Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<aprile 2021>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Mensile
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar1


01/03/2013 

Abbiamo assistito con trepidazione allo svolgersi di questa tornata elettorale, e almeno da parte nostra abbiamo letto i risultati come una sconfitta del nostro mondo!

L’associazionismo venatorio è ormai fallito, ha come sempre sparpagliato il voto degli iscritti,a destra e a sinistra senza fare corpo unico con i partiti che sono scesi in campo direttamente e subito si pensa a CRS,e poi ancora i partiti che comunque hanno appoggiato chi non si è vergognato della caccia e delle armi : Caccia e Ambiente /UDC,e se vogliamo con i partiti che hanno accettato in coalizione il mondo venatorio,e parlo di Giannino.

Ad onor del vero si potrebbe citare a margine anche la Sig.ra Caretta, ove in sede di discussione/discesa in campo si fosse esposta o schierata meglio!

La cosa brutta, direi la più brutta, è stata assistere ad un attacco a 360° da parte dei cacciatori a tutti quelli che in qualche modo ci hanno messo faccia e soldi! La cosa ancor peggiore è lo sparpagliamento delle forze attive, il nostro attaccamento atavico all’orticello !

Pochi sono stati i supporti, tanti gli attacchi, a quale pro mi chiedo?

Sia sui siti ,che sui blog,uno stillicidio di commenti ed improperi,condanne e anatemi, critiche (sempre sterili), e ingiurie… senza mai un proponimento,senza mai una firma con nome e cognome,senza mai un aiuto…

Il mondo degli appassionati di armi, quali i tiratori di diverse discipline in genere o i possessori in generale, pare neanche fossero esistiti!Dicasi lo stesso per gli agricoltori/allevatori ed i pescatori, le prossime vittime del brambillismo, ormai imperante.

Eppure il nostro mondo venatorio ed armiero ha vissuto momenti di ansia profonda quando qualche parlamentare si svegliava con la voglia di qualche restrizione!

Eppure nulla: acredine, cattiveria, invidia, ignavia, e quanto più se ne possa dire contro tutto e tutti!

Tutti si ricordano l’incontro tra CA e le AAVV al Game Fair, promesse e basta, tutti hanno assistito alla discesa in campo di CRCA ,e poi in una provincia che conta quasi 30000 cacciatori gli hanno dato solo 5000 voti! Vergogna!

Cosa pensate di fare così? Cosa si pensa di ottenere con tutto ciò?

Visto il momento favorevole, dato dalla quasi certa ingovernabilità che verrà,dobbiamo assolutamente unirci, mettere da parte le visioni brescianocentriche della caccia, che si è visto dove portano…dobbiamo sederci tutti ad un tavolo senza preconcetti contro” i terroni” di Caccia e Ambiente, dobbiamo sederci con sincerità ed onestà, dobbiamo far sedere anche i rappresentanti del mondo agricolo, dobbiamo chiamare i pescatori sia dilettanti che professionisti,tutte le AAVV , smascherando quelle che non ci danno una mano perché ancora legate al marciume politico ,facendo nomi e cognomi di chi ha detto di no e di chi ancora una volta dirà di no!

Dobbiamo sopra tutto chiamare quei politici che sono dichiaratamente cacciatori e chiedergli, spogliandosi dei loro colori di fare fronte unico con noi!

Signori siamo alla resa dei conti,la gente non arriva a fine mese e noi non possiamo presentarci a parlare di caccia e di fucili,ma dobbiamo insieme agli attori sopra detti,sottolineare quanto valiamo in termini economici,dobbiamo smascherare gli pseudo ambientalisti,dobbiamo sdoganare il nostro mondo.

Siamo tutti figli di questa passione siamo tutti spighe di una campo di grano che può sfamare tante bocche,ma se la tempesta si abbatte su di noi ad una ad una tutte le spighe cadranno al suolo,se invece ci uniamo come un covone saremo indistruttibili!


 

Giulio Ricca
Consigliere nazionale Caccia e Ambiente

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.63.121
Aggiungi un commento  Annulla 

89 commenti finora...

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

X hunter er meyo ma se eri con una figa cosa messaggi ....
O stai aspettando che la pilllola blu faccia effetto

da marbizzo  03/05/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Beato io che abito a 3 km dalla francia e o gia il permesso francese

da marbizzo  03/05/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Ciao Frombo, scusa il ritardo per la risposta, ma questo accidenti ormai è vecchiotto ed è giunto il tempo di cambiarlo appena possibile. Allo stato attuale, concordo con quanto affermi all'inizio del tuo intervento. Forse sarò stato un ingenuo credulone, forse semplicemente stupido, ma visto che quanto successo risale a un paio di anni fa, avevo sperato, stante la nostra posizione già più che disastrosa, si potessero mettere da parte per un po' i motivi di contrasto tra di noi, per poter dare un contributo comune e tentare di raddrizzare la rotta di questa bagnarola ormai irrimediabilmente alla deriva.

da Nato cacciatore  16/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

dicevo che eri passato a vita migliore.

da Hunter  14/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Caro Hunter,

grazie sono commosso!! perfetto perfetto... solo non far soffrire troppo le volpi se decidi di portare anche uno stufatino,,,

da Icneudio  13/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

...nessuna notizia che riporti quanto hai scritto, piuttosto solo silenzio da parte di ogni capogruppo M5S. Più probabile, di quanto dici, che la Brambilla prenda la licenza di caccia...-

da Fromboliere  12/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

... ho sentito più che altro della rinuncia del M5S a 42 e passa milioni di euro di rimborsi elettorali. Stasera comunque, ascolterò Formigli, a lui, se è come dici, la cosa non sarà certo scappata e ne chiederà conto in trasmissione...

da Fromboliere  11/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Faceva parte delle interviste rilasciate stamane dai parlamentari grillini intenti ad entrare nei palazzi della politica. Non ricordo se la mia tv era sintonizzata su canale 5 o la 7 . Senti stasera se le rimandano in onda sui tg.

da salvatore  11/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Intanto ancor prima di varcare la soglia del parlamento la portavoce grillina (questa mattina 11/03/13) ha dichiarato che 2500 € non coprono le spese e vogliono 11.000 € mensili pro cranio . Grillo ha detto che dobbiamo risparmiare mica che siamo Francescani ? Come volevasi dimostrare, se il buon giorno se vede dal mattino già si sono “appastati”, pensa quando si saranno messi seduti in quelle comodo poltrone. Cari grulli grillettari questa è la prima delle tante sole che vi hanno riservato. Li boccaloni confronto a voi son delfini.

da salvatore  11/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Pasquale... inutile descriverti il quadro politico italiano, per come i politici, fino a pochi giorni fa, ce l' hanno consegnato, ora prendi cento, duecento, cacciatori e mettili a confrontarsi tra di loro e proprio su questo quadro, me senza fucile, per carità, diversamente scoppierebbe una sparatoria. Chiaro? amplifica il numero a quanti siamo tutti e immaginati la guerra che ne scaturirebbe. Chi vuoi che possa mettere pace tra di noi e proprio in questo contesto socioeconomicopolitico, Gesù Cristo? l' hanno già messo sulla croce, da mo'! Io ho seguito l' inizio di pCA, ho preso la tessera, era l' unico modo per contarci e non entro nel merito di come sia andata a finire, conta poco. Ho già detto che funzione dovrebbe svolgere il partito dei cacciatori, sempre che possa raggiungere una sembianza consistente per entrare nel palazzo: stare sempre e solo dalla parte di quella maggioranza che conta, perché, o ti presti o diversamente non conti. Capisci che in questo modo non ci sarà mai più un cambiamento. Non sarebbe nemmeno in grado di sopravvivere più di una legislatura e sempre che, ovviamente, abbia i numeri iniziali per entrarci in una legislatura. Mai più politica nella caccia, mai più la caccia nel mercato dei voti, la caccia è una cosa seria, se non riusciamo a farlo comprendere e proprio alla politica, non cambierà mai niente.

