Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<giugno 2019>
lunmarmergiovensabdom
272829303112
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567
Mensile
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
giu7


07/06/2019 9.59 

 
Sinceramente non saprei dire se il fucile monocanna rigato comunemente detto kipplauf,sia stato concepito per i cacciatori tradizionalisti mitteleuropei cultori del colpo solo, oppure per chi ha una certa propensione ad usare armi molto leggere, compatte, maneggevoli ed anche raffinate nell’esecuzione. Sta di fatto che il kipplauf effettivamente piace molto sia a chi l’ha acquistato per appagare la sua passione collezionistica, sia all’esperto cacciatore che invece intende usarlo per tutte le sue eccellenti caratteristiche, compresa quella di poter essere portato smontato nello zaino. Detto ciò è innegabile che il monocanna rigato sia l’arma ideale del cacciatore solitario che parte da casa all’alba per raggiungere i luoghi di pastura degli ungulati in alta quota e che confida in quell’unico, preciso colpo per risolvere ogni situazione. Se l’Express ispira potenza e sicurezza e il combinato è sinonimo di versatilità, il Kipplauf è senza dubbio la massima espressione dell’efficienza, della semplicità, della raffinatezza e dello stile. Per questo è un’arma destinata ad una ristretta cerchia di cacciatori perché, anche se in molti possiedono un kipplauf, ben pochi sono in grado di usarlo correttamente a caccia. Come pochi sono quegli artigiani (che io definirei meglio artisti), capaci di costruirloancora secondo l’antica tradizione armigera mitteleuropea.

Uno di questi è Pierino Zanardini, il titolare della MAPIZ, la piccola azienda Valtrompina divenuta famosissima in tutto il mondo per la pregevole fattura delle sue armi, in particolare dei potenti express camerati in grossi calibri Nitro. Ma costruire anche pregevolissimi kipplauf è sempre stata una delle tante passioni del buon Pierino, non a caso la sua preparazione “armaiola” inizia proprio da Ferlach, la patria di questo genere d’armi. Il Prinz 401 viene ancora oggi definito come uno dei monocanna rigati più belli e meglio costruiti in assoluto, uno di quelli che rispecchiano alla perfezione tutti i dettami imposti dai grandi maestri austriaci e tedeschi. Il Kipplauf è un fucile basculante che non assomiglia né ad una comune doppietta né ad un semplice sovrapposto, quindi, per poterlo costruire sia artigianalmente sia industrialmente, si devono creare bascule e batterie specifiche e non derivate da altri modelli. Devono essere estremamente ben fatte e con materiali sceltissimi, in grado di sopportare le elevate pressioni sviluppate dalle munizioni metalliche.

Zanardini ha costruito in passato e costruisce tuttora kipplauf con batteria tipo Holland&Holland, Anson &Deeley, triplice Greener ed anche Kertsen a cane esterno, come altri che offrono la possibilità di armare e disarmare il percussore manualmente, sempre secondo richiesta del cliente. Insomma, la costruzione di un monocanna rigato non ammette né scorciatoie, né compromessi, specialmente nelle precisissime, lunghe lavorazioni.
 
 

LA MECCANICA. Tutte le fasi lavorative necessarie per costruire un Prinz sono state eseguite in modo tradizionale e la finitura finale è sempre di altissimo livello, come si può dedurre dalla precisione degli accoppiamenti con tolleranze in micron. Il materiale scelto per la bascula del Prinz è un blocco di acciaio speciale ad altissima resistenza, lo stesso che la MAPIZ usa da sempre anche per la fabbricazione delle bascule degli express. La chiusura è la classica Anson, abbinata alla triplice Kertsen, d’obbligo su armi simili anche di produzione austriaca e tedesca. II monoblocco è stato sgrossato alla fresatricee rifinitoalla rettifica tangenziale, ma l’ultima parola l’ha sempre l’abile tocco manuale dell’artigiano. Le chiusure, lavorando su tre punti distinti, consentono il recupero totale di eventuali giochi, ma sono costose per l’alto numero di ore manuali che richiedono. Nonostante la bontà dell’acciaio e quindi il relativo peso specifico, il peso totale dell’arma è volutamente molto contenuto, sia per aiutare il cacciatore di montagna che ben conosce l'importanza del contenimento dei pesi, sia per mantenere intatta la filosofia dell’arma, definita, a ragione, la più leggera in assoluto. L’estrattore è sempre manuale, sia quando si usano calibri rimmed con collarino, sia quando è stato dotato di un nottolino con molla retrattile per accogliere munizioni rimless da carabina. Come tutti i kipplauf di ultima generazione, anche i nuovi Prinz 401 o Kaiser possono essere richiesti con l'armamento del sistema di sparo azionabile con una slitta posta sul codolo della bascula. La chiavetta di apertura è posta nella posizione canonica, sulla sommità della bascula.
 
