Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<luglio 2020>
lunmarmergiovensabdom
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789
Mensile
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
ago24


24/08/2010 

Sta succedendo ciò che speravo, anche se non nutrivo dubbi sul fatto che prima o poi sarebbe successo!

Ho partecipato a molte manifestazioni del mondo venatorio però quelle di quest’anno hanno assunto un valore sociale diverso per il quale non posso sottrarmi dall’esprimere alcuni paragoni storici con altri simili “movimenti di massa”.
 
La manifestazione del 9 marzo a Roma ha indubbiamente segnato un passo importante per la nostra cultura. Non ha importanza se in quell’occasione eravamo 80.000, 50.000 o 30.000; quella manifestazione, indetta dalla categoria rurale più bistrattata del momento, quella appunto dei cacciatori, è stata affiancata da moltissime altre realtà sociali in nome di un accordo non scritto ma ben impresso sul cuore di chi si sente partecipe di quel “malessere” per una cultura che vediamo giorno per giorno scippata. Il nostro più acerrimo nemico del momento non può che nascondersi tra le nostre fila ed è colui che pensa: “tanto non cambierà nulla”. Io non credo sarà così! Molti per esempio sono stati i critici ed i detrattori dei grandi movimenti del ’68, quelli che hanno creduto fallimentare la protesta per l’incapacità di tradurre quella specie di utopie in programmi concreti ed in strutture organizzative capaci di realizzarle. Chi di noi però si sentirebbe veramente di dire che quei movimenti di popolo non sono serviti a nulla e non hanno affatto cambiato le tendenze culturali delle generazioni successive? Eppure, anche quei movimenti sono partiti da semplici proteste da parte delle categorie maggiormente bistrattate dell’epoca, affiancate successivamente in un continuo crescendo da altre forze sociali che nutrivano gli stessi malumori. Pensate forse che se qualche settimana fa avessimo organizzato una nostra grande manifestazione dalle parti di Siena, per esempio, non sarebbe stata partecipata per lo stesso malumore anche da moltissimi altri “semplici” cittadini? E se, viceversa, fossero stati gli altri a manifestare contro questa imperante cultura urbana che ci sta soffocando, credete non sarebbe stata partecipata ugualmente da moltissimi cacciatori? Io sicuramente l’avrei fatto!

Secondo Francesco Alberoni, noto sociologo, un movimento è un gruppo allo “statu nascenti”; precede cioè l'istituzionalizzazione dei ruoli e la formalizzazione delle relazioni sociali al suo interno. Questo nostro “gruppo”, formato da decine di migliaia di manifestanti, si muove per una ragione scritta e ben precisa ma in realtà, senza neanche accorgersene, sta dando vita ad un movimento che raggruppa altre forze sociali ed il cui legame, stavolta non scritto, sta alla base di un suo più ampio sviluppo socio-culturale.
 
Quale differenza allora tra le manifestazioni di quest’anno e quelle degli anni passati? E quale differenza tra quella di Roma e quella di Venezia del prossimo 9 settembre? A Roma hanno manifestato a livello nazionale per la prima volta più forze sociali invitate dai promotori ed appartenenti alla cultura rurale in genere. Quella di Venezia invece, manifestazione regionale indetta dalla Confavi per motivi specifici, sta assumendo sempre più una forma di protesta allargata a carattere nazionale, dove sono proprio quelle stesse forze sociali diverse dalla nostra che ci stanno chiedendo di poter partecipare al nostro fianco. Molti sono i cacciatori che si muoveranno da tutt’Italia per parteciparvi, diverse saranno le richieste ma tutte legate a temi importantissimi per la nostra cultura.
 
La proposta di legge sulle armi, per come si presenta, potrebbe risultare devastante per il mondo venatorio, nonché per il settore armiero e per le relative occupazioni professionali. Federfauna ha sott’occhio un’altra proposta di legge regionale relativa al maltrattamento degli animali e vi assicuro che anche in tal caso, se dovesse così passare, i risvolti negativi per il nostro mondo sarebbero pesantissimi; anche Federfauna sarà a fianco dei cacciatori. Recentemente alcune associazioni di pescatori professionali ed amatoriali del luogo hanno chiesto di poter far sfilare le loro barche per protestare contro la “politica dei no” che attanaglia il loro mondo; la stessa politica che attanaglia anche il nostro. Non è allora forse un grande movimento culturale quello che sorge in maniera così spontanea come nel caso di Venezia? Settembre fra le altre cose segnerà un’altra data a mio avviso importante. Subito dopo la grande manifestazione di Venezia ci sarà il ritrovo dei soggetti interessati alla Cultura Rurale. Chi di noi saprà cogliere quest’evento così importante, sicuramente da vedere ora in un’ottica meno utopistica e che potrebbe segnare molto presto l’avvio di un grande movimento culturale ed ambientalista? Lo sapremo a breve!

