Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<aprile 2021>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Mensile
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set11


11/09/2013 

La Stampa on line, nella sezione L'editoriale dei lettori, pubblica in questi giorni una nota di Ferdinando Manzo, 40 anni, ingegnere di Viareggio. Non si esprime su questioni “ingegneristiche”, il suo è un intervento a gamba tesa contro la caccia, sulla scorta delle più trite inesattezze diffuse dalle associazioni animaliste in vista dell'apertura.

Del tipo:“le regioni e le province consentono ancora di sparare in periodi vietati, tra l’altro a specie ormai in crisi e il cui declino è accertato” o, “a settembre gli uccelli sono ancora nella fase della riproduzione e della dipendenza dei piccoli”. Concetti molto lontani dalla verità, che il buon Manzo, forse digiuno della materia, copia incolla direttamente da un comunicato della Lav, la quale, è risaputo, mira all'abolizione della caccia, quindi, certo non è il massimo dell'attendibilità. Non esistono specie per cui è aperta la caccia che si trovano in situazione di “declino accertato”, i dati che lo dimostrano sono quelli forniti in Europa dagli stessi ambientalisti. Inoltre se le regioni si discostano dall'ok dell'Ispra (che non è in grado di fornire dati aggiornati) lo fanno portando evidenze scientifiche.
 
Resta il rammarico per la superficialità con cui questi importanti quotidiani diano peso a chi, chiaramente disinformato o in mala fede, tenta di travisare la realtà facendo credere agli ignari lettori che le regioni italiane legiferino nello sprezzo di direttive comunitarie, delle leggi nazionali,  dei TAR, delle condanne della Corte Costituzionale e della Cassazione (come scrive nero su bianco la Lav in un appello che ha fatto girare in questi giorni).


All'ingegnere Manzo, risponde il nostro assiduo lettore Ezio Cardinale, che ha inviato la propria replica al quotidiano senza però vederla ancora pubblicata. In attesa che la sua risposta vada ad equilibrare quella dell'amico della Lav, e che le verità della caccia possano avere almeno lo stesso peso delle gravi accuse rivolte ai cacciatori, pubblichiamo noi la sua replica.
 
Spett.le Direttore

Si può essere sicuramente contrari alla caccia, così come si può essere certamente animalisti! Ci mancherebbe! Piuttosto mai nessun cacciatore ha voluto o vorrà obbligare altri, manco i figli, a percorrere in tal senso le sue orme. Gli anticaccia e gli animalisti vogliono invece, ad ogni costo, anche e soprattutto con la diffusione di vere e proprie falsità, far si che determinate persone, peraltro una minoranza, cambino il loro modo di vivere e di sentire.

La caccia in tutti gli Stati dell’area mediterranea, anche Europei, apre verso la metà di agosto a determinate specie di uccelli migratori  e di anatidi e chiude a febbraio, quando non a marzo.

In quasi tutto il nord Europa determinate specie considerate “nocive” possono essere cacciate durante tutto l’arco dell’anno.

In Italia, l’attività venatoria passa attraverso il filtro dell’ISPRA, che, al di là del fatto trattasi di un istituto di ricerca statale, con ciò che ne consegue in termini di obbiettività, comunque non risulta possa essere considerato “pro caccia”.

Ne consegue che i calendari venatori italiani, le specie cacciate e le modalità con cui si cacciano, sono tra le più restrittive d’Europa.

Solo e soltanto le condizioni ambientali determinano il successo o meno di una determinata specie e non certo la caccia “sportiva”,  tra virgolette perché la caccia così come io la intendo  e ogni vero cacciatore è molto di più e di diverso di un semplice sport. E’ un rito che segue regole, anche non scritte tramandate nei secoli, è conoscenza, è partecipazione, è  cultura, anche culinaria ma non solo, è sacrificio e molto alto ancora, che sicuramente non può essere a conoscenza di chi vede  la natura come un film di Walt Disney  o è comunque lontano anni luce dalla cultura rurale.

A sostenere che la caccia non arrechi alcun danno all’ambiente ed alle specie animali non sono certo solo i cacciatori ma importanti studi nazionali ed internazionali di cui  tutti possono prendere visione e l’esperienza vissuta di chi l’ambiente, la natura, la campagna la vive in prima persona da sempre e non solo con la visione di documentari alla TV o la lettura di riviste più o meno patinate.

Pertanto all’attività venatoria non consegue alcun scempio e neppure alcuna mattanza ma solo un prelievo ridotto e regolato di risorse naturali rinnovabili, così come avviene per la pesca sportiva, la raccolta funghi, tartufi, frutti di bosco.

Comprendo perfettamente che per un animalista un fagiano non possa essere paragonato ad un porcino ma questo è un modo di intendere dettato da quella religione, la religione fondamentalista animalista, per l’appunto, e non può essere esteso a tutti, o quantomeno, ancora non lo può essere oggi, quando i banchi frigo dei supermercati sono colmi di ogni genere di animali morti ed alcuni negozi di articoli di pelle e pelliccia.

E’ sicuramente vero che gli animali selvatici, tra cui pochissimi cacciabili o di interesse venatorio,  sono di tutti e pertanto, però,  ne consegue anche dei  cacciatori.

La malinconia più grande tuttavia, mi pervade quando leggo di associazioni che si autodefiniscono ambientaliste, che sposano teorie animaliste, magari appoggiate da mezzi di informazione di massa che in quel modo diventano di ….disinformazione.
Veramente, infatti, si è convinti che abolita la caccia  in Italia  si avrà un beneficio per l’ambiente?

Quando specie animali di nessun interesse venatorio e vegetali di vario genere, financo domestiche, sono scomparse negli ultimi decenni per il disinteresse e/o l’incuria umana, senza che alcuno si sia stracciato neppure un fazzolettino?

In tutti i Paesi del mondo, o almeno in quelli ove regna razionalità e lungimiranza, vi è una assoluta sinergia tra associazioni ambientaliste e quelle venatorie, entrambe consapevoli che il nocciolo della questione sta nella conservazione e nel ripristino ambientale e che la questione riguarda molto di più che il destino del “povero uccellino”.

Ma ormai  è pur vero che mi pare di recitare la parte di quell’attore di un noto film quando diceva:”Ma che te lo dico a fare!”

Ezio Cardinale, cittadino italiano perbene, anche cacciatore.

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.63.84
Aggiungi un commento  Annulla 

79 commenti finora...

