Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<gennaio 2021>
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
1234567
Mensile
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
lug27


27/07/2009 14.50 

carabine e calibri per la caccia al capriolo

Del capriolo, come anche del cinghiale e della beccaccia, si parla sempre volentieri. Sono tornato sull’argomento per poter dire, una volta per tutte, anche la mia opinione sulle armi e sui calibri che ritengo migliori per la caccia al capriolo. Il capriolo è il cervide più diffuso e più cacciato non solo nella nostra penisola ma anche in tutta Europa.

E’ un selvatico che, a ragione,  rientra nella lista delle specie più amate e ricercate. L’apertura della caccia in aprile - maggio è infatti un appuntamento che ben pochi seguaci di Diana disertano, essendo diventata una tradizione che anno dopo anno ha coinvolto e contagiato moltissimi cacciatori come una vera e propria “febbre”. Questo fenomeno è sicuramente dovuto a diversi fattori ma soprattutto all’innegabile fascino che “il folletto rosso” suscita in tutti noi. Conosco molti  safaristi di fama internazionale che, dopo aver conseguito importanti trofei in tutto il mondo, alla fine della “carriera” sono ritornati alla caccia al capriolo, riconoscendola come la loro preferita. 

La grande diffusione di questo selvatico ed il suo costo  relativamente contenuto hanno contribuito a fare il resto. Credo che molti amanti della caccia a palla, almeno una volta nella vita, si siano recati all’estero per cacciare il capriolo.  Le mete preferite dagli italiani sono: l’Austria, l’ex Jugoslavia, la  Repubblica Ceca, la Slovacchia, la Bulgaria, la Svezia, l’Ungheria, la Romania  e l’Ucraina. Scegliere il paese in cui andare dipende principalmente dai seguenti fattori: dal mezzo di trasporto, dal tipo di territorio e dall’importanza dei trofei. I prezzi più o meno si equivalgono sia nelle combinazioni a forfait che in quelle a listino, oscillando dai trenta Euro per una femmina alle diverse migliaia per i trofei Kapital dal peso di svariati “grammi”. Per una volta mi asterrò dal descrivere, anche se  sommariamente, le caratteristiche fisiche e morfologiche del capriolo, perché già ampiamente trattate nel nostro Speciale di qualche tempo fa.

Quel che mi ripropongo di fare è vedere nel dettaglio le armi e soprattutto i calibri che ritengo veramente idonei per la caccia specifica al capriolo, in base alla mia esperienza personale. Non imiterò quei colleghi, cacciatori e/o giornalisti, che fanno distinzione tra la caccia di selezione in Italia e  quella nella Putza Ungherese; non intendo dividere le carabine e i calibri in due distinte categorie: quelle per la caccia a breve e media distanza e quelle per tirare a lunghissima distanza. Non ho nessuna voglia d’incoraggiare qualcuno ad acquistare una carabina per fare il tiro a segno ai caprioli da trecentocinquanta metri appoggiati sui cofani dei fuoristrada!! O mi si ama o mi si odia, ma sosterrò sempre la stessa teoria che impone di non sparare ad un selvatico oltre i fatidici duecentocinquanta metri. Perdonatemi la piccola divagazione e torniamo ad occuparci del capriolo.

E’ un selvatico di piccola taglia, visto che un maschio adulto raramente supera i trenta chilogrammi, è esile e delicato, ma non crediate che nonostante l’apparenza sia facilissimo abbatterlo sul posto. Affinché questo avvenga occorre utilizzare una munizione non eccessivamente potente, ma che abbia le giuste caratteristiche balistiche. Per quanto tutti inneggino la pace nel Mondo, in un terzo di esso purtroppo c’è ancora la guerra. Uno dei calibri più impiegati nei moderni fucili d’assalto è il 5,56 Nato, alias il 223 Remington. Dai conflitti nei Balcani, a quelli nei deserti africani, afgani e iracheni e alle giungle del Sud est asiatico, molti soldati affidano la loro vita ad un’arma in calibro .22 a percussione centrale!! Se una minuscola palla da 60 grani lanciata ad alta velocità è capace di fermare un nerboruto guerrigliero, spesso corroborato da sostanze alteranti, dovrebbe essere anche in grado di abbattere un modesto e timido capriolo!

