Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<novembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30123456
Mensile
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
lug23


23/07/2014 

Purtroppo si, non si preoccupano di ambiente, non si preoccupano di occupazione e non si preoccupano dei problemi umani ma soltanto di quelli animali, spesso male e a modo loro. Innescano futili battaglie  contro tutti coloro che non li assecondano e contro la caccia in primis e se guardiamo fino in fondo, queste a cosa portano? Vedremo che servono soltanto per soddisfare le loro devianze e una loro mera visibilità. Una visibilità  che di fatto interesserebbe pochi e dal punto di vista mediatico durerebbe poco, e tuttavia porta tanto danno economico e morale ed innesca,  inevitabilmente, odio e tanta sofferenza..

Nel merito della questione che è in discussione al Senato in questi giorni, i richiami vivi, è doveroso analizzare quanto scompenso  produrrebbe l’indebolire o addirittura vietare questa pratica nell’attività venatoria. Verrebbe colpita una grande fetta del mondo venatorio italiano (il primo loro fine), ma prima di tutto verrebbe colpita una caccia altamente selettiva, sostenibile ma nel contempo povera, praticata per la maggior parte da persone anziane e spesso anche poco abbienti. Verrebbero colpite feste paesane e fiere ornitologiche, che tanta gente tutt’oggi frequenta con soddisfazione e ne apprezza la rievocazione sulla scia delle tradizioni del tempo che fu. Verrebbe colpito,  in un momento così delicato per l’occupazione, un indotto lavorativo  formato da tantissime famiglie che con tanto sacrificio ne ricavano un umile ed onesto reddito. Tutto questo soltanto per soddisfare strumentalizzate false verità, perché è chiaro: costoro mentono  sapendo di mentire.  In verità, alla fine per loro cambierebbe poco.

Qualsiasi sarà il risultato, non guadagnerebbero e non perderebbero alcunchè, mentre dall’altra parte si concretizzerebbe  una grande vuoto, sociale e culturale. Si perderebbero radici, tradizioni, valori ed ideali trasmessi dai nostri padri, elementi irrinunciabili che in tutti i tessuti sociali sono il fondamento e la struttura  storico culturale primaria per un’equilibrata e giusta società.. Si produrrebbe sofferenza per quelle generazioni  ancora legate ad usi,  costumi e modi di vivere rurali  non sostituibili,  e inoltre si verrebbero a togliere a quelle persone di età avanzata, quelle bellissime ed umili emozioni,   fatte di albe dentro un capanno ad ascoltare i loro ausiliari, compagni di avventura che amano e custodiscono con tanta passione. Cacciatori esperti che fisiologicamente soltanto quel tipo di Ars Venandi  possono praticare. E’ grazie ad alcune di queste persone ancora in vita ed ai loro padri,  e a tutti coloro che combatterono per la libertà e la democrazia,  che alcuni movimenti irrispettosi e ignoranti si possono permettere di distorcere verità e sputare offese gratuite e menzognere nei confronti di persone oneste che non la pensano come loro. La vittoria degli animalisti, per il cittadino non coinvolto e ignaro della questione, sarebbe un risultato irrilevante ed insignificante, ma a loro darebbe  la forza per ripartire  il giorno dopo ad adoperarsi nel rendere difficile l’esistenza a qualche altra attività umana. Ormai l’esperienza insegna che  questo è quello che sono. Lo hanno dimostrato e lo dimostrano  anche in Comunità Europea dove hanno avuto qualche politico animalista, che per i suoi fini ha fatto diventare illecito anche il consentito. Ha cercato di obbligare all’Europa a chiederci anche ciò a cui nessuno aveva mai pensato.  Le uniche cose che ha stupidamente e indegnamente stimolato e saputo strappare per il nostro paese, sono state le messe in mora e le procedure di infrazione.  Probabilmente i commissari europei, di loro iniziativa, non le avrebbero emesse.

Viviamo ormai in un contesto arido, regolato da computer e telefonini. I figli non seguono più le orme dei padri e per alcune generazioni, le più anziane o mature, c’è tanta nostalgia del passato. Vedono ogni giorno, con sofferenza, l’immorale caduta di valori ed ideali. Si evince una sottile ma continua opera dello sgretolamento di radici e tradizioni  in una società dove non c'è più nè vergogna nè rispetto.