da Fromboliere  10/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Negli ultimi tempi, i "Soloni" (a difesa dei propri e altrui, orticelli per i primi, vere e proprie messe di denari per i secondi) e gli "unti dal signore" contrari a C. A. e agli altri partiti venatori nati successivamente, si sono lanciati in prossimità e dopo le elezioni, in analisi tecniche ed etiche sul fallimento, (solamente nostro) prevedibile prima delle votazioni, vero o presunto dopo, (MCR sostiene che è un buono inizio) dei soggetti in questione. In passato non avendo il polso della reale risposta dei cacciatori a queste nuove realtà, i sopra citati detrattori, per lo più usavano attaccarsi alla più semplicistica: fuori la politica dalla caccia. Ad onor del vero, solo come dato cronistico e senza alcuna acredine, (non foss'altro per mera appartenenza di categoria) è giusto ricordare che ai tempi in cui sostenevo C. A., con alcuni mie interventi pubblicati sia su questo portale che su altri, gli amici sostenitori, e gli stessi vertici di MCR deprecavano e osteggiavano nei fatti un partito dei cacciatori. Chi eventualmente volesse sostenere il contrario e a tutti coloro che volessero dar credito a questi ultimi, li invito a dare un'occhiata agli archivi di Big Hunter e di altri portali venatori. Ora con l'avanzata del grillo urlante, e sulla possibilità reale che possa andare al governo, chi glielo andrà a spiegare che la politica deve restare fuori dalla caccia? Non credo che gli interesserà molto essere convinto da qualcuno a non farla entrare, se ne avrà la possibilità, ne è già così convinto di suo, che, sicuramente la lascerà fuori dalla caccia...estinguendola.

da Nato cacciatore  10/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Ora se sto lavorando lo debbo ad un cacciatore, non ai politici e alla politica passati/a, presenti/e e futuri/a, ma, farei torto a molti altri se non dicessi che ho ricevuto la solidarietà e l'aiuto fattivo (nella ricerca di un lavoro) di tanti amici, lo so per certo, in quanto anche dopo aver iniziato a lavorare ho ricevuto qualche altra telefonata di colloquio di lavoro, (vero? Alessandro Cannas, Peppe Curcurù, Renzo Stella, Giacomo, Fiore, Springer, Luca Gentili, Ezio, Ninohunter, Baghy, Bekea, Giovanni Aiello, Marcello Lentini, Igor Radere, Daniele...e tanti altri, tantissimi altri, basta leggere le firme di questo e qualche altro portale per conoscerli tutti)

da Nato cacciatore  10/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Per Marco F. e qualche altro...
Sono stato uno di quelli che di problemi economici ne ha avuti per mancanza di lavoro, sono sposato e ho tre figli. (2 femminucce e un maschietto, anche lui ora in possesso del P.A.) Non a caso per tre anni non sono andato a caccia, il mio primo cruccio, come è facile immaginare era come portare avanti la famiglia. E' un anno che ho ripreso a lavorare, le cose vanno meglio, ma ancora faccio fatica a ritornare alla normalità. Se ora sto lavorando il merito va ascritto ad un bel numero di cacciatori, (per l'impegno profuso) ad a uno in particolare, per essere arrivato prima di altri a darmi una nuova opportunità di lavoro, che data la mia età ritenevo ormai molto improbabile. Eppure in quel frangente, cioè quando ero ancora un disoccupato, scrissi l'articolo che riporto poco sotto in risposta a due amici cacciatori e ai loro poco condivisibili pareri espressi su un altro articolo pubblicato su "Ilcacciatore.com". Ora lascia stare se il partito menzionato è Caccia Ambiente, in quel periodo era quello su cui si erano appuntate le speranze di molti, poteva essere anche un altro, per me era più che sufficiente che fosse un partito nostro non volevo altro. Ad oggi credimi, non ho cambiato idea.

Caccia Ambiente si, Caccia Ambiente no
27 Aprile 2011

Per doppieta per nostalgico e qualche altro amico che storce il naso.
Caccia Ambiente si, Caccia Ambiente no.

Da 50 anni a questa parte vi siete guardati bene in giro?

Fino a 12 anno fa lavoravo presso un’azienda che nussuno mai avrebbe pensato che avesse potuto chiudere per fallimento, e nonostante sia successo, molti continuano a dire; non è possibile che abbia chiuso. (me compreso)

Quando lavoravo in questa “famosa” (per me) azienda, non avevo problemi di sorta, per essere meglio chiari, lo stipendio andava ben oltre le più resee aspettative per uno con la licenza di terza media (serali) ed avevo un orario di lavora (07.30 -13.30) e 35 giorni di ferie all’anno (ferie che ripartivo equamente) che mi lasciavano ampio spazio per dedicarmi in maniera sodisfacente alle mie due grandi passioni, la famiglia e la caccia. Dal mio osservatorio, che ovviamente ritenevo privilegiato, potevo vedere tutti i grandi problemi che affligevano L’Italia, uno su tutti la precarietà di tante famiglie alle prese con la carenza di lavoro, ma non meno importanti le difficoltà di anziani abbandonati con pensioni da fame, la delinquenza dilagante servizi pubblici che non funzionavano ecc. ecc., ma sto parlado di ieri o di oggi? Beh!! debbo dire che forse non c’è differenza.

Privilegio che purtroppo si è interrotto 12 anni fa, e sinceramente, pur essendo cosciente che difficilemente avrei potuto trovare condizioni di lavoro simili al precedente impiego, (stipendio e orario) ero comunque fiducioso che presto avrei trovato lavoro nel mio campo di competenza, per una serie di motivi che ora serebbe lungo spiegare, ma con mia grande sorpresa non è andata così, e se mi capitava qualche rara occasione, mi sentivo dire, udite udite, o per meglio dire leggete leggete, che ero vecchio, vecchio!?!? 42 anni vecchio?? Sembrerebbe proprio di si, anche se in realtà erano le leggi che non favorivano l’assunzione di persone oltre una certa età. Da quel momento in poi i miei figli avevano perso il diritto di mangiare e di studiare. Anche se io non mi sono mai arreso. Ma questa è un’altra storia.
Ora tu nostalgico mi vieni a parlare di:
Sarà certamente un mio difetto, ma pensare che una persona, un padre di famiglia, un lavoratore (specie se precario), possa votare per Caccia-Ambiente, anteponendo la propria passione per la caccia ai problemi sociali, economici, a quelli per la scuola, della sanità, delle guerre, dell’immigrazione, della cultura, della (in)giustizia ecc. ecc., è una cosa che mi toglie il respiro!

E dimmi dove come e quando e da chi mai sono stati risolti questi problemi. Per cui anche se ultimamente sono due anni alla spasmodica ricerca di lavoro, l’anno scorso non sono andato a caccia (ovviamente) quest’anno pure non potrò farlo, ed anche se dovrò rinunciarvi per sempre, voterò sempre e comunque Caccia Ambiente, nella speranza che chi continuerà ad andare a caccia potra essere più rispettato, nel caso il nostro partito non avrà un futuro, non voterò più, per quel che serve!!

da Nato cacciatore  10/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

ridi ridi che la mamma ha fatto i gnocchi!!! e prima di vergognartidi essere ITALIANO vai all'estero a lavorare che dopo cambi parere! Grillo è l'unico che può cambiare la politica in Italia ma a CARO PREZZO

da Grillo  09/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Ho visto (per caso) la presentazione in TV di alcuni esponenti del M5S, ho dovuto cambiare canale perchè è inconcepibile presentarsi in televisione pronunciando frasi tipo......mi chiamo Pinco pallino e sono VEGANO......sono queste le persone che ci dovrebbero governare???? Ridicolo...Ridicolo, gli altri paesi hanno ragione di ridere di noi, mi vergogno di essere iItaliano!!!

da target  09/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

"scirvi, scirvi" pure finché ti pare, c' è chi si rattrista... e chi si fa un sacco di risate...

da Fromboliere  08/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

QUI! tutti possono dire la loro ma a volte leggo certi commenti e capisco tante cose, ma tante
che tristezza ragazzi.

da Alvanto Ass. Cacciatori Genzano di Roma  08/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

hai scritto bene, l'inferiorità del prossimo.!!! ( correttore del sistema ahaha) mica sono tutti alla scrivania come qualcuno che non fa nulla e si gode la pensione .... mentre scirvo sono in aeroporto, in treno a volte anche in macchina (poche) ora sono in Germania ( con una gnocca da favola) a godermi lo spettacolo italiano ah ah ah ... forza grillo!!!

da hunter er mejo  08/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

La mia analisi,è che Noi Italiani non siamo ancora politicamente maturi..
Tanti patrtiti dove ogniuno deve difendere il proprio orticello....
Ne dobbiamo mangiare ancora tanta minestra ma tanta..
E questo lo dico con l'amaro in bocca....

da dino  07/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

... è l' inferiorità del prossimo che fa la differenza. Almeno sforzarsi di scrivere le parole correttamente... almeno usare il correttore di sistema, farlo almeno per un rigurgito di dignità...