Ma sono fermamente convinto che se facessimo una statistica tra i cacciatori di caprioli per conoscere i loro calibri preferiti, scopriremmo che in pochi usano munizioni simili al 223. Io a volte adopero il 5,6 x 50 R Magnum, il carissimo amico Stefano Cioni usa il 5,6 x 57, un paio di miei conoscenti cacciano appunto con il 223 e dei trentini che ho conosciuto il Slovenia giurano sulla letalità delle loro carabine calibro 22-250. L’indagine rivelerebbe che la stragrande maggioranza dei selecontrollori nostrani usa per il capriolo dei calibri molto più esuberanti.

Perché? Sicuramente perché con la stessa arma è possibile abbattere anche daini, cinghiali e cervi (e magari qualche antilope africana). In linea di massima sono d’accordo con loro, ma per piacere non venite a dirmi che un buon calibro per la caccia di selezione al capriolo parte dal 240 Weaterby Magnum per arrivare fino all’8 x 68 Schuler! Ho letto con orrore di un signore che andava a caccia di caprioli sempre con la sua fidatissima Blaser calibro 300 Weatherby Magnum!! Tutti i calibri .22 ad alta intensità sono perfettamente in grado di abbattere un capriolo adulto fino a duecentocinquanta metri di distanza, a patto che non ci siano forti venti trasversali e che la palla non incontri sulla sua strada degli ostacoli solidi, come foglie, rami o persino fili d’erba.

A distanze inferiori va molto bene anche il 222 Remington, ma tra i calibri 5,56 i migliori sono: il 223 R, il 224 WM, il 22-250 R, il 220 Swift, il 5,6 x 50 R Magnum, il 5,6 x 52 R e il 5,6 x 57. Tutti i calibri maggiori, fino al 270 Winchester e ai 7 mm non esasperati, sono ancora ammessi se, come già accennato, si vuol cacciare di tutto con una sola arma.

Io ho una netta predilezione per il 243 W in carabina e per il 6,5 x 57 R in armi basculanti, ma ognuno può adoperare quel che vuole perché la scelta del calibro è, e sempre sarà, soggettiva.  Semmai il nocciolo del problema è la scelta della palla. Se colpite un capriolo appena dietro alla spalla (dove tutti i manuali e tutti gli esperti cacciatori consigliano di mirare), qualsiasi calibro avrete utilizzato, otto volte su dieci è possibile che il selvatico faccia la classica “volata” di qualche metro prima di cadere. Scusatemi, ma questo proprio non lo posso ammettere.

Può andar bene se cacciamo in pianura e nei campi aperti, ma non va assolutamente bene se tiriamo ad un capriolo ai margini del bosco o in una tagliata. Il capo deve essere fulminato sul posto, con una palla che produca un notevole shock idrodinamico e che abbia un’adeguata e veloce espansione. Nei piccoli calibri le normali  Soft Point da 55 – 60 grani vanno benissimo (le Hollow Point sono veramente troppo espansive); io nel 5,6 x 50 uso le Nosler Ballistic Tip, ma devo ammettere che se colpiscono un grande osso danneggiano la carcassa come, se non di più, di un calibro maggiore. Stesso discorso se usiamo munizioni dai sei ai sette millimetri.

Purtroppo non esistono dei compromessi tra l’abbattere pulitamente un selvatico ed il rispetto della spoglia. Sarebbe troppo bello. O si usa una palla leggera e fragile o si corre il rischio di veder allontanarsi il selvatico ferito. Pochi giorni fa, prima che decidessi di scrivere questo pezzo, un cacciatore che accompagnavo centrò perfettamente alla spalla un giovane capriolo che, all’imbrunire, era appena uscito dal bosco ad un centinaio di metri di distanza. Sotto l’urto della palla da 117 grani della sua Sauer calibro 25.06 ( che utilizzava anche per daini e cervi!!), il selvatico s’impennò e corse in un prato e per una tagliata un ottantina di metri prima di cadere!!

Tanti anni fa, quando acquistai la mia Remington 243 W, mi regalarono tre scatole di cartucce RWS con palla Kegelspitz da 96 grani, ottimo proiettile ma un pò troppo duro per i miei gusti. Utilizzai la combinazione 243 – KS contro una decina di caprioli senza  mai riuscire a fermarne uno sul colpo. In compenso ci “stesi” quattro-cinque cinghiali di cui due oltre il quintale.

Quando in seguito caricai anche il 243 W con le Nosler BT, (spinti da 48 grani di Norma MRP) passai dalle “stalle alle stelle” e adesso guai a chi me le tocca. Il corpo di un maschio adulto di capriolo ha uno spessore toracico di 20 centimetri, una palla eccessivamente dura, magari concepita per selvatici ben più grandi e robusti, inizia a “lavorare” soltanto quando è prossima a fuoriuscire dalla parte opposta del selvatico, cedendo così pochissima energia. Solitamente la struttura  delle moderne palle da carabina dipende dal calibro e dal peso, con l’aumentare della massa aumenta anche la loro robustezza.

