglio gli sparatori) ne sanno qualcosa : se vogliono cacciare un fagiano o una lepre ad esempio devono andare in una riserva di caccia dove si allevano povere bestie destinate al macello. Ho detto "sparatori" perchè un tempo si aveva un solo colpo in canna e se il cacciatore falliva rimaneva a bocca asciutta. E a quei tempi non si realizzarono le catastrofiche inondazioni di animali selvaggi tanto temute dagli sparatori.

da Sergio  13/11/2008

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

Buongiorno a tutti, la presenza dell'uomo nel territtorio per molti anni l'ha depauperato senza preoccuparsi delle conseguenze, quindi perfettamente in linea da quanto detto dal Dott. Basso, ora per poter gestire al meglio quello che è rimasto bisogna conoscere ciò che si ha per le mani, e credo che il metodo migliore per conoscere sia proprio interagire con il territtorio per poterlo uttilizzare senza distruggerlo o arrecare danni senza rimedio e ricavarne i frutti.
Un saluto

da lorenzo  13/11/2008

Re: La natura non è qualcosa che va protetta cristallizzandola

Ho circa 400 piante di olivo e impiego un mese a potarli a rotazione e quasi due a raccogliere olive, l'ho acquistato cinque anni fà il primo anno ho raccolto quasi niente, erano abbandonato da quasi dieci anni, poi piano piano il raccolto è arrivato, potando e concimando cosi credo sia la caccia, lasciare gli animali a se stessi come vorrebbero gli ambientalisti che non capiscono la campagna ci ritroveremo dopo poco tra volpi, nutrie, cinghiali, cornacchie e storni. Dobbiamo regolare il numero di ogni specie, l'uomo ed anche il cacciatore, non vogliono l'estinzione di nulla si regola e basta. Nel tagliare i rami ai miei olivi gli ho ridato vigoria e raccolgo più frutti, cosi penso della caccia e do ragione al dottor Basso. un saluto a tutti. Silvano.

da Silvano  12/11/2008
Cerca nel Blog
Lista dei Blog