da Fromboliere  07/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Almeno non si sforza per sparate fesserie come fa qualcuno che si sente superiore a tutto e tutti.

da oIo  07/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

...stessi concetti e sempre le stesse firme...

da Fromboliere  07/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

icneudo... da quando sei rimasto paralizzato la tua mente è partita per altri lidi. mi fai pena amico ma se hai bisgno di spingere al carozzella io sono quà Un abbraccio. povero cristo la vita è stata dura con te.

da Hunter  07/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

caro Hunter..

cerca di applicarti di più... riuscirai sicuramente meglio vedrai non te la prendere..sicuramente è terribile per te la tua situazione, ma son convinto che te la puoi cavare se lavori duro e rifletti molto..

da icneudio  06/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Abbiamo perso di vista l’amico Ricca ” Lettera aperta del Club Cacciatori “Le Torri” ai “Grillini” dell’Umbria. Su il Cacciatore.com Giuseppe Costa scrive: 5 marzo 2013 alle 22:37 Cari amici, credo sia arrivato il momento di intraprendere una nuova linea “politica”. Sicuramente , esiste una strategia. Tutto questo ci spaventa ! Ancora una volta vorrei ricordare , (scusate la presunzione) 400.000 costa giuseppe significano 2.000.000 di voti. Una forza politica in grado di rappresentarci . A presto verrà presentato un nuovo soggetto , capace di unire il popolo rurale italiano .

Questo è il divino mago che fa lievitare i voti del PCA

da IR  06/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

sento odore di Duce...penso che andrò via dall'Italia molto presto questo non è un paese ne per giovani che vecchi il bel paese...mi viene da piangere!

da Franco  06/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

.....fino a quando si vedrà un allodola....e poi? Prenderanno lo schippo e.......

da Tordaiolo  06/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Unità Venatoria?! ma quando mai c'è stata la possibilità di un 'unità , ma ci siamo dimenticati che siamo in Italia? ma se ancora esistono in politica mille partiti ,ma se ancora c'è chi vota gente che ha distrutto questo paese, ohè! le differenze tra pd e pdl sono minime a oggi c'è solo la L che li distingue e se la vogliamo dire tutta quanti di noi hanno sperato in una testa matta che scacciasse via queste facce e questa gente dalla politica Italiana? ecco ci siamo è successo Grillo primo partito d'Italia, questo è il mio pensiero sulla parte politica ma per tornare a noi cacciatori la stessa cosa è successa con le aavv, chi era per una chi per l'altra altro che unità, e mentre tutti sognavamo tordi e allodole la Brambilla figlia di un governo che tutti dicevano essere prò caccia, ci massacrava tutti i giorni su tutte le tv italiane, e mai, dico mai ad un suo intervento le aavv che ci avrebbero dovuto rappresentarci si fossero degnate a prendere uno spazio anche loro per smentire le menzogne dette dalla signora e se lo hanno fatto è stato poco e niente , sapete che vi dico un caro mio vecchio saggio amico diceva sempre; tutti chiacchierano , tutti vogliono spaccare il mondo , poi alla prima allodola si dimenticano tutto prendono lo schioppo e chissà quando li rivedi , purtroppo siamo in Italia!

da Alvanto Ass. Cacciatori Genzano di Roma  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Amico mio... nessuno si è rassegnato, serenamente, agli errori del passato, si vede da molti commenti. Ma perseverare è diabolico! Ora vedi che danni genera l' ideologia? suggerisce sempre pessimi consigli. Ora tocca a Bersani, si tornerà alle votazioni? bene, rivotate PDL o Lega e vedrete che allora Grillo non lo ferma più nessuno. Domani, o si vota Pd o si lascia fare a Grillo. Questo gioco l' ha capito anche Berlusconi, ormai. E noi? unità venatoria? un sogno inutile, nessuno, in fondo, la vuole, perché nessuno è disposto a rinunciare alla propria ideologia. Nemmeno quando gli errori, come fino al 24 febbraio, ti fanno prendere delle facciate madornali.

da Fromboliere   05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

P.s.:il plurale l'ho usato solo per amore di dialettica!

da pietro 2  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Si Fromboliere hai perfettamente ragione e il tuo ragionamento è inattaccabile:ce lo siamo fatto mettere e lo abbiamo tenuto al caldo,per anni, solo per colpa nostra;ma,mi chiedo,per quali ragioni e,sopratutto,come vogliamo togliercelo?Le ragioni sono,oggi,ovvie:abbiamo voluto credere al profeta;e lo abbiamo fatto e CONTINUATO a fare anche quando riuscivamo a vederne a malapena i contorni con la coda dell'occhio(causa angolazione),perché nel deserto,anche se ti dicono che quello non è un miraggio ma la realtà,tu ci credi;vent'anni di "abolizione tasse"con il risultato che ne abbiamo pagate sempre di più!Innegabile!Ma quello che spinse verso il messia di Arcore,non è che saranno le stesse ragioni che oggi hanno spinto verso Grillo e che negli anni '70 spinsero verso i radicali?O meglio:non sono gli stessi elettori?Questo per le possibili ragioni;poi per la soluzione all'asse Roma-Berlino;movimento 5 stelle?Possibile,non bisogna mai disperare(tanto per eventuali problemi proctologici abbiamo sempre pronto il nome di qualche pomata istituzionale)!Ma almeno,in mancanza di un programma firmato davanti alle telecamere con gli italiani,pardon,ai pc,sarebbe "politicamente",ma io direi più "onestamente" corretto farci sapere se verranno prese tutte le "precauzioni" sanitarie d'origine meccanica!

da pietro 2  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

ehhhh bbravi!!!! continuate a guardare col binocolo alla rovescia. Quello che certamente è sotto gli occhi di tutti e nel didietro della gente è sempre meglio di ogni altra cosa. Temete che ci sia sempre qualcuno che vi vuol vendere la fontana di.....? ma da Berlusconi ve la siete proprio comprata. Allora tenetevi Grillo.

da Fromboliere  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Io ci andrei molto cauto sulla verginità di un certo partito e dei suoi passati e presenti “discepoli” Tanti piccoli “granelli di sabia periferici” che se messi insieme formano la spiaggia di Rimini solo che riportati dalla stampa (quando vengono riportati) sono piccoli trafiletti scritti con inchiostro simpatico. C’è il caso che se non sei più che informato /aggiornato ti capita di incrociare il tuo vicino d’appartamento e di salutarlo inconsapevole che ti ha messo le mani nel portafoglio magari con un “traffico politico”

da Trevi PG  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

..."quando invece il naso te lo otturano per farti "ingoiare" con la forza."... come si faceva per dare l' olio di ricino? A quell' olio hanno saputo levare il gusto, nessuno te lo fa più ingoiare con la forza. Negli ultimi 15, 20 anni, Berlusconi ve lo ha fatto ingoiare con la persuasione occulta e dal gusto non ve ne siete più accorti: per questo, oggi, non si fa altro che cagare...

da Fromboliere  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Mi riferivo al turarsi il naso,di Fromboliere;quando invece il naso te lo otturano per farti "ingoiare" con la forza.Conciso per necessità.

da pietro 2  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Perdonami Pietro, ma non capisco il senso di questo tuo ultimo post...

da Marco F.  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

No Marco,non "...possa mettere la caccia in cima...." ma "....possa mettere la possibilità di mettere la caccia...!"Tutti i discorsi vanno ad essere ricompresi lì;poi uno può fare anche le scelte di Tordaiolo;ma è lui a scegliere(casomai sarà discutibile ciò che uno crede o no,ma almeno si ha questa convinzione).Vuoi sapere di un paragone elementare?Torna all'infanzia,quando uno dei genitori ti avrà,anche una volta,detto:chiudi gli occhi e apri la bocca,per ingoiare;beh tra naso e bocca,una vecchia barzelletta diceva:ci sono solo due dita!