In altre parole è senz’altro più fragile una palla calibro 270 W da 100 grani di una da 150, perché essenzialmente sono destinate a diverse categorie di selvatici. Detto ciò, e mi sembra di esser stato chiaro,  spetta a Voi decidere quale proiettile impiegare per la caccia al capriolo. Il calibro condiziona inesorabilmente l’arma destinata a spararlo. Più potente è la munizione più robusta deve essere la carabina. I calibri magnum necessitano di canne lunghe per esprimersi al meglio e i basculanti dovrebbero camerare (quasi sempre) cartucce Rimmed, con collarino per facilitare l’estrazione. Per la caccia al capriolo le armi migliori in assoluto sono le carabine ad otturatore e i monocanna rigati Kipplauf. Ammessi anche i combinati e i Drilling in quelle zone dove chi li usa, per tradizione o per necessità, non può più farne a meno.

Quel che è importante di un’arma è la loro precisione e la vostra abilità nel saperla usare. Il capriolo si caccia all’aspetto e alla cerca (anche se qualcuno vorrebbe cacciarli con i segugi!!!). Nel nostro caso specifico potremmo sacrificare qualche etto di peso della carabina a favore della sua precisione. L’altana si può raggiungere anche con l’arma nel fodero, mentre la caccia alla cerca di solito si protrae per così poco tempo che la nostra carabina difficilmente avrà l’occasione di stancarci. Una veloce ripetizione del colpo è auspicabile, ma non è indispensabile.

Per l’ottica vale lo stesso discorso del calibro e dell’arma: puoi dare mille indicazioni, ma tanto  alla fine tutti fanno quel che vogliono. Siamo troppo pieni di noi stessi per poter seguire i consigli degli altri. Io trascorro più tempo nel bosco con una carabina in mano e un binocolo al collo che nella mia confortevole casetta con i miei cari famigliari, così posso affermare che un comunissimo 6 x 42 è più che sufficiente a risolvere qualsiasi situazione. In condizioni di luce veramente proibitive (al calar  della notte, con la nebbia oppure quando è nuvoloso) un obiettivo da 56 millimetri è senz’altro d’aiuto, come negarlo, ma di solito viene adottato in ottiche con ingrandimenti fissi maggiori al sei, che per poter essere utilizzati a dovere necessitano di molta pratica.

I variabili sono ottimi strumenti ma su un’arma espressamente “dedicata” alla caccia al capriolo servono veramente? Quando andremo ad appostarci, sia nel campetto dietro casa che in una radura delle foreste del Centroeuropea, dovremmo avere (noi o i nostri accompagnatori) un’idea ben precisa da dove potrebbe arrivare il Folletto rosso! E’ raro che si presenti inatteso a pochissimi metri da noi, tanto da giustificare una repentina “scalata” degli ingrandimenti, come faremmo con il cambio della nostra auto.

Spesso nella caccia a palla si trascura il fattore più importante in assoluto: l’appoggio. Cercate d’immaginarvi sempre dove potrebbe uscire un capriolo per prepararvi adeguatamente al tiro senza far rumore o movimenti bruschi, sempre e indipendentemente se userete un bipiede tattico, lo zaino oppure un qualsiasi altro appoggio artigianale o naturale. Non dimenticate che, per quanto possa essere precisa la vostra arma in poligono, a caccia, se volete che i proiettili colpiscano esattamente il bersaglio, dovrete essere fermissimi, proprio com’eravate quando l’avete tarata. Tirare ai caprioli nelle pianure Ungheresi non è come cacciarli sulle Alpi o sull’Appennino. Nella Putza i tiri si somigliano un pò tutti, ma nel nostro Bel Paese ogni colpo è una storia a se. La caccia è sempre uno scontro impari tra noi e gli animali, ma i caprioli che vivono nei nostri intricatissimi boschi sono dei selvatici veri che devi saper battere anche in astuzia se vuoi conquistare il loro ambito e prezioso trofeo.

                                                          Marco Benecchi

VAI ALLA SEZIONE LE OTTICHE DI MARCO BENECCHI

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.68.65.246
Aggiungi un commento  Annulla 

47 commenti finora...

