Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<aprile 2021>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Mensile
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set2


02/09/2013 

Quando si possiedono tanti animali e non si ha posto o persona fidata a cui lasciarli  nel periodo delle vacanze, si sceglie necessariamente una vacanza tranquilla, al mare o in montagna, meglio ancora se in una piccola casa accogliente con un po’ di giardino. In questo periodo si dimenticano le tribolazioni della quotidianità.

Ci si alza presto il mattino, non per esigenze di lavoro, ma per godere della nascita di un nuovo giorno; con la fortuna magari di passeggiare su una spiaggia bianca con i propri cani, come mi capita qui a Rosignano Solvay, dove da quest’anno il comune ha dato il permesso di portare i cani sulla spiaggia, pur al guinzaglio e con le opportune attrezzature per raccogliere ciò che sappiamo. La spiaggia è ora popolata da numerosi Filippini che stazionano con tende e teli, pronti per una nuova giornata di lavoro. Si vedono anche alcuni ragazzi assonnati, forse reduci da una notte di eccessi. Si incontrano i frequentatori mattinieri della spiaggia; chi cammina conversando sottovoce con amiche o amici, quasi il non voler disturbare la quiete del momento. E poi uomini e donne che corrono da soli, discretamente, senza la smania di voler apparire, l’esser notati a tutti i costi come fanno i presunti atleti del mezzogiorno. Pescatori improvvisati e pescatori assidui del posto che mostrando il prezioso bottino di pochi pesci, frutto di una nottata di pesca, affermano soddisfatti: “Oggi è una giornata buona”.

Ci si saluta con un buongiorno delicato, magari scambiando qualche parola sulla mattinata fresca o sull’aria pungente, facendo previsioni per il tempo e la calura della giornata… E si incontrano tante persone con i loro cani. A quest’ora non si infastidisce nessuno e l’obbligo del guinzaglio rimane solo un’inascoltato consiglio. I cani si annusano curiosi, se sono ben disposti fanno lunghe corse, forse competono tra loro, chissà… Ce ne sono di tutti i tipi e di tutte le razze, dal bassotto al meticcio di taglia media; non c’è cane che ringhia, tutti si rispettano, pure loro mentalmente sono in vacanza. E trovi anche tanti cani da caccia. Osservo loro e scruto i proprietari, cercando di intuire se gli uni e gli altri siano cacciatori. Da qualche giorno poi è iniziato il conto alla rovescia per l’apertura della caccia, tanto desiderata da noi cacciatori e altrettanto osteggiata dai nostri avversari; c’è febbre nell’aria, già le prime lagnanze su internet, i consueti articoli sui giornali, i tanti divieti e le specie cacciabili ancora diminuite. Ogni tanto qualche parola di speranza… giusto per darci un contentino o forse solo per sfinirci con tanta simpatia. Tutti gli anni i divieti sembrano aumentare.

Il mondo ora, stupidamente, pare odi la caccia, anche costretto dai titoloni in prima pagina; migliaia di specie animali sterminate dai cacciatori. Tromboni mediatici mal’auguranti decretano la morte di centinaia di persone… tutti impallinati, comprese donne e bambini. Si pretende da noi la sicurezza assoluta; guai morir d’infarto con lo schioppo in spalla. Farebbe notizia lo schioppo e non l’infarto!

Ma basterebbe aprire il giornale per rendersi conto che purtroppo le persone muoiono, tutti i giorni, e per i motivi più diversi, qualche volta inutilmente e stupidamente …. nessuno si domanda quanti sono gli annegati durante la stagione estiva? Forse due o trecento. E le morti in montagna? Ancora due o trecento o forse più… alpinisti “esperti” che poi alla fine tanto esperti non erano! Ma a loro è concesso il morir per passione.

L’elenco, aimè, potrebbe continuare per un bel po’…. Si muore è vero, si muore in casa, sul lavoro, sulla strada, cercando funghi o pescando in riva al fiume, ballando in discoteca o giocando a calcio, persino giocando a briscola! Ma questa è la vita, e non serve costituire associazioni…. “vittime di questo o di quello”…. per scongiurare o esorcizzare la morte. Ma in fondo, la gente comune odia veramente la caccia come vogliono farci credere? Sono domande che mi sono posta proprio passeggiando tutta sola con i miei bracchi, in paese o sul lungo mare.

E proprio i cani mi aiutano a trovar le risposte. I cani, soprattutto quelli da caccia, in questo caso i miei bracchi; polarizzano l’attenzione della gente, e i più curiosi paiono proprio i bambini; di certo loro non sono prevenuti nei confronti della caccia. Forse lo sguardo sereno del bracco, come un antico filosofo Greco, cattura la loro attenzione, e chiedono interessati ai genitori a quale razza appartenga. Ho ascoltato varie risposte, alcune intelligenti altre strampalate. Chi li scambia per segugi, altri per cani da cinghiale e quando non sanno cosa rispondere dicono semplicemente sono “cani da caccia”, oppure, per chi ha una discreta conoscenza delle razze, sono descritti sommariamente come “cani da ferma”.

Quasi sempre mi viene chiesto se sia possibile accarezzarli e poi, incuriositi, mi fanno domande sulla caccia, sul tipo di caccia che praticano, e quando affermo che sono cacciatrice e con loro caccio fagiani, alcuni di loro guardano i genitori con fare interrogativo. “Sono uccelli colorati con la coda lunga” ha pure risposto una mamma, … compiaciuta ha poi aggiunto: “Questo è il cane che aveva il nonno da piccolo in quella foto sul camino”. Non ho ancora trovato una mamma o un papà che mi abbia tacciata o inveito contro la mia figura di cacciatrice. Qualcuno mi ha chiesto anche se poteva far loro una foto in compagnia del cane, meravigliandosi della loro ubbidienza al comando”seduto”.

Queste passeggiate mi danno modo di incontrare la gente e parlare di caccia, della mia passione, dei miei cani, del loro addestramento e di tutto quel mondo nascosto che i cacciatori ben conoscono ma che colpevolmente non sanno mostrare; dall’attenzione verso gli animali alla salvaguardia del loro ambiente. Ho modo di mostrare il vero volto del cacciatore, interessato alla gestione, alla conoscenza delle specie, alle dinamiche di accrescimento delle popolazioni, cercando di scolorire quell’etichetta di sparatori sanguinari che la moda animalista ci ha appiccicato ormai da tempo, arrivando persino al perfido paragone con Pacciani, mostro di Firenze. Grazie alla possibilità di portare i cani a passeggio o notato che alcuni bar si sono attrezzati offrendo “l’apericena” pure per loro, altri invece preparano una ciotola d’acqua con un cartello raffigurante un cane e la scritta “Bar”. Non credo affatto che tale atteggiamento sia solo frutto di marketing visto che gli animali godono di accettazione e di privilegi anche negli esercizi pubblici.

Si vedono molti cacciatori in giro per il paese durante le vacanze con i loro cani, Breton, Springer, Kurzaar, Setter Inglesi, Pointer o Draathar, persino Segugi, notoriamente testardi, camminano davanti ai loro padroni sfoggiando una camminata educata, …scattando magari all’inseguimento di un’incauto gatto, il tutto condito da una cagnara dal latrato baritonale. Si ha tempo per tutto in vacanza, soprattutto si ha tempo per la riflessione. La mia di riflessione inizia raccogliendo un quotidiano spiegazzato, dimenticato da chissachì su di una panchina. Guardo la data, è di alcuni giorni fa. Le mie bracche si accucciano vicino, il sole ormai caldo stimola una piccola sosta, ne approfitto per scorrere alcune notizie. Scarto subito la prima pagina, la politica dell’ultimo periodo mi fa correre il rischio di prendermi l’orticaria. Passo oltre.

Trovo un’interessante articolo sul cibo “Vegan”. Sono due pagine ben scritte, dove il giornalista dando sfoggio di notevole virtuosismo letterario, esalta sapori, qualità organolettiche e nutrizionali di questo moderno alimento. Leggo interessata ma non condizionata. Non sono un’estimatrice di questo cibo….al Setan contrappongo volentieri la bistecca fiorentina o un’astice con pomodorini freschi di stagione. E’ una moda dilagante che ha trovato numerosi proseliti in poco tempo; forse ossessionati dalle eccessive calorie che i cibi antichi sanno fornire e, all’insegna “dell’abbasso la ciccia”, tutto quanto di nuovo è proposto ha il sapore di una conquista.