da pietro 2  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Ezio non riesco più a finire di leggere i tuoi commenti, sempre saturi di buonismo conformista e vittimistico. Non posso più perdere tempo a sforzarmi di trovare un senso in quello che scrivi. L’ analisi del esito del voto, raffrontato ai cacciatori è del tutto elementare. Coloro che hanno tenuto più d’ occhio le ragioni economico sociali, hanno deciso, in linea di massima, o di restare a sinistra o come coloro che erano di destra, di tradire i loro eletti e di rivolgersi a Grillo. Coloro che hanno votato con la predilezione della caccia, sono rimasti a sinistra se già ci stavano prima come altrettanto hanno fatto coloro che hanno votato a destra. Ma chi ha più da rammaricarsi dei risultati, sono quei cacciatori che alla destra sono rimasti fedeli, sia per il motivo socioeconomico, che per quello venatorio. Alle delusioni accumulate negli ultimi 15, 20, anni si ritrovano ora a fare fronte con Grillo. Questo è il frutto della loro pervicacia, eterne vittime dell’ affabulazione dei loro profeti, incapaci di riflettere sia sugli esiti distruttivi del berlusconismo, quanto ancor meno sul fatto che Grillo sia figlio loro. Amici cacciatori di destra e sempre più di destra, Grillo è figlio vostro!! Avete poco da inveire, cercare nel web scandali o scandaletti che lo possano riguardare, fatica inutile, sprecata, siete voi che avete sempre votato Lega o PDL o peggio, che gli avete dato vita, dovreste alla fine rendervene conto. Avete avuto, nel voto, l’ unica potente arma contro Grillo e di nuovo l’ avete sperperata come sempre avete fatto e per di più su entrambi i fronti, tanto venatorio che socioeconomico. Dovevate votare PD!! magari tappandovi il naso, ma era l’ unico mezzo che avevate per combattere Grillo, dopo tutti i fallimenti perpetrati a destra, dopo la Brambilla. Da un punto di vista venatorio col PD si può parlare: il modello toscano viene copiato: nell’ immediatezza credo che potrebbe diventare il modello di riferimento più prossimo nell’ ottica di una riforma nazionale. Da un punto di vista socioeconomico un Bersani, libero da ogni carico penale pendente, immacolato come un cacciatore, avrebbe senz’ altro governato meglio, perché non credo che si possa fare peggio di quanto siete fin’ ora stati serviti.

da Fromboliere  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Gabibbo barbuto non è offensivo, è l'etichetta che gli ha affibbiato quello che per me è il miglior editorialista d'Italia, Massimo Gramellini, intendendo dire che Grillo rappresenta, per molti italiani (e ripeto per la terza volta che, pur non condividendo, li capisco) l'incarnazione di una sorta di giustiziere/vendicatore dell'italico malaffare, ruolo che finora, sia pure in contesti completamente differenti, era toccato al noto pupazzo di Striscia. Tutto lì! Per quanto mi riguarda, pur consapevole dell'inutilità del mio voto, per coerenza coi miei ideali ho votato l'estrema destra, ma sia ben chiaro NON CONDANNO NESSUNO di coloro che han scelto diversamente, l'ho già scritto e riscritto nei precedenti interventi.

da Marco F.  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Pietro, sono solito leggere ed apprezzare i tuoi commenti, ma stavolta non capisco. Pensi veramente che, in un momento come questo, l'elettore in difficoltà economica, così numeroso in questo Paese da rappresentare ahimé, credo, la maggioranza, potesse mettere la caccia in cima alla propria lista delle priorità? Quando magari la licenza non riesce nemmeno più a pagarla, come tante altre cose, perché ha il portafogli ormai vuoto? Dopo di che, ripeto, credere che votando il Gabibbo barbuto le cose cambino veramente è un altro paio di maniche ma, lo riaffermo, capisco la disperazione di tanta gente che l'ha votato, pur senza essere né vegana, né anticaccia né altre nefandezze simili.

da Marco F.  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Quello che non si vuole capire,mi sembra,è che la caccia non c'entra niente!Non è la caccia di per se stessa a essere messa in discussione,almeno per me;è il principio!E' quello che c'è dietro al significato"istituzionale" di una attività come la caccia;hanno già chiuso la bocca a 1250000 italiani in vent'anni(ricorrendo a tutti i mezzi);adesso vogliono farne tabula rasa.Ed il bello sta' che tra coloro che la praticano,trovano chi li aiuta nel genocidio;anzi:li esaltano.Ripeto:non è la caccia di per se stessa!Tanto chi riesce a praticarla in questi frangenti(vuoi per benessere economico,vuoi per altre ragioni)riuscirà a farlo,percorrendo altre strade,anche domani,quando gli orizzonti saranno molto più ristretti,ma la realtà socio istituzionale che rappresenta.

da pietro 2  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

ragazzi ma chi se ne frega della caccia, non riusciamo a pagare le bollette del gas della luce del telefono la benzina le tasse e sai cosa me ne frega della caccia in questo momento meno di niente...anzi vedrete quante licenze in meno quest'anno ci sarà un calo di oltre il 15% stae a vedere!

da Lucio  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Fromboliere non ho capito bene a chi fai riferimento, anche perchè la stragrande maggioranza dei cacciatori che conosco io sono delle gran brave persone, lavoratrici ed oneste e si sudano o si son sudate altro che le sette camice, ed hanno fatto e fanno a meno sa sempre della retorica, in quanto si confrontano ogni giorno con FATTI e non chiacchiere più o meno forbite, guadagnando, in soldini, molto meno di qualche milione di euro l'anno che magari potrebbe rendere qualche azienda/partito studiata più o meno a tavolino. Però guadagnando moltissimo in stima ed affetto in chi li circonda e direi che non è poco! Quello che manca a quei cacciatori, a quelle persone che non hanno intenzione di stravolgere la loro vita, è solo un punto di riferimento forte e CREDIBILE. Uno però, non 4, 5, 6 o.... 7!!

da Ezio  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Dunque, ricapitoliamo. Siamo in un momento storico drammatico, lo dicono chiaramente, fra gli altri, i dati di venerdì scorso sulla disoccupazione; un momento, questo, in cui l'opinione pubblica vede i partiti come il fumo negli occhi, a voler usare un eufemismo. Mi pare ovvio che, in un contesto simile, un partito dei cacciatori, si chiami CA, CRCA o Vattelapesca (o a caccia, se preferite) abbia probabilità di successo pari allo 0, puntualmente appurate. Francamente, pretendere che in un momento simile la gente, cacciatori compresi, metta la caccia in cima alle proprie priorità nell'orientarsi al momento del voto, mi pare fuori luogo. Io, da parte mia, l'ho fatto, quindi non ho votato un anticaccia come Grillo ma, lo dico sinceramente, me lo sono potuto permettere perché la situazione economica in cui vivo, per merito dei miei genitori (io lavoro da nemmeno 3 anni!) è, malgrado tutto, più rosea di quella della media del popolo italiano. Allo stesso tempo, però, non me la sento di biasimare il padre di famiglia in difficoltà, magari cacciatore come detto, che è andato alle urne con il fumo che gli usciva dal naso ed il solo desiderio di mettere la croce su quelle 5 stelle, con la speranza conclamata di mandarli tutti a casa: che poi questo succeda realmente, è un altro discorso e, per quanto mi riguarda, sono alquanto scettico. Ciò detto, l'associazionismo venatorio, in forma di associazioni e di partiti, si guardi allo specchio e si faccia un esame di coscienza, invece di scaricare il barile sugli elettori. Molti tentativi, come quello di CRCA, mi sono parsi generosi, ma zoppi sul nascere a causa dei motivi che ho appena indicato, altri permettetemi mi hanno lasciato quanto meno perplesso e parlo, segnatamente, di CA: in un frangente in cui, come ho spiegato poc'anzi, c'è una crisi di rigetto per la vecchia politica, allearsi con la quintessenza del mestierante politico, quale è Casini, forse non è stata una scelta del tutto felice.

da Marco F.  05/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

.... magari nel nostro paese ci fosse meno retorica opportunista, di comodo e si guardasse la realtà per quella che è, con il conforto dei numeri, unico modo reale e realistico per renderla comprensibile a tutti. Magari non si scambiassero più le idee semplici e concrete per i più biechi complotti, o per arrivismi reconditi, suggeriti dai più indegni commentatori presenti sul teatro mediatico. Magari le persone capissero che dietro l' alzata di scudi, le urla e gli insulti non siano altro che semplici allocuzioni che spiegano, con le parole più comprensibili che esistano nel vocabolario corrente, un vecchio sistema che non vuole in alcun modo morire. Magari, i veri illusi, capissero finalmente il significato dei fatti che avvengono e del come nessuno si aspetti garanzie, ma che per la voglia di cambiare basti l' espressione, oggi non più contestabile, della sola speranza come atto iniziale di un processo di cambiamento. Speranza che qualcuno, al di fuori di Grillo, dovrebbe e potrebbe finalmente interpretare. Magari si capisse che non esiste cambiamento alcuno che possa essere servito su di un piatto d' argento e che non si ottiene cambiamento se non credendoci e sudandoselo 'sette camicie'. Magari si capisse che ora la volontà di voltare la schiena al marciume partitico, alla casta e al sistema, viene ripagata dagli elettori a piene mani. Magari si avesse il coraggio di riuscire a credere che un seme, gettato nel terreno giusto, diventi poi un albero. Magari si cominciasse a convincersi che il bene condiviso tra tutti sarebbe un bene che ricadrebbe su ogni attività, che generi fiducia, ottimismo, e perché no...possibilismo. Proprio quello che, in specie i cacciatori, sognano ogni notte. Buona notte! appunto...

