Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<dicembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mensile
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ago28


28/08/2015 8.54 

Benecchi il piu amato dagli italiani
 
Che il calibro 30.06 Springfield sia il più amato dai cacciatori italiani non credo ci siano più dubbi. Nonostante abbia più di cento anni, non li dimostra affatto, rimanendo uno dei calibri preferiti da moltissimi cacciatori, non solo italiani, ma di tutto il mondo. Originariamente nel nostro Paese il 30.06 Springfield si vedeva camerato esclusivamente in ottime carabine semiautomatiche, oggi invece si può trovare in splendide carabine a otturatore scorrevole–girevole Bolt Action, in onesti monocanna, in raffinati combinati, drilling ed anche express. Insomma, nonostante le sue non proprio eccezionali doti balistiche, il vecchio calibro statunitense è, e penso rimarrà ancora per moltissimo tempo, il calibro più diffuso nei boschi italiani. Ma da dove gli deriva tanta popolarità? Cerchiamo di conoscerlo meglio con una piccola cronistoria, ma in maniera piuttosto superficiale, perché in diversi anni il calibro ha subito tante e sostanziali modifiche.
 
Il primo prototipo risale al lontano 1903, da uno studio nato nell’arsenale di Frankford, presso Filadelfia, poi fu ripreso nel 1906 dai tecnici dell’arsenale di Springfield, che lo modificarono definitivamente, denominando la munizione in base al diametro della palla e all’anno della sua adozione ufficiale. Nacque come calibro militare, in sostituzione al vecchio ed obsoleto 30-40 Krag, che durante la guerra ispano-americana uscì sconfitto dal confronto con il più prestante e moderno 7 x 57 Mauser, l’allora calibro d’ordinanza messicana. Chissà se i tecnici dell’arsenale di Springfield avrebbero mai immaginato che, grazie alle sue doti eccezionali di potenza, di precisione e di costanza (per quei tempi!), potesse diventare una delle pietre miliari nel mondo del munizionamento da caccia? Non esiste una rivista specializzata che non lo abbia già trattato esaurientemente in passato, è stato addirittura il calibro con il quale ho inaugurato una mia vecchia rubrica di balistica, ma visto che ormai abbiamo festeggiato anche il centenario della sua nascita, mi è sembrato doveroso ricordarlo per quel che è: una munizione molto valida ed attuale e soprattutto ancora richiestissima.
 
Ogni anno vengono sperimentati nuovi calibri ma, guarda caso, tutte le volte che guardo nei contenitori di raccolta dei bossoli sparati nei poligoni che di solito frequento, vedo che l’ottanta per cento sono in calibro 30.06. Nel suo paese di origine, il “vecchio nonno” è venduto addirittura nelle tabaccherie e nei supermercati, ma anche in Italia non credo ci sia negozio di Caccia, Pesca & Articoli Sportivi che non ha in carico qualche scatola di 30.06. Dal Polo Sud al Polo Nord tutti i cacciatori lo usano con soddisfazione o lo conoscono almeno di fama. Sono andato a caccia di alci in Svezia, Norvegia ed Estonia, di orsi in Croazia e British Columbia, di cinghiali in Bielorussia, di cervi in Austria e in Ungheria, di caprioli in Slovenia, di stambecchi in Kyrgyzstan e che calibri usavano e/o consigliavano tutti i miei accompagnatori? L’8 x 57 Mauser e il 30.06 Springfield.
 
Ancora oggi nel Nord America otto guide professioniste su dieci lo usano ancora per tutta la grossa selvaggina, preferendolo a calibri più moderni e prestanti. Il successo del 30.06 è un fenomeno a sé che non ha eguali in nessun altro campo e parecchie volte mi sono chiesto a cosa sia dovuto, ma sinceramente non sono mai riuscito a darmi una risposta soddisfacente e definitiva. Indubbiamente il calibro 30.06 - 7,62 x 63,4 mm è il giusto compromesso tra diametro, peso di palla, lunghezza del bossolo e velocità alla bocca. E’ un calibro in grado di sparare palle di peso variabile: dalle microscopiche 55 grani in sabot (le famose Accellerator della Remington) alle mostruose 250 grani (Barnes), e questa caratteristica lo ha fatto diventare il calibro “tuttofare” per eccellenza, anche se esistono munizioni simili, ma molto più moderne.
 
Non possiamo negare che a renderlo famoso hanno contribuito anche i racconti di grandi cacciatori, come Blixen, Hemingway, Roosevelt, Zumbo, Boddington, (e indubbiamente anche quelli del sottoscritto), ma sono convinto che se nei boschi, nelle tundre, nelle savane e nelle giungle di tutto il pianeta non avesse dimostrato il proprio valore, avrebbe avuto molto meno successo. Se vi dovesse capitare di girare per il mondo con una carabina in calibro 30.06, state tranquilli che nessun guardacaccia–accompagnatore avrà da ridire vedendola. Il 30.06 non è un calibro adatto alla caccia ai "nocivi", come non lo è per insidiare i grandi selvatici nordamericani o africani, ma, con la scelta giusta della palla e a distanze ragionevoli, ha dimostrato di sapersi destreggiare egregiamente in ogni situazione. Una cosa possiamo tranquillamente affermarla, che la grandissima scelta di caricamenti con cui viene tuttora offerto e l’infinita gamma di palle con cui può essere ricaricato, lo rende veramente un calibro unico ed insuperabile sul terreno di caccia.
 
Qualcuno mi considera un “esperto” di canna rigata, ma credetemi, sono soltanto un comunissimo appassionato che nella vita ha avuto la fortuna di andare a caccia parecchio, così c’è sempre chi chiede il mio parere su quale potrebbe essere il miglior calibro rigato per le cacce europee. Tutte le volte sono tentato di consigliare  solo il 7 mm Remington Magnum e il 270 Winchester, ma poi alla fine ripiego anche sul vecchio e stracollaudato 30.06! Perché? Perché se un cacciatore volesse andare a caccia di camosci con il 30.06 potrebbe tranquillamente utilizzare una cartuccia da 130–150 grani, magari una Ligth Magnum Superformance della Hornady, stesso discorso se invece volesse cacciare il capriolo. Se poi è un Selecotrollore a cui è stato assegnato anche  un daino ed un muflone, può usare delle palle da 150–165 grani e; se decidesse di abbattere un bel cervo non deve fare altro che ricontrollare la taratura dell’arma con delle robuste 180 grani. Per l’orso, l’alce e per i cinghiali “carpatici”, una 200 grani “Bonded-Bonding” o Monolitica ad espansione controllata è proprio quel che ci vuole.  Palle di peso superiore non ho capito a cosa possano mai servire e purtroppo ancora non ho trovato nessuno che sia stato in grado di dirmelo. 
 
Comunque la preda d’elezione del “nonno statunitense” è e sempre rimarrà il cinghiale. Non esiste carabina semiautomatica, combinato e addirittura express che non abbia incluso il 30.06 nelle sue camerature. Questo calibro sembra che sia stato creato proprio per la caccia al Re della macchia in battuta, perché abbatte pulitamente senza eccessi e senza sprechi dai giovani “rossi” ai grandi solenghi. Mi spiace soltanto per i nostri colleghi cinghialai francesi che a causa delle loro leggi restrittive in fatto di armi e munizioni (stento a credere che stiano addirittura peggio di noi!) non possono utilizzarlo nei loro splendidi boschi. Io per passione, per abitudine e spesso anche per necessità, da oltre trent’anni ricarico personalmente tutte le munizioni metalliche che utilizzo a caccia, ma devo ammettere che di cartucce originali in calibro 30.06 ce ne sono in commercio di veramente eccellenti. Non a caso tutte le ditte produttrici di munizioni, sia europee sia americane, hanno sempre incluso il buon 30.06 nei calibri migliorabili, di quelli da prendere come esempio quando c’è da sperimentare nuove cariche di lancio o i proiettili più avveniristici.
 
Ad oggi, elencare tutti i caricamenti originali calibro 30.06 disponibili sul mercato, se non impossibile è alquanto laborioso. Tanto per citarne qualcuno, solo la RWS-GECO ha in catalogo una ventina di caricamenti e la Norma quasi altrettanto. Per non parlare poi di Winchester, Remington, Hornady, Federal, Nosler, Barnes, PMP, Fiocchi, Cheddite, Sellier&Bellot, Sako, Lapua, Hirtenberger, Ingman, Barnaul, etc. Inoltre, senza rischiare di essere smentito, sono pienamente convinto che il 30.06 è il calibro più ricaricato in assoluto. Chi ha un minimo di interesse per la balistica  terminale conosce sicuramente la formula matematica necessaria a calcolare l’energia cinetica di un proiettile: E = ½ MV2.
 
Come possiamo vedere la velocità viene espressa al quadrato e di conseguenza ad ogni minima accelerazione otteniamo un notevole aumento di energia. Detto ciò è chiaro che, a parità di calibro, e rimanendo entro limiti ragionevoli di pesi di palle, più una munizione è veloce e più è potente. Nel caso specifico del nostro 30.06, una palla da 150 grani spinta a più di 900 metri al secondo eroga una energia di 400-500 Joule, quindi  maggiore  di quella espressa da una palla da 220 grani, che a mala pena raggiunge i 720 metri al secondo. Il cinghiale è un animale robusto, vitale e ottimo incassatore, ma pur sempre di peso variabile dai 40 ai 150 kg, quindi non occorrono palle molto dure per abbatterlo.
 
Personalmente in una carabina semiautomatica camerata in calibro 30.06 Springfield metterei nel caricatore, alternate, prima una palla ad espansione precoce di medio peso e poi una più dura ad espansione controllata e magari anche un tantino più pesante, ma che non superi i 165-70 grani.

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.78.218
Aggiungi un commento  Annulla 

167 commenti finora...

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Paolo. MB mi ha subito detto che si vergognerà di andare a caccia con uno (il sottoscritto) che si presenta con un... fucile subacqueo! Comunque non è la traqueur, che ha una canna corta (e infatti è nata per i canai); la mia ha canna di lunghezza standard, solo ha gli inserti arancio.
IBAL e speriamo di vederci

da Filippo 53  16/09/2015 21.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Hai acquistato un Bar Tracker? In che calibro? Se lo sa MB sai come si arrabbia?..... comunque scherzo.... anche io aspetto la mia PULEDRA... finalmente tra poco sarà nella mia piccola STALLA.... vero Marco?

da Paolo79 x Filippo 53 e MB  16/09/2015 20.47

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grazie per i vostri interventi e suggerimenti.
Bopi

da Da Bopi x Marco ed Old  16/09/2015 17.59

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

5 cm. ???? cambialo subito!! troppo rada

da Pietro  16/09/2015 14.16

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Basta che te le fai ordinare in armeria ed a me sono arrivate dopo un mesetto..

da cri x OLD_Hunter  16/09/2015 13.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Marco oggi con l express di cui sotto sono riuscito a fare una rosata di 5 cm a 50m. Mi ritengo soddisfatto.
Oryx 165gn,IMR4350 55gn, 827mps.
Grazie ancora.
Ps canna 55 cm

da cri x Marco Benecchi  16/09/2015 13.55

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

sei fortunato , se tutti la pensassero come te pensa che noia eh?? dovresti ringraziarci se ti muoviamo delle piccole critiche costruttive ... Comunque, .carenze il mio Merkel non ne HA NESSUNA messo a confronto a quella accozzaglia di similexpress che hai elencato. le giacche della Browing a me non piacciono sono la via di mezzo tra una buona e una scarsa ma non sono male! il colore è orrendo ma la legge è la legge. pero era tutti riferito a Pedro e non a te CHE SAI LEGGERE.

da semi no  16/09/2015 13.07

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve a tutti. Mi dispiace suscitare il ribrezzo di Semi no. Ho acquistato da poco una BAR con gli inserti arancioni! !!!!!! Spero di farla franca e di non venir denunciato per offesa al pudore. .....

da Filippo 53  16/09/2015 13.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Non ti ho offeso,ho solo espresso un personale giudizio sulla tua persona.
Ne più ne meno di quel che ha fatto 0/25.
In maniera sobria ed educata ma non per questo non critica per certi aspetti.
Per altri aspetti,qualche volta,è piacevole leggerti.
In un forum pubblico ritengo non sia proibito ne l'uno (esprimere personali pareri non maleducati e offensivi) ne l'altro....leggere
Ciao

da per Benecchi  16/09/2015 12.51

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ed ecco che ci risiamo,
Ogni tanto ne becchiamo uno...
Di "infiltrato speciale"
DA, o come devo chiamarti....
Cito testualmente cosa hai scritto:

Difetti ne ha anche lui..nemmeno pochi e nemmeno poco evidenti e assai sgradevoli.

E qui la domandina sorge spontanea:
"Detto ciò, Perché FREQUENTI IL MIO BLOG?''

Io, conoscendoti, se ti trovassi "sgradevole" non verrei a cercarti....
Cercherei di evitarti, con molto tatto, da persona educata.....
Non credo di essere venuto io a bussare a casa tua.....
Invece TU, spero posso dartelo, ti prendi la briga di sederti ad una sedia, accendere il PC, andare su LA CACCIA - BIG HUNTER
"Clikkare" sul mio sito
LEGGERLO e poi fare un commento diciamo...
Particolare---

Come al solito,
Questi sono i veri misteri della Fede.
Altro che la Santissima Trinità..
MB

da Marco Benecchi x DA x 0/25  16/09/2015 12.11

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Arma molto bella, piacevole e "vedersi" e carica di fascino....
Ma l'avete mai presa in mano??
Credetemi: Non si tiene.
Credo sarà sui 5 kg.....
Specialmente la 45/70, calibro per il quale è nata,
oltre ad essere pesantissima e troppo sbilanciata in avanti.
Ne abbiamo data dentro una Lusso cal. 45/70 all'armeria la Storica di Monte San Savino non troppo tempo fa..
Ed un'altra sempre in 45/70 dal Paoletti di Capolona!
Prova a chiedere.
L'avessero ancora!!
Senza treppiede davanti non ci cacci....
"Anche se ben allenato"
Se uno è attratto dal fascino del "Cane Esterno" credo che oggi il miglior prodotto sul mercato nazionale sia il SIACE.
Bellissima, ben bilanciata (almeno quanto può esserlo un express) e molto precisa.
Ne ho provata una di recente neanche a dirlo..
In calibro 30,06....
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Bopi e Old  16/09/2015 12.05

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Scusa, me, visto che c'è, perché non in 45/70 ?
Bellissimo, per chi ama il cane esterno.
Esteticamente splendido.
Mai visto uno dal vero, mai provato.
Un abbraccio

da OLD_Hunter x Bopi  16/09/2015 11.23

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Marco
permettimi di entrare nella quaestio sugli express più che altro per avere una tua spassionata opinione. Che mi dici ( mio sogno che resterà nel cassetto ) del Kodiak Mark IV della DP in cal. 9,3x74R ? premetto che dal punto di vista estetico lo trovo, per i miei gusti, stupendo; per la pratica, mi affido al tuo giudizio.
Grazie.
Bopi

ps è vero che è una replica ma ...

da Bopi  16/09/2015 10.53

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

“se loro sapessero chi sei, non farebbero tal parlare…”

Guarda che non sei il solo ad averlo conosciuto..e tutta questa magnificenza e questa supervalutazione,a mio parere,è molto molto eccessiva.Difetti ne ha anche lui..nemmeno pochi e nemmeno poco evidenti e assai sgradevoli.
Saluti

da per 0/25  16/09/2015 10.35

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

p.s. ho visto le setter di marco a lavoro sul fagiano: DUE MACCHINE DA GUERRA!!
dai che manca poco....

da 0/25  16/09/2015 9.31

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao a tutti e ben trovati.
Leggendo gli ultimi post mi è venuta in mente una celebre frase (non ricordo di chi) sulla quale tempo fa scherzavo con un amico, oggi la dedico a Marco Benecchi:
“se loro sapessero chi sei, non farebbero tal parlare…”
Un abbraccio a presto

da 0/25  16/09/2015 9.25

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Credo che non abbiamo fatto le stesse scuole,
Perché: primo non sai leggere molto bene e secondo
non sai neanche interpretare bene una frase come "il non mi fa impazzire".
Chi l'ha detto che i Merkel sono brutti??
Io?
Non mi pare.. ti ho solo evidenziato delle piccole "carenze" che a me non piacciono, come anche la sicura che si arma da sola e non quando vorrei io...
Anzi, poi ho dettoi il contrario.
Sono splendide rappresentazioni della filosofia teutonica di come andrebbero fatte (per i loro gusti!) le armi. Sia lisce sia rigate,. Ecco, forse un brivido in più me lo hanno sempre suscitato i sovrapposti Merkel a canna liscia. Veramente meravigliosi.
Certo che invece gli Express non mi fa impazzire...
Come invece riescono a smuovermi qualcosa in più armi come i Zanardini, i Perugini & Visini, Piotti, i Beretta, Famars, Abbiatico & Salvinelli, DENIS FONTANA i Doumulin, Sodia, Franzoj, Hauptmann, Lebeau Courally, Heym, Chapuis, PER NON PARLARE POI DEGLI INGLESI che sono una cosa a parte..