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Vorrei prendere un 5,6•52 per la caccia alla cerca al capriolo .
Cosa ne pensa.
Ringrazio

da Luca Neri  10/12/2018 15.24

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Salve Benecchi, ottimo articolo. Grazie.
Mi saprebbe indicare un armaiolo di sua fiducia dove acquistare la mia prima carabina usata per la selezione al "folletto rosso"?

Grazie
[email protected]

da claudio rossi albertini  06/02/2017 18.23

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Il meglio al momento e' una bella carabina strasserr in 308 ,vi assicuro che entro i 200 ci prendo anche le volpi in corsa! senza ottica naturalmente.piu' di questo che andate cercando

da Me antiottico  04/04/2016 21.46

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

sono un neofita e ho acquistato un MosinNagant cal. 7,62x54 e una bell'arma e precisa...appena avrò fatto il giusto tirocinio al poligono con cui spero di trovare la sicurezza per abbattimenti "puliti" e eticamente corretti mi cimenterò alla caccia vera e propria (non sono un sparacchiatore insensato e per di più mi considero un discreto cacciatore di penna vedi beccaccia con cani da ferma) da qualche tempo mi ha presa la "febbre" del tiro a palla, complice un amico che la pratica da molti anni.chiaramente so che questo tipo di fucile è un po esuberante per il capriolo ma con le dovute contromisure mi riferisco ai vari tipi di palle sul mercato penso non sia impossibile ottenere risultati soddisfacenti senza rovinare la spoglia...mi sarebbe grato un vs.consiglio quale tipo di cartuccia utilizzare e tipi di palla...gr4azie

da Renato tresigliani  26/02/2014 23.38

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

sono un neofita e ho acquistato un MosinNagant cal. 7,62x54 e una bell'arma e precisa...appena avrò fatto il giusto tirocinio al poligono con cui spero di trovare la sicurezza per abbattimenti "puliti" e eticamente corretti mi cimenterò alla caccia vera e propria (non sono un sparacchiatore insensato e per di più mi considero un discreto cacciatore di penna vedi beccaccia con cani da ferma) da qualche tempo mi ha presa la "febbre" del tiro a palla, complice un amico che la pratica da molti anni.chiaramente so che questo tipo di fucile è un po esuberante per il capriolo ma con le dovute contromisure mi riferisco ai vari tipi di palle sul mercato penso non sia impossibile ottenere risultati soddisfacenti senza rovinare la spoglia...mi sarebbe grato un vs.consiglio quale tipo di cartuccia utilizzare e tipi di palla...gr4azie

da Renato tresigliani  26/02/2014 23.38

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Sono 15 anni che caccio caprioli nell'appennino parmense. Io e il mio socio abbiamo provato molti calibri: 270w, 25-06R, 7x57, 243w e per ultimo il 223 Rem. Una volta provato il 223 non abbiamo avuto dubbi sul fatto di eleggerlo miglior calibro tra quelli elencati per le nostre zone, dove raramente si tira oltre i 200 metri, anche per l'abbondante presenza del capriolo. Non ha senso rischiare tiri lunghissimo quando facendo due passi in più si ha una buona possibilità di incontrare un animale a distanza ragionevole. Noi utilizziamo una palla Ballistic tip da 60 gr spinta da 24,7 gr di N135, ottenendo delle ottime rosate e degli abbattimenti fulminei. Nella quasi totalità dei casi l'animale crolla sul posto, molto raramente percorre qualche metro e comunque mai più di 10. Questi dati riguardano un campione di oltre 50 abbattimenti, non 3 o 4.... I danni alla spoglia sono abbastanza contenuti. Provare per credere.

da Jose  23/04/2013 9.38

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

vivo nella republica slovaka...bello..abitare qua e fantastico..quanti caprioli..ma ce di tutto...e si fanno tiri lunghi...ma anche corti..nel bosco...qua il calibro che va x la maggiore ..e usano x tutto e il 7x64...un mio caro amico del posto---usa x il capriolo il 22 hornet...con tiri incredibili---si a caccia si va con il vestito bello--tutto va rispettato ...rispetto...x la natura che ci ospita...grazie---paolo sk

da paolo .m  11/02/2013 20.04

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

complimenti Marco, preciso come sempre.

da corrado  08/11/2012 21.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

da che distanza massima dovrei sparare con un fucile a canna liscia cal.12 per poter abbattere un maschio adulto? di solito utilizzo o uno strozzatore 3 stelle o 4 stelle... la cartuccia ovviamente a palla :)

da bnk  11/10/2012 17.08

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

La caccia : divertimento inncocuo per bambini .............., sparate tra di voi !!!!