 


 
LO SCATTO. Il modello provato è dotato di scatto a doppio grilletto tipo Schneller con possibilità di regolazione. Infatti, agendo su un’apposita vite è possibile variare lo sforzo di trazione tra i 250 e i 1.000 grammi. Il grilletto è protetto da un ponticello sottile, ma sufficientemente ampio da consentire il tiro anche con mani leggermente guantate. E’ comunque possibile avere lo scatto singolo con stecher “alla francese” o diretto regolabile.

LA CANNA. Inserita in un monoblocco, è in acciaio speciale al cromo molibdeno rotomartellata a freddo di produzione Lother Walter, ma Pierino può fornire su richiesta anche canne in acciaio special  Boeler Rasant o Antinit. E’ presente una semibindella che supporta la tacca di mira e dove solitamente viene saldato l’attacco per l'ottica con incastro a piede di porco. Gli organi di mira meccanici sono di buona qualità, con un mirino a perla montato su una solida rampa, mentre la tacca di mira è a foglietta fissa tarata a cento metri.

IL CALCIO. Il calcio è in noce europeo di ottima qualità accuratamente finito a mano con True oil. La linea è quella classica con poggiaguancia alla bavarese o a fogli di libro aperti. Personalmente avremmo preferito che ci fosse una leggera curvatura a dorso di cinghiale. Poco appariscente anche il rilievo del Montecarlo, indispensabile per facilitare l’allineamento tra l’occhio ed il cannocchiale. L'unione della croce all'astina è stata trattata con perfezione maniacale. L’asta, snella fino all’inverosimile, presenta un bel becco d’oca, come tradizione vuole. Purtroppo credo che uno dei difetti di queste splendide armi sia proprio l’eccessiva “snellezza” dell’astina che non aiuta di certo nel tiro con appoggio a lunga distanza. La superficie di contatto tra metallo e legno è appunto ridottissima, ma l’asta risulta comunque ben impugnabile, anche grazie alla zigrinatura piena tipo scozzese realizzata a mano. Lo stesso vale per l'impugnatura a pistola, che consente un’ottima presa. II calciolo, dallo spessore contenuto e in gomma di colore rosso scuro, svolge bene il compito di smorzatore di rinculo, specialmente quando si usano calibri potenti.
 
 

FINITURE PARTICOLARI. In funzione alle sue caratteristiche costruttive e agli acciai impiegati un Prinz “BASE” costa meno di quel che vale. Ma quello che contraddistingue un prodotto artigianale da uno industriale è che il cliente può richiederlo praticamente come vuole. Non c’è limite nelle incisioni come nelle accuratizzazioni. Le incisioni che decorano la bascula sono semplici e standardizzate per la versione base, ma possono essere modificate su richiesta per le versioni più raffinate. In teoria Pierino Zanardini sarebbe in grado di costruire un kipplauf Prinz un calibro 30-378 Weatherby Magnum e impreziosirlo con delle incisioni degne di una pregevolissima doppietta fine calibro 12 H & H.

Originariamente splendidi Kipplauf sapevano costruirli soltanto in Germania ed in Austria, oggi possiamo affermare che, se vogliamo, anche noi italiani sappiamo come darci da fare. Il Kipplauf MAPIZ Prinz è un’arma destinata alla caccia in montagna a caprioli, camosci ed anche a stambecchi e cervi, ma non sfigurerebbe neanche in mano ad un Selecontrollore dell’Appennino. L’esemplare provato, di proprietà dell’Autore è in calibro 7 x 65 R, un vero e proprio “tuttofare” per le grandi cacce europee, che deve la sua nascita al genio creativo del grande Wilhelm Brenneke, famosissimo armaiolo di Berlino, padre tra l’altro dell’omonima palla per fucili a canna liscia.