Abbandono la lettura e richiamate all’ordine le bracche mi avvio per la spesa quotidiana, le solite cose, pane latte, una bistecca o un pesce da cucinare in modo veloce per mezzogiorno…con l’idea in testa di visitare un negozio dove si vendono prodotti “Vegan” e… tante illusioni.  Entro in macelleria, c’è coda al bancone, si prende il numerino. Di certo, penso, tutta questa gente non ha letto l’articolo del giornale. Mi servono la mia bistecca e cambio negozio. Entro nel negozio dove si vendono prodotti “Vegan”….non c’è coda…non serve il numerino.

La commessa sorridente mi propone un’aiuto. Con il mio miglior sorriso di circostanza rifiuto dicendomi “curiosante” tra le novità Vegane. Qui trovo di tutto, dalla carne di “seitan” all’”alga Kombu”, dal “tofu” prodotto dalla cagliatura del latte di soia ad altre diavolerie culinarie che disorienta chi non ha almeno un parente UFO. Prodotti “biologici” tanto perfetti nelle forme e nella distribuzione dei colori che fanno pensare ad un miracolo del Santissimo. M’informo seduta stante sul “Biologico”. Wikipedia mi soccorre; “L’agricoltura biologica è un tipo di agricoltura che sfrutta la naturale fertilità del terreno favorendola con interventi limitati, promuove la biodiversità dell’ambiente in cui opera e limita o esclude l’utilizzo dei prodotti di sintesi e degli OGM” Eppure avrei scommesso che la frutta biologica avesse le sembianze di quelle piccole mele tutte puntinate, spesso con l’ospite nel torsolo, che raccoglievo durante le uscite di caccia settembrine.

Proseguo la mia visita ispettiva nel reparto vini. Qui un vistoso cartello posto tra le bottiglie, annuncia al mondo dei fedeli che il contenuto di quelle bottiglie “Non contiene Solfiti” … la mia faccia perplessa attira l’attenzione della solerte commessa, la quale mi rassicura sull’assenza del sale solforoso. Mi prendo una bottiglia e mi leggo tutto quanto scritto sull’etichetta. Sotto il codice a barre, in piccolissimo leggo”Contiene solfiti”. Vado dalla commessa con la faccia di chi ha appena vinto al superenalotto e le mostro l’etichetta…. arrossisce come un gamberone ben cotto e si scusa a nome del proprietario e di tutta la numerosa famiglia. Rinuncio felice alla conversione; rimarrò felicemente carnivora.

Ora vado dal fornaio a prendere il pane, biologico perché fatto di farina, lievitato con il lievito madre e cotto in un normalissimo forno a legna. Felice di rimanere con le mie vecchie convinzioni alimentari, cerco di estendere quanto ho imparato oggi sulla sensibilità della gente alle proposte propinate per scopi commerciali e non terapeutici. Ci sta che anche molta gente che odia la caccia e i suoi nembrotti, non conosca neppure un piccolo rudimento di tale pratica ma sia semplicemente condizionato da una pubblicità martellante sul tema. A dimostrazione di tanto, è notizia di poche ore fa che un’Eurodeputato italiano, sia riuscito a convincere la Commissione Europea che si occupa di selvaggina a vietare l’abbattimento dei famigerati “piccioni torraioli”…da noi meglio conosciuti come serbatoi volanti di salmonella. Esultano gli animalisti, magari alle esultanze aderiscono pure ignari cittadini, che non conoscendo il pericolo per la loro salute, i  disagi creati al mondo agricolo e ai monumenti nazionali di interesse turistico…. vedono solo il dito che indica la luna.      

Lara Leporatti

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.34.154
Aggiungi un commento  Annulla 

106 commenti finora...

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Mamma mia quanto inutile livore! Se non piace il pezzo, lo si critichi, se non si è d'accordo con un'idea di fondo la si respinga pure al mittente. Ma da qui a scatenare una gara sul "lei non sa chi sono io" (tu sei vecchio e io giovane, io ho la casa qui e tu la casa là, guadagno più della miseria che prendi tu, sono in USA e tu devi stare a casa tua, vado a caccia all'estero quando voglio, eh no perché ho 250 ettari di terreni, e bla bla bla)...Se questi sono gli elementi di novità che fanno impallidire le menti vecchie e rsi pongono come il futuro della caccia, allora siamo proprio alla frutta!

da Inforziato  23/10/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Si...certo ho sentito dire qualcosina in proposito..... sai come dice il detto...chi poco spende ... più spende.... Del resto quando si sceglie il meglio.... LLOD'S of London ... si spende un pò di più... voi? non farti male..... è un consiglio.ciao.

da Lara  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Lara, di più, quasi il 100%: stessi massimali e copertura cani, fucile 45,00 € (Privata) contro i 130,00 € della "svenduta". Ciao bella.

da A.C  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Scusate.... Il messaggio sopra è mio per Andrea cenci...

da Lara  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

A me sconti non ne hanno fatti di nessun tipo.... Mi risulta però a te, per indossare una " casacca più pulita",ne hanno fatto uno del 30 %. Saluti.

da Andrea cenci  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

... non siate così ingenui! Stefano=Hunter, Tizio, Caio&Sempronio. Stessi riferimenti, nick sempre diversi, ma come Hunter aveva mille donne, poi in soli 4 mesi, ha fatto tre figli che già quasi sono maggiorenni. Loro si che sono cresciuti, il padre, poverino non ce la può fare. Ma perché dovrebbe crescere? è solo un troll. Mai visto un super dirigente che nemmeno sia capace ad usare la tastiera. O forse è per questo che in Italia la crisi economica è e rimarrà cronica. Bye bye

da Fromboliere  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano se la giudichi dalla foto credimi, non gli rende merito. Per il resto mi rimetto al tuo giudizio.

da A.C.  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

babbiona non è un offesa è la realtà della tua condizone ! prendine atto è cosi. vai a cacciare nei tuoi 250 ettari di possedimento non ci sono tante persone cosi fortunate. E pensa a fare famiglia .

da Stefano  13/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ti ha fatto lo sconto sui mangimi ?

da Andrea Cenci  12/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

A te sicuramente..... e anche l'invidia...ti sono rimaste sole le offese , come i più biechi animalisti.... se questi sono i cacciatori del futuro povera caccia...

da Lara  12/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

la verità fa male eh? ciao babbiona

da Stefano  12/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

RIPETO...CRESCI......MA TANTO...

da LARA  12/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

ah ah ah io crescere??? ah ah ah cara babbiona tu devi crescere e fare famglia ma mi sa che con l'acidita che hai in corpo sarà dura! Paragonare un cane ad un figlio è tipico della gente come te .che crede che i figli si ADDESTRINO come i cani ! E' facile farne tre perchè ci sono i nonni! Tesoro ci sono anche le baby sitter in fondo alla mia eta esco ancora con la mia dolce signora a VIVERE mica vado a letto come una vecchia rincitrullità come te. Poi, ho il fisico per andare a caccia alla mattina come se nulla fosse. cosa per te impensabile. Ora a fin mese andiamo tutte e 5 a caccia in Scozia per un mese ( abbiamo la casa tesoro a Perth ) stlaking ai cervi ( cosa per te impossibile vistio il fisico che ti ritrovi ) qualche capriolo , un pò di colombacci e anatre. Mi porto pure il surf ad Arbroth cove ci sono delle onde niente male. e mi godo la mia famiglia. Tu goditi i tuoi cani, portali a cena fuori, cambiagli i pannolini, dagli il bacetto della buona notte e raccontagli le favole prima di dormire. A dimenticavo, alla tua eta io sono un super dirigente aziendale che guadagna qaunto te in due anni del tuo lavoro. Non male per un trentenne vero? Ti avevo invitato a venire da NOI ma rigetto l'invito. una che paragona i cani ai figli non può entrare a casa mia.

da Stefano  12/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Vedi Stefano quello che ha bruciato le tappe sei tu...che a 26 anni invece di divertirti eri sommerso da pappette e pannolini...le cose che tu dici di fare a me...tornare alle 4 ed andare a caccia io le ho fatte a suo tempo, il tempo giusto. L'edicazione che mi è stata data non è quella di sbolognare i figli...ai nonni per il divertimento.... non sbologno nemmeno i miei cani. Quando a 17 anni ho preso il mio primo cane sapevo che sarebbe stato un impegno e mi sono impegnata ad addestrarlo a mantenerlo a portarlo fuori e curarlo... e i miei genitori erano contrari. I figli sono lo stesso anzi sono di più! E' facile farne tre quando ci sono i nonni che te li BADANO come si dice a Firenze. CRESCI...STEFANO CRESCI...... usa il cervello perchè tu hai ancora quello di un bambino e parecchio viziato.