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Per Flagg:
insegna ai tuoi famigliari come si fa ad uccidere animali, non proporti come insegnante o maestro... dove vuoi andare?? sei solo un povero di animo.. scusami ma l'ho capito subito!! le tue esternazioni fanno pena, stai attento che se ti fanno una visita al cervello potrebbero scoprire che sei un maniaco nazista, quindi potresti anche perdere il porto d'armi, anzi sarebbe giusto toglierlo a tutti i codardi della tua specie (Cacciatori impotenti mentali).

da Fajan  07/10/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

cancellatelo adesso questo commento:
Voi poveri cacciatori, siete la razza più insignificante nel regno animale. Le scimmie vi mangiano i risi in testa! continuate a spararvi a vicenda, farete un favore al mondo intero! Il vostro blog fa letteralmente defecare! Ci vediamo in giro per le aree dove non potete sparare, anche se voi pensate di poter fare sempre quello che volete, la verità è che ogni tanto vi sgamano o vi segnaliano alle autorità competenti... state in campana e rispettate le regole.... alla prossima!

da Fajan  07/10/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

La redazione deve eliminare i troll come weid altrimenti finisce tutto...

da bellaciao  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid .. che pena che fai !
oscurati !

da vasco  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ti ritiene appartenente ad una Razza Eletta, come adolfino. Quando leggo i tuoi post capisco che il razzismo esiste e va combattuto e debellato. Nessuno può ritenersi di una razza superiore con mentalità evoluto al cospetto delle scimmie italiote. A Norimberga ci sono ancora i cappucci pronti.

da bellaciao  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

"Lei parla a me di gestione ? voi che non sapete neppure cosa vuol dire censire gli animali? invece di scrvere cose inesatte mi spieghi cosa direbbe ad un fanciullo sulla caccia ! " post del 12-09-2013 sig.Weid

e sarebbero gli altri (ivi compreso il sottoscritto) ad offendere il buonsenso e la buona volontà (pure la dignità) di tanti e poi tanti selecontrollori appenninici e non ?

ma ci faccia il piacere signor "tuttologo dei mie pantaloni da lavoro"....
ps...orgoglioso di indossarli tutti i giorni !

da colombaio senese  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Giovanni, se non è mai stato a caccia da noi non potra mai capire. Flagg, sono meglio le nostre scuole delle vostre legga cosa ha scritto Gino. Flagg, ma quanti anni hai? mi sa che tu parli a vanvera e forse hai pure problemi mentali e tanti! Bellaciao hai sbagliato forum , quello dei partgiani non è questo e riguardo quello che scrivi forse è meglio che pensi a quello che avete fatto voi agli italiani ... foibe ... triangolo rosso ... è un forum di caccia ...

da Weid  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Intanto che tutti voi scrivete parole saggie, da noi in Piemonte è stata sospesa l'apertura con le stesse motivazioni dell'anno scorso. Sono cacciatore da quarant'anni esatti e sono stufo di sentire le solite tiritere. Tutti gli anni è la stessa storia. Complimenti comunque a chi ha ancora voglia di battersi per esporre le proprie idee!!!!!

da lorenzo  16/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Bravo Ezio !!!!!!!!!!anche io ho replicato sul ns quotidiano locale,ad un attacco animal-talebano,sul ns calendario venatorio,già a luglio......................nn è stato pubblicato e sò che nn lo sarà mai,,,,,,,,,,,,,,,,,temono il confronto!!!!!!!!!!!!!!!!1adiosu!!!!!!!!!!!!!!

da alessandro federighi  15/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid può sintetizzare il suo concetto di caccia.
Mi perdoni ma non riesco a decifrarlo. E' sicuramente colpa mia. Se per caso l'ha già scritto può riassumermelo. Grazie mille.
Purtroppo ammetto la mia ignoranza in quanto sono un alle prime armi, ho solo tre licenze alle spalle. Non condivido tutto quello che si scrive sul blog. In particolare emerge chiaro che tante persone hanno ottime idee ed intenzioni, ma purtroppo, siamo in Italia e quando si passa ai fatti queste intenzioni vengono quasi sempre applicate al contrario da altre persone che devono difendere interessi sempre particolari e mai generali.
Oggi buca. Due Lepri spadellate.
Credo che lei sia del Tre

da giovanni  15/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid e' un pericoloso razzista, proprio così'. Non ne avevo mai incontrato uno, mi mette i brividi, meglio l Brambilla! Capisco come da quelle parti nessuno si oppose ai fornì crematori. L'ho capito leggendo Weid.

da Bellaciao  14/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

@Jamesin, ne vale SEMPRE la pena!! :-) @Pietro2, tutto estremamente chiaro! ;-)

da Ezio  14/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid e' un pericoloso razzista, proprio così'. Non ne avevo mai incontrato uno, mi mette i brividi, meglio l Brambilla! Capisco come da quelle parti nessuno si oppose ai fornì crematori. L'ho capito leggendo Weid.

da Bellaciao  14/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Molte sono le cose chiare,Weid,oltre quelle che ha scritto lei.Si è arreso?Bene ora il coro può proseguire senza i soliti troll?Sa,a me piace l'appecoronamento su certe posizioni;essere il gregge ,insomma;quindi dei messia(unici o,almeno in pochi,proprio in virtù del ruolo loro assegnato dalla religione di appartenenza)non ne sento la mancanza.Ci sono molti siti,quelli anticaccia per esempio,dove invece i portatori e possessori del "verbo" sono apprezatissimi e capolfila;ne ha mai visitato qualcuno?Le assicuro che,da quel poco che ho letto,sicuramente per coincidenza,partono dai suoi stessi concetti per giungere alle sue medesime conclusioni e,poichè,immagino non abbia alcun obbligo terapeutico,mi chiedo:perchè ce lo viene a dire?Immagino (fertile fantasia?)per amore di "dialogo"!Ma allora quale miglior luogo dove troverebbe anche approvazione,a differenza di qui dove ci fosse stato UNO che l'ha seguita nelle sue peregrinazioni dialettiche(non credo abbia il coraggio di definirle concettuali)?DElle due l'una:o siamo tutti(coloro che postano)tutti pecoroni o tutti contro di lei;in ogni caso le due ipotesi portano ad una unica conclusione logica;non crede?

da pietro 2  14/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ezio , vedo che lei non accetta le critiche. la smetta con i giochini delle parole E CHIARO QUELLO CHE HO SCIRTTO se lei non arriva a capirlo MI ARRENDO io non lei. Questo è il mondo della caccia. Appena uno canta fuori dal coro giù legnate . Ma i problemi restano ragazzi. Jamesin grazie del saluto hai ragione c'è sempre da imparare ma questo vale anche per voi. Giovanni, legga bene quello che ho scritto oppure metta gli occhiali.

da Weid  14/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Io vi giuro non ho capito Weid. Va a cacciare ma sembra che stia male nel sparare alla preda. Mah??? Condivido Ezio e ammiro la sua serena chiarezza. Non è Domenica che si caccia veramente anche se Domenica si comincia.....in bocca al lupo a tutti...

da giovanni  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Caro Ezio, comunque ne valeva la pena ? Questo scrive e non si accorge di quello che ha scritto. Spero solo che almeno si è accorto di quello che gli avete insegnato, perchè forse è questo che voleva, non ti sembra ? Spero solo che siano stati in tanti a leggere. Weid a pensarci bene quelli come te che danno la possibilità di spiegare cosa è la caccia sarebbero alla fine da ringraziare. Weid ti saluto uomo di bosco

da jamesin  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ah caro Pietro2, allora chiedo scusa e mi cospargo il capo di cenere!!

da Ezio  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Hai torto Ezio:vedi che Weid ha detto si,che condivide quanto da te scritto?