Ai Merkel preferisco anche i SIACE, le versioni EL di Redolfi, ora che hanno imparato bene come si fanno le PIPE (con due sole P, per non confonderci!!! di rinforzo laterali, poi chi più ne ha più ne metta,

Ma dire che quando prendo in mano un express Merkel mi tremano le gambe quello no...
Assolutamente
Ecco, segnati sul calendario quel che vuoi.. E tanto per precisare, è vero, che devo andare a caccia vestito come uno stradino.
Perché dove CACCIO IO SIAMO OBBLIGATI A Farlo,
Beato tu che puoi evitare di farlo, però mi sorge un dubbio..
Non sarà mica per quello che ti fischiano le palle di semiauto vicino alle orecchie??
Mha....
Io comunque, a differenza degli stradini ho tutte giacche HT Della Browning.
Ma il fucile arancione non ce l'ho.......
Per concludere, cosa che faccio spesso quando sento chi "alza" un po' troppo i toni, se vuoi continuare a colloquiare puoi farlo, ma per cortesia:
Sempre con educazione.
Non mi sembra di averti mai dato del pagliaccio

M

da Marco Benecchi x Semi no  16/09/2015 8.42

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Una cortesia : dove hai trovato le Oryx da 165 grs ?
Vorrei provarle pure io, ma apparentemente la Norma produce la munizione finita in 30/06 con la Oryx 165, che però non ho trovato da nessuna parte come componente sciolto.
Grazie tante.
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Cri  16/09/2015 7.48

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

il merkel 140E è UNA AUTENTICA BOMBA ... pedro ... hai ragione riguardo UNO ALL'ANNO ma vacci a caccia tu vesito come uno stradino e con il fucile arancione!!! al circo porto i miei figli !! I merkel non mi fanno impazzire??????? ma per favore il merkel brutto!! questa me la segno sul calendario.

da semi no  16/09/2015 7.21

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

In che calibro lo hai??
Vorresti fare qualche prova di funzionamento e soprattutto di PRECISIONE con il mio ZANARDINI OXFORD calibro 416
Oppure col mio Zoli Solitarie (in assoluto l'express più preciso ed oserei dire più "fortunato" che ho mai provato, a 50 mt di distanza 8 colpi 4 canna dx 4 canna sx li metto facilmente in una rosa di 6 cm di diametro:
"Con qualsiasi cartuccia".
Poi magari proviamo anche il mio Redolfi 444 ?...
Ma ora che hai lanciato il sasso non nascondere la mano.
Se abitiamo vicini proviamoli insieme!!!
Io di Merkel ne provo almeno uno al mese..
E pur ammettendo che sono ottimi fucili, non mi fanno molto impazzire, specialmente nelle finiture.
Un po troppo ancora "Estofili"...
Merkel, Simons, Suhl... si somigliano un po' tutti..
Sono TROPPO piegati per i miei gusti. Se non ci prendi la dovuta confidenza "ti spari sui piedi" fai tutti i colpi bassi.
Per non parlare poi di tacca e mirino... un po sottotono per il lignaggio dell'arma!!!
Poi, gran rosate (almeno nelle armi da me provate) non me l'hanno mai fatte.
Accettabili comunque per la caccia.
Come già detto, almeno 8 o 9 TRILIONI DI VOLTE...
Siamo aperti a qualsiasi confronto
Scherziamo??
PURCHE' EDUCATO...
Ma credo che quel "fuffa" , che tu avrai trovato simpatico, a molti potrebbe non essere piaciuto
Specialmente a chi è del mestiere e costruisce ottime armi..

Saluti Marco

Attendo istruzioni su dove poter fare "quattro prove insieme"

da Marco Benecchi x da the best or nothing  15/09/2015 20.14

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

un express non vuole compromessi: MERKEL 140-E. il resto e' fuffa.

da the best or nothing  15/09/2015 19.43

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ho saltato involontariamente..
BAGNATA DAL FIUME "Mella"..
Praticamente tutta la Valtrompia.
Da Villa Carcina a Marcheno....
M

da Marco Benecchi x CRI  15/09/2015 19.19

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

I Rizzini sono una grande e stimata famiglia in tutta la valle bagnata
E da decenni producono ottimi fucili da caccia.
Anche il marito di una delle sorelle Fausti è un Rizzini.
Più o meno la manifattura si equivale, ma non posso dirti se un Isidoro Rizzini e meglio o peggio di un Rizzini o di un FAIR...
Praticamente i modelli di fucili sono MOLTO SIMILI ma NON UGUALI.
Questo posso dirtelo perché in qualità di "armaiolo" ho notato che combinati, express sovrapposti e doppiette non adottano la stessa DIMA di montaggio per gli attacchi dei cannocchiali.
Fammi sapere come spara il tuo.
Io per le palle da 165 grani gli darei meglio 58 - 59 grani di N 160, ma se hai la N 140 NON SALIRE sopra i 50 grani tondi.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x CRI  15/09/2015 19.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Innanzi tutto ti ringrazio per il commento.l ho preso in 30.06 perché è stata un occasione strepitosa visto che nuovo non costa poco...ora lo sto testando con oryx 165 grani ed n140. Toglimi una curiosità visto che ne vedi più di me ma a me le bascule i grilletti ed altre cose mi sembrano uguali ad altri prodotti tipo fausti,rizzini,ecc ma che uno le fa per tutti?
Saluti

da cri per Marco Benecchi  15/09/2015 16.17

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

E lascia stare gli idioti...
Poi passiamo ad altro.
I FAIR o "Rizzini" a dir si voglia sono ottime armi.
Molto ben fatte, oneste nel prezzo e anche nelle finiture.
Ti rispondo sempre molto volentieri, ma concedimi anche tu una domanda:
"Perché in 30.06"?
Io l'avrei preso in un calibro RIMMED,
Ma ormai, visto che l'hai già preso, vediamo di godercelo.....
Te lo sei fatto dire dall'armiere oppure direttamente dalla Casa Madre con che tipo di cartucce è stata fatta la convergenza delle canne e a che distanza??
Di solito usano i 180 grani..
Quasi sempre Norma, Geco, Ingman o Sellier & Bellot...
Ma è meglio verificare
Poi occhio a tenere ben pulita l'unghia retrattile degli estrattori. che è abbastanza delicata
Per il resto: In bocca al lupo..
Un consiglio..
Semmai decidessi di dotare la tua arma di un congegno alternativo di puntamento, usa gli attacchi CONTESSA che ai FAIR hanno dedicato un attacco speciale!!!
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x CRI  15/09/2015 13.24

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

X cri: ottimo x abbacchiare le noci

da pli  15/09/2015 12.51

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve Marco,

volevo avere gentilmente un tuo parere sull' express Safari della FAIR in 30.06 appunto.

Ringrazio in anticipo.

da cri x Marco Benecchi  15/09/2015 12.08

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve Marco,

volevo avere gentilmente un tuo parere sull' express Safari della FAIR in 30.06 appunto.

Ringrazio in anticipo.

da cri x Marco Benecchi  15/09/2015 11.50

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

la caccia è soldi , tanti soldi se però uno è nato nel posto giusto allora le cose sono diverse ma io che vivo in città devo PAGARE PAGARE PAGARE E RIPAGARE PER TUTTO. Old io vorrei che fosse come la pensi tu ma cosi non è . Semi no, la tua battuta UNO ALL'ANNO mi sa da presa in giro e mi ricorda un famoso pescatore che quando gli chidevano quanti pesci aveva preso ripsondeva sempre uno: in fondo non aveva da dimostrare nulla a nessuno! è la stessa cosa per te? però SEMI NO ho visto delle semiautomatiche da cinghiale in plastica ( anche arancione) corte, con canne scanalate e freni di bocca , maneggevoli , BELLE che non mi faranno mai rimpiangere i tuoi express! e ti vorrei vedere conòa bracca con il tuo MERKEL tra rovi, spini, fango, sudore, pioggia . ecc. ecc.

da pedro  15/09/2015 11.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

.........BRAVO OLD ........

da TONO  15/09/2015 10.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Dì, che ti è preso ? Ce l'hai con me ?
Non piango, sto benissimo, grazie.
Nel caso mi interessasse un express, sicuramente doppietta, meglio in 45/70 ma andrebbe bene anche in 9,3x74.
Ma francamente, non saprei che farmene di un express, se non il puro piacere del possesso : a me il semiauto piace, con buona pace di chi osanna l'express.
Si, è vero, anch'io spendo denari come tutti, ma sono convinto che la caccia non sia solo soldi, anzi.
Mi lasciate le mie idee senza critiche ne rotture di scatole? Grazie ...
Un abbraccio comunque

da OLD_Hunter x Marco  15/09/2015 8.35

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ora hai rotto le scatole.
Se lo vuoi te lo faccio prendere io un bell'express con 2000 euro
Va bene???????????????'
Così la smetterai di piangere..
Ciao
M
Fammi sapere se sovrapposto o doppietta.
Calibro.. 8 x 57 JRS, 30 Blaser, 444 Marlin o 9,3 x 74 R
Io preferisco gli ultimi due solo per una questione estetica più che di esigenza.
L'exp è bello con dei bei "buchi" in volata.
Altrimenti anche un 7 x 65 R sarebbe più che sufficiente!

da Marco Benecchi x OLD  14/09/2015 21.43

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Brovo..
Io a 55 anni faccio estremo tesoro delle "statistiche".
Mi piace confrontare le mie esperienze con quelle degli altri.
Apprendere molto e, quando posso, insegnare quel poco che so...
Comunque grazie per la tua onestà:
Tu uno l'anno, io quest'anno l'UNO tuo più TRENTA,
Quindi, come vedi, chi usa la semiauto alla fine fa bene...
Visto che chi pratica la caccia al cinghiale "ha anche piacere di abbatterli".............
O no?
Poi non c è bisogno che mi dia una calmata perché, CREDIMI, sono calmissimo.
Altrimenti non potrei tarare così tante carabine e giocare con tante minuterie....
Inoltre chi te lo dice che le pallottole che fischiano non siano partite da un express?
Devo darti ragione sul vil denaro...
Chi sta "messo bene" indubbiamente ha più possibilità di divertirsi di uno che non arriva alla fine del mese. E' la legge più vecchia del Mondo.
Indiscutibile.
Forse l'assioma più vero in assoluto!!!
Specialmente nella caccia a palla.
E Old è ora che se ne faccia una ragione.
Punto e Basta!!!!
Stammi bene come dice mio fratello
Filippo....


da Marco Benecchi x semi no  14/09/2015 21.38

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

È vero che i numeri non è caccia... ma i numeri è divertimento.
Sarebbe da ipocriti dire che uno quando va a caccia non si vuole divertire...

da Paolo79 a semi no  14/09/2015 21.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Old la caccia è denaro da quando mondo e mondo e anche tu ne spendi tanto come tutti noi e se dici il contrario sei un falso. Benecchi datti una calmata io rimango delle mie idee e non critico nessuno scrivo quello che succede in battuta "pallottole che fischiano da tutte le parti " e solo qualcuna finisce dentro a qualche sagoma di cinghiale altre chissà dove!! con l'express meno chiasso , meno morti, meno feriti , meno incidenti è la legge dei numeri. vuoi i numeri ? ma come a 55 anni sei ancora in gara con i numeri?? Io UNO ALL'ANNO .

da semi no  14/09/2015 20.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Qualcosina ina ina in 458 ne ho, ma proprio una manciata.
Se ti servono, te li mando volentieri

da OLD_Hunter x Marco  14/09/2015 13.04

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Bravissimo,
Hai bossoli che ti avanzano in calibro 375 HH ???
Anzi lancio un piccolo appello.

Mi OCCORRONO BOSSLI calibro 375 HH Mag e 458 WM

Se qualcuno ne avesse in più..
Me lo faccia sapere
Grazie
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x HH  14/09/2015 12.26

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Caccio col 375HH con un colpo fra indice e medio e uno fra medio e anulare. SOGNO LA SAVANA FRA BARBERINO E LUGO..

da HH  14/09/2015 12.16

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Io credo solo che sia una questione di SCELTE E DI GUSTI PERSONALI.
Anzi..
PERSONALISSIMI
E NESSUNO, e ripeto NESSUNO deve permettersi di criticare chi ha i gusti diversi dai suoi.
Cosa che ti pregherei di non fare in futuro..
A te piace cacciare i cinghiali con l'express?
OK. Dov'è il problema???
A me e ad altri invece piace con la semiauto..
Allora???
Sicuramente c'è anche chi li caccia con la pistola, con l'arco, con i Dogo argentini, con la lancia e/o a bastonate, ma non capisco perchè uno debba prendersi la briga di.
OFFENDERE chi non la vede come Lui
Credimi...priprio non lo sopporto.
Spero di essere stato abbastanza chiaro....

Non mi hi detto però "che numeri fai" col tuo bell'express.