I cittadini onesti cacciatori chiedono di poter praticare la loro passione e continuare ad accudire i loro ausiliari in santa pace,  nel pieno rispetto delle leggi e della sostenibilità, pronti ad adoperarsi per la massima collaborazione nel mantenimento di un ambiente sano e pulito, compreso il massimo rispetto del benessere animale. A tal fine ci auguriamo che una politica seria si muova e decida con  onestà intellettuale e con buon senso. Ci auguriamo che  prenda profondamente atto della reale situazione ed operi senza nessun pregiudizio.   Faccia questo per il bene comune, per il senso di giustizia e il fondamentale rispetto di tutti. Ci auguriamo che chi si trova nella stanza dei bottoni e non conosce a fondo la materia non si prenda la responsabilità di scegliere per una soluzione di non ritorno, non sarebbe ne onesto ne onorevole.

La caccia è tradizione, se muore la tradizione non resta niente.

Una società senza radici è come l’ albero senza vita, prima o poi è destinato a cadere.
 

Innocenti Terfiro

(Componente del Club italiano del colombaccio e componente commissione e organizzatore di una grande fiera ornitologica Toscana).


Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.68.65.82
Aggiungi un commento  Annulla 

24 commenti finora...

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Popolo IGNORANTE!!!!.... pensano solo alle chiacchiere, Si vergognino di questa gente!!!!. PENSATE alla DISOCCUPAZIONE ITALIANA!!!! ALLE TASSE, Allo Sciacallaggio Italiano!!!! Le donne Ambientaliste, sono solo ,donne che non pensano a d'altro!!!... L'on.Brambilla Pensasse, alla Grave situazione italiana che, gli animali,.

da Domenico Lenoci coord. politico CPA Martina.  11/09/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Davvero commovente Terfiro, ora puo' esultare per la recente vittoria.... Vede...Vaccari e Caleo saranno pure due teste vuote ma hanno capito che gli animali da difendere sono i cacciatori, votano e alimentano le lobby delle armi! Buona caccia a tutti voi....

da mg  06/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

ha ragione Ugo,sig Picchi,lasci perdere il signore in questione e la sua prepotenza.
Forza Terfiro e avanti tutta.

da taddei virgilio  04/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio


Sig.Picchi,lasci perdere,non risponda nemmeno a questo CACCIATORE.
Bravo sig. Terfiro,molto commovente,questa analisi sarebbe da mandare ai politici che di cultura venatoria non capiscono niente.Di nuovo BRAVO

da Ugo  03/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Intanto sono un cacciatore più di te. Pensa a quello che fai te per la caccia, Io esprimo un libero pensiero e tu sei un estremista nella tua risposta. Io mi permetto di scrivere IN UN BLOG LIBERO Perché SONO LIBERO che sia chiaro e NON HO OFFESO nessuno . se lei si è sentito colpito vuol dire che ho ragione IO. I toni pochi rispettosi sono i tuoi nei mei confronti. per cui ti dai una calmata se vuoi che ti risponda in concreto perché gli ordini lei li dia al suo cane ... chiaro? questo è il club... i prepotenti come te...complimenti...


da Marco Firovanti  02/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

bravo bravissimo Picchi52.

da massi  02/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Signor Marco, intanto gradirei che si facesse distinguere lei tra le nostre fila, a meno che non sia un infiltrato e provocatore, e poi vorrei conoscere in concreto cosa ha fatto e cosa sta facendo lei per la caccia. Come può permettersi di esprimersi con metodi poco rispettosi, estremisti e offensivi derivanti dalle frasi che abbiamo letto. Grazie.

da Picchi52  01/08/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

voi dei club cosa fate? io il vostro club lo chiduerei siete piu estremisti degli ambientalisti. prefersico un nemico ambientalista che posso distinguere che non un nemico tra le mie file.
perchè nella tu analsisi non scrivi come la pensate veramente?