Massimo Zaratin

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.69.62.226
Aggiungi un commento  Annulla 

44 commenti finora...

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Non odio, ma mi fa pena chi odia e l'ipocrita.

da Nato cacciatore  04/10/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Odio l'ipocrisia di maschera un gesto orribile come l'uccisione di creature indifese ,autoproclamandosi sentinella della natura.Odio l'ipocrisia di chi lancia ,in questo caso il proiettile, e poi nasconde la mano,odio l'ipocrisia di chi ama la natura e le spara.

da Mnemosine  30/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

La manifestazione è andata benissimo...migliaia di persone hanno invaso Venezia e dobbiamo proprio a quelle persone se riusciamo a portare a casa qualcosa!

da massimo zaratin  09/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Qualcuno mi sa dire com'è andata a Venezia?

da Pietro Roccatagliata  09/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Io disprezzo (l'odio va meritato) chi uccide.

da Roberto Olbia  07/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

purtroppo ne parla spesso e concordo con te, di suo grillo non ci mette niente recita secondo copione tutte le stronzate che gli scrivono come ad esempio quando parlava di spazzatura, inceneritori microparticelle ecc. ecc. Solo che lui fa opinione come striscia e tutti quanti corrono sul binario unico della tendenza, uniformati dalla moda italica del parla parla, siamo diventati un popolo di ciarlatani

da andrea ge  04/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

purtroppo ne parla spesso e concordo con te, di suo grillo non ci mette niente recita secondo copione tutte le stronzate che gli scrivono come ad esempio quando parlava di spazzatura, inceneritori microparticelle ecc. ecc. Solo che lui fa opinione come striscia e tutti quanti corrono sul binario unico della tendenza, uniformati dalla moda italica del parla parla, siamo diventati un popolo di ciarlatani

da andrea ge  04/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

i cacciatori sono stanchi delle chiacchere per la serie" mori' sansone con tutti i filistei!!!".

da lupolucio molisano  02/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

ma possibile che ancora non vi siete resi conto che non c'e' fa fidardi dei nstri politici ciarlatani bisogna formare un partito politico per difendere i nostri diritti da chi eleggiamo noi spero che alle prossime elezioni non si guardi il colore politico ne di destra e di sinistra ma bensi' cacciatori come noi

da antony  02/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Le sottoscrizioni a venezia con cartelloni per far capire che non siamo BRACONIERI INCIVILI! Siamo solo colturalmente più avanti degli animalisi estremisti!

da Davide  01/09/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Odio i presuntuosi che si sentono investiti della Verità. Odio i vanesi, i buonisti e gli ipocriti. Odio i moralisti, gli intolleranti e gli ignoranti. Amo la caccia. Il giorno che mi vieteranno di cacciare, da cacciatore mi trasformerò bestia. E allora avranno finalmente un motivo per temermi.

da Martino Ghermandi  31/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Odio l'imbecillità.
Caro Massimo non posso far altro che condividere il tuo pensiero e come in Senato,come a Roma,conto di essere anche a Venezia.Un caloroso saluto.

da francesco47  31/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

ma a Grillo chi lo ha votato?? mi sembra pochi o nessuno... quindi se siamo in democrazia lui e si suoi seguaci non hanno poi tutto sto diritto di parola, giusto??? e allora perchè non vanno a rompere altrui??

da Pier76  31/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

la manifestazione a milano dovrebbe esserci il 14/9, non potendo andare a venezia andrò sicuramente a milano. in bocca al lupo a tutti, alla faccia di chi ci vuole male, per loro ci sono tante piazze e strade da intitolare a futura memoria e spero prima di noi. i fringuelli mangiano i grilli

