Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<aprile 2021>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Mensile
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar1


01/03/2013 15.28 

Benecchi Carabine e calibri capriolo in Ungheria
 
Già in passato abbiamo ampiamente trattato di carabine o meglio di armi rigate e di calibri idonei alla caccia al capriolo, ma dobbiamo ammettere che cacciare il folletto rosso sulle Alpi e sull’Appennino o nella meravigliosa e sterminata Puszta ungherese non è la stessa cosa. Conosco molti cacciatori trentini, friulani ed altoatesini che si sono fatti onore per tutta la vita  con i loro pratici, raffinati combinati, drilling e kipplauf, sia cacciando dall’altana sia praticando la “pirsch”, ma tirare ai caprioli da distanze chilometriche, dopo averli avvistati dal fuoristrada, è tutto un altro paio di maniche.

Non sto qui a criticare o ad elogiare quella forma di caccia, ma visto che ormai è la più praticata in terra magiara, sarebbe da ipocriti non annoverarla come tale, valutandone pregi e difetti. Gli accompagnatori ungheresi, che di caccia a palla se n’intendono, sostengono che quando si cacciano i maschi da trofeo bisogna  valutare bene il capo prima di sparare, ma quando si pratica la caccia di selezione e/o quella di contenimento dei branchi (in Ungheria ne ho visti composti da cinquanta e più capi!) bisogna essere veloci ed estremamente precisi. I guardiacaccia magiari sono propensi a farvi sparare dall’interno dell’abitacolo del fuoristrada (dicono per non spaventare il selvatico, ma io aggiungo anche per non “perdere tempo”) e di farvi usare come appoggio il vetro del finestrino, lo specchietto retrovisore e a volte anche il cofano della macchina, ma avete mai provato a tirare ad un capriolo da duecentocinquanta metri di distanza in quel modo? Dobbiamo ammettere che non è proprio il massimo.

Se vogliamo trovare un giusto compromesso tra velocità di tiro e precisione le alternative sono poche e sempre da effettuare con l’ausilio di un bipede. Quando la conformità del terreno lo consente e se il selvatico oggetto delle nostre attenzioni ci concederà il tempo di uscire dall’autovettura, potremo sparare sdraiati in terra, ma se talora non fosse possibile, si deve ricorre al provvidenziale cofano della vettura. Quasi tutti gli autoveicoli hanno il cofano leggermente inclinato, quindi, per poter sparare con il reticolo perfettamente allineato sarà necessario regolare correttamente la lunghezza dei piedini del supporto. Questa operazione, anche se con poca pratica è abbastanza facile da farsi, ruba secondi preziosi e può disturbare la concentrazione del tiro.

Un cacciatore esperto, dopo aver preso confidenza con l’automezzo, dovrebbe capire al volo a che distanza bloccare la lunghezza del piedino, di volta in volta se si spara verso destra o verso sinistra. Io invece ne ho visti di tutti i colori! Come se sparare con un buon appoggio, fosse diventata un’impresa titanica. Ma che ci vuole ad esercitarsi qualche minuto prima di partire per una spedizione di caccia? Durante una mia recente battuta nella Puszta un compagno di caccia, per abbattere sei caprioli ha consumato quasi quaranta cartucce! E’ stato proprio dopo aver assistito a quella pietosa performance che ho deciso di ritornare sul come dovrebbe essere il trinomio arma – ottica – munizione, ideale per quella particolare forma di caccia.

Che il “ferro” migliore sia una carabina bolt action ad otturatore credo non ci siano più dubbi. Possiede la precisione necessaria per colpire un bersaglio relativamente piccolo fino ed oltre trecento metri di distanza e consente, qualora ce ne fosse bisogno, una veloce replica del colpo. Che sia a canna lunga o corta, questo dipende dal calibro impiegato e dai gusti personali in fase di acquisto, ma ricordate che il 90% della caccia in Ungheria si svolge dal fuoristrada e quindi un’arma corta e maneggevole sarebbe da preferirsi. Per l’ottica non possiamo permetterci di scendere sotto gli 8 x nei modelli ad ingrandimento fisso, mentre nei 3 – 12 x 50 – 56 0 4 - 16 troviamo sicuramente l’optimum. Ingrandimenti maggiori potrebbero farci ingannare sulla reale distanza a cui si trova il bersaglio e la puszta ungherese è un vero incubo per la stima esatta. I moderni telemetri sono pressoché inutili perché in quella  sterminata pianura non esistono oggetti dove far “rimbalzare” il raggio laser.

Per poter calcolare la distanza con una discreta approssimazione occorrerebbe riesumare un vecchio telemetro ottico a sovrapposizione d’immagine tipo Dancing, oppure ritornare alle abitudini dei nostri nonni e dei i nostri padri, che usavano come telemetro il reticolo del cannocchiale. Nelle pianure dell’Est Europa dovremo rassegnarci a calcolare la distanza di tiro avvalendoci soltanto della nostra esperienza e di quella dell’accompagnatore. Alla fin fine non è troppo difficile.  Per la scelta del reticolo del cannocchiale non mi muoverei sui classicissimi. I cosiddetti reticoli “balistici”, dotati di riferimenti di compensazione della parabola del proiettile, sono molto utili, ma soltanto se prima abbiamo effettuato accurati controlli e verifiche in poligono. Non oso credere che qualcuno aspetti di fare tali verifiche sul terreno di caccia contro dei bersagli viventi.

Ed ecco arrivati al nocciolo del problema: il calibro. In aprile - maggio ed a cavallo tra luglio ed agosto, durante il periodo degli amori, gli accompagnatori ungheresi ritengono ottimi due piccoli calibri: il 222 ed il 223 Remington. Tanto che se ti rechi in terra magiara a caccia di caprioli senza carabina, te ne prestano una simile. I due famosi calibri 22 a percussione centrale, anche se non sono dei mostri di potenza, con la scelta giusta di palla (55 grani SP abbastanza dure) abbattono pulitamente fin quasi alla soglia dei duecento metri, ma a fine stagione, da dicembre a febbraio, con gli animali stressati al massimo dopo mesi di “inseguimenti”, ci vuole qualcosa di più sostanzioso e soprattutto di molto radente.

Il 243 Winchester con palle da 85 – 85 grani è il punto di partenza per arrivare fino al 7 mm Remington Magnum. Ma se in rastrelliera abbiamo una meravigliosa carabina in calibro 5,6 x 57 o 5,6 x 61 Vohm Hofe perché non usarla? Nel bel mezzo della suddetta gamma troviamo calibri veramente  eccezionali come il nuovissimo 243 WSSM, il 6 x 62 Frères, il 240 WM, il 25.06, il 257 WM, il 260 Rem.,  tutti i 6,5 “veloci” (x 65, x 68, – 284), il 264 Winchester,  tutti i 270 (Winch, Weath. M, WSM), il 7 SAUM, il 7 mm Weath. M ecc. Insomma, ci vogliono dei calibri dalla traiettoria  più lineare possibile e caricati con palle di medio peso ad espansione controllata. Anni fa feci un grande errore: per cacciare i caprioli portai in Ungheria la mia Remington 700 BDL SS calibro 270  Winchester da “camosci” caricata con palle Nosler Ballistic Tip da 130 grani.

La Ballistic si era dimostrata insuperabile per la caccia in montagna al rupicapra, specialmente se tirato a distanze ragguardevoli, ma sui caprioli. L’organizzatore di tutte le mie spedizioni in Ungheria mi fece solennemente giurare che non avrei più usato quella munizione finché avrei cacciato in sua compagnia. Praticare la caccia di selezione ai caprioli in un Paese dove ogni etto d’ottima carne è prezioso, comporta certi impegni da parte di chi tira il grilletto! Una normalissima palla Soft Point spinta ad alta velocità provoca sempre un notevole danno alla carcassa, se poi è di tipo ad alta e precoce deformazione non ne parliamo.

Nella puszta vanno bene anche delle palle abbastanza dure come le Nosler Partition, le Sierra SPBT, le Hornady Spire Point, le Sierra SP e Grand Slam, le Lapua Mega, le Norma SP, le Winchester Fail Safe, le Remington Core Loct, ecc, perché uno dei vantaggi del praticare la caccia in un ambiente molto aperto è quello di poter vedere l’animale colpito correre per moltissimi metri. E’ difficile e raro perdere un capo ferito. Per concludere vorrei ricordare che la caccia al capriolo in Ungheria fa parte della tradizione nazionale e dalla quale dipende il sostentamento di molte famiglie. Si pratica praticamente tutto l’anno, dal quindici aprile alla fine di febbraio. E la caccia è talmente ben gestita che la specie gode di ottima salute. La forma di caccia più bella è senza dubbio quella estiva al “fischio”, ma anche cacciare in primavera e in inverno con serietà ed impegno può essere fonte di grande soddisfazione.
 

Marco  Benecchi
 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.63.66
Aggiungi un commento  Annulla 

122 commenti finora...

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao ha tutti posso chiedere se qlcn sa qnt mi puo calare il 308 tarato a 200 a400?sto usando rws dk da 165
Sic ieri sera ho padellato sul semiscuro un capriolo che sembrava il re dei caprioli dopplo sic!!!!

da Giamby59  30/08/2016 15.01

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao Marco è da molto che seguo le esperienze tue e di altri appassionati davvero interessante, espongo il mio problema, ho una bar short track in cal 300 wsm abbattimenti puliti a varie distanze dai 5-6 mt ai 200 mt è una delle prime serie e da poco tempo inizia a darmi problemi nell'incamerare la cartuccia dal caricatore si impunta all'inizio della camera di scoppio con piu' tipi di cartucce anche con palle a punta in polimero ho provato con diversi caricatori, ho provato ha regolare il gas di riarmo ma è sempre uguale come risolvere il problema ? Grazie anticipatamente.

da maoni  31/07/2014 16.57

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

concordo pienamente quello che matteo afferma.innanzi tutto DIVERTIRSI poi se ci cogli vedrai che capitomboli saluti a tutti.

da tomassi umberto  14/07/2014 13.39

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

CIAO RAGAZZI L UNICA COSA CHE CI DIVERTIAMO E NON DICIAMO TROPPE STRONZATE IO CIO UN 270 W E FACCIO DI TUTTO E VIVO SUL GARGANO . SECONDO ME CI VUOLE UN BRACCIO FERMO PRIMA DI SPARARE TUTTI I CALIBRI SONO BUONI QUANTO LI PRENDI CIAO ATUTTI

da MATTEO  27/12/2013 20.46

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

ma ragazzi.....io vivo in moravia in mezzo a daini e caprioli....ma veramente....qua nel regno della famosa carabina cz...il calibro piu' usato x tutto...e il 7x64b.....piace molto il 270w....x tiri sui 300mt.....ce molto ma molto vento----il 222 si usa x 100..150..mt....fantastico il22-250,con palle non troppo espansive......la mia sauer 202-in 270w con palle monolitiche...e un laser...anche con il vento ...ma qua la caccia si vive con un (rispetto) e una passione ,e una tranquilita' che e bellissima....tranquilli.e rispetto x una passione nobile.....w l'italia.. e..i cacciatori italiani...non tutti....marco bencini...sei grande...complimenti. paolo moravia cz

da paolo...rep ceca  26/11/2013 18.40

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

@ Riccardo, se fai questi discorsi perchè non vai a caccia con la lancia ?
Se li pigli bene, li uccidi anche con quella !

da Il Corvo  04/04/2013 15.11

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Scusate se ho scritto male (avevo scritto veloce), ma intendevo dire che una volta per la caccia al cinghiale andavano tutti con la classica doppietta e con cartucce con palla tonda detta in toscana palla "MAREMMANA" e non con le carabine con calibro 300 o 9,3 che hanno un energia il doppio, e pure ammazzavano più cinghiali di ora ed andavano più a caccia ,lo zio del mio babbo grande cacciatore di cinghiali quando andavano a caccia con la squadra quei pochi che avevano la carabina le mettevano nelle poste peggiori perchè erano considerati cacciatori pochi seri.Invece oggi per la caccia al cinghiale ci vuole per forza la caarbina con 300, 9,3. Ragazzi il 9,3 e un calibro che è utilizzato per la caccia ai leoni in Affrica. Oggi i cacciatori ogni padella che fanno o che allungono danno colpa a il calibro ragazzi come o scritto nei commenti recenti il chiappare bene sta al cacciatore e non inventare scuse inutili.Il 60% delle padelle sta a noi e l'altro tutto il resto.

