Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
obiettivo selvatico
dic6


06/12/2018 15.23 

Scheda della specie
 
Il più grande erbivoro selvatico d’Italia.  I maschi adulti possono essere lunghi sino a 2,50 m e alti, al garrese, sino a 1.2 m, con un peso che va da 200 a più di 250 kg nei casi eccezionali. La femmina è notevolmente più piccola, raggiungendo solo eccezionalmente i 2 mt di lunghezza e può raggiungere i 150 kg di peso.

Il cervo nobile deve il suo nome al portamento "altezzoso": con il collo eretto e la camminata elegante, si muove leggero ed elegante nei boschi più fitti, nelle praterie a diverse altitudini; è maestoso, veemente e veloce nel trotto e nel galoppo, tanto che in piena corsa può raggiungere e superare i 60 km/h, agile e abile nel salto che, talvolta, può raggiungere in altezza anche i 2 m e più del doppio in lunghezza. Una certa importanza assumono, soprattutto in funzione della caccia, le impronte che gli zoccoli del cervo lasciano sul terreno. Sia i maschi che le femmine vivono in gruppi monosessuali, con queste ultime che portano con sé anche i cuccioli non ancora indipendenti. Nell'ambito dei gruppi, solitamente vi sono sempre un paio di esemplari che fanno da sentinelle mentre il resto del branco si nutre. Durante l'estate, i cervi tendono a migrare ad altitudini maggiori, raggiungendo le praterie in quota, dove il cibo è presente in maggiori quantità.

In Italia, viene cacciato tramite la modalità della caccia di selezione, in base alla Legge 157 dell'11 febbraio 1992. Il numero di esemplari cacciabili viene stabilito da ogni comprensorio di caccia tramite la stesura di un piano di prelievo, costituito secondo le leggi regionali e le disposizioni provinciali in vigore e sulla base dei censimenti locali.

Tecnica di scatto

Immagine scattata in Appennino Tosco Emiliano alla fine di settembre 2018.
Scatto a mano libera in condizione vagante, nascosto tra la vegetazione sdraiato a terra.

Foto premiata
Titolo della foto “Alba in controsole.!!!!!”
La foto con 50.000 visualizzazioni è stata premiata ed esposta in copertina da Nature top Awarded.
È stata invitata su IN EXPLORE ed è presente in National Geographic group e in National Geographic society.

Attrezzatura

Canon EOS 5DS R  
Obiettivo Canon EF100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM + extender1.4x III Dati di scatto  ƒ/8.0,  focale 560.0 mm,  1/320 sc,   Iso 400,   impostazioni reflex in funzione manuale.

Giordano Tognarelli

Tags:

Tuo Nome:
Your website:
Titolo:
Commento:


162.158.78.230
Aggiungi un commento  Annulla 

1 commenti finora...

Re: Cervo nobile (Cervus elaphus)

Complimenti anche x questa foto, signor Tognarelli! A vederla sul cellulare, in piccolo, l'avevo scambiata x un dipinto... (Io aspetto sempre il mrstolone, eh?)

da Magic coldplay  09/12/2018 14.39