da andrea ge  31/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

ragazzi, scusate, ma non ne posso più di vedere cacciatori vittime della sindrome di Tafazzi, che, mentre passano il tempo a darsi bottigliate sui maroni, continuano a credere che le parole di tutti gli str..zi di ogni risma pronunciate contro di noi vengano dette a difesa delle cinciallegre! ma quando [email protected]@O lo capiamo che ciò che vuole il governo è SOLO DISARMARE i cittadini per timore di una nuovaResistenza?! si inizia dall'anello più debole, che siamo noi, poi si penserà a tutti gli altri, tiravolisti, tiratori di pistola ecc. LE BESTIOLE SONO UNA SCUSA per rincoglionire i bimbi, svegliamoci, e cominciamo a far girare la voce in ogni modo. scappiamo da questa gabbia prima che si chiuda per sempre, xké ciò che ci aspetta è 1000 volte peggio della chiusura della caccia (che poi quella, per chi ha fegato e buona volontà, non finirà mai, qualunque cosa dicano le leggi). chi ha tempo e voglia, legga david icke senza pregiudizi e rifletta. in bocca al lupo a tutti noi.

da peppone  30/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

non odiate grillo e un poveruomo

da beccaccia 68  29/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

all'estero non succede perche la caccia non è una scusa per far politica e soprattutto poltroncine ine ine per qualche trombato dell'ultima ora di destro o sinistra.
la caccia dovrebbe essere un'alba rosso fuoco, un paesaggio sfuocato dalla nebbia, un cane in ferma e il fragore del frullo della beccaccia, il tuo fidato compagno che esce dalla nebbia con la regina in bocca, i tuoi complimenti a Lui per tutto quello che ti da ( a caccia e non solo) e il sogno che per sempre ogni giorno sarà così.
naturalmente le sensazioni descritte le avranno provete anche quelli che si dicono animalisti o anticaccia quando la mattina presto vanno per boschi e valli con i tamburi a suonare per far scapare le prede a NOI assassini

in bocca al lupo a tutti e come dice Bruno Modugno un brindisi "alla faccia di chi ci vuol male"

da max cacciatore romantico  28/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Per Massimo Zaratin- Per quanto riguarda: “odio la scomparsa dal cielo gli arabeschi formati dagli stormi”, sicuramente si riferiva al fatto che qualche anno fa in una delle isole di S. Pietro e Paolo, città di Taranto, milioni di storni, aveva l’abitudine di passare la notte nella pineta di una delle due isole. La cosa naturalmente creava non pochi problemi agli impianti militari dell’isola, perché al tramonto nuvole degli uccelli in questione, arrivavano formando “arabescati” disegni con i loro volteggii prima di posarsi sui pini e passare la notte. Fin qui niente di particolare se QUEGLI INCOMPETENTI IMBECILLI che pretende di stilare calendari venatori non avessero vietato la caccia agli storni che non solo distruggevano e arrecavano DANNI ENORMI all’AGRICOLTURA ma che addirittura DISTURBAVANO GLI IMPIANTI RADAR. Ebbene nel giro di una notte, “vennero SFRATTATI” senza preavviso. Qualcuno rimasto, posandosi sui cavi elettrici, normale per loro, nel comune di Monteiasi, ma anche in altri comuni, cadevano tramortiti, smagriti o addirittura morti colpiti da chissà quale “virus da gas”. La cosa clamorosa fu che subito dopo, magari per scaricare la colpa ai CACCIATORI per la scomparsa degli storni, furono istituiti dei permessi speciali per la caccia agli storni. Da tener conto che a circa 700 Mt dall’isola c’è una postazione WWF che …. NON SI ERA ACCORTA DI NULLA. Ora gli “ARABESCHI”, o nuvole di storni non ci sono più, perché UN CACCIATORE CON UNA CARTUCCIA-GRILLO, CARICATA “A CINCIARE”LI HA STERMINATI TUTTI.

da CX21  28/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Per pepito, giusto per capire, e non per voler polemizzare a tutti i costi, visto che ti presenti come fine dicitore, e che ti elevi al di sopra della "ciarlataneria Dozzinale" considerato che non sei uno sparatutto a tutti i costi e a discapito degli altri, probalbilmente il vero cultore e conoscitore della ruralità, hai visto mai che sei l'uomo giusto al momento giusto? fatti avanti, mettiti in contatto con la redazione di Big hunter, facci conoscere le tue idee, i tuoi programmi, mettiti alla nostra testa, ripuliscici dal ciarpame intellettuale, guidaci fuori dalle sabbia mobili in cui siamo caduti, riconducici verso quella dignità, prima di cittadini e poi di cacciatori di cui non siamo capaci, te ne saremo eternamente grati.