da Riccardo  02/04/2013 10.12

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

bhe una palla asciutta e ben oltre il 300 o il 9,3 ... ma che cosa scrivi amico? sai di cosa stai paralndo? ma quanti anni hai? da quanti anni vai a caccia? conta fino a 10 prima di scrivere.

da Peter  01/04/2013 10.16

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ragazzi mi fate ridere... Si perchè oggi si parla che per la caccia al cinghiale ci vuole il calibro grosso come il 9,il 300 si sono buoni ma io che vengo da una famiglia di cinghialai i miei vecchi ammazzavano cinghiali con dopietta e carutcce a palla tonda "maremmana"e loro si che erano cacciatori e per loro chi veniva a caccia in battuta con la carabina non capivono niente . Oggi invece per il cinghiale ci vuole perforza il cannone per ammarzarli e parecchi si padellano ma la colpa si da al calibro che è piccolo ma sono mezzongne ,a chiapparli bene vedrai se cascano .




da Riicardo  27/03/2013 19.08

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Concordo con la libertà personale (se concessa dai regolamenti) di tirare alle distanze alle quali uno è SICURO di effettuare l'abbattimento e personalemente in 10 anni di caccia di selezione ne ho fatti solo tre che considero siderali, anche rispetto ai numeri che ho letto in questo forum. Il primo è stata una padella clamorosa...poi ho "studiato", migliorato tutto quel che si poteva migliorare con la ricarica. Il risultato è stato che il secondo ed il terzo tiro sono andati a buon fine (volutamente non indico le distanze per non dare adito a polemiche infinite). Considero questo una eccezione, non la regola, poichè cacciando SEMPRE alla cerca, ed effettuandoal 90% tiri di stoccata a capriolo, daino, cervo, cinghiale (in forma singola), un tiro alle lunghissime distanze, una tantum mi ha permesso di prolungare quel istante quasi all'infinito, che invece il 99% delle volte è BRUCIANTE. Del resto personalmente concepisco la caccia solo nella variante alla cerca (ormia sono più un maratone che caccitore, visto che durante la stagione venatoria perdo dai 4 ai 6 kg a stagione), con ambiente quasi sempre boscato (zona appennino, alto e basso Mugello): non riesco a stare fermo per più di un minuto, ma questo mi ha permesso di arrivare a record personali opposti a quelli che ho letto in questo forum, come quella volta dei due palanconi tirati a 5 metri di distanza (immaginatevi quello che mi hanno detto i mie compagni di merende, che erano a poche centinaia di metri da me...)...del resto è proprio l'aspetto goliardico della passione condivisa (tipico di noi toscani) con i miei compagni di tante avventure, il motore di questa atavica passione istintiva che ci fa svegliare quanto tutt'Italia ancor dorme. Saluti, Marco

da Marco da Pietramala (Firenzuola)  26/03/2013 19.43

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

bravo tiroler la scelta giusta ,anche perchè, dopo il 300 WM il mio preferito è proprio il MICIDIALE 8x68 che non fa feriti! altrochè tutti quei surrogati da pochi milletri che usano i professionisti, SI ma della padella!!! che però non raccontano MAI !!!

da Hunter  25/03/2013 14.55

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

mi avevate quasi convinto a tirare fuori il 5,6x57 per il capriolo ma poi ho fatto un esame di coscienza e, considerato che l'anno scorso sono stato un pessimo cacciatore(in tanti anni la peggior stagione, nonostante i cervi, caprioli e camosci abbattuti), preferisco evitare cappelle rischiando che un mio errore possa fare danni e quindi uscirò con il mio vecchio 8x68. Almeno sono sicuro che, se arriva, rimangono sul posto

da tiroler  25/03/2013 14.10

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Il 243 Winchester è in 6 millimetri come il 6 millimetri Remingnton può sembrare uguale ma non è cosi, il 6 mm Rem non viene considerato e ne sicuro per cacciare i Wichtaill Deer ossia il cervo dalla coda bianca americano che è quanto un daino pressapoco perchè non può sparare le palle oltre i 90gr e non risulta in grado di sparare palle superiori.INvece la Winchester ha sperimentato il calibro 6mm dopo la reming ma a cercato di studiarci di più sulla balistica rendendo cosi un calibro superiore cio è un 6 mm che può sparare palle di 100gr e 105gr e sviluppando più energia cioè il 243 rendendo così la possibilità ai cacciatori americani cacciare il Wichtaill senza problemi e abbattimenti puliti.Tutto questo discorso chè vero è per dire che la piccolina 243 è più mortale del 270 Che come sento da molti problemi per i caprioli che la lungano.

da Riccardo  22/03/2013 18.28

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

SEi sicuro Hunter ci proverò, vorrei tanto che questo Blog sui i calibri per la caccia di selezione durasse a lungo perchè è interessante, quindi non lo lasciate ma continuate a scrivere i vostri pareri sulle carabine e calibri...

da Riccardo  22/03/2013 18.09

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

certo Riccardo per questo sparo lungo e mai sotto i 300 metri . Però sei vuoi essere veramente sportivo e spari a 60 metri perchè non usare un 222 o il flober !! con il 243 che gusto c'è ??? è un cannone a quelle distanze!! fischio da meta luglio a metà agosto ( in mezzo al bosco dalle 11 alle 15)

da hunter  21/03/2013 18.13

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Marco Benecchi, l'hanno scorso comprai il fischio (buttolo) per il capriolo non l avevo mai utilizzato e mi sono levato la voglia di comprarlo pensavo che era una bischerata appena lo comprai la sera andai subito a provarlo era di giugno in macchina e vidi un capriolo maschio adulto ed era disatante da me circa 300m provai a fischiarli e come un cretino venne verso di me fino a 50m... Ma, ti volevo dirti quale è la stagione giusta e se funziona anche per le femmine e tutte le classe di età. dimmi qualche info in più.grazzie

da Riccardo  21/03/2013 16.16

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Capisco quello che dici Hunter,ma molta gente va ha caccia soltanto per ciccia , il divertimento di questa caccia è il tiro . Come dicevo ho il 300 che lo utilizza il mio babbo e tira i caprioli 5o 100 ..metri e io preferisco il 243 perchè quale dificoltà cè ha tirare un capriolo a 60 m con il 300 che caccia è che sportività ce tutti i bischeri sono bravi? invece con il 243 ce piu caccia e piu sport per la caccia al capriolo anche a lunga distanza , il divertimento sta sulla dificoltà non credi...

da Riccardo  21/03/2013 16.07

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Vedo che usa un 270 WSM.
Mi piace molto questo calibro; mi può dire cosa ne pensa in base alla sua esperienza ?

Grazie
Il Corvo

da Il Corvo x Old_Hunter  21/03/2013 11.07

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Vedo che usa un 270 WSM.
Mi piace molto questo calibro; mi può dire cosa ne pensa in base alla sua esperienza ?

Grazie
Il Corvo

da Il Corvo x Old_Hunter  21/03/2013 10.41

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Riccardo. come ho già scritto sparo solo se sono sicuro. POI CHI NON HA MAI SBAGLIATO? se c'è uno che scrive di non aver mai sbagliato la classe o non è mai andato a caccia oppure scrive cose non vere! Ti racconto questa. Domenica ero a cervi. alle 10 e 30 mentre eravamo con il panino in mano vediamo una cerva in distanza. facciamo una incredibile corsa e c'è la ritroviamo che passa a circa 400 metri. di fronte a noi. Mi butto a terra e in 1/2 secondo gli pianto una palla in cassa a 395 metri! ( il mio accopagnatore mi dava la distanza) nell'istante che si era fermata sul bordo del bosco. Morta sul posto. Questo è allenamento puro. il mio accopagnatore mi sorride e dice , solo a te faccio fare sti lavori perchè mi fido e mi diverto. pensa , mi dice, sono due mesi che accompagno senza successo super cacciatori da rivista che sanno tutto di balsitica, armi, calibri , ricariche ma non prendono un cervo nemmeno se lo leghi! Te che non sai una sega mi fai divertire!! Gli rispondo , ma se quella cerva veniva fuori a 80 metri e la buttavo giù dall'altana che ricordo avremmo mai avuto noi due? nessuno! Che adrenalina amico. Però se era un capriolo era meglio , è più piccolo!

da Hunter  20/03/2013 17.18

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Hunter, io sono per tirare a lungo perchè è l unica cosa bella con la caccia con la carabina ma io dico che alcune volte esistono casi che è difficile la riconoscere un animale soprattutto oltre i 200 quando la luce è scarsa. Si inverno la femmina ha la finta coda ma ha volte succedono cose che non vogliamo fare cio è sbagliare e nella caccia di selezione guardono ogni caxxta per farti girà i coglioni. l unico divertimento con il 300 per il capriolo è fare il long range. Io per alcune cose concordo con te perchè tutti questi discorso che si fanno parete del giochino dei cacciatori.

da Riccardo  20/03/2013 14.40

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Eh, beh, hai fatto proprio bene ...
Anche perché era ora che ti comprassi una carabina, vero ? Ti mancava ... Alla collezione !
Si, ok, pura invidia, ammetto ... Purtroppo, non posso permettermi certi lussi !
165 Nosler, quali ? Partition, BalTip o Accubond ? Io opto per le ultime, vanno da Dio in qualsiasi situazione e lavorano sempre egregiamente, anche sul selvatico un po' più coriaceo.
A mio avviso, meglio delle Partition. E poi hanno un CB decisamente più alto.
Raccontaci come e su cosa la battezzerai ... :)

Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Marco  20/03/2013 8.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Il mio ultimo acquisto è stata una BLASER PROFESSIONAL Grey in calibro .... 308 W. E indovina un po' per cosa l'ho comperata?
Alla faccia dei Magnumisti, per la caccia alla GROSSA SELVAGGINA europea. L'ho tarato con le 165 grani Nosler (ma ho visto che anche con le TUG da 184 spara molto bene e solo un pelino più in basso) e adesso non manca altro che usarlo!
Ciao
Marco

da Marco x Old  20/03/2013 7.06

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

io la penso esattamente come Old_hunter...per quanto concerne il 308w !!

Massimiliano

da colombaio senese  19/03/2013 14.22

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Alfio, allora dimmi tu, quali sono i calibri "seri" ...
No perché comincio a sentirne certe che non stanno ne in cielo ne in terra ...
Il .308 è uno dei migliori calibri che esistano, proprio per la caccia (e prova a toccarlo al Benecchi che poi ridiamo ...) sia in semiauto che in bolt. Con le cartuccie(e le PALLE) adeguate, ci fai quello che vuoi, dove vuoi, in ogni situazione. A dirla tutta, se fossi costretto a scegliere una sola carabina, la prenderei proprio in .308 (e passo in 11', ma queste sono finezze per pochi ...).
Per cortesia, cerchiamo di esser seri ... E chi non sa, per piacere, non parli : tra l'altro, evita di far brutte figure ...
Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  19/03/2013 11.39

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Bè Alfio addirittura "vergognarsi" mi sembra eccessivo non credi ?

da Sew  19/03/2013 11.25

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

il 308 non è da cacciatore serio..chiunque riuscirebbe a fare bei tiri con quello! chi lo usa dovrebbe vergognarsi..

da alfio27  19/03/2013 10.46

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

ho un 308 che uso solo per fare le gare SUPER CALIBRO precissssssisssssimo...anche sulle LUNGHISSIME DISTANZE , ottimo anche per la caccia.

da Hunter  19/03/2013 9.47

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Vorrei fare una domanda a voi esperti, ma perchè nessuno di voi usa il 308 Win ?
Scusate l'ignoranza in materia ma è semplice curiosità.