Andrea Cenci vedo che ci sono ancora persone alle quali rosica che abba lasciato FIDC per CPAS!! Tutto qui il problema??? Ancora con questa storia? A quanto pare però ti vanti di avermi fatto cambiare casacca...non credo proprio... l'unico che ci è riuscito si chiama Maurizio!

da Lara  11/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

... eccolo qui il vero risvolto dei rapporti tra cacciatori che si prefiggono, o forse si prefiggevano, di cambiare il mondo: si parte da una spiaggia, tanto remota nei significati, per arrivare ai rancori personali, agli interessi, alle casacche, magari alle ideologie, forse perfino alle invidie... Se mettere in piazza questo dovrebbe aiutare la caccia, da che pulpito viene la predica.

da Fromboliere  10/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Forse sono stato proprio io a farti cambiare “casacca” o comunque uno dei tanti militanti che a detta di autorevoli dirigenti ero uno con gli attributi. Di questo mai vantato ne richiesto medaglia ne masso in piazza. Peccato cara non essersi incontrati e mai più ci incontreremo (venatoriamente parlando) perché sei rientrata (anche se dalla finestra) nella vecchia casacca mentre il sottoscritto per ovvi e imprescindibili motivi non voluti certo da me si è spogliato indossandone un’altra più pulita. Mi saluti la cricca. Incrociati gli sguardi a……… Andrea Cenci

da Andrea Cenci  10/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Forse sono stato proprio io a farti cambiare “casacca” o comunque uno dei tanti militanti che a detta di autorevoli dirigenti ero uno con gli attributi ma non me ne vanto. Peccato cara non essersi incontrati e mai più ci incontreremo (venatoriamente parlando) perché sei rientrata (anche se dalla finestra) nella vecchia casacca mentre il sottoscritto per ovvi e imprescindibili motivi non voluti certo da me, si è spogliato indossandone un’altra più pulita. Mi saluti la cricca.

da Incrociati gli sguardi a..... Andrea Cenci  10/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Andrea, grazie, ma qui c'è una piccola "lobby" di due o tre penne ( che cambiano nome per convenienza) e spesso di ripondono da soli. Ma ad una certa età ci sta. pensionati attaccati al video che altro non possono fare. Riguardo lara , che ha la mia età, la invito a fare un salto a Riccione a VIVERE la notte e poi la mattina se ne va a caccia senza neppure dormire come faccio io quando riesco a "piazzare " i bambini dai nonni! Lara, non hai ancora l'eta per la poesia , per le passeggiate al mare mattitine come i VECCHI, non bruciare le tappe , c'è tempo "ragazza"divertiti. Riguardo ai cani , non me li portare in spiaggia che non li voglio!! Ora vado c'è vento, c'è sole e i bambini mi aspettano al mare! ciao

da Stefano  09/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Si Sig. Cenci mi faccia leggere un Suo scritto a difesa della caccia, magari abbiamo le stesse idee ma le esprimiamo in maniera diversa? Oppure Lei sara più incisivo di me. Aspetto volentieri c'è sempre da imparare da chi scrive bene.

da Lara  09/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Certo che 88 post,anche in risposta a quelli di vecchi,babbione,che non capiscono niente di caccia,colpevoli di dare una immagine stereotipata e falsa della stessa, e che non sanno tenere i propri cani,come risultato non c'è male!

da pietro 2  09/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

sig Cenci va bene...credo che nessuno minacci il suo giardino. Volevo solo farle notare che il rating e la guerra contro la Siria, seppur non mi trovi certamente favorevole a nessun conflitto, c'entrano come i cavoli a merenda con quanto si discorreva...tutto li. Non mi pare che chi ha lodato il contenuto dello scritto si debba relegare nel numero dei decrepiti, come ha sostenuto il sig Stefano, se entrambi vi permettete di assegnare dei posti di qua o di là di una linea ben definita del tempo, senza peraltro conoscere nulla di chi scrive...lasciando perdere guerre e agenzie di rating varie...io sollecito anche Lei a dirmi cosa sta facendo di buono per la caccia....magari per farla funzionare meglio...per renderla più moderna e ben accetta da parte degli Italiani visto che quanto ha scritto la sig Leporatti non è gradito. Io ascolto, mi piace imparare, ed è forse per quello che non mi sento affatto vecchio nonostante l'et

da luigi 49  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

ahhh.... non riesco proprio a spiegarmi: nel merito di Lara ed in quello che racconta non è proposta una verità che si debba condividere o meno, essenziale per la caccia: è una semplice riflessione, la si legge per condivisone, per curiosità, per aver qualcosa da fare tempo permettendo e per affezione al portale. Nulla a che fare su riflettere su quanto sia giusto portare a passeggio i cani e proprio alla spiaggia. Entrare solo nel merito di questo fatto, interpretando la 'spiaggia' secondo concetti propri, nemmeno corrispondenti alla realtà descritta, è solo un banale vizio, di cui sopra ho già detto. Criticare è invece utile quando il merito degli argomenti proposti lo richiede. Quindi lei avrebbe tutte le ragioni di redarre una proposta per il blog, nel merito, per esempio, dell' ipocrisia, o di altri argomenti intrinsechi a caccia e cacciatori, ma sotto un aspetto tecnico che coinvolga tutti. Lo faccia allora

da Fromboliere  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non mi risulta. Non sono entrato nel merito di quanto scritto la Lara ma ho condiviso parte del post di Stefano sui cani in spiaggia. Trovo vomitevole la doppia faccia di alcuni fruitori dei portali di caccia tutto qui. Troppa fatica e difficoltà per voi andare alla fonte, meglio aprir bocca e dar fiato al trombone, meno impegnativo e di più semplice esecuzione. Sono le teste come le vostre che hanno rovinato questa bellissima e nobile passione.
Per inciso per mio conto i cani ve li potete portare pure a letto e farli sedere al vostro tavolo imbandito di leccornie , basta che li portiate a cagare lontano dal mio giardino , ombrellone, automobile e così via

da Andrea Cenci  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

OBAMA HA DICHIARATO GUERRA ALLA SIRIA NON SO COSA CENTRA MA SE CENTRA IL RATING CON LA CACCIA BELLA BUONA MODERNA ANTICA CENTRERà ANCHE QUESTO

da GIGI  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

... nessuno vuole proporre verità nel raccontare un' esperienza, la si legge o non la si legge. E' chi critica che impone il suo punto di vista....

da Fromboliere  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Sono sempre gli altri a non capire. Voi avete sempre la verità in tasca, il giusto equilibrio e la pacca sulle spalle per tutti quelli che vi fanno comodo. Non peccate neppure di ricette miracolistiche per gestire la caccia . Se ne ha prova.

da Andrea Cenci  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

.... al fine dell' utilità,dell' azzeccarci, lei si sbaglia ancora Signor Cenci: le agenzie di rating fanno l' interesse di coloro che, nel gergo finanziario, vengono chiamate 'mani forti', sono mentitori prezzolati. I cani di Lara, portati a passeggio, vuoi anche su di una spiaggia, con la caccia, in quanto cani per essa ed in quanto oggetto di curiosità altrui, c' entrano eccome. Forse ancora non le riesce di capire...

da Fromboliere  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non si puo' giustificare sempre con " uso terapeutico"!

da pietro 2  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Perché sprecare utili energie? Agenzie di rating e cani in spiaggia nulla c’azzecca con la caccia, ma anche questo fa notizia. Sono in perfetta linea non credete? Complimenti a voi, ne avete proprio bisogno

da Andrea Cenci  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

...forse non l' ha letto, in fondo all' articolo....: " Gli economisti perdono metà del loro tempo a prevedere cosa succederà domani e l' altra metà a spiegare perché, ciò che avevano previsto, non si è avverato" Quindi non fanno meglio di quanto abbia fatto lei, Cenci" Ci sbudellano di menate senza, alla fine, spostare una virgola e tutto rimane come prima. Complimenti!

