Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<dicembre 2020>
lunmarmergiovensabdom
30123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031123
45678910
Mensile
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
mar31


31/03/2010 

Con l'entrata in vigore degli ATC siamo diventati stranieri a casa nostra dall'oggi al domani. Vi è mai venuto in mente che ormai molti di noi si trovano a vivere in una condizione paradossale?
 
Non pensate a chi ha la sfortuna di abitare e/o possedere un fondo in un parco protetto, e quindi vincolato a tutte le leggi a tutela (?) dei parchi... Pensate bensì a chi è nato, è cresciuto e continua a vivere ai confini di provincia e/o di regione. Quei luoghi da sempre familiari, improvvisamente diventano un confine invalicabile, venatoriamente parlando, a meno che non ti venga concesso! L'accesso a casa tua pagando una tassa, peraltro cosa non garantita del tutto.
 
Esaminando il problema più in generale , è nota a tutti l'impossibilità materiale di decidere uscita dopo uscita in quale zona venabile recarsi, viene da sé, visti i limiti imposti, un'alta concentrazione di richieste di tessere a fronte di un numero limitato di posti disponibili presso alcuni ATC sia della propria regione che extra regionale.
 
Tale situazione pone in essere meccanismi idonei affinchè persone, poco oneste, ne ricavino un guadagno illecito nella concessione delle suddette autorizzazioni.
 
La situazione diventa anno dopo anno sempre più paradossale, sottraendoci lentamente, ma in modo sistematico, sempre più terreno venabile.
 
Il nostro vero problema è questo. E non certamente i periodi di apertura e chiusura della stagione venatoria, i quali, allo stato attuale delle cose, sono ampiamente condvisibili. 

Pasquale Cinquegrana

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


108.162.219.144
Aggiungi un commento  Annulla 

43 commenti finora...

Re: Stranieri a casa propria

Mannaggia a mort! Nun c'ha faccio cchiù cu stì sfaccimm e ATC! Facimme na rivoluzione pe ffa luà!Scusatemi il vernacolo,ma mi rende più incazzato!!!!!!!!!!!!!

da Ivano da Napoli  05/01/2012

Re: Stranieri a casa propria

Andiamo a caccia senza tesserino e vedrete che cambierà tutto, anche perchè sono sicuro che i comparegionali di avellino, caserta, benevento e salerno, se ne fregano che qualche giornata i brutti napoletani la passino nelle terre che loro calpestano giornalmente, ma che comunque non sono, le loro, anche perchè un giorno se ne andranno e conosceranno, se sono stati bravi, le grandi praterie del Signore.
Io sono sicuro che loro (gli antinapoletani) non vogliono questo anche perchè tutti i santi giorni vengono a flotte a Napoli sia per l'Università che per gli Ospedali e nessun napoletano, parlo di professori e dottori, ha cacciato gli ospiti solo perchè erano di benevento o caserta allora uniamoci e andiamo a caccia senza tesserino basta il porto di fucile e le tasse in regola, forse e meglio portarsi anche qualche cartuccia ................ così eliminiamo il problema alla base.

da gino  25/05/2010

Re: Stranieri a casa propria

andiamo a caccia senza tesserino e vedrete che cambierà tutto

da gino  25/05/2010

Re: Stranieri a casa propria

ANCHE QUEST'ANNO, 24 APRILE 2010 io mio figlio ,ed altri due amici siamo stati divisi da questi stamaledetti ATC MA CHE SI ASPETTA AD ABOLIRLI?????? Sono la rovina di tutti noi CACCIATORI !!!! MA LE ASSOCIAZIONI VENATORIE CHE FANNO PER ELIMINARE QUESTO OBROBIO ????? Sono un cacciatore Campano ,residente a Napoli,posto piu' vicino è l'ATC di CASERTA,non avendolo avuto per problemi TELEMATICI,mi domando dove andro' a caccia ?????? Ma la FEDERCACCIA CAMPANA PERCHE' non si muove ????? ALMENO NELLA REGIONE DI APPARTENENZA ,DOVREMMO ESSERE LIBERI SU TUTTO IL NOSTRO TERRITORIO.CONCLUDO A MIO PARERE GLI A T C SERVONO SOLO A PAGARE PERSONE INUTILI !!!!!! VERGOGNA !!!!!

