Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<settembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
2829301234
567891011
Mensile
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar1


01/03/2011 

"I ricercatori dell' Ispra mi lasciano molto perplesso. Mi sembra che facciano una certa confusione tra periodo di svernamento dei tordi e periodo prenuziale, tanto è vero che sono puntualmente e platealmente smentiti dalle ricerche dei loro colleghi francesi.
 
Quando non sanno a cosa attaccarsi tirano fuori il teorema (di nessun fondamento scientifico) del presunto "disturbo" alla fauna non cacciabile, o del presunto "errore", ovviamente si tratta di pretesti.
 
Ma come e con quali criteri le fanno le loro ricerche all'Ispra? Hanno mezzi adeguati oppure vanno avanti solo con teorie o teoremi? Buona parte del territorio francese è alle stesse lattudini di quello italiano, i tordi non conoscono i confini nazionali e dubito molto che i ricercatori francesi non abbiano una adeguata preparazione e competenza".
 
Post di Fabrizio tratto dall'editoriale Comunitaria: rimediare al pasticcio

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


162.158.63.76
Aggiungi un commento  Annulla 

15 commenti finora...

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Cosa ci fanno i tordi nelle piccole isole della Sardegna dove trovano ben poco da mangiare?
In Sardegna non si conosce lo sforzo di caccia. Nessuno conosce quanti animali vengono
ucccccccccccccccisi.
I rappresentati dei cacciatori hanno impedito il miglioramento dei tesserrini venatori.
Senza conoscere il numero degli animali uccccccccccccisi non si può programmare una caccia seria
I ricercatori dell'ISPRA sono preparatissimi, non sono ambientalisti ............ sono degli specialisti iperspecializzati.
Gli uccelli che arrivano da sud-ovest dal mare sono uccelli di ritorno........

da SuperJan  10/03/2012

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Voglio ripsondere a mio fratello.... ricordati sempre che poche volte faccio 2° ahhahahahah Comunque leggiti le discussioni su questo sito, sei aggiornato sempre su tutto lo schifo che circonda il mondo venatorio.

da Adamo  17/06/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

voglio rispondere a adamo vicino a ikea a bari al rientro ho fatto na strage ahahahahahaha

da simone  15/06/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Alla faccia dell'ispra!Visti tanti tordi che risalgono.Se sono prenuziali ai primi gennaio,che c...zo ci fanno al centro Italia?

da Pietro IncazzatoSchiappaHunter Vico FR  20/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

siamo l'unico paese indietro su tutto............parchi che hanno superato la % di territorio, riserve, costruzioni ecc........si fanno troppe chiacchiere e pochi fatti.....ma a noi chi ci rappresenta???? poveri noi che fine faremo tra qualche anno.......cercano in tutti i modi di farla chiudere e nn sanno che danno economico faranno........svegliamoseeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!1

da enzo73  10/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Ciao amici cacciatori, è la prima volta che scrivo su questo "blog". Sono di Siena e da queste parti si cacciano i tordi nei mesi da ottobre a gennaio, ancora divertendosi, quando più, quando meno.
Vi volevo chiedere se sapete chi sono i membri che compoongono l'ispra e quando ci sono stati messi, chi era il ministro dell'ambiente? Quando avrete individuato questo, tutto si spiega. Saluti

da claudio  09/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Forse molti non sanno che i componenti dell'ispra sono tutti ex radicali,messi li apposta per la loro "IMPARZIALITA' " Ogni commento è superfluo!

da vito  08/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Proprio così,Giovanni, si sono invenrati tutto, altrimenti perchè in Francia il tordo si spara fino alla terza decade di Febbraio?? Qua gatta ci cova!!!!!!!! Ma non dobbiamo farla covare sta gatta !!!!!!!!

da da Pasquale  07/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Scusate ma quale criterio se la stessa ispra ha ammesso che si deve limitare al massimo il prelievo di questa specie, e allora si sono inventati tempi, accoppiamenti, risalite ecc ecc..... e su!!!

da Giovanni59  05/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

....ahhh!!! Mi ero dimenticato. Vedo sempre piu' campagne e pianure invase da pannelli fotovoltaici che distruggono e deterpano ogni sorta di ambiente. E' una cosa orripilante..!!!!






da jk6  04/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

...e' una cementificazione continua...Dove non fanno capannoni ed ipermercati costruiscono villette a schiera, appartamenti, ma per chi...!!!Presenza Umana, Lampioni, fari , tralicci con fari , cisterne....strade asfaltate.. muri....abitazioni che nascono in campagna con rete di recinzione...con paletti in cemento , come funghi, dalla mattina alla sera...Ma esiste piu' in Italia uno scorcio di campagna ??? Ma gli ambientalisti, il WWF che cosa cazzo studiano e guardano ? Troppo comodo usare la valvola di sfogo della caccia !!! Ipocriti ...e conoscitori dell'Ambiente della domenica per andare a mangiare la caciotta fuori porta....!!!!

da jk6  04/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Mino, evidentemente ti sono sfuggiti i post miei e di altri amici, che parlavano di autostrade, case, maga parcheggi, mega ipermercati, mega zone industriali che spuntano come funghi, e magari a poche decine di Km, ci sono aree già antropizzate, con grossi capannoni abbandonati e cadenti.

da Nato cacciatore  03/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

La cosa che fa più male ai tordi è lo sconsiderato consumo di suolo. Tra un po' si poseranno solo più sui gerani delle villette a schiera o sulle insegne del Mercatone Uno o di Iper Coop o Ikea. Ma perché noi cacciatori su questo non diciamo mai niente?

da Mino  03/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Giustissimo jinius e Carlo.

da Adamo  01/03/2011

Re: TORDI E ISPRA: QUALI CRITERI?

Concordo è proprio così.Noi siamo quelli più visibili e che fanno "bum,bum"...però nessuno guarda l'acqua rossa e schiumosa dei torrenti, i veleni che danno alle coltivazioni, l'aria ricca di gas nocivi...e via cantando!...Chissà come sono morte quelle tortorelle a Faenza..già quelle (cmq non cacciabili) sono morte in città e qualcuno se ne è accorto, ma quelle che vengono dall'africa insieme alle quaglie e che giungono quà da noi in pieno periodo di trattamento chimico dei terreni?Chi se ne accorge? Quale fucile può fare tanta strage e in assoluto silenzio? Non nego che la caccia fà la sua parte ma sicuramente a noi spettano le responsabilità della punta di una piramide capovolta.

da Carlo  01/03/2011
Cerca nel Blog
Lista dei Blog