Poi, posso GARANTIRTI che mi spaventa allo stesso modo uno che spara con un express come uno che spara con un mitra.
Se uno è "maldestro" nel maneggio delle armi lo è anche con un Kipplauf...
Tu non immagini quante volte ho visto cacciatori armati di express
"Impappinarsi" dopo aver esploso i due colpi.
Frenetiche azioni di rirmo, riallineamenti veloci (se non sbaglio il tuo express va in SICURA da solo una volta aperto e richiuso!) bestemmie perchè il fucile gli è andato in sicura..
Giravolte stranissime e pericolosissime delle canne, mentre un cinghiale è ai suoi piedi ed ha il fucile scarico.
Durante una delle ultime battute che ho partecipato (TESTIMONE FILIPPO che era due poste sotto di me) lo scorso anno, un cacciatore ha ferito un grosso cinghiale due poste sopra di noi con il suo bel Express Erice Browning 9,3
Il cinghiale, un verrone di oltre un quintale, rimbalzava in terra come un pesce fuor d'acqua. Il cacciatore dapprima s'è impicciato con le cartucce per ricaricare veloce, poi quando è riuscito finalmente a caricare l'express ormai era nel completo pallone.
Per poco non si spara sui piedi. Altri due colpi ANDATI A VUOTO ad un cinghiale da 2 mt di distanza.
Il verro poi si è finalmente rialzato e se ne è andato via.
Ancora lo stiamo cercando
FORTUNATAMENTE che non gli si è rivoltato contro altrimenti sarebbe potuta finire molto male..
Morale?
A buon intenditor poche parola e mi raccomando...
I tuoi gusti tienili per te, e se proprio vuoi esternarli fallo con educazione.
Cosa ti costa???
M

da Marco Benecchi x semi no  14/09/2015 11.28

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Non facciamo della caccia una questione di soldi, per piacere.
Beato chi li ha, ma per me lo "stile" stà nell'abbattimento pulito, non nel prezzo dell'arma.

da OLD_Hunter x semi no  14/09/2015 11.19

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Sii, bellissimo l'MP5 silenziato, specie la versione con soppressore integrato (che suppongo sia stata quella che hai provato). Orgasmico, concordo.
Portato da un signore di qualche corpo speciale in un poco conosciuto campo di tiro della nostra vicina Repubblica, frequentato da pochi intimi : ero li per puro caso, ci siamo divertiti da matti. Anche perché non era l'unico "ferro" presente ... E non chiedetemi altro.
Beh, dai, ammettiamolo : certe cose sono indimenticabili, per noi miseri mortali, ed è un piacere raccontarle ! Anche se, devo ammetterlo, con MP5 quasi non beccavo un elefante a 10 mt : non sono mai riuscito ad abituarmi a traguardare quella diottra, chissà perchè ... Ma caspita, se tiri d'istinto i bersagli li becchi comunque !!! Grandissima arma, non a caso lo usano tutti.
E il mini-Uzi silenziato ? L'ho solo visto in azione, una vera libidine, è rimasto il mio sogno nel cassetto !
Quanto all'Sc 70/90 ci ho sparacchiato un po', e se devo essere onesto, non mi ha incantato, lo trovo inutilmente pesante e meccanicamente complicato.
E non mi meraviglia il fatto che i pacchi balistici abbiano resistito, il .223 lo fermi abbastanza facilmente, specie le 55 grs. Nassiryia (e non solo) docet, purtroppo ...

Quanto al lancia granate ... Adesso capisco perché non ti scappa un cinghiale !!!
Però sei poco sportivo ... Eh, eh, eh !!! :) :) :)

Un abbraccio, e la prossima volta che fai una gita a Santa Severa, avvisami, che ti accompagno volentieri ... :)

da OLD_Hunter x Marco  14/09/2015 11.16

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Scalmanto è per rendere l'idea. Perchè, Filippo, non ti sei mai accorto di quelli che sparano a raffica dietro 20/30 kg di carne con il rischio di far fuori il compagno di posta??? Se dici di no , ti predni in giro sa solo e la tua intelligenza non te lo permetterà! Per marco sparo al cinghiale con merkel express 223E CAL.9,3X74R che è esagerato ma lo uso anche per altre cacce basterebbe un 30.06. Certo tu abbatti molti animali ma un cinghiale con la semi e uno con l'express non c'è paragone è una questione di stile e di soldi ( x Old ).

da semi no  14/09/2015 11.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Un bel giorno mentre stavo tarando una 7 mm RM al Centro Espeerienze di Santa Severa
Ho"percepito" una presenza alle mie spalle...
Mi giro e chi vedo?
Un capitano dei carabinieri dei GIS in mimetica.
Mi fà: "Bell'arma, mi ci fa tirare due colpi".
Io, prontissimo, gli rispondo: "Se lei mi fa provare il suo mitra...."
Affare fatto fece lui...
Lo sai cos'era?
Una Heckler & Koch MP5 SILENZIATA.
C'è mancato poco che non ho avuto un orgasmo.
Lo sai che sentivi la gragnola di colpi sui bersagli e il fruscio dell'otturatore che si apriva e si richiudeva alla velocità della luce.

Un'altra volta mi fecero sparare con uno dei primi modelli di Beratta SC 70-90 contro dei blocchi di materiale balistico destinato all'imbottitrura delle auto blindate.
Le 5,56 Nato a raffica(sia Full sia in raffiche di TRE colpi!) non sono mai riuscite a trapassarlo.
Era il periodo che testavano i nuovi AR della Beretta perchè avevano dei problemi con i caricatori STANAG degli M 16..
Durante le raffiche prolungate a volte te li perdevi...
Bei tempi. E grazie per avermici fatto ripensare....
Per me andare al C E era come andare a Dysneyland..
Altro "strumento" che mi ha impressionato molto è il Lancia granate!!
In buona mani è veramente micidiale!!!!!
Comunque non puoi lontanamente immaginare cosa passa per quel poligono.....
un caro saluto
M

da MARCO BENECCHI X Old  14/09/2015 10.30

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

RAGAZZI,
Se vi fa piacere leggere un bel racconto di caccia con i cani da FERMA leggetevi il MIO EDITORIALE:
UNA APERTURA DA FAVOLA.
Sicuramente una delle aperture più belle che ho fatto.
Saluti
M

da MARCO BENECCHI X TUTTI GLI AMIUCI DEL BLOG  14/09/2015 10.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

An beh, se stiamo facendo a gara a chi ce l'ha più lungo ... HAI VINTO !!!
Per quanto mi dia da fare a cercarlo, non riesco più a trovarlo ... :)

Il Barrett no, non ho avuto il piacere di provarlo (lo fanno anche in .408 CheyTac e .460 Stayer, se ben rammento), il Bushmaster in .308 si, una sola volta : disgustoso, fa il culo a strisce ad un bolt.
E costa due spropositi !
Sul fatto di portarlo a caccia, direi semplicemente improponibile.
Che i nostri abbiano ancora i G3, non ne dubito.
Che abbiano tanta altra roba, è indiscutibile.
Discutevo sul fatto che il G3 sia il più preciso : è bello, ben fatto, geniale ... Ma a mio avviso, OGGI di semiauto da sniper più precisi ce ne sono più di uno.
E se gironzoli a Santa Severa, penso che li avrai visti anche tu.
E amen, finita qui.
Il tuo Astra M4 è un gran bel fucile, tientelo stretto che vale molto più di quel che costa.
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Marco  14/09/2015 9.56

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Semi no. Caccio con la semi auto da vari decenni; ma non mi ero accorto di essere uno scalmanato... Seriamente parlando, una cosa te la concedo: se ho l'express (tra l'altro è un Blaser S2 bigrillo) sono portato a tirare con maggiore attenzione, mentre con la semi auto (contando sui cinque colpi) inconsciamente sparo un po' più "a casaccio". Infine, e l'ho già scritto, sono contrarissimo ai caricatori maggiorati e avrei limitato a tre colpi anche le carabine, ma per motivi di sicurezza, non certo di etica.
IBAL

da Filippo 53  14/09/2015 9.42

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Io di Express ne ho 5:
tre doppiette e due sovrapposti
1) Zanardini Oxford calibro 416 Rigby
2) Zoli Solitarie 9,3 x 74 R
3) Redolfi Extralusso 444 Marlin

1) Zanardini Koeing 8 x 57 JRS
2) Bettinsoli EELL 9,3 x 74 R

Ma uso prevalentemente semiauto, non essendo MOLTO ESPERTO di caccia al cinghiale.
Mi farebbe piacere sapere che express possiedi, in che calibro e quanti "cinghi" tiri - abbatti ogni anno.
Saluti
Marco B

da Marco Benecchi x No Semi  14/09/2015 9.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

CERTO che sono Sponsorizzato dalla BS PLANET e me ne posso anche vantare, visto che il suo creatore, SAURO BAZZANI è un mio carissimo amico di lunghissima data!!!
Molte delle migliorie fatte sui suoi prodotti le abbiamo testate insieme.
Quando diversi anni a Jack il mio Jagd Terrier partì a canizza alle 9 del mattino e poi non mi diede più segni di vita per ore perchè si era imbucato in una tana di tassi..
Lo ritrovai alle 5 del pomeriggio solo grazie all'Ultima Posizione rilevata dal mio Satellitare BS.
Uso anche le Radioline BS (non a caccia al cinghiale, ma quando andiamo a caccia da soli, al cinghiale la radiolina non la uso, non mi serva!)
Non vedo dov'è il problema....
La BS Planet èunaazienda ITALIANA leader del settore che ha saputo creare dei prodotti molto validi di estremo aiuto per i cinofili di tutto il mondo.
Dovremmo essere fieri che ancora esistono imprenditori simili!!!
Ciao Sauro e grazie di tutto,
Anche se so che non leggerai il mio post perchè sei sempre in laboratorio a lavorare..

Marco Benecchi

da Marco Benecchi x TUTTI  14/09/2015 9.35

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Carissimo,
Devo riprenderti ancora...
Il Barret credo lo usino solo in calibro 50 - 12,7, i vari Black Rifle sono molto precisi e ampiamente usati, ma i corpi speciali che ti ho elencato,
HANNO ANCORA I G3.
Io abito a 10 minuti di macchina dal CENTRO DI STUDI E DI ESPERIENZE di Furbara - Santa Severa dove provano TUTTE LE ARMI NATO, assiduamente..
Ci sono stato decine di volte.
Ho visto prototipi impensabili, e sparato con armi futuristiche.
Ho visto taratre anche le minigun a canne rotanti da 6000 colpi al minuti
I Nostri tiratori scelti hanno i G3 (carabinieri e polizia) e incursori,
Poi anche MOLTA ALTRA ROBA....
Hai mai provato il Barret e il Bushnmaster?
Io no, anche se ho un M 4 Astra, ma li ho visti in azione (i barret) a 900 metri...
Comunque stiamo sempre facendo a gara a chi ce l'ha più lungo..
Che roba!!!

da Marco Benecchi x Old Walter  14/09/2015 9.28

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

E beato te che te lo puoi permettere ...
Con quel che costa il più economico degli express mi compro tre semiauto !
Se avessi soldi, l'avrei già preso, un bel giustapposto in 45/70. L'unica cosa che mi manca, sono quei 4.000 e passa euro, peccato ...
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x semi no  14/09/2015 9.04

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

ma buttatele nel bidone quegli ibirdi da caccia!! la carabina da battuta è solo l express tutto il resto è NOIA!!!! per scalmanati e non veri cacciatori!

da semi no  14/09/2015 8.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Visto che il Marco ha tirato in ballo il discorso della "precisione" dei semiauto, lasciatemi dire la mia.
Sul fatto che " ... il fucile semiauto più preciso AL MONDO da Sniper è ancora oggi il G3/SG1", no, scusami, ma NON sono daccordo.
Se mi vuoi dire che il G3 è assolutamente GENIALE per la chiusura a rulli, ok, sono daccordo, anche se anche questa qualche piccolo difettuccio ce l'ha, come il fatto che questa chiusura necessita, per funzionare al meglio, che la cartuccia stia entro ben determinati limiti pressori e/o di peso di palla.
Ma dire che il G3 è il più preciso, scusami, ma non sono daccordo. Forse ERA il più preciso, forse è stato adottato per altre caratteristiche, ma, oggi come oggi, un Barrett, un Bushmaster e così via sono di gran lunga più precisi.
Certo, progetti più moderni, altri materiali, altre tecnologie ...
Comunque, cari ragazzi, i semiauto normalmente li usiamo per andare a cinghiali, dove la "precisione" è l'ultimo dei problemi, vuoi per le limitate distanze a cui si tira, vuoi perché l'errore umano, specia nel tiro d'imbracciata in battuta, è enormemente superiore all'errore intrinsico del binomio arma/cartuccia. Quindi ...
Un'altra cosa, ma questa è una riflessione del tutto personale e quindi opinabile : quando prendiamo un'arma, prima di tutto ponderiamo la scelta su quello che necessariamente ci serve. Poi, visto che oggi come oggi, ci sono eccellenti fucili che nuovi costano "il giusto", che ce lo fa fare ad acquistare un'usato puntando al massimo risparmio ? Mah, francamente non lo capisco.
Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  14/09/2015 7.58

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

la bs planet la conoscono tutti !! E UN INFORMAZIONE GIORNALISTICA ! beviti una camomilla

da pedro  14/09/2015 7.31

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

VA PLANET TI HA SPONSORIZZATO!!!

da pubblicità occulta  14/09/2015 6.55

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Come già detto nel corso degli anni,
Da noi in Maremma abbiamo PIU' CANI DA CACCIA che da "prove"
NOI siamo stati abituati così da generazioni.
Mio nonno andava a tutto con i segugi, compresi gli acquatici nei canneti.
Questo è quanto.
Non è che uno parte da casa, mette i beeper ai cani (io FACCIO TUTTO col satellitare BS PLANET!) e va a dedicarsi alla caccia agli ungulati.
Ma quando sei sul terreno e i cani li trovano, per loro sono selvatici come tutti gli altri.
Non dirmi che non hai mai visto un setter o un pointer fermare anche un lepre....
"Chissà cosa penserebbe chi li creò e selezionò"?
Io credo che ne sarebbe orgoglioso, visto che in Inghilterra a volte usano razze da ferma anche come cani da traccia..
Il modo e la caccia sono in continua evoluzione.
Saluti
Marco

NB qualche anno fa (4 0 5) proprio il giorno dell'apertura un cinghiale mi ridusse in fin di vita un setter.
Dovetti portarlo dal veterinario con un polmone a penzoloni!!!!
Quella è la Maremma......

da Marco Benecchi x Lawerak  14/09/2015 6.28

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Questa mi mancava: setter da cinghiali e caprioli...e' proprio vero...non si finisce mai di imparare....chissa' cosa penserebbe chi seleziono' e creo' il setter inglese ...e chi lo usa nelle prove a grande cerca...

