HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
UE Scottà: "Basta insidiare l'attività venatoria" Bozza Calendario venatorio Campania: per Fidc tutto da rifare Approvato il Piano faunistico venatorio di Perugia Dai cacciatori lombardi solidarietà all'On. Sergio Berlato Forza Italia non ricandida Berlato, correrà con Fratelli di Italia FACE e Arci Caccia: richiami vivi, positivo il voto del Parlamento UE Anuu Migratoristi: l'Europa conferma validità delle cacce tradizionali Europee Lega Nord: ecco i candidati amici della caccia Richiami vivi caccia "il Parlamento UE ne conferma la legittimità" Pressing sulla Regione da CCT per le risorse dovute Fidc: Lezioni di gestione faunistica ai ragazzi dell'agrario di Pescia Michela Pacassoni, tecnico faunistico: "la caccia tra ricordi e bellezza" Dalla caccia ambientalisti a costo zero Giulio Piccioni confermato alla guida di Federcaccia Terni Cruciani a La Zanzara: “viva la caccia!” SVI denuncia Zanoni e Striscia la notizia Mario Tozzi: i cacciatori? “spero si sterminino tra di loro” Anuu Val di Magra: facciamo volontariato ambientale e siamo cacciatori PRIMA LICENZA DI CACCIA: BRUNO MODUGNO DA MACCARESE AL TIROLO BigHunter Giovani: Andrea Barbieri "per la caccia possiamo fare di più" La "Giornata dell'Orgoglio Venatorio" sarà domenica 18 maggio In Umbria i “Grillini” con LIPU e Legambiente Calendario-legge Lombardia e Piano faunistico BG legittimi: respinto ricorso Wwf Calendario venatorio Liguria: si infuriano gli ambientalisti Ripopolamenti Alessandria: no alla "pronta caccia" Elezioni Europee PD: ecco gli anti e i pro caccia Europee PD: Renzi candida anche Zanoni Lipu contro i richiami vivi: 50 mila firme in Parlamento A BERGAMO SI PREPARA LA MARCIA NAZIONALE DELL'ORGOGLIO VENATORIO Piano Faunistico Veneto: oltre 700 le osservazioni presentate Caccia Liguria, qualcosa cambia nel nuovo calendario venatorio Arci Caccia Campania: le proposte sul calendario venatorio Cacciatori Tuscia danno vita ad un nuovo movimento per la caccia Caccia Liguria: l'anticipo è strategico per i ricorsi al Tar Calendario venatorio Liguria. Bruzzone: "meglio con legge regionale" Il lupo in Europa: in Germania si attivano i cacciatori Richiami vivi: continua la battaglia del Cupav di Bergamo Fidc: "dall'UE pronuncia storica sui calendari venatori italiani" Commissione Ue a Zanoni: la caccia italiana è conforme alle norme Ue

News Caccia

Cani: obbligo microchip e iscrizione all'anagrafe


venerdì 8 agosto 2008
    

È stata emanata il 6 agosto dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini un'ordinanza urgente che stimola Regioni e Comuni italiani a mettersi in regola con l'obbligo di registrare tutti i cani ad un'apposita anagrafe e marchiarli con microchip identificativi. Un provvedimento utile anche contro gli abbandoni che avvengono sistematicamente ogni estate: una registrazione capillare permetterebbe infatti di rintracciare i proprietari dei cani abbandonati e li inchioderebbe alle loro responsabilità. L'applicazione del microchip deve essere fatta da veterinari pubblici competenti per territorio o libero professionisti abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale, ai proprietari viene rilasciato un certificato di iscrizione che ne attesta la proprietà. Spetta ai comuni l'obbligo di registrare all'anagrafe tutti i cani randagi rinvenuti ed ospitati nei canili convenzionati e dotare le Polizie locali  di dispositivi per la lettura di microchip. L'ordinanza sottolinea anche il divieto di vendita dei cuccioli di età inferiore a 2 mesi e di cani non identificati e registrati: è al di sopra dei due mesi di età infatti che il microchip diventa obbligatorio. Entro 90 giorni dall'entrata in vigore dell'ordinanza il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali definirà, con un provvedimento da sancire in sede di Conferenza Stato-Regioni, le modalità per assicurare l'interoperatività tra la banca dati canina nazionale e le anagrafi canine regionali. Lo stesso provvedimento individuerà un unico documento di identificazione e registrazione dei cani, che dovrà essere adottato in sostituzione della certificazione attuale.

(Ansa)

Leggi tutte le News

Leggi tutte le news

0 commenti finora...