da Fromboliere  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ora anche le agenzie di rating.... se vogliamo discutere nel merito discutiamo...oppure pace e bene.

da luigi 49  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Mi adeguo non posso rompere questa atmosfera incantataUna volta arriva la bacchettata, o la scarica di legnate, e un’altra lo zuccherino di qualche apprezzamento e di moderate rassicurazioni sul futuro. Si sa. Le agenzie di rating sono fatte così – o, se si preferisce, sono fatte per questo – e da un momento all’altro cambiano parere. Dove i comuni mortali non ravvisano alcuna novità significativa, che giustifichi il passaggio dall’ottimismo al pessimismo o viceversa, i loro selezionatissimi analisti colgono i segnali di un nuovo trend. E incuranti dei molti errori già commessi in precedenza si precipitano ad annunciarlo, con la sicumera di sempre.Il resto lo fanno i grandi media, naturalmente. Che si affrettano a loro volta a rilanciare i messaggi in arrivo dalle tre big del settore, dalle variazioni ufficiali (ufficiali?) del rating e dell’outlook alle semplici previsioni sugli scenari a venire. E se poi i pareri sono discordi, amen. Evviva la democrazia, anche nella scienza alquanto empirica dell’economia finanziaria. I vaticini di giornata, arrivati ieri, sono appunto eterogenei. Ma i titoli dei quotidiani pescano accuratamente nel mazzo e privilegiano gli aspetti più piacevoli. A sentire Moody’s l’Italia dovrebbe essere prossima alla svolta definitiva e, unitamente alla Spagna e al Portogallo, potrebbe tornare a crescere a partire dal prossimo anno. Come si vede, siamo alla fiera del condizionale. E pazienza se Standard & Poor’s, invece, teme una nuova recessione negli Usa, con ulteriori difficoltà per l’Europa. Tutto normale. Il “duro” lavoro degli analisti continua. Quello della manipolazione di massa altrettanto e alla fiera dell’ipocrisia bastate voi

da Andrea Cenci  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ecco, per l'appunto signor Cenci. Come dice Fromboliere mi pare inutile e viziato il concetto del "non ne capite un tubo voi"... mi faccia leggere cosa ne capisce Lei! Continuamente si critica la caccia del passato; lei si unisce al coro di chi sostiene che siamo tutti vecchi e decrepiti, ma mi faccia sentire Lei qualcosa di nuovo, di importante magari o, devo ripetermi, "chi sa fare fa e chi non sa fare critica!" Dal canto mio ho solo lodato le considerazioni esposte nello scritto della signora Leporatti, ho cercato, nel mio piccolo e modesto pensiero di comprenderne il significato racchiuso tra le righe che, e ancora mi ripeto, è riferito all'utilizzo e all'influenza che i media hanno sugli Italiani (non gli Svizzeri che.... ,si legga cosa scrivono in questi giorni!). Se deve gridare anche Lei come il Sig. Stefano tutta la sua rabbia e il suo livore...veda di cambiare indirizzo. Non sono affatto affetto dalla sindrome della redenzione venatoria nei confronti di nessuno, ma, se trovo uno scritto che ha senso me ne compiaccio e lo sottolineo, che sia scritto da una signora o da un babbeo qualunque.

da luigi 49  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Andrea Cenci, il blog è aperto a tutti, come ben hai sottolineato, coloro che scrivono non sono professionisti ne ancor meno aspiranti a checché si voglia credere. Sono e siamo, solo persone che qualche volta vogliono comunicare un fatto, un esperienza e senza l' aspirazione di occupare il posto di coloro che per la caccia qualcosa la potrebbero fare veramente. I cani a passeggio si portano da prima che la Brambilla nascesse. Se tu hai qualcosa da dire, che non siano sempre, non solo le tue, le solite critiche a coloro che virtuosi si credono, dilla. Tu sai cosa? allora dilla! E' ora che gente come te ci rechi la nuova novella. Te ne ringrazio in anticipo e rimango in attesa, non di un commento, non stiamoci a rugare le palle vicendevolmente, bensì di un tuo intervento corposo ed esaustivo, sottoposto alla redazione, sui tuoi punti di vista in favore, o contro, la caccia odierna. (Ranieri Matteucci)

da Fromboliere  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Pensa Lara se avessi scritto,incidentalmente,che per arrivare su quella spiaggia,eri passata per Castiglioncello!A quest'ora ti saresti subita un attacco sulla possibilità che potresti essere una di quelle che non era andata a votare per sabotare Renzi!E non mi venite a dire :che c...zo c'entra eh!Perchè i cani in spiaggia,invece.....

da pietro 2  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Lungi da me essere il difensore d’ufficio di Stefano. Intervengo solo per dire che i falsi REDENTORI sono la feccia della società e un questo portale ce ne sono di molti e anche di “pendolari” che non mancano mai quando si tratta di sciocchezze. Senza entrare nel merito di quanto scritto della Sig. Leporatti (ognuno ha le proprie idee) concordo con quanto scritto da Stefano basta con la poesia, basta con le frasi fatte, basta con questo lascivo romanticismo da vecchie comari intente a fare la calza sotto alla ghigliottina in attesa di vede rotolare la teste del malcapitato, basta ne abbiamo le scatole che scoppiano, non vi si regge piùùùùùùùùùùù . Se volete mettere il luce il vostro ”talento” di scrittori , scrivete articoli per salvare il salvabili, articoli che danno un serio e fattivo contributo alla caccia altrimenti fate qualcosa di utile aiutate le vecchiette ad attraversar la strada. Questi portali hanno un archivio e qualcuno che scrive un questo portale e anche i “pendolari” per non qualificarsi ulteriormente per quelli che realmente sono, sarebbe opportuno che andassero a leggersi cosa scrivevano quando la rossa branby comunicò che i cani avevano gli stessi diritti degli umani anche un fatto di villeggiatura, spiagge, assistenza sanitaria, viaggi, box, alloggi condominiali e quant’altro pareste figure meno meschine di quelle che state facendo ora.

da Andrea Cenci  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

le cosidette "SPIAGGE BIANCHE"..........
Brava Lara..considerazioni sacrosante ed ineccepibili per chi conosce e sà di cosa parli.

da colombaio senese  08/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

La spiaggia dove porto i miei cani nelle prime ore del mattino sono le famose spiagge , i caraibi per qualcuno...fatto sta che che è ne più ne meno di una discarica della E. Solvay c'è il divieto di balneazione e di stazionamento... tant'è che i cartelli vengono divelti ogni anno e il divieto ignorato. A parte tutto quello che porta il mare è uso oramai dormire la con tende e accendere fuochi cosa per altro vietata...la puzza di fumo dolciastro è nell'aria già dalle prime ore... la gente su una spiaggia cosi ci porta i propri figli.... io ci porto i miei cani... e sinceramente quel fosso bianco e caldo che scarica in mare dalla Solvay... meno entrano nell'acqua i cani più sono contenta! I miei figli, se ne avessi, li porterei proprio da un altra parte! Detto questo per arrivarci c'è da fare un km a piedi da casa mia è oltrepassare un parcheggio.... il mio cane per 4 gg consecutivi si è divertito a grattarsi la schiena su deiezioni UMANE...... e vi assicuro....che non è davvero per niente piacevole lavare un cane così..... ma ho dovuto fare anche questo.

da Lara  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Portateli a letto i tuoi cani, nessuno te lo vieta.

da pietro  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

... non è incidentale trovare futili pretesti per montare processi a chi spende del proprio per portare nel portale concetti ed esperienze, che dovrebbero, assolutamente, essere condivisi e proprio in nome della caccia che qui ci dovrebbe riunire. Ma continuo a vedere che è abitudine, delle solite persone, quindi i soliti abituée: trovare qualche cavillo ed in questo caso generalizzando senza la minima distinzione, per sentirsi autorizzati a scaricare tutto il loro malanimo non solo su chi scrive ma perfino su chi condivide, ma, ancora peggio, per poi portare l' attenzione generale solo su se stessi, ignorando come nell' attualità odierna le tendenze siano ormai state modificate e mi riferisco ai cani da compagnia tra cui molti cani da caccia. Si cita sempre la Francia come modello da seguire: i francesi si portano i loro cani ed anche i loro gatti, probabilmente, anche al cinema. Quindi alla fine, come vedi da sopra, pietro 2, il commento di tale Pietro, se entriamo nel merito anche del cavillo, si ha zero argomenti e solo si continua a fare quello che, appunto, sanno solo fare: provocare e basta. Saluti e buon proseguimento a tutti voi, che ne avete ancora voglia

da Fromboliere  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Pietro 2, si in parte è vero la consorte rompe sempre un po' le balle! però io non amo gli animali in casa e neppure in spiaggia .