da Sergej  13/06/2012 20.19

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Sono nuovo del forum; saluto tutti gli appassionmati. Per la prossima stagione di caccia al capriolo ho comprato una tikka hunter in 270 wsm, c'è qualcuno che potrebbe consigliarmi il tipo di palla da ricaricare in detto calibro? Per me è la mia prima esperienza sul capriolo, ho sempre cacciato in battuta con la mia H&K 770 in 308w,.. ringrazio

da virgiliogiac  28/04/2012 11.36

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Sono nuovo del forum; saluto tutti gli appassionmati. Per la prossima stagione di caccia al capriolo ho comprato una tikka hunter in 270 wsm, c'è qualcuno che potrebbe consigliarmi il tipo di palla da ricaricare in detto calibro? Per me è la mia prima esperienza sul capriolo, ho sempre cacciato in battuta con la mia H&K 770 in 308w,.. ringrazio

da virgilio  27/04/2012 14.45

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

ma le accutip sono realmente espansive?

da valkoinen kuolema  04/11/2011 12.37

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

ho seguito il forum e sull'argomento calibro e caccia al capriolo ho trovato molte risposte ai miei dubbi, certo è che dalla teoria alla pratica ci corrono tanti elementi, grazie



da giorgio  02/07/2011 13.35

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

certo, signor paolozanetti, che deve essere ben bravo ed esperto nella pfirsich se riesce a decidere in pochi secondi dove sparare a seconda che il capo sia a più o meno di 150 m. Il sottoscritto da mediocre cacciatore tirolese con 30 anni di caccia alla pfirsich, oltre i 100-120 m non ha quasi mai sparato e, comunque, sempre mirato al bersaglio vitale. Altra cosa per l'appostamento. Complimenti a lei

da tiroler  24/03/2011 18.25

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

X Paolo Zanetti

Tiro al collo ...... ???

Sti cazzi .......
Se il giorno dell' esame lo dicessi ai docenti del Corso che sto frequentando ......... mi " selezionerebbero " di sicuro . Nel senso che mi radierebbero dall' Albo dei Selecontrollori ancor prima di farmici entrare .

da Springer  22/03/2011 16.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Complimenti paolo, sei un vero sportivo!

da mart  15/02/2011 9.21

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Buongiorno

complimenti per l'articolo finalmente si legge qualcosa di sensato sulla caccia al Capriolo
caccia che oramai pratico da anni passando dall'appostamento, alla sola cerca.
dal 3006 al 308 al oramai insostituibile 223Rem di cui non posso piu fare a meno
un remingthon VTR con ottica swarowski 8X56.
non so bene per quale motivo ma da quando utilizzoquest'arma/calibro ho sempre ottenuto abbattimenti puliti sul posto,forse xche mifido talmente tanto dell'arma che miro il punto d'impatto desiderato e non piu qull area vitale?
in ogni caso sotto i 150 mt tiro al collo e al di sopra nella parte alta della spalla
cmq mai oltre i 250 mt
grazie mille
Distinti saluti
Paolo Zanetti

da paolozanetti  08/02/2011 16.49

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Strano...caccio assieme ad un uffciale della guardia forestale che dice l'esatto contrario... ! strana sta cosa... vabbè ... in ogni caso un bellissmo calibro che uso a conigli sulle lunghe distanze.... per il capriolo si può usare di tutto e di più! Cosa cambia?? nulla.... basta che rimanga sul posto! ah ah ah

da da mart x old  03/02/2011 14.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

capriolo? dai 6mm in su! Personale preferenza ai 6.5 e 7 "tranquilli" con palle premium. Per il sig Benecchi: che differenza fa se l'animale ben colpito con un7 mm ed una palla "dura" percorre qualche decina di metri dall'anschuss (normalmente con copioso sanguinamento) anziche' cadere fulminato sul posto (se tutto va bene perche' se il colpo e' mal piazzato si allontana molto e senza sanguinare di norma) con massiva devastazione dei tessuti colpito da un 5.6 ad alta intensita'? perche' tanto orrore nel sentire che qualcuno caccia caprioli con un 30? il danno alla spoglia se si usano palle adeguate risulta davvero contenuto.
un caro saluto

da toperone  08/12/2010 19.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Sbagliato !
il 6PPC NON è vietato, essendo un 6 mm. può avere il bossolo anche più corto di 40 mm.
Vi sono parecchie circolari in merito, ti invito a darci un'occhiata.
Poi, ognuno caccia con quel che gli pare ... :-)
Ma non diciamo falsità, per cortesia.
Un abbraccio a tutti

