Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<dicembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mensile
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ott20


20/10/2015 

fidc campaniaIn Campania abbiamo da qualche anno una nuova legge regionale in materia venatoria (L. R. n. 26/2012 e ss.mm.ii.) alla quale, ad oggi, ancora non hanno fatto seguito gli opportuni e necessari regolamenti di attuazione. Gli eventuali ritardi all’emanazione dei regolamenti era, in un certo senso, stata prevista tanto è che l’articolo 42, comma 2 della legge citata stabilisce, tra l’altro, che nelle more dell’approvazione delregolamento di attuazione si applicano le norme regolamentari attuative della legge regionale 8/1996 non in contrasto con la L. R. 26/2012. E fin qui tutto sembra, nei limiti del caso, anche accettabile. Tra i regolamenti non ancora emanati rientra anche quello che dovrebbe stabilire i criteri di ammissione dei cacciatori ai diversi Ambiti Territoriali di Caccia (ATC) della Campania; questa vacatio, come legge vuole, viene colmata riferendosi ancora oggi al “Nuovo regolamento per la gestione degli Ambiti Territoriali di caccia (A.T.C.)” emanato con D.P.G.R. n. 626/2003 e  ss.mm.ii.

Con tali premesse, al fine di disciplinare le modalità di accesso agli ATC, la Giunta Regionale della Campania emise in data 24 gennaio 2014 un apposito Decreto Dirigenziale (n. 199 del 24/1/2014) nel quale, tra l’altro, si stabiliva che “Il 31 agosto termina la validità delle graduatorie, ed i posti delle singole graduatorie non attribuiti alla data di inizio della stagione venatoria, possono essere assegnati senza residenza venatoria a seguito di istanza diretta tramite il sito “Campaniacaccia”.
E così passò la scorsa stagione venatoria!

Neppure il 2015 ha però portato all’emanazione dei regolamenti che attendiamo e, sempre con l’intento di garantire un disciplinato accesso dei cacciatori agli ATC, la stessa Giunta Regionale in data 19 maggio 2015 ha emanato un decreto (n. 178 del 19/5/2015) che è copia-incolla del precedente e che come quello da cui origina ha portato tutt’altro che benefici in quanto anche per l’anno in corso le date stabilite dalla regione sono state totalmente disattese! Anche in quest’ultimo Decreto dirigenziale era infatti stabilito che “Il 31 agosto termina la validità delle graduatorie, ed i posti delle singole graduatorie non attribuiti alla data di inizio della stagione venatoria, possono essere assegnati senza residenza venatoria a seguito di istanza diretta tramite il sito campaniacaccia.it”.

Come se non bastasse, anche il sito di cui la Regione si è dotato ed al quale vincola tutti i cacciatori lascia parecchio a desiderare, tanto è che nelle ultime settimane si è bloccato per due volte (16 e 24 settembre 2015) nel momento in cui si potevano inoltrare le ultime domande per l’ATC di Caserta. Ed in seguito a questi eventi, appunto, è stato emanato un ennesimo Decreto Dirigenziale (n. 414 del 01/10/2015) che cerca di porre rimedio alla situazione creatasi.

Si è dunque concretizzato, a diffuso parere, uno degli atti più discutibili della gestione venatoria campana a livello giuridico, normativo e soprattutto morale. Quest’ultimo D. D. è stato emanato, sicuramente favorendo i cacciatori napoletani, ma svilendo il Diritto amministrativo in ogni sua forma. Ancora una volta si è fatto ciò che qualcuno voleva trasmettendo e diffondendo il messaggio subliminare che tutto è permesso, in barba a consolidati dettami normativi e legislativi. Cambiare le regole in corso d’opera non è mai scelta condivisibile, e men che meno è accettabile se realizzato da parte dell’Ente preposto alla corretta gestione venatoria regionale; occorreva piuttosto provvedere in tempi rapidi ad un potenziamento del portale regionale invece di modificare le regole realizzando una forzatura e applicando norme create ex novo solo per l’ATC di Caserta, diversamente da quanto applicato per gli altri ATC (vedi Napoli). Tale modus operandi danneggia in primis leggi e Diritto mentre in secundis lascia intendere ai cacciatori tutti che a loro resta soltanto da pagare!  