da Fromboliere  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Magari si fosse presentato UN SOLO partito a livello nazionale in rappresentanza della ruralità nel suo insieme alla scorsa tornata elettorale! Magari quel partito avesse saputo rappresentare una enorme fetta di italiani delusi e perfino spaventati da questo "sistema"!! Magari avesse saputo far ciò con la forza delle idee semplici e concrete e comprensibili a tutti...quello si il vero NUOVO.... anche senza urla ed insulti di contorno o sopra tutto e tutti che magari servono, anche quelli, soprattutto a nascondere la mancanza di credibilità della SOLITA politica italiana . Magari ci sarebbero stati meno astenuti e meno schede bianche e nulle. Magari...

da Ezio  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

... la pizza per i tuoi nipotini, Ezio? non sono riuscito a finirla, già la pizza non sanno più farla, in più la condiscono con tanti e troppi condizionali che dopo due bocconate non ne senti più il gusto. Ora, però, dietro l' avere postato questa pizza, forse per dimostrarti ben informato, mi aspetto che tu sia in grado di commentarla e che finalmente ce ne spieghi il significato recondito che dovrebbe avere sul M5S e sul risultato elettorale che dietro a questo ne è scaturito. Inoltre sei sicuro di avere bene controllato le date dell' articolo? Prenditi spazio e tempo, Ezio e illustraci questo devastante choc, sull' elettorato?, di cui vorrebbe parlare il link. Il formato blog ti semplifica molte cose. Buon lavoro!

da Fromboliere  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

cencio dice male di straccio

da grillo parlante  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

incuedo solo il 50% in più... si vede che non capisci un kaiser di mondo venatorio..! ahahah la fissa dimora è nel tuo cervello bacato...magari potessimo seguire la selvaggina dove vogliamo.-...scemo! ma se abbiamo problemi di troppi animali imbecille...ma ceh immisssssioni si di materia grigia nel tuo cervello...ahahahha ahahah ma da dove salta furoi sto idiota... ahahhah

da Hunter  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

io tasserei del 50% in più tutti i cacciatori: sei cacciatore con armi da fuoco?sei uno che consuma le risorse di tutti togliendole agli altri e tenendotele solo per te? e allora paga!! chi non può che si dia da fare con arco frecce e coltello..

ci vorrebbero aliquote molto più alte...magari anche una bella espropriazione.. sei cacciatore? e allora fai il nomade! segui la selvaggina su e giù e niente diritto ad una fissa dimora! con i soldi derivanti dalle case dei cacciatori potremmo sistemare tanti ospedali!

e niente immissioni di animali da allevamento! speriamo bene..
i.

da icneudio  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

... perché non vai a scrivere su.... Libero? :-)))))

da Fromboliere  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

io tasserei del 50% in più tutti i cacciatori: sei cacciatore con armi da fuoco?sei uno che consuma le risorse di tutti togliendole agli altri e tenendotele solo per te? e allora paga!! chi non può che si dia da fare con arco frecce e coltello..

ci vorrebbero aliquote molto più alte...magari anche una bella espropriazione.. sei cacciatore? e allora fai il nomade! segui la selvaggina su e giù e niente diritto ad una fissa dimora! con i soldi derivanti dalle case dei cacciatori potremmo sistemare tanti ospedali!

e niente immissioni di animali da allevamento! speriamo bene..
i.

da icneudio  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

io tasserei del 50% in più tutti i cacciatori: sei cacciatore con armi da fuoco?sei uno che consuma le risorse di tutti togliendole agli altri e tenendotele solo per te? e allora paga!! chi non può che si dia da fare con arco frecce e coltello..

ci vorrebbero aliquote molto più alte...magari anche una bella espropriazione.. sei cacciatore? e allora fai il nomade! segui la selvaggina su e giù e niente diritto ad una fissa dimora! con i soldi derivanti dalle case dei cacciatori potremmo sistemare tanti ospedali!

e niente immissioni di animali da allevamento! speriamo bene..
i.

da icneudio  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

…bisognerebbe ricordare a Ezio che questo spazio non sarebbe dedicato ai rimborsi dei grillini, a nessun tipo di contributo, rimborsi ai partiti, conti alla romana o spese a piè di lista, bensì al post elezioni e dintorni. Ora se nel merito parliamo di stampa e di opinioni sulle elezioni, dimenticando un attimo la caccia, leggiamo cosa scrivono di noi italiani i giornali internazionali, dei quali sintetizzo brevemente il loro comune tenore: La meraviglia, intesa come sconcerto, che prova il mondo intero non sta nella crescita del movimento di Grillo, che viene inteso come una ovvia reazione sociale al disfacimento morale, ed economico indetto dai politici che ci hanno governato negli ultimi decenni. Grillo è pur sempre meglio di una guerra civile. Il mondo non riesce a capacitarsi di come Berlusconi non sia stato completamente abbandonato dai suoi elettori. E’ un grido di sdegno internazionale, non contro il Cavaliere bensì contro noi italiani. Allora, quando leggo certi link, come quello di Ezio, e mi rendo conto che c’ è chi ne fa ancora un giornale di riferimento, trovo solo conferma a quello che la stampa internazionale scrive di noi. Queste mezze testate giornalistiche ancora scrivono del miracolo berlusconiano, ne faranno storicamente un secondo Mussolini, sul quale ancora oggi si scrive tutto ed il contrario di tutto, ma lo fanno con il sistema tipico del fascismo, usando la disinformazione per denigrare i loro nemici. Ora, ovviamente, su Grillo si scatenerà una guerra mediatica con il solo intento di allontanarlo dai cittadini, o almeno da fare in modo che quelli che non l’ hanno ancora fatto, non gli si avvicinino in modo da potere mantenere, per le prossime elezioni, un base elettorale che sostenga non solo il cavaliere, ma anche tutta la sua ‘organizzazione‘, quella mediatica compresa, che è anche pane per molti giornalisti. Ora basta prendere questa mentalità, benignamente definita gossippara, e ricondurla all’ ambiente venatorio on line nel merito dei problemi di caccia e cacciatori e non ci troveremmo poi tante differenze. Beato il pescatore che butta l’ amo nell’ acquario venatorio, pesci ne pescherà in abbondanza, ma che stia ben attento a non caderci dentro, a questo acquario: capirebbe a sue spese che i pesci sono voraci piranha.

da Fromboliere  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

volete i voti dei cacciatori????????? e allora rinnovatevi anche voi mandate a casa i vecchi volponi delle AA.VV. che hanno stancato come i volponi della politica e poi avrete i nostri voti

da sannita doc  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

I giornalisti dell'Unità se non riceverssero il soldi dallo stato al massimo potrebbero scrivere sui muri!! E con questo ho detto tutto ahahha

da Hunter  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

@Tordaiolo:tanto per i sovvenzionati(TUTTI)sapere che le stesse sovvenzioni abbiano origine da "rinunce" o da tasse non credo cambi molto,anzi:più rinunciano e più si sovvenzionano!

da pietro 2  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Grande Frombo!!! e come diceva il grande Totò "....e con questo ho detto tutto!"...