Ciao Sew

da Sew  19/03/2013 9.32

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Riccardo , ho sparato per oltre 10 anni con il 22.250 caprioli , anche a 400 metri con successo. So bene che con il 243 puoi fare tiri incredibili la sostanza c'è ma qui dobbiamo ricominciare il discorso. Ho fatto una precisazione sull'articolo del benecchi che spara a 200 metri in ungheria mentre la maggioranza dei cacciatori italiani vanno per tirare oltre i 300 metri anche i 400 e di piu! Non è caccia, non siamo cacciatori, non siamo etici, non capiamo niente di caccia, siamo degli idoti da circo , facciamo ridere , non siamo da prendere in considerazione ,OK AVETE RAGIONE . ma le cose vanno come io ho scritto. poi si può offendere ,dare dell'imbeccille,del poco preparato, dell'arrogante, del presuntuoso, ecc.ecc. ma la sostazna è questa. Però amico quando poi ci si trova nel campo e vedi gente che ti dice spara te che non me la sento perchè non è in grado di riconoscere un piccolo da una sottile e non spara sopra i 200 metri come la mettiamo ? ( e sono la maggioranza dei famosi selecontrollori cosa che non so neppure cosa voglia dire !!!???) senza polemica amico.

da Hunter  19/03/2013 8.55

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

SE parlavi con me, dico SE, allora :
1) No, non credo di essere pazzo ...
2) I tiri così lunghi li fai (semmai e perché non puoi far altro) DOPO che hai scelto il capo ...
3) Come ho detto e stradetto, l'etica non si misura in metri ma nella coscienza di quel che si fa
4) La legge non dice nulla in merito ... Per la cronaca !
5) Anche questa è caccia, se lo fai con etica (vedi punto 3)
6) Dimmi tu allora cosa fanno i veri cacciatori. Ho detto i VERI ... Non quelli che parlano e basta !
7) La Caccia NON E' uno SPORT. E mi incazzo male quando qualcuno lo dice. Togliere delle vite NON è uno sport, è un'attività, una passione, chiamala come ti pare ma NON SPORT. Sport è giocare a pallone, correre, nuotare, anche sparare alle sagome, sport è quella cosa dove ci si misura con gli altri per vedere chi è più bravo. Qui non ti misuri con gli altri, al massimo con te stesso. LA CACCIA NON E' UNO SPORT, chiaro ? E se la pensi diversamente o non hai capito cos'è uno sport o non sei un cacciatore.

Niente abbracci, stavolta. Walter

da OLD_Hunter x Francesco  18/03/2013 20.12

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

E chiaro Hunter se dovrei andare a caccia di cervi mi porterei il 300 che discorsi fai.Io abito in Toscana di preciso in p.diSiena e parecchi anni fa no facevo la caccia di selezione e quindi comprai il 300 per il cinghiale ,poi decisi di fare la selezione e volevo comprare un calibro piccolo il 223 ma mi sembrava troppo piccolo allora decisi il 243 Wincheste. Appena iniziai andavo con il 300 per l'insicurezza, ma poi provai il 243 e funzionava bene.Io dico che il 243 è buono per il capriolo e per daino anche se è un po' scalsino. ed utilizzo palle T MNTEL
e KS e i caprioli sono sempre morti.

da Riccardo  18/03/2013 15.04

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

oltre i 300 metri? ma sei un pazzo? non si riconsoco gli animali , non è etico , non è sportivo, non è caccia , non è legale, non è da VERI CACCIATORI !!!

da Francesco  18/03/2013 11.31

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Un aneddoto.

Molti anni fa, passavo per Bolzano, Bignami aveva ancora il negozio in centro ... Tanto per capirsi quanti anni sono passati !
Entrai in quel paese dei Balocchi se non altro per farmi un'idea, mi serviva una carbina per andare a caccia in Jugoslavia, dove il calibro minimo ammesso (al tempo) era il 7 mm (accettao il .270), e pertanto chiesi al commesso se e cosa avessero in quel calibro.
Il commesso sgranò gli occhi e mi disse : "ah, vedo che le serve qualcosa per la caccia grossa ...".
"Noo, ci devo andare a caprioli, forse a cinghiali ... Magari un cervo, se avessi tanta fortuna".
"Caprioli ? Cervi ? Col 7 mm ? Come mai ? Noi ci andiamo col 5,6x57 e cadono come pere ... Basta prenderli tutti qui", indicando il retro dell'orecchio.

Come dire, NON è il calibro che ammazza, e, in una certa misura, neanche il colpo ben piazzato.
Quello che ammazza è LA PALLA GIUSTA !!!
Ma questa è una storia che il 95% dei cacciatori, anche bravi, non capisce.
Visto coi miei occhi, capriolo, maschio (bellino ma non eccelso), 130/140 mt, tiro facilissimo, liscio. 300 Win Mag, colpo PERFETTO in Blatt, capriolo che schizza via nel bosco ... Trovato dopo un'ora di ricerca, trapassato da parte a parte, foro di ingresso e di uscita praticamente dello stesso diametro, espansione della palla ZERO, cuore troncato di netto ...
E allora, come la mettiamo ? Un caso ?
Mica tanto, di "numeri" come questi ne ho visti a bizzeffe ... Specie sul capriolo, in tutte le stagioni, maschi o femmine o, peggio ancora, piccoli. Centrati più o meno bene (non parliamo di "spanciati") dai vari 7x64 o 30/06 e ritrovati morti dopo lunghe ricerche.
Due mie esperienze, sempre in Slovenia. Testimoniabili, quando volete.
Capriola, settembre, tiro sui 200 mt in prato libero, possibile sparare SOLO col bastone (provateci ...). Carabina .270 Win con Ballistic Tips da 140 grs. Dopo aver aspettato 5 minuti (sempre in punteria ...) che questa si girasse (l'avevo di muso che mangiava), finalmente si gira un po', sparo mentre si rigira, la prendo ASSOLUTAMENTE di striscio dal Blatt in poi, Crollata sul posto, non è stato necessario pulirla, è bastata una scrollata. Grazie, Nosler ...
Capriolo, maschio, primi di giugno. 6 PPC, Partition da 85 grs, tiro dal basso in alto, erba altissima, io sotto, lui sopra, 170/18 mt. Blatt, fulminato sul posto, aveva ancora l'erba in bocca. Accompagnatore assolutamente allibito che una cartuccina così "mickena" (piccola) potesse fare un simile lavoro. Foro di ingresso, 6 mm, foro di uscita 4 cm.
Ancora una ?
Sempre Slovenia, ceka, settembre inoltrato, tiro a 280 mt (telemetrati) su piccolo (ma piccolo davvero, era un abbattimento veterinario, se aveva 10 kg erano troppi ... una pena !) accucciato nell'erba, quasi in fin di vita... 6PPC, Ballistic Tip da 70 grs, tiro al collo (non era possibile vedere il corpo) e vedo la testa volar via ... Tranciato di netto. Area di tiro da centrare, meno di 7 cm. Dubito fortemente che con un altro calibro sarebbe stato possibile, siamo ben sotto al MOA ed in appoggi precario (non c'è il pancone col Rest nella ceka ... Solo il mio sacchetto di riso soffiato, e solo davanti. Dietro, nulla !).
Tanto per dire, che la PALLA giusta conta più del calibro potente.
Credo proprio che lascerò definitivamente tutto in rastrelliera e userò solo due calibri, d'ora in poi, per la selezione : 6PPC se vado SOLO ed ESCLUSIVAMENTE a caprioli, .270 WSM negli altri casi.
Con entrambi vado sul super-sicuro fino ai 300 mt, oltre mi arrischio solo col .270 WSM, il 6 non è più affidabile.

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  18/03/2013 9.52

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Riccardo , se non riconosci un piccolo a 500 metri puoi smettere di andare a caccia! ma di cosa stiamo paralando ? é ovvio che se non sono sicuro non sparo. dov'è il problema. poi guarda quando proprio non vedo ( a 500 metri) lo metto in mira con l'ottica e gli vedo anche se ha gli occhi azzurri!! Benecchi. che noia. ho capito tu vuoi l'intimità io no siamo diversi. poi che in emila non ci siano prede per un 300 ???? vengono abbattuti la maggiro parte dei cervi del centro Italia che ovviamente Tu e il tuo amico Riccardo potete tirare con il 243!!! a 100 metri perchè quelli si mettono li ad aspettarvi a voi!!! ma andate a caccia o guardate i film?? per favore ragazzi dai. Io ti ho fatto un appunto sulla caccia in Ungheria che tu non la conosci bene come me. quello che hai scritto è vero in parte ed è la tua verità ma c'è ne un'altra la mia. Se a te non piace OK ma c'è e lo sai anche te. ( hai un bella codina di paglia amico!) Si mi chiamano il KIller ( per scherzare ) perchè non sbaglio un colpo. ( ma sbaglio come tutti)
IN Africa è come andare in Ugheria tiro dalla macchiana e stessi calibri che uso in Ungheria. Se sei stato in Africa lo sai. Non prendere informazioni non sono un militare ma un semplcie appassionato di tiro con la carabina e mi alleno molto . balistic tip se non ti interessa la carne va bene ma fa molti danni e non cosi letale , ma solo precisa. ( punti di vista) hai scritto una cosa giusta EXPRESS A 50 metri è la sua giusta distanza! Tranquillo torno a lavorare.

da Hunter  18/03/2013 9.06

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Riccardo,
Permettemi di darti del tu. Io Ho cacciato TUTTA la selvaggina europea, buona parte di quella Nord Americana ed anche qualcuna asiatica con una moltitudine di calibri e modelli di armi. E posso dirti con estrema sincerità che ABBATTONO MOLTO MEGLIO i calibri medio piccoli piuttosto che i medio grossi. L'IMPORTANTE è la scelta giusta di palla, quasi quanto la precisione di tiro.... Tanti anni fa usavo il 243 in Slovenia a caprioli con le KS della RWS da 96 grani. Su 20 capi tirati TUTTI mi facevano la solita "volata" prima di cadere. Tutti ben presi in Blat!!! Usavo quelle munizioni perchè me ne erano state regalate 4 scatole! Poi sono passato alle Ballistic Tip da 95 grani ricaricate: Dalle Stalle alle Stelle. Ad oggi posso disti che con la "mia piccolina" come la chiamo, avrò fatto più di 250 caprioli, GROSSI CINGHIALI (anche di 130 kg!) daini Palanconi, mufloni, camosci, mai cervi ma un mio carissimo amico si!!!!! Sono FERMAMENTE convinto che in europa, alce incluso, con il 270 Winc fai di tutto. Ho cacciato orso e alce in Croazia e Bielorussia con il 9,3 x 62 e con il 300 Weath e le mie guide, quando hanno visto quei calibri si sono messi a ridere: "Non ci sono elefanti da queste parti". LORO consigliavano per quei bestioni: 30.06, 8 x 57 e addirittura 7 x 64! In compenso ho visto DECINE di selvatici andare via colpiti benissimo con i vari 300 ad alta intensità. Sono calibri destinati a grosse pree tirate a lunga distanza, ma NON IN ITALIA......
Namibia, Sud Africa, Montagne Kyrghise, lande Nord Americane, ma non in EMILIA!!!!!
Concludo decendoti che se DOVESSERO OBBLIGARMI a tirare ad oltre 200 - 250 metri, forse non andrei più a caccia, avrei perso il fascino e forse l'intimità che mi lega alle prede che caccio. Sparare ad un capriolo da 400 - 500può essere tutto ...... ma non caccia..............
"Ma i miei amici mi CHIAMANO IL KILLER" Lo sanno cosa significa quella parola? Non somiglia molto a "Cacciatore"!
Devo informarmi in giro, ho qualche amico tra incursori del Col Moschin, se fanno ancora tirare (come alcuni anni fa!!!!) agli indios in Amazzonia. Ci fu uno scandalo in proposito... perchè dei reduci dal Vietnam organizzavano delle "battute di caccia" sparando a quei poveracci dagli elicotteri. Ma lo scandalo fu di piccole dimensioni a confronto dei Nostrani BUNGA BUNGA!!!!!
Un caro saluto a tutti
Marco
E con i miei amici spero di vederci a Riva, sempre se faccio in tempo perchè prima devo passare da Gardone a ritirare alcuni EXPRESS, per tirare a 50 METRI!!!!!