da OLD_Hunter risponde a MART  03/12/2010 12.09

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

poi, se mi permettete una piccola divagazione di forma, ritengo esteticamente sconveniente andare a caccia come se si dovesse andare in guerra: vestiti con una mimetica! Nel bosco si va come in chiesa e con il rispetto dovuto. servus

da Tiroler  28/10/2010 7.56

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Caro Marco, ho letto il tuo articolo e devo dire che non approvo la tua sponsorizzazione dei piccoli calibri.
Sono letali veloci, fulminano sul posto si hai ragione....però sono delicati se c'è vento non puoi tirare , la palla basta che tocca un filo d'erba e si disintergra e NOCCIOLO della questione , se prendio male il Capriolo cioè dietro e la palla non fuoriesce ...sono dolori per chi deve certcare il capo ferito, visto che non perde sngue e il buco d'entrata è talmente piccolo da chiudersi quasi subito. Molto megli chi caccia con un 8x68 , 300winc.mag ecc , ma con la palla adeguata . Se spari nella macchia col 223 come la mettiamo, nel bosco raramente c'è pulito......Ti ho scritto queste righe perchè anche io ho un 223 , ma lo uso solo quando la mia fida "gina" in 7x64 ha dei problemi ...il 223 lo uso sui nocivi.

da Cecco  18/10/2010 13.15

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

il 6ppc è vietato dalla legge!! fine...ah ah ah

da mart  01/10/2010 9.26

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

non potendomi permettere diversi calibri per ogni caccia e uscendo spesso in concomitanza al cervo ed al capriolo, uso il mio vecchio mauser 8x68s. Mi trovo benissimo, permettendomi tiri letali fino a 400(cervo) ed anche la spoglia del capriolo(se ben colpito), non risulta più rovinata che con altri calibri. Le prime volte trovavo difficoltà nello sparare con l'Alpenstock data l'esuberanza del calibro ma con un po' d'esperienza mi sono ben adattato. Per me questo è un calibro che condensa tradizione, letalità e precisione. Pur non essendo un'arma da collezionisti, è affidabile ed ha sempre fatto il suo dovere.

da Tiroler  26/09/2010 18.14

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

io caccio con la merkel senza ottica,, tutti secchi, mettetevi gli occhiali se non ci vedete e avete bisogno di super ottiche

da tuuzzu  09/07/2010 17.41

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Il calibro PERFETTO è il caro, vecchio .270.
E non è troppo grosso, provate a tirare un .223 col vento, e ditemi come và a finire !
O bassi in un prato con l'erba alta, o magari con qualche foglia davanti ...
Col .270 non c'è problema di vento o di erba, con la carbina tarata a 200 mt. fino ai 250 mt. miri in blatt (cuore) e stringi. Ciao !
Ricetta ? Nosler Ballistic Tip da 140 grs. spinta da ... scegliete voi, van tutte bene ! Norma 204 o IMR4350 sono le mie preferite, ma non sono le uniche.
Espansione assicurata, non rovina troppo la spoglia e, soprattutto, non lo vedrete MAI andar via.
A meno che non lo manchiate totalmente, altrimenti indifferente dove arriva, lo fulmina sul posto.
Più di una volta ho centrato la spalletta : buco netto, poi ... esplosione, ma carne intatta. La costola gli fa un baffo, ma espande che è un piacere.

Volete fare i fini ? Volete il calibro piccolo ?
Io è da un pezzo che vado al capriolo con una Sabatti in 6 PPC : Nosler partition 85 grs. davanti a 27 grs. di Norma 201. Il caprioolo che ha fatto tanta strada, ha fatto ben 3 (Tre) metri.
Va bene anche fino a 300 mt. se non c'è troppo vento (e voi siete bravi tiratori, bisogna compensare).
Provare per credere. Non lo abbandonerete mai più ...

In bocca al lupo

da OLD_Hunter  07/07/2010 13.15

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Il calibro PERFETTO è il caro, vecchio .270.
E non è troppo grosso, provate a tirare un .223 col vento, e ditemi come và a finire !
O bassi in un prato con l'erba alta, o magari con qualche foglia davanti ...
Col .270 non c'è problema di vento o di erba, con la carbina tarata a 200 mt. fino ai 250 mt. miri in blatt (cuore) e stringi. Ciao !
Ricetta ? Nosler Ballistic Tip da 140 grs. spinta da ... scegliete voi, van tutte bene ! Norma 204 o IMR4350 sono le mie preferite, ma non sono le uniche.
Espansione assicurata, non rovina troppo la spoglia e, soprattutto, non lo vedrete MAI andar via.
A meno che non lo manchiate totalmente, altrimenti indifferente dove arriva, lo fulmina sul posto.
Più di una volta ho centrato la spalletta : buco netto, poi ... esplosione, ma carne intatta. La costola gli fa un baffo, ma espande che è un piacere.

