Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<ottobre 2020>
lunmarmergiovensabdom
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678
Mensile
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set1


01/09/2020 

Arcicaccia Piemonte lettera apertaQuando, qualche giorno fa, “Big Hunter” ha annunciato la candidatura di un “ex, fu Presidente dell’ARCI Caccia” alle Elezioni Regionali qualche ex iscritto eccellente dell’ARCI Caccia Toscana, si è lasciato andare a “commenti” sui social cercando la polemica con noi. L’incoerenza è tutta sua.

Associatosi alla “miniclonazione” della FIdC Toscana in cui fa capolino anche l’ANUU, da anni, ormai, promette la casa comune, un’Associazione unica che però non si trova mai.  Anni e anni a vivere come “promessi sposi”.


Dai Social, rileviamo che gli “ex”, vecchi e nuovi, anche se si beccano come i capponi di Renzo, pronti per essere lessati, si ritrovano per diverse ragioni, più o meno consapevolmente, dalla stessa parte dello “schieramento” di destra, sognando scranni di sottogoverno.


Appiccicano etichette agli altri solo per occultare le proprie responsabilità, questi sedicenti interpreti della “lotta di classe”, quando, invece, hanno trovato famiglia in Associazioni con leader e dirigenti scelti tra autorevoli Sindaci della Lega del Nordest, speranzosi di un posto in lista alle europee (sedotti e abbandonati!), onorevoli dirigenti venatori presenti in Parlamento nelle file della destra.


Altro che inconsistenti polemiche con l’ARCI Caccia, sono loro che salgono e scendono altrui scale!!!!!! In questi anni, passati più a fare i mercanti di assicurazioni che a occuparsi di politica venatoria, hanno dimenticato l’emarginazione nella quale hanno relegato i cacciatori.


L’ARCI Caccia, forte delle pratiche democratiche, patrimonio del corpo sociale, che le danno gli anticorpi necessari per espellere quanti insinuano comportamenti estranei alla comunità dei cacciatori italiani, opera nel solco delle sue tradizioni, dei suoi valori, che rinnova ma non rinnega, forte delle radici popolari dei suoi fondatori. A tutti i livelli, condivide queste virtù, proprietà comune tra quanti, liberamente, scelgono questo valore aggiunto che la tessera porta con sé, per la rinascita della caccia sociale, oggi da troppi tradita.


Ma visto che al peggio non c’è mai fine, in questi giorni, specialmente in zona Livorno, assistiamo all’indegno spettacolo di commercianti “già…” agli sconti al tesseramento, occupati a svendere tessere organizzando vendite in saldo prima che inizi la stagione venatoria (occorre ricordare, però, che talvolta i saldi anticipati sono propedeutici alla liquidazione della propria mercanzia!).


Queste pratiche non ci appartengono, le rifiutiamo, preferendo convincere i cacciatori con una politica chiara e coerente incentrata sui temi della buona gestione.

E per realizzare questa gestione, occorre incentivare il coinvolgimento degli imprenditori agricoli nella produzione di selvaggina sul territorio e nel management degli ambienti. Coinvolgimento che non può ridursi alla consegna di qualche chilo di carne abbattuta dall’agricoltore/danneggiato. Questo un vero problema, possibile cavallo di troia verso la caccia privata, su cui troppe associazioni hanno applicato un silenzio connivente. La politica riconosca, come richiesto dall’Arci Caccia, il ruolo delle squadre, prima di fare guai di cui potremo vedere gli effetti tra pochi giorni.


Coerentemente, il ruolo e la posizione dei nostri rappresentanti negli Atc è sempre stato limpida e lineare, a difesa della caccia sociale e della buona gestione.


Lo scimmiottare la malapolitica (quell’antipolitica che, guarda caso, è cresciuta in modo contestuale e direttamente proporzionale al sentimento anticaccia) che regala tessere, posti in lista e scontri di potere non ci appartiene: l’ARCI Caccia espelle i portatori di interessi contrari a quelli dei cacciatori; si confronta sulla credibilità e la realizzabilità delle proposte e dei candidati.


L’ARCI Caccia offre, prima di tutto (cosa in disuso), l’opportunità di essere protagonisti, non utenti “succubi” di scelte altrui. Si decide nei Congressi (il prossimo nel 2021). Siamo nell’ARCI, nelle Case del Popolo, per convincimenti, ideali e comuni regole democratiche.

Iscriversi é far valere le proprie ragioni dentro l’Associazione e nella Società, grazie alla democrazia di “una testa un voto”, non ovunque è possibile.


Alle sirene che provano ad “incantare” i naviganti di un mondo venatorio oggi in difficoltà nel capire il presente, promettendo un passato che non c’è più per far naufragare la “caccia” sociale, popolare e ricondurla a cosa per pochi “facoltosi” eletti, noi rispondiamo NO! Umilmente, a chi ci chiede chi siamo, rispondiamo: “nessuno”, consapevoli di essere forza determinante, insostituibile, per portare la caccia, quella buona, nel futuro.


Lavoriamo, quindi, per unire intenti e volontà del mondo agricolo, dei cacciatori, dell’associazionismo riconosciuto e del mondo scientifico; per unire quanti operano in Toscana per la caccia e la gestione faunistica sostenibili; ovviamente astenersi perditempo.
 
 
ArciCaccia Toscana

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


108.162.219.216
Aggiungi un commento  Annulla 

3 commenti finora...

Re: Arci Caccia Toscana: gli "ex" e i tre capponi di manzoniana memoria

mettetevi in testa che il putridume rosso sta x scomparire.

da carlo 48  02/09/2020

Re: Arci Caccia Toscana: gli "ex" e i tre capponi di manzoniana memoria

Il sig.Carli ha fatto una disamina impeccabile.
Una figura da clown del peggior circo in giro,con Sorrentino e chi da dietro le quinte lo spingeva per far rotolare ARCICACCIA TOSCANA nel nulla.
Riusciti nell'intento e spariti dalle scene i due attori di allora contro noi ARCICACCIA tOSCANA,vi è rimasto tra le mani il Nulla. Ed da allora siete andati a fare comunella con ANLC....
La vostra fine ...anzi la fine di entrambi
Agli occhi imparziali del del cacciatore

da Ex Arcicaccia  02/09/2020

Re: Arci Caccia Toscana: gli "ex" e i tre capponi di manzoniana memoria

Arcicaccia, spiegaci te con quale ragione ideale fai comunella con Liberacaccia, che quanto a leghisti e ex-fascisti (almeno tenendo conto di quello che dicono) sono piuttosto messi bene. Poi c'è la fede politica. Essendo duri e puri di sinistra, dovreste avere un accesso privilegiato alla giunta e all'assessorato regionale. Come mai, se come dite avete implorato l'assessore Remaschi di non farlo, giunta e assessore non vi hanno dato retta? Sono diventati fascisti anche loro? Io credo che sarebbe l'ora di lasciar perdere codeste cavolate ideologiche (le vostre): dopo la figuretta che avete fatto con Sorrentino (non per averlo spodestato, ma per averlo a suo tempo eletto presidente, data la sua incrollabile fede nel vostro disegno eco-socio-venatorio) non vi fila più nessuno. neanche quelli a cui pretendereste di dare las linea o quantomeno di fare riferimento. Ma è storia antica, ormai. E' la pagnotta che conta, ormai siete poco più che una confraternita di vecchi rifugiati, reduci acciaccati, a riscaldarsi intorno a un bussolotto di acetilene.

da Carli N.  01/09/2020
Cerca nel Blog
Lista dei Blog