da laverack  13/09/2015 21.04

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Se riesci a rintracciare un vecchio filmato su SKY:
Monteria alla Maremmana
li vedi.
Quello in azione "era" il mio Drago,
Ora morto aveva 14 anni!
Ho "moglie" figlia e nipote....
Un signore Veneto quel giorno mi dissi (tutto lo staff di Caccia & Pesca presente)
Che se era bravo sulla penna come lo era sugli ungulati allora la cifra avrei potuto metterla io sull'assegno!..
Ma sarebbe stato come vendere un familiare.
Cosa che era a tutti gli effetti!!
Vuoi vedere i miei setter su cinghiali e caprioli?
li cacciano come dei buoni segugi..
Forse sono solo un po' più determinati e .. mordaci!!!
Mi hanno "catturati VIVI" sia cinghiali sia caprioli...
Quando li arrivano non è un bello spettacolo da vedersi.
La vecchia è quella che mi ha fatto fare, credo l'unico verbale che mi hanno mai fatto in 40 anni di caccia, quando mi prese l'istrice ..
Non mi ci far ripensare. Quella scema!!!
Poi, quando non passano vicino al macchiozzo giusto, coi miei cani vai tranquillamente
a lepri, fagiani e beccacce.
Come ho fatto mercoledì, giovedì, sabato ed oggi..
Una media di tre ore , tre ore e mezza di uscita per volta.
Ora devo tenerli un a riposo perché "siamo tutti" un po' troppo stanchi..
E ancora deve iniziare la caccia...
Comunque sulle doti "tipiche della razza" dei miei setter puoi chiedere conferma a molti amici del Blog..
Vedi Filippo, 0/25, Stefano P, etc.....
Saluti
Marco

Dimenticavo...
Non so se sono l'unico in Italia a cacciare a volte con tre setter a volte con 4 TUTTI collarati con Satellitare BS PLANET EVO 3000...............
Sabato, sempre la vecchia, ha fatto correre un capriolo per un ora....
Quando ha deciso che era troppo e che rischiava "uno scappellotto" e l'ha lasciato.
L'EVO me la dava a 1380 mt.
Brutto vizio, lo so, ma ormai ha sette anni....
e come dice il proverbio:
"Mogli, Figli e Cani..
Come li abitui te li tieni..."

da Marco Benecchi x Rolando  13/09/2015 16.38

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

il setter su caprioli e cinghiali vorrei vederlo anch'io...la ferma com'e'? e la guidata?

da rolando  13/09/2015 12.00

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Domandina....
PRIMO, non darmi mai dell'esagerato perché potrei anche "offendermi".
Poi, a parte gli scherzi..
Sei tu che hai voluto esagerare paragonando una arma MILITARE DA MATCH con una "volgarissima" arma da caccia.
COMUNQUE e qui ci sarebbe da scommeterci un caffè,
Io me la batterei HK - M14 Match, anche perché IO
Ho pure l'M 14 e NON TIRA ASSOLUTAMENTE come l'HK.
Inoltre,
Il fucile semiauto più preciso AL MONDO da Sniper è ancora oggi il G3/SG1
Guarda caso HK con la stessa meccanica della 770.
l'Arma da tiratore scelto d'elezione dei SAS e dei nostri NOSC e GIS, Col Moschin etc....

Per quanto riguarda la saldatura a Laser io lavoro in Centrale e noi non la usiamo.
Usiamo tutte le altre tecniche ma non quella.
E forse, dopo trenta anni di saldatura e di Controlli NON DISTRUTTIVI sulle spalle, la mia direzione non ha ritenuto più farmi fare corsi di aggiornamento.
Quel che tu chiami "integrare del metallo"
Tecnicamente si chiama RIPORTO.
Solo per curiosità.. su cosa lo devi fare?
Che magari posso fartelo fare io..

Saluti
Marco

E mi raccomando..
Non darmi più dell'Esagerato e non parlare male delle HK.
Io l'amore ce l'ho.. in questo ordine:
Per moglie e figlio, per i parenti più stretti, per gli amici VERI per i miei cani
poi anche per le mie armi e per tutto il resto...
Ma le HK le stimo per le loro caratteristiche sia balistiche sia costruttive.
Oggi impensabili da fare ...... su delle armi di serie da poter mettere sul mercato a prezzi competitivi!!!
Ariciao
Da SETTERISTA ultra ortodosso a "Viszlarista"..
Poi un "brutto giorno" ti farò vedere le mie cagne. su.... caprioli e cinghiali.
Fermo restando che sono fra le più brave cagne da "penna" del circondario....

da Marco Benecchi x Marco Firenze  13/09/2015 10.23

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Una domanda fra meccanici: devo far integrare del metallo in una area ristretta di circa 1,3 x 0.4 mm e pensavo alle saldatrici laser di precisione, viso che non alterano il trattamento termico circostante alla sadatura, oltre ad integrare proprio il metallo con le stesse caratteristiche fisico-chimiche. La saldatura laser è un campo che manca alla mia esperinza, non è che hai avuto esperienza in merito? Se sì sai dove andare qui in Toscana, perchè io ho trovato solo su Milano ed in Emila Romagna. Grazie, Marco
P.S. MI è venuto in mente prchè ho letto della saldatura del castello dell'HK...la saldatura laser sarebbe perfetta...ho visto quel che può fare e sono rimasto sbalordito (si trattava di un restauro sul bronzo e visto che sono curioso, chiedendo agli addetti mi hanno detto che si può fare per qualunque metallo)

da Marco Firenze  13/09/2015 6.38

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

mmmm...vabbene l'amore per l'HK 770 ecc...ma dire che è la carabina semiautomatica più precisa mai costruita, forse è un po' esagerato. Giusto per dirne una, sono sicuro che hai provato l' M1A/M14 National Match: ti sarai accorto che la rosata è imparagonabile. Diciamo che fra le armi semiatomatiche strettamente dedicate alla caccia è la migliore. Ho due bei personaggi nella mia squadra al cinghiale che vanno a caccia con l'M14 (non nella versione National Match): personalmente lo trovo scomodissimo nel brandeggio...quindi, in termini strettamente venatori, oltre che estetici vince certamente l'HK...ma nella precisione intrinseca non c'è storia...e detto questo saluto tutti visto che fra poche ore parto per la Repubblica Ceca...

da Marco Firenze  13/09/2015 6.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ricambio il Ciao.
Grazie per la fiducia accordatami ( il " simpatico " ) anche se nel mio ex ambito lavorativo mi definivano un orso. Terrò presente l'offerta ( in fondo, sono prima di tutto un appassionato, Marco lo ha ben intuito, degli oggetti in questione ) e se la tasca dovesse essere piena ... perché no ?
Ricambio l'augurio di buona giornata.
Bopi

da Per Filippo 53  12/09/2015 11.36

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Bopi. Ti prego di darmi del tu! Comunque non solo non ho nulla da rimproverarti, al contrario. E, dato che anche se non ci conosciamo di persona mi sei simpatico, se mai avessi intenzione di acquistare una carabina, ti farei uno sconto su quelle che intendo vendere. MB sa quanto chiedo è quindi.... buona giornata

da Filippo 53  12/09/2015 8.43

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Egr. Sig. Filippo ( per cortesia non mi rimproveri; chieda a Marco come la penso in merito al Signore ed al Lei ) mi rende felicissimo e lo sa perché ? perché da profano e da incompetente qual sono vedo che le mie riflessioni hanno un fondamento. Quindi ... sono totalmente d'accordo con quanto da Lei scritto.
Cordialmente. Bopi
ps
correggerei soltanto il " ... si possa accontentare il proprio gusto personale " con il " si debba ... " ecc. ecc.

da Da Bopi per Filippo 53  12/09/2015 7.38

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grazie Bopi per avermi paragonato al mio fratello di macchia MB. Lo considero un grande complimento (anche se spesso non mi ci trovo d'accordo sulle preferenze in fatto di armi...). Ciò premesso, io non sarei tanto pessimista circa gli armieri. Ne conosco alcuni (pochi, per la verità) molto corretti e abbastanza competenti. Comunque hai ragione, dopo un acquisto è giusto cercare di personalizzarlo. Però sulla scelta dell'arma credo che, entro certi limiti, si possa accontentare anche il proprio gusto personale. Una riflessione che facciamo spesso con MB è che un'arma la usiamo come tale poche ore all' anno. Invece la possiamo ammirare e coccolare quando e quanto ci pare. E,da questo punto di vista, sfido chiunque a mettere sullo stesso piano tutte le armi. E se qualcuno le giudica pippe mentali, pazienza. ...

da Filippo 53  11/09/2015 21.33

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Buona caccia nel senso:gustiamoci i nostri bei momenti alla faccia di chi crede di saper tutto sul nostro mondo ma non sa niente....auguroni

da setter '63  11/09/2015 19.45

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Dovrei offendermi per quel



Buona Caccia???????????????????

da Marco Benecchi x Setter 63  11/09/2015 19.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Anche a te Luciano,in bocca al lupo

da setter'63  11/09/2015 18.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grazie,Marco per il bel commento che mi hai scritto,il 27 di sto mese(in Piemonte,purtroppo aprono solo allora)tra l'altro compio anche 52 anni,proverò nuovamente in battuta coi miei amici,la 240 weat,magnum e speriamo che me ne passi uno o due a un bel tiro.Un saluto a te e buona caccia

da setter'63  11/09/2015 18.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Eggr. Signori,
fermo restando che bisognerebbe essere dei Benecchi, Filippo 53, Old Hunter ed altri ( molti, pochi ? ) che, nel leggere i Loro post,evidenziano Esperienza e Conoscenza ( notasi la maiuscola ) in materia venatoria ed armiera, agli altri ( come chi scrive )cosa resta da fare ? Su Internet ti prospettano mari e monti e lo stesso dicasi se vai in qualche armeria più o meno rinomata ( e lo stesso Marco in passato, in corrispondenza privata, non è stato tenero nei confronti di alcuni nomi da me citatigli; vero ? ); la fregatura è sempre dietro l’angolo. Per cortesia, non mi si dica che si deve andare sul nuovo per stare tranquilli. Seguo questo meritorio Blog da tempo, ormai, e sono arrivato almeno a questa conclusione ( opinabilissima ): ogni arma, onesto ferro o n.1 qualsivoglia, dovrà essere adattata all’utilizzatore e viceversa così da divenire un tutt’uno. Qualunque sia la variabile che intervenga ( e Marco in questo ed in tutti i suoi altri articoli non si è stancato né si stanca di evidenziare ) inevitabilmente rende quell’oggetto , nuovo o usato che sia .. Altro dall’originario. Tralasciando il privato e circoscrivendo il problema alle Armerie, quale dovrà essere l’iter da seguirsi ? Si attendono suggerimenti.
Bopi

da Bopi  11/09/2015 16.42

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Giusto,la pizza (pesantuccia) è la HK e il caviale è la mitica Bar.
Filippo son ciccioli,leggerezze, da fine settimana.

da sorbole  11/09/2015 15.48

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

...non capisco perché si confronta la pizza col caviale ...

da mustang  11/09/2015 15.12

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

x Simplicio e Sorbole : però ci sono "vizi" peggiori, questo concedetecelo.....

da Filippo 53  11/09/2015 13.58

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Concordo a pieno con Simplicio.
Pippe Mentali ..e vai con le BAR a 300-400-500 EURO MAX

da sorbole  11/09/2015 13.51

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Il motivo? Pippe mentali...ma il mondo è bello perché vario ...

da Simplicio  11/09/2015 13.22

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ad una domanda così banale posso risponderti con un'altra domanda ancora più banale.
A Roma c'è una concessionaria di auto che ha una lista lunga un chilometro di ACQUIRENTI che cercano vari modelli di FERRARI.
Hai capito BENE che li CERCANO..
Offrendo fior fiore di quattrini...
C'è la lista di attesa specialmente per i modelli più datati.
C'è un mio amico che cerca una F 40 ed ancora non è riuscito a trovarla.
Quando sarebbe MOLTO PIU' SEMPLICE
Come dici tu Semplicio,
Acquistare una formidabile auto sportiva di produzione giapponese o americane...
Se ne trovano a bizzeffe!!!!!!!
Mazda, Toyota, Corvette, Mustang, Mithsubisy, e mi fermo qui perché io mi intendo di poche cose...
Una di quelle però sono le HK...
Saluti
Marco

Però una cosa devi concedermela..
E stai parlando con uno che ha 6 BAR e 2 HK,
Se una vecchia BAR la trovi a 400 - 500 euro ed invece hai difficoltà a trovare una VECCHISSIMA KH offrendone quasi 2000 un motivo dovrà pur esserci..
Che dici?

da Marco benecchi x Semplicio  11/09/2015 12.50

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Domanda forse banale: ma invece che stare a rompersi le balle con le HK non è più semplice comprare in qualsiasi armeria una bellissima Briwning Bar anche datata e magari leggera del calibro desiderato? La vita e' tanto complicata di suo perché cercare problemi col lanternino quando le soluzioni sono semplici e anche poco costose ? Una bar con 500 euro la porti a casa e non ci pensi più !!!

da Simplicio  11/09/2015 11.41

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

fesato = rotto
bòòòò

vabbè.grazie di nuovo.

da santo  11/09/2015 9.14

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Castello FESATO vuol dire ROTTO,
Con delle crepe,
Con delle FESSURE.
Un mio carissimo amico desiderava una HK da tempo.
Ero riuscito a trovargliene un paio oneste e al giusto prezzo,
ma lui "schiavo delle offerte su internet" un bel giorno mi disse di averne trovata una che era un affare...
Ha risparmiato 300 euro, ma quando me l'ha portata per controllare in che stato fosse
aveva praticamente TUTTI I DIFETTI sottoelencati.
Era un'arma VECCHIA della primissima serie e molto "navigata"
In più aveva un bel CORDONE di SALDATURA all'interno in prossimità del restringimento della culatta dove l'otturatore "avrebbe dovuto" giungere a fine corsa contro l'ammorizzatore di rinculo....
Il problema è che dovevano averla anche saldata male (credo con un elettrodo Inconel (perdonatemi, ma la sadatura fa parte del mio lavori) visto il risultato
Sempre a disposizione
Marco

NB anzi Benessimo.
Di solito chi offre quei modelli, li FOTOGRAFA sempre dalla parte SINISTRA, non mettendo in mostra la parte principale dell'arma, quella DX dove c'è la finestra di espulsione e appunto quella della manetta di armamento

da Marco Benecchi x Santo  11/09/2015 8.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

a santo e te ne sei accorto adesso?? e sveglia!!

da Francy  11/09/2015 7.19

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

grazie sor Benecchi .
dettagliata,minuziosa e competente disamina dell'oggetto in questione.
Meglio stare lontano da annunci su portali specifichi previo prendere una sonora fregatura.
Una cosa che non ho capito : castello FESATO ? voleva forse dire FRESATO.....
Salve e grazie .

