HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
Natura 2000 Award 2015: tra i vincitori anche cacciatori Sicilia: soppressa la riserva naturale Pantani di Pachino Europa: aumentano i cinghiali e diminuiscono i cacciatori Umbria: approvato calendario venatorio 2015 - 2016 Sardegna: approvato nuovo regolamento del Comitato regionale faunistico Toscana: parte il programma di feste e sagre dell'Arci Caccia Emergenza cinghiali: per Arci Caccia sono necessarie nuove norme Chip per i cani: per gli ambientalisti un pretesto per attaccare la caccia Commissione UE: status favorevole per il 52% degli uccelli Ispra sui daini di Ravenna: “è attività venatoria su specie cacciabile” 5 x 1000: crescono tutte le associazioni animaliste Bruzzone incontra i cacciatori della Val Bormida Ambiente, legalità, nutrizione e fauna selvatica: incontro al Game Fair Tordi Sardegna, proposta da FI per caccia a febbraio Marras, proposte per la caccia in Regione Comitato Orgoglio Venatorio "chi non fa non sbaglia" Tra Assisi e Bastia Umbra sfila l'orgoglio dei cacciatori Arci Caccia aderisce a "Voler bene all'Italia" AGRICOLTORI E CACCIA: PARLIAMONE Wilma, la cacciatrice con un passato da anticaccia Pepe: soddisfazione per l'applicazione dei piani di gestione degli ungulati Elezioni Regionali: CCT ai candidati "Impegni puntuali e conseguenti" Anuu, Arci Caccia, Fidc Grosseto: "ripristinare numero minimo cinghialai" Arci Caccia: "eradicare il bracconaggio" I dati della Ricerca e gli studi con telemetria satellitare: convegno di Montelupone Bruxelles: specie minacciate? La caccia aiuta a tutelarle Tutto pronto per la Giornata dell'Orgoglio Venatorio a Bastia Umbra (PG) Teramo: dal 16 maggio al via gestione del cinghiale Modena, caccia ungulati: maggiore mobilità per i cacciatori abilitati Francesca Lastrucci "per un vero cinofilo niente di meglio della caccia" Briano: "bracconaggio e caccia non vanno confusi" Ischia: Arci Caccia con il Corpo Forestale contro il bracconaggio A Caccia Village la presentazione ufficiale del Cd I cieli di ottobre Pagni (Pd): interventi più incisivi su caccia e agricoltura "La sopravvivenza della caccia passa per l’unità del mondo venatorio" Bologna: approvato calendario venatorio metropolitano Fidc Piemonte "il calendario venatorio deve essere modificato" Fidc e Anlc: "da risposta Vella dubbi su relazione inviata dal Ministero dell’Ambiente" Bruzzone e la caccia: video- intervista del candidato alle regionali Vella risponde a Briano: possibile discostarsi dai Key Concepts Pistoia: al via da sabato 9 maggio il prelievo selettivo del cinghiale Piemonte: Ferrero disponibile a modifiche sul calendario venatorio Teramo: "finalmente inizia gestione seria del cinghiale" In Romagna calano i cacciatori: "Metteremo mano alla legge regionale" Varato Calendario Venatorio Arezzo 2015 - 2016 Coldiretti Pescara: attivare caccia al cinghiale tutto l'anno Calendario venatorio Campania 2015 - 2016: le proposte della Regione Congresso Arci Caccia di Brescia: "tempo di rinnovamento" Theiner al Ministro Galletti: "no al divieto di caccia nei Parchi" Alessandro Piana "cacciatori liguri ingiustamente penalizzati" Caccia e tecnologia: se ne parla ad Ariano Arpino Approvato calendario venatorio Marche 2015 - 2016 Un documentario sulla caccia al femminile in Francia Basilicata al lavoro sul Calendario venatorio 2015 2016 CNCN: la selvaggina sana e buona su National Geographic Emendamenti alla Comunitaria per salvare lo spiedo bresciano Regionali Veneto: Zanoni candidato con la Moretti, Tosi contro Zaia Assemblea regionale CCT: "La nuova caccia in primo piano" Caccia migratoria: incontro nelle Marche sui nuovi studi A Spoleto assemblea Fidc con il presidente Dall'Olio ACL: la nostra attività Fidc Sardegna: continua il lavoro per un calendario corretto Fidc Piemonte risponde alle polemiche Coldiretti sulla caccia di selezione Fidc Piemonte: "Al contadino non far sapere…" Piemonte, impegno dalla Regione per nuova legge sulla caccia Abruzzo: ok a piani quinquiennali per gestione ungulati Targa d'onore a Luciano Nardini Arci Caccia: giornata del verde pulito con i bambini Loris dal Maistro vince il Campionato europeo di chioccolo Associazioni venatorie Piemonte: no alla caccia privata FKNK: Ingiusta la punizione collettiva per i cacciatori maltesi A Pescia la selvaggina fa scuola Bezzini, candidato in Toscana (PD): "sulla caccia occorre cambiare le leggi" Malta, caccia primaverile già chiusa Fava, caccia: danni agricoli e tutela tradizioni le ragioni delle deroghe Momenti di tensione alla Fiera degli Uccelli di Gussago Bologna: riattivato portale vocale per i cacciatori di selezione Daini Ravenna, Enpa: "ignorare parere Ispra come si fa con i calendari" Ambientalisti a Ferrero "prosegua con ridimensionamento della caccia" Padule Fucecchio: dal Ministero no all'allargamento dell'area protetta Commissione Ue a Zanoni: la caccia italiana è conforme alle norme Ue

News Caccia

Cani: obbligo microchip e iscrizione all'anagrafe


venerdì 8 agosto 2008
    

È stata emanata il 6 agosto dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini un'ordinanza urgente che stimola Regioni e Comuni italiani a mettersi in regola con l'obbligo di registrare tutti i cani ad un'apposita anagrafe e marchiarli con microchip identificativi. Un provvedimento utile anche contro gli abbandoni che avvengono sistematicamente ogni estate: una registrazione capillare permetterebbe infatti di rintracciare i proprietari dei cani abbandonati e li inchioderebbe alle loro responsabilità. L'applicazione del microchip deve essere fatta da veterinari pubblici competenti per territorio o libero professionisti abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale, ai proprietari viene rilasciato un certificato di iscrizione che ne attesta la proprietà. Spetta ai comuni l'obbligo di registrare all'anagrafe tutti i cani randagi rinvenuti ed ospitati nei canili convenzionati e dotare le Polizie locali  di dispositivi per la lettura di microchip. L'ordinanza sottolinea anche il divieto di vendita dei cuccioli di età inferiore a 2 mesi e di cani non identificati e registrati: è al di sopra dei due mesi di età infatti che il microchip diventa obbligatorio. Entro 90 giorni dall'entrata in vigore dell'ordinanza il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali definirà, con un provvedimento da sancire in sede di Conferenza Stato-Regioni, le modalità per assicurare l'interoperatività tra la banca dati canina nazionale e le anagrafi canine regionali. Lo stesso provvedimento individuerà un unico documento di identificazione e registrazione dei cani, che dovrà essere adottato in sostituzione della certificazione attuale.

(Ansa)

Leggi tutte le News

Leggi tutte le news

0 commenti finora...