da Tordaiolo  04/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

ora ho capito!!! leggete “Libero” ecco perché vi aspettate ancora che arrivi un ‘Messia’, ve lo fa credere M. Belpietro, direttore di questo, facciamoglielo un complimento: chiamiamolo giornale. Certo che io sono del tutto disinformato e parlo per sentito dire. Ho sentito dire che M. Belpietro ha subito alcune condanne per diffamazione nel confronto di personaggi e magistrati e per vilipendio al Capo dello Stato, oltre al fatto che Grillo abbia già querelato questa ‘testata‘, cosa che faccia supporre una personale predilezione reciproca, tra il comico e il direttore di Libero. Insomma un giornaletto totalmente indipendente. Infatti il suo padrone è il gruppo Angelucci, un impero tra cliniche e giornali. Dicono anche, ma lo dicono le comari (Wikipedia), che in sei anni abbia percepito 40 milioni di euro come finanziamento per l’ editoria. Per me, se posso dire una malignità, visto come quanti si bevono le sue notizie, è un giornale che vende anche ‘bibite’. La “Credici Cola”…

da Fromboliere  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

ha vinto Grillo , per forza... chi mai darebbe un voto ad un partito di cacciatori che non avrà mai NESSUN PESO POLITICO... se non quello di fare percepire dei soldi e privilegi agli eletti!!! Cosi, meglio Grillo che con i suoi elettori rinuncia a una parte di stipendio.... mai visto da uno del PD ... PDL... ecc. ecc. eccccccc ahhahahah

da Mino reitano  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

"Forse "Mussolini" è infine arrivato o sta arrivando." Hai visto? e che ti dicevo! c' è sempre chi spera...

da Fromboliere  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Jamesin un cordiale saluto anche a te grande combattente

da Ir  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Sig. Giulio Ricca io non ho detto che campate con i soldi dei cacciatori, però campare con i soldi della politica ci avete provato . Per caso sul vostro programma era specificato che avreste rinunciato a eventuali rimborsi? E su via!!!!! Il crca confesso non lo conosco , se invece si riferisce al CNCN hanno dato indicazioni di voto/non voto e candidato qualcuno di loro, nonostante la tegola in testa con le rivelazioni di Gianninno, comunque qualcosa hanno portato a casa. L’MCR ( MOVIMENTO PER LA CACCIA E PER LA CULTURA RURALE) non si sono scagliati contro i cacciatori che non li hanno premiati, anzi hanno detto questo esordio nonostante il risultato negativo è una BUONA BASE DI PARTENZA. Torno a ripetere queste sono questioni nordiste mentre PCA è presente per fare politica in 14 Regioni da ben quattro anni. Mi bacchetta perché mi sono dilungato con la storia, mi chiede di proporre qualcosa. Solo questo gli salta agli occhi? Non si sforza nemmeno di capire cosa le ho comunicato? Disattento, superficiale o di scarse vedute? Sig Giulio è lei che si è messo a fare politica, è lei che deve trovare le soluzioni ai problemi, mica può delegare altri. Io conosco i miei limiti ed è per questo che non mi sono messo in gioco facendo l’apprendista politico. Vuole una “consulenza” ? Quanto intende pagare ? Sa le consulenze costano, e io COSTO . Questa è gratis, ma se me ne chiede altre, glie le faccio pagare a suon di € . Il Vostro coordinatore nazionale rappresenta circa 360.000 (Trecentosessantamila) tesserati FIdC al Dot.Costa glie ne servivano 400.000 (Quattrocentomila) per entrare in Parlamento (così ha sempre detto) è mai possibile che su 14 Regioni dove avete” fior fiore di rappresentanti “non siete riusciti a racimolare i mancanti 40.000 voti per accontentare il Sig Professor Costa? Su via, dite che erano “prove tecniche di trasmissione” e per questo vi siete autoesclusi dalla competizione elettorale.
PS. A scanso di equivoci sono del centro Italia e a meno di una futura discesa in campo dei partiti dei cacciatori nordisti ,geograficamente sono più vicino al PCA con il quale sono stato tesserato per due anni.

da IR  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Forse "Mussolini" è infine arrivato o sta arrivando. Solo che non è o non sarà come si aspettavano quei molti o pochi cacciatori che lo bramavano. Pensare che almeno a me sarebbe bastato "uno" o più di "uno" normale/i...imparziale/i. La caccia molto presto diventerà l'ultimo dei nostri "problemi". :-(

da Ezio  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

.... quello che maggiormente sento dire da molti di voi e da molti anni è questo: "W Mussolini". Certe iniziative associative e anche partitiche, nell' ambito venatorio, paiono più spesso chiamate all' appello rivolte a nostalgici inguaribili e a camerati della prima, seconda, terza e dell' ultima ora.

da Fromboliere  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Tordaiolo scusa ma tu vedi la TUA realtà o comunque la stessa a TUO modo e non la realtà com'è, ovvero sempre varia e variegata. I rapporti all'interno delle famiglie, ad esempio, non sono basate solo o prioritariamente sui soldi ma anche o soprattutto sull'amore e sull'affetto. Da ciò deriva che, sempre e solo a titolo di esempio, se dai miei sacrifici economici derivano soddisfazioni e gioie ludiche o similari per la mia consorte o per i miei figli, sarà anche mia gioia e soddisfazione. E viceversa. Ed ancor più e meglio, se un giorno dovessi constatare che l'andare a caccia comportasse un danno alla mia famiglia, sarei io per primo a smettere e non avrei certo bisogno di alcuno che me lo consigli o peggio che me lo imponga. Fromboliere, poi, con parole oltremodo adeguate ha rimarcato ciò che molti di noi scrivono o dicono, magari più semplicemente, da ANNI.

da Ezio  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

…tessera 02211, mai più rinnovata. Un partito venatorio è lettera morta. Impossibile mettere in un solo contesto, ideologie, spesso estremiste, per cercare poi di orientare voti politici e amministrativi, verso persone o partiti incondivisibili, ancor maggiormente in un paese che si batte coi problemi che ben conosciamo. La caccia ha solo bisogno di una struttura costituzionalmente apolitica ed indipendente, orientata a diventare interlocutrice unica e nazionale di tutti i cacciatori verso un Governo, comunque sia rappresentato. Una struttura che sia capace di farsi forte delle qualità tecniche e scientifiche, economiche e sociali, che la caccia incorpora, da sempre, in se stessa, con l’ intenzione di procurarle maggiore autonomia da cui discutere, contrattare e poi formulare una grande riforma che includa, non solo l’ esercizio venatorio, ma anche una gestione più costruttiva, in termini economici ed occupazionali, del territorio ad esso adibito.

da Fromboliere  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

sig.Giulio Ricca......vi ha snobbato semplicemente perchè un partito dei cacciatori NON serve a nulla.
Sopratutto in un contesto economico sociale mondiale,drammatico come è quello attuale !
Metta da parte un pò di arroganza,saccenza e superbia e pensi seriamente a fare qualcosa di concreto per la caccia della sua regione,della sua provincia,del suo ATC e non aspirando ad improbabili seggioloni.......

cortesemente..............

da Massimiliano  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

"...e il settimo giorno si riposò da tutte le opere che avea portato a termine...". Ragazzi oggi riposo ci risentiamo domani ...più incazzati che mai! Buona Domenica

da Tordaiolo  03/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Mazza!!!adesso dopo quest'ultimo anatema,ci sara davvero da tremare!!!!Buona Notte

da Nosferatu  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Buona sera a tutti.
vorrei innanzi tutto precisare che nessuno del partito CA ,campa con i soldi dei cacciatori o della politica,ma ognuno di noi lavora e si guadagna da vivere!detto ciò,sottolineo che ognuno di noi invece mette tempo,soldi,e lavoro per cercare di aiutare il mondo rurale in generale,la memoria forse Vi manca ma i fatti non ingannano quando rileggo le denunce fatte da Noi (solo Noi),alla brambilla,i ricorsi al tar vinti,e tante altre belle cosette...tutte cose che ci hanno portato soldi e fama vero?Io sottolineavo solo il fatto che tutti i cacciatori e in generale il mondo rurale ci ha snobbato ,e non solo noi abbiamo pagato,che abbiamo preferito appoggiare i partiti che almeno avevano firmato un documento,a corollario della nostra presunta sete di potere e di danari!ma hanno pagato per esempio anche gli amici di crca,forse hanno sbagliato anche loro che invece si sono presentati,caro IR perchè ,al posto di fare la storia di tutta la politica ,non propone qualcosa lei,ribadisco il mio concetto e siccome siamo purtroppo o per fortuna in democrazia,sottolineo che i cacciatori hanno ed avranno quello che si meritano
Buona sera