da Paolo  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ben riletto a Fromboliere.Il discorso sui cani,almeno leggendo l'articolo,credo volesse essere solo incidentale ed esplicativo di certe condotte;ma se è lì che si vuole focalizzare l'attenzione,mi trovo d'accordissimo nel non condurre un cane in spiaggia,ma solo ed esclusivamente per salvaguardare la salute del cane(salsedine,pericolo di infezioni,di funghi ecc..)perchè se gli uomini,cacciatori e non,si comportassero da uomini con l'osservanza di tutte le regole,codificate moralmente e istituzionalmente,sono nella convinzione che nessuno ne avrebbe a ridire;Paolo,una domanda ironica e per scherzare:che puzzi e perda pelo,è farina del tuo sacco o coniugale?

da pietro 2  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Pietro, se si mettono a confronto animali ed umani, sul campo della pulizia, sto con gli animali. Lei che, certamente, è una persona catalogabile tra i 'benpensanti', se mi raccomanda uno psichiatra, è certamente convinto che il suo pensiero si possa collocare sopra alle leggi, di cui ho parlato, se lei è discepolo di quella morale che si conserva ignorando le porcherie intorno a se, o ignorando la follia consumistica, penso che allora lei sia anche un fanatico delle piadine, per preservare casa sua dai miliardi di germi, microbi, batteri e compagnia bella, che le suole delle sue scarpe veicolano in casa sua. Quindi animali o no, lei crede di essere pulito solo perché si lava le mani? Se invece avesse un animale, pensa che tenerlo lontano da lei le possa evitarle contaminazioni? compatirei il suo cane in questo caso. Mica per niente sono spesso certi padroni di animali, ai quali gli stessi vengono poi sottratti, per indegnità, ad essere pronti per lo psichiatra. Saluti e tempo finito, stia pure tranquillo, non la martorierò oltre. I tipi come lei sono terribilmente noiosi.

da Fromboliere  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

si faccia vedere SUBITO da un buon psichiatra

da Pietro  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

I cani non sono umani, ma nuotano come loro e casomai non pisciano nell' acqua, come fanno gli umani. Oggi li puoi portare ovunque ci siano luoghi pubblici. Nelle spiagge può essere diverso? mi sta anche bene, ma anche le spiagge sono diverse tra di loro: ci sono gli stabilimenti balneari, quelli carini, con i lettini e gli ombrelloni squadrati messi in fila. Nella prima fila si paga 50 euri dia, nella seconda 40 e via dicendo, fino agli sfigati della fila da 10 euri. Li, qualche cane, gira comunque. Spesso sono quelli dei padroni, i cani da guardia che i guardiani portano in giro la notte e che se gli scappa la fanno, sia loro che i guardiani, sulla pregiata ed esclusiva spiaggia, ma fuori dagli occhi di chi l' indomani paga. Poi ci sono altre spiagge, dove proprio è permesso portarceli i cani ed altre ancora, libere, dove come descritto da Lara, sia usanza comune, locale, passeggiare assieme ai propri amici. Lamentarsi dell' educazione?! ma finitelaaaa!! siete ciechi? avete mai visto i rumentai che si lasciano dietro gli umani, sotto le case, nelle strade, nei greti dei torrenti, nei fossi in campagna e anche proprio sulle spiagge? Avete mai visto cosa rende il mare durante le mareggiate? oltre i vari animali morti, cetacei, delfini, tartarughe e via dicendo, soffocati dalla plastica. Se un cane potesse scrivere un commento, in questo blog, vi farebbe viola: anche voi perdete il pelo, anche voi avete addosso di tutto e di più, acari, pidocchi, piattole, vomitate come delle fontane tutto l' alcool che vi trangugiate, le pere che vi fate, nelle calde serate estive sulle spiagge meno chic del mondo, lasciandovi dietro siringhe, bottiglie rotte, preservativi, biancheria zozza, che spesso sono proprio quelli che portano i cani in spiaggia, nelle prime ore del mattino, a togliere d' in giro. Io non voglio più essere definito umano, fatelo tra di voi. E' vero, un cane ha scritto questo commento, io!

da Fromboliere  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

vivo in Toscana, a Cecina e sono contrario ai cani in spiaggia. oltre a questo. ma non ho mai tenuto un cane in casa ( puzza e perde pelo) ma nella parte di giardino recintata. Gli animali, non sono umani. Lara , le tue note sono molto belle. complimenti.

da Paolo  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Guarda Lara,che l'hanno capito TUTTI,purtroppo, lo spirito;altrimenti non saresti stata insultata.

da pietro 2  06/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Giuseppe64 e Flagg avete perfettamente capito lo spirito dell'articolo. Grazie

da Lara  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non conosco personalmente la signora Lara. Intuisco la sua grande passione leggendo questo scritto e alcuni altri recuperati negli archivi dei blog. La immagino comunque persona intelligente e capace.In questo caso mi pare che il contenzioso sia riferito alla presenza del cane sulla spiaggia. Tralascio di sprecare parole nei confronti di quella persona che mal si presenta attraverso insulti e idiozie varie, ma ci sta che "l'uno su mille c'è la fa" come diceva una canzonetta. Per quello che ho compreso nel suo articolo, vedo che il cane viene portato in spiaggia di mattino presto, dove i presenti sono Filippini, pescatori, sportivi e gente che passeggia prendendo aria buona. Non vedo in questo motivo di contrarietà visto che utilizza degli spazi di tempo dove la massa di turisti magari ancora dorme. Mi associo a quanto scrive in quanto anch'io utilizzo quei ritagli di tempo dove la gente normalmente ancora non si è lavata la faccia. Credo anche che si sia guardato molto a questo dettaglio trascurando il vero significato dell'articolo, dove si evidenzia la facilità da parte dei media di orientare le opinioni secondo convenienze prestabilite. Vale per il Vegan come pure per le antipatie verso il mondo venatorio. E' questo, credo, il messaggio che voleva trasmettere e pochi magari l'hanno afferrato.

da Giuseppe 64  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non conosco personalmente la signora Lara. Intuisco la sua grande passione leggendo questo scritto e alcuni altri recuperati negli archivi dei blog. La immagino comunque persona intelligente e capace.In questo caso mi pare che il contenzioso sia riferito alla presenza del cane sulla spiaggia. Tralascio di sprecare parole nei confronti di quella persona che mal si presenta attraverso insulti e idiozie varie, ma ci sta che "l'uno su mille c'è la fa" come diceva una canzonetta. Per quello che ho compreso nel suo articolo, vedo che il cane viene portato in spiaggia di mattino presto, dove i presenti sono Filippini, pescatori, sportivi e gente che passeggia prendendo aria buona. Non vedo in questo motivo di contrarietà visto che utilizza degli spazi di tempo dove la massa di turisti magari ancora dorme. Mi associo a quanto scrive in quanto anch'io utilizzo quei ritagli di tempo dove la gente normalmente ancora non si è lavata la faccia. Credo anche che si sia guardato molto a questo dettaglio trascurando il vero significato dell'articolo, dove si evidenzia la facilità da parte dei media di orientare le opinioni secondo convenienze prestabilite. Vale per il Vegan come pure per le antipatie verso il mondo venatorio. E' questo, credo, il messaggio che voleva trasmettere e pochi magari l'hanno afferrato.

da Giuseppe 64  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ciao Lara, ho letto la tua lettera complimenti, per i commenti...no comment, leggo leggo, neanche voglio entrare piu' nelle diatribe....di nuovo ciao..a risentirci dall'altra parte...Carlo

da Carlo 62  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

:-))))

da Ezio  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

P.S.:..e pure semianalfabeti;ma il concetto sulla m.....da l'abbiamo capito vino,specie dopo il tuo post;non continuare a ribadirlo(se ci arrivi,come dice Ezio)!