da DIOMEDE F. CACCIATORE DA SEMPRE  24/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Caro Ivo,alla luce di quanto affermi credo sarebbe il caso di precisare qualcosa circa lo statuto delle varie associazioni venatorie.Credo in tutti gli statuti sia prevista almeno un'assemblea annuale nel corso della quale si tirano le somme dell'anno precedente e si dovrebbe pianificare l'attività del successivo.Bene credo sia in quell'occasione che i cacciatori dovrebbero falsi valere,dimostrandosi soggetti attivi,cui rendere conto dell'amministrazione della società e delle deleghe ad occupare posti in seno anche agli ATC.
Troppo spesso i vertici approfittano della latitanza della base,considerata abulica e ignorante.Una massiccia partecipazione di tutti noi potrebbe contribuire sicuramente ad un rendiconto periodico da parte di chi ha in mano le redini.Sei d'accordo?

da francesco  21/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Gli ATC che sulla carta dovevano essere la salvezza della caccia difatto sono diventati la sepoltura della caccia. Al di là della non democratica gestione , mai sono o siamo addivenuti a scelte di un qualsiasi delegato in seno ai comitati di gestione ne a una scelta di indirizzo, paghiamo e basta non ho mai visto un presidente a caccia nei luoghi da esso amministrati ,enon mi è mai stato chiesta di partecipare a qualsiasi titolo alla gestione del territorio. Abito in un ambito protetto vuoto al 100% non c' è vigilanza se non nel periodo di caccia aperta per fregare lo sprovveduto pagante cacciatore, mentre per il resto dell' anno gli amanti delle passeggiate all' aria aperta con i cani da compagnia liberi di scorazzare e danneggiare eventuali covate.
C'era più roba quando la legge era rex nullis che ora, dove sono andate tutte quelle belle teorie che legano il cacciatore al territorio ? perchè non si fanno piani di ripopolamento/ incremento della selvaggina ? anzi siamo all' assurdo di promulgare l'abbattimento dei cinghiali in periodo riproduttivo uccidendo così sia il capitale che gli interessì lo stesso dicasi per minilepri, è ora di cambiare rotta e fare le cose seriamente e prendere apedate tutti quelli che parlano di caccia e territorio enon capiscono nulla , non è con i parchi che si salva la natura imbalsamare non serve è meglio gestire ma seriamente. Ad oggi gli ATChanno dato scarsi se non addirittura nulli risultati.

da IVO da Torino  20/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Ninohunter, sempre concreto e preciso. Hai come sempre colpito. Complimenti

da ANTONIOESSE  19/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Ciao Francesco, beh!! ora incominciamo a parlare quasi la stessa linqua, infatti se tu rileggi il tutto, da qualche parte, asserisco che gli ATC, dovevano essere i salvatori della situazione, ma di fatto hanno fallito miseramente, le cose sono andate diversamente, dovevano proteggere le categorie più deboli, non l'hanno fatto, anzi tantissimi hanno dovuto rinunciare, e molti altri ancora sono in una fase critica, vicini alla rinuncia, sempre per i crescenti costi a cui andiamo incontro con l'attuale gestione corrotta dei famigerati ATC. Certo!! per quanto riguarda l'esempio che hai riportato, è giusto! un sistema di controllo andrebbe adottato, perchè per assurdo, se si verificasse una tale situazione sarebbe insostenibile, a questo proposito, ritornando agli ATC, se non fossero gestiti in modo truffaldino, e con i costi di acquisizione degli ambiti più economici, e venendo meno qualche altra cosa a cui non posso far riferimento, non potendolo provare. Con una piccola aggiustatura si potrebbero accettare, es; quale problema avrebbe dato, lasciare 5 giorni liberi di andare dove ti pare durante il periodo di caccia? come vedi, basta volerlo e tutto si può migliorare. Un caro saluto