Volete fare i fini ? Volete il calibro piccolo ?
Io è da un pezzo che vado al capriolo con una Sabatti in 6 PPC : Nosler partition 85 grs. davanti a 27 grs. di Norma 201. Il caprioolo che ha fatto tanta strada, ha fatto ben 3 (Tre) metri.
Va bene anche fino a 300 mt. se non c'è troppo vento (e voi siete bravi tiratori, bisogna compensare).
Provare per credere. Non lo abbandonerete mai più ...

In bocca al lupo

da OLD_Hunter  07/07/2010 12.35

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

AH AHAHAHAH A AHAHAHHAHA.

da HAHAH A A AHAHAHAH AHAHUUUUUA AAHAH A H A AHAHA  27/06/2010 19.51

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

io al capriolo vado con il laser e il martello pneumatico

da turidduzzu  26/06/2010 16.40

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

240 weatherby.... perfetto!

da mark  25/06/2010 13.23

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Marco (e tutti quelli che vorranno dami un consiglio) mi accingo a cacciare in selezione il capriolo con una CZ 550 calibro 308. Ricarico ed ho a disposizione delle palle Sierra 150grs Game King SPBT e polvere Vihtavuori N140: che dosi posso usare per fare una buona cartuccia precisa letale e non troppo devastante? La palla Sierra è troppo morbida? Mi consigli un'altra palla o no?
Grazie e saluti

da Fabrizio  24/06/2010 23.21

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

entro solo oggi in questyo blog,leggendo il vecchio commento di Chicco gli ricordo che le occasioni per vedere un capriolo all'" aperto" durante la stagione venatoria sono due una quando si nutre l'altra, in estate,quando fà le"giostre".

da blaser  01/06/2010 8.35

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

solitamente mi piace cacciarlo con il cal .223, carabina Weatherby varmint con ottica 2,5-15x56i con bt della swarovski. ritengo sia un'attrezzatura da chirurgo per il capriolo. ho sempre mirato alle coronarie con esiti decisamente soddisfacenti. pochi anni fa conoscendo un cacciatore tedesco e parlando di ciò ho optato su suo consiglio di sparare poco dopo l'attaccatura della testa. questo per non danneggiare troppo la spoglia. in effetti aveva ragione. però cerco di fare tiri contenuti entro 250 metri. ho fatto in passato abbattimenti a 500 metri con un tikka t3 6,5x55 sempre con ottica swarovski 5-30x50i con reticolo br, ma ripeto il mio amore è il .223...... e naturalmente con distanze accorciate ed è pure questo il bello.
un saluto a tutti voi

da [email protected]  19/03/2010 2.34

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

io condivido in pieno le teorie sui calibrida lei espresse,io caccio il capriolo con un 22-250 e ricarico da solo le munizioni con norma 202 grammi 2,00e pallasoft point da 63 gr.credo di non aver mai tirato a distanze superiori a 120 metri,ma la decina di caprioli abbattuti con qeusta armanon anno mai fatto piu di due metri,per me è un calibro fantastico per questa caccia.

da mario ar.  22/01/2010 11.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

caro chicco sono entrato solo oggi in questo blog percio' chiedo permesso e innanzi tutto saluto tutti i cacciatori. sicuramente non ho mai visto la caccia al capriolo come la vedi tu ,ma prima di iniziare non mi sembrava certamente molto impegnativa e di soddisfazzione.ho 34 anni e a 18 ovviamente ho preso la licenza. da cinque anni ho iniziato anche la caccia al capriolo e ti posso assicurare che tanto fa schifo tirargli a mezzo chilometro con armi da tiratori scelti tanto e bello e di soddisfazzione vedere quello giusto a un chilometro e arrivargli a 100 metri o meno dopo averlo avvicinato per un 'ora su e giù per dei calanchi con il cuore in gola per poi alla fine di tutto metterselo in spella nello zaino e riportarlo alla macchina. parlo di caccia chicco... e di nient' altro. se fatte da un varo cacciatore tutte le caccie sono uniche. conta solo la passione.