da Marco  31/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Analisi più lucida e condivisibile non poteva essere scritta! Bravo Terfiro!

da massimo marracci  30/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Bene!!!! bravo...Complimenti!!!! ma... fin ora dov'erano i segretari Nazionali...? ho l'imbressioni ce la futura generazione sarà ambientalista!!!!

da DOMENICO 3  30/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Chiedo scusa per il "sinonimo" in luogo di "omonimo".

da pietro 2  27/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Mi scusi Terfiro,ma lei ha parlato degli animalisti come se di fronte o a combatterci,fossero loro con le loro iniziative o idee;loro sono solo i " manovrati", incoscienti del loro status(ho letto su geapress le osservzioni a cio' che e' stato scritto da lei o da un suo sinonimo per cio' che attiene all'argomento richiami e non mi sembra traspaia ,da cio' che anche altri cacciatori postano,molto " acume").C'e'qualcuno che,a seguito di storici e continui test sul numero di adepti su cui contare,ha capito che risorsa siano e da quale pozzo di San Patrizio attingere.

da pietro 2  27/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

non bisogna difendere ognuno il proprio tipo di caccia ma dovremo essere tutti uniti con una unica tessera associativa non 100 associazioni. forse ci faremo ascoltare

da mirco  26/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Grande verità che,a persone come noi,suscita commozione.
Io a quasi 50 anni continuo ad odorare il bossolo appena sparato,oppure ad odorare l'aria dell'alba e tutti questi"profumi" mi riportano indietro negli anni quando da bambino iniziavo ad assaporare la caccia con il mio Babbo,chissà,ma non credo,se i giovani di oggi,almeno la maggio parte,capisce cosa io intenda per "profumi"...non sanno cosa si perdono!!
Comunque credo che i nostri nemici si stiano esponendo in tutte le loro assurdità e piano piano il popolo cominci a capire la realtà delle cose....

da Io  25/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

BELLA E COMMOVENTE, SACROSANTA VERITA'. PURTROPPO NON SONO SOLTANTO GLI ANIMALISTI MA CI SONO CERTI PARTITI CHE LI APPOGGIANO. MOLTI DI QUESTI NON SANNO NIENTE DEL MONDO VENATORIO E DELLA CAMPAGNA. C'E' UN DETTO DOVE ENTRA LA POLITICA VA TUTTO A SCHIFIO, ED E' VERO.

da GIOVANNI  25/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Io penso che certe tradizioni non possono mai è mai finire,dobbiamo insegnare ai giovani i valori di certe cose,ho due figli maschio e femmina e sono stati istruiti per accettare tutto quello che è il mondo venatorio con fierezza,molto meglio di quello che purtroppo gli aspetta nella vita quotidiana!PRIMA CHE SPARISCA LA CACCIA SPARISCE IL MONDO!