Brenneke progettò il 7 x 65 R insieme al 7 x 64 verso il 1917, con l’intento di soddisfare tutti quei cacciatori che, interessati alle caratteristiche della nuova 7 mm in versione da carabina, volevano utilizzarla anche in un’arma basculante. Un’usanza tutta tedesca, ancora molto attuale, è quella di creare nuovi calibri sempre nelle due versioni. A distanza di quasi un secolo di vita, è tuttora una munizione di concezione moderna e di sicuro affidamento. Le sue doti principali sono: notevole potenza, precisione più che buona, traiettoria sufficientemente tesa e una versatilità insuperabile. Il 7 x 65 R caricato con palle di peso variante dai 120 ai 140 grani e tarato a 200 metri, ha un calo a trecento metri di appena 200-250 millimetri. Purtroppo la cartuccia fu concepita per essere impiegata su tutta la grossa selvaggina europea a media distanza e di conseguenza le armi che la cameravano(e che tuttora la camerano) avevano un passo di rigatura piuttosto veloce (Twist intorno ai 220 mm), idoneo a stabilizzare al meglio palle lunghe e pesanti, mentre impiegando proiettili più leggeri e moderni aumenterebbero notevolmente le prestazioni sia in radenza sia in effetti terminali.

Personalmente ho avuto l’occasione di provare il 7 x 65 R in diverse armi, come kipplauf appunto, ma anche in combinati ed express, riscontrando una notevole precisione, a patto di impiegare palle di peso non inferiore ai 150 grani (9,7 grammi) e in configurazione Boat Tail. A differenza di molti calibri d’origine tedesca, il 7 x 65 Rimmed è stato prodotto e distribuito con una certa costanza ed oggi è offerto in numerosi caricamenti. Per poter utilizzare al meglio un’arma in questo calibro, come poi andrebbe fatto per ogni cartuccia destinata alla caccia, dovremmo sempre fare una scelta oculata sia del peso sia del tipo di palla da usare a secondo del selvatico cacciato. Con le palle da 120-125 grani, e per chi ha voglia di sacrificare qualche centimetro di traiettoria anche quelle da 140 grani, è un’ottima scelta per la caccia in montagna a caprioli e camosci. Le 150-160 grani vanno benissimo per animali come mufloni, daini, cinghiali e cervi, mentre le 175 grani, poco deviabili dalla verzura, trovano il loro campo d’utilizzo nelle battute al cinghiale e nelle Monterias, dove può presentarsi l’occasione di sparare ad animali forti e in movimento e spesso coperti anche da fitta vegetazione.

CONCLUSIONI. Chi vuole farsi veramente un grande regalo o magari vuole “investire nell’acciaio”, può tranquillamente rivolgersi a Pierino Zanardini che ancora sa trasformare un pezzo di legno e di metallo in un gioiello spesso unico.


Marco Benecchi


 


SCHEDA TECNICA DELL’ARMA



COSTRUTTORE: MAPIZ Pierino Zanardini
Gardone VT (BS)

TIPO ARMA: Fucile Monocolpo rigato comunemente detto Kipplauf

MODELLO: Prinz401 EL

BATTERIE: sistema Anson &Deeley con triplice Kertsen; bascula rinforzata a “pipa”con finitura vecchio argento e pregevole incisione a “inglesina”.

IMPIEGO PRATICO: Arma specifica e di gran classe per la caccia di selezione e di montagna.

CALIBRI: A richiesta: dal 22Hornet al 10,3 x 60 svizzero (l’esemplare provato è in cal. 7 x 65 R)

ESTRATTORE: Manuale

SCATTO: Doppio con Schneller regolabile. Trazione compresa tra i 250 e i 1.000 grammi.

CANNE: La MAPIZ usa esclusivamente canne di produzione europea Boeler Rasant e Antinit oppure Lothar Walther. Possono essere richieste di qualsiasi lunghezza compresa tra i 450 mm e i 650 millimetri. Tutte realizzate mediante rotomartellatura a freddo. E’ possibile richiedere anche il freno di bocca e/o canne con profilo ottagonale.

CONGEGNI DI PUNTAMENTO: Mirino classico con perla in ottone e tacca di mira fissa montata su mezza bindella. L’arma è predisposta solo per il montaggio degli attacchi per l’ottica di tipo a piede di porco saldati direttamente sulla bindella.

CALCIO ED ASTA: Il calcio è a pistola con poggia guancia tipo bavarese, in noce europeo di ottima qualità rifinito a True Oil. Calciolo in pregevole gomma rossa. L’astina è molto esile, come si conviene al tipo di arma, con sgancio ad Auget. Il zigrino è tipo scozzese a passo fine eseguito a mano.

FINITURE: La bascula può essere richiesta con diversi gradi di finitura e/o personalizzazioni. La brunitura delle canne è lucida ed i legni sono sempre finiti ad olio e zigrinati completamente a mano.

PESO: Circa 2.500 grammi.

LUNGHEZZA: 1.030 mm, con canne da 600 mm.