da peppo reggio emilia  05/12/2009 21.17

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Egregio sig. Benecchi.
Condivido in pieno le sue considerazioni e mi complimento per la sua competenza.
Chi come lei è appassionato ed esperto in questo tipo di caccia dovrebbe cercare di propagare quei principi etici che devono essere alla base di questa attività.
La mia non è certo una critica. Vorrei che ci parlasse dell'uso delle palle in rame, dei tipi più indicati per questa caccia e dei motivi etici che le consigliano.
La ringrazio anticipatamente.

da Paolo PG.  26/11/2009 22.36

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

la caccia in est europa e' effettivamente diversa , si deve parlare di gestione del patrimonio venatorio sotto il profilo della produzione di carne sul territorio , i tiri sono generalmente non corti e spesso con vento i, i calibri giusti sono i 7mm , il 243 ,ottimo calibro lo vedo meglio in collina per tiri massimo 150 metri , agli amici che fanno tanto i soloni sulla lealta' dico che io non rinuncio a quella parte del mio carattere che definisco "ancestrale"in compenso , essendo amante della liberta' , per me chi non e' d'accordo con chi va a caccia , se ne puo' astenere liberamente, a me non da fastidio ,

da andrea  06/11/2009 18.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Ah...e la lealtà sarebbe tirargli a una posta quando è a dieci metri, con la lingua fuori inseguito dai cani, senza magari nemmeno capire bene cos'è?
O magari fermo in uno specchio d'acqua o appollaiato su un ramo? O quando frulla a cinque metri sotto la ferma del cane? Mi illumini sul suo personalissimo concetto di merito...
Forse pensa che tirare al volo a pallini sia più "difficile" che a palla e che lasci più possibilità all'animale...si faccia un giro in un poligono e ne riparliamo.
Se poi il problema è uccidere l'animale, a parte che forse ha sbagliato attività, ma mi dica, le pare meglio una forma di caccia che tende ad un abbattimento immediato e pulito od un'altra che in buona percentuale lascia andare via animali feriti (e questo accade sia con un cinghiale in corsa che con una brigata di starne o una nidiata di galli...).
E' più "meritorio" e "leale" mentre l'animale sta mangiando o mentre si sente braccato e magari ha già qualche pallino addosso?
Mi dica lei...

da Enrico Garelli  15/10/2009 15.10

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Spett. Sig. Benecchi
Scrivo a Lei ed ad Tutti gli appassionati di Tiro di Selezione.
Io sono un Cacciatore, ma non riesco a comprendere come si possa uccidere un animale a 150, 200 o 300 metri magari mentre sta mangiando.
Spesso ho provato a confrontarmi con dei selecontrollori ma continuo a ritenere questa pratica lontana dall' essere associata alla caccia, la quale a mio modesto avviso, dovrebbe essere sintesi di lealtà e meritocrazia.
Mi chiedo che lealtà, che merito c' è nello sparare ad un animale a tradimento?

da Chicco  02/10/2009 13.46

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

bell'articolo... vuoi dire che ho fatto male a vendere il mio sako in 243....
ma volevo provare i nuovi short magnum...
speriamo bene!

da fabri  17/09/2009 22.37

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

i miei più sinceri complimenti per competenza e stima al sig. marco benecchi

da topolino  16/08/2009 8.28

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

noi cacciatori dovremmo anche dimostrare la maturità di non rispondere alle provocazioni quali esse siano

da remo  07/08/2009 8.47

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Commento censurato. REDAZIONE BIGHUNTER MAGAZINE. Se questo è l'unico modo che Lei conosce per manifestare il suo dissenso si trovi altri spazi, noi siamo stanchi della sua volgarità. Lei non è più Ospite gradito!

da caprioletto  01/08/2009 6.07

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Caprioletto, io ho anche la tua mamma nel piano di abbattimento, dopo il giretto che hai fatto da Pinco,venitemi trovare se Lui vi avesse lasciato in salute.

Salve Marco, puntuale e preciso...c'è anche chi fa tesoro dei tuoi consigli!

da alessio bitossi  28/07/2009 16.19

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

Cparioletto perche non vieni a fare un giro nella mia zona il primo di agosto.Nel mio piano ci ho proprio un maschietto giovane...... va bene anche se.....!!!!!!!

da pinco  28/07/2009 7.05

Re: Carabine e calibri per la caccia al folletto rosso: IL CAPRIOLO

COMMENTO CENSURATO PER VOLGARITA'.

da caprioletto  28/07/2009 7.03
Cerca nel Blog
Lista dei Blog