Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<novembre 2019>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678
Mensile
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set20


20/09/2010 

Quando il 9 settembre scorso i cacciatori del Veneto hanno manifestato per il diritto di ciascuno di difendere le proprie tradizioni, in quel caso specifico la caccia in deroga, hanno invaso Venezia.
 
Il sagrato della basilica della Salute, di fronte alla sede del Consiglio regionale, non poteva contenerli tutti, cosi' c'erano cacciatori ovunque lungo le rive, nelle calli e perfino sulle barche. Eppure pochi sono stati i media che hanno riportato la notizia e qualcuno di loro si e' anche limitato a parlare solo vagamente di "centinaia di manifestanti" e a mettere invece piu' in luce le dichiarazioni della capogruppo del Pd, Laura Puppato, contro la caccia in deroga. FederFauna, che ritiene che una caccia ben regolamentata sia una forma di gestione che tutela la biodiversita', non che la distrugge, ha atteso quindi con curiosita' sabato 18 per vedere come sarebbe andata la manifestazione anti caccia indetta dagli animalisti e soprattutto cosa avrebbero riportato i media. Quante le persone accorse ad una manifestazione a carattere nazionale organizzata dalla Lav in collaborazione (si legge sul loro sito) con No alla caccia, Enpa, Associazione vittime della caccia, Lida, Oipa e Animalisti italiani? Quanti i rappresentanti di quella "maggioranza degli Italiani" di cui gli animalisti si dichiarano essere membri e porta voce? Di pubblicita' ne hanno fatta nei giorni scorsi e il giorno prima della manifestazione, l'agenzia Asca, riportando numerose dichiarazioni della Lav, titolava: "Caccia: domani grande manifestazione a Venezia per dire 'basta'". Gia' sabato nel tardo pomeriggio pero', sulla versione on-line de L'Arena, un articolo portava gia' a pensare che tanto "grande manifestazione" non fosse: riportava infatti che i manifestanti fossero "500 secondo la valutazione delle forze dell'ordine, un migliaio per gli organizzatori". Sempre troppi rispetto a cio' che hanno visto con i loro occhi alcuni rappresentanti della Confavi andati appositamente a curiosare.

Ma e' la sera che si sono sentite o lette quelle piu' "grosse". Tra i titoli del Tg Rai del Veneto vi era: "migliaia di animalisti da tutta Italia a Venezia per dire no alla caccia...". Sul video, una ripresa ben eseguita che faceva quasi sembrare i pochi manifestanti un discreto gruppo. Nel servizio, Luca Ginetto dava spazio a Giorgio Riva dell'Enpa che diceva che "...gli animali fanno fatica a sopravvivere da soli", a Massimo Vitturi della Lav che parlava di "...un massacro di centinaia di milioni di animali..." e sosteneva che "...le armi usate nella caccia agli ungulati (...) sono armi da guerra..."; ed e' stato lo stesso Luca Ginetto a sostenere che "dietro lo stop alla caccia c'e' anche una questione di sicurezza per i cittadini", per introdurre l'intervento di Daniela Casprini dell'Associazione vittime della caccia, la quale sosteneva che "l'Italia e' un Paese dove la caccia non dovrebbe quasi per niente esistere...". Ma la ciliegina sulla torta e' arrivata con la dichiarazione di Carla Rocchi dell'Enpa, che parlando di procedure di infrazione ha detto che "...tutti noi paghiamo qualcosa e non poco perche' quattro cacciatori residui continuino a sparacchiare. Se non si vuole avere amore per gli animali, cosa che noi abbiamo, si abbia almeno riguardo per le tasche dei cittadini". Logicamente non ha detto quanto versino annualmente allo Stato quei circa un milione di cittadini che lei chiama "quattro cacciatori residui" e quanto invece non versino le associazioni animaliste onlus, e nemmeno quanto pesino sulle tasche degli Italiani "bazzecole" animaliste come ad esempio i centri di recupero o la gestione del randagismo!... Geapress, agenzia dichiaratamente animalista, ha scritto: "Nel giro di venti minuti oltre mille persone, poi raddoppiate durante il percorso...", ma ha pubblicato delle foto che smentiscono il conteggio e rendono onore alla verita'. Ansa, verso le 21.00 ha ridimensionato nuovamente l'orda di animalisti scrivendo di "circa un migliaio secondo gli organizzatori, 500 per le forze dell'ordine". I rappresentanti di Confavi hanno raccontato di aver visto veramente poca gente e di aver anche incontrato una ragazza che era li' gia' dall'ora di pranzo. "Gli ho contati" ha detto "sono 125"!...
 