da Nato cacciatore  19/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Caro nato cacciatore hai colto nel segno quando affermi"così come sono gestiti".E'proprio quello cui mi riferisco quando parlo dell'"italianità" della gestione.Molti componenti dei comitati di gestione degli ATC sono espressione delle nostre associazioni,gente che più o meno la dovrebbe pensare come noi e quando crede di non essere in buona compagnia comunicarlo ai propri elettori ed eventualmente dimettersi o "fare casino"oppure,non so se sia consentito dallo statuto degli ATC,essere sostituiti.Invece molti dei nostri rappresentanti,anche perchè non richiamati all'ordine dagli elettori,riscaldano i banchi dei loro comitati.Per quanto riguarda il controllo sulla migratoria ti faccio un esempio paradossale.Ammettiamo,per assurdo,che tutti i cacciatori d'Italia decidano di recarsi in toscana per cacciare i colombacci,sarebbe possibile secondo te?Un sistema di controllo delle presenze deve pur esserci!Quale sia quello più giusto è tutto da discutere.

da francesco  19/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Questo, in parte, quanto postato da me alla Direzione Nazionale di Caccia Ambiente: ".....Ecco, dopo le verità fatte affiorare sul reale comportamento di Berlato nei confronti non solo dei Cacciatori ma dei suoi elettori, si è dileguato in silenzio non avendo altre false argomentazioni. Ma poiché di politici come lui ne è peno il parlamento, eco che compare il un'altro "furbo", quello di turno, che sostituisce Berlato ma non le sue bugie, anzi rincara cercando di farci credere che l'articolo 43, è il toccasana della caccia, non l'ultima goccia di veleno che la fa morire. Amici cacciatori, svegliatevi, leggete tra le righe, e smettete di credere all'Araba Fenice perché il tempo è veramente poco quello rimasto e le falsità devono essere smascherate e fare trionfare la verità. ORA, è un tempo molto prezioso, non scordatevelo e lasciate perdere i vari arraffatori di voti che sappiamo bene che falsità vanno dicendo!! Quindi uniamoci, combattiamo i comuni nemici e non scagliamoci l'uno contro l'atro. Per loro, e per lo Stato, l'importante è farci pagare sempre più e farci cacciare sempre meno; quindi incamerare tanti soldi dagli stolti cacciatori, fare languire e morire per incuria , menefreghismo ed inquinamento i vari tanti inutili parchi, le zone destinate alle ZPS e quant'altro e foraggiare tutti quegli enti, istituti pseudo scientifici e controllori della fauna migratoria (leggasi ISPRA) che con il loro parere VINCOLANTE ridurranno sempre più specie e capi da poter incarnierare, e visto che ci sono, aumentare anche le tasse."
X Pasquale, Gabriele e Pietro se lo ritenete postatelo anche su facebook ed altri siti e vedete se è l caso di fare un blog. Io, in questi giorni ho da vedermela con una dolorosa colica renale! Speriamo bene!!!
Una fortissima stretta di mano

da [email protected]  18/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

hoo Francsco Nato ha ragione, quando non esistevano gli ATC erano le stesse sezioni comunale cacciatori che provvedevano ad immettere la selvaggina e ti assicuro che con gli euro che siamo costretti a sborsare oggi agli ATC verrebbe immessa sevaggina almeno il doppio di quella che ci
propinano ora gli ATC , senza contare le varie discussioni su tempi e luoghi di immissioni. ciao

da duco  16/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Francesco, ma di che parli? di polli colorati? a noi interessa la migratoria, ma in ogni caso, (stanziale o migratoria) se a te sta bene essere rinchiuso in un recinto, amen, ma a te sembra che gli ATC siano uno strumento per gestire il territorio, così come sono gestiti? e soprattutto da chi sono gestiti? se pensi di si, allora ti dico, che hai sugli occhi delle fette di prosciutto molto spessi.