da MARCO BENECCHI per Riccardo  18/03/2013 7.50

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Te Hunter parli ma le pipe le fumo si mentre spello i caprioli , il 300 e buono ma chi dice che ammazza gli animali 500,700... sono quasi sempre tutte chiaccere del bar.Si è possibile ma a caccia non sei un cecchino e se fai la caccia di selezione e devi riconoscere tra un maschietto ho un una femmina piccoli che ha i bottoni e la luce è scarsa ce il rischio di sbagliare. Ti consiglio una cosa guarda meno i video americani di caccia su Yuo tube che quelle sono soltanto americane....cordiali saluti cecchino Marins.....

da Riccardo  17/03/2013 18.59

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Vorrei aprire un altro discorso, io conosco gente che a ucciso palanconi con 243 Winchester e gente che va con il 270 che si lamenta che li vanno via i caprioli. X il capriolo sono buoni tutti i 6mm, x il daino dai 6mm al 30-06,per cinghiale 308 al 300 Wm, per il cervo 30-06 al 338. Insomma per ogni animale ce un suo calibro ma se uno li garba il calibro grosso per andare a caccia è libero di farlo , o anche se uno li garba il piccolo calibro può farlo la caccia è una passione libera. E chiaro che con il 300 il capriolo lo ammazza ma un calibro piccolo secondo me è più sportivo. Come se vai a tordi e li spari il 4 che il 11 ho il 10...

da Riccardo  17/03/2013 18.42

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Vorrei parlare di un caso che mi è successo, ho tirato ha un capriolo con il 300Winchester Magnum è cascato sul posto ha fatti due scaccetti e poi un salto ed entrato nella proda ,si è morto propio dietro la proda ha fatto 20 metri con le budella di fuori, ma con il 300 non mela aspettavo lo sempre utilizzato per il capriolo ed a fatto sempre bene.
Ho anche un 243 Wincheser due settimane dopo sono riandato a caccia e ho ritirato ha un altro capriolo ed ha fatto la stessa cosa pure anche questo ha fatto sempre bene ,e le distanze erano circa 110entrambi, ed entarmbi per errore mio, erano colpiti nel polmone avanti allora secondo me il 300 che dicono che è in cannone è che se non si centra la spalla e fa come un 243 che più picccolo di tanto.Il dicorso dei calibri è un dibbattito che ce da anni tra i selecontrollori e si da la colpa a tutto tranne a noi.Il 89% delle paddelle dipende dalla mano......

da Riccardo  17/03/2013 18.26

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

.la h che avevo volutamente tolto ad hunter l'avevo non volutamente data a lei nella fretta di rispondere.
cordialita'

da fabio guidi  15/03/2013 22.41

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ecco, sarebbe davvero ora di finirla ...
Tanto, non vi accordere mai, nessuno vuol "cedere" e così andiamo avanti ad insultarci all'infinito ?
Ma anche no ...
Ah, Fabio, OLD, non hold ... Scusa, non avertela a male ... :)
OLD Hunter = vecchio cacciatore.
Vecchio anche di anni, purtroppo ... :)

da OLD_Hunter  15/03/2013 21.50

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

vede unter, sono polemico, e' vero, ma non stupido......per cui la chiudo quì .
saluti

da fabio guidi  15/03/2013 16.41

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Hunter ...stucchevole manie di grandezze......mi permetto di intervenire !
..con semplicità e senza alcuna pretesa !
Io come gli altri,semplice Cacciatore,a cui piace poco il suo modo di anteporsi al prossimo !

cordialità

Massimiliano

da colombaio senese  15/03/2013 16.31

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

si ho il complesso di scrivere la verità peccato che il suo QI sia troppo basso per poter comprendere serenamente ( cosa che lei non è) il vero. Solo Old ha "accettato" ( giustamente criticandomi nei punti dove esagero un pochetto ) la verità che si legge tra le righe. lei non è in grado, si rassegni. Riguardo al fisico intendevo a caccia - ovviamente - ma forse lei non ci è arrivato ancora. forse tra un mese capirà o forse tra un anno o forse mai. lei è troppo pieno di niente perchè è un niente.

da Hunter  15/03/2013 16.13

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

atturato primo cinghiale con fototrappola, subadulto, distanza di tiro 65 metri (telemetrato), saranno troppo pochi, giovedì prossimo se la dea bendata mi protegge, lo abbacchio (prendo, in santaliano stretto) o forse devo farlo allontanare per poi sparare......................solo l'unico inconveniente che due metri dopo c'e' la macchia.Carlo

da Carlo62  15/03/2013 15.28

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

x peppe: non si possono ottenere reazioni piu' o meno fisiche dove non esiste il substrato.

x unter....in quanto a offendere, se crede di averlo fatto dandomi del cacciatorino, ho l'abitudine di
valutare l'origine di certe affermazioni per farmene , prima di tutto, una ragione, per poter poi continuare serenamente a vivere......e soprattutto a cacciare .
Dopotutto, l'astio che mi par di scorgere nei suoi scritti, altro non denuncia se non un notevole complesso d'inferiorita' che ha verso il mondo in generale. Cerchi di essere un po' piu' umile nelle sue estrinsecazioni e vedra' che ne otterra' dei benefici notevoli.
Non me ne vorra' Hold Hunter per queste mie, mi scuso in anticipo con lui per essermi fatto trascinare in una polemica arida e sterile, ma.............sono polemico per natura, purtroppo, e solo il pensiero di poter essere ridicolizzato da cotanta sapienza, mi impedisce di non replicare.
Saluti a tutti

da fabio guidi  15/03/2013 15.06

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

A questo ie scureggia er cevello !!!!

da Peppe  15/03/2013 12.32

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

mi sembrate delle comari invidiose che non SANNO NULLA DI CACCIA ma sopratutto non avete letto bene ( ???) ripeto : in Ungheria dove vado da oltre 25 anni la caccia descritta dal sig benecchi è vera in parte. Primo con il 222/223 sparano solo gli ungheresi al massimo 80/100 metri. tirano al collo per rovinare la carne e lo fanno molto bene. Voi partireste con un 222/223 per andare a maschi in aprile , maggio , giugno ( erba alta tiro solo al collo e testa) luglio al fischio per rischiare di perdere un kapital ? (anche se è diffcile perchè gli ungheresi sono molto bravi con i cani e non perdono quasi mai nulla) . Se lo fate però siete degli sportivi. Bravi. Nel periodo invernale le femmine si cacciano in distanza girano in gruppi e difficilmente si spara sotto i 200 metri perchè 40 /50 occhi vedono meglio di due! da tempo è nata una vera propria scuola di caccia per il tiro lungo in Ungheria dove TANTISSIMI italiani si recano solo per questo. IO HO SCIRTTO LA VERITA. gli accostamenti a piedi sono patetici e ridicoli . anche io cammino per dieci metri poi mi stendo a terra e aspetto che i caprioli si fermino. poi BUM! 80% cadono.10% sbagliati.10% feriti e recuperati TUTTI. diciamo che su 10 capi, uno lo fersico e uno lo sbaglio. non male come media certo non da cecchino come voi mi descrivete. i tiri mediamenmte vanno dai 250 metri a 450 metri. MI chiedo , ma non consocete nessuno che sia stato veramente in Ungheria? provate a chiedere a lui invece di continuare ad offendere le mie VERE DOTI.
lei guidi è un cacciatorino di terza serie nonstante si creda un cacciatore io non sono un cacciatore ma potrei ridicolizzarla in tutto anche fisicamente er questa la dice sulla sua preparazione MEDICORE MOLTO MEDIOCRE adesso mi avete annoiato.basta. l'unico serio di questo insulso blog e OLD !!! ONORE A QUESTO VERO CACCIATORE E TIRATORE.

da Hunter il non cacciatore  15/03/2013 11.27

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Signor Hunter credo proprio che lei non sia molto gradito in questo blog di CACCIATORI.
Cambi aria vada su qualche blog a lei più adatto tipo American Snipers, sicuramente sarà più gradito.

da Pietro  15/03/2013 10.51

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

....esistono molti modi di offendere. Si puo' offendere anche sproloquiando e magnificendo le proprie presunte capacita', senza che nessuno ne abbia fatto richiesta. Oppure semplicemente dando l'appellativo di hobby a qualcosa di molto piu' profondo e sentito dalla gran parte di quelli che non si riconoscono nello stereotipo di hunter (inteso come nick name).
L'unica cosa sensata che ho letto da hunter, e' la dichiarazioine di non sentirsi un vero cacciatore.....
su questo siamo perfettamente d'accordo.

da fabio guigi  15/03/2013 10.13

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

non ho mai detto di esere un vero cacciatore ( questo lo ha inventato lei ) infatti non è la mia passione primaria ma solo un hobby! Poveraccio , però, sarà lei e tutta la sua famiglia e moderi i termini IO NON OFFESO NESSUNO ho solo scritto la verità che lei non consoce.

da Hunter  15/03/2013 8.53

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Marco ignora quel poveraccio di Hunter è solo un provocatore che sogna di essere un grande cacciatore,
non ho mai sentito un VERO CACCIATORE parlare in quel modo e vantarsi , credo che un VERO CACCIATORE
si riconosca anche dal carattere e dall'educazione cosa che questo Hunter non sa neanche cosa sia.

Ciao Sew

da Sew x Marco  14/03/2013 18.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

permesso ???? ...... che squallore !!!!!

Massimiliano

da colombaio senese  14/03/2013 15.55

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

non sparo sul cofano ma mi stendo a terra , leggi bene. e mi chiedo dove gattoni nelle piane ungheresi ??? che non c'è un filo d'erba . BHO??? Io sono astemio , faccio alpinismo , abito in val d'aosta ( quando ci sono) ma non cammino MAI in pianura non c'è ne bisogno con una buona arma. in ungheria ( dove vado io) mi chiamano il killer se sei sempre da quelli parti doversti sapere chi sono. e di italiani che camminano forse ci sei solo tu. degustibus. Alberto si 5 metri è troppo lontano. e il valore lo conosci solo tu. cos'è? ma ci sei mai stato a caccia in emilia? mi sa di no.

da Hunter er mejo  14/03/2013 15.08

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Alberto, io vado a caccia in Ungheria da tanti anni almeno una volta l'anno spesso anche due!!!! Ho fatto anche numeri terribili a fine stagione per completare i LORO piani di abbattimento, ma mi sono sempre accontentato di "pochi capi". Ti prego non farmi dire quanti. Alle femmine e ai maschi con problemi sanitari vado sempre con lo stesso accompagnatore: Stefan e lui tutte le volte che ci vediamo scherza sempre che non sarò mai un bravo cacciatore perchè NON BEVO ALCOLICI MENTRE SONO A CACCIA e perchè NON HO MAI SPARATO dall'interno della jeep. Inoltre sono l'unico cacciatore italiano di sua conoscenza che CAMMINA TROPPO A PIEDI.
Morale della favola.......................... Io quando vedo i branchi di caprioli a 500 metri, non mi piazzo sul cofano della macchina e comincio a sparare con la speranza di andare a segno per raccontarlo al poligono. NO, mi metto a gattonare, strisciare, fare giri impossibili, per cercare di portarmi più vicino possibile. Ma io non sono un cacciatore moderno.. Ho all'attivo solo 550 caprioli (l'ultimo ieri mattina da.... 206 metri. Ma era la femmina giovane che cercavo!!) un po meno di cinghiali (quest'anno in battuta ho chiuso a 21!!) Daini , cervi e decine e decine di altri ungulati... e bla, bla, bla!!!!
Ciao Marco

da Marco x Alberto  14/03/2013 13.00

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Secondo me Hunter può tirare anche da 5 metri ad un bue mancandolo! è il classico che si vanta dal computer e se kla fa sotto appena imbraccia il fucile.. in emilia poi ho visto gente che non capisce il valore di certe azioni venatorie..

da Alberto  14/03/2013 12.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

... IDEONA ... !!!