MATERIALI: Bascula in acciaio speciale realizzata interamente dal pieno. Canna e sistema di chiusura in acciai speciali particolarmente trattati

ACCESSORI: Valigetta ed altri accessori a richiesta
 
 


Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


108.162.241.34
Aggiungi un commento  Annulla 

38 commenti finora...

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

e chi se ne frega!! ahahah

da ahahah  20/06/2019 15.38

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ride ben chi ride ultimo. Stamani maschio adulto abbattuto a 500 metri da casa..::

da Ih ih ih ih  20/06/2019 14.12

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ride ben chi ride ultimo. Stamani maschio adulto abbattuto a 500 metri da casa..::

da Ih ih ih ih  20/06/2019 14.11

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

tu sei già un malato mentale e non arriverai tanto lontano con l'invidia che tieni! ahahah

da ah ah ah  20/06/2019 14.05

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Sbagli l’invidia con la commiserazione. Io invidio chi arriva a 100 anni senza andare in ospedale.

da X il cornuto che ride sempre ah ah ah ah  19/06/2019 20.29

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Pietro, se tu hai la fortuna di avere due figli molto promettenti tienili cari..
Io parlo da, diciamo..
Professionista!
Io vivo di caccia armi e tiro quindi
PURTROPPO ne vedo di tutti i colori
Figurati che nel mio kit x tarare ho il disinfettante e i cerotti...
Il problema è davvero MOLTO serio

Sia per quanto riguarda la caccia a FERMO sia per quanto riguarda il tiro in battuta!
L'ho detto numerose volte, ma devo ripetermi...
Una volta ho accompagnato un...
Amico
In Ungheria in inverno,
49 colpi x fare 8 caprioli e TRE
DICO TRE,
Volte con il sopraciglio rotto dall'ottica...

Fidati,
Non sono tutti dei fenomeni...
Neanche a fermo,
Per il sempilice fatto che
SPARANO MOLTO POCO e soprattutto, non vogliono seguire i consigli degli altri..
Tutto qua..
Saluta i ragazzi da parte mia....

MB

da Marco B x Pietro  19/06/2019 18.46

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

e' arrivato l'invidioso che rosica ah ah ah … bravo Pietro cosi si fa!

da ah ah ah  19/06/2019 15.36

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Mamma mia in questo blog c’è sempre il solito demente che scrive stronzate e crede di essere un fenomeno. Ci racconta di aver ammazzato 86 caprioli (non 85 o 90...) in una settimana di caccia all’estero facendo sparare due infanti per dimostrare che lui è un fenomeno credendo di fare rabbia a qualcuno. Ma vattelapijarndercul!!!

da Pietro Micca  19/06/2019 14.04

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

un buon cacciatore sa come sparare, ad un bambino gli metti un arma in mano gli spieghi dove deve mettere la croce sul bersaglio e poi lo lasci sparare ! nel 99% dei casi e nel bersaglio ! ! Non vivo su Marte e da noi ogni sele-controllore sa sparare BENE, se i tuoi non prendono un cartello a 100 dovrebbero ritiragli anche la licenza di caccia NON SONO IDONEI per questa passione. Marco, ho due figli due maschi 10 e 12 anni in Ungheria lo scorso abbiamo abbattuto 86 caprioli in una settimana di caccia ... 10 padelle ! il più piccolo con la 257 ha fatto il suo primo a 350 metri ! Stesso periodo , stesso posto , caccia alle Oche , I miei due figli hanno fatto fatica a buttarne giù 4 con decine e decine di curate sugli stampi e oltre 100 colpi a testa!! Mi chiedo se erano beccaccini, alzavole, tordi o tortore cosa sarebbe successo !!! Quindi, fatti due conti e rassegnati il tiro da fermo è FACILE , difficile è inseguire il selvatico, capire il momento giusto per sparare, la fatica fisica in montagna, il recupero, tutte cose che fanno la differenza e la qualità del cacciatore da fermo. A parte questo, nessuno mette in dubbio le tue capacità ma occorre fare chiarezza e dare a Cesare quello che è giuso

da Pietro  19/06/2019 13.55

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R


INNESCHI CCI 250 MAGNUM
62 GRANI DI POLVERE VITH n° 160
PALLE SIERRA SPT DA 140 GRANI

LUNGHEZZA FINITA 81,5 mm

..In 7 remington magnum,la prima volta
ne ho caricate 10 per un amico ...da provare .

da massi  19/06/2019 13.36

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Grazie

da Andrea  19/06/2019 12.57

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Eccomi Andrea,
Passiamo alle cose serie..
Il calibro 7 mm RM con palla Nosler Partition da 160 grani è forse la mia combinazione preferita per TUTTE le cacce europee ALCE incluso,
Io la carico così
Bossoli Winchester o Federal inneschi CCI 250 Magnum
Polvere VHT N 160 62,5 grani
OAL lunghezza totale della munizione finita 83,5 mm
Occhio a non usare questa dose con bossoli "europei" che sono meno capienti e quindi che generano pressioni più alte!