da Bartalini Gabriele  25/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Un giorno un mio nipotino portò a casa da scuola una scatola di cartone con dentro un pò di ovatta e un uovo di piccione. In pratica la maestra aveva trovato quest’uovo di piccione sul davanzale della finestra a scuola e decise subito di sensibilizzare la scolaresca cercando di mettere in atto una fecondazione artificiale dell’uovo costruendo una incubatrice fatta da una scatola di cartone dell’ovatta e una lampadina. Mio nipote legato agli uccelli come da tradizione familiare si offrì di custodire lui l’uovo. Quando fui informato mi recai a scuola per conoscere questa maestra. Era chiaramente una animalista convinta ma a modo suo. Da subito mi guardò con aria di sufficienza e dall’alto verso il basso. Appena gli spiegai che quello che voleva mettere in atto era sbagliato, e che un uovo per essere fecondato ha bisogno di un calore costante e una umidità particolare che bisogna girarlo ogni giorno e che soprattutto ammesso che fosse nato il pulcino non è paragonabile a quello della gallina che può alimentarsi autonomamente ma nel caso del piccione non può neanche essere imbeccato perchè i columbidi inalano il cibo ai piccoli che lo assumono dal gozzo sottoforma di latte per i primi giorni. La maestra mi guardò senza parlare per almeno cinque minuti dopo diche mi chiese come mai io essendo un cacciatore sapessi tutte queste cose. Io gli risposi come mai lei essendo una maestra e un animalista non avesse conoscenza di nulla in merito. Ecco il male del nostro futuro molti dei nostri figli assumono false informazioni e manipolazioni di ogni tipo perché la scuola è orientata in un certo senso. Molti cacciatori mi dicono di aver tentato di indottrinare i figli ma poi da scuola sono arrivate discriminazioni di ogni tipo e hanno preferito accettare l’altro partito. La caccia è impopolare anche i politici cacciatori desistono dall’affrontare l’argomento. Parlare di ambiente e animali significa raccogliere consensi e voti e soprattutto soldi. Tutti i presidenti di associazioni ambientaliste raccolgono soldi ma ne investono pochi per curare l’ambiente. L’ambientalista è quello che alimenta i cani e i gatti per strada credendo di far loro del bene alimentano le anatre selvatiche nei laghi i piccioni nelle città i gabbiani e così via. Non sanno niente di niente per quanto riguarda il comportamento animale. I cinghiali non si uccidono i caprioli i cervi i daini in sovrannumero non si abbattono. Si possono catturare e spostare in altri luoghi a costi rilevanti con risultati fallimentari. La nostra salvezza sta nell’unificare tutte le associazioni in un partito politico in modo da decidere noi le nostre sorti. Ma sappiamo che i rappresentanti delle associazioni guadagnano abbastanza soldi per rinunciare all’incarico e a volte non c’entrano niente con la caccia.

da nino da Bari  24/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

grazie ancora grazie,perchè fa piacere leggere qualcosa di sensato...quello che stanno facendo da una ventina di anni e' tagliare una radice per volta cercando di farci cadere...ma quello che si sbagliano e' che noi siamo abituati a combattere per quello in cui crediamo,per noi la caccia non e' la moda del momento o un semplice tornaconto...per noi e' tradizione e passione e siamo disposti a lottare fino alla fine !

da roberto pistoia  24/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

CARO TERFIRO SONO LAUREATO MA NON CREDO CHE SAREI RIUSCITO A SCRIVERE ED A RAPPRESENTERE LE COSE COME HAI FATTO TU!E' VERO E' COMMOVENTE QUELLO CHE HAI SCRITTO E RAPPRESENTA FEDELMENTE LA REALTA' DEI FATTI E DEI NOSTRI SENTIMENTI!IO PRATICO LA CACCIA AL CAPANNO MA SENZA RICHIAMI VIVI E QUINDI EGOISTICAMENTE NON ME NE DOVREBBE FREGARE NULLA MA PENSO CHE TRA CACCIATORI DOBBIAMO ESSERE SOLIDALI E QUINDI OGNUNO DOVREBBE DIFENDERE OGNI TIPO DI CACCIA PRATICATO DAI COLLEGHI CACCIATORI!GRAZIE PER QUANTO HAI SCRITTO TERFIRO!

da mario  24/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

è un onore essere cacciatore capannista. Non credo che possano dire altretanto questi animalisti BUGIARDI E MENEFREGHISTI DELLE TRADIZIONI.
Bravo Terfiro bellissima lettera.

da Daniele  23/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

bravo complimenti

da lollo  23/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

purtroppo per noi cacciatori e per l'ambiente ,questa specie di animalisti ,sono il vero problema.spesso sono persone abbiatuati a non uscire dai confini di una citta' e non sanno qual'è la differenza tra un cinghiale e un suino o tra un cane o una volpe,tanto per dire. IGNORANTI PATENTATI

da cacciatore calabrese  23/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Grande Terfiro.....un onore averti tra noi !

da Massy  23/07/2014

Re: Animalisti: solo danno, dolore e odio

Commovente. E' un onore essere parte di questo mondo, aver solo ascoltato o conosciuto chi ha la mia stessa passione è forse dopo la mia famiglia la cosa più bella della mia vita.Sarò cacciatore per sempre e per sempre sarò orgoglioso di esserlo.

da P.G.  23/07/2014
Cerca nel Blog
Lista dei Blog