Ad oggi il quesito che da più parti viene posto è “questo metodo adottato per attribuire i posti senza residenza venatoria all’ATC di Caserta è il migliore possibile?”, ma sulla scorta di quanto premesso e basandoci anche su quanto riferito ufficialmente nei RILEVATO CHE del D.D. n. 414 del 01/10/2015, ossia che le graduatorie – nel caso specifico quelle prodotte dall’ATC di Caserta – sono state pubblicate con estremo ritardo rispetto alle date prestabilite dalla Regione, la scrivente Sezione Provinciale della Federcaccia di Napoli chiede “perché nella nostra regione, in maniera cronica, non vengono rispettate né fatte rispettare le norme in materia venatoria? E perché non si prendono seri provvedimenti nei confronti degli ATC che non si attengono al rispetto di date e scadenze previste dalla Regione? Ed ancora, cosa deve verificarsi affinché la Regione si arroghi il potere sostitutivo che le spetta così come previsto nella Legge n. 157/92 e nella L.R. n. 26/2012 e ss.mm.ii.??”


Giovanni De Stefano
Presidente Provinciale FIDC Napoli 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.79.45
Aggiungi un commento  Annulla 

5 commenti finora...

Re: Caccia in Campania: regolamenti disattesi, perché?

ANCORA OGGI NELLA REGIONE CAMPANIA E NELLE PROV. S ILIMITA LA CACCIA AL CINGHIALE AI RESIDENTI di una determinata provincia delegando al ruolo di ospite ad altri cacciatori, nel mio caso della provincia di Napoli, quando finirà questa vessazione. Ci sonocacciatori di serie A e di serie B, nelle altre regioni ciò non succede, addirittura vengono iscritti alle squadre cacciatori non risidenti nella regione, vedi Lazio o Toscana.
buon lavoro

da NATALINO  31/10/2015

Re: Caccia in Campania: regolamenti disattesi, perché?

In Campania il giorno 17/09/2015 il SVI ha diffidato la regione (con cotanta specificazione dei fatti), perche non ha proceduto alla rideterminazione dei confini delle aree a protezione della fauna, che da quanto da loro specificato ha superato abbondantemente il 30%, in poche parole si tratta dei parchi, aree contigue etc. Per questo sono già passati circa due anni da quando la regione doveva assolvere a questo compito dettatogli dalla stessa legge regionale del 2013. Adesso il sindacato ha dato un mese di tempo per mettersi in regola e la data di scadenza dovrebbe essere proprio oggi 17 Ottobre. Quanto tempo ne passerà ancora ? Si va a suon di denunce e questi non ci cagano per niente e allora cosa vogliamo lottare ! Quanti sono iscritti allo SVI, che è un sindacato che ha ai vertici dei veri cacciatori !! Ogni anno nuove restrizioni nei calendari, ci sta solo da smettere con la caccia !

da Paquito campano  20/10/2015

Re: Caccia in Campania: regolamenti disattesi, perché?

“perché nella nostra regione, in maniera cronica, non vengono rispettate né fatte rispettare le norme in materia venatoria?>>>>>>>> Un presidente del capoluogo Campano che fa delle domande, al posto di dare delle risposte ! E che vogliamo più dalla vita....Ah,ah,ah,ah,ah !?!? Aieh !!

da Leo 82  20/10/2015

Re: Caccia in Campania: regolamenti disattesi, perché?

E del fatto che si doveva rientrare nel 30% di territorio vietato alla caccia con parchi e parchetti con la stessa legge regionale del 2013 cosa ci dici caro presidente ! Siamo già a due anni dalla scadenza, allora che si fa !! Il SVI li ha diffidati in data 17/09/2015 dandogli un mese di tempo per regolare la faccenda, già scaduti da tre giorni e voi ? Ve ne siete proprio dimenticati ? Non credo… Forse chissà… Che non vi interessa molto avere il giusto territorio che ci spetta per legge, altrimenti ai vostri iscritti avreste dovuto far sapere cosa state facendo per questo. Un cordiale saluto da un vostro iscritto che a caccia per mancanza di territorio non ci può più andare.

da jamesin  20/10/2015

Re: Caccia in Campania: regolamenti disattesi, perché?

Siamo alle solite. L'amministrazione pubblica fa sempre impunemente quello che vuole alla faccia di leggi e regolamenti. Noi poveri mortali, invece, se solo sbagliamo una virgola ci bastonano. Idaglia culla del diritto!

da Arrabbiato 63  20/10/2015
Cerca nel Blog
Lista dei Blog