Perché non organiziamo una bella gara di tiro a (almeno) 300 mt così vediamo chi tira meglio ?
Partecipazione libera ... E chi non c'è, non parla ...
Possibile rivincita al cinghiale corrente ???
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ma è possibile che ogni volta vada a finire in battibecchi personali ?
Non ci bastano i molesti animalari notturni ?
Dobbiamo prendercela anche tra noi ?
E per cosa, poi ?
Perché uno spara a 100 mt e l'altro a 400 ? O, almeno, così dicono ?
Ma per cortesia ... !
Parliamo di cartuccie, ricariche, tecnica ... E poi che ognuno faccia quello che gli pare !
Tanto, lo sà solo lui se quel che afferma è vero, noi non lo sapremo mai.
E allora, lasciamo parlare tutti ... :)

Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter  14/03/2013 12.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

questione di gusti. Tutti possono tranquillamente sparare a lunghe distanze senza grandi sforzi. Se ti rifiuti è perchè sei impriginonato nella tua etica . Chi abbia ragione non lo so ma non considerare la distanza è una grave lacuna per un cacciatore. Certo che sbaglio , ma ad ogni colpo sono sul Anshuss e se ferisco lo ritrovo quasi sempre. Te non sbagli mai? uso un 300 WM con ottica da 4-16x50 ma potrei tranquillamente sparare anche con un 6x42 in montagna usano molto questa ottica aiuta molta nel movimento che è quasi impercettibile . venti/trenta anni fa era la regola e i cacciatori riuscivano a sparare anche a 500 metri con successo . Oggi, non ha piu senso. però se lui è capace è molto bravo.


da Hunter il vero cacciatore  14/03/2013 11.51

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Sono ambedue delle ottime munizioni. Le Power Max le ho testate PERSONALMENTE per la Browning - Winchester su invito di Colombiè, il loro Amministratore Delegato. Sia a caccia sia in poligono, anche sui blocchi di gelatina. Vanno molto bene da 150 grani sia nel 308 sia nel 30.06 sul cinghiale. Vai tranquillo.
Ciao
Marco

da Marco Benecchi x Andrea  14/03/2013 10.55

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Mi ero riproposto di non risponderti ma come potevo lasciar passare: "Che non sopporto chi spara meglio di me!!"
Ti risulta che ci siamo mai cimentati in qualche gara? Oppure ti risulta io sparo PEGGIO DI TE perchè mi rifiuto CATEGORICAMENTE di "tentare" tiri a distanze che ASSOLUTAMENTE NON CONSIDERO DA tentare in ambito CACCIA!. Sottolineo TENTARE, perchè tu ami raccontare i colpo andati a segno, non i tentativi? Oppure hai fatto sempre e solo centri? Poi hai scritto: dovresti Vedere con che cosa vado in giro io?" Roba da guerre stellari? Io faccio un paio di camosci l'anno. Da qualche hanno uso una Weatherby Ultralight calibro 270 WM. Con uno Z5 5 - 25 x 50!!! Il mio accompagnatore dice che il miglior cannocchiale x la caccia al camoscio a lunga distanza ( e lui se ne intende!!) è il 6 x 42!!!!
Saluti
M

da Marco Benecchi x pseudo HUNTER  14/03/2013 10.49

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Personalmente non ho mai usato il 222 Remington sul capriolo, ma l'ho visto MOLTE VOLTE in azione proprio in Ungheria. E sempre con successo.... altro che 300 Magnum. Da non credere...........Tanto che se ti presenti in quel paese senza carabina per cacciare il capriolo te ne "affittano" una in 222 o 223!
Un'ottima palla è la SIERRA SPBT da 55 grani spinta da 22 grani di N 133 oppure dai Norma 200. Inneschi Smoll Rifle Bench Rest!!! Mettigliela bene e vedrai che non avrai problemi
Saluti
Marco

da Marco B x Corvo  14/03/2013 10.31

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Tornando sul topic di questo articolo, non avrebbe "casualmente" dei dati di ricarica per il 222 Remington, da usare per il Capriolo ?

Grazie

da Il Corvo x Marco Benecchi  14/03/2013 9.54

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Cosa ne pensi delle nuove Winchester power max bonded e delle Federal fusion per la caccia al cinghiale in battuta, e quali sono le differenze con le SST.
Grazie
Saluti
Andrea

da ANDREA x MARCO BENECCHI  14/03/2013 9.33

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

x benecchi. anche tu mi ricordi la favola della volpe e l'uva. Old ho capito male e ho scritto male . esco dal blog c'è puzza di razzismo da parte di chi fa informazione e non sopporta chi spara meglio di lui. Ci vedremo a Riva del Garda ( se riesco a rientrare) cosi mi presento e dopo capirai che stai sbagliando tu a scrivere ! Wa-s-salam!

da Hunter  14/03/2013 9.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Posso capire e anche condividere le tue ire politiche, penso che siano in tanti a pensarla come te...
Ma questo è un blog di CACCIA ...
Sei andato fuori tema, stavolta !
Ma rileggendo bene, forse sono stao io ad esprimermi male : quando dicevo " ... qui le cose stanno peggiorando", non mi riferivo alla politica o all'economia, stavo solo parlando del tempo atmosferico !!!

da OLD_Hunter x Hunter incazzato  14/03/2013 8.23

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ti pregherei di essere più educato sul blog.
Come di non ISTIGARE la GENTE PER BENE a fare dei tiri da sparatore della Domenica! Se tu hai quelle passioni, OK, Pazienza, non è colpa nostra. Ma allora, a questo punto questo Blog non fa per te................ Non sei Ben Accetto!
Iscriviti ad American Snipers...
Oppure ad Afghanistan Veterans,
Ma non usare questo Blog per vantarti che cose che invece NOI TUTTI cacciatori cinquantenni della vecchia scuola ABBORRIAMO perchè la vediamo in un altro modo.

Saluti

da Marco Benecchi per HUNTER l'INCAZZATO  14/03/2013 7.06

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

è quel 250 metri che mi va stretto ! lo so che in Italia le cose non vanno per niente bene cazzo! Pensare che in germania la settimana scorsa ho incontrato un sacco di italiani che lavorano e stanno benissimo ma gli manca l'Italia, l'olio, il vino, la collina , il caldo , l'eleganza , il mare , la pasta, il pomodoro ,ecc. cose che sta calsse politica del kaiser - in nome del Dio denaro- si è mangiata tutto !! destra , sinistra , centro TUTTI UGUALI gente che non produce nulla ma percepisce stipendi da favola ! Ma ci pensi un assessore che non conta nulla che non sa fare nulla che non ha mai visto nulla che non ha ia alzato le chiappe dalla sedia per girare il MONDO e rendersi conto come funzionano le cose all'estero percepisce uno stipendio che io mi sogno MA IO VALGO 100 VOLTE PIU DI QUALSIASI ASSESSORE ITALIANO... io porto a casa il lavoro - e tanto - per l'Italia questi incompetenti - invece . quando li convochi sembra che devi parlare con il presidente della Reppublica...coglioni!
Dopo ci si lamenta se uno vota grillo , cazzo mi chiuderà la caccia ma chi se ne frega almeno manderà a casa sti cialtroni , ladri e incompetenti ! vado sembra che mi buttino su un volo non so per quale destinazione. saluti

da Hunter l'incazzato!  13/03/2013 10.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ma nooo, te lo lascio il tuo .300 ... :)
Il .243 non è poi così inutile, in fondo è un .308 ristretto a .244, concettualmente non è male, anzi ...
Se sei SICURO che vai solo a caprioli (quindi che non ti venga fuori il Kapital quando meno te l'aspetti !) e spari entro i 250 mt, va benissimo, dai ... E se usi la palla GIUSTA, li fulmini sul posto.
Ovvio che se ci metti una full metal li cerchi due gg col cane, ma mettici una Ballistic Tip, una Partition, una Barnes ... Anche se non sei superperfetto, vanno giù come pere !
Chiaro che se li prendi in una gamba, se ne vanno anche col .300, dai, siamo onesti.
Quanto a "Un colpo a Milano e l'altro a Torino", ERA abbastanza vero, ora non più neanche con le cartuccie commerciali. Si, è risaputo che col .243 fai due/tre colpi in un solo buco, poi uno a 10 cm, poi l'ultimo nei buchi di prima, ma a caccia conta il primo, il resto ... Hai presente come diceva Hemingway ?
Buon ritorno, ne avrai bisogno : qui le cose stanno peggiorando ... :)
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Hunter  13/03/2013 9.53

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

old mi tocchi il 300??? il miglior calibro al mondo??? il 243 è il calibro più ridicolo e inutile del panora mondiale ( a mio avviso ovviamente) blasonato solo perchè è pubblicizato su tutte le riviste ( scritte da incompetenti al 80%) che non fanno altro che scopiazzare su vecchi libri ! ma dov'è tutta questa cannonata??? io abbatto caprioli con il 300 con meno danni di qulasiasi 6 mm!!! se il tipo non ricaricarica ci fa le pippe con il 243 . Un colpo a Milano e l'altro a Torino mentre con un 300 compri una scatola di cartucce commerciali e spari come una "buona" ( non ottima) ricarica! Riccardo dai retta la babbo e perderei meno caprioli nel bosco che se non piazzi bene la palla se ne vanno a morire dove tu non li trovi più con il 300 giù a terra SEMPRE!
Old ho amici in Emilia che mi invitano non so come si fa per andare a caccia da quelle parti io porto la carabina e loro mi accompagano . Ora sono bloccato in Russia per la neve ma ho sentito che hanno prolungato il periodo fino al 31 di marzo.
Corvo , tu mi rcordi la favola della volpe e l'uva. La caccia con la carabina è sempre tiro al bersaglio certo se vuoi tirare a 400/500 metri con la tua carabina della mutua è meglio che rinunci ma se vedi di cosa sono dotato io poi cambi idea. Certo, dalle vostre parti sparare a 200 metri è già un miracolo mentre da noi 350 m sono la regola. fabio meglio grillino che del pd o pdl ! Weidmansheeilllllll

da Hunter  13/03/2013 9.16

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao Riccardo.
Per il capriolo, il 6 mm è LA scelta perfetta.
Il .243 è uno dei migliori calibri per questo servatico, se non il migliore,anche a lunga distanza : vai sereno, non potresti fare scelta migliore !
Scegli accuratamente le munizioni, o, meglio ancora, ricarica, che è l'unica maniera per spremere il massimo dal tuo fucile.
Il .300 Win Mag è una cannonata inutile, ottima medicina per cervi da 300 kg a 300 mt, ma ASSOLUTAMENTE inutile ed inadatto per il capriolo.
Con buona pace del babbo e del fratello ...
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Riccardo  12/03/2013 22.53

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ragazzi, vi vorrei farvi una domanda,io ho un 243 Winchester e un 300 winchester Magnum per il capriolo, secondo me è meglio in 243 ma il mio babbo e il mio fratello dicono che troppo piccilo voglio il vostro parere

da Riccardo  12/03/2013 17.43

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ha ragione Old Hunter....meglio darci un taglio a queste cose, anche perchè i toni utilizzati da Qualcuno potrebbero portare Altri ad andare un pò fuori dal seminato....

Dico solo....non confondiamo la Caccia con il tiro al bersaglio; sono due cose ben differenti e che abbisognano di conoscenze, metodi ed attrezzature abbastanza differenti, anche se apparentemente simili.