da Nato cacciatore  16/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Leggendo questi commenti sembra che siano postati da gente che vive in Romania o in altri paesi dell'est europeo dove ancora la selvaggina esiste allo stato naturale e la densità della popolazione è scarsissima rispetto a quella italiana.Ma ,Signori,quale caccia praticate visto che la selvaggina stanziale da penna è pressochè scomparsa dal nostro territorio?Gli ATC dovrebbero essere gli strumenti attraverso cui gestire
il territorio,cercare di reimmettere selvaggina cacciabile,"regolamentare"gli accessi.Che poi i comitati di gestione siano espressione della nostra "italianità" è un'altra cosa.
Meditate,gente,meditate!!!!

da francesco  16/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Sono pienamente d’accordo con le vostre mail, ma alla fine quanti siamo per una protesta? Pochi sempre pochi, e non vedo buone prospettive per il futuro che possano garantirci uguaglianza nell’attivita’ che pratichiamo.. Il futuro! Quale futuro, in questo paese l’unica prospettiva legale e’ quella di fregare il prossimo e pertanto mi accingo a fregarli, scusatemi e scusami Pasquale, ma preferisco i fatti alle parole. Ci hanno divisi e continuano a dividerci, e noi…. Nulla. Ci tolgono terreno e noi li lasciamo fare, ci chiedono piu’ soldi e noi paghiamo, ci chiudono in recinti! (ATC) e noi sempre li’ a chiederci il perche’ paghiamo una tassa su tutto il territorio quando poi siamo costretti a chiedere il permesso ai nostri confinanti di provincia. Siamo noi che eleggiamo e accettiamo certi compromessi………(e sorrisi compromessi e fognature dentro i fossi……No no io non ci sto’.. Lucio Battisti). Dobbiamo unirci se veramente ci teniamo alla nostra passione. Una stretta di mano, ci sentiamo Pasquale.

da p.alias  14/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

A T C ===soldini = MONETA = LIRA = EURO\||||| NON RINUNCERANNO MAI,E SE X CASO PROLUNGHERANNO IL PERIODO DI CACCIA CI FARANNO PAGARE ANCHE DI PIù, SCOMMETTIAMO????

da BRED67  14/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Hunter: il tuo "vecio" ha le palle!!! ma di bronzo!!!, non bisogna dare soddisfazione a questi mercenari della legge!!!.

da Gabriele M  14/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Cari amici, io trovandomi ai confini della provincia di Latina e essendo residente in provincia di Roma, sono costretto a fare anche domanda per l'ATC Latina 1. Detto questo, oltre che dover pagare, non posso andare neanche io con mio padre all'apertura, perche il Vecio, non gli darà mai soddisfazione pagando un ATC in più, ma aspetta di poter usufruire delle 20 giornate fuori provincia. Purtroppo all'apertura, io spesso sconfino fuori provincia con i miei ausiliari alla ricerca di qualche quaglia che pur essendo migratoria la paghiamo a caro prezzo. La mia opinione, è che i vecchi si sono rotti, i giovani sono disinnamorati e sinceramente non vedo scappatoie per risanare una situazione degenerata da anni di abusi perpretati a danno della nostra categoria. Che dire......gli ATC sono una bufala a nostro danno!