da santo  11/09/2015 7.14

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Caro Santo,
Come hai ben detto ...
Bisogna prendersi le proprie responsabilità.
Cominciamo dall'inizio.
Le HK "datate" un esperto le riconosce a metri di distanza dal tipo di finitura, dalla foggia della sicura e soprattutto dalla foggia della MANETTA DI ARMAMENTO che è una piccola levetta NON RIVESTITA DI PLASTICA DURA come quella presente nei modelli più recenti.
Poi, cosa MOLTO PIU' IMPORTANTE è il GRUPPO SCATTO, ma per vederlo bisogna smontare completamente l'arma.
I vecchi modelli lo hanno ancora assemblato in lamierino stampato mentre in quelli nuovi e tutto impaccato metallo - materiale plastico.
Anche il gommino posteriore "ammortizza rinculo" è diverso tra i primissimi modelli da quelli più recenti.
Nei primi modelli è messo a pressione in due recessi che non riescono quasi mai a mantenerlo fermo, mentre nei nuovi modelli è protetto da un carterino metallico
Nate Bene
Le sicure dei PRIMI MODELLI sono molto delicate quindi da fare molta attenzione durante la fase di smontaggio dell'arma. La sicura deve essere rimossa con l'arma col cane armato e la sicura in posizione INTERMEDIA tra i puntini BIANCO (arma in sicura) e ROSSO (arma pronta allo sparo)
Un'altra cosa.. Gli acciai impiegati dalla HK per costruire le canne e le annesse camere di scoppio sono MOLTO PARTICOLARI e che e MOLTO DIFFICILE ribrunirle a dovere.
TUTTE le carabine che vedete con il canotto inizio canna - camera di scoppio di colore diverso dal classico blu - nero brunitura sta a significare che l'arma è stata rimbrunita.
Si vedono HK con la camera di scoppio color bronzo, rossa, carota, senape, etc....
Quello non lo annoverei tra i difetti perché alla fine non influenza assolutamente il funzionamento e la precisione dell'arma, ma da una chiara idea sul quanto è stata usata ed anche sul "come".
Poi mi è capitato di revisionare delle HK (non è per falsa modestia, ma posso GIURARE che me le portano da tutta Italia!) che avevano il castello FESATO ed anche addirittura saldato.
Poi, dulcis in fundo,
Tutti i modelli "d'importazione" sono a canna lunga e quasi tutte "senza freno di bocca".
Ricordate che i tedeschi hanno sempre destinato la loro "prima scelta" all'esportazione, proprio per favorire le vendite.
E' un mito da sfatare quello di andare a comperare certi prodotti nei paesi di origine.
Come già detto a me piacciono le Mannlicher Schoenauer MCA, non a caso quelle destinate al mercato americano.
Se mi sono dimenticato qualcosa te lo dirò la prossima puntata ...
Ora sono stanco e me ne vado a vedere un bel film di....
Pesca subacquea.
Salutio
Marco
e W le HK 770

da Marco Benecchi x Santo  10/09/2015 18.42

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

ILLUMINA .... ILLUMINA....

da Paolo 79  10/09/2015 18.36

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

"...Prevalentemente importata dalla Germania da qualche furbacchione che deve aver visto nella domanda di HK un facile guadagno..."

hai lanciato il sasso non ritrarre la mano ! illumina i tuoi devoti ed assidui lettori (senza sputtanare nessuno logico ma parlaci "da chi e da cosa "dovremmo stare in guardia)

da santo  10/09/2015 15.37

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

"E' il Cadavere" di Marco che risponde perché lui è ..morto dalla Fatica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Anche oggi altre 4 ore a correre dietro ai cani.
E la vedo maluccia perché trovo più caprioli che fagiani..
Speriamo bene.
In compenso sia io sia i cani siamo ormai pronti e in ottima forma.
Fiato e gambe rispondono bene!!
Poi passiamo ad altro.
le Carabine Heckler & Koch "visionabili" in Italia sono sostanzialmente questi modelli:
940 calibro 30.06 e 7 x 64
630 in calibroi 223
SL7 in calibro 308 che non è altro che una 770 con delle finiture "militarizzate". Diotra, calciatura avvolgente la canna, mirino protetto da tunnel, etc...
770 a canna CORTA E LUNGA 308 (esistono anche delle RARISSIME 243..)
Con la canna corta esistono due versioni: la normale con il becco d'oca, il poggiaguancia, gli inserti bianchi tra calciolo (in bachelite) e il legno e molto più piegata dell'ultimo modello e anche leggermente più leggera.
Poi c'è la KURTZ
Che è proprio da "cinghiale".
Appunto, calcio a dorso di suino, più pesante a massiccio, ma la MECCANICA è SEMPRE LA STESSA
Il modello a canna corta è ovviamente destinato alla caccia in battuta e/o nel bosco quello a canna lunga per tutto il resto
Per qualsiasi forma di caccia.
Compresa la seleziona al capriolo per chi volesse farcela!!
L'hk 770 a canna lunga con o senza freno di bocca è, e sempre rimarrà, la PIU' PRECISA CARABINA SEMIAUTOMATICA MAI COSTRUITA.
Con munizioni da CACCIA fa delle rosate da far impallidire un buon Bolt...
I prezzi???
Occhio che in giro c'è un sacco di robaccia.
Prevalentemente importata dalla Germania da qualche furbacchione che deve aver visto nella domanda di HK un facile guadagno.
Poi vi dirò come identificarle, ma il discorso è lungo.
Io direi che il prezzo di una HK dovrebbe andare dai 1500 ai 1900 a secondo del modello, dello stato, dell'età e degli accessori.
Per 1500 poi prendere una Canna lunga con i CANONICI 2 caricatori: 3 e 10,
mentre per 1900, se in ottimo stato, puoi pagare al max una Kurtz ultimo modello.....
Nel mezzo c'è di tutto
Occhio a chi l'offre senza il caricatore da 10, che è INTROVABILE, specialmente ora che è pure proibito!!!!
Spero di esserti stato un po di aiuto, ma ci sarebbe da chiacchierare per ore ed ore...
Comunque, per tutti gli scettici, che non hanno passione per la meccanica di precisione, se conoscete un armaiolo in grado di farlo , fatevi SMONTARE UNA HK sotto gli occhi e poi ditemi quale mentre geniale o perversa è potuta riuscire a progettare una meccanismo di chiusura simile.
I Testi sacri indicano un ex ingegneri della Mauser: Herr Ludwig Vorgrimmler. come il suo inventore.
Vorgrimmler era diventato famoso nell’ambiente delle armi militari per essersi dedicato esclusivamente alla progettazione di un nuovo sistema di chiusura per fucili auto-semiatomatici, basato sul principio inerziale ritardato con rulli, già sperimentato con successo nella mitragliatrice MG 42.

Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Filippo 60  10/09/2015 11.27

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Buongiorno Marco.
Ti chiedo a proposito della tua R&R dei fucili semiatomatici da caccia, il H&K 770 KURZ, quali differenze questi abbia rispetto al modello 770 std e all'SL7 in pari calibro. La canna e/o il peso e/o l'ingombro ne ostacolano l'impiego nel folto? In quale campo potrebbero avrebbero un impiego d'elezione rispetto al KURZ? Quali sono dei prezzi onesti per i vari modelli? Ringraziando per l'ennesima domanda ti auguro buona giornata e buon allenamento. A quando un altra tua pubblicazione specifica?

da filippo60  10/09/2015 9.34

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

setter , hai scritto la cosa piu sensata di tutti. Riguardo le battute hai scrito bene marco dipende da come uno le affronta serve la GRINTA anche per stare di posta e chi fa il "figo" a dice sai che fatcia star di posta non CAPISCE MOLTO DI CACCIA!! semi , experss, bolt , plastica, legno, alluminio va tutto bene pur di andare a caccia!!!


da Luciano  09/09/2015 15.29

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Dovrebbero funzionare più o meno come le Benecchine (?!?!?!) che tiro con la mia 850/88 in 6x62. I due calibri (240 Wby - 6x62 Frères) sono praticamente uguali.

da Filippo 53  09/09/2015 15.27

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Così mi fai soffrire.
Io ne ho 4 di Weatherby: 257, 270, 300 e 378,
Ma credo che se avessi il tuo 240 diventare il mio calibro preferito....
E lo vieni a dire a me come abbattono quelle maledette - benedette palle da 243 - 6 mm?
Palla? Spire Point originale da 100 grani??
Complimenti per l'arma
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Setter 63  09/09/2015 13.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

ho avuto in eredità una wheterby 240 magun,posso dire che i cinghiali che ho puntato con ottica leupold,da 50 a 150 mt.non me ne è scappato uno.Maneggevole leggera ottima per animali in movimento....poi ognuno deve trovarsi bene col proprio fucile.In bocca al lupo

da setter '63  09/09/2015 12.28

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Si, bon, dai, stavolta mi sono espresso male ...
Volevo dire quel che avete detto entrambi.
Comunque concordo col fatto che a breve distanza i supermagnum fanno più feriti che morti.
Abbraccio comunque ... :)
Walter

da OLD_Hunter  09/09/2015 10.30

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

È vero.... la xp3 è passata in cassa senza che nemmeno lui se ne accorgesse... dentro era tutto polverizzato ma lui non disse nemmeno Ahi...

da Paolo79 x Marco B  09/09/2015 10.12

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Una Winc XP3 è TROPPO ESPANSIVA????

Ti perdono perchè sei stato male................
M

Il cinghiale colpito da Paolino deve essersi accorto di essere stato colpito 5 minuti dopo il colpo.
A corta distanza quelle velocità sono impensabili..............
L'ho sempre detto che da vicino i super magnum contro selvatici di modesta mole, fanno più feriti che morti

da Marco Benecchi x Old Walter  09/09/2015 9.55

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grazie per gli auguri ... Stavolta, ne ho proprio bisogno !!!
Il .270 WSM proprio NON lo vedo in un automatico, è nato per il Bolt e li deve essere usato. Che si inceppasse, non mi meraviglia affatto, ha un bossolo molto largo per un collo molto stretto. No, non ci azzecca proprio !
Quanto al cinghiale che se ne è andato per 80 mt, come ho sempre perdicato, tutto dipende dalla palla : le XP3 sono troppo "espansive", non entrano in profondità, specie su animali a pelle dura come i cinghiali. Una Accubond probabilmente sarebbe stato meglio.
Ma hai fatto bene a darlo via ... :)
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Paolo79  09/09/2015 8.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ogniuno a casa propria fa quel che vuole...
Ho cacciata MOLTO in nord europa, MOLTO in Ungheria e Abbastanza" in Spagna.
E posso garantirvi che usano sia le bolt sia le semiauto in battuta
Non vi lasciate ingannare dai film su You Tube...
Fidatevi di quello che vedete con i vostri occhi.
E' INNEGABILE che chi tira con le semiauto fa ben altri numeri di chi spara con le bolt e dice molte meno imprecazioni.
Anzi, oserei dire che chi usa una bolt è "forse" anche più pericoloso perchè nella concitazione del riarmo fa fare all'arma "giri" strani....
Chi usa le bolt è più sportivo? Forse..
Più bravo? Non credo perchè tolto quel giocoliere di Franza Albert della Aimpoint che tira ai cinghiali come fossero piattelli, non ho mai visto un cacciatore usare una bolt con molto profitto!!
Almeno io....
Più stupidi? Assolutamente no...
Perchè mai?
Io direi che chi usa una bolt in battuta lo fa perchè non ha moltissima passione e/o desiderio di abbattere un cinghiale!!
Partecipa alle battute con entusiasmo, ma se poi abbatte o meno non gliene importa molto..
Un po come faceva il compianto DANILO LIBOI tutte le volte che ci invitavano insieme a partecièpare ad una battuta al cinghiale organizzata dal promoter di turno.
Io ci andavo con un'altro spirito, diverso dal suo,
e mi faceva piacere abbattere qualche cinghiale quando ne avevo l'occasione.
Considerando che eravamo sempre in splendide riserve
Non mi ricordo di aver mai assistito ad un suo abbattimento in quelle occasioni.
Come in tutte le cose, anche nella caccia sono di fondamentale importanza i GUSTI PERSONALI.
Non immaginate quante persone conosco che usano le semiauto per la caccia di selezione e quante persone (Specialmente in SPAGNA) cacciano camosci e capre con le semiauto...
buona giornata
Marco

da Marco Benecchi x b  09/09/2015 8.45

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Innanzitutto in bocca x la salute.... riguardo la Vulcan... occhio a farli prendere due gocce d'acqua sei rovinato.... per il calibro hai fatto bene... avevo una Bar in 270Wsm, tirai un cinghiale con le xp3... spalla piena e l'animale è morto dopo 80 metri... data subito via...
Quel calibro meglio in bolt.... e poi a dirla tutta nel caricatore della bar ci stavano solo due colpi e a volte si incceppava pure....

da Paolo79 x Hold hunter  09/09/2015 8.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao B. Ti posso assicurare che in Spagna (ho partecipato a una monteria) usano in tantissimi le semiauto; in Ungheria idem. Forse non le usano in Germania, dove non ho mai cacciato. Anche in Svezia mi pare di averle viste... Ma perché insistere su una questione di gusti (a parte le giustissime osservazioni di OLD HUNTER, che condivido in pieno)?????????

da Filippo 53  09/09/2015 8.33

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

mi chiedo perchè nell'est europa , nord europa ma anche in spagna usano la bolt per fare le batture al cinghiale- sono piu sportivi? sono piu bravi? sono piu stupidi?

da b  09/09/2015 7.44

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

SemiAuto si, SemiAuto no ...
Ma, ragazzi, avete mai pensato che un'arma da caccia ha una DESTINAZIONE e quindi uno SCOPO ?
Come trovo assurdo andare a cerci o a caprioli (dove conta il primo colpo ...) con una SemiAuto trovo altrettanto poco logico anare a cinghiali in battuta con un bolt ...
Ad ogni caccia la sua arma !

Piccole precisazioni.
Il Winchester Vulcan (che ho appena acquistato) ha una canna fluted da 530 e praticamente lo trovi solo in 30/06 anche se, in teoria, esiste anche il altri calibri (compreso - strano a dirsi - anche il mio adorato.270 WSM) forse su ordinazione con tempi di attesa indefiniti. Quindi giocoforza l'ho preso in 30/06, che però non mi pare una scelta insensata (anche se avrei preferito il .308).
Spara dignitosamente, per quel poco che ho potuto vedere.
Il Saiga in .308 fà serenamente rosate attorno a 1,5 MOA, se sai gestire uno scatto chilometrico. Ma per il cinghiale a 50 mt va benissimo !!!