Raggiungila per gradi partendo da 60 grani tondi
Io uso una Remington 700 BDL

Saluti
Marco

da Marco B x Andrea  19/06/2019 12.39

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

""""""""""""""""""""""""""manico ?? per sparare a fermo? non esageriamo!!"""""""""""""""""

Dovresti farmi sapere dove poterci incontrare presso un POLIGONO di tua scelta..
Io risiedo nell'Alto Lazio, ma ti raggiungerei volentieri, per poter sparacchiare un poco insieme...

A FERMO OVVIAMENTE,
Contro bersagli cartacei, poi eventualmente anche "pelosi"

Tu hai detto:
manico ?? per sparare a fermo? non esageriamo!!!

una cosa per me INVEROSIMILE
E te ne spiego il motivo...

Io vado al poligono con.. chiamiamolo Mario Rossi, un nome di fantasia
che magari ha anche una bellissima carabina da 10.000 euro preparata di chi più ti aggrada..

IO

la taro a 100 mt con tre colpi (di solito sono quelli che occorrono, a volte anche due a volte magari quattro!)
Se l'amico ha tempo (io purtroppo quasi mai!) e munizioni da sprecare, mi posso divertire a ricamare un paio di belle rosate, poi lo sai cosa accade?
Che porgo la carabina al legittimo proprietario e gli consiglio di tirarci qualche colpo per prendere confidenza con l'arma, per allenarsi, per sondare lo scatto, etc..

La vuoi sapere una cosa?
su 5 cacciatori - tiratori che "accompagno al poligono!" spesso due non prendono neanche il bersaglio...

Con un arma PERFETTAMENTE TARATA
C'è chi si ferisce le sopraciglia con l'oculare dell'ottica, qualcuno si taglia anche il dito con il ponticello dell'arma, chi non sa neanche come e dove poggiare calcio e astina e... a volte succede anche di peggio a

e TU

MI VIENI A DIRE:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

anche un bambino con un arma preparata può fare le stesse cose di un cacciatore esperto.

CERTO,
Forse dove vivi tu,
O su Marte, non so....
Ma io ho ancora MOLTE difficoltà a trovare CHI SA TENERE CORRETTAMENTE IN MANO una carabina, visto che ora sono TUTTI diventati appassionati selecontrollori
E TU continui ancora a dire.............................


con un arma preparata può fare le stesse cose di un cacciatore esperto

Per me un buon tiratore va a segno anche con una normalissima CARABINA DI SERIE..
Con 4 lire di accuratizzazioni casalinghe, senza scomodare qualche nome illustre!!!!



Mi sono lascialo la meglio per ultima...

Riguardo il Baikal non è male come prestazioni ...

Infatti non è niente male come prestazioni, fa praticamente cag.
Pardon, PENA!!!
Ha uno scatto che non sai mai se l'arma è pronta per lo sparo oppure è in sicura e tu dici

Riguardo il Baikal non è male come prestazioni

Se sei MOLTO BRAVO, (perdonami la falsa modestia, forse lo sarai anche tu, e molto più di me) riesci a spararci bene ma devi impegnarti davvero moltissimo..
Ecco, il classico MANICO...
Che evidentemente io e te Pietro non consideriamo allo stesso modo..
Saluti
MB


da Marco BENECCHI x Pietro  19/06/2019 12.30

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ciao Marco, mi daresti i dati di una ricarica per il 7 Rm, palla Partition da 160 grani, bossolo, polvere, innesco ecc., con eventualmente la velocità iniziale.
Grazie
Sempre con meritata stima.
Andrea

da Andrea  19/06/2019 11.23

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ho già detto che uso molto spesso i miei due K95; non so se posso essere definito "arrivato", ma garantisco di non essere masochista. Dunque - per l'ennesima volta - dato che ho una mezza dozzina di bolt action perché mai dovrei usarli se ne avessi riscontrato una minore efficacia? E non parlo di riserve, parlo di caccia nelle più diverse condizioni (perfino in Mongolia a caprioli siberiani!). Allora la morale è sempre la stessa: ognuno può fare come più gli aggrada; cercando di non criticare chi ha gusti (e usanze) diverse

da Filippo 53  19/06/2019 10.50

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

manico ?? per sparare a fermo? non esageriamo!!! anche un bambino con un arma preparata può fare le stesse cose di un cacciatore esperto. Riguardo il Baikal non è male come prestazioni ma è brutto che non si guarda! se uno fa la scelta del kif - solitamente - lo fa per avere un arma elegante ( meglio stuzen) di pregio e marca ! anche io ho Blaser K95 - STUZEN bellissimo ma lo uso solo per fare scena al capriolo in qualche riserva da "ricchi" dove non sanno neppure cosa sia la caccia ma queste sono armi per gente cosi , inutili !