da Nato cacciatore  28/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

più che un soggetto, c'è invece bisogno di un nuovo PROGETTO politico. di "soggetti" anche piuttosto inquietanti ne abbiamo uno iosa, come diceva cipollino. Ma purtroppo, se seguitiamo con quel che ci propongono e con i commenti che leggo, siamo ancora di là da venire. prima di tutto bisognerebbe sentirsi più cittadini, ovvero persone con un maggiore senso civico. oggi leggo soprattutto voglia di sparare a dispetto degli altri, mascherata da ciarlataneria dozzinale, orpelli e fronzoli di infima qualità, altro che cultura rurale.

da pepito  28/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Non so propeio da dove cominciare tanta è complessa la situazione in cui siamo arrivati.
Certo è che oggi siamo, rispetto a che ne sò trenta anni fà, più acculturati? più istruiti? dovremmo essere più democratici nei confronti degli altri, mal coa ca..zo, ognuno pensa di fottere il prossimo come meglio può per farsi i ca...zi suoi, allora non resta altro che fare alterettanto.
Cacciatori e amici bisogna adattarsi, nessuno ci può risolvere i nostri problemi, non illudetevi.
Ci vuole un nuovo soggetto politico forte e deciso, non vedo altra via. Viva la caccia.

da rampone da kalimera  27/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

MA COME MAI, AMICI CARISSIMI, IN FRANCIA IL PROBLEMA CHE ABBIAMO NOI NON ESISTE, IN INGHILTERRA PURE, IN SPAGNA ANCHE, ETC ETC? SECONDO ME, PERCHè I CACCIATORI E I LORO RAPPRENSENTANTI, DI CULTURA RURALE NE PARLANO MENO E NE FANNO DI PIù

da GIGI  27/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

REDAZIONE BIGHUNTER MAGAZINE. Comunicazione per il sig. Marcello Lentini: avremmo piacere che si mettesse in contatto con la nostra redazione all'indirizzo [email protected] Cordialità.

da REDAZIONE BIGHUNTER MAGAZINE  27/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

bravi questa gente va sbeffeggiata e perche no ripudiata.

da bred  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!
IO ODIO GRILLO !!

pronto a sottosriverlo!

da fabio  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Odio chi spara ai passeri o alle cinciallegre per divertimento,
per farsi la mano,
odio chi acceca gli uccelli da richiamo, chi dissemina trappole, esche, tagliole,
odio i boschi, i prati trasformati in poligoni da tiro,
odio chi spara ai falchi, alle rondini, agli aironi,
odio il cacciatore incosciente che ammazza l’amico o un parroco mentre dorme,
odio i ristoranti con gli animali impagliati come trofei,
scoiattoli, marmotte, civette e gufi che ti osservano con gli occhi di vetro,
odio chi spara vicino alle abitazioni, i pallini di piombo nel tuo giardino,
odio i cacciatori che si aggirano a meno di 100 metri dalle case
con il fucile e il colpo in canna quando la legge lo proibisce,
odio la scomparsa dal cielo degli arabeschi formati dagli stormi, (questa la lascio ma non so cosa c’entra)
odio l’esproprio della natura fatto per il piacere di pochi (per gli interessi del cemento e dell’asfalto),
il non poter vedere su un tetto i nidi delle cicogne che non migrano più per l’Italia
odio chi uccide per piacere, chi definisce sport l’annientamento di una creatura,
odio chi libera i fagiani allevati in cortile per poi fulminarli dopo pochi metri,
odio chi usa la caccia e i cacciatori per fini politici,
odio chi non rispetta gli animali e dice di rispettare l’uomo.

Prontissimo a sottoscriverlo!

da Gilbe  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Io non odio nessuno. Perchè chi odia campa meno e vive peggio.....
W LA FOCA E CHE DIO LA BENEDOCA!