-------------------------------------------------------

Per Marco :
Dov'ero finito ? Beh, fai conto che da fine Ottobre ad ora, ne ho passate di tutti i colori e, per finire, a metà giugno ho schivato un infarto fulminante per il rotto della cuffia : ci è mancato davvero poco, ancora un giorno o due e non ero più qui. Ma è andata bene, e spero che tra un mesetto potrò finalmente tornare a fare qualche battuta al cinghiale (se per arrivare alla posta c'è poco da camminare !). E sennò, per cosa avrei preso il Vulcan ? :)

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  09/09/2015 7.26

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Innanzi tutto hai mai visto una carabina brutta?
Io no....
"forse" quelle ad avancarica anche se ammetto che hanno il loro fascino..
Dici se le semiauto sono belle?
E che vorresti paragonare una HK 770 0 940 a canna lunga o corta, una Winchester 100 De Lux, una BAR commemorativa, Una BAR 1/1000000, etc con una...
Blaser tutta alluminio e plastica??????????.
Le semiauto "serie" devono essere apprezzate anche per la loro geniale meccanica,
Come le vecchie Ruger 44 le Iver Johnson, le SAFN, etc.....
Una normalissima bolt non è altro che una chiusura a catenaccio su di una canna.
Che poi esistono dei modelli con delle finiture mozzafiato è un altro discorso.
Comunque, per ME, la più bella carabina di sempre è la MANNLICHER SCHOENAUER modello MCA e GK poi subito dopo le Mauser 66 Europa!!
Ma i gusti son gusti.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Paolo  08/09/2015 17.13

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Blaser alluminio e plastica.... Andatevi a vedere il Kippklauf K-95 che in questi giorni ho ammirato da Bruschetti. Purtroppo - a parte il prezzo - non lo posso prendere in considerazione perché è nello stesso calibro (6x62R) di quello che io uso da tanti anni, con mia piena soddisfazione. Ma alluminio e plastica ce ne sono poche o punte... A parte il fatto che oggi le leghe sono molto più diffuse dell'acciaio. Sono sicuro che MB ha scritto così per farmi arrabbiare; ma non c'è mica riuscito.
Comunque, confermo che sui gusti non si discute, ma mettere in discussione il genio dell'ing. Blaser mi pare assurdo

da Filippo 53  08/09/2015 15.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Condivido in pieno quello che dice Marco....
Io la mia rugerina 44 la impugnerò almeno 2 volte la settimana..... ne sono troppo innamorato....

da Paolo79  08/09/2015 15.19

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Innanzi tutto hai mai visto una carabina brutta?
Io no....
"forse" quelle ad avancarica anche se ammetto che hanno il loro fascino..
Dici se le semiauto sono belle?
E che vorresti paragonare una HK 770 0 940 a canna lunga o corta, una Winchester 100 De Lux, una BAR commemorativa, Una BAR 1/1000000, etc con una...
Blaser tutta alluminio e plastica??????????.
Le semiauto "serie" devono essere apprezzate anche per la loro geniale meccanica,
Come le vecchie Ruger 44 le Iver Johnson, le SAFN, etc.....
Una normalissima bolt non è altro che una chiusura a catenaccio su di una canna.
Che poi esistono dei modelli con delle finiture mozzafiato è un altro discorso.
Comunque, per ME, la più bella carabina di sempre è la MANNLICHER SCHOENAUER modello MCA e GK poi subito dopo le Mauser 66 Europa!!
Ma i gusti son gusti.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Paolo  08/09/2015 15.04

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Secondo me le armi non devono essere per forza belle..ma funzionali..per la caccia al cinghiale in braccata le semiautomatiche per me son le migliori...poi se uno vuole un arma anche bella può prendersi un express o una sauer 303 (anche se ho sentito che non sono affidabili come browning e h&k)...

da little john  08/09/2015 12.37

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

De gustibus... Ovviamente una Mauser 66 Diplomat - tanto per fare un esempio - appaga di più l'occhio; ma nel contesto di una braccata ci vedo meglio, anche esteticamente, una semi auto, magari in fibra. Mi pare più adatta. Parere personale, non c'è bisogno di far polemica

da Filippo 53  08/09/2015 12.25

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

non per fare polemica ma perchè le semiautomatiche sono armi belle?

da Paolo  08/09/2015 11.41

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Marco. Hai ragione, non possiamo non replicare a certe provocazioni. A dire il vero però - data la genericità delle "accuse" di Semi no forse si potrebbe anche lasciar perdere. Una cosa è certa: il mondo è bello perché è avariato... Siamo ormai quattro gatti ad andare a caccia (le licenze diminuiscono paurosamente ogni anno) e che facciamo? Invece di far fronte comune passiamo il tempo a insultare chi fra di noi la pensa diversamente! Mah....

da Filippo 53  08/09/2015 8.37

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Mi ero riproposto di non rispondere più a simili "provocatori", ma non posso permettere che l'ultimo post del Blog sia quello fatto da Semi No...
Assolutamente!!!!
Anche perchè sinceramente non ho neanche ben capito cosa ha scritto...
Ad esempio cosa vorrà dire:

armi orrende che non hanno un verso IBRIDI inventati per i mezzi cacciatori che non sanno sparare ma si affidano alla mitraglia. patetici .

Bho?????

E quest'altra frase?

unica fortuna è che sono sempre di piu per copa anche degli atc che non danno alternative ai cacciatori e li costringono sempre piu a restringere il cerchio.


Che significa? Che gli ATC "OBBLIGANO" i cacciatori ad usare le semiauto.
Main che mondo viviamo Ragazzi?
Buona giornata
Marco
Alias SEMIAUTO SI....

da Marco Benecchi x TUTTI  08/09/2015 8.11

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

purtroppo chi piu spende MEGLIO SPENDE ! le carabine da 2 soldi valgono due soldi e chi le esalta è perchè non ne ha MAI provata una buona e ben preparata. Riguardo le semiautomatiche sono armi orrende che non hanno un verso IBRIDI inventati per i mezzi cacciatori che non sanno sparare ma si affidano alla mitraglia. patetici . unica fortuna è che sono sempre di piu per copa anche degli atc che non danno alternative ai cacciatori e li costringono sempre piu a restringere il cerchio.

da Semi NO  07/09/2015 7.43

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ammetto di non essere un esperto di semiauto rigate...ne ho provata solo una, la mia bar mod hunter in 30-06..equipaggiata con un normalissimo 1-4x24..per quello che ho potuto vedere non mi ha mai dato problemi ne di precisione (a100 m sparo su un diamatro di una mela che non è male con 4 ingrandimenti) ne di affidabilitá (non mi si è maiinceppata fortunatamente)

da little john  05/09/2015 18.25

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Per favore..... non giriamo il dito nella piaga....

da Paolo79 x Marco B  04/09/2015 19.56

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Credo che stanotte hai dormito poco e un po' male.....
Per avermi mandato la prima mail alle 7 del mattino!!!!
Come credo che ormai sei entrato anche tu nel clob dei mega fans delle mitiche HK....
Perché , come dice Zena, paragonare un "plasticone ad una 770" è un po' come paragonare il buon vino con la gazzosa..........
Che dire?
Ti è già sfuggita la prima....

Ma non ti avvilire, se la cerchi senza fretta vedrai che una buona Kurtz riusciamo a trovarla.
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Paolo 79  04/09/2015 19.05

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Userò la 742 sia a cinghiali in selezione che in battuta.....ho gli attacchi a sgancio rapido...favolosi....la rigatura è perfetta caro Marco da Firenze...arma di 40 anni fa mica i plasticoni che vi convincono a comprare oggi!
P.S. TROVO FUORI LUOGO L'IRONIA E LA SUPPONENZA CON LA QUALE QUALCUNO HA RISPOSTO ALLA MIA TESTIMONIANZA.
P.S.2. LO Z6 ME LO HA PRESTATO L'ARMIERE PER LA PROVA....IO UNO UN BUSHNELL BANNER 3-9 X 50 DA 35 EURO; GLI ATTACCHI A SGANCIO RAPIDO ME LI HA REGALATI UN AMICO, ANZIANO, CHE HA SMESSO DI ANDARE A CACCIA E NON HA TROVATO DA VENDERLI.
P.S.3. SONO GENOVESE E I SOLDI MI PREMONO...

da ZENA  04/09/2015 18.26

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Azz...40 colpi in rapida successione, vuol dire che la rigatura adesso è nella terra dietro al bersaglio... è diventato un fucile ad anima liscia!!! :-)

da Marco Firenze  04/09/2015 15.57

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Nel caso specifico del nostro 30.06, una palla da 150 grani spinta a più di 900 metri al secondo eroga una energia di 400-500 Joule, quindi  maggiore  di quella espressa da una palla da 220 grani, .........
Non hai sbagliato il concetto... è sbagliata la dicitura.... basta levare la virgola dopo joule e la parola "quindi" e il discorso fila.......

SPECIALE CALIBRI AMERICANI..........

Per quanto riguarda la 742.... ha ragione Big Marco

da Paolo79 x Marco B e tutti  04/09/2015 15.49

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Azz...40 colpi in rapida successione, vuol dire che la rigatura adesso è nella terra dietro al bersaglio... è diventato un fucile ad anima liscia!!! :-)

da Marco Firenze  04/09/2015 13.54

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ma allora dai ragione al
"Chi più spende meno spende"
Uno Swarovski Z 6 sopra ad una 742 è come mettere un collier di diamanti ad un morto...
Bravo comunque. Arma da 300 euro ottica da 2000....
Contento tu...
E chi ti ha venduto lo Z6 sicuramente.
2 MOA di rosata NON SONO UN COLPO DENTRO UN ALTRO
Sono quasi 6 cm!!!!!!!!!!!
Li fa anche un Saiga se il tiratore è discreto e sa gestire la precorsa dello scatto!
Poi, mi spieghi che bisogno c'era di accuratizzare uno scatto ad una semiauto da battuta?
Non dirmi che vuoi andarci a camosci?

NB 40 colpi in rapida successione io non li tirerei neanche con una 22 LR,
Credo che dovrai trattarla un po' meglio la tua 742 "fenomenale" in modo da poterla lasciare ad un museo della caccia una volta che non vorrai più usarla.
RIPETO hai tra le mani un'arma più unica che rara con quelle caratteristiche.
Complimenti..
Fossi in te domenica giocherei anche una schedina.
Io non so neanche come si fa.
Non l'ho mai fatto.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x ZENA  04/09/2015 13.03

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Dimenticavo: 5 colpi la tosa

da Zena  04/09/2015 11.15

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Svaro. Z6. Scatto accuratizzato. Federal originali 180 grs. 2moa il diametro effettivo della rosa. MAI INCEPPATA (40COLPI SPARATI IN RAPIDA SUCCESSIONE.

da Zena  04/09/2015 11.14

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Buon giorno Zena,
complimenti per l'acquisto.
Poi però, permettimi di chiederti solo due cose:
1) Come hai tirato a 100 metri? Con tacca e mirino? Punto Rosso? cannocchiale?
2) Quanti colpi sono entrati nel "Buco solo"??

Ecco queste, sono le cose che mi premerebbe sapere.
Perchè già possedere una 742 30.06 CHE NON SI INCEPPA è una cosa talmente rara da poter essere definita come "straordinaria".
Che poi possiede anche una precisione superiore ad una buona bolt action, allora sei stato più fortunato di chi ha fatto l'ultimo super enalotto!!!!!!!
Io nella mia vita di Rem 742 - 7400, 750 non ne ho provate tantissime..
Forse un "centinaio" e non mi è MAI capitato di trovarne una che sparasse così bene.
Specialmente con quello scatto.
Dimenticavo..
Sapere anche il tipo della munizione mi aiuterebbe.
Ricaricata? Originale?
Palla? Peso?
Ti ringrazio anticipatamente per le risposte che potrai darmi.
E mi raccomando... un'arma così tienila cara!!
Saluti
Marco Benecchi

da Marco Benecchi x ZENA  04/09/2015 7.50

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Remington 742 cal 30-06 acquistata la scorsa settimana a 300 euro...canna da 550mm provata al poligono riarma alla perfezione e a 100 metri fa un buco unico...quando si dice che chi più spende meno spende si dice una fesseria!

da Zena  03/09/2015 20.16

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Marco le tue risposte hanno dissipato i miei dubbi. Ti ringrazio e ti mando un grande saluto da parte mia.

da Gaetano x Marco  03/09/2015 19.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Gaetano
Innanzi tutto lascia stare il signore che ne ho conosciuto uno solo ed è...morto in croce.
Passiamo al tu.
Prima domanda:
Perché Winchester Vulcan e non BAR Composite?
Che con poco più da MOLTO di più?
Secondo:
CERTO che una canna da 470 mm (i centimetri si usano nell'edilizia) non è proprio il massimo per spremere tutte le sue potenzialità da un calibro come il 30.06.
Specialmente con palle di peso dai 165 in su che sono spinte da polveri abbastanza progressive.
Ritorniamo al solito ETERNO dilemma.
Canna corta?? OK, va bene!
Ma che sia in Calibro adeguato: 243, 7 - 08, 308 etc.......
Il cinghiale non se ne accorge dei metri al secondo in meno.....
Tranquillo, ma non capisco ancora perché si ostinano a costruire armi in versione "Carabine" in 30.06 piuttosto che in 308.
Vedi le vecchie Remington 7400 - 742 e le nuove BAR Traquer, etc....
BHO????
Tutte le Vulcan che ho visionato avevano la classica canna da 510, ora se tu mi dici che in catalogo le fanno solo da 470 mi sembra una forzatura!
Non è che 40 mm in meno facciano diventare una Long Carabine (quella dell'ultimo dei Mohcani!) in una pistola Contender...
Sono le solite manovre commerciali necessarie per mettere un po' di pepe sul mercato.
Tutto qua.
Comunque, per chiudere, i calibri "abbastanza importanti" necessitano di canne "serie" non degli spezzoni di tubo...
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi X GAETANO  03/09/2015 18.41

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

CHE FINE AVEVI FATTO??
Ben tornato tra noi.
Poi, a voce, mi racconterai cosa ti è successo.
Un abbraccio
Marco

da Marco Benecchi X OLD  03/09/2015 18.29

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

gradirei, cortesemente, sapere se possibile, dal signor Marc B., delle delucidazioni in merito ad una samiauto che vorrei acquistare, trattasi di winchester vulcan 3006 calciatur in platica, quella nera per intenderci, ma, a detta dell'armiere, questo modello viene fornito solo con canna 47cm, questa cosa mi lacia alquanto perplesso in merito alle prestazioni che questa canna può dare, vorrei delle spiegazioni da un esperto perchè i parei che ho sentito sono tutti diversi tra loro.

da gaetano per marco  03/09/2015 17.56

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

x old hunter :

venia ,hai ragione :

3-undecies. Alle armi escluse dall'uso venatorio ai sensi dell'articolo 13, comma 2-bis, della legge 11 febbraio 1992, n. 157, introdotto dal comma 3-decies del presente articolo, detenute alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, continuano ad applicarsi i limiti numerici sulla detenzione vigenti anteriormente alla medesima data. In caso di cessione, a qualunque titolo, delle armi medesime, si applicano i limiti detentivi di cui all'articolo 10, sesto comma, primo periodo, della legge 18 aprile 1975, n. 110, e successive modificazioni»;
Alla rubrica sono aggiunte, in fine, le seguenti parole: «e di quella della detenzione di armi comuni da sparo e dei relativi caricatori, nonché tracciabilità delle armi e delle sostanze esplodenti».