da Giulio Ricca  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Tordaiolo ha ragione quando antepone alla caccia l'interesse della famiglia, ed ha ragione anche quando dice io guardo in faccia la realtà. Questi cacciatori che non possono sostenere la famiglia farebbero bene a smettere di andare a caccia e credo che tutti questi essendo cittadini seri lo fanno lo hanno fatto e lo faranno, lo dico con la speranza che possa cambiare questo andazzo. Quando si discute di caccia, di partito dei cacciatori e delle votazioni non credo si possa pensare di far votare caccia a chi ha bisogno del posto di lavoro, è sbagliato ! Anche se per mezzo della caccia in Italia abbiamo un indotto di 9 miliardi e 90.000 mila occupati da difendere e chi li deve difendere ? In questo caso chi ha la possibilità di poter sfamare la famiglia perchè ha ancora un lavoro ed ha i soldi per poter andare a caccia. Quanti sono questi cacciatori ? Non si sa, ma se ci fosse un unico partito che prendesse i voti di tutti questi cacciatori senza problemi famigliari lo potremmo scoprire e nello stesso tempo se fossero in tanti da poter mandare al palazzo alcuni suoi rappresentanti sicuramente si potrebbe dare una mano anche ai cittadini bisognosi, TUTTI ! Senza distinzione. Io cosi la vedo ma mi posso anche sbagliare. Cordialità

da jamesin  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Non è che voglio aver ragione a tutti i costi. Mi riesce difficile credere, però, che un famigliare in presenza di difficoltà per quella famiglia possa tollerare che il cacciatore di quella famiglia spenda dei soldi - perchè la caccia è spendita di soldi- per il proprio divertimento quando ci sono da pagare mutui,bollette e tasse varie e alla terza settimana si è già in rosso....non lo sò se è disposto a sostenerlo o a sperare che la caccia finisca. Scusate ma io vedo la realtà ...voi non lo sò.

da Tordaiolo  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Grande IR, ma vorrei dire: quando un cacciatore lavoratore disoccupato va nell'urna è sicuro che quello che voterà gli darà il posto di lavoro ? A questa tregua allora anche il partito Monti non doveva essere votato da nessuno visto che non solo ha tolto i lavoratori dal loro posto senza dargli la pensione ne il lavoro ma ha pure calcato la mano con le tasse eppure ha preso il 10% o mi sbaglio. Si parlava ai tempi della nascita di CA che il partito doveva presentarsi in tutto il paese, perchè se come dicevano i fondatori non era un partito a scopo di lucro, a maggior ragione doveva presentarsi da solo, avremmo potuto constatare la forza del partito e chisà che non si poteva ottenere mooolto di più, ed anche se non fosse stato così si poteva sempre riprovare. Io direi quando scrivete di non fare i propri interessi che avete già con la caccia dicendo che un partito essendo dei cacciatori i cittadini pensano che poi badi solo alla caccia. Un partito è un partito e se si presenta in tutto il paese per avere anche i voti dei famigliari dei cacciatori e dei cittadini non cacciatori deve fare anche gli interessi di tutti. Ormai è troppo tardi sempre che qualcuno da lassu non faccia un miracolo. Io così la vedo. Ciao IR... e sempre un piacere leggerti ! Un cordiale saluto

da jamesin  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Valentino,te non sai più a chi attaccarti e pretendi che si uniscano tutti insieme.e poi sotto quale leader???Piantala di dire scemenze il fallimento di Ca è esattamente il tuo,e dopo questa ennesima tua disamina pressapochista,non stento nemmeno a capire il perchè di questo fallimento!!Arroganza e pressapochismo ecco il riassunto dei partitini di settore!!Ma dove volete andare!!!!

da masterchef  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Abbiamo fallito perchè i partiti dei cacciatori e della cultura rurale sono andato disuniti,chi solo per una regione da soli,chi per un altro partito o coalizione,ecc ecc si formi un solo movimento che raggruppi tutte le tradizioni e settori con un leder forte,capace e determinato presentandosi in tutta italia camera e senato,non deve mancare nessuna regione sperando poi che arrivino i voti.......ma così non si va da nessuna parte e non capite la testa e dura.......

da Valentino Carbone  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

...infatti Vito, è così. A me tutte queste alchimie su di chi è la colpa, delle responsabilità, la ricerca di un capro espiatorio è solo un rifiutarsi di vedere in faccia la realtà. E' inutile indagare indietro nel tempo cercando di ritrovare le cause.....ma di che cosa? Ma niente niente ammesso e non concesso che le cose fossero state affrontate per il verso giusto a suo tempo, oggi sarebbero diverse? Oggi si deve fare i conti con una realtà che nell'arco di 40 anni è sempre peggiorata. Non si può pensare che lo scemare della qualità di vita di ognuno di noi, la caccia ne restasse immune. La caccia fà parte del pacchetto divertimenti di questa società e il divertimento è quella cosa che si ha quando il livello di vita della società è prospero e in ottima salute è quel qualcosa in più che uno può permettersi diciamo come togliersi degli sfizi avendone le possibilità. La caccia rientro in questo. Ora se i presupposti dianzi citati sono venuti meno viene meno anche il divertimento in tutte le sue forme di espressione, non ci sono più le possibilità in altre parole. La caccia ha un costo come tutti i divertimenti, bisogna attingere nel proprio "tesoretto" e se questo non c'è più....ha ragione Vito Spartano....stiamo sparendo! Bisogna prima risolvere altre priorità poi pensare alla caccia.

da Tordaiolo  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

a pare mio il sig.Ricca dovrebbe quantomeno vergognarsi nel lanciare a destra e manca accuse per il nn voto dato a CA.
Una mancanza di stile imperdonabile.....
IR ha elencato in modo dettagliato (tralsciando la nomina di Carlo Maltagliati,padre del CPA,in consiglio regionale toscano nel '92 ) l'inizio e la fine dell'allora GLORIOSO CPA...e per gloriosi intendo un movimento di cacciatori che ebbe enfasi e lodevoli iniziative,con rispettivi successi di consensi...agli albori degli anni '90.
La fine giunse ben presto e nn ripercorro i motivi già citati sopra.................Voi nn arriverete MAI nemmeno a quel punto.
Ve lo assicuro.....

saluti

da Massimiliano  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Le cose da dire sarebbero tante.....ma ancora una volta dovremo aspettare la fine di Agosto. Che agonia vera e propria.....Che politica volete che ci sia??????
Stiamo sparendo!!!!!!

da Vito Spartano  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Prendere esempio dal M5S. Lì sono confluiti tutti i voti degli incazzati, sx, dx, di sopra e di sotto....tutti abbandonando i colori politici. Anche per i cacciatori questo potrebbe essere valido. Il partito degli incazzati cacciatori + indotto. Però....però oggi proporre un partito finalizzato ad un piccolissimo aspetto della vita sociale riguardante per di più un divertimento mi dite voi se ha senso? Quale seguito potrebbe avere? Un cacciatore metalmeccanico in cassaintegrazione secondo voi a chi dovrebbe dare il suo voto? Non si è cacciatori e basta si è cacciatori, impiegati, commercianti, operai, liberi prof.,insomma tutto l'arco delle categorie sociali e nella scelta a chi dare il proprio voto quali sono le priorità? Se non vai a caccia sopravvivi uguale se non lavori fai la fame. E' questa duplice veste che penalizza il cacciatore nudo e puro. Secondo me senza stare a ricercare le cause di mancate aggregazioni e senza stare a farsi tante pippe mentali, questo è il motivo per cui un partito di cacciatori nudo e puro non si potrà mai costituire non avrà mai vita e se nascerà, nascerà morto. Vorrei proprio vedere un disoccupato, cassaintegrato nel segreto dell'urna, davanti al simbolo del partito dei cacciatori e al simbolo di un partito che gli promette di risolvergli i problemi....secondo voi dove mette la croce?