da Hunter Fabio  14/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Gli ATC...l'ennesima farsa tutta italiana....nati con il solo scopo di fare soldi e procurare poltrone,come i parchi,come gli enti montani o i consorsi di bonifica...voluti dai politici per accaparrarsi voti in cambio di un'occupazione all'interno di questi carrozzoni. Cosa c'entra la caccia in tutto questo?....niente,come non entra in tutte quelle leggi e regole volute per scoraggiare sempre piu' chi la caccia la vede per quello che e',ovvero un diritto naturale dell'uomo prima che una passione o peggio ancora uno sport.Ma oramai dovremmo aver capito tutti e bene quali sono le intenzioni di chi,in nome di regole sempre piu' assurde e contradditorie,gestisce l'attivita' venatoria...trasformare la caccia in un'attivita' per pochi fortunati che dovranno sborsare fior di quattrini per avere prede allevate in un pollaio....ci sono i modi per fermare questi signori....ci sono e come...ma dipende da Noi....ad esempio se Io proponessi,per la prossima stagione uno sciopero delle licenze...non si va a caccia e non si rinnova il porto d'armi fino a quando non riesce ad avere una normativa chiara e affidabile ma soprattutto uguale per tutti...perche se la legge non e' uguale per tutti ,non e' una legge,e' una fregatura...chi mi seguirebbe nello sciopero?

Basta con la strumentalizzazione della caccia.....basta con le prese in giro....basta con l'utilizzo indiscriminato dell'ambiente....basta con gli estremismi idioti di pseudodifensori degli animali...basta con l'incompetenza di chi gestisce la nostra passione.Non smettero mai di cacciare dovessero diventare gli umani stupidi le mie prede.

da Gabriele M.  14/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Gli stramaledetti ATC sono nati per creare poltrone e perchè...."dividi et impera" !!
Siamo sempre divisi tra mille categorie ed ognuno si cura solo del suo particolare cosi è facile farci il culo......
E le stramaledette AA VV non servono a nulla ci dovrebbe essere solo 1 associazione nazionale.
E cosi la vincono i ricchi (che coi soldi ti paghi tutto, dal permesso, alla residenza fittizia nella provincia di interesse) e i furbi.........
Certo che comunque quando vedo gli "amici" alessandrini intasare la nostra riviera Genovese l'estate, mentre io non posso piu' andare a caccia da loro, mi verrebbe la voglia di tagliargli le gomme.......
Soluzioni non ne vedo tranne farsi furbi .........

da Giorgio  13/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Ragazzi noi abbiamo i numeri e le potenzialità per far cambiare le cose a chi ci gestisce, associazioni venatorie in primis, ma purtroppo siamo una categoria ...... che ha sempre dormito e sottovalutato ogni genere di cose…. peccato.

da Antonio  13/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

QUESTI STRAMALEDETTI A T C = CI CHIUDONO COME ANIMALI NEI RECINTI DI UNO ZOO!!! MA FACCIAMOLA FINITA PAGHIAMONE UNO SOLO E ANDIAMO ALMENO NELLA REGIONE DI APPARTENENZA LIBERAMENTE !!!! MA LA NOSTRA LIBERTA' DOVE E' FINITA ????? SI STA VERIFICANDO CHE PADRE E FIGLIO NON POSSONO ANDARE INSIEME,PERCHE ' ????? PERCHE UNO RIESCE AD AVERE L' ATC RICHIESTO L'ALTRO NO !!!! CHE SCHIFO !!!!!!! CHI DI SPERANZE CAMPA DISPERATO MUORE !!!!!!! IN BOCCA AL LUPO !!!!!

da DIOMEDE F. CACCIATORE DA SEMPRE  12/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Pensate che io ho il confine della regione che passa a 150 matri da casa mia..! Praticamente mi sono ritrovato confinato (e con me gli amici che abitano dall'altra parte), senza possibilità di scegliere la zona dobve andare a caccia a seconda del vento della giornata, dopo aver condiviso per una vita zone, amicizia e cacciate! Ah...ovviamente il confine vale solo se non hai i soldi per pagare l'ATC fuori regione.
Da quest'anno faccio come Valentino88 e suo padre: non pago più niente. Basta, tanto ormai è diventata solo una presa per il @ulo.