Un caro saluto !

da Il Corvo  12/03/2013 16.18

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Fabio,

Il mio "Diamoci un taglio" non voleva essere altro che una esortazione ad evitare di ricadere nel batti e ribatti che spesso si instaura in questo Blog senza portare a nulla di realmente costruttivo.
Nella assoluta libertà di tutti, sia ben chiaro.
Se a qualcuno piace tirare a 400 mt, è capace di farlo e lo fà IN ASSOLUTA COSCIENZA, è altrettanto legittimo di chi non lo fa.
Questo è il concetto che vorrei far passare.
Come dire, non esistono cacciatori di serie A o di serie B solo in base alla distanza dove sparano.
Il farlo in COSCIENZA è la dirimente.
E non trovo giusto deridere o criticare nessuno, ne chi lo fa ne chi non lo fa.
Cosa che vedo non stà succedendo : come non trovo corretti certi atteggiamenti di superiorità di Hunter, altrettanto non trovo corretti post di insulti, pernacchie o similari.
Abbassiamo i toni, per piacere, e se vogliamo fare critiche COSTRUTTIVE ben vengano, ma con il garbo ed il rispetto reciproco che DEVE essere una delle principali caratteristiche di un vero Cacciatore.
Spero di essermi spiegato ... :)
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Fabio  11/03/2013 19.58

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

x hold hunter:

dare un taglio alle libere critiche di chi non si sente di venir accomunato a comportamenti,( altrettanto liberi, per carita') ma che a certuni possono sembrare un tantino eccessivi ,mi sembra un po' "grillino".
Scusa in anticipo per quello che sto per dirti, ma anche la frase che vorrebbe ricordarmi quello che invece
sarebbe opportuno non prendere come "metro di giudizio", e' un po' fuori luogo.......
Se hunter, puo' scrivere quello che vuole, noi possiamo criticare.
Senza per questo far passare le nostre critiche come estrinsecazioni infantili e noiose e sempre nel rispetto delle regole di correttezza.


da fabio guidi  11/03/2013 9.44

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Dai, adesso basta ...
Cari signori, concordo con voi che è meglio sparare entro i 150-200 mt.
Ma se serve (SE SERVE, non per puro sport ...) e SI E' CAPACI di farlo, si può tirare ben più lungo.
Voi non lo fate ?
Legittimo, bravi, bene così.
Ricordatevi che c'è gente che spara (ed "abbatte") un uomo (che non è poi tanto grosso, come bersaglio) ad OLTRE 2km ... Quindi ...
DIAMOCI UN TAGLIO, ok ?

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  10/03/2013 18.44

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

500 metri...hunter sei ridicolo, sei una delle cause per cui l'opinione pubblica ci vede come tanti Rambo. Io spero che tu voglia solo provocare altrimenti siamo proprio alla frutta...

da Samuele  10/03/2013 13.49

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Nessuna.
Andra' bene solo per il mitico Hunter che a vederli cosi' illuminati gli tirera' anche a 700/800 metri !

da grillo parlante  09/03/2013 8.51

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Scusate se sforo sull'argomento principale del blog, ma la notizia mi ha sconvolto..... Cosa ne pensate riguardo ai cinghiali contaminati? Che ripercussionÈi ci saranno?

da Paolo79 a tutti  09/03/2013 7.20

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Toglimi una curiosità. Anche quando torni ...
Dove piffero vai a sparare in Emilia ? A caprioli ? Femmine, suppongo ... Così, per curiosità ...
Anche prché vorrei dedicarmi un po' pure io alle caccie inverno-primaverili (che da noi non si fanno, col 15 di gennaio, tutti a casa fino al primo maggio, bene che vada), in Toscana (se tutto andrà bene ...) ma ai confini con l'Emilia. Per questo la cosa mi incuriosisce ...
Ma tu, dove vivi ? Nel senso di dove abiti ... :)
Io, se no lo sai, a Trieste.
Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter x Hunter  08/03/2013 21.04

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Spigati meglio corvo, illumina d'immenso........

da Carlo62  08/03/2013 17.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

O povera Italia cosa mi tocca leggere........

da Il Corvo  08/03/2013 17.23

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Hunter, no 500 metri neanche la vista mi arriverebbe sul bersaglio, poi io faccio selezione al cinghiale e il mio di tiro a 135 metri è già un gran bel tiro, le postazioni di foraggiamento si aggirano tutte intorno agli 80/100 metri, l'unico problema è che cacciamo da un'ora prima a un'ora dopo il tramonto e sopra i 150 metri di notte.........i cinghiali escono sempre cinque dieci minuti prima del termine, quindi tante volte si intravedono ombre scure e lì devi capire l'età, il sesso e se rientra o no nel piano di abbattimento, posseggo una cz 300 wm con swarowski 3x10x56 illumuinato,e d'obbligo sparo palle monolitiche, dai piccoli, ai grossi solenghi.Saluti

da Carlo62  08/03/2013 16.18

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

non sei vecchio , non consoci le tue possibilità o meglio GLI ALTRI TI HANNO INCULCATO una manica di stupidagini riguardo il tiro e l'etica !! ma non è mai troppo tardi in un due mesi potresti tirare con successo a 500 metri. se vuoi consigli ( a gratis) sono quà ( quando rientro) ciao

da Hunter  08/03/2013 15.48

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

C'è poco da fare, oramai tutti si sentono sniper, io l'anno scorso ho abbattuto un cinghiale telemetrato a 135 metri, mi sembrava di aver fatto un tirone, è vero, sono vecchio, è ora che appendo quei sei sette fucili e carabine al chiodo..........mi dedicherò alla pesca di alborelle negli stagni, come sono vecchio.

da Carlo62  08/03/2013 15.33

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Benecchi a 200 metri in Ungheria ? ma stai a casa allora che ci vai a fare? IO CI VADO PER SPARARE LUNGO E CI PRPENDO - Poi - scusami- non ho capito il discorso preparatotre , arma , ricarica ma che cavolo dici SE UNO E' UN SOMARO somaro rimane! puoi avere la migliore arma del mondo ma se non ai compensare e riflettere hai voglia i "buchi"! Poi alla carta tira tu , come dice OLD in poligono si fa salotto ( è vero) l'adrenalina è sul selvatico. Se non hai l'adrenalina giusta per sparare lontano , non farlo. ma poi "obbiettivamente" che gusto c'è tirare a 200 metri a un capriolo , be se tiri in testa o al collo mi va bene ma alla sagoma è da scarsi! . Senti, benecchi tu sei un cinghialaio ( altro tiro, molto piu impegantivo e difficile) e non credo che tu sia uno da lunga distanza. se poi il tuo record è 358 metri da noi anche un ragazzino tira a quelle distanze e ci prende! Guarda l'alra sera ho fatto abbattere un capriolo a 360 metri a un neofita TERZA CAPO DELLA SUA VITA steso al primo al colpo! La carbina è la mia ma lui ha la stoffa del tiratore, freddo e calmo. vvio degustibus, ma uno che parte dall'Italia per andare nella Putza ungherese a tirare a 100 metri o non è mai andato o si accontentra di 7 o 8 capi per vacanza.
Ti lascio, caro devo andare domani scendo in Emilia a caprioli e fare il pieno. cjao
NB. Old sei il piu saggio!

da Hunter  08/03/2013 14.54

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Si le conosco quelle persone ma voglio ben sperare che non siano il 70% dei cinghialai.










da Sew x Marco  08/03/2013 12.47

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Purtroppo è la verità...
Non è colpa mia......
Io e te di quelle persone ne conosciamo non molte, ma moltissime!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ciao
M

da Marco x SEW  08/03/2013 11.46

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Che brutta immagine delle squadre di cinghialai che ai dato, credo che avrai offeso molte persone.

Ciao Sew

da da Sew x Marco  08/03/2013 9.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Quoto e concordo ...
Sono perfettamente daccordo con te, stavolta in tutto e per tutto.
Giustamente la caccia NON è "tiro alla sagoma vivente", ma bisogna saperlo fare, se necessario. SAPERLO FARE, essere sicuri di quel che si fa, non sperare in Dio e tirare il grilletto ... !
Poi sai benissimo che normalmente tiro più a 100 che a 200 mt - ma sai che faccio più difficoltà a tirare da vicino che lontano ? Non mi viene spontaneo "abbassare" il tiro ...
Pensa, ho tirato ad una capriola a neanche a 100 mt, ma in forte salita, fulminata, ma non perché presa al cuore, presa sulla spina dorsale ... Poco ci mancava che la sbagliassi !
Mi sono dato del cretino per mezz'ora !!!
A mia (parziale) discolpa devo dire che NON avevo assolutamente tempo per pensare, tra l'avvistamento ed il tiro sarà passato meno mezzo minuto, anche meno. No, non avevo alcun timore di sbagliare capo, li avevo avvistati e "valutati" mezz'ora prima, poi scomparsi, pensavo di averli persi, e quando sono riapparsi non c'era tempo da perdere !
Appoggio ? Si, su albero ... Altro che bipiede !!!
Come dire, quando la selezione assomiglia alla battuta ... Ma anche questa è caccia !

Al poligono ci si va per sparare, tanto, non per far salotto ... Quello lo fai DOPO, quando hai finito le munizioni ... Ma hai ragione, troppo spesso il salotto si fa prima, o, peggio, invece ...
Però ... La storia che hia l'incubo dei tiri lunghi perché "dopo devi andare a vedere" ... Starai mica diventando pigro ? :) :) :)
No, no, ti capisco : l'età avanza per tutti, e si fa ogni anno più fatica ... :)
Verrà il giorno che andiamo a caccia insieme prima di invecchiare troppo ?
Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Marco  08/03/2013 8.22

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Walter i DO' SEMPRE PER SCONTATO che chi pratica la caccia a palla Debba essere per forza un discreto tiratore, altrimenti che va a fare? A perder Tempo?
Se in una squadra di Cinghialai è composta per il 70 % da persone che non essendo in grado di praticare da "soli" altre forme di caccia si affidano al branco per portare a casa un pezzo di ciccia, la caccia a palla di Selezione si pratica in solitario e quindi se "con la carabina ci hai litigato da giovane" ben difficilmente avrai dei buoni risultati. RIPETO, RIPETO, RIPETO, RIPETO la caccia NON DEVE ASSOLUTAMENTE diventare una forna di tiro alle sagome viventi in grado di riscattare le frustrazioni dell'uomo moderno. Non a caso che riesce a fare un abbattimento lunghissimo (quasi sempre senza testimoni....), il giorno dopo acquista uno spazio pubblicitario e se ne vanda spiattelandolo ai quattro venti. IN PARTICOLARE AL POLIGONO dove ormai ci si va prevalentemente per fare salotto!!!!!!
Io a ho l'incubo dei tiri a lunga distanza perchè poi DEVI ANDARE SEMPRE SUL POSTO A VEDERE cos'hai combinato!!! Ma a volte mi è capitato di farli, In Ungheria in certi casi ho sparato veramente MOLTO lungo che tra lo sparo e l'arrivo della palla a segno passavano alcuni secondi, ma telemetrati il mio "record" è 358 mt su un camoscio. Era proprio il capo che cercavamo, una femmina giovane senza piccolo ma purtroppo 1 metro di neve ci impediva di avvicinarci. L'abbattei con il secondo colpo dopo aver calcolato l'alzo con il primo!!! Se possibile vorrei non ripetere quell'eperienza.... Potendo scegliere, il massimo della soddisfazione si ottiene con tiri entro i duecento metri, 150 ancora meglio.
Un caro saluto
Marco

da Marco x OLD  08/03/2013 7.29

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

BRAVO!!!!

da Marco x Alfredo  08/03/2013 7.12

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Scusami, Marco, ma quando parliamo di "tiri lunghi" solo il perfetto equilibrio arma-munizione-tiratore porta a risultati.
Puoi avere il fucile migliore del mondo, la "cartuccia perfetta", ma se sei " 'na sola " non ci pigli !

Un abbraccio da Walter

da OLD_Hunter x Marco  07/03/2013 22.05

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

SCUSATE, MA NON SI E' SEMPRE DETTO CHE I CALIBRI PER IL CAPRIOLO VANNO DAL PICCOLO 222 FINO AI 7 MILLIMETRI NON ESASPERATI? MA OGGI SENTO PARLARE DI CALIBRI ADATTI AD ANTILOPI AFRICANE.

da ALFREDO 64  07/03/2013 20.09

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Buon giorno Laura, il documentario non è stato più fatto in quanto in quei giorni il gruppo di ripresa si è trasferito in toscana, sai era il periodo dell'alluvione e quindi avevano cose più impegnative in quei luoghi......sarà per il prossimo anno se non ci saranno sorprese come già si ventila in giro.
Anche da noi il problema cinghiali sussiste ed è molto grave, le scorribande notturne sono all'ordine del giorno, hanno istruito selecacciatori, sia per il cinghiale che per il capriolo, se il tutto va a regime, entro maggio inizieranno a selezionare...(atc an2) ripeto io nel Parco inizio lunedì 18/03, intanto controlli postazioni e mangiatoie............Saluti Carlo

da Carlo62  07/03/2013 12.16

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

opss..profondo

da colombaio senese  07/03/2013 12.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

..sò che nn hai bisogno di ultras ma dal prondo del mio essere cacciatore anche di ungulati ti dico :
bravo Marco.