da pietro 2  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ma lasciali fare Ezio: e so' ragazzi via,so' ragazzi!!!

da pietro 2  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ribadisco il vino lascialo nella bottiglia, anche perchè da come ti esprimi ormai è diventato aceto.

da P.G.  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ecco, infatti come volevasi dimostrare.... :-))))

da Ezio  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Che qualche anima candida non abbia capito non mi sorprende e più che altro non me ne importa. Mi spiace almeno un pochetto quando a non capire sia qualcuno di noi. Ribadisco ancora una volta e poi bon. Esprimere concetti anche estremamente diversi ma nel modo giusto.

da Ezio  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Il vino lascialo nella bottiglia.

da P.G.  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

strana gente i cacciatori qua nse uno ( di loro) non vuole i cani in spiaggia rischia il linciaggio nel blog del tar del lazio è il contrario trovate un accordo ridicoli umani armati

da vino  05/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

.....io non lo conosco ma giuro che sopravviverò lo stesso. Fortunatamente siamo immunizzati da tale alterazione mentale. D'altra parte in un mondo di cacciatori abituati a combattere (almeno dialetticamente) con la controparte animalista, qualche anticorpo contro la scemenza ce li saremo pur procurati.

da luigi 49  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Pietro 2 ; come vedi l'unico concetto basilare e predominante di tale soggetto è la maleducazione, l'arroganza e la pomposità, d'altronde dal letame non si può mica estrarre un dopobarba. Essere soli alcune volte può portare alla pazzia e far si che si creda di avere una famiglia e dei figli, mentre in una stanza vuota risuona solo il vuoto di una testa bacata. Allontaniamoci da tale obbrobrio potremmo essere infettati. La nobile arte della caccia impone rispetto per gli animali ma anche per le persone, fortuna vuole che ben poche persone escono da questo perimetro ( sono solo i peggiori).

da P.G.  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

... questo imbecille lo conosco

da Fromboliere  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Comunque insisto: Florida o California poco importa, tanto sono lontane anche se ci si pratica il surf in tutte e due La California ,bagnata dal Pacifico, comunque ha onde migliori . Magri non ci sono le Tortore africanelle ,forse qualche storno. Proverò a cercarle nel mio prossimo viaggio . Sarebbe bello rifare il viaggio di tanto tempo fa .... erano anni in meno, accipicchia E rideteci su che fa bene . Soprattutto : non ti curar di lor ma guarda e passa ( Poeta Italiano.... ma devo ancora studiare per sapere chi lo ha scritto )

da Renzo  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non sono la persona più educata di tutte ma mi sforzo di essere educato, almeno con chi lo è stato con me e persino con chi non lo è stato e comunque non mi permetterei mai di rivolgermi ad una esponente del gentil sesso con ":non so quanti anni anni hai ma mi sembra la vacanza di una novantenne..." anche se fossi in totale disaccordo con lei, per di più CACCIATRICE!! Meglio di così non riesco a spiegarmi, come vede Stefano, i miei limiti sono senz'altro enormi. Io però ne sono consapevole ed ho fatto della mia vita un percorso di miglioramento continuo, anche se i risultati sono poi quelli che sono. Senz'altro quando mi viene fatto rilevare in modo lampante che ho sbagliato in qualcosa, riesco persino a chiedere scusa.

da Ezio  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Meglio ancora stefano:essendo uno dei tanti "vecchi gasati"che ti fa' pena,guardo solo le figure.

da pietro 2  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

c'è poco vento oggi peccato. Grazie Ale sei l'unico che ha capito qualcosa. Pietro , da quello che scrivi non capisci proprio niente di caccia ... ma tu vai a caccia sul serio o leggi solo i giornali ?? Ezio, lei è la persona più educata di tutte... ora si lavora

da stefano  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Io sono anche il "come" e non solo per il "cosa" uno dice o fa. Ma credo di averlo già espresso in modo chiaro e non solo qui questo concetto. E sicuramente sarà un problema solo mio o quasi.

da Ezio  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Se è per questo P.G.,ben più gravi sarebbero i rilievi(basta leggere sopra) se non fosse che per me sono i concetti che valgono,non l'ortografia,altrimenti sarebbe da denunciare per abuso di funzioni chi concede certi titoli accademici;vorrei solo correggere il termine di "ragazzi" sostituendolo con quello di adulti o,a preferenza,di maggiorenni.Una domandina per un particolare che mi sfugge:in quale calendario è permesso abbattere 7 tortore il giorno della preapertura?Sai,io faccio caccia da "adulto maturo",con i cani e su quelle che pratichi tu,diciamo così,da giovanissimi(a fermo) non ho pratica;ma gli storni li richiami o vengono così,,per empatia?Dammi retta,continua con il surf:almeno è un ballo che conosci e le beghette personali sfogale sui tuoi siti,con le giovani educate persone tue pari

da pietro 2   04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Posizioni e punti di vista diversi...Stefano ha una visione piu' materialista della cosa,non lasciandosi influenzare da nessun punto di vista del passato romantico di chi vive l'attivita diversamente da come la vive lui,da per certi aspetti il giusto peso alle cose,il cane e' cane punto.La caccia e' caccia, la vita e' vita e vuole godersela senza troppe seghe mentali e senza troppi vincoli.... il passato ha influenzato l'attuale,che lui non condivide..Lara dal suo punto di vista ha un approccio diverso tipicamente femminile, cercando di dare un profilo garbato a cio' che fa', antempone i suoi coni al suo piacere...Punti di vista ..Solo una cosa Stefano,magari avresti potuto trovare un modo piu' garbato, in fondo ti stai rivolgendo a una Signora.

da Alessandro Cannas.  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Attenzione ...il solitario ha fatto litigare gli ultimi due neuroni che aveva in testa ora le stronzate varcano i confini dell'italia. Impara a scrivere almeno.... più si scrive con l'accento.

da P.G.  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

PG , inizia tu che fai piu figura. Ezio, scusa di cosa? lara , pure io. Ragazzi ( si fa per dire) vado in spiaggia, domani mattina mi aspettano i miei 20 storni che a voi fanno schifo perchè siete dei supercacciatori ... da video.

da stefano  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Io mi arrendo....

da Lara  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Non ne vale la pena , Florida o California poco importa , i fricchettoni gasati a quanto pare sono ovunque, saranno forse gli anabolizzanti a disturbarli Chissà ? C'è solo da ridere di gusto

da Renzo.... dalla California che è ad Ovest  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Credevo che tutto fosse stato chiarito. Speravo almeno in un: "scusate, forse nella fretta mi sono espresso male, in realtà volevo dire ecc ecc ecc" ... A sto punto invece temo abbia ragione P.G..

da Ezio  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Un suggerimento a tutti gli amici cacciatori (veri), qualcuno ...uno in particolare... su questo forum è stato infettato da ignorantite acuta e con tutti i progressi della scienza si e ben lontani dal debellarla, per questo motivo come ho già fatto io vi consiglio di evitare qualsiasi contatto con tale soggetto affetto da patologia irreversibile, continuare a rispondergli intacca la vostra dignità e al contempo esalta il soggetto malato , il quale caduto in uno stato di frustrazione sparge ai quattro venti stronzate di ogni dimensione. Da noi si dice che il maggior disprezzo e la noncuranza.

