HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca
PRIMA LICENZA DI CACCIA, Stella Faure: battesimo con la lepre Cpa Sardegna: danni alla caccia per mancata convocazione del Comitato Daini in sovrannumero Ravenna: chiarezza sugli abbattimenti Fototrappole in Umbria per incastrare i bracconieri Ricorso animalisti inammissibile. Bruzzone "condannati anche a pagare" Arci Caccia: non validi i tesserini rilasciati dall'ATC RM1 Senatore Panizza ricorda Moltrer e condanna l'animalista Rizzi Al via venerdì Mondo Caccia a Carrara nel segno della solidarietà Wwf e Legambiente Toscana protestano per la riforma degli ATC Un milione di euro in meno per i Parchi, Ispra si salva Acv e Enalcaccia Veneto contrarie al nuovo Piano faunistico Enrico Rizzi “felicissimo per la morte dei cacciatori”. Intervista a La Zanzara Regione Puglia sotto accusa: dove sono i soldi dei cacciatori? Lombardia: il confronto sulla caccia arrivi a Bruxelles Svi propone ATC unico regionale Fucile di Ibrahimovic all'asta per la cura del cancro ANUU: I NUBRIFAGI PENALIZZANO IL PASSO Calano le lepri: Piacenza chiude la caccia in anticipo La caccia in cucina, anche in Tv con Caccia alle stelle COME VORRESTE GLI ATC? SONDAGGIO SU BIGHUNTER.IT Pisa: 500 cacciatori alla ricerca della ragazza scomparsa Benedetta Butini: "Quando si va a caccia la sveglia non serve" CCT: nuova legge Toscana su ambiente esclude i cacciatori Legge caccia: si torna a parlare di modifiche alla 157/92 Cardia "dilettantismo Geo & Geo offende correttezza dei cacciatori" Arci Caccia Marche "ora Atc più efficaci" Fidc: "dall'UE pronuncia storica sui calendari venatori italiani"

News Caccia

Cani: obbligo microchip e iscrizione all'anagrafe


venerdì 8 agosto 2008
    

È stata emanata il 6 agosto dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini un'ordinanza urgente che stimola Regioni e Comuni italiani a mettersi in regola con l'obbligo di registrare tutti i cani ad un'apposita anagrafe e marchiarli con microchip identificativi. Un provvedimento utile anche contro gli abbandoni che avvengono sistematicamente ogni estate: una registrazione capillare permetterebbe infatti di rintracciare i proprietari dei cani abbandonati e li inchioderebbe alle loro responsabilità. L'applicazione del microchip deve essere fatta da veterinari pubblici competenti per territorio o libero professionisti abilitati ad accedere all'anagrafe canina regionale, ai proprietari viene rilasciato un certificato di iscrizione che ne attesta la proprietà. Spetta ai comuni l'obbligo di registrare all'anagrafe tutti i cani randagi rinvenuti ed ospitati nei canili convenzionati e dotare le Polizie locali  di dispositivi per la lettura di microchip. L'ordinanza sottolinea anche il divieto di vendita dei cuccioli di età inferiore a 2 mesi e di cani non identificati e registrati: è al di sopra dei due mesi di età infatti che il microchip diventa obbligatorio. Entro 90 giorni dall'entrata in vigore dell'ordinanza il ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali definirà, con un provvedimento da sancire in sede di Conferenza Stato-Regioni, le modalità per assicurare l'interoperatività tra la banca dati canina nazionale e le anagrafi canine regionali. Lo stesso provvedimento individuerà un unico documento di identificazione e registrazione dei cani, che dovrà essere adottato in sostituzione della certificazione attuale.

(Ansa)

Leggi tutte le News

Leggi tutte le news

0 commenti finora...