Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<novembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Mensile
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set23


23/09/2014 

Lo hanno “preso”! Chi ha ucciso l’orso marsicano a Pettorano sul Gizio, il paese dove è stato Sindaco l’attuale Presidente del Parco, Dott. Antonio Carrara, nonché già Presidente della sciolta Comunità Montana della Valle Peligna. Ha confessato: è stata la stessa persona che giorni or sono sarebbe stato ricoverato nell’ospedale di Sulmona per un trauma subito durante l’aggressione dell’orso al suo pollaio. Ora vedremo se agli inquirenti (o a chi per essi) saranno devoluti gli inutili 50.000 Euro dell’AIDAA: sarebbe uno spreco, ma anche una questione di correttezza: le promesse si mantengono!

Noi siamo pronti a scommettere che quella persona passerà guai giudiziari, ma anche, se ci sarà “un giudice a Sulmona”, che sarà assolto per il suo misfatto. Se risulterà vero quello che ha confessato, egli ha solamente difeso la sua persona e, soprattutto, i suoi interessi economici: ed oggi la legge giustifica finanche un omicidio in casi simili. Chiunque si sarebbe difeso se avesse subito una rapina nella propria casa!

Invece i soliti anticaccia hanno subito esaltato il fatto che l’orso sia stato ucciso “a pallettoni”, che per loro è come dire, “da un cacciatore”. Si, magari l’autore dell’uccisione sarà anche un cacciatore, ma certo è che l’orso lo ha ucciso per difendere i propri interessi e la propria incolumità e, soprattutto,... non durante attività di caccia. Cosa che ancora una volta conferma i dati storici che MAI NESSUN ORSO E’ STATO UCCISO DURANTE LA LEGITITMA ATTIVITA DI CACCIA (Salvo quella pratica dall’On. Erminio Sipari nei primi anni di vita del Parco Nazionale d’Abruzzo, da lui fatto istituire, quando la caccia era consentita nel Parco – cosa che, ope legis, resterà fino all’entrata in vigore della 394 del 1991!). Eppure l’onorevole Brambilla, nota animalista ed anticaccia, ha già provveduto a sproloquiare contro la caccia chiedendone la chiusura; ed a ruota hanno così echeggiato l’ENPA e la LAV.

Colpevole della morte di quell’orso non è quindi solo lo sfortunato cittadino di Pettorano sul Gizio, paese dove la presenza dell’orso non è mai stata così usale come oggi, lontano com’è dai confini del Parco d’Abruzzo, ma anche di chi da decenni non ha fatto nulla per impedire agli orsi  di lasciare i confini del Parco e di vagare sempre più lontano alla ricerca di quiete e di risorse alimentari prodotte dall’uomo che nel Parco non trova più. Ma, ci sarà mai un giudice o un’autorità disposta ad indagare su questa omissione?

Ora apprendiamo che anche il Ministero dell’Ambiente si è mosso, almeno per impedire che altri orsi siano uccisi durante le catture di esemplari per mere ricerche scientifiche; ricerche costate un occhio della testa che nulla hanno finora portato ai  fini della sopravvivenza e protezione dell’orso. Il Ministero ha proibito l’uso dei narcotizzanti per catturare gli orsi ma anche di munirli degli inutili radiocollari (hanno fatto credere che servono altresì per tenere sotto controllo gli orsi, mentre servono solo a monitorar i loro spostamenti a scopo di studio e... a trovare le carcasse di quelli uccisi!). Speriamo che almeno la decisione del Ministro serva a mettere uno stop alla nuova ricerca che l’Unione Europea si apprestava a finanziare per quest’autunno. Mai che si sia visto un Progetto Life per sostenere campagne alimentari per l’orso o per indennizzare almeno i danni da loro provocati: no, solo per studi (per lo più inutili), conferenze e pubblicazioni scientifiche e... Protocolli d’intesa! Intanto l’orso muore: già 4/5 esemplari negli ultimi 12 mesi (il che statisticamente, visto il ritrovamento “a caso”, si può ipotizzare siano forse il doppio!).

Certamente non è la caccia che va colpita; ed ha quindi fatto bene il Ministro dell’Ambiente a dire invece di smetterla con le catture ed i radiocollari, perché, se almeno ufficialmente, per erroneo dosaggio del sedativo è nota l’avvenuta morte dell’orsa Daniza in Trentino, in Abruzzo è quanto meno certa l’avvenuta morte di diversi capi del raro Camoscio, avvenute in passato durante le catture per trasferimento di esemplari da un Parco Nazionale all’altro. Catture invero necessarie, almeno in questi casi, ma di cui forse si è abusato negli ultimi anni visto il perdurare di ricerche su lupi, orsi e camosci, della cui morte si strilla solo quando a provocarle sono altri soggetti, certamente non autorizzati ma quanto meno con attenuanti motivazioni.
 
Intanto, nessuno che si chieda come mai tutti questi orsi vivono o si spostano fuori dal Parco Nazionale. Eppure sta in questa risposta la soluzione del problema e la VERA difesa dell’Orso marsicano. I provvedimenti vessatori non sono mai serviti a risolvere problemi sociali!

 
                                                 
Franco Zunino 
SEGRETARIO GENERALE AIW

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


108.162.219.12
Aggiungi un commento  Annulla 

6 commenti finora...

Re: A BOCCE FERME

Spesso quando leggo Franco Zuino mi compiaccio di aver aderito all'AIW.

da Arrabbiato 62  08/10/2014

Re: A BOCCE FERME

di questa vicenda quello che più mi dispiace e il povero DIAVOLO incolpato del misfatto. Non vorrei essere nei panni di quel poveretto lo rovineranno sicuramente e finirà anche in galera... io abito a Ravenna questa estate un disgraziato NON ITALIANO ubriaco ha ucciso un BAMBINO DI POCHI ANNI trascinato per centinaia di metri sotto gli occhi del padre e poi è fuggito! preso di un pò di tempo nel suo paese di zingari è gia fuori come se nulla fosse! Queste cose mi fanno paura in Italia. Negli USA fanno bene.

da Bear  03/10/2014

Re: A BOCCE FERME

Apprezzo e condivido quanto scritto, purtroppo "non esiste sordo più sordo di chi non vuol sentire"

da Johnny  30/09/2014

Re: A BOCCE FERME

Commenti troppo semplici per essere capiti!!! da chi non vuole capire!!!!

da claudio di anzio  24/09/2014

Re: A BOCCE FERME

Letto e apprezzato suo scritto , sono completamente D' accordo!

da Sandro Roma  23/09/2014

Re: A BOCCE FERME

Wilderness! Franco Zunino! Troppo giusti, semplici, diretti, chiari, normali, senza doppi fini, per pretendere che vengano tenuti in considerazione da chi ha le leve del vapore in mano.

da Ezio  23/09/2014
Cerca nel Blog
Lista dei Blog