da pietro 2  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Per fortuna le parole volano e gli scritti restano. Qui, persino in ordine temporale. Il primo che ha criticato (insultato??!!) è stato lei Weid con il seguente post:"scuola di vita uccidere? Non ti sembra un pò fortino come argomento? Che ne pensi? Credi che sia facile spiegarlo ad un bambino di 4/5/6 anni? Stile di vita ... per indossare la cacciatora sul posto di lavoro? sto blog è incredibile. fortuna che lo leggono solo i cacciatori."... Come vede so leggeere almeno un pochetto e dare il significato alle parole quando sono così chiare come le ha esprese lei. Pertanto non sono certo io a fare i giochetti, o meglio ad arrampicarmi sui vetri o a fare le giravolte. Se per lei la caccia è semplicemente "uccidere" non mi resta che prenderne atto e la mia più viva speranza è che lei NON sia un cacciatore. Passo e chiudo, anche perchè più chiaro di così, temo, sempre per limiti miei, di non sapermi spiegare. Mi consola molto che meglio di me l'han fatto sicuramente molti altri qui. Praticamente TUTTI. P.S.: Noto che la tendenza ad insultare il suo prossimo o comunque a porsi al di sopra di esso le è rimasta:"Se non sa leggere , provi almeno a capire."

da Ezio  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

IR tra poco cambiera parere , nelle scuole italiane non insegnano a uccidere . Vedrà, invece di offendermi , tra poco , mi darà ragione . Ezio , ho solo risposto alle critiche che mi sono state mosse. Se vuole le riscrivo tutto . Riguardo l'abbigliamento il fenomeno TECNICO FAUNISTICO colombaio mi ha offeso e io ho risposto. Se non sa leggere , provi almeno a capire. Non faccia il giochetto delle frasi trascritte C'E' UN SENSO IN TUTTO ma vedo che non è risucito a capirlo.

da weid  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ezio, non ti curar di loro ma prosegui il tuo cammino. Siamo troppo avanti per loro, non hanno altri argomenti se non gli insulti per cercare di arginare la cultura venatoria. Poi ricorda non tutte le ciambelle escono con il buco, quindi può succedere che qualche cacciatore abbia il pda vinto con l'uovo di pasqua.

da P.G.  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid scuola di vita uccidere? Non ti sembra un pò fortino come argomento? Che ne pensi? Credi che sia facile spiegarlo ad un bambino di 4/5/6 anni. Certamente SI. Ho una nipotina che quest’anno va in prima elementare, ma sin dall’età di tre anni gli è stato spigato che se vuole mangiare carne a due possibilità: o azzannare l’animale vivo o ucciderlo . Senza pensarci tanto la risposta è stata: spara nonno. E’ solo una questione di testa e credere in ciò che si fa ma, se Lei trova difficile spiegare questo concetto ed essere convincente è più che evidente che Lei NON E’ CACCIATORE E NON CREDE AFFATTO SULLA SUA SCELTA DI VITA SE MAI FOSSE UN CACCIATORE. Ossequi

da I.R.  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid facciamo così,allora(tagliando la testa al "topo",per evitare polemiche pretestuose che hanno avuto l'insperato,o voluto,"anticaccia",risultato di condurre l'attenzione lontano dalla notizia);LEI CONDIVIDE O NO QUANTO SCRITTO DA EZIO?Come altre volte(nessuno ci si è mai attenuto)la pregherei(poi può disquisire quanto vuole,successivamente)chiedo,se possibile,in risposta un semplice monosillabo.

da pietro 2  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

"scuola di vita uccidere? Non ti sembra un pò fortino come argomento? Che ne pensi? Credi che sia facile spiegarlo ad un bambino di 4/5/6 anni? Stile di vita ... per indossare la cacciatora sul posto di lavoro? sto blog è incredibile. fortuna che lo leggono solo i cacciatori." ..... " Ezio , la sua incompetenza è incredibile WEIDMANNSHEILL è un saluto tipico della nostra gente se non ha compreso questo mi chiedo che battaglie voglia comabattere. Lei parla a me di gestione ? voi che non sapete neppure cosa vuol dire censire gli animali? invece di scrvere cose inesatte mi spieghi cosa direbbe ad un fanciullo sulla caccia!" .... "colombaio da noi fai fatica a trovare uno in mimetica , con gli stivali di gomma e il cappello da muratore. da voi è la regola ( anche con la tuta da lavoro)....." ... Queste sarebbero critiche????!!! Se le avesse scritte un animalista io le avrei interpretate come insulti. Visto che invece pare provengano da un cacciatore ed almeno IO ho senso di appartenenza mi sono sentito in dovere di cercare di spiegarmi meglio, anche se, presuntuosamente, credo non ce ne fosse neppure bisogno. E comunque estremamente sconfortanti, sempre e solo a mio avviso, ovvio, le frasi provenienti da chi si autodefinisce CACCIATORE, intese a definire la caccia come mera "uccisione di animali" e che idividuano il cacciatore "degno" banalmente dal suo abbigliamento e non invece dal suo COMPORTAMENTO!!!. @Lupo69, lo so non la pubblicheranno mai. Hanno il TERRORE del confronto. Il più scarso di noi in comunicazione smonterebbe le loro tesi in tre secondi e questo non lo potrebbero sicuramente accettare. La Zampa, che è la rubrica animalista de La Stampa, un tempo pubblicava i post di tutti ed i cacciatori intervenivano numerosi, anche se a volte con qualche difficoltà. Da un po' di tempo ci arrivi solo tramite facebook. Troppo diretto ed immediato risultava il confronto e certo le teorie animaliste non ne uscivano mai bene. In bocca al.... lupo!! ;-)

da Ezio  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ezio, gran bella lettera di risposta, purtroppo pubblicata e letta solo su questo portale, non mi illudo certo che gli illuminati della disinformazione di massa la divulghino… Riguardo a certi atteggiamenti, posso dire solo che l' abito non fa il monaco, ma il suo comportamento e le sue azioni si...

da lupo69  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

ale...cosa le dicevo lei appartiene alla preistoria !! riguardo al bidet è tipicamente italiano ha ragione per il diritto alla prima notte si vada a rileggere la storia ( visto che ne fa parte) che sta commettendo un grave errore. Pietro si , non ho nulla da condividere con chi ha il prosciutto sugli occhi e non voglio sopraffare nessuno mentre lei si. siete il mondo della caccia italiano . che non accetta critiche da niente e nessuno . Venga su a caccia da noi. scoprirà un'altro mondo di gente chiusa , certo, ma con grande rispetto della natura e della caccia. Ale , qua è pieno di romani , tutti molto simpatici e cordiali, io non ho nulla contro Roma ma difendo la nostra identità . voi avete conquistato il mondo noi la nostra autonomia con grande determinazione .