Massy

da colombaio senese  07/03/2013 12.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Hunter, ora mi trovo costretto ad intervenire. Quando si tira a lunga e/o lunghissima distanza deve esserci SEMPRE un valido motivo, altrimenti si corre il rischio di fare del TIRO A SEGNO ALLE SAGOME VIVENTI. E questo non va fatto...Giusto? Io sono TANTI anni che vado a caccia in Ungheria e CERCO SEMPRE di tirare entro i duecento metri per poter fare ONE SHOT ONE KILL. Un tiro un morto senza disturbare oltre. M'è capitato di tirare anche a 400 metri, ma SEMPRE per finire un selvatico ferito, per tentare un tiro sanitario o per qualche altra occasione particolare. POI, quando si spara e si colpisce lontano, il 90% del merito va a chi a PREPARATO ARMA E MUNIZIONI. Se sei stato tu allora OK, ma se ti fai preparare l'arma da un buon armaiolo, il discorso cambia................
Saluti
Marco

da Marco Benecchi x Hunter  07/03/2013 11.36

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao Carlo62, almeno da te si fa qualcosa, qui da me e' tutto bloccato: i politici promettono e fanno nuove leggi, gli agricoltori sono incavolati per i danni e i mancati risarcimenti (qualcuno ha proposto di "rispedire nelle aree di origine i cinghiali e i daini"), i contenimenti non si fanno (forse s'incomincia a fare qualcosa per le volpi)...
Cambiando discorso, come sono venite le riprese del "documentario"? Non hai piu' detto nulla a riguardo.

da Laura x Carlo62  07/03/2013 9.19

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

ok basta. però vi lascio con una massima dell'amico , scoparso, Pavarotti che ho modificato per la caccia:
chi sa sparare bene lo fa , chi sa sparare meno bene lo insegna, chi spara ancora meno bene organizza per glia ltri , chi non sa sparare per nulla , CRITICA.
marino ...vai a lavorare...

da Hunter  07/03/2013 8.41

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Non ricominceremo mica con le solite storie, ragazzi ...
Chi è il più bravo, chi spara meglio, chi è più etico ... Poi non se ne esce più, e non si conclude nulla.
Certo, Hunter è decisamente un po' ... sopra le righe ? Ma questo non vuol dire che per forza abbia torto.
Si, Hunter, hai ragione, il tempo è poco, ma con l'allenamento si fà, e pure bene. Perché poi, ci fai l'occhio, alla fine scattano automatismi che ti consentono di "non dover pensare".
Oddio, bisogna perderci un bel po' di tempo e bruciare tanta polvere, ma se uno ha la passione ...
Ultimamente, piuttosto che i Mil-Dot, apprezzo gli LRX, peccato che li faccia solo la Nikko, che sono ottiche onestissime, ma non certo all'altezza di altre più blasonate.
E' un reticolo molto intelligente, praticamente un Half-Dot (una riga = 5 cm a 100 mt), facile da usare, facile da mirare ... E le righe vanno da corte a lunghe, per compensare il vento.
A me piace, poi è una questione di gusti.
La tua tecnica di lasciarli andare non sarebbe stupida, è che i tuoi si FERMANO, magari a 400 mt. I mie (bastardi ... !) continuano a camminare ... Quindi, meglio muoversi, perché dopo poco c'è il bosco, e li son persi. In pianura, certo che no, ma preferisco la tecnica del sacchetto, fai prima ed hai un gran bel appoggio. Sarà forse anche che con la mia schiena a tirar disteso è proprio meglio che evito ... :)
Ragazzi, poi possiamo discuter all'infinito sui "tiri lunghi" : io credo che sia meglio tirare il più vicino possibile, ma SE UNO SA DAVVERO TIRARE, tira anche a 400 mt, ed anche oltre ... Parlate coi cacciatori alpini, che talvolta DEVONO tirare da una montagna all'altra ai camosci (io non ci vado, a camosci, ormai non ho più il fisico, purtroppo) ... Eppure lo fanno.
Etico ? Non etico ? Mah ... Avete altre soluzioni ? Anche no, se non quella di non tirare.
Ma se sono sempre così, che fate ? Lasciate perdere quella caccia ?
Facciamoci un po' di esame di coscienza.
La realtà è che sono sdavvero pochi i cacciatori di carabina che sono BRAVI tiratori : i più considerano il poligono con sufficienza, loro "tirano alla carne", non al cartone ...
Poi padellano e feriscono miseramente, ed allora diventano "cacciatori da 100 mt" perché oltre non è "etico" sparare ...
No, ragazzi, l'etica non si misura in metri.
L'etica si misura su se stessi, sul fatto che prima di tirare il grilletto sono SICURO di quel che faccio.
Indifferentemente se l'animale sta a 100, 200 o 500 mt.
L'etica è la nostra coscienza.
Se serve, io sparo tranquillamente ad un capriolo a 300 mt, senza telemetro, senza diavolerie se non la mia fida ottica.
Come NON sparo a 100 mt se non sono sicuro di abbatterlo sul posto.
Non mi considero bravo.
Mi considero solo ... Etico !

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  06/03/2013 21.00

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao Laura, io inizio a metà marzo la selezione al cinghiale, si parte con i giovani e subadulti, il ns. piano dui abbattimento è questo, non abbiamo un limite, poi man mano che passano i mesi si potranno abbattere scrofe (poche in realtà) ed alcuni solenghi, concludendo se sono fortunato come è successo al ns. caposquadra (30 cinghiali abbattuti), altrimenti mi devo accontentare di quello che passa il convento, (l'anno scorso 2 giovani ed 1 subadulto.(se durante la stagione si trovano animali con menomazioni o incroci con maiali, questi hanno la precedenza) Un paio di anni or sono, sono stati abbattuti cinghiali bianchi con pezzature nere, all'apparenza sembravano maiali fuggiti da recinti ma fisicamente erano proprio cinghiali. Saluti Carlo

da Carlo62  06/03/2013 20.46

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Hunter .... prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!

da marino  06/03/2013 11.39

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

poco hunter, un consiglio: limaci il mirino...........

da grillo parlante  05/03/2013 18.12

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

non vivo sull'adriatico ma quà brava gente , disponibile , seria , per bene, Si ricorda il terremoto ( dove io sono venuto a lavorare per aiuatre gli amici emiliani) hanno già riemesso a posto tutto. questa è l'emilia! Comunque, la gestione ha le sue regole e se devi prelevare dei capi lo devi fare e se capita in una sera lo fai. MAI SUCCESSO? vuol dire che andate poco a caccia. Colomb hai scritto una cosa giusta Splendida toscana NIENTE DA DIRE. Fiore all'occhiello della nostra amata nazione ma cosa centra con la caccia????? e con i cacciatori toscani ( la gente comune che è D'ORO) guarda ho pure una casa in Toscana e mi hanno invitato molte volte ad andare a caccia come fate voi ma non piace , ... mi sembra una galera. amo gli spazi aperti e andare dove voglio e quando voglio... degustibus! Colom sparo al piattelo da 30 anni ... ne ho due palle che non ne hai l'idea ... meglio un tordo! per i poligoni non mi diverto se non sono oltre i 300 metri cosi mi devo allenare dove trovo. Giovedi mi ripeto , poi vi faccia sapere. ahahahh buona serata boys!



da Hunter il carga!! ahahah  05/03/2013 18.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Hunter...almen in qualche sprazio di lucidità(scherzo logicamente)riesce ad esser un pochino "simpatico"..pochino èèèè....
le ripeto il consiglio di prima e ripensandoci bene,di sniper come lei,nella splendida TOSCANA,nn ne abbiam bisogno !!
rimanga sull'adriatico e le assicuro che nessuno di noi verserà una,una sola lacrima,per [email protected]:)
--
ahhh..dimenticavo,il vero cacciatore,quello con la C maiuscola, non si vede da come tira.......forse non lo sà o le è sfuggito che esistono i poligoni e i tiri al piattello !

di nuovo con rispetto..
Massimiliano

da colombaio senese  05/03/2013 17.20

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

.....ecco, bravo, un ci venire in toscana.....che poi noi senno' a cosa si tira ?
rimani pure con gli amici emiliani, ma vedrai che se continui cosi', tra un po' cambieranno
parere e dovrai trovarti altri amici un po' piu' in la'........ciao carabina kidde !

da grillo parlante  05/03/2013 17.09

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

non si disturbi , sono troppo impegnato con gli amici marchigiani ed emiliani ( meno boriosi , arroganti ed egositi dei toscani) che si divertono a vedere la mia follia di tiratore ( guarda che padello regolarmente ieri sera è andata bene) Fortunatamente, sembra che ci sia una proroga alla chiusura della caccia e si vada fino alla fine di marzo cosi potrò completare altri piani ed aiutare la collettività nella gestione!! se ha un buon posto da tordi le faccio vedere come si tira!! ahahah

da Hunter er mejo  05/03/2013 16.07

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

sig.Hunter......la mi sembra un pò troppo bravo.
Io posso pure dedicarmi a merli e tordi,e nn è nemmeno poi poi troppo noioso... ma forse LEI dovrebbe riempirsi un pò meno la bocca di vanesio e attezzosità !
Da noi usa dire "chi si loda si imbroda"............
La proporrò al distretto di caccia di selezione per il completamento del piano di abbattimento......

con rispetto

Massimiliano

da colombaio senese  05/03/2013 15.31

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

se uno non riconsoce un capo a 400/500 metri è meglio che chiuda i libri e vada a tordi ( che poi rischia di sparare ai merli ) l'etica serve solo per riempirsi la bocca ! ieri sera , invitato in Emilia-Romagna , tre caprioli femmina adulta , classe zero femmina e classe zero maschio individuati con il lungo ( ma non serviva mica sono camosci) e rispettivamente abbattuti prima la vecchia ( in barba all'etica ) 290 , poi la giovane 340 e poi il maschietto 380 tre morti! Alle 11 eravamo ancora nel campo per il trasporto! l'amico mi ha detto "cazzo con te i piani di abbattimento si finiscono presto" . Ha ragione.

da Hunter  05/03/2013 14.41

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

sentir parlare di 300,400 e oltre metri come se fossero noccioline qualche dubbio sull'etica venatoria vien su spontaneo....
Ma siccome il contesto son gite venatorie in paesi dell'est europeo ove i confini son infiniti come gli scopi della caccia... quindi.....ci si puol mordere la lingua!
Mi piacerebbe ricordare,PER NN SFORVIARE IDEE sopratutto a chi si avvicina per la prima volta alla Selezione,che il tiro con la bolt,qualunque calibro esso sia,può essere ed è sicuramente tirare e colpire a distanze molto più "umane" e "normali" .
Riconoscere un capo da piano di abbattimento alle distanze sopra elencate e poi staccare un colpo "chirurgico".....la vedo un pò azzardata !

con rispetto per gli sniper...