da lucas  12/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

scusate l'ho copiato 2 volte

da emiddio  12/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

oltre che a rubarci soldi e territorio mi venne da fare una domanda alla sezione provinciale della caccia ufficio di via mauri a salerno quali fossero i confini dei 2 atc e se ci fosse una mappa RISPOSTA non la conosceva nessuno e tantomeno sono riusciti a darmi una risposta lo detto in alcuni miei post diamoci al bracconaggio così mancando le risorse forse uniranno l'ITALIA .io pago per tutta la nostra regione e la governativa quindi sono una persona a posto

da emiddio  12/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

oltre che a rubarci soldi e territorio mi venne da fare una domanda alla sezione provinciale della caccia ufficio di via mauri a salerno quali fossero i confini dei 2 atc e se ci fosse una mappa RISPOSTA non la conosceva nessuno e tantomeno sono riusciti a darmi una risposta lo detto in alcuni miei post diamoci al bracconaggio così mancando le risorse forse uniranno l'ITALIA .io pago per tutta la nostra regione e la governativa quindi sono una persona a posto

da emiddio  12/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Caro NATO, non ho nessuna intenzione mettermi in contatto con Geppetto, Geppetto non è il padre di Pinocchio?, Perciò talis padre talis figlio, abituati a dire bugie, altro che il gatto e la volpe, Ti saluto caramente

da DUCO  10/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Caro Duco, mettiti in contatto con geppetto, e fatti spiegare perchè dal suo punto di vista hai torto. Vero gli ATC ci hanno salvato dalla abrogazione della 842, ma questo solo per ottenere guadagni e poltrone per gli amici degli amici e di conseguenza anche per alcuni disonesti. Con l'avvento degli dei famosi "recinti" si è arrivati allo stesso risultato che si voleva evitare con l'abrogazione della ormai famosa 842, cioè, tanti cacciatori hanno dovuto rinunciare alla propria passione per gli eccessivi costi a cui si è oramai giunti, con tale andazzo, ho il timore che tanti altri ancora sono prossimi alla rinuncia per i suddetti motivi. Veniamo alla già stracitata 842, non c'è la prova che si sarebbe giunti a questo, ma anche se fosse vero, sicuramente sarebbe stato più giusto dare quei danari ai proprietari dei terreni i quali, cortesemente ci ospitano sulle loro proprietà, e non agli amici degli amici, più i tanti farabutti che ci mangiano sopra, e comunque senza i "recinti" i cacciatori rimasti sarebbero liberi di muoversi sul tutto il territorio nazionale, senza restrizioni di sorta. Un caro saluto

da Nato cacciatore  10/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Avete ragione questi ATC non sono recinti ma bensi gabbie, fra non molto sorgeranno ATC comunali, con tanto di dirigenti che ci spenneranno per far funzionare i loro direttivi.
Un esempio su tutti ? ATC 1 milano est , con la nuova provincia di Monza Brianza hanno sdoppiato l'ambito in ATC 1 Milano Est e ATC Monza Brianza e se ben accetti ora per cacciare come lo scorso anno si dovrà pagare il doppio 230,00 EURO (sempre se verranno accettate le domande!).
La legge prevede a quanto mi risulta, da la possibilità di approntare anche un solo ambito interprovinciale, richieste fatte da una nutrita schiera di cacciatori milanesi nelle varie assemblee tenutesi in quest'ultimo anno, ma rimasta inascoltata dai dirigenti Federcacciatori anzi leggiamo con loro grande piacere che la Federcaccia si è rallegrata di aver quattro presidenti negli ambiti della provincia di Milano/Monza Brianza.
Ora vorrei che qualcuno mi spiegasse per chi patteggiano questi nostri DIRIGENTI io non credo che stano facendo gli interessi dei cacciatori.
Spiegatemi VOI ora, grazie e buona notte a tutti.

da DUCO  09/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

E' UNA VERGOGNA QUESTI ATC , CI CHIUDONO IN RECINTI COME ALLO ZOO. SONO UN CACCIATORE CAMPANO E MI E' CAPITATO CHE A ME E' STATO DATO L'ATC RICHIESTO E A MIO FIGLIO NO,PER BEN DUE VOLTE. MI SPIEGATE COME FACCIANO PADRE E FIGLIO A USCIRE INSIEME ??????? MA SMETTIAMOLA ALMENO NELLA REGIONE DI APPARTENENZA CI SI LASCI CACCIARE LIBERAMENTE,ANCHE PAGANDO UN SOLO ATC...