da Weid  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid,sono sempre più convinto che lei con la caccia abbia poco o nulla da condividere se non l'avversione;glielo dico perchè solo chi questa passione non l'ha nel può continuare(ribadisco il concetto già espresso nell'altro post)a mistificare(il termine non è assolutamente offensivo ma chiarificatore),"stile" comportamentale che è regola degli anticaccia per sopraffare le avverse ideologie,una realtà che è sotto gli occhi di tutti,adepti e non;cioè la negazione della realtà!"...per me potete cacciare anche in mutande ma non ho sollevato io la questione".Suo primo intervento(se lo rilegga):"Stile di vita...per indossare la cacciatora sul posto di lavoro?"Mi scusi sa' se per me(completamente al buio della luce di un "verbo" in possesso di pochi eletti comelei)i particolari insignificanti hanno aiutano(non certificano)nel comprendere chi "dice" ciò che non pensa!"Se la ribbevemo";come quegli ignorantoni di sparatori dell'inferno venatorio si salutano!

da pietro 2  13/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Si sta giusticando..state ancora con il diritto alla prima notte....senza noi Romani vi starestre ancora chidendo a cosa serva il bidet......

da alessandro.cannas  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

caro Ale , apprendere che si fa parte della preistoria non è mai piacevole ma è cosi. si rassegni. riguardo agli abiti è stato il tecnico faunistico colombaio che dopo 25 anni di gestione ha capito tutto. Per me potete cacciare anche in mutande ma non ho sollevato io la questione. mi sono limitato a rispondere. Certo, però , quando scendo vedo un largo uso di cappellini in loden, camicie tirolesi, calzoni e camice tecniche di nostra produzione. e sono certo che tutti voi avete un capo acquistato dalle nostre parti. Riguardo all'autonomia fate pure . certo siamo un costo per l'Italia, ma abbiamo mantenuto intatto un paradiso e cosi lo sarà ancora per moltissimi anni.
Weidmannsheill per la vostra apertura

da Weid  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Giusto Fromboliere ciò che dici e questi "scontri" non avvengono solo qui ma anche nei consigli degli atc, nei circoli dei cacciatori, nelle armerie, al bar... La caccia ed il modo di intenderla sono moooolto vari ed in più l'Italia confina a nord con stati di stampo austro-ungarico ed a sud con il nord Africa, con ciò che ne consegue. Rimango convinto che comunque ogni idea deve essere espressa, deve circolare quanto più possibile. Solo così si ha la possibilità di far emergere ed infine trionfare quelle giuste, anche se costa molta più fatica e rosicamento di fegato che imporre d'imperio la propria volontà ad altri, comè stato fatto, in sostanza, prima dell'avvento di internet. Piuttosto la difficoltà sta nel trovare le persone giuste e CREDIBILI che a livello "dirigenziale" sappiano sintetizzare le idee giuste per trasformarle in programmi operativi generali. .... Per parte di ciò che è "venuto fuori" mi sa che vivo in luogo privilegiato!! Da noi molti allevano ancora animali per il consumo domestico e certo i bambini sanno fin dai primi anni dell aloro vita a cosa sono destinati quegli animali e sanno anche la cura ed il rispetto che hanno nei loro confronti chi li alleva. Poi nelle recite scolastiche di fine anno, a volte appare ancora la figura del cacciatore e fino ad oggi mai in modo negativo. magari in modo spiritoso, ironico ma mai negativo. Perciò, leggendo le "paure" o le situiazioni di alcuni di noi , mi sa che devo iniziare ad apprezzare ancor più quello che ho.
In bocca al lupo a tutti!! Ma proprio a TUTTI i cacciatori!!! Per me dal 29 p.v...TAR permettendo...

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

In bocca al lupo a tutti per domenica!

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

grazie Alessandro Cannas per l'aver portato in risalto in maniera saggia e pacata la grave offesa perpetuata dal sig.WEID in questione .
A me non riesce esser sferzante e diplomatico PUNGENDO SONORAMENTE chi esonda,cadendo facilmente nei tranelli offensivi messi lì da elementi del genere.
Avvalorando il post.pensiero successivo del sig.Fromboliere

grazie di nuovo.

Massimiliano

da colombaio senese  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

.."con gli stivali di gomma e il cappello da muratore. da voi è la regola ( anche con la tuta da lavoro)..."
Non volevo entrare in questo,chi lo dice che che son gentuccia Lei? E chi e' Lei per dare simili "sentenze" su altri uomini, per caso l'oracolo di Delfi?
Ci vogliono spalle molto ampie..Mi creda.....

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

dimenticavo,tanto per la cronoca i miei nipoti oggi hanno rispettivamente due 8 anni e uno 10....E non e' preistoria...

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

weid,lo ridica, che rido tanto! 24 anni preistoria? Mi sto scompisciando dalle risate,forse le sfugge,o non ricorda,o magari ignora, che all'epoca uscimmo dalla piu' grande battaglia anticaccia mai avvenuta in Italia, superammo ben 4 referendum nazionali di cui due sull'842 martellarano ripetutamente sui media,ci si misero, attori, soubret,politici, cantastorie di ogni fede e religione vari oracoli e sciamani,ancora lo ricordo mi fecero i marroni a peperini,e' stata poi l'epoca della nascita del retropensiero politico di cui ho accennato sopra ....Su via, ma veramente crede che urini dal ginocchio?
Ma nessuno la insulta, si offende da solo, affermando simili castronerie...

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ma le mischie Fromboliere,come ben sai,hanno ataviche origini,esotiche direi,come se provenissero da oltreoceano,dalla Florida per esempio(vero Renzo?)!La invidio Weid perchè lei SA'?E mi creda,in questa convinzione c'è tutto ciò che la società ti chiede di pagare per credere di esserne parte!

da pietro 2  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

BRAVI!!! Bravi tutti, senza distinzione: rimane sempre un fatto, comune poi in ogni blog su questo portale, dove, quando si comincia con l' intento di confrontarsi con spigolature esterne, si va poi a finire, irrimediabilmente in un frullatore interno, in una mischia tra condiscepoli. In contesti simili crolla ogni intento primario di fare capire alcunché a chicchessia, quando nemmeno ci capiamo tra di noi. Addio patria mia.

da Fromboliere  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

.."con gli stivali di gomma e il cappello da muratore. da voi è la regola ( anche con la tuta da lavoro)..."
Come fa notare (sempre in modo molto attezzoso)..qualcuno che manda avanti la baracca dovrà pure esserci....purtroppo mantendo anche chi si diletta ed è capace solamente nello strombazzare risiorie lagnette con cornetti vari e pur magari con qualche piumetta di pollo in testa !