da GIANNI  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Odio chi spara ai passeri o alle cinciallegre per divertimento,
per farsi la mano,
odio chi acceca gli uccelli da richiamo, chi dissemina trappole, esche, tagliole,
odio i boschi, i prati trasformati in poligoni da tiro,
odio chi spara ai falchi, alle rondini, agli aironi,
odio il cacciatore incosciente che ammazza l’amico o un parroco mentre dorme,
odio i ristoranti con gli animali impagliati come trofei,
scoiattoli, marmotte, civette e gufi che ti osservano con gli occhi di vetro,
odio chi spara vicino alle abitazioni, i pallini di piombo nel tuo giardino,
odio i cacciatori che si aggirano a meno di 100 metri dalle case
con il fucile e il colpo in canna quando la legge lo proibisce,
odio la scomparsa dal cielo degli arabeschi formati dagli stormi, (questa la lascio ma non so cosa c’entra)
odio l’esproprio della natura fatto per il piacere di pochi (per gli interessi del cemento e dell’asfalto),
il non poter vedere su un tetto i nidi delle cicogne che non migrano più per l’Italia
odio chi uccide per piacere, chi definisce sport l’annientamento di una creatura,
odio chi libera i fagiani allevati in cortile per poi fulminarli dopo pochi metri,
odio chi usa la caccia e i cacciatori per fini politici,
odio chi non rispetta gli animali e dice di rispettare l’uomo.
odio chi da speriamo che non si allarghi troppo...
odio tutti gli anticaccia
odio le guerre
odio leggere i commenti come quello di speriamo che non si allarghi troppo...
odio le riviste che pubblicizzano la caccia a l'estero
odio i politici e le associazioni tutte che ci prendono per il kulo
odio il mio vicino perche e sporcaccione
odio le prugne
AMO LA CACCIA..



pronto a sottoscriverlo

da pino68  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

x quanto amore nutro x là caccia sinceramente là vorrei vedere chiusa.....x mè è una disiplina meravigliosa mà non mi dà il mangiare quotidiano mentre x chi ci rappresenta sì. Loro si dovrebbero preoccupare...

da ivano  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Per Gigi, e quando avranno finito con la caccia, come dice giustamente Massimo, incominceranno con la carne di cavallo e il verme sull'amo, per finire che ti vorranno imporre la dieta vegetariana o vegana, senza se e senza ma. Ti diro di più non avendo a chi fare la guerra, si scontreranno, vegetariani contro vegani, senza contare che ci sono le frange più estreme dell'animalismo che odiano anche il sig.r "speriamo che non si allarghi troppo" le quali sperano nell'estinzione del genere umano in favore del benessere animale................?????? Pensa te!!

da Nato cacciatore  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Gigi, come ho già scritto in un'altra discussione, anche dovessero abolirla la caccia, continuerei ad occuparmi di "cultura rurale, albe, tramonti e amore per la natura" ... e come me, moltissimi altri! Secondo te non dobbiamo protestare, secondo me invece dobbiamo farci sentire forte perchè preferisco "morire in battaglia" che concedermi al nemico. Cosa farai quando ti toglieranno anche la carne di cavallo? ti vieteranno l'uso del verme a pesca? cancelleranno pian piano le radici della cultura alla quale appartieni? Te ne stai zitto zitto in attesa che tutto ciò avvenga? Non hai figli da lasciar loro qualcosa di buono in cui credi in eredità? Saluti.

da massimo zaratin  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Sottoscritto. Silvano B.

da Silvano B.  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

dietro questi comitati c' la richesta di abrogazione dell'842, com'è ormai chiarissimamente assodato. Dietro questa richiesta, ci sono interessi contrapposti alla caccia popolare. E la protesta monta nella misura in cui cresce la richiesta di MENO VINCOLI, MENO REGOLE, PIU' LIBERTA' DI MOVIMENTO, PIU' DEROGHE ETC ETC
Cerchiamo di capirlo, una buona volta. Se andiamo avanti così, con le adunate protestatarie per rincorrere il tesserato, arriveremo alla privatizzazione della caccia, con costi ancora più alti, per un massimo di due-trecentomilacacciatori. E QUELLI CHE RESTERANNO NON SARANNO CERTO I MIGLIORI. Con buona pace di tutti coloro che sproloquiano di cultura rurale, albe, tramonti e amore per la natura.

da gigi  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Questo governo ha dimostrato ampiamente di vincere le elezione con i proclami:caccia libera,posti di lavoro ,meno tasse,infrastrutture,libertà(forse la loro) ma forse visto che berlusconi governa incontrastato da 15 anni è quello che ci meritiamo,ma tranquilli si farà la legge sulle intercettazioni di vitale importanza per gli italiani AHAHAHHHAH

da luca  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Il grillo parlante, prima di sparare a zero sulla caccia, perchè non parla o non sparla delle analisi economiche della povera Italia, aumento del pil, ma quandomai, se ancora le fabbriche chiudono, i disoccupati aumentano, di cassaintegrati neanche a parlarne, importante è la caccia, fare casini per farla chiudere, poveri noi..........ALLE ELEZIONI IL PRIMA POSSIBILE, poi vedremo le promesse non mantenute quante teste faranno cadere.

da ANONIMO VENEZIANO  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Proviamo?

