Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<febbraio 2021>
lunmarmergiovensabdom
25262728293031
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
1234567
Mensile
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
gen13


13/01/2014 

Trapelano altre notizie sull'indagine della magistratura romana che ha portato agli arresti domiciliari dell'Avv. Cerroni e di altre sei persone che sono coinvolte nell'inchiesta sul traffico di rifiuti del Lazio. Si dice che autorevoli esponenti di quel mondo collegato alla tutela dell'ambiente sarebbero implicati nella faccenda  con responsabilità anche gravi.

Circolano nomi di alcuni di costoro, che se le voci venissero confermate potrebbero risultare nel novero di quella vasta schiera di coloro che hanno contribuito a creare il sistema delle aree protette. Nel caso fioccassero denunce, rinvii a giudizio e, conseguentemente, condanne  definitive, si potrà pensare che la creazione di sistemi di aree protette potesse essere stato funzionale non solo alla creazione di clientele atte a rastrellare voti nelle elezioni ma anche alla "distrazione di massa" dell'opinione pubblica  convinta di vivere in un paese naturalisticamente intatto e fortunato e non in una nazione martoriata da un sistema illecito e diffuso di traffico di rifiuti con conseguenze micidiali per la salute umana. Come leggiamo su tutti i giornali, nel 1997 i risultati della Commissione Parlamentare di Inchiesta sullo sversamento di rifiuti in Campania furono segretati e poi volontariamente insabbiati da chi aveva interesse a non far conoscere la realtà del disastro ambientale italiano all'opinione pubblica, così come i risultati delle indagini delle forze dell'ordine.
 
Qualche mese fa il Boss Schiavone ha rivelato il sistematico avvelenamento della Campania avvenuto nel silenzo inquietante delle istutuzioni e noto agli "addetti ai lavori" fin dal 1997. Perchè i governi susseguitisi in quegli anni, governi in cui anche rappresentanti del movimento ambientalista facevano parte di maggioranze di governo, non intrapresero nessuna azione di contrasto della malavita e di bonifica del territorio? O comunque non denunciarono con sufficiente forza e chiarezza - anche con forme di protesta clamorose che in altre occasioni non hanno indugiato a sostenere - la gravità della situazione? A chi faceva comodo il velo di omertà calato sulla vicenda Campana? E quale ruolo hanno avuto nel Lazio certe correnti di pensiero che si ergevano a moralisti e protettori dell'ambiente mentre lo sversamento di rifiuti a Malagrotta veniva prorogato nonostante dal 2004 tale discarica era stata considerata "esaurita" e quindi non più capace di accogliere rifiuti? Che sia giunto il momento di conoscere un'altra verità?
 
(A.P.)

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.63.78
Aggiungi un commento  Annulla 

5 commenti finora...

Re: Sorprese dalle indagini sui rifiuti nel Lazio?

La speranza è che una volta cadute le "coperture politiche " tutto venga a galla. Siamo in Italia e resto scettico

da Johnny  17/01/2014

Re: Sorprese dalle indagini sui rifiuti nel Lazio?

vedrai che qualche nome verrà fuori. e qualche testa, come minimo, salterà. forse anche nell'entourage dei nuovi padroni del vapore

da chicco t.  13/01/2014

Re: Sorprese dalle indagini sui rifiuti nel Lazio?

Perchè i governi susseguitisi in quegli anni, governi in cui anche rappresentanti del movimento ambientalista facevano parte di maggioranze di governo, non intrapresero nessuna azione di contrasto della malavita e di bonifica del territorio? O comunque non denunciarono con sufficiente forza e chiarezza - anche con forme di protesta clamorose che in altre occasioni non hanno indugiato a sostenere - la gravità della situazione? A chi faceva comodo il velo di omertà calato sulla vicenda Campana? E quale ruolo hanno avuto nel Lazio certe correnti di pensiero che si ergevano a moralisti e protettori dell'ambiente mentre lo sversamento di rifiuti a Malagrotta veniva prorogato nonostante dal 2004 tale discarica era stata considerata "esaurita" e quindi non più capace di accogliere rifiuti? Che sia giunto il momento di conoscere un'altra verità?......................BUUUUUMMMMMM!!!!!!

da alessandro.cannas  13/01/2014

Re: Sorprese dalle indagini sui rifiuti nel Lazio?

Ale, speriamo non sia il solito "BUUUUUUUMMMMMM" all'italiana.

da Ezio  13/01/2014

Re: Sorprese dalle indagini sui rifiuti nel Lazio?

ma volete mettere il problema della caccia ? ben più grave che qualche rifiuto sparso qua è la..........specialmente per certi ambientalisti nostrani........

da cacciaforever  13/01/2014
Cerca nel Blog
Lista dei Blog