da DIOMEDE F. CACCIATORE DA SEMPRE  09/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Ciao Frombo, confermo, per entrare nel sito do la PW. Saluti

da Nato cacciatore  08/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Che io sappia si. Ciao.

da Gimessin  08/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Sono andato sul sito degli ATC della mia provincia. Non si riesce a consultare un bencheminimo servizio!
sono pieni di links pubblicitari e quelli si che funzionano. Non ho voluto perder tempo, poi manderò una mail o telefonerò, qualcuno sa per caso se per consultare ci vuole la PW? Saluti.

da Fromboliere  08/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

beato te!! geppetto che vivi nel mondo delle favole, la vita reale è tutt'altra cosa, per questo non vedi più in la del tuo naso. Dovrebbe crescere anche a te, in modo da permetterti una visione un po più in là.

da Nato cacciatore  06/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

gli atc sono quelli che finora ci hanno salvato dall'abrogazione dell'842. E anche quando mai venisse abrogato, con gli atc si potrebbe ancora dire che l'interesse dei proprietari dei fondi è salvaguardato. Se non ci fossero gli ATC, allora sì che si rischierebbe di andare a caccia come se fossimo in un paese straniero. Sveglia! Non abbocate sempre alle fandonie degli stessi gatti e delle stesse volpi.

da geppetto  06/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

una piccola premessa, sono genovese, ho la passione per la caccia alla stanziale e per poterla praticare devo scoppiarmi 250km al giorno, quando l'alessandrino si sa che è una zona eccellente per chi pratica la mia caccia...non voglio sollevare polemiche o quant'altro ma mi spiegate perchè io giovane appassionato mi vedo negata la possibilità di poter cacciare in una zona limitrofa alla mia, quando d'estate la mia zona è letteralmente invasa da quelli che ci rifiutano???la cosa mi fa un po' incazzare se non vi dispiace...

da simone  06/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Gli ATC sono carrozzoni della politica, mangiano i soldi dei cacciatori, ma la migratoria che è patrimonio di tutti i cacciatori perchè dovrebbe essere gestita dagli ATC? I cacciatori pagano la tassa allo stato perciò il cacciatore dovrebbe cacciare la migratoria in tutto il territorio della penisola, o no.
Speriamo che venga approvata dal Governo la nuova legge al più presto così il cacciatore potrebbe cacciare la migratoria con il suo cane su tutto il territorio italiano. Per la stanziale che ai migratoristi non interessa che rimangano pure gli ATC, tanto i vari polli si trovano anche nei quagliodromi.

da claudio a.  04/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

X Nato cacciatore: caro amico, contraccambio innanzi tutto gli auguri e che questi giorni portino a tutti almeno un poco di serenità. Tante volte ho detto come nella caccia si sia intromessa la politica, quella classica all'italiana, quella dei carrozzoni. Un tumore che divora ogni cosa a cominciare dalla coscienza individuale. Una malattia che ha bisogno di una cura d'urto, un antibiotico per cavalli e di un'equipe di medici che pensino tutti alla stessa maniera altrimenti non ci sarà mai una cura unica ed efficace. Ti saluto.