Ah..dimenticavo i laccioli col medaglione al collo e i pantaloncini corti da spiaggia.........con tanto di calzettoni in acrilico !

ahimè,pure questa è Italia......
volentieri vi aiuterei nella vostra richiesta di indipendenza/autonomia......

da colombaio senese  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

alessandro altri tempi...la preistoria ... io sono la realtà ODIERNA oggi "amico" è tutto diverso. Forse non se ne accorto ma 24 anni fa neppure li consocevano i caprioli a Roma! 24 anni fa non cerano neppure le offerte televesive odierne dove i bambini vengono stravolti con il regno animale !!! Alessandro ma lo conosoce il mondo pedioatrico di oggi oppure continuiamo a girare con il prosciutto sugli occhi? Le cose sono diverse anche se voi non lo ammettereste MAI. Volete insultarmi , darmi del idiota, del incopetente presuntuoso, va bene ma io ho scritto SOLO LA VERITA.
PG. ... --- ... --- .... !!! Pietro, se le basta cosi cosa vuole che le risponda.

da weid  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Caro Weid io non ho mai detto che quello che dico io è giusto e quello che dicono gli altri è sbagliato, o idea che lei non sappia bene estrapolare i concetti dalle frasi che scrivo. Se crede che io sia arrogante solo perchè ho fatto una precisazione sull'esposizione dei suoi concetti (senza essere tra l'altro volgare) e solo per averla definito pomposo (che è colui che crede di sapere più degli altri) allora lei che sbandiera ai quattro venti risposte , giudizi , consigli puramente personali come si definisce. Mi creda dia risposte umili ( come credo lo facciamo tutti noi) e nessuno penserà mai di avere attriti con lei.

da P.G.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid,solo due precisazioni a titolo personalissimo:la prima e' che non puo' assolutamente giudicare come io sia( e se lo fa' solo da quel che ha letto non farebbe altro che rimarcare la superficialita' di un giudizio quantomeno affrettato); la seconda e' che quella distanza che crede di vedere nella mia personalissima visione della vita(questa) da quella che per molti rappresenta la " verita'",e' la principale ragione che mi spinge a credere in cio' che penso;e a me QUESTO basta!

da Pietro 2  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Si weid,ho una figlia di 24 anni,che caccia con me, nel suo tempo libero e, lo fa da quando aveva 5 anni, iniziammo con le allodole a oggi viene anche in caccia di selezione,fa pesca in apnea, in acqua spara anche meglio di me.Ho tre nipoti maschi due son figli di mia sorella, son venuti a caccia con me vengono a caccia con me,come lo faceva mia sorella,l'atro nipote e' figlio di mia cugina,e' crescituo in ambienti Toscani pur essendo di Roma, mia cugina ha quel retaggio mentale un po retro' ma lo ha lasciato libero di scegliere..Se ho portato a casa davanti a loro carcasse di animali morti...Si, curiosissimi e attivi nella preparazione della carne da cucinare!!!!E altrettanto voraci nel consumarla...Come ai figli di amici non cacciatori non ho mai nascosto nessun animale morto anzi...Proprio perche' son curiosi li mostro loro e poi li mangiano e vedesse come gradiscono...fa loro piu' impressione il pollo nelle scatolette "nudo" che un mazzo di alzavole... Non vorrei che Lei,fosse stato infettato dal quel malessere e disagio venatico che il retropensiero sta cercando di seminare....Sarei dispiaciuto...Per lei ovviamente!

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ehh già , lode, 30 con lode a Alessandro Cannas, se la merita tutta per la sua tesi . E gli altri ? Tutti quelli che scrivono , magari a modo loro, come fa il sottoscritto con le sue stupidate poetiche su come si va a caccia e cosa rappresenta per lui e su i suoi personali ricordi; sulle lettere come quella di cui sopra, sul tentativo di far comprendere ai ciechi che esiste anche la luce e non solo la tenebra . Sulle cose che la caccia dona sotto forma di emozioni e civiltà, cultura , aggregazione . Sul fatto che non è solo sparare e uccidere ma compiere qualcosa di più. molto più, antico e ancestrale che lo stare a discutere su chi ha inventato il fuoco . Il fuoco non è stato inventato è stato scoperto, come la caccia; per sopravvivere . Non si può fare a meno del fuoco ; non si può fare a meno di vivere ... senza controbattere alle mistificazioni di alta moda A questi non vogliamo dare nemmeno la licenza elementare, con nota di riguardo da far firmare ai genitori ? Ezio, continua ... continuiamo che la goccia d'acqua distrugge le rocce, anche le più dure ; anche quelle DISINFORMATE

da Renzo  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

colombaio da noi fai fatica a trovare uno in mimetica , con gli stivali di gomma e il cappello da muratore. da voi è la regola ( anche con la tuta da lavoro).
riguardo al "pruch" hai capito tutto . Bravo qui si vedono i TUOI 25 anni di gestione. PG mai visto uno più arrogante di lei. Alessandro, spero che lei abbia dei figli ma da come si esprime penso di no. Il suo naturale accostamento e solo nei suoi sogni. provi a portare una carcassa di capriolo morto ad un fanciullo che vedrà come capirà subito il "naturale accostamento".
pietro sono un cacciatore come lei ma senza prosciutto sugli occhi che scrive la verità . che non è la sua. anzi lei è ben distante.

da Weid  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Siamo sempre lì:"loro"scrivano,parlano e dibattono sfruttando ogni tipo di informazione pubblica,"noi",o meglio chi ci divrebbe rappresentare,NO!!!

da io  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Concedete tempo:canovaccio-brutta-bella-post stile domeniche unioniste!La naturale e collaudatissima consecutio.....

da Pietro 2  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

per questa tesi, totalmente condivisibile, meriti una laurea ad honorem venandi,
Alessandro Cannas: 30 e lode! vale ancora il bacio accademico? allora 100 centesimi!

da Fromboliere  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Questo volevo Ezio, una riflessione su cio' che siamo e sono "loro" poracci alla fine....Ecco perche' non dobbiamo "assorbire" l'influenza del loro pensiero non dobbiamo cadere in questo,la ricerca, a prescindere, di un consenso o legittimazione della gente,su una caccia sostenibile o altre fragnacce mediatiche...Stiamo mettendo in discussione il nostro stile di vita..se cerchiamo questo, e gli diamo ragione...

da Alessandro.Cannas  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

"Siamo anche noi incatenati a sta giostra...Anzi gli altri... io no!" ....
Io neppure. Mi ritengo una persona semplice e qualcuno mi rimprovera pure di essere a volte semplicistico. Come non essere d'accordo su ciò che sostieni Ale? E su ciò che scrive Fromboliere??
Ed altri cacciatori qui ed altrove?? Personalmente ho una passione e la vivo seguendo il più possibile i binari della legge. Andare a caccia è ancora lecito moralmente e legittimo per lo Stato. Io non obbligo nessuno a diventare cacciatore, rispetto le idee ed i comportamenti altrui , quando si esprimono senza violare la legge o almeno il buon senso e di conseguenza PRETENDO che gli altri facciano lo stesso con me. Troppo semplice o semplicistico??