Odio chi spara ai passeri o alle cinciallegre per divertimento,
per farsi la mano,
odio chi acceca gli uccelli da richiamo, chi dissemina trappole, esche, tagliole,
odio i boschi, i prati trasformati in poligoni da tiro,
odio chi spara ai falchi, alle rondini, agli aironi,
odio il cacciatore incosciente che ammazza l’amico o un parroco mentre dorme,
odio i ristoranti con gli animali impagliati come trofei,
scoiattoli, marmotte, civette e gufi che ti osservano con gli occhi di vetro,
odio chi spara vicino alle abitazioni, i pallini di piombo nel tuo giardino,
odio i cacciatori che si aggirano a meno di 100 metri dalle case
con il fucile e il colpo in canna quando la legge lo proibisce,
odio la scomparsa dal cielo degli arabeschi formati dagli stormi, (questa la lascio ma non so cosa c’entra)
odio l’esproprio della natura fatto per il piacere di pochi (per gli interessi del cemento e dell’asfalto),
il non poter vedere su un tetto i nidi delle cicogne che non migrano più per l’Italia
odio chi uccide per piacere, chi definisce sport l’annientamento di una creatura,
odio chi libera i fagiani allevati in cortile per poi fulminarli dopo pochi metri,
odio chi usa la caccia e i cacciatori per fini politici,
odio chi non rispetta gli animali e dice di rispettare l’uomo.

Prontissimo a sottoscriverlo!

da massimo zaratin  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Come dicono Massimo e Marcello, depurato lo scritto dai luoghi comuni, già ne facciamo parte di questo Comitato. E da tempo.

da Silvano B.  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Hai perfettamente ragione, vedi quando l'imbecillità supera un minimo di intelligenza non si accorgono che volendo dire il contrario dicono l'opposto. Che strano questo mondo !!.
Saluti
Marcello

da marcello lentini  26/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

A VENEZIA ....PRESENTE!!!! MA CATTIVO E INCAZZATO. SE VOLETE VEDERE LA CACCIA CHE CI ATTENDE SE NON MUOVIAMO IL CULO LEGGETE IL CALENDARIO VENATORIO DELLA REGIONE PUGLIA!

da PAOLO GALVAN  25/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Oltre ad essere stonato, sei anche dislessico............

da SERGIO BERLATO  25/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

la veritààà mi fa maleee, lo sooo. Canta Caterina CArretta

da plinio  25/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

condivido quello che a scritto il sig.Zaratin, ed aggiungo che il nostro Mondo rurale non ce lo difende nessuno, ci dobbiamo arrangiare noi, per cui fin che ce democrazia troviamoci tutti in piazza, contro quel mondo dei salotti che con la loro ipocrisia del sapere aquisito dai libri vuole schiacciare il mondo rurale portatore di centenarie tradizioni dei popoli che conpongono la nostra bella Italia.

da renzo onnipresente alle manifestazioni  25/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

Buongiorno Massimo Zaratin,
sono d'accordissimo con quello da te scritto, se riesco sarò presente alla manifestazione a Venezia, Il se è dato dal lavoro,
ma ho sentito che anche a Milano dovrebbe essercene una di manifestazione sapresti dirmi quando ?

Ti ringrazio molto

Questo è il momento della verit

da Riccardo F.  25/08/2010

Re: LA PROTESTA SI ALLARGA

INTANTO IN SICILIA APRONO E CHIUDONO IL CALENDARIO QUANDO VOGLIONO.PERCHE'?PERCHE' SULLE ISOLE MINORI NON SI PUO' CACCIARE ?COSA CAMBIA DA TERRA FERMA?A ROMA COSA SONO ANDATO A FARE INVECE DI PROLUNGARMI LA CACCIA ME LA STANNO CHIUDENDO?INVECE DI FARE PASSI AVANTI SI FANNO PASSI INDIETRO, E INTANTO CHI PROMETTE E A ROMA A GRATTARSI IL KULO SULLA POLTRONA , E NOI A MANIFESTARE SOTTO L ' ACQUA PER POI ESSERE DEFINITI "BRACCONIERI"DAL PRIMO CURNUTU CHE PASSA. BUON RELAX AI COLLEGHI CHE HANNO LA FORTUNA DI CACCIARE GIA' TRA QUALCHE GIORNO.

da FRANCO DALL' ISOLA CHE NON C'E'  25/08/2010
Cerca nel Blog
Lista dei Blog