da P.G.  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

ragazzi ( si fa per dire) se l'immaggine della caccia vera è la vostra ( ahahah) capisco perchè siamo alla frutta! vecchi gasati che non accettano una critica su uno scirtto che se lo legge un ragazzo di venti anni butta il semiautomatico nella patumiera. Io ho scritto quello che penso che i cani in spiaggia non li farei entrare come i padroni che vogliono "picchiare" chi non la pensa come loro ( de vita datti una calmata sei grandicello per fare il picchiatore e poi fai informazione questo non ti gratifica...oltre questo a me non fai nessuna paura , anzi) lara, 250 ettari ? questa è una tenuta. beata te. Tuo cugino andrebbe premiato con una medaglia al valore FAGLI I COMPLIMENTI DA PARTE MIA E' UN GRANDE. comunque quando le mie vacanza sarno come le tue MI SPARO ( sono libero di pensare a modi mio?)
Pietro, sono calmissimo pensa sono appena rientarto da una corsa al mare di oltre 15 chilometri ed ora sono al lavoro tranquillo e ti dedico un minuto del mio pezioso tempo. Si sono uno sfigato sparatore , dove è il problema? E tu continua vantarti di dare la caccia ai quei poveri polli colorati . SI TU SEI IL VERO CACCIATORE . Renzo, la california è ad Ovest ( ammazza che ignoranza.) al limite questa è la Florida. Studia. Luigi, tu sei il passato . De vita, la stimo molto per i suoi scritti sempre ben fatti perchè la ritengo un cacciatore vero e serio ( anche migratorista come me ) ma non si scaldi non è da lei. Torno al lavoro . saluti a tutti e riflettete invece di puntare il dito pensate che c'è gente che non la pensa come voi ed ha il coraggio si scriverlo e - forse- scrive anche qualcosa di giusto. bye bye dalla Florida

da stefano  04/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Peccato comunque che uno scritto sia motivo di tanto astio. L'ho letto attentamente come leggo spesso (e volentieri) gli articoli scritti da questa signora. Ha avuto il coraggio di controbattere un certo dott. Morelli che criticava i cacciatori di tutte le convinzioni e di tutte le età, ha avuto il coraggio di attaccare la deputato Brambilla, con argomenti e con toni che lo stesso compianto Antonio Pinotti definì "prestigiosi". (poteva pure rimediare una querela!) Ha scritto più pagine Lei che tanti moderni faccendieri venatori messi assieme....Basta che si rileggano i suoi interventi al CAPETAV di Bastia Umbra per comprenderne il grado di cultura e la profondità del pensiero.....Ora noto con un pizzico di dispiacere che viene considerata vecchia e babbiona. Se la modernizzazione della nostra passione passa attraverso pedate nel posteriore ai cani, o attraverso insulti sparsi ai quattro venti....mi sento davvero orgoglioso di appartenere al passato

da luigi 49  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Con calma,pero' Stefano:con calma;scrivi senza isterismi,cosi' riesci a non mangiarti le lettere e ad esprimere concetti di senso compiuto.Non ho mai preso in giro chi fa' la preapertura,prendo in giro chi dice di fare una apertura( o pre;chiamala come vuoi)per sparare agli storni!Secondo te il primo giorno che si puo' legalmente cacciare ci si mette a sparare agli storni? E magari lo si fa' quando si aspettano le tortore? Si: lo fanno gli sparatori!Sai quegli sfigati che fanno tutte le cacce pur di sparare, non per cacciare?Sai quegli accattoni del botto? Beh si, quelli li prendo in giro!Per il farti pena,poi,tu ringrazio: per me e' un vanto!

da Pietro 2  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

I miei cani hanno 60 metri di giardino e 250 ettari di campo con 250 piante di olivo...non ho mai sparato ad aria compressa ma solo con armi vere! Sono vaccinati una volta all anno con ceppi saprai cosa è no??? Iscritti alla asl e microcippati. Spero anche i tuoi. Più ogni sei mesi la lepto e una volta l anno per la rabbia , hanno due antiparassitari per zecche pulci che non hanno e per la leish, conosco calibri, animali ungulati e uccelli . A 14 anni prendevo il motorino e andavo al poligono non ne ho uno privato usavo quello nazionale della mia città sparavo con una 22 o una 222 a braccio senza ottica . Non so se devono darti una medaglia perché hai tre figli a 35 anni...mio cugino a 40 anni e ne ha 6 di figli..... .Non so cosa fai se uno sconosciuto da un pedata nel culo a tua figlia di 5 anni..... Ma se tocchi il mio cane io faccio lo stesso.

da Lara  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

A me sembra proprio che Stefano sia uno su mille e dalla mancanza di rispetto per Lara e per gli altri credo che già sia isolato, e comunque io da "vecchio" quando becco uno che prende a calci un cane, io all'istante lo prendo a calci in culo e poi gli schiaffo pure un bel verbalino.

da Stefano De Vita  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

.... cani sulla spiaggia.... cani trattati da cani..... cani sporchi e pieni di zecche... veterinari all'opera... e poi giù con il surf e gli occhiali a specchio , lontani dalla gente incivile che fa cagare i cani sotto gli ombrelloni. Non sapevo che la California fosse così a portata di mano ; devo studiare meglio la geografia . Sicuramente ,però, sono abbastanza "" vecchio "" da comportarmi da gentleman ,commentando qualcosa scritto da un iscritto al nostro club di poveracci ......

da Renzo  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Caro Stefano "qua" non piace che ci si rivolga ad una cacciatrice, peraltro che espone le sue idee con pacatezza e bravura con: "cara Lara , non so quanti anni anni hai ma mi sembra la vacanza di una novantenne". ... La frase in questione sa tanto di inutile provocazione se non proprio proprio di vero e proprio insulto. Tant'è che ne è scaturito un "bel" battibecco con relative altre provocazioni dal quale pure tu non ne sei ancora uscito. Vedi che i NEMICI non siamo noi e neppure e tantomeno Lara! Le idee e le opinioni si possono discutere anche animatamente ma senza mancarsi di rispetto a vicenda. Se tu intendi il termine moderno sminuire o provocare il collega cacciatore solo perchè non la vede come te, allora anch'io mi onoro di appartenere ai vecchi, anche se l'età anagrafica non me lo consentirebbe ancora.

da Ezio  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

GUARDA IO PENSO CHE IL TIPO DI CACCIA CHE FACCIO TU LO VEDI SOLO NEI FILM E SOGNI E PENSO ANCHE CHE UN VECCHIO COME ME TI FAREBBE ANDARE LA LINGUA NEL DIDIETRO MA ANCHE GLI OVER SESSANTA

da GIGI  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

lara... le mie tre figlie consoco tutti gli uccelli e gli ungulati italiani ( forse neppure tu li sai). sparano con l'aria conmpressa e l'ottica in casa da qaundo sono nate ( abbiamo un poligono privato) . la grande ha gia fatto i sui tiri al volo con un bel 410 e si è sparata gia tre caprioli e un daino con una 22.250 ( sai che calibro sia?). Certo giovedi replico perchè tutte le cacce meritano rispetto non esistono solo i cani ( noi abbiamo tre cani... che trattiamo da cani... sebbene abbiamo ben tre ettari a loro disposizione i tuoi quanto sapzio hanno??) . lara . io sono moderno SUPER MODERNO ma quà non piace. oltre a questo HO CORAGGIO tre figli di questo tempi a 35 anni ... dovrebebro darmi la medaglia al valore civile. Modernizzati non mi sembri cosi vecchia. adesso vado in spiaggia ciao

da stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

non grande normale cacciatore come la maggioranza dei cacciatori italiani. Gigi, io non dresso un bel nulla solo i vecchi come te dressano i cani perchè non hanno altro da fare! adesso vado sul mare con i miei tre filgli a fare una passeggiata fino alle venti , se riesco mi faccio un po di surf mentre mia moglie prepara qualcosa che mangiamo in spiaggia se vedo passare un cane che non sia al guinzaglio e senza la museruola gli tiro un calcio in culo perchè i cani devono seguire le regole! ma voi votate per la rossa del PDL... ho capito ... siete vecchi ... vecchi ...

da stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Mi ero ripromessa di non risponderti..... tu che dici di essere moderno e di voler una caccia moderna... è giovane...ti sei ben guardato dal portare i tuoi figli di 5 7 e 9 anni con te!