da Tordaiolo  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Sritta di getto e oltrmado incxxxo scusate gli errori

da IR  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Veniamo al PCA. Le intenzioni di questo partito, inizialmente erano da tenersi in considerazione come anche le prime mosse messe in campo. La seconda mossa fu quella di espandere il partito e, contrariamente a quello che definite essere uno stillicidio di commenti ed improperi, condanne e anatemi, critiche(sempre sterili),e ingiurie…senza mai un proponimento ,al contrario erano AVVERTIMENTI A NON INCORRERE SU SBAGLI GIA’ AVVENUTI IN PRECEDENZA CON NEL CPA. Siete stati sordi e troppo superficiali e il risultato fu che cominciarono le prime dispute per gli sgabelli i primi travagli interni di potere perché a fronte di pochi con le [email protected]@@e c’erano una marea di gente insulsa e piena di boria. In tempi non sospetti vi fu chiesto fino alla noia dove sarebbero confluiti i nostri eventuali voti e mai abbiamo avuto risposte esaustive anzi siamo stati snobbati. Ad un personaggio molto presente sui portali di caccia gli sono state chieste le stesse cose, le uniche cose che sono state propagandate e costruttive secondo lui sono : uniamoci tutti sotto la solita bandiera , 400.000 voti ,Nessun Dorma. Agli altri nemmeno sprecare tempo per chiedergli spiegazioni raramente sino riuscita a concretizzare un spunto si questo partito figuriamoci una risposta sensata. Non pochi di questo, presero sottogamba gli avvertimenti che giunsero cospicui quando fu imbarcata una persona proveniente da una certa ass. venatoria tutt’altro che gradita a moltissimi cacciatori e ne sono a conferma gli innumerevoli dissensi che si leggono ogni qualvolta questa ass. venatoria si presenta al cospetto degli lettori di questi portali di caccia. Forse nelle intenzioni della dirigenza si è tentato fare il “colpo grosso” e invece sono arrivate defezioni ancora più marcate. L’improvvisazione ha pagato pesantemente anche sotto l’aspetto della scelta siciliana infatti, molti cacciatori già avevano espresso il dissenso dell’apparentamento con un partito che da sempre è concentrato oltre il limite dell’indecenza, a ridimenzionare ancor di più la caccia. L’ulteriore scivolata è stata messa in atto con l’apparentamento all’UDC , ma come, il vecchio centrista Casini aveva di suo un elettorato da prefisso telefonico, nella coalizione di centro militava il partito inizialmente pro caccia di Fini e compagni diventando poi un traditore, rinnegato anticaccia e come se non bastasse alleato con Monti che gli italiani ancor prima dei partiti si erano espressi accusandolo di aver affamato il popolo. Ci avete fatto trovare il piatto pronto e adesso leccatevi le ferite. I partiti procaccia del Nord hanno non solo avuto il gusto di allearsi con forse esordienti abbandonando i vecchi scheletri della politica , ma anche quello di aver concordato le scelte da fare con la base e questo non è cosa da poco. Onore e merito a questo modo di fare, significa avere RISPETTO DELLA BASE cosa che a voi è sempre MANCATO. Con quale faccia si chiede unità quando si scrivono queste cose: Visto il momento favorevole, dato dalla quasi certa ingovernabilità che verrà, dobbiamo assolutamente unirci ,mettere da parte le visioni brescianocentriche. Magari dando spazio alle visioni selernitanocentriche? Lo sapete ? noi, la massa, la base, i VOTANTI, ancora ci stiamo chiedendo come mai è fallito l’accordo Nord/Sud , chi sono i responsabili , chi ha giocato al rialzo, chi voleva le leve del comando ecc…ecc… Ecco forse e sottolineo se foste più intellettualmente onesti con la base qualche voto si potrebbe dirottare nel partito dei cacciatori, altrimenti fatevi da parte e ritornate a guadagnarvi lo stipendio con il sudore della fronte ne guadagnerebbe la caccia , l’indotto, l’ambiente e i cacciatori.

da IR  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Giulio Ricca è vero i cacciatori hanno ed avranno quello che si meritano al pari dei partiti politici dei cacciatori. Prima di blaterare e accusare a destra e manca bisognerebbe ripercorrere la storia e trarre insegnamento degli sbagli fatti in precedenza da chi prima di voi ha toccato con mano le sconfitte. Lei è a conoscenza della storia del partito politico del CPA ? Quel partito era nato sull’onda del malcontento che serpeggiava tra le file dei cacciatori all’or quando si ventilava l’ipotesi di una legge che abrogasse la 968 per una nuova legge al passo con le direttive europee che di li a poco sarebbero state emanate. Questa scelta anche se si era vinto il referendum poteva avere un giustificato motivo solo che si prese la palla a sbalzo prendendo un’ indirizzo , un procedimento e una conclusione ripugnante che penalizzo la caccia italiana al punto di far cessare questa eccellente attività a oltre un milioni di praticanti. Va ricordati che il CPA esordì come ass. venatoria, poi sotto la spinta dei suoi associati e di trasversalisti, si decise di scendere in campo come forza politica di settore e non solo, presentandosi alle consultazioni elettorale. La scesa in campo se pure a macchia di leopardo nonostante il boicottaggio al limite della carognaggine di tutte la ass. venatorie, eccizion fatta della Libera Caccia, fu un successo eclatante come risultato elettorale e soddisfacente la dove avevano la parola . Ricordo altresì che la scesa in campo avvenne con il proprio simbolo e senza apparentamenti di sorta. Solo alle elezioni successive, per effetto del cambiamento della legge elettorale, fu costretto all’apparentamento e la scelta fu quella di scendere in campo con la dx in virtù del fatto che la sx si era manifestata anche al quel tempo ostile a una caccia dignitosa. Il risultato fu disastroso sia perché molti demagoghi sinistroidi tutt’altro che cacciatori rientrarono nei ranghi, vuoi per l’incompetenza politica dimostrata da molti dirigenti, vuoi per qualche furbetto del quartierino( questi PORCI non mancano mai nemmeno nelle migliori famiglie) decisero di non scendere più in politica e morì il partito dei cacciatori denominato CPA. Questa è la triste storia del PRIMO partito dei cacciatori.

da I.R  02/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

nonostante tutto ancora i soliti becchini della caccia vero masterchef e piergiorgio ma date voi un'idea

da mario cacciatore di ome (bs)  01/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

fulvio scarpa scrive:
.
1 marzo 2013 alle 20:43
Concordo con tutto quello che ha scritto Giulio Ricca che è anche quello che sto dicendo da sempre ed è quello che molti altri affermano cioè l’unita “politica” del mondo venatorio e rurale, si tratta solo di tradurre le pie intenzioni, in fatti concreti, come? è una domanda alla quale ognuno di noi ha una risposta, bisogna però incontrarci discutere raccogliendo le idee positive e fare sintesi, lasciando i “sempre contrari” bollire nel loro brodo. Poi non c’è la questione Nord v/s Sud nella nostra passione non esistono “terroni”, “padani”o piuttosto eredi della Repubblica di Venezia, siamo tutti legati dalla nostra passione con con le nostre differenze territoriali, delle quali bisogna tenerne conto nella prossima tornata elettorale amministrativa, ma con un solo obiettivo, la tutela della caccia e della dignità dei cacciatori.
Caccia Ambiente delegazione di Venezia
[email protected]
[email protected]

da Fulvio Scarpa  01/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

"Visto il momento favorevole, dato dalla quasi certa ingovernabilità": ma vi rendete conto di quello che scrivete??? BAH!

da Tex  01/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Il chiedersi adesso di unirsi ,denota ancora di più il fallimento di partitini e partitelli pro caccia ,che fino ad ora hanno avuto un unico destino ,implodere,perchè semplicemente incapaci di ascolotare quali sono i veri problemi della gente.La caccia non è una priorità,e nel tempo in cui si stenta ad arrivare alla terza settimana del mese lo è sempre di meno.Se a questo aggiungiamo l'arroganza e l'utoreferenzialità a suon di balle da campagna elettorale proptrattesi negli ultimi due anni per cercarsi un consenso,,mi rendo conto che ancora non avete capito!!!!!.Le ass venetorie hanno i loro associati,voi pseudodirigenti di partiti venatori,credevate di poter attecchire in seno a questa o a quella ass venatoria ,e le urne almeno per chi si è presentato(CRS solamente)sono state impietose e anche scontate.Inutile ora mendicare l'unità!!!Chi a vinto nelle urne è stato chi si è rivelato in grado di incarnare i veri bisogni della gente,non certo i settari ed inconcludenti partituncoli pro caccia.Addio ,avete chiuso,anzi,non avete nemmeno aver aperto!!!!!

da masterchef  01/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Solo se saremo uniti in tutte le sedi e in tutte le forme potremo dimostrare con fatti concreti che la nostra passione è una grande risorsa è in questo momento di difficoltà è quando ci aspetteranno tempi migliori (speriamo). La caccia non sarà mai un problema se accettata ed integrata nel contesto Italia. I nostri delatori se saremo uniti saranno sbaragliati non da noi ma dagli italiani.

da piergiorgio  01/03/2013

Re: Elezioni e dintorni: critiche poco costruttive

Sig Ricca glielo indico io un politico cacciatore, gran cacciatore, appena eletto consigliere alla Regione Lazio....nelle liste di SEL. Che aiuto può venire da quello lì? La verità che ormai la caccia è diventato un fenomeno anacronistico e nessuno si vuole esporre.

da Tordaiolo  01/03/2013
Cerca nel Blog
Lista dei Blog