da Pietro  19/06/2019 9.57

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Io

Vivi e Lascia vivere


Me lo tatuerei sul petto, se non fosse che sono peloso come un orso...

Parole sante le tue!

Ma la critica.... soprattutto "anonima" è sempre in agguato

M

da Marco B x Vivi e Lascia vivere  18/06/2019 18.00

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Mi sembra che abbiamo detto più o meno la stessa cosa....

Per sparare BENE,
PRIMA DI TUTTO, anche dell'accuratezza dell'arma ci vuole..
il MANICO..
Mi sembrava di esse stato ben chiaro,
Se vuoi ti posso invitare al poligono quando andrò a tarate un BAIKAL calibro 308 W da 300 euro e ...
Se quel giorno ho voglia di "impegnarmi" e di non "incavolarmi" col suo scatto OSCENO
Vuoi vedere come metto 4 colpi in 2 euro a 100 mt?
O forse anche in meno?
Scommettiamo?

Riporto ciò che ho precedentemente scritto......


Ma posso garantirti che Trascorro MOLTO più tempo di quello che vorrei .....al poligono!!
E POSSO GIURARTI
Anche davanti a un giudice, che molti Kipplauf sparano MEGLIO di tante carabine ad otturatore..
Però.............................DEVI SAPERCI SPARARE,

Sono ARMI molto specialistiche!!!
Non sono armi PER TUTTI!



Meglio non avrei potuto esprimermi...

Conosco Almeno una decina di cacciatori di montagna che "vanno a segno" 9 volte su 10 con dei Kip, Blaser, Merkel K1 ed anche VIMA oltre i 350 - 400 metri...
Indovina un po?
In calibri come il 7 mm RM, il 300 WM e addirittura uno anche in cal. 300 Weatherby..
Ma tutti dotati di BIPEDE!!!
E poi è gente che spara davvero molto e molto bene!

Comunque Pietro,
Hai scritto una gran cosa:

Il kif è per gente che ama il bello, la leggerezza, la praticità , cacciatori "arrivati" con grande esperienza ! non lo puoi mettere in mano a chiunque!!!


C'è gente che lo compera senza neanche rendersi conto dei suoi pregi e dei suoi difetti!!!

Ma come dice il proverbio?
Il mondo è bello perché è vario

O Avariato, come diceva un amico?

M

da Marco B x Pietro  18/06/2019 17.58

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Io penso che ognuno debba essere libero di fare quello che ritiene meglio. Qua nel mio distretto in due cacciano con l’ARCO.

da Vivi e lascia vivere  18/06/2019 10.52

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Io penso che ognuno debba essere libero di fare quello che ritiene meglio. Qua nel mio distretto in due cacciano con l’ARCO.

da Vivi e lascia vivere  18/06/2019 10.52

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

passi che le armi italiane siano ottime , passi che siamo i migliori al Mondo, passi che tu te ne intendi, ma che un kif spari meglio di bolt lo devo ancora vedere NATURALEMENTE a parità di preparazione !!non mi puoi fare il paragone con un kif di Ermes e una bolt dell'armiere sotto casa e dire che va meglio. Il kif è per gente che ama il bello, la leggerezza, la praticità , cacciatori "arrivati" con grande esperienza ! non lo puoi mettere in mano a chiunque!!! Io seguo SKY dove un giornalista cacciatore abbina caccia a cucina ed usa un kif è un padellaro di prima riga! ma la colpa non è sua ma dell'arma che usa che non sa neppure imbracciare e insiste! la pubblicità!!! che forza!!

da Pietro  18/06/2019 8.04

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Pio,
Credo che tu sia un po' ...
Troppo prevenuto..

Sia per quanto riguarda l'Arte Armigera Italiana, sia per quanto riguarda la tipologia dell'arma in oggetto,

Vediamo di fare un po' di chiarezza.

CON EDUCAZIONE!