"Concludo, io non ho mai smesso di andare a caccia domenica mi sono fatto i miei 20 storni e 7 tortore e giovedi si replica. "

Ho iniziato ad andare a caccia con mio babbo a 6 anni mio fratello ne aveva 5 e da allora non ci siamo persi un apertura...tu non sei nemmeno riuscito ad appassionarli i tuoi FIGLI con le tue idee moderne!


da Lara  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

STEFANO GRANDE CACCIATORE STORNI E TORTORE è COSì CHE DRESSI I CANI GRANDEEEEEEEE

da GIGI  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

PG nessuno te lo ha chiesto. Pietro 2 : i cani vengono SEMPRE dopo le persone e prendere in giro chi fa la pre-apertura non ti fa molto onore anzi fai tenerezza e un po pena. luigi , io non faccio nulla per la caccia perchè dovrei? DD tre figli il vuoto? ah ah ah ...certo vecchia babbiona lo dico sempre anche a mia sorella che ha quasi 60 anni dov'è il problema ? vecchi , siete vecchi e acidi come la caccia in Italia !


da stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano...no comment! le tue parole parlano di te. Se la caccia è condotta da vecchi...tu che sei giovane oltre alla preapertura...senza l'amatissimo cane....cosa fai per la caccia in generale? Vedi, il mondo venatorio si è sempre diviso in chi sa fare, (e fa senza tanti squilli di trombe) e chi sa solo criticare... Seguirò il pensiero di Pietro 2 e il consiglio di P.G. ..... lascio perdere

da luigi 49  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Beh,certo se Stefano ha voluto far scattare una discussione "accesa" c'è riuscito;a che pro l'abbia fatto è facilmente intuibile;che alcuni gli abbiano risposto(specie con quelle espressioni che ha usato)è per lui sicuramente fonte di vanto,ma di gradini scesi per chi,ingenuamente e passionalmente, lo ha assecondato!Sulla autodefinizione di cacciatore poi,uno che lascia i cani a casa per sparare a 20 storni(le tre tortore sono riabiltanti o giustificanti dell'uscita?),ci sarebbe da discutere!

da pietro 2  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

e tu stefano hai fatto 3 figli per colmare il vuoto creato con tua moglie??? non ti bastava? non sapevi che dirle? Magari anche i tuoi figli puzzano frignano sono chiassosi sudici ignoranti e maleducati se l'educazione è quella che stai dimostrando qui! vecchia babbiona dillo a tua sorella

da D.D.  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano...Continuare a risponderti sarebbe deleterio per la mia intelligenza . Per me si conclude qui.

da P.G.  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Luigi, io non accuso il mondo di essere vecchio accuso la classe venatoria di essere vecchia MENTALMENTE come lo sei anche tu da come scrivi. PG vivo a Riccione da 35 anni ( è la mia età) e ti posso assicurare che vivo ancora la gioventu come tu non lo hai mai fatto. ( ma di cosa stiamo parlando???) la signora laura ha fatto un esposizione PER ME da vecchia babbiona e da un immaggine della caccia CHE A ME HA ROTTO basta con la poesia, basta con le frasi fatte e basta! Riguardo ai cani ( rischio la galera per esprimere un parere??) SI i cani al mare A ME DANNO FASTIDIO, PERCHE' puzzano, sporcano, sudano , hanno le zecche , le pulci , le malattie ecc. VUOI PORTARLI AL MARE TRA LA GENTE ? BENE , PRIMA PASSI DAL VETERINARIO che deve rilasciarti un attesato SETTIMANALE . DOPO , gli metti la museruola , giri con la paletta e il sacchetto e NON ROMPI LA GENTE COME ME.
io ho tre cani SUPER che porto solo durante l'inverno in spiaggia e poi li rilavo a casa perchè la salsedine fa male ( non come fanno tutti che credono che gli faccia bene) . Luigi falla tu la riflessione che è ora il fatto di essere vecchio non ti autorizza a sparare stupidaggini senza senso alcuno!
comunque, se a voi piace cosi tenetevelo il vostro mondo venatorio di vecchi suonati . Concludo, io non ho mai smesso di andare a caccia domenica mi sono fatto i miei 20 storni e 7 tortore e giovedi si replica.

da stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Grande Lara bellissima riflessione che i "giovani" si fa per dire, dovrebbero cercare di memorizzare e farne tesoro - un caro saluto da un cacciatore, cinofilo e conservazionista. Certo chi divide il tempo tra estate ed in inverno per i cani, sarebbe opportuno che lasci perdere con i cani.

da Stefano De Vita  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano....accusi il mondo di essere vecchio. E vero, è vecchio di qualche milione di anni ma intanto continua ad esistere. Se ti senti tanto giovane spiegami come mai con 3 figli non riesci ad essere te stesso. Io di figli ne ho altrettanti, credo di aver fatto per loro sacrifici importanti eppure sono riuscito a conciliare la loro esistenza con la mia voglia di vivere. Non ho mai smesso di amare la caccia e, come dice Lara, qualche volta mi avanza pure il tempo per alcune riflessioni. Se poi i cani ti infastidiscono solo l'estate forse una buona riflessione la dovresti fare pure tu. e come dice P.G. io ne ho 64 di anni

da luigi 49  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano se loro come dici tu si comportano da vecchi, tu da come parli non sei mai stato giovane, pontificare come fai tu è segno di chiusura mentale. Il mondo venatorio può essere anche vecchi e con un ricambio non ancora adeguato ma la colpa è anche di quelli come te che a priori decidono se una cosa è giusta o sbagliata. Io ho 2 figli 20 e 13 eppure riesco a far conciliare le due cose anche grazie all'aiuto della mia famiglia ,le piccole cose basta volerle .Forse per te no è così o hai poca voglia .....ma non è colpa del mondo venatorio "VECCHIO". Per la cronaca ho 44 anni.

da P.G.  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Diego...per me è una vacanza da 90enne... si vede che anche tu sei da quella parte...in fondo il mondo venatorio è VECCHIO decrepito...per questo non decolla. fin che ci saranno delle riflessioni del genere possiamo chiduere i libri e anche la caccia.

da stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Stefano ognuno vive la propria vita (e in questo caso anche le proprie vacanze) come meglio crede!
Lara ha perfettamente descritto quello che dovrebbe essere la normalità in questo Paese di banane...Brava!

da Diego  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

cara Lara , non so quanti anni anni hai ma mi sembra la vacanza di una novantenne... io vivo al mare , i cani li porto in inverno in estate NON LI SOPPOORTO tra gli ombrelloni dove piscano e cagano! e dove non tutti sono educati come te e lasciano tutto la. Quandio avrai dei figli a cui ocrrere dietro i cani li lascerai nel recinto e le letture te le scorderai. io ho tre figli piccoli 5 /7/9 e ti posso assicure che il tuo scritto è riservato per persone dai 70 anni in su! datti una mossa la famiglia viene prima di tutto.

da Stefano  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ciao Lara ti faccio i complimenti per la tua riflessione semplice ma intelligente e ricca di contenuto un saluto Mario.

da Mario Santini  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Ottimo, riprendiamoci la nostra dignità e aiutiamo questo piccolo paese a risollevarsi.

da P.G.  03/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Bravissima. Ogni tanto si legge qualcosa di intelligente

da giuseppe 64  02/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Scusa Lara, ho scritto Laura!! Ma zompetto di qui e di la, per una cosa e per l'altra e non ce la faccio a farcela!! ;-)

da Ezio  02/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

Grazie alla possibilità di portare i cani a passeggio o notato che alcuni bar si sono attrezzati offrendo “l’apericena” pure per loro, altri invece preparano una ciotola d’acqua con un cartello raffigurante un cane e la scritta “Bar”. Non credo affatto che tale atteggiamento sia solo frutto di marketing visto che gli animali godono di accettazione e di privilegi anche negli esercizi pubblici.===================00 Un altro passo che la dice lunga, credete veramente che chi mette a disposizione l'acqua per i cani a passeggio sia un anticaccia ? Posso testimoniare che anche io ho avuto il piacere di vederne tanti locali così attrezzati, e nel tempo che mi gusto il caffè una domanda frequente da parte di alcuni presenti che danno una occhiata al Breton e lo accarezzano sulla testa è: a caccia è bravo ? . Inutile dire che fa un piacere enorme sapere che ancora esiste l'intelligenza. Già detto sull'altro portale..... Grande Lara

da Renzo  02/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

"Il mondo ora, stupidamente, pare odi la caccia, anche costretto dai titoloni in prima pagina"........."Qui un vistoso cartello posto tra le bottiglie, annuncia al mondo dei fedeli che il contenuto di quelle bottiglie “Non contiene Solfiti” … la mia faccia perplessa attira l’attenzione della solerte commessa, la quale mi rassicura sull’assenza del sale solforoso. Mi prendo una bottiglia e mi leggo tutto quanto scritto sull’etichetta. Sotto il codice a barre, in piccolissimo leggo”Contiene solfiti”"........ Laura, avanti così che sei sempre tra i numeri UNI!! ;-)

da Ezio  02/09/2013

Re: Riflessioni in una vacanza estiva

complimenti ben scritto.

da lone wolf  02/09/2013
Cerca nel Blog
Lista dei Blog