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Con l'ipotesi sula tempistica nessuno(purtroppo) ha voluto azzardare previsioni e Weid ha voluto confermare solamente le mie:15 ore perchè il primo "abboccasse"!Se ne sentiva la mancanza delle certezze e dei vangeli,oltre che della solita ipocrita e bugiarda(evoluzione della prima)malafede,a dispetto delle palesi verità,come questa:ma se questo blog "lo leggono solo cacciatori,per fortuna",lei che cos'è Weid:migratorista o cinofilo convinto?Non sapete resistere alla chimera della menzogna neanche un secondo!Figuriamoci quando gli asserviti media vi lasciano senza contradditori,cioè il 99% delle vostre "evangelizzazioni"!

da pietro 2  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

La riforma del pensiero si intende un sistema di coercizione usato per educare il popolo ad abbracciare l'ideologia e ad integrarsi negli ingranaggi dello stesso,traducibile come "rimodellamento ideologico",questo sistema ha rieducato l'autore, quarantenne,dell'accorata lettera contro l'attivita' venatoria, lo fanno strategicamente e vanno a colpire,specialmente, le giovani menti dei fanciulli.
Ma questo dipende da una retro evoluzione politica che avuto il Paese legittimando forme politiche innaturali, le quali come ogni buon sistema,hanno occupato le migliori fonti di informazione ed educazione nazionale.Come giustificare sistemi inutili di erogazione economica a danno degli utenti? Quale migliore imputato puo' esser una attivita "armata" altra fonte di retaggio ideologico preconcetto o per lo meno legato a sistemi totalitari dove le armi le ha soltanto l'esrcito o qualche forma di "governo organizzato" Ciò che a noi sembra un complesso di manovre coercitive è per loro un'esperienza che eleva moralmente, mette in armonia e risana. Siamo così di fronte ad una manifestazione di totalitarismo, ad una politica arbitraria in uno "Stato monolitico"; ma, al tempo stesso, di fronte al prodotto di un movimento ideologico, di una mistica pseudoreligiosa che crea sia le esigenze che il fervore atto a realizzarle. l'eccitazione di sensi di colpa e di vergogna in rapporto alla comunità. I soggetti recalcitranti sono sottoposti a maggiori pressioni, aventi anche lo scopo di far perdere la faccia, che indica il riconoscimento sociale, il prestigio e la stima dell'individuo laddove i rapporti interpersonali sono, sempre basati sul compromesso e sul messaggio indiretto. A forza di usare gli stessi schemi verbali per tanto tempo, si è così abituati ad essi che se ne è incatenati,come quel forte disagio che ha il mondo venatorio che e' alla continua ricerca di consensi con il popolo...Siamo anche noi incatenati a sta giostra...Anzi gli altri... io no!

da Alessandro Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

... il bambino?!??, questo soggetto reca in se, in modo del tutto naturale, oserei dire pressoché genetico, l' istinto della predazione. Mettete insieme più bambini e oggetti e vedrete voi stessi i tafferugli per appropriarsene. Mettete un bambino al mare e subito vorrà il salaio, la cannetta per la pesca e poi la fiocina e via di seguito. E questo ottengono, da quanto si può vedere sulle spiagge, perché sono oggetti di libera vendita, ma certamente atti all' uso della predazione o per lo meno al suo intento. Ora rapportiamo questo istinto agli insegnamenti scolastici, alle favole raddrizzate, al comune senso dell' educazione, ma sopratutto al vivere in città, lontani dai campi, dalle lucertole, dai topi e dalle rane, che sempre ce ne siano ancora, e quell' istinto di predazione viene scisso. I passeri non sono i polpi, e crescendo si conserva l' idea che la lepre non è come una spigola, il capriolo non è come una ricciola e bamby non è come un tonno....

da Fromboliere  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

@Ale e tutti quelli che interessa ...e, ancora un esempio di "caccia scuola di vita", pensate quante volte un selvatico si fa beffa di noi, nonostante la nostra intelligenza, la nostra supertecnolgia, il nostro sentirsi "invincibili". Un animaletto che si beffa ...e quante volte accade!!....del superpredatore con il fucilone, i supercani, ecc ecc ecc !! Che grande insegnamento di umiltà!! Per chi lo sa e lo vuole cogliere, ovvio....

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

cosa direi io a un fanciullo sulla caccia? Il passo e' di una facilita' disarmante,che neanche immaggina.....L'accostamento alla naturale predazione degli animali per cibarsene, stimolando la sua naturale curiosita del famoso "perche'?"viene spontaneo al fanciullo chiederci, come sempre succede, ma il pollo che mangiamo come e' morto? E morto, perche' l'uomo e' anch'esso un predatore e si mangia gli animali,la caccia non e' altro che lo stesso sistema che usa il tuo macellaio per fornirti la bistecchina.Lui usa il coltello, noi usiamo lo stesso tuo fucilino a tappi,ma il nostro e' vero e spara pallini. E ci mangiamo il fagiano..Il bimbo sorride...E insiste con altre domande piu' mirate e, resta affiscinato da un mondo di immagginazione semplice che non va deviata con menzogne La strategia e del tutto naturale,la menzogna del dire che gli animali e pesci al supermercato dormono, e' come dirgli che esiste babbo natale...

da Alessandro.Cannas.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

mi permetto Weid........al di là della pittoresca onoreficenza (solo quella) alla preda prelevata e di un quantomai quasi comico vestiario in uso dalle sue parti(mi pare di capire),sarebbe rispettevole una sua più attenta considerazione nei confronti di chi la gestione degli ungulati la perpetua da circa 25 anni anche in zona appennino...con eccellenti risultati anche e sopratutto grazie a censimenti/transetti e avvistamenti per l'intero anno solare !
abbassare un pò la cresta e peccar un pò meno di superbia ed attesosità nel ritenersi unici portatori di etica-cultura venatoria è e sarebbe già un bel passo in avanti per tutti...anche agli occhi di chi ci è avverso.
Con rispetto la saluto

da colombaio senese  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Gino, dimenticavo. Hai fatto ciò che era giusto perciò sei un grande!! Viviamo nel "sistema" del "contrario". Si può assecondare traendone benefici oppure combatterlo anche in minima parte. Ripeto, in un modo o nell'altro ci si deve sentire a posto con la propria coscienza. Tu sei a posto con la tua per ciò che hai fatto?? Credo di si perciò amen. Dal mio insignificante punto di vista quello che hai fatto tu ti colloca tra i GIUSTI. Ma non è il mio o altrui giudizio che ti deve far star bene o male ma ciò che tu pensi di te stesso. In bocca al lupo per tutto!

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Gino battaglie perse non ne esistono. La storia ci insegna che persino gli sconfitti sono riusciti dalla sconfitta a trarre insegnamenti per poter ottenere successi in seguito. Persino mettendo poi "sotto scopa" in altri modi chi li aveva sconfitti. Weid, la delusione più grande è che lei si presenti come "cacciatore". E pure tra i cacciatori illuminati!! La mia incompetenza credo sia pari alla sua arroganza. Dei miei limiti però sono perfettamente conscio. Comunque visto che rispondo con discreta educazione persino agli animalisti non verrò meno neppure con lei. cacciatori si nasce e difficilmente si diventa. I miei figli li porto con me quando seminiamo i raccolti a perdere, quando puliamo i sentieri, quando facciamo i censimenti notturni e diurni, ai caprioli, i primi, ed i secondi ai fasianidi al canto. Gli insegno che alberi ed animali fanno parte di un "sistema". Gli insegno che per ottenere ogni piccolo risultato di "carniere" bisogna prima farsi il mazzo, curando con attenzione ed allenando assiduamente i cani, ripristinando e conservando l'habitat che ci circonda. Ma non gli parlo solo di caccia ma della natura nel suo insieme, che vivo in prima persona da quando sono nato. A fronte di tutto questo e molto altro ancora diventeranno cacciatori?? Credo di no. Ma probabilmente, perchè di sicuro c'è solo un evento nella vita di ciascuno, neppure animalisti.