Vuol dire che chi detiene queste armi semiatomatiche similguerra o queste armi Flobert come armi da caccia, le continua a detenere come armi da caccia, anche se da subito non le può più usare; ma se le vende esse diventano armi non da caccia e quindi per l'acquirente "fanno numero" ai fini della licenza di collezione.


venia per il MIO abbaglio ! buona serata

da sauro  03/09/2015 15.08

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Buona sera a tutti, è passato molto tempo dall'ultima volta che ho postato qui'....col Benecchi ci siamo conosciuti alla fiera di Vicenza 3/4 anni fa.....ma per problemi personali solo saltuariamente entravo e leggevo i " manoscritti del Marco" sempre preciso e puntuale.......la domanda mia è la seguente visto che non volevo andare in armeria senza sapere qualcosa di preciso....avevo intenzione di acquistare un saiga in polimero calibro 308....poi qualcosa è cambiato....anche per questo tipo di arma???? delucidazioni in merito...poi visto che con novembre bisogna essere in regola con i caricatori per rigate sopra a 5 colpi....possiedo una h&k slb e un caricatore da 10 non potendoci cacciare mi conviene demolirlo? grazie a chi mi risponde sin d'ora...e buon proseguimento...

da CARLO 62  03/09/2015 14.40

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Eh, MAGARI ... !!!
No, purtroppo NON è così.
Se acquistato e denunciato prima dell'entrata in vigore della legge, rimane nel numero (illimitato) delle armi da caccia, ma se lo vendi, lo vendi come "comune".
Viceversa, NON puoi comunque usarlo a caccia, occhio !!! Non confondiamo la detenzione con l'utilizzo.
Notizie assolutamente sicure confermate del responsabile dell'ufficio armi della Questura.
E sennò, per qual motivo mi sarei comprato la Vulcan ? :) :) :)
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Sauro  03/09/2015 14.05

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

x old hunter.....se acquistato e in denuncia PRIMA dell'entrata in vigore del decreto 7/2015,diventato poi legge il 15 aprile scorso, lo puoi usare tranquillamente in atività venatoria.Se tu dovessi venderlo,il nuovo acquirente lo dovrebbe tenere solo in vetrina o massimo al poligono.

da Sauro  03/09/2015 11.32

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve, ragazzi.
Si, sono ancora vivo (quasi per miracolo ...) e visto l'argomento vengo dire la mia sul 30/06.
Il 30/06 e immortale, non esiste altro termine.
Forse un poco sopravvalutato, il .308 grossomodo fà lo stesso lavoro, e come precisione è decisamente meglio (non a caso, è stato il sostituto del 30/06 ...), anche se il 30/06 regge molto meglio le palle pesanti, complice anche il passo di rigatura che normalmente è l'1:10 contro l'1:12 del .308.
Ne ho due di ferri in 30/06, un buffissimo kipplauf russo (che i primi due colpi li tira egregiamente, il terzo ... Addio !!!) ed ho appena comprato una Vulcan in 30/06, visto che le "illuminate" leggi italiane non mi consentono più di andare a caccia col mio Saiga (per chi non lo conoscesse, un kala in .308).
E a proposito di mire e punti rossi : il "tubo" è e sarà sempre superiore all'olografico sia come robustezza che per i motivi correttamente espressi dal Marco di Firenze, al quale aggiungerei un'altro motivo : se hai il sole alle spalle, con l'olografico il punto NON lo vedi, col tubo, sì.
Sulla Vulcan non so se monterò qualcosa, ha una tacca ed un mirino davvero ottimi, probabilmente la terrò così, almeno finchè la vista non peggiora. Poi un bel Aimpoint compact, piccolo ma indistruttibile.
Non credo ci sia di meglio, i Trijcon sono semplicemente fantastici, ma per un M4, su un'automatico da caccia li trovo ingombranti, oltre che un po' alti di montaggio che nei tiri di imbracciata potrebbe voler dire andare a cercare il puntino, anche se questo è un fatto soggettivo.
Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  03/09/2015 11.05

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve. Se Ernesto dice di rispettare la legge - magari pregandolo di usare toni più tranquilli - certo anch'io gli do ragione. Ma solo sull'aspetto legale. Sul resto mi permetto di dissentire. Anch'io ho la fortuna di poter fare diversi cinghiali - all'aspetto e/o alla cerca - da solo, come pure ho scritto da poco; ma le braccate sono un'altra cosa. Ciò che non mi trova d'accordo con Ernesto e Furio è il giudizio che essi danno di canai e postaioli. I primi sarebbero dei furbastri e anche - quel che è peggio - degli incoscienti; gli altri dei gonzi, più o meno sprovveduti. Beh, come al solito, non facciamo d'ogni erba un fascio. Non nego che alcuni rappresentanti delle due categorie si comportino in modo da giustificare chi (come Furio e Ernesto) li critica; ma - per la mia modesta esperienza - la maggior parte (almeno di quelli che conosco io, e non sono pochi) sa stare al proprio posto. E quindi, una volta di più: evitiamo, per quanto possibile, di irridere chi fa cose che a noi non piacciono. Furio dice che non gli piace partecipare alla braccate. Ben per lui; a me invece piace moltissimo. E non vorrei per ciò solo essere definito uno sprovveduto, così come io non mi sognerei di etichettare Furio o Ernesto come dei presuntuosi misantropi. Siamo solo persone che hanno - per fortuna di tutti - gusti, opinioni e modi di pensare diversi.
Tanta salute

da Filippo 53  02/09/2015 21.27

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Al di la del tono, Ernesto ha ragione.

da Furio  02/09/2015 20.18

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

C'era bisogno di tutto quell' acredine?
E di essere maleducato gratuitamente?
Non mi sembra che Sirio abbia detto qualcosa di male..
Anzi, a come la vedo io, ha solo voluto aiutarti dandoti un prezioso consiglio
Fossi in te mi scuserei con lui...
MB

da Marco Benecchi x ERNESTO  02/09/2015 19.28

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

sirio e dove sarebbero gli estremi per una denuncia? io mi muovo con la legge ( selezione ) se non sai leggere vai a scuola IGNORANTE ! su FB vanno solo gli idioti che hanno tempo da perdere!

da ernesto  02/09/2015 18.44

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

attenzione che ci leggono tutti e l'IP può esser richiesto dalle autorità inquirenti.Occhio a fare i furbetti,qualcuno ci è già inciampato solo per aver pubblicato foto su fb.
capito Ernesto ?

da sirio  02/09/2015 16.19

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

i canai fanno il 50/60% degli abbattimenti , rischiando di "freddare" qualcuno alla posta. cosi come Furio anche io faccio da solo e il mio freezer è sempre pieno ! uno anche questa mattina senza tanto rumore!

da Ernesto spara lesto  02/09/2015 15.56

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Il fatto che i canai tirano ai cinghiali è quello che mi ha fatto smettere di andare a caccia in battuta. Funziona così: siamo una decina fra canai e altri furbetti (quelli che vanno a parare) abbiamo bisogno di un altro gruppetto di sprovveduti che ci pagano la caccia e facciano numero per la battuta. Ecco messa insieme la squadra. Ci vadano loro e i fessi che pagano la quota. Io faccio a modo mio e il mio freezer straborda

da Furio / Firenze  02/09/2015 13.54

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

"Mission impossible" Proprio ieri...
Ho da poco rilevato un drilling Merkel leggermente datato ma praticamente nuovo con un solo piccolo ma gravissimo difetto. Il precedente proprietario, bontà sua, aveva smarrito gli attacchi per l'ottica coevi dell'arma e non più in produzione.
Affannosa ricerca con risultati molto poco incoraggianti, in tutto il web non c'era traccia di soluzioni soddisfacenti fino a quando, quasi per caso, mi sono ricordato di un certo Marco Benecchi conosciuto l'anno prima. Hai visto mai? bofonchiavo tra me e me...
Gli telefono e lui:- A Francé manname quarche foto e vedemo. Presto fatto e lui:- E tu te stavi a preoccupà pe così poco? In conclusione, avevo quasi deciso di svendere l'arma e invece ieri ho avuto il piacere di conoscere personalmente Big Marco e, quasi per miracolo, oggi sono in possesso di un fucile nel pieno delle sue funzionalità.
Che dire ancora? Niente più che, se ritieni di volere ottenere anche l'impossibile, vai da Marco.
Ancora grazie e arrivederci a presto.
Francesco.

da da SPARAFUCILE x Marco Benecchi  01/09/2015 15.30

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Salve amici. Il bello della fucilata di cui parla MB, tirata a 276 metri su un solengo di una novantina di Kg è stata l'incredibile efficacia della palla. Come avevo già scritto, si tratta di una 7x64 EVO Green, RWS, che non raggiunge i 130 grs. di peso. Che poi l'animale sia stato colpito correttamente penso sia un dettaglio, che qualsiasi discreto tiratore dovrebbe essere in grado di fare. E' che - pur essendo un accanito sostenitore del 7x64 - non immaginavo di tirare un grosso cinghiale a quella distanza, altrimenti sarei andato con la mia 300WM (che, a parte il calibro, monta anche un'ottica più adatta per le lunghe distanze). E invece l'animale è rimasto fulminato, praticamente paralizzato. Mi rincresce scrivere queste cose come commento a un articolo sul 30-06, ma MB mi ha citato e mi è sembrato giusto dire la mia.
Confermo, se mai ve ne fosse bisogno, che in mezzo mondo (dalla Mongolia alla British Columbia, dalla Lapponia al Kazakhstan) le guide / accompagnatori locali usano il vecchio ma affidabilissimo 30/06. In Europa, specie nei Paesi dell'ex Patto di Varsavia, le cose sono un po' diverse: usatissimi i calibri metrici (7x64, 7x57, 9,3x62, 6,5x55 e x57, 8x68...)
IBAL a tutti

da Filippo 53  31/08/2015 16.08

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Quindi Marco tutte le Bar in cal 30-06........ ma anche la Tracker?

da Paolo79 x Marco B  31/08/2015 15.45

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ti ha pienamente risposto Paolo..
La BT da 125 grani che uso per il 7,62 x 39 (anche se è forata 308" e non 311 come richiesto dalla munizione, non ha le capacità di penetrazione richieste se viaggio a velocità elevate (superiore ai 700 - 750 m/s)
Fermo restando che camerata nel calibro sovietico si comporta molto bene anche contro selvatici di buona mole.
Da prove ed esperienze eseguite sul campo, il peso minimo di utilizzo per il cinghiale siamo sui 130 grani, ma la palla non deve essere una Hallow Point (come sono le Ballistic Tip) ma di buona struttura.
M

Continua ad usare le munizioni che ti ho consigliato e vedrai che non avrai brutte sorprese.
Mi raccomando però, i cinghiali mirali bene e non "al bersaglio grosso" quando si può....

da Marco Benecchi x Marco 79  31/08/2015 14.48

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao... scusami se mi intrometto... ma quella palla è stata fatta dalla nosler(penso) per essere caricata in un 7,62x39... nel 308 win sarebbe secondo me un pò troppo fragilina.... forse potrebbe essere usata per 7n ipotetica caccia ai nocivi...

da Paolo79 x Marco79  31/08/2015 14.26

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

CIAO MARCO,

VORREI TORNARE UN ATTIMO SUL DISCORSO DEL PESO DELLE PALLE INTRODOTTO DAL SIG. PAOLO, LA NOSLER, HA IN COMMERCIO LA PALLA BALLISTIC TIP DA 125 GR. QUESTO TIPO DI PALLA POTREBBE ESSERE PREFERITA ALLE 150 GR (SST ,TIG ID O BALLISTI TIP). ??? IO SPARO CON UNA BROWNING IN 308.

UN SALUTO A TUTTI

da MARCO 79  31/08/2015 13.52

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Bracco,
SONO SEMPRE CONVINTISSIMO che il miglior calibro x la caccia al cinghiale in battuta sia il 308 W come la migliore carabina è l' HK 770.
Ecco svelato l'arcano "purtroppo" di carabine VERE in 308 se ne vedono poche.
Anche una Short Trac non è che è molto diversa da una Long Trac
Vogliamo poi vedere le Benelli ARGO calibro 308 o le Valmet M 88 che adottano otturatore e caricatore di quelle calibro 30.06?
Io sono sempre fedele alla stessa bandiera: 308 W palle SST da 150 grani e/o TIG ID Classic pari peso.
Però avendo voluto acquistare una carabina "in plastica" ognitempo da strapazzare in alternativa alle HK (ora ne ho due!)
La scelte non poteva che cadere sul 30.06.-
Altro bellissimo calibro che uso ormai da sempre.
Comparare il 308 al 30.06 è semplice perché in certi caricamenti le prestazioni pressappoco si equivalgono.
Anzi, i 5 - 8% di potenza in meno del 308 non possono che andargli a favore, il problema è, che chi preferisce il 308 lo fa perché ama i "prodotti" più leggeri e compatti per sfruttare appieno le minori dimensioni della cartuccia.
Che senso ha acquistare una carabina calibro 308 che abbia tutte le caratteristiche fisiche di una calibro 30.06??
Tra i due... scegliere sempre il 308..
Ovviamente.
Ma in BAR solo 30.06.
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Bracco  31/08/2015 12.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

A proposito il 4 novembre scade il termine ultimo per la presentazione della denuncia per i caricatori che possono contenere oltre 5 colpi. Ora a suo tempo avevo visto e stampato che a Browning Bar Long Track STD in 30-06 era omologata per caricatori sino a 10 colpi. Adesso sono stato nel catalogo nazionale e c'è scitto: colpi 4 !?!?!? Mistero....
E a proposito di dani ed affini, questo anno avrei il cervo maschio giovane "fusone", e potevo tirarlo dal 1 agosto al 15 settembre, solo che prima ci hanno fermato sino al 5 perchè non si sa perchè, poi non c'erano i bollettini che sono comparsi il 19, scadenza 20 e cambio del calendario, fermi tutti il 31 agosto, quindi mi sono sdegnato e ne riparleremo a fine bramito ai primi di ottobre (uscirò 3-4 notti con il faro prima dell'apertura così vedo dove sta di casa qualche fusone, per avere una vaga idea di dove andare a cercarlo).
Per il daino, visto farò la prima uscita il 5 settmbre, ma poi ci sarò un bello stop perchè vado a prendere 2 cuccioli di vizsla in Repubblica Ceca, oltre a passare da due PH per vedere i loro cani.
Poi c'è il censimento al bramito...insomma molti impegni e poca caccia...

da Marco Firenze  31/08/2015 12.17

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Allora, allora...da che parte iniziare: i canai dalle mie parti fanno cira il 10% degli abbattimenti della squadra, E certo non andrei mai in una macchia disarmato con i cani a fermo; sia per me, che per la sicurezza dei cani. Ho scelto la carabina con punto rosso a tubo per diverse ragioni; la prima la sicurezza, nella mia squadra si va ad arma scarica per diverse ragioni: se caschi non si sa cosa succede, inoltre se è scarica devi azionare il cervello prima di sparare. Quindi se si ha una doppietta o sovrapposto (la sicura non è affidabile se caschi), non hai la cartuccia in camera, quindi devi aprire, caricare, chiudi quindi spari...nella concitazione dalla troppa sicurezza richi di trovarti il cingiale che ti azzanna. Con la carabina, la regola è, che devi avere la sicura, cartuccia non in camera e caricatore inserito, quindi i tempi si abbbreviano, ma devi comunque mettere in moto il cervello perchè devi fare due operazioni prima di sparare. Le regole sono queste da noi, e a chi non sta bene cambia squadra: è un metodo molto antidemocratico (o così o così) ma le regole sono queste.