Secondo FederFauna, che gli animalisti dicano o scrivano certe sciocchezze o falsita' non e' certo giustificabile ma e' quantomeno ammissibile: devono tutelare interessi (loro, non degli animali!), leciti o non leciti speriamo sia presto stabilito dalla Magistratura, visto che buona parte della politica sembra non sentirci da quell'orecchio. Ma tanti di coloro che hanno il potere di fare informazione e hanno saputo censurare addirittura 50mila manifestanti per la cultura rurale a Roma il 9 marzo scorso, e che ci propinano invece come oro colato i messaggi degli animalisti furboni, che interesse hanno?

Federfauna

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


173.245.54.41
Aggiungi un commento  Annulla 

9 commenti finora...

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

il male di non cacciatori è che ci sono troppe parrocchie nella federazione,siamo troppo occupati a criticarci fra noi che perdiamo di vista il problema della caccia.Gli ambientalisti anche se sono 4 gatti conoscono le leggi a con un pò di firme aprono dei nuovi parchi inutili,la proposta che hanno fatto dalle mie perti è :ampliare il parco del mincio e fare un parco del basso lago di garda,una cosa enorme.Speriamo che con la scusa che i soldi siano finiti non approdino a niente ciao

da pietro  19/10/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

... TUTTI QUESTI ANIMAL-ANTICACCIA CHE OFFENDONO I DIRITTI DEI CITTADINI, VANNO DENUNCIATI,NON PENSO CHE ALLE ASS.VEN.MANCHINO I SOLDI X GLI AVVOCATI.QUINDI COSA ASPETTANO. ---------------------------------------------------------------------------------------- SEMPLICE queste ultime sono da considerare come le attività commerciali, investono soldi solo se il tornaconto è pari x 3 altrimenti non sborsano. Amico cacciatore ,membra e rimembra torna a rimembrare.

da gianbottaccio  26/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

TUTTI QUESTI ANIML-ANTICACCIA CHE OFFENDONO I DIRITTI DEI CITTADINI, VANNO DENUNCIATI, NON PENSO CHE ALLE ASS. VEN. MANCHINO I SOLDI X GLI AVVOCATI. QUINDI COSA ASPETTANO.

da GIAN  21/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

Emilio Fede costa agli italiani 350000 € al giorno d'infrazione per l'occupazione abusiva delle frequenze di Europa 7. La Brambilla fa finta di non saperlo, ma il peggio è che nessuno glielo ricorda quando parla di deroghe. E in questi tempi di crisi...... è proprio da cretini

da Fromboliere  20/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

dimenticavo....TUTTI CON CACCIA AMBIENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da Luca  20/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

E' BEN RISAPUTO QUANTO SIANO ABILI GLI ANIMALISTI A FALSIFICARE,MENTIRE,SVIARE,CONTRAFFARRE,MODIFICARE TUTTE LE INFORMAZIONI O QUANT'ALTRO A LORO PURO PIACIMENTO E GUADAGNO!!SU OGNI SITO ANIMALISTA NELLA PRIMA PAGINA SI LEGGE "NO PROFIT"(e migliaia di povere quanto disinformate,per non dire altro,ci crede pure)....HAHAHAHAHA...MA NO PROFIT COSAAAAAA!!!!!.....

da Luca  20/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

condivido pienamente e aggiungo che credo sia ora di smettere di dialogare con queste persone che hanno loro il sangue agli occhi !!
Domenica sera al tg1 hanno mandato in onda un servizio ne quale facevano vedere uno striscione cob su scritto : CACCIATORI BASTARDI FUORI E DENTRO .
Quando si passa ad offendere la dignita della persona e i familiari penso che siamo arrivati al limite della sopportazione .

da Mauro roma  20/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

Condivido assolutamente quello che dice Federfauna..ma noi singoli che possiamo fare??? io almeno non conosco nessuna strada da percorrere per scuotere l'opinione pubblica se non scrivere per contrastare almeno le tante bugie propinate tutti i giorni sui vari blog dagli soliti "noti" animalisti..una manciata di persone come dice giustamente Rick....

da silvia  20/09/2010

Re: Gli animalisti difendono propri interessi, ma i media?

Sicuramente quanto avete illustrato sopra e pura verità,voglio dire una cosa che penso da tanto tempo:
Questi animalai,hanno creato dal nulla,decine di sigle animal-ambientaliste quando i governi precedenti
hanno cominciato ad erogare soldini a pioggia,per tutte queste sigle,che si dichiarano apertamente No Profit,ma chiedono soldi per iscriversi,soldi in donazioni,per ultimo il5x1000....abbiamo inteso capire,che vogliono solo soldi,vengono sequestrati animali e per Legge vengono affidati a loro e via soldi,ci sono più guardie zoofile e guardiacaccia delle varie sigle animaliste che iscritti ai loro club...andate per i loro Blog,quelli che scrivono sono sempre gli stessi,con qualche migliaio di persone,hanno fatto decine di sigle.
Totò diceva ........e io pago !!!!

da Rick.  20/09/2010
Cerca nel Blog
Lista dei Blog