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ezio , la sua incompetenza è incredibile WEIDMANNSHEILL è un saluto tipico della nostra gente se non ha compreso questo mi chiedo che battaglie voglia comabattere. Lei parla a me di gestione ? voi che non sapete neppure cosa vuol dire censire gli animali? invece di scrvere cose inesatte mi spieghi cosa direbbe ad un fanciullo sulla caccia !

da Weid  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

x Ezio: hai ragione dobbiamo fare la nostra parte anche protestando e non solo evitando di spendere i nostri soldi in giornali e tv. Il post di Weid è illuminante (non ne sentivamo il bisogno) sulla concezione che gli estremisti hanno della caccia: uccidere e solo uccidere. Quando una persona si esprime così il dialogo non può certo svilupparsi. Bah!

da Arrabbiato 61  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Ezio, è una battaglia persa. Non abbiamo argomenti seri per vincere. Leggi l'intervento di Weid non ha ragione? io due figlie e tutte e due alle scuole elementari pubbliche sono state rovinate dalle maestre chiaramente ambinentaliste. Ho pure rischiato una denucncia per farmi le mie ragioni e alla fine ho cambiato scuola privata ma con gravi ripercussioni per la piu piccola! TUTTO per colpa della CACCIA ! Mi dici cosa si fa in questi casi? lo sai che ho rischiato quasi una denuncia penale? lo sai che contro lo stato perdi sempre? sai cosa i mi hanno risposto le associazioni della nostra zona? Dovevi stare calmo la colpa è tua. Eccoti servito Ezio. spero che tu sia un Magistrato, un avvocato, una persona che sappia cosa e come fare io sono un povero operaio non ho i mezzi per combatterla questa guerra e sono talmente schifato di questo mondo che rispondo male ( e me ne scuso) ma questo è quanto. Auguri Ezio.

da Gino  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Weid, non credo tu sia un cacciatore, pertanto... La caccia è TUTTO tranne che uccidere. Uccidere un selvatico è a volte l'atto finale di fatiche e sacrifici preparatori durate mesi. E' come la raccolta di un frutto per cui il contadino ha curato l'albero per mesi se non per anni. E il "raccogliere" un selvatico, per essere degno, per poterlo onorare, va pure fatto in determinati modi, con determinati riti. Weid, che te lo dico a fare!!

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

E' giusto ciò che dici Arrabbiato61 ma perchè demordere?? Siamo ancora 700mila cacciatori. Pensa se solo 10mila, MILLE di noi inviassero una mail di protesta a chicchessia quando si sentono o si leggono determinate fesserie. Giusto che le AV facciano la loro parte! Sono il primo a chiederlo. Ma anche chi ha la possibilità di noi di fare anche solo un piccolo gesto, ha l'OBBLIGO MORALE di farlo.

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Il "lacrimevole" scritto dell'Ingegnere, non è altro che un ulteriore tentativo di screditare la caccia; io non credo assolutamente alla balla del lettore che scrive alla Stampa, è un articolo scritto " a tavolino" , con le trite e ritrite considerazioni animaliste, che purtroppo ad un lettore disinformato fanno grande impressione...infatti un cittadino qualunque che legge sto articoletto sicuramente dirà: è vero, sti maledetti cacciatori assetati di sangue vogliono distruggere la natura........ma il cittadino qualunque non si rende conto che la natura è già in gran parte distrutta da colate di cemento, inquinamento, e quant'altro; vorrei che qualcuno scrivesse per fare un esempio alla Stampa sul fatto che con l'avvento della stagion e fredda e il ristagno dell'aria specialmente nelle città si avrebbe un aumento considerevole delle cosidette "polveri sottili" che sicuramente non sono un toccasana per i polmoni, ma dato che tali polveri sono prodotte principalmente dal traffico automobilistico, sicuramente si guarderanno ben dal pubblicarlo.........comunque si potrebbe provare....

da cacciaforever  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

scuola di vita uccidere? Non ti sembra un pò fortino come argomento? Che ne pensi? Credi che sia facile spiegarlo ad un bambino di 4/5/6 anni? Stile di vita ... per indossare la cacciatora sul posto di lavoro? sto blog è incredibile. fortuna che lo leggono solo i cacciatori.

da Weid  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Gino, guarda che da che mondo è mondo, in TUTTI i settori della vita umana, le battaglie non le hanno combattute tutti ma solo alcuni. Dei benefici han però fruito poi tutti, questo è vero. Come ho già scritto ognuno deve fare come si sente ed essere a posta con la sua di coscienza. Da li in poi.... E comunque, giusto per citare un esempio minimo, nella zona in cui vivo, anche se non particolarmente o per nuilla anticaccia, quasi settimanalmente si leggeva una lettera sui giornali locali di qualche animalista/anticaccia. Da quando si è iniziato a ribattere colpo su colpo, con argomentazioni LOGICHE contro FANTASIE, di lettere se ne vedono molte meno. Allo stesso modo si è iniziato a confrontarsi seriamente e con convinzione verso quei cacciatori/gestori che intendevano come caccia "buona e giusta" solo la loro. Ed anche in quel caso si è nfine ripristinata la giustizia di base tra cacciatori.
Pertanto tutti quelli che se la sentono di buttarsi nella mischia per il bene comune lo facciano! Senza paura e senza ovviamente aspettarsi un "grazie" da nessuno. Qualcuno ha detto che il bene va fatto perchè è giusto farlo, non per asperttarsi ricompense.

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Se giornali e tv si informassero prima di divulgare le notizie false propinate dagli estremisti animalisti-ambientalisti, l'opinione pubblica sarebbe informata correttamente. Invece...sappiano tutti come vanno le cose. Oltre al danno la beffa: giornali e tv (pubblica) sono finanziate con i nostri soldini. Spendiamoli allora in altro modo.

da Arrabbiato 61  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Notare che il commento di P.G. e il mio sono stati scritti all'unisono. Senza che uno abbia letto prima il comemnto dell'altro. Queste sinergie di pensiero non sono meravigliose?? Non danno la sensazione di quanto potremmo essere uniti su fondamenta solide invece di essere divisi spesso su fesserie???!!
@P.G. ..Se per te va bene ci diamo del tu come si fa tra cacciatori, in quanto la nostra pasisone è forse l'unica che annulla tutte le differenze più o meno costruite degli esseri umani. Poi io sono nato cacciatore e pertanto oltre ad esserlo sul campo ed a tutto campo, ho fatto di questa passione un vero e proprio stile di vita. Il sacrificio, la tenacia, l'onestà, il rispetto ....che caratterizzano il cacciatore nella sua azione venatoria possono essere tranquillamente traslate alla vita di tutti i giorni. La caccia è scuola di vita.