PRIMO, gli Italiani CREDIMI non sono secondi a nessuno.
Ripeto a
NESSUNO
Sia come musicisti, attori, artisti, poeti, scrittori, registi, scultori, scienziati, stilisti
COSTRUTTORI DI MACCHINE di pregio

sia come costruttori di ARMI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ma,
Perché c'è sempre il MA,
I NOSTRI prodotti di pregio devi pagarli PIU' del GIUSTO
Si, perché le nostre maestranze sono SUPERIORI alle altre..

Prendiamo ad esempio i campi da tiro di tutto il mondo
non mi risulta che le marche tedesche o austriache facciano faville

Credo che un certo.....PERAZZI, sia un pochino più diffuso...........
O sbaglio?

I "ricconi di Tutto il mondo" ancora cercano i FABBRI, i PIOTTI, i BOSIS, gli Abbiatico e Salvinelli, i Perugini & Visini e qualche altro fucile Inglese e Belga piuttosto che armi teutoniche!!!!

O sbaglio???
ZANARDINI è ancora oggi uno dei più rinomati costruttori di express del MONDO!!,
Ma di quelli dai 10 - 15.000 euro in su....
Quelli con le canne in demibloc che generano rosate di 6 colpi (3 canna DX tre la SX) calibro 470 in un pugno di una mano a 50 mt
che per costruirli ci vogliono tre anni!!!

Hai detto:

Poi questa che gli italiani armieri siano tra i migliori ah h a non si puo' sentire. E' triste a dirlo ma i tedeschi e gli austreiaci ci fanno un mazzo cosi' sia in precisione che in acciaio e in tutto .

Bhe, perdonami ma SECONDO ME (che vivo praticamente in mezzo alle armi!)

E' una delle più stupide e inesatte baggianate (avrei voluto dire altro..) che abbia mai sentito

Ora tieniti forte

HO VISTO CON I MIEI OCCHI
HAUPTHMANN a Gardone val Trompia a "ritirare" dei prefiniti costruiti dai nostri poveri artigiani!!!!

Come molti ALTRI artigiani più o meno noti che costruiscono armi per poi farci mettere sopra nomi più altosonanti
Lo sapevi che il BUON Pierino Zanardini ha costruito diversi Express per la RIGBY???
Oppure che la SABATTI costruiva (o forse costruisce ancora???) le canne x le carabine Blaser?
O non sai neanche questo??

Potremmo andare avanti all'infinito


Comunque, se a te piacciono (come a tutti noi, d'altronde!) i costruttori tedeschi e austriaci, ok, usali pure..
Non vedo dove sia il problema...

ma per dire...

Poi questa che gli italiani armieri siano tra i migliori ah h a non si puo' sentire. E' triste a dirlo ma i tedeschi e gli austreiaci ci fanno un mazzo cosi' sia in precisione che in acciaio e in tutto .

TROPPO CE NE VUOLE!!!!!!!!

Poi passiamo al discorso Kipplauf..

Non so cosa tu faccia per vivere,

io invece di mestiere faccio l'ARMAIOLO.
E un pochino.... il cacciatore!
Più o meno bravo non spetta a me dirlo, ho "Clienti - Amici" che frequentano il Blog e che potrebbero confermartelo o meno, non certo io,
Ma posso garantirti che Trascorro MOLTO più tempo di quello che vorrei .....al poligono!!
E POSSO GIURARTI
Anche davanti a un giudice, che molti Kipplauf sparano MEGLIO di tante carabine ad otturatore..
Però.............................DEVI SAPERCI SPARARE,

Sono ARMI molto specialistiche!!!
Non sono armi PER TUTTI!

Tu, per esserti espresso così, sicuramente devi averlo un Kipp.....


Che modello hai? In che calibro?

Facci sapere
Buona
M

da Marco B x Pio  17/06/2019 15.49

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Adopero spesso e volentieri i miei due K95 (6x62 e 7x65). Possiedo anche diverse bolt action e - per uso venatorio - onestamente non trovo grandi differenze. Sul piano estetico mi permetto di far osservare che nessun basculante ha trascorsi militari. È un'arma nata per la caccia. Ma queste sono considerazioni assai poco importanti a caccia. Se invece parliamo di cacce impegnative credo che dopo aver tirato il camoscio assegnato il fatto di poter smontare l'arma, riporla nello zaino e camminare avendo le mani libere sia (almeno per me, 66 anni non montanaro) un bel vantaggio

da Filippo 53  17/06/2019 6.38

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Antinit bisogna vedere che antinit e' non tutti gli acciai speciali antinit sono come si deve

da Pia pio  16/06/2019 17.32

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Poi questa che gli italiani armieri siano tra i migliori ah h a non si puo' sentire. E' triste a dirlo ma i tedeschi e gli austreiaci ci fanno un mazzo cosi' sia in precisione che in acciaio e in tutto .