Massimiliano

da colombaio senese  05/03/2013 12.32

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

bravo, senza problemi e patemi spari BENISSIMO. Non voglio assoutamente insultare la TUA SERIA PREPARAZIONE. però , credimi il tempo a disposizione è veramente poco. So usare abbastazna bene i
reticolimilitari ( mil dot in primis) ma è sempre dura. per questo motivo
io preferisco fermare la macchina, lasciare andare i caprioli oltre i 400 metri e quando sono calmi, steso a terra, con sacchetti e bipiedecorto ( non cè erba alta in inverno) sparo. Il calibro che mi ha dato il massimo della soddisfazione è il 300WM ma anche il 270 Whea è forte. poi è questione di gusti. la caccia in Ungheria VERA è solo alle femmine ai maschi fa ridere e costa troppo poi non ha senso in Italia abbiamo di meglio . Si ho inizato anche io la mia carriera di tiratore con un 270 Win remington con unottica fissa da 6x42 reticolo 4 ma questa è preistoria! ONORE a TE

da Hunter  05/03/2013 10.49

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

bravo, senza problemi e patemi spari BENISSIMO. Non voglio assoutamente insultare la TUA SERIA PREPARAZIONE. però , credimi il tempo a disposizione è veramente poco. So usare abbastazna bene i
reticolimilitari ( mil dot in primis) ma è sempre dura. per questo motivo
io preferisco fermare la macchina, lasciare andare i caprioli oltre i 400 metri e quando sono calmi, steso a terra, con sacchetti e bipiedecorto ( non cè erba alta in inverno) sparo. Il calibro che mi ha dato il massimo della soddisfazione è il 300WM ma anche il 270 Whea è forte. poi è questione di gusti. la caccia in Ungheria VERA è solo alle femmine ai maschi fa ridere e costa troppo poi non ha senso in Italia abbiamo di meglio . Si ho inizato anche io la mia carriera di tiratore con un 270 Win remington con unottica fissa da 6x42 reticolo 4 ma questa è preistoria! ONORE a TE

da Hunter  05/03/2013 10.45

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Veramente, il mio "serenamente" lo intendevo come un "senza problemi ne patemi" ...
Chiaro che i reticoli "militari", come li definisci tu, bisogna saperli usare, e per questo bisogna allenarsi, allenarsi ed ancora allenarsi ...
Chiaro che se aspetti quell capo che era a 300 mt dopo un po' sarà a un km ...
L'allenamento consiste nel valutare velocemente la distanza, saper già quanto devi correggere e tirare. O NON tirare se sai di non potercela fare ... E forse questa è la cosa più difficile !!!
E nella correzione, ci metto anche il vento, che è la parte più difficile da valutare.
Come dici tu, non conoscerò perfettamente "di cosa stiamo parlando", ma diciamo che quantomeno una bella idea ... Visto che, in pratica, caccio solo caprioli, un po' dappertutto, nel Nord-Est europeo.
Nessuno è perfetto, ma sono convinto di poter migliorare ...

Ma povero .270 ... ! Sei impietoso !!! Certo, non può competere coi "fratelli maggiori", ma se non devi tirare dall'altra parte della Luna, dai, ha sempre fatto il suo ... Sii clemente !

da OLD_Hunter x Hunter  05/03/2013 9.55

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

270WSM e 270 Wea sono i calibri migliori al mondo ( li uso anche io ) ma il 270 Win è una chiavica da fare il brodo con il dado star e qualche carota!!!!! Il 300 WM è perfetto perchè non serve ricaricare , trovi tutto e di più, è preciso, letale, perfetto in ogni situazione. Con il 300 fai TUTTO ! volevo dire solo questo. Non me nefrega niente delle ricariche , dei cartelli di carta, ecc. ecc. io sparo tanto. in Ungheria con il 6ppc ne ho visti tanti cadere miseramente per un filino di vento e non solo. SERENAMENTE , vuol dire: vedo il capo, lo telemetro giusto, mi metto a terra, ho tutto il tempo che voglio ,ecc,e cc, cosi basta anche un 222!! ma in Ungheria, vedi il branco, devi capire a quale sparare, ti appoggi al volo sul cofano della macchiana , il telemetro non va NESSUN MODELLO E MARCA, la guida ti dice 250 / 300 forse 350 ahahah adesso dove la metto?? A DIMENTICAVO TU USI IL RETICOLO MILITARE ahahah però se aspetti un pò è già a 400 e ancora un pò a 450! tu spari e padelli miseramente come tutti i comuni mortali! perchè di più non sei! perchè non conosci di cosa stiamo parlando e a parole è tutto facile. in pratica NO ! hai scritto bene ! se li pigli. ONORE A TE! non c'è boria nei tuoi scritti ma seria preparazione ma io non sono bravo a scrivere come te.

da Hunter  04/03/2013 14.59

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Amico mio, dissento del tutto da quel che dici.
Il .270 è il MIGLIOR calibro per tutta la selvaggina europea, e sono prontissimo a dimostrartelo, dati alla mano e, soprattutto, pratica alla mano.
Forse (ma dico FORSE) il .270 Win è un po' al limite per il cervo grosso e lontano, ma il mio (amato) .270WSM non teme rivali, neanche dal .270Wea.
E dà tanta birra sia dal 25/06 che dal .257Wea, che tu, peraltro, giudichi perfetti ...
Perfetto il .300 ? Quale, scusa ? No, perché di .300 ce ne sarebbero parecchi, dal caro 30/30 al .300 Ultra Magnum ... A quale ti riferivi ? Così, giusto per curiosità ...
Andare a caprioli col .338 ? Ah, beh ... De gustibus ...
Certo non difetterà ne in energia ne in tenuta al vento (che peraltro un buon tiratore compensa serenamente ...) ma mi pare giusto un tantino esagerato ... Anche per il più "duro" cervo Capital.
Mi sa che stai esagerando un tantino ... Ma poi, resta qualcosa dell'animale ?
Capisco che gli Yankee dicano sempre che "Bigger is better", ma a tutto c'è un limite.
O sopperisci con la potenza alla scarsità della mira ?
Certo, nessuno ti vieta.
Ma penso che ben pochi approvino.

P.S. Pensa che io a caprioli fino ai 300 mt ci andavo serenamento col 6PPC ... E come cadevano !
Beh, si, sempre se li pigli ...

da OLD_Hunter x Hunter  04/03/2013 11.17

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Marco,

Stavolta vieni sul mio terreno ... Caprioli ... !!! :)
Concordo più o meno con quasi tutto quel che dici, salvo i reticoli, di cui parleremo dopo.

Certo, un buon appoggio è fondamentale nei tiri lunghi, innegabile, ma se permetti dissento dal bipiede sul cofano : troppo macchinoso, troppo lungo da sistemare ... No, non mi piace.
Io (credo) di aver trovato la soluzione ideale, tanto stupida che non ci avevo mai pensato quanto funzionalissima : riso soffiato in un sacchettone fatto con un collant usato messo in doppio ... !
Leggerissimo, puoi farti un sacchetto bello grosso che non ti pesa nemmeno 1/2 kg, lo sbatti sul cofano e ci appoggi il fucile. E se il cofano è lungo, te ne puoi mettere uno più piccolo dietro, sul calcio, e diventa un appoggio da bench-rest !!!
Il sacchetto di riso soffiato (si, quello dei cani ...) è perfino meglio della sabbia, si adatta immediatamente all'astina e se ne frega dela forma del cofano.
Provare per credere ... :)
Reticoli e distanze.
Hai perfettamente ragione, spesso il telemetro per i caprioli sul libero è solo un peso in più ...
E' da anni che uso (e predico l'uso) dei reticoli telemetrici. Certo, bisogna avere delle solide basi teoriche di balistica e un po' di ottica, e poi fare tanta pratica in poligono, cosa che COMUNQUE andrebbe fatta, con qualsiasi fucile ed ottica.
Ma i risultati, sono impagabili !!!
Lasciate stare i reticoli "tarati" su questa o quella cartuccia, andate incontro solo a delusioni.
Usate il classico Mil-Dot o similari (mi trovo benissimo con gli LRX o gli FT della Nikko, ottiche onestissime specie se tiri di giorno), usate SEMPRE la stessa cartuccia ed avrete soddisfazioni enormi !

Un abbraccio a tutti da Walter

da OLD_Hunter  04/03/2013 11.05

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro marco. solo tu vai con il 243 a caprioli invernali poi a 400 metri con vento e neve mi piacerebbe vederti !!??? le 270 sono buone per il brodo o per i tiri a 300 metri al massimo ma sono poco precise . Certo il 25/06 e 257 Weath Mag sono perfetti ma devi trovare la ricarica giusta . Ma se non vuoi comlicarti la vita , con il 300 fai tutto e di più e con cartucce commerciali è il miglior calibro al mondo. Io in Ungheria ci vado anche con il police 338 o con la sako lapua e nessuno mi ha mai vietato la caccia è la prima volta che sento questa cosa. Dovrò fare piu attenzione la prossima volta che prenoto. saluti armiere.

da Hunter  04/03/2013 9.19

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Hunter, in Ungheria ci sono stato anche quest'anno in febbraio con 1/2 metro di neve e forte vento. Ho fatto il mio bel "pacchetto" di capi come i due amici che mi accompagnavano. In tre avevamo dietro 4 carabine (una di riserva è quasi d'obbligo a quelle temperature!!) tre in cal. 270 e una in cal. 243. Quindi né 222 né 300!!! Come dice il proverbio? Nel MEZZO c'è sempre la soluzione. Comunque, se avessi dovuto sceglire tra i due, per il Folletto avrei scelto il 222 R. CREDIMI e di animali ne ho abbattuti veramente TANTI!, In Italia il 300 non ha ragione di esistere, nè tanto meno in Ungheria per cacciare i caprioli. A parte che non te lo farebbero neanche usare, almeno dove vado io. Forse in Italia il tuo amato 300 potrebbe servire per tirare ai cervi a 500 metri, ma io non posso dirtelo perchè non l'ho mai fatto. Mentre, invece, ho tirato a distanze "siderali" con il 243, con il 270 e con 25.06 e Dulcis in fundo con il 257 Weath. Mag. che è un missile terra - terra.
Provalo!

da Marco x Hunter  04/03/2013 7.10

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Caro Calogero, innanzi tutto vorrei fati notare che le HK 770 e la BAR, oltre ad essere ambedue semiauto, "non si assomigliano per niente!". E non sono paragonabili. Il "brutto" delle BAR, come di tutte le carabine calibro 308 in commercio è che sono DERIVATE da armi calibro 30.06. Con otturatori da 30.06, caricatori da 30.06 e finestre di espulsione da 30.06. Allora perchè prenderle in 308 che sono "accroccate"? Vedi i caricatori ridotti etc? Altra cosa alquanto insolita è stata l'abitudine della Remington di fare le sue 742-7400 750 CARBINE a canna corta in cal. 30.06 quando l'ideale sarebbe stato farle in 308. La Browning ha in parte ovviato il problema con le nuove SHORT TRACK che hanno le dimensioni dei componenti un po' "più contenute" ma non tanto. Ricapitolando: IL BAR nasce (e per me muore) in calibro 30.06!Come la HK in 308!
Un saluto
Marco

da Marco x Calogero  04/03/2013 7.02

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

con il 222 / 223 in aprile rischi di vedere sparire la tua bella medaglia d'oro! In inverno mai scendere sotto il 300 WM e tiri oltre i 300 metri ( se no cosa ci vai a fare?? ) per le palle balistic tip e scirocco poi cadono con tutto ( se la butti dentro).

da Hunter  03/03/2013 16.31

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

ciao Marco vorrei farti una domanda, hai sempre detto di avere un H & koch in 308 e diverse bar in calibro 30.06, come mai non sei mai stato propenso all'acquito di una bar in 308?

da calogero  03/03/2013 10.08

Re: CARABINE E CALIBRI PER LA CACCIA NELLA PUSZTA UNGHERESE

Ciao Marco, questa volta ho dato buca a Vicenza, impegni di lavoro improrogabili neve e qualcos'altro....mi hanno impedito di partecipare all'evento, complimenti per il tuo "saggio" sempre analizzato in modo chiaro come tutti gli altri, Quest'anno da noi hanno fatto prove d'esame per i selettori ad ungulati vari, io ho dovuto disdire all'ultimo secondo, se riapriranno i corsi sarò ammesso d'ufficio, speriamo bene, comunque questo tipo di CACCIA, se possiamo chiamarla così è diventata oramai selezione per pensionati, visto il grandissimo tempo che occupa nell'arco dei mesi e con il lavoro di giornate libere sempre meno........Saluti Carlo

da Carlo62  02/03/2013 20.02
Cerca nel Blog
Lista dei Blog