da Fromboliere  03/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

ma si può indire una specie di referendum tra noi cacciatori per chiedere di annullare questi ATC ed esprimere tutta la nostra contrarietà a questi carrozzoni parassiti anche perchè la selvaggina è patrimonio dello stato e fino ad ora ne esiste ancora uno potrei capire sulla stanziale perchè magari c'è la partecipazione dei cacciatori locali per ripopolamenti ma sulla stanziale è solo un furto un furto di libertà

da MAURO 02/04/2010  02/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Carissimo Pasquale, è proprio vero e giustissimo quello che dici. Il guaio è spesso che si mischia la politica con la Caccia, se addirittura non si privilegia la prima! Fare capire l'importanza della compattezza dell'unità di vedute, di idee, di amore per l'arte venatoria (che tanti sbandierano ma che pochi anno) che sembra naturale ed ovvia, è invece ardua e ostica a far capire: certi presunti cacciatori, si servono proprio di questa per farsi belli agli occhi di certi politici, falsi amanti della Caccia, ed amanti, invece della popolarità a buon mercato, del protagonismo sfrenato, del presenzialismo ad ogni costo e che con false promesse, vili atteggiamenti di fautori della caccia, arroganti e falsi ciarlatani, attirano gli sprovveduti e creduloni a seguirli su una strada che non porta altro che ala rovina venatoria. Si arrogano di essere i soli salvatori della caccia e con falsità, spesso reiterate, imbambolano i più sprovveduti. Sarà difficile, molto difficile, caro amico mio, ma dobbiamo insistere a battere questo tasto fino a farlo diventare morbido e comprensivo, dobbiamo lottare contro i più sprovveduti e scettici e sperare che un prossimo domai, molto vicino, la verità e la tenacia dei giusti trionfi sulle false chimere. Lottiamo, carissimo amico, lottiamo contro le falsità ed a favore del vero, del bene della Natura al trionfo della verità e dell'arte venatoria.
Una fortissima stretta di mano.

da [email protected]  02/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Caro Frombo, hai perfettamente ragione, non bisogna focalizzare l'attenzione solo sui propri problemi, infatti ho inteso dar voce a tutti quei cacciatori, che vivono questo problema sulla propria pelle,(non sono tra questi) e anche a tanti altri ancora, (la maggior parte pensionati) che obtorto collo, hanno dovuto attaccare il fucile al chiodo, non potendo sostenere più il costo di esercizio della caccia, lievitato molto rapidamente dal momento in cui sono nati gli ATC. Questi ultimi nati per..........perchè dovevano garantire la possibilità di coltivare la propria passione a tutti gli amanti della dea Diana, ma a mio modesto avviso hanno miseramente fallito, e i motivi credo siano sotto gli occhi di tutti, oppure vogliamo fare come le tre scimmie!? (non è il tuo caso, ed è uno dei motivi che mi fanno gradire i tuoi scritti) temo, che prossimamente ci sarà un'ulteriore scrematura fra i cacciatori. Ormai fra tutti quelli rimasti, ve ne sono tanti arrivati al limite delle proprie possibilita economiche. (sono tra questi) Si, credo che sia arrivato il momento di convincerci tutti, ma proprio tutti di fare unione. Diversamente, fin da ora auguro in bocca al lupo a chi resta. Nell'immediato auguro buona Pasqua a tutti i cacciatori e con loro alle famiglie. Frombo, un personale buona Pasqua in seno ai tuoi cari.

da Nato cacciatore  02/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

io la penso come voi un esempio banale mio padre andava a matera a caccia da quando anno messo i atc puo andare solo chi cia i soldi perche si paga una montagna di soldi e mio padre e operaio non si puo permettere una stagione venatoria 800 euro di atc.

da calibro  02/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Che non si preoccupino le aavv e i politici,questo problema io e mio padre lo risolveremo non pagando più la licenza.Che andassero a fare i parassiti da un'altra parte sti mangiapane a tradimento e ladri autorizzati.

da valentino88  01/04/2010

Re: Stranieri a casa propria

Problemi su problemi: ci sono quelli strutturali, di fondo, periferici, percepiti, c'è il mio problema ma anche il tuo. Oggi ogni problema venatorio è condivisibile visto che, con tutti quelli che ci sono, soffermarsi solo sui propri sarebbe smaccatamente egoistico. Sarebbe questo un buon pretesto per convincerci tutti, ma proprio tutti, che sia arrivato il momento dell'unione?

da Fromboliere  31/03/2010
Cerca nel Blog
Lista dei Blog