da Pio  16/06/2019 15.32

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Sono armi che a caccia sarebbe meglio non usare imprecisi e non affidabili questi kip .Poi se uno vuole sfidare la sorte gli puo' anche andar benone .

da Pio  16/06/2019 15.30

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ma che cxx ci si fa' con questo monocolpo .Oramai gli animali specie ungulati ci sono a volonta' abbiamo binocoli ultrapotenti e cacciamo con ogni sorta di tecnologia avanzata compresi c gli schiavi che ci vanno a recuperare òa preda e vogliamo dimostrare che sappiamo cacciare col kippllauft?ah ah ridicule.

da Lillo  15/06/2019 19.56

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Ovviamente il Kip dell'articolo è..il mio..
Poi ho anche un bellissimo e precisissimo VIMA "fuoriserie"
Ed ho anche un Drilling Merkel e due combinati: un Bettinsoli e un Zanardini...
Ma .. a CACCIA.... praticamente non li uso mai,
preferendogli le carabine ad otturatore.
In gioventù però il Combinato l'ho usato MOLTO in Battuta, perché alternavo alla rigata anche le munizioni spezzate nella canna liscia.
Comunque il fascino dell'arma Basculante sia monocanna sia combinata mista è,
PER ME,
Innegabile.....

Saluti
M

da Marco B x TUTTI GLI AMICI DEL BLOG  15/06/2019 12.44

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Vivo e caccio sulle Alpi (retiche, per la precisione). Alcuni colleghi della mia riserva cacciano con il kipplauf, con marche da Bergara a Blaser.
Anche in Austria (qui a qualche km) il kipplauf è abbastanza diffuso.
Personalmente non ho speciale simpatia per il Kipplauf (e nessuna per gli altri basculanti) ma non mi sento di condannare chi lo usa abilmente.
Weidmannsheil!

da bansberia x Pio  15/06/2019 7.56

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Nono--- o nonno? Guarda caso che io vivo sulle Alpi e caccio sulle Alpi ( tu mi sa di no) e
nella nostra riserva nessuno lo usa , ma ance nella tre riserve confinanti ma neppure nella vicina Austria ma ma tu hai mai cacciato da noi? lo hai mai usato? da come scrivi mi sembra di no !

da Pio  15/06/2019 7.40

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

È uscito fuori Pio che da lezioni a chi, sulle Alpi, usa questo tipo di armi da sempre. Gli ultimi arrivati danno sempre fiato alla bocca e fanno capire a tutti la loro incapacit

da Nono  13/06/2019 7.44

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

È uscito fuori Pio che da lezioni a chi, sulle Alpi, usa questo tipo di armi da sempre. Gli ultimi arrivati danno sempre fiato alla bocca e fanno capire a tutti la loro incapacit

da Nono  13/06/2019 7.43

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

armi inutili che sparano molto male a parte qualche eccezione.. poche

da Pio  12/06/2019 13.21

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Sono due armi COMPLETAMENTE DIVERSE
Il Prinz è un bellissimo fucile anche perché può essere "Personalizzato" secondo richiesta.
Il Fucsh è invece un buon attrezzo da lavoro,
Pieghevole, molto pratico durante il trasporto, un po meno sul terreno di caccia!,
quando lo avevo io, mi ci sono trovato sempre male con quel sistema di apertura che, se non stavi attento, ti facevi anche male alle mani...
M

da Marco B x Luparo  08/06/2019 13.07

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Veramente un bel fucile, molto più bello del Fuchs.

da Luparo  07/06/2019 17.45

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

A "Partire da" 2500 e in su......

Il buon Pierino ormai è in pensione e si dedica (per pochissimi amici!) solo alle riparazioni - restaurazioni,

Ma mi risulta che in casa abbia ancora tre - quattro Prinz da vendere...
In calibro 6 x 62 R Freres e 7 x 65 R di sicuro, poi non ricordo....
M

da Marco B x Massimo  07/06/2019 12.39

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Bella descrizione, ma manca il PREZZO DI LISTINO almeno del modello base

da Massimo  07/06/2019 10.53

Re: Vecchie glorie - Kipplauf PRINZ 401 ZANARDINI calibro 7 x 65 R

Bella descrizione, ma manca il PREZZO DI LISTINO almeno del modello base

da Massimo  07/06/2019 10.53
Cerca nel Blog
Lista dei Blog