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

ma che guerra e guerra! Dico ma siamo impazziti? ma con questi presuposti dove volete andare ? datemi retta... fate finta di niente. è meglio per tutti.

da Gino  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Le battaglie sono tutte serie quando si fanno per il ripristino della VERITA' e della GIUSTIZIA, ovunque e da chiunque vengano negate! Un'ingiustizia o una menzogna non vanno considerate mai insignificanti solo perchè interessano poche persone o un'attività praticata da pochi. Questo modo di intendere è pericoloso per la nostra vita... Da cosa nasce cosa...nel bene e anche purtroppo nel male, perciò....bisogna stare sempre vigili, anche ai particolari ed alle "piccolezze" che mai tali sono. In quanto alle colpe, noi le abbiamo e le riconosciamo pure, la prima e la più grande è la nostra divisione che deriva dai nostri egoismi e dalle nostre inutili paure e masturbazioni mentali. E la mia speranza è che il primo passo per arrivare a superarle sia la costituzione di una unica AV, che fondi il suo operare sull'attenzione all'ambiente e sugli studi scientifici.

da Ezio  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

La cosa importante è non abbassare mai la guardia, perchè la disinformazione, la menzogna , l'ipocrisia , la codardia di uno sparuto gruppo di vermi in giacca e cravatta (usate) per ora e per fortuna ancora non ha radicato il seme dell'odio (circoscritto per ora solo ai vermi sopra menzionati), ma si sà il passo è breve. Il loro disinformare patetico e pregiudizievole è ben lontano dall'essere assunto a credo da parte degli italiani, ora tocca noi con un colpo di reni rialzarci tutti uniti ( questa volta veramente) e spostare l'inerzia della partita verso di noi. Per fare questo c'è bisogno di mille Ezio, ( complimenti per avere la voglia di rispondere e di non aspettare che un'altro lo faccia al posto nostro) che anche se solo da davanti un computer ( non so se sia vero e mi auguro lei sia un cacciatore sempre sul campo) almeno trova il tempo e la forza di riportare la verità venatoria, e di tutte le sigle venatorie, che sicuramente più preparate di me, dovrebbero scrollarsi di dosso l'ignobile preconcetto che siano solo attaccate alla poltrona e al malloppo delle tessere e iniziare a battersi contro il piccolo e marcio esercito di menzonieri che più di noi per ora hanno solo l'unità d'intenti. Inutile guardare oltre le nostre mure, noi purtroppo siamo in italia e in italia da sempre vige la regola del chi più può rubare...rubi, la regola del chi più può mentire (sempre per soldi)...menta. Gli anticaccia hanno un preciso piano che è quello di portare allo sfinimento la categoria dei cacciatori, a loro non importa ( e non ne sanno niente ) di natura , di biodiversità, di problematiche agricole o sanitarie legate al mondo animale, a loro interessa portare a compimento un lavoro ( sarà poi remunerato... con i nostri soldi) e non si fanno scrupoli di nessun genere. Ora dobbiamo capire che anche per noi cacciatori la caccia deve diventare un lavoro e allo stesso modo del marciume animalista non dobbiamo farci scrupoli di nessun tipo, se possiamo far del male ( in senso figurato )... dobbiamo farlo, se dobbiamo passare sui loro corpi (in senso figurato)..dobbiamo farlo, insomma siamo in guerra ...l'hanno dichiarata loro.. e guerra sia. P.S. Per i miei nemici ...io non mi arrenderò mai.

da P.G.  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

la colpa è nostra. della nostra arroganza , prepotenza e ignoranza. Se c'è questo tipo di accanimento contro la nostra categoria occorre guardarsi allo specchio. LA COLPA E' MIA , E' TUA E' NOSTRA. e basta di piangersi addosso per una lettera che fa RIDERE E NON MERITA NESSUN TIPO DI COMMENTO. Ezio con gli estremisti ( CHE CI SONO ANCHE QUA) Nnon puoi aprire nessun tipo di dialogo e neppure io lo voglio aprire. A parte questo CI STA BENE .per il nostro EGOISMO DILAGANTE in tutti i settori ( noi siamo divisi in settori stagni, cani, migratori, selezione, cinghiale, capannisti, lagunari, ) dove ognuno crede di essere MEGLIO DELL'ALTRO. ma dove vogliamo andare? rassegnativi e la battaglia fatela per le cose serie non per una passione che ( bene o male) si può ancora praticare con discreto successo su tutta la penisola .

da Caccia free  12/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

...c' è un campo di battaglia, ottima palestra di lotta, una lotta senza esclusione di colpi, bassi sopratutto! si chiama Face Book. Nessuna critica a nessun altro sistema di lotta. Purché lotta sia mi sta sempre bene. Continua così.

da Fromboliere  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Con quelli che, per un motivo o per l'altro, si fanno e si faranno esplodere con l'esplosivo nessuno...e tanto meno io... potrà mai instaurare un dialogo costruttivo o a raggiungere un razionale equilibrio o rispetto di opinioni e/o comportamenti. Io credo invece che, chi se la sente ovvio, debba ribattere colpo su colpo alle falsità ed alle strumentalizzazioni solo e soltanto per far sentire un'altra campana a quelli che ancora sono neutrali o ignoranti in materia. Una delle "cose" che non ho mai sopportato nella mia vita è quella frase che spesso si sente dopo un "disastro", un "danno": "Ah ma io non sapevo!!"... "Ah ma se avessi saputo!" ... Io sono piuttosto per l'altrettanto banale ma più utile:" Uomo avvisato, mezzo salvato!" ...Di li in poi ognuno deve fare in modo di avere la propria coscienza a posto e nel mio piccolo credo di averla...almeno un pochetto, certo! Gli "altri" possono dire e disdire, fare e disfare ma io, alla fine della fiera, sempre o soprattutto con me stesso devo rapportarmi.

da Ezio  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Voliamo molto ma molto più bassi(grande "vecchio lobbista" di un Ezio,che sa' solo stare davanti a un pc senza far niente per la caccia):il tuo virgolettato(credo già ne sei convinto) sarà l'epitaffio della(quando fa' comodo)libertà d'idea(ovvio:per contingenti esigenze redazionali;"ma che te lo....")!P.S.:come al solito,accetto ipotesi sui tempi!

da pietro 2  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

...mi sta bene, ma è con questa gente religiosamente estremizzata all' animalismo, che non sarà mai possibile ristabilire una qualunque verità... perché non ci crederanno mai. Magari non mi taglieranno le gomme, si faranno saltare con cinture d' esplosivo? :-)

da Fromboliere  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Fromboliere, va già bene che gli italiani ...in genere....han fino ad oggi dimostrato di snobbare le fandonie spacciate come verità assolute dalla religione fondamentalista animalista. Se fosse stato diversamente, da anni saremmo dovuti emigrare solo perchè portatori dell'infame marchio di ....cacciatori!

da Ezio  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

...è atroce immaginare che, alla fine, io possa temere che a squarciarmi le gomme dell' auto, posteggiata in campagna per una cacciata, possa addirittura essere una madre di famiglia, che infervorata dalle 'sacre scritture animaliste' pensi, con l' intento, di meritarsi la grazia divina...

da Fromboliere  11/09/2013

Re: Caccia e apertura: Ristabiliamo alcune verità

Vai Ezio VAIIII

da fiore  11/09/2013
Cerca nel Blog
Lista dei Blog