da Marco Firenze  31/08/2015 11.59

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Tu qualche anno fà dichiarasti proprio su questo blog di non poter fare più assolutamente a meno del calibro 308 W per le sue dodi balistiche perchè è più gestibile nel ripetere il colpo perchè la cartuccia più corta è più adatta alle semiatomatiche perchè la ricarica è più semplice ecc....eccc.....
Oggi a distanza di qualche anno eloggi il 30-06 come se fosse in assoluto il miglior calibro per la battuta al cinghiale.
Perchè questo cambiamento di idee ??

da Bracco x M. Benecchi  31/08/2015 11.50

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Indipendentemente dal tipo,
TUTTI i punti Rossi di ottima marca, se MONTATI A REGOLA D'ARTE
MANTENGONO SEMPRE LA TARATURA.
Scherziamo???
Poi, come ha giustamente dello Marco F ci sono piccoli pregi e difetti.
A proposito di M 4.. Ormai usano solo gli HEOTECH...
Colgo l'occasione per risponderti sul sito anche per l'altra domanda che mi hai fatto tramite mail...
Per me esistono fondamentalmente TRE tipologie di armi:
1) Quelle da collezione e/o da investimento. Sono armi talmente belle che desideriamo usarle poco ma stare a guardarle molto.
2) le classiche armi da caccia belle che sono un giusto compromesso tra bellezza e praticità di uso
3) poi ci sono i ferri del mestiere. Quelle armi, spesso in acciaio inox e materiale sintetico, che usi quotidianamente incurante di tutto, come un vero e proprio attrezzo di lavoro
Tu prima mi chiedi consiglio su acquistare una BAR nera in Composite poi, cambi idea e passi a tutt'altro decidendo di prendere una BAR Zenith Wood, che è un po' agli antipodi.
Mi sembra di essere stato chiaro.
Dipende molto dal tipo di uso che vorrai farne e da quanto "amore" hai per le tue armi.
Meccanicamente sono quasi identiche!!!!!
La decisione spetta esclusivamente a te!!!!
un abbraccio
Marco

NB mi raccomando che sia in 30.06.....

Solo per rendere chiaro tutto il discorso...
tantissimi anni fa inviai un amico di Piacenza a beccacce..
Si presento con una meravigliosa doppietta PIOTTI, gli dissi se era impazzito a volerla portare nel bosco.
Lui mi rispose che le sue armi da caccia dovevano "guadagnarsi la pagnotta".
La portò il giorno dopo e mentre passava un recinto di filo spinato (onnipresenti in Maremma per parare le vacche maremmane!) il filo gli fece un rigo sul calcio che per po non svenni anche io quando lo vidi....
Non aveva mai visto una persona adulta piangere in quel modo!!!
Tanto per rendere l'idea!!!!
Ariciao
M

da Marco Benecchi x Paolo 79  31/08/2015 6.15

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

MARCO MARCO...
Qui ci sarebbe da "scatenare l'inferno" come direbbe il Gladiatore:
Perché un canaio deve andare nella macchia con un Punto Rosso???????????????????
I canai dovrebbero andare nella macchia ....... disarmati....

E non venirmi a dire delle decine e decine di verri ammazzacani che sono 50 anni che vado al cinghiale!!!!
I canai devono (o almeno dovrebbero) mandare i cinghiali alle poste!
Non tirargli dentro il bosco.
Conosco delle squadre che su 100 cinghiali abbattuti in un anno l'80% lo sparano i canai..
Non è il tipo di caccia in battuta che piace a me...
Ma dove vai usanze che trovi!
Saluti
Marco

NB fammi SEMPRE sapere com'è la situazione DAINI dalle tue parti!

da Marco Benecchi x Marco Firenze  31/08/2015 5.59

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Mi piaccioni molto gli oleografici, ma, c'è un ma, per il quale ho scelto l'Aimpoint, parlo da ex canaio, quando entravo nelle macchie fradice l'Aimpoint continua a funzionare, ma se ti va l'acqua sull'oleografico dalla parte della lente che rivolta verso di te, oppure acqua sull'emettitore laser addio (feonomeno della rifrazione) e arriva la padella...il secondo motivo è la robustezza...non a caso lo montano sugli (al 50% Aimpoint, l'altro 50 % sono Trijicon: ma costa un capitale) M4 in tutti i teatri di guerra del mondo, giusto per dire che sono ben testati agli urti e maltrattamenti in genere...e comunque son gusti...ma se uno fa il postaiolo allora effettivamente, anche visto il costo, meglio un oleografico probabilmente, tanto si sta sotto l'ombrello (almeno dalle mie parti)...ciao ciao

da Marco Firenze  30/08/2015 23.05

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

È vero che l'olografico ha molti vantaggi rispetto al tubo..... ma è possibile che gli Aimpoint a tubo mantengano più a lungo la taratura?

da Paolo79 x Marco B  30/08/2015 16.29

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grazie per avermelo fatto notare...
Non me ne ero neanche accorto.
In Redazione devono averlo trascritto male!
Ovviamente intendevo 4000.
5000 sono un po troppi anche per dosi super "pepatissime".
Per quanto riguarda l'Aimpoint ormai monto (per me assolutamente no, solo per altri!) non più di 4 - 5 Punti Rossi a "tubo" l'anno.
Ho dato definitivamente la preferenza agli Holografici.
Saluti
Marco


da Marco Benecchi x Marco F  30/08/2015 10.21

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Bell'articolo e del resto non poteva essere diversamente con l'immortale 30-06, che ovviamente anche io ho con un Aimpoint Comp C 4MOA. Mi sa che ti è rimasto uno "0" ( ZERO) nella tastiera del computer, perchè se a 900 ms-2 una palla da 150 grani alla bocca avesse 400-500 Joule al massimo ci tiriamo ad una lepre a 20 metri: ovviamente ha 4000-5000 Joule. Saluti
P.S. Ma sono l'unico oppure altri come estrema ratio

da Marco Firenze  30/08/2015 9.07

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Il meglio o peggio e' soggettivo. La grandezza di una persona non la di misura per quello che racconta. La vita offre altri riferimenti di giudizio.

da Domenico  29/08/2015 12.50

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Aumentare di peso la palla?
Io direi invece di diminuirlo.
Tantissimi anni fa usai una scatola di vecchissime Norma da 130 grani SP e i compagni di caccia mi proibirono di usarle ancora perché facevano scempio della spoglia.
150 - max 165 vanno più che bene, anche perché
NON DIMENTICHIAMOLO MAI, tutte le palle che io indico come "fragili" sono sempre destinate alla caccia e quindi Solid Base e di struttura "seria".
Non ho mai consigliato per il cinghiale delle HP da Varmint o da Match...
Poi, e non mi stancherò mai di ripeterlo
TUTTO STA' A DOVE SI PIAZZA LA PALLA.
Il maledetto - benedetto cinghialaccio ha un crpro che ti ispira a prenderlo sempre piuttosto indietro che avanti
Mirali spalla anteriore - collo e vedrai che li "pieghi come un libro".
Ciao
A presto!

da Marco Benecchi x Paolo  29/08/2015 12.15

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

RAGAZZI,
ieri sera mentre mi stavo vedendo una puntata della serie FORTUIDE su Sky, ho assistito ad una scena che mi è parsa proprio come il "Cacio sui Maccheroni".
Un detective della serie è entrato in una armeria di un piccolo paese situato nel circolo polare artico a nord della Danimarca per prendere delle munizioni per cacciare l'orso polare.
Ha chiesto delle ...............................?????
30.06!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
L'armiere gli ha detto..
"Le vuole da 180 grani?"
Lui gli ha risposto (PER L'ORSO POLARE!) "Preferisco le 165..."
Puntata, credo, N° 9.
Me lo ha registrato mio figlio e non vedo l'ora di capire chi è l'assassino.
Anche se una mezza idea me la sono fatta.
Un caro saluto a tutti
M

da Marco Benecchi x TUTTI  29/08/2015 12.08

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Grande Marco, grande articolo, sai quanto sono fedele al .308 e forse mi allontanerei da lui solo per il 30-06 nella semiautomatica…
Sei meglio te di Blixen, Hemingway, Roosevelt, Zumbo, Boddington, e puoi dirlo forte!!!!!!!
p.s.: non ti curar di chi ti critica senza conoscerti davvero, non si rendono conto di cosa significhi dedicare un intera vita alla caccia senza avere il sangue blu!! Piuttosto gioisci delle soddisfazioni, delle amicizie, delle indelebili esperienze, della grande professionalità e perché no anche dei record, che hai collezionato nel tempo e che ti hanno reso quello che sei, un grande esperto del settore!!!
Un caro saluto

da 0/25  29/08/2015 11.31

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ok... Marco.... concordo su tutto.. anche perché questa é un pò l'ABC della balistica terminale.... quindi? Una 150 grani ad espansione precoce (Ballistic Tip o Hornady sst....) lanciata a 850 ms dovrebbe anche a cortissima distanza fare un buon lavoro... Ma essendo palle per canna rigata sono anche progettate per dare il meglio di se ad una distanza ipotetica non prorio vicina.... allora mi chiedo, non corriamo il rischio di vederla "esplodere"? E per un tiro di tre quarti? E se aumentassimo il peso di quella palla?....forse lavorerebbe meglio?

P.s..... da noi è ancora pieno di gente e fa ancora caldo.... ma siamo agli sgoccioli.... ihihih

da Paolo79xMarco B  28/08/2015 23.45

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Tutti col 30.06. Io per ora mi accontento del mio piccolo 308, tanto quello che mi serve è fare esperienza ed allenamento al tiro, così quest'anno spero di prenderne qualcuno in più dello scorso, di maledetti cinghialacci (ca..o se corrono...). E poi chissà se mi farò mai un 30.06, boh, vedremo. Un caro saluto e che la prossima stagione venatoria inizi a modo e sia prodigiosa per tutti noi.

da Stefano P.  28/08/2015 22.36

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

La risposta è talmente semplice da risultare "disarmante"
SEMPLICISSIMO, perché il buon vecchio 12 serve proprio per tirare a corto, da vicino, mentre TUTTI i calibri per carabina sono concepiti per tirare a buona distanza.
Tutti i calibri, compreso il 30.06 se tirati a distanze molto brevi "potrebbero far passata" perché la velocità è talmente alta che a volte il selvatico non si rende neanche conto che la morte è entrata in lui.
Ecco perché consiglio palle FRAGILI e leggere in grado di provocare grosse ed estesa ferite IMMEDIATAMENTE.
Cosa che palle lente e dure non fanno se non colpiscono qualcosa di duro.
Vuoi scommettere che tutte le volti che colpisce grandi ossa il cinghio resta sul posto..
Ecco la spiegazione.
Motivo per cui è più facile abbattere un cinghiale ad oltre 250 (come ha fatto di recente Filippo) che bruciarlo "al balzello" da 30 metri..
Come stai?
Un caro saluto
Marco

da Marco B x Paolo  28/08/2015 20.38

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Ciao Marco... si vede proprio che hai un amore travolgente per i calibri .30.... hai esperienza in materia da vendere e come sai io ti torturo per tutto... ma come mai qiesti benedetti cinghiali con il mitico cal 12 e una buona palla slug si inchiodano al passatoio e invece MOLTO spesso con il grande 30.06 fanno qualche piccolo allungo facendoti rimanere con il dubbio?
Senza rancore.... il tuo caro Paolo....

da Paolo 79 x Marco Benecchi  28/08/2015 19.39

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Scusami Gianni, ma rileggendo i nostri rispettivi post mi sono ricordato una piccola cosa...
Sempre per mettere "i puntini sulle I".
Non è che io voglio assolutamente paragonare il mio talento giornalistico - letterario con i personaggi famosi elencato sopra.
Ma mi piaceva ricordarti, se non hai avuto l'occasione di conoscermi meglio negli anni, che io in una ventina di anni che scribacchio su quasi tutte le più famose riviste italiane avrò scritto più di 100 articoli sulla caccia al cinghiale e sull'utilizzo del 30.06,
Il grande Ernest "SOLO" Verdi Colline d'Africa,.
Zumbo diversi articoli su Guns & Ammo, ma di Blixen, Roosvelt e Boddington, non ne ho letti moltissimi....
Solo per precisare
Saluti
M

da Marco Benecchi x GIANNI RM  28/08/2015 15.55

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

CARISSIMO,
ricorda che tutto quello che "è destinato al mercato americano" deve rientrare nei loro gusti altrimenti non si vende.
Come le automobili senza il portabicchiere per il caffè.
E quando le venderesti negli States?
Un basculante in 30.06 non ha ragione di esistere, specialmente quando ci sono calibri come il 7 x 65 e l'8 x 57 JRS, per non parlare poi dell'ultimo arrivato: il meraviglioso 30 R Blaser che io ho soprannominato il 30.06 con il collarino!
Tu non immagini quanto mi fanno tribolare gli express in calibro 30.06, con i loro onesti, ma pur sempre delicatissimi estrattori retrattili....
Un caro saluto
Marco

da Marco Benecchi x Vecchio Cedro  28/08/2015 15.48

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Caro Gianni,
CREDIMI,
Non so di Zumbo e sicuramente non potrei mai essere come Rooslvelt,
Ma a confronto agli altri sono COINVINTISSIMO,
tanto da poterci scommetterci la casa con tutto quello che c'è dentro
Che quanto lo uso e l'ho usato il il 30,06 loro se lo sognano.
Ripeto....
CREDIMI.
Indipendentemente dai selvatici abbattuti, io sparo una media di qualche migliaio di cartucce 30.06 l'anno.
A volte qualche centinaio la settimana....
Tutto qua...
Inoltre, sono SEMPRE CONVINTO che SUL CINGHIALE, il selvatico che maggiormente ci interessa,
L'ho più visto in azione io dei suddetti "mostri sacri"
Saluti
Marco

Dimenticano ancora...
Non ho mai avuto pretese di Sopravalutazione.
Non mi è mai piaciuto confrontarmi.
Io parlo per me e solo per me...............
Ariciao

da Marco Benecchi x GIANNIRM  28/08/2015 14.45

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Certo Benecchi che equipararsi od accostarsi nei suoi racconti di caccia a calibri come Blixen, Hemingway, Roosevelt, Zumbo, Boddington mi sembra una grossa sopravalutazione.

da Giannirm  28/08/2015 13.10

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

bravo, condivido tutto. Però su di un basculante vedo meglio un calibro classico europeo rimmed altrettanto valido efficace 1e ricco di storia.

da vechio cedro  28/08/2015 13.09

Re: IL PIU’ AMATO DAGLI ITALIANI

Bravo Marco.
Bell'articolo.

da Massimiliano  28/08/2015 11.20
